Skip to main content

Full text of "Speciali Win Magazine 20 - Setup perfetto"

See other formats


Anno VII, njo 5 (20) - Periodicità bimestrale - OTTOBRE/NOVEMBRE 2015 




Dagli autori della rivista di informatica e tecnologia più venduta in Italia 


WINDOWS 10 

20 PAGINE 

per installare, utilizzare 
e ottimizzare il nuovo 
OS Microsoft y 


SPECIALI 



Configura al meglio ogni tuo dispositivo 
hi-tech. Ecco la guida che mancava 


101 TRUCCHI VELOCI ED EFFICACI 

O Ripulisci a fondo il registro di sistema 0 Elimina i processi brucia-risorse 0 Proteggi il tuo 
Windows e i tuoi dati da virus e ficcanaso < Rendi il tuo smartphone 40% più veloce con i tool 
usati nei centri specializzati 0Le giuste impostazioni per ampliare la portata della rete Wi-Fi 
O Scarica oltre i limiti di banda O Metti in sicurezza le tue connessioni ... e tanto altro ancora! 







www.eset.it 


E N JOY SAFER TECHNOLOGY'- 



Co explore 

Il mondo online ti aspetta. 

A proteggerti penserà ESET. 


ESET Smart Security ti aiuta a sfruttare in piena sicurezza tutte le 
potenzialità offerte da Internet. 

LAntivirus e l'Antispyware proteggeranno il tuo sistema dal pericolo di 
malware. I programmi sospetti saranno bloccati dall'Exploit Blocker 
mentre l’Avanzato scanner della memoria si occuperà di fermare le 
minacce che sfuggono ai tradizionali controlli. 

Coditi la sicurezza di una navigazione senza pericoli, lascia che sia 
ESET a proteggere il tuo mondo digitale. 


DIVENTA RIVENDITORE 

partners.eset.it 


wwwww 


v 


FUTURE Time 

tecnologie antiulrus 



DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L'ITALIA: 

FUTURETIME S.R.L.-ROMA 









Sommario 



Win Magnine Spedai 

Anno VI - ruo 5 (20) - Ottobre/Novembre 2QL5 
Penodldià bimestrale 
Reg. Trib di Cs 741 dei 6 Ottobre 2009 
Cod SSN 2037-1608 
e-maft mnmag@ednuster.il 
wwM.wkimapzineJt 

DIRETTORE fDCTORUUi. Massimo Maaone 
WRETTORE RESPONSABtf: Massimo Mattone 

RESPONSABILE EDITORIALE: Gianmarto Bnjni 

EDTT0R: Carmelo Ranundo 

REDAZIONE: Paolo Tarsiano. Giancarlo Giovi narro, Retati* M Monaco 

SEGRETERIA Di REDAZIONE Rossana Scarte!! 

REALIZZAZIONE GRAFICA CROMATI ICA SJl 
RESPONSABtf GRAFICO W PROGETTO: Salvatore Vuono 
RESPONSABtf PRODUZIONE Giancarlo Slatta 
AREA TECNKA Darò Mazza 
LLUSTRAZXMk Tony Intieri 

IMPAGNAZXME L Monaco, L Ferraro, F. Maddalene. T. Diacono 

PUBBLICITÀ; MASTER ADVERTISING s rl 
Viale Andrea Dona, 17 - 201» Miano ■ W. <B 83121211 
Fax 02 83121207 
advertisingC'Vi edmasteiii 


WINDOWS! INTERNET ISMARTPHONE 


EDITORE: Edmoni Master ipA 
Ife 8 D*ar. 13 - 87(86 RODE (CS) 

PRESIDENTE E AMMJMSTRATORE DELEGATO. Massimo Sesti 


SETUP 

PERFETTO 

Configura al meglio ogni tuo 
dispositivo hi-tech. Ecco la 
guida che mancava 


[ 101 TRUCCHI VELOCI ED EFFICACI | 

O Ripulisci a fondo il registro di sistema 0 Elimina i processi 
brucia-risorse 0 Proteggi il tuo Windows e i tuoi dati da 
virus e ficcanaso 0 Rendi il tuo smartphone 40% più 
veloce con i tool usati nei centri specializzati 0Le giuste 
impostazioni per ampliare la portata della rete Wi-Fi 
0 Scarica oltre i limiti di banda 0 Metti in sicurezza le tue 
connessioni ... e tanto altro ancora! 


ARRETRATI 

inm 

Costo arretrali (a copiai i prezzo (fi copertina» €610 
(spedizione con corriere) 

Prima di inviate i pagamenti verificare la dsponibiStà dete copie arrenale 
Inviando una e-mai ad anetjati@ed maser ir e la copia dei p ag amen to 
potrà essere inviata via email orda (axal a 19950.00 05 Li richiesta con¬ 
tenente I Vs. dati anagrafld e II nome della rivista, dovrà essere Inviata vta 
fax al nun. 19950.0005* oppure via posta a EDIZIONI MASTER S.pA Viale 
Andrea Dori* 17 • 20124 Miano, dopo avere effettuato I pagamento, secon¬ 
do le modani di seguilo etencair 

- asse*» bancario non trasfciMe (da ImtaK frt fcxso difesa con la ritte»); 

- carta di rato, bratta Vtea. Cartaa o Etrocard/Masfcrtard Inviando la Vi. aun>- 
nzzaaone, fl numero d care* la data & scadenza, fìntesa&no della carta e i axÈcc 
CWZ cioè le torte 3 afre <M codice numerico riporto sul reta defa cartai 
-BonifMsbancarioiniestabaEDCZnMMASIERSpAcAiBANCADiai&VTDa)- 
OKRAnVO DI CAAJGATE E NZAGO SI. - I8ANITVR084S333200000000066000 
Qntoe copia deli dUna insieme atta ifchfaal. 


SOSTTTUZIONE (Mora nei prodotti fossero rinvenni difetti o ttrpaferionichenei* 
masseto la filinone di pane defu»*, è pretesa la sostatone patita previo irv» 
del rrattiale dfeata La sosauàone saà emanati se il problema saà mancati e 
secateti entro e noe otte 10 geni cito dato eftalva di aojuslo in edicola e nei punti 
ucndta autorizzati ‘dando lede 1 ombro post*? d restatone òri musiate, 
inviare I supporlo difettoso ài busa chiusa a: 

Edizioni Master - Servizio dienti Viale Andrea Dotta. 17 - 20124 Mtono 


SERVIZIO CLIENTI 

@ servizioclierrti@edma8ter.it 

199.50.00.05' a* 199.50.50.51 

semona m turatone • dal lunediai venerdì 10 00-13.00 

•Corto rnamm: tato t a nta ula 0,110 C r Ka a nuiu» d cowrwm. ai -Ve Issa. 
(Ktoe-xMntHDHTi» date disianza. Da ra» motta :tm: optrtora estopMVbra uitzzrc 


ASSISTENZA TECNICA mrwnag® edmaster ,it 
STAMPA: ROTO PRESS NTERNATIONAL 1x1 
Via MotteL 106 - 40138 - Bologna 
DUPLICAZIONE SUPPORTI: Erutta Sii-Via Erto) Fermi 13 
Buiago di Molgcsa (ME) 

D6TRBUT0RE ESCLU5M) PW LTW1A 

m-dis distribuzione media IpA - via Cazzando, 19 - 20132 Miano 

tal: 02/25.821 

Fìnto (fi stampa» nel mese di Senemtxe 2015 

>teswvi parte deh ima può essere In don nKdoxwxkaa senza a u iatJ7 g ione apra dbà- 
aon Master Manowm etto «wnd arto* se non pubtìoi nor a restai scoro. Edmcrt Ma» 
non sari In afcui oso teponsaMe pai tana M e >o nbm tartare taf utfczo de pwpirvn 
«menai nei nepoe» ntonedde ateneo ala (Mai e>-o per ««nudi anemie de# sni te¬ 
sina «ponsaUM i ndta, esuma da Edtoerl Mas» per dami datarti da mib intarmata non 
tanaceti dagl armane iltùd titano Mi maswizautone dd *eqo«. **xrf è rwcN patri 
«no dati sena nfcse i ietto tmt Mndms * in raarthb «pera» d IfooxA (opaistan 


1 =111 1 

I JCX.E.S. 

Téchjt 

» » Vi* 


i r&v# ut 






Sommario 




I prezzi di tutti i prodotti riportati aH'intemo della rivista potrebbero subire variazioni e sono da intendersi IVA inclusa 


Gli strumenti segreti 

di Windows 10.08 

Solo noi ti diciamo come attivare e usare i controlli 
nascosti per ottenere il massimo dal tuo nuovo 
Sistema Operativo 

Windows 10 Security Center.12 

I tool ufficiali e la guida pratica per blindare il nuovo 
OS e navigare sicuri al 100% 

li nuovo Windows 10 
è tuo, gratis!.18 

Con la nostra guida lo installi su PC, smartphone 
e tablet Solo cosi potrai provare le sue nuove e 
incredibili funzioni 

Windows più veloce, gratis!.28 

Le dritte dei nostri esperti e il software completo 
per mettere le mani nel cuore del sistema e dare 
più grinta al tuo PC 

Windows 8 senza password.37 

•/ Esiste un modo per velocizzare la procedura di 
login all'avvio del computer? 

•/ Come faccio a creare un account locale per 
l'ultimo sistema operativo Microsoft? 


Protezione totale a 360 gradi.40 

Il migliore antivirus? Te lo diamo noi! È sempre 
aggiornato e pronto per Windows 10 

eMule 2016: a volte ritornano... .44 

Con la nuova versione del Mulo possiamo sfruttare 
al meglio la connessione ADSL e scaricare a 
manetta dai canali del file sharing 

eMule &Torrent 

l'unione fa la forza!.46 

Abbiamo scovato il software per accedere 
contemporaneamente a tutte le reti Peer to Peer. 
Provare per... scaricare a mille! 

Naviga in Rete a tutto gas.48 

Ecco come configurare e ottimizzare l'ADSL di casa 
per sfrecciare su Internet 

Una rete Wi-Fi per gli ospiti.52 

Scopri come creare facilmente una Guest Network 
per giocare in multiplayer con i tuoi amici 

Un robot nel tuo PC.54 

Configura PC e smartphone per automatizzare 
rinvio di SMS ed e-mail, aggiornare Facebook... 

10 trucchi per Skype.58 

Utilizzare due profili contemporaneamente, inviare 
messaggi video e tanto altro. Ecco le dritte per usare 

11 famoso software VolP come veri esperti 

Maledette toolbar!.60 

Rallentano la navigazione, consumano memoria e 
rubano dati personali. Rimuovile per sempre 

Fai il checkup al tuo router.64 

Ti diciamo come verificare che i parametri Internet 
sianocorietti e non manipolati da hacker e 
malintenzionati 


La mia casa è cablata!.66 

Tutte le soluzioni per condividere ADSL, file, cartelle 
e stampanti tra i dispositivi della tua rete LAN 
domestica 

Condividiamo i dati in LAN.71 

Ecco come creare una cartella condivisa sul PC 
accessibile via rete dal nostro smartphone o dal 
tablet Android 

Una stampante mille computer... 74 

Ecco come condividere la periferica per stampare 
da qualsiasi PC o smartphone connesso in rete 
domestica 


WhatsApp due in uno!.92 

Ti sveliamo il trucco per avere due account della 
nota app di messagistica sullo stesso 
smartphone 

Antifurto hi-tech 

per smartphone.94 

Scopri come proteggere i tuoi preziosi dispositivi 
da furti e smarrimenti. Con l'app giusta li rintracci e 
metti al sicuro i tuoi dati! 


Mettiamo al sicuro 

la nostra LAN.76 

Dopo aver configurato i vari dispositivi della rete, d 
concentreremo sugli aspetti riguardanti la sicurezza. 
Vediamo come procedere 


Sincronizza il tuo mondo!.81 

Scopri come mettere al sicuro i tuoi dati e averli 
sempre a disposizione su ogni device 


Smartphone 40% più veloce.84 

Ecco i tool usati nei centri specializzati per eseguire 
il checkup e ottimizzare CPU, memoria, sensori e 
batteria 


§ iivio infinito per le tue foto.. 88 

zia le tue immagini digitali sul cl oud e 
ir idile con chi vuouloTspazioìtèllo/eg ala 
Goòglèjl ' 


Il tuo Windows 

senza errori.38 

Effettuiamo una scansione completa del 
RC correggendo ili-auto matico gli errori 
rilevati 


4 Win Magazine Speciali 



































VOYAGER MAGAZINE 

il nostro mensile di domande a caccia di RISPOSTE! 


srm 3 i l i o \ 

R 115 MASTER 



rappoi 


V 


Com 


LA RIVISTA UFFICIALE DEL PROGRAMMA TV MI 

— 


Bellezze d'Egitto 

Viaggio fotografico tra 
le meraviglie del paese, 
dalle piramidi a Luxor 


Rapiti dagli extraterrestri? 

La nostra indagine 
sui casi italiani 

INCONTRI 


CON GLI 


NELLO SPAZIO C r E 
UN'ALTRA TERRA" 

La clamorosa scoperta è stata fatta di recente 
dalla Nasa grazie al telescopio Kepler 


I SOTTERRANEI QUELLA COLONNA 

DI ROMA IMPOSSIBILE 

Nascondono laghi, tunnel * É in ferro ma non presenta ruggine 

ed enormi cavità labirintiche nonostante sia rimasta esposta 

a oltre trenta metri dj profondità alle intemperie per 1.600 anni 


f L’altra storia 

La battaglia 
degli 800 marti 

J Centinaia di uo 
[ hanno dato la 
' in none de 


ogni mese 

IN EDICOLA 


Cc^i’l 


Roi Voyager è in marcito Rat-Ratflotetevtslone Italiana S41À 
concesso su leena esclusiva Rai 

















0 II software sul DVD-Rom 



INCLUDE 


DVD da 4,3 GB 


Ashampoo 
Media Sync 102 B J 

Gestisci e sincronizza facil¬ 
mente musica, video e foto 



Paragon Resaie Kit BJ 

Il tool di recoveiy per recu¬ 
perare file e dati da dischi e 
partizioni 

File: imJ9J1_20l4ip 




Engelmann MovieSa ver 4 

Gratis sul computer "tonnel¬ 
late” di video e musica 


Fie: mmiesavert Jreejxe 



eMule osob B J 

Il più famoso programma 

P2P si rinnova! 

Tipo: Freeware 

File: eMule0.50b BETA1 -Installerjip 

e MB iilii j ili ìli 

^ £ 


Tweaking Windows 
Repair 310 O 

Corregge gli errori di sistema 
con pochi clic 

Rie: wmdDws_(Bpar_ai(u>p 


Ashampoo Buming 
Studio 2015 O 
Masterizzazione professio¬ 
nale senza compromessi! 

File: astBmpw_bumina_s&i- 
*_2015_18315ip 



Ashampoo Photo 
Optimizer 5 O 

Ritocca e migliora i tuoi scatti 
aggiungendo effetti da urlo 



cFosSpeed 10.08 BJ 

Il programma che mette il 
turbo alla tua connessione 
Internet 


Fte:cfosspctd4) 


p 


BSI 


.. Mi 


Kaspersky Phound! 

Il lucchetto digitale per di¬ 
spositivi Android 

Fie: Web DVD 



SOFTWARE COMPLETI 



Qmoo 360 TOTAL SECURIIY 6.10 

Protezione a 360 ° con funzioni di tuning PC 

Potente suite di sicurezza che utilizza 3 motori di scansione: uno proprie¬ 
tario che funziona sul doud, più quelli di Avira e di Bitdefender. Possiamo 
scegliere il tipo di protezione da abilitare tra una "base", che ha un impatto 
minimo sulle prestazioni del PC, una "bilanciata" e una "più sicura", che at¬ 
tiva tutti e tre i motori di scansione. Oltre all'antivirus, offre anche una serie 
di soluzioni per il tuning del sistema. Ha il modulo per la cancellazione dei 
file inutili, quello per disabilitare le app e i processi in background. 


BITC0MET1.38 ui 

Emule e BitTorrent in un solo programma 

Si stratta di un download manager con il supporto per BitTorrent, che consente 
di scaricare i file attraverso i protocolli HTTP e FTP ed anche e2K (quelli usati da 
eMule). BitComet integra uno strumento UPNP di auto-configurazione con il router, 
categorie personalizzate per organizzare al meglio i file, velocità di trasferimen¬ 
to regolabile, funzioni di resumé per i download interrotti, anteprima durante il 
download e molte altre funzioni avanzate E per i più esigenti, anche una funzio¬ 
ne per scaricare video da YbuTube, Google Video, Metacafee e tanti altri. 


Rie: BitCometzip 



Rle:360TS Setupzip 































































Il software sul DVD-Rom (£) 


Cerberus antifurto 

Proteggi il dispositivo da furti 
e smarrimenti 

He: Web DVD 

Prey Arni TheftiOS O 

L'antifurto che scatta le foto 
al ladro 

He: Web DVD 



GodMode 

Attivare e usare i controlli 
nascosti su Windows 10 


Rie: godradejar 



Prey Arni Theft 
Android O 

L'antifurto che scatta le foto 
al ladro 


He: Web DVD 



«u a/ttt-thcft 


Already a Prey user 
New user 


Ekahau Heatmapper 114 

Crea una mappa con il se¬ 
gnale della connessione Wifi 

He: Eitahau Heatmapper-Seb^p 



Qean Master (Android) 

Pulizia completa dai file 
"spazzatura" 

Rie: Web DVD 



Skype 7.6 tl 

Telefona, scrivi e condividi 
gratis in tutto il mondo 

File : SkypeSetupFuAzip 



S Tools+ (Android) U 

L'hardware del telefonino.. 

He: Web DVD 



Adobe Acrobat 
ReaderDC □ 

Adobe Rash Player 17 il 

Adobe Shockwave 
Player 1219 BJ 

TOR Browser 453 B ■ 

K-Lite Codec 
Pack Mega U 30 U 

VLC Media Player 21 BJ 


uTorrent 142 O 
7 -Zip 728 BJ 
Daemon 

Tools Lite 1010 BJ 

Freemake Video 
Converter 416 BJ 

TV Dream Player <„m B I 

Avira Amivirus 
Freeware 2015 B J 

Notepad++ ,8 6 ■ 


| SPECIALE TOOLBAR C1EANER 


lunkware 
Removai Tool 

CQeaner * 

AdwQeaner 

Malwarebytes 
Ami-Ma Iware 

Revo Uninstaller 

Toolbar Cleaner ‘ 

PC Decrapifìer 

Unchedcy * 

Anvi Slim Toolbar 


A A d wy nn P - 

WinOptimizer 


Jki-' | k'iMlf»* | I 1 _ X 


irmtAW ii;o nrnhtoni 



"W 





Pitela 

MSprWtow I «!•**> 


Ottimizza 

ttprotrtMM 


frotegr> 

I 


Riputi «cari Moni* O 


ASHAMP00 WINOPTIMIZER 2015 ej 

Ottimizza il PC ed evita i fastidiosi blocchi di sistema 

WinOptimizer è la suite di strumenti die aiutano a mantenere il computo in perfet¬ 
ta efficienza e senza particolari competenze informatiche avanzate. I più pigri ap¬ 
prezzeranno sicuramente la funzione One Clic Optimizer, che consente di effettuare 
tutte le ottimizzazione con un solo die dei mouse. Mentre, le operazioni manuali 
e attivabili dalia sezione Moduli, consentono un maggiore contralto e un migliore 
adattamento delle procedure di ottimizzazione alle nostre specifiche esigenze, così 
da frantile un intervento diretto su problemi spedfki 


ASHAMP00 HDD CONTROL 

Come un vero dottore, si prende cura del tuo disco rigido 

Rie System frammentati causano tempi di accesso più lunghi e l'usu¬ 
ra meccanica porta inevitabilmente alla perdita di dati e a guasti del 
disco. HDD Control 2 riporterà a nuova vita il tuo disco grazie a diver¬ 
si tool che si occupano di monitorare, pulire e deframmentare i di¬ 
schi. Il software supporta tutti i dischi IDE più comuni, Serial ATA 
e fornisce anche il supporto per i dischi rigidi USB esterni ed SSD. 
Rle:ashampoo hdd controlzip 



Rle:ashampoo winoptimizerzip 

























































C* Il setup perfetto 


Speciale trucchi | Windows 10 


Gli stranienti segreti 
di Windows 10 


Solo noi ti diciamo come attivare e usare i controlli nascosti 
per ottenere il massimo dal tuo nuovo Sistema Operativo 


I l nuovo sistema operativo Windows 10 ha 
sancito il ritorno del menu Start oltre all’in¬ 
terfaccia ancora più semplice e intuitiva. 
Microsoft ne ha volutamente nascosto alcu¬ 
ne per renderne l’uso facile a chiunque e non 
confondere le idee a chi non ha molta dime¬ 
stichezza col computer, tenendo comunque 
presente che sono sempre attivabili a patto 
di sapere dove andarle a trovare. Se, quindi, 
desideriamo fare qualcosa di specifico co¬ 
me modificare un’impostazione (ad esempio 
cambiare il programma predefinito per aprire 
un determinato file), occorre spulciare menu 
e sottomenu, addentrandosi nei meandri del 
sistema e passando tra impostazioni dai nomi 
non proprio accessibili. Il problema è che a 
volte ignoriamo persino l'esistenza di queste 


funzioni, figuriamoci se sappiamo anche come 
attivarle. La soluzione sta nel GodMode, un 
particolare strumento integrato in Windows 

10 (e anche nelle versioni precedenti) che per¬ 
mette di accedere direttamente a tutte le impo¬ 
stazioni più interessanti, fornendo un chiaro 
elenco delle modifiche che possiamo applicare 
e dei collegamenti diretti alla schermata da cui 
agire, senza bisogno di estenuanti ricerche nei 
menu del sistema. 

Le funzioni nascoste 

11 GodMode non è presente nel nuovo menu Start 
né tantomeno in qualche finestra del Pannello 
di controllo. Occorre pertanto attivarlo manual¬ 
mente: per farlo basta creare una nuova cartella 
seguendo la procedura che descriveremo in 


queste pagine. Al suo interno verranno automa¬ 
ticamente raccolte ben 262 funzioni nascoste di 
Wi ndows 10. Queste features sono raggruppate 
per categoria, ma possiamo sempre elencarle 
in ordine alfabetico per trovare velocemente 
quella che ci serve. Si tratta di impostazioni sulla 
sicurezza, la gestione degli account, la grafica 
del desktop, la forma del cursore del mouse, i 
suoni di Windows, le opzioni di risparmio ener¬ 
getico e altro ancora. La cartella GodMode può 
essere quindi considerata una sorta di cassetta 
degli attrezzi all'interno della quale troveremo 
tutti gli strumenti utili ad amministrare il no¬ 
stro computer. Cosa aspettiamo allora? Ecco 
la guida passo passo per attivare le funzioni 
più interessanti e personalizzare Windows 10 
come più ci piace! 



Oggi quasi tutti i PC sono dotati di un let¬ 
tore di memory card. Possiamo fare in 
modo che le immagini e i video vengano 
automaticamente salvati sul computer 
quando inseriamo la scheda della foto¬ 
camera. Ecco come. 

Per farlo da GodMode cucchiamo su Cam¬ 
bia impostazioni prede finite per supporti 



o dispositivi. Dal menu a tendina in Sche¬ 
da di memoria selezioniamo Importa fo¬ 
to e video (Foto) e clicchiamo su Salva. In 
questo modo salveremo velocemente nel¬ 
la cartella Foto le immagini contenute nel¬ 
la memory card. 


(7) I COLLEGAMENTI 
V NELLA BARRA DI 
WINDOWS 


Molti mettono sul desktop le icone e i 
collegamenti alle cartelle per accedervi 
velocemente, ma quando il piano di lavo¬ 
ro è invaso dalle finestre dei programmi 
aperti, diventano poco pratici. Vediamo 
come avere i collegamenti sempre a di¬ 
sposizione nella barra di Windows che, 
invece, resta sempre visibile. 

Per ottenere questo risultato basta ricorrere 
alla funzione Attiva o disattiva barre degli 
strumenti sulla barra delle applicazioni del 
GodMode. Nella finestra che si apre dopo 
averci cliccato sopra, spuntiamo la casel¬ 
la di controllo Desktop e confermiamo con 



0K. Nella barra delle applicazioni di Win¬ 
dows apparirà ora la nuova voce Desktop. 
Facendo clic sulle freccette alla sua destra 
verrà mostrato l’elenco di tutte le Icone e I 
collegamenti attivi sul desktop. 



A volte ci capita di voler ascoltare la musi¬ 
ca o guardare dei video anche quando non 
stiamo usando il computer servendoci di 


8 Win Magazine Speciali 


























| Windows 10 | Speciale trucchi | 


Il setup perfetto C* 


Abilitiamo la modalità GodMode 

Per attivare il tool avanzato che ci permetterà di accedere alle funzioni nascoste di Windows 10 non dobbiamo 
fare altro che creare una nuova cartella sul desktop seguendo alcune semplici accortezze. Ecco quali sono. 




^ Coniamo il file del GodMode 

Per creare la cassetta con gli attrezzi nasco¬ 
sti in Windows 10, copiamo il file godmode. 
taf (che trovi sul Win DVD-Rom) in una cartella del 
PC e clicchiamoci sopra due volte. Verrà creata la 
nuova directory Cartelle Speciali dove troveremo gli 
strumenti avanzati tra cui il God Mode. 


La procedura manuale 

2 1 In alternativa possiamo eseguire manual¬ 
mente la stessa operazione cliccando 
col destro sul desktop, andando in Nuovo e sce¬ 
gliendo Cartella. Nominiamo la cartella GodMode. 
{ED7BA470-8E54-465E-825C-99712043E01C} 
(essa assumerà l'icona del Pannello di controllo). 


^ Accesso a tutte le funzioni 

Facciamo doppio clic sulla cartella: per ordi¬ 
nare alfabeticamente gli strumenti cicchia¬ 
mo col tasto destro in una zona vuota e scegliamo 
Raggruppa per/Nome. Per praticità possiamo creare 
sul desktop una nuova cartella GodMode Preferiti in 
cui trascinare gli strumenti che usiamo più spesso. 



V MBr" LEGGE 

Utilizzando l’assistente vocale possiamo 
leggere il testo mostrato sullo schermo 
del computer. Può essere utile sia per 
le persone che hanno problemi di vista, 
sia quando non possiamo visualizzare lo 
schermo perché impegnati a fare altro. 
GodMode ci viene velocemente in aiuto 
attraverso l’assistente vocale. Facciamo 
doppio clic su Lettura testo tramite As¬ 
sistente vocale e poi su Avvia assistente 
vocale. A questo punto il computer inizierà 
a leggere il testo selezionato sullo scher¬ 
mo col mouse. Per interrompere l'assi¬ 
stente vocale basta premere la combina¬ 
zione Win + Invio. 


un altro dispositivo connesso alla rete di 
casa. Possiamo ad esempio riprodurre un 
album sul tablet in cucina mentre siamo 
intenti a preparare la cena. Ecco come. 

Per farlo usiamo la funzione Opzioni flussi 
multimediali presente in GodMode e cuc¬ 
chiamo su Attiva flusso multimediale. In 
questo modo possiamo rendere disponi¬ 
bili agli altri dispositivi presenti nella stes¬ 
sa rete Wi-Fi o cablata le foto, la musica e 
i video del Catalogo multimediale del PC. 




INSTALLIAMO LA 
STAMPANTE WI-FI 


Oggigiorno molte stampanti sono wireless 
e possono essere installate facilmente su 
Windows 10. Dopo averne collegata una 
alla rete di casa, con la funzione Aggiungi 
un dispositivo del GodMode apriamo im¬ 
mediatamente la schermata corretta per 
eseguire questa operazione e configurarla 
correttamente. 

Dopo aver cliccato sulla voce Aggiungi un 
dispositivo, il computer Inizierà a cerca¬ 
re tutti i dispositivi connessi alla rete di ca¬ 
sa. Tra questi vedremo comparire la nostra 
stampante Wi-Fi o cablata. Selezioniamo¬ 
la e clicchiamo su Avanti. In genere i dri¬ 
ver necessari sono già presenti nel compu¬ 
ter e la stampante viene riconosciuta auto¬ 
maticamente: basta attendere che i file ne¬ 
cessari vengano installati. La stampante ap¬ 
pena installata viene sempre impostata co¬ 
me predefìnita: per cambiare questa impo¬ 
stazione non dobbiamo fare altro che usa¬ 
re la funzione Cambia stampante predefi- 
nita del GodMode. Potremo riconoscere fa¬ 
cilmente quella attualmente selezionata co¬ 
me predefinita perché è contrassegnata da 
un segno di spunta verde. Per selezionarne 
un’altra facciamo clic su di essa con il tasto ► 


Speciali Win Magazine 9 











































C* Il setup perfetto 


Speciale trucchi | Windows 10 


destro del mouse e poi selezioniamo Impo¬ 
sta come stampante predefinita dal menu 
contestuale che appare. 



Per impostazione piedefinita Windows 10 
nasconde le estensioni dei file. Per esem¬ 
pio il file Ricerca.pdf viene visualizzato 
come Ricerca. Questo, però, comporta un 
certo rìschio perché un malintenzionato 
potrebbe sfruttare questa modalità per 
nascondere un file eseguibile pericoloso 
come un virus. Un malware nominato, ad 
esempio, con Ricerca.pdf.exe può essere 
visualizzato come Ricerca.pdfe d essere 
scambiato per un innocuo documento PDF. 
Per modificare questa impostazione sfrut¬ 
tiamo la funzione Mostra/Nascondi esten¬ 
sioni fife del GodMode. Nella schermata che 
appare, nell'elenco Impostazioni avanzate 
cerchiamo la voce Nascondi le estensioni 
peri tipi di file conosciuti (può essere ne¬ 
cessario usare la barra di scorrimento la¬ 
terale per visualizzarla) e rimuoviamo il se¬ 
gno di spunta dalla relativa casella di con¬ 
trollo. Confermiamo la modifica cuccando 
su OK : ora le estensioni verranno sempre 
visualizzate. 




Quando cucchiamo su un file Windows 10 
lo apre automaticamente col programma 
predefinito. Per riprodurre la musica o 
visualizzare i video, ad esempio, potrebbe 
essere avviato automaticamente Media 
Player, ma come possiamo fare se vo¬ 
gliamo aprire alcuni file, ad esempio i 
video in AVI, con un programma diverso 
come VLC? Nessun problema, grazie al 
GodMode. 

Se vogliamo che i film in DivX (che hanno 
estensione AVI) vengano aperti con VLC, av¬ 
viamo la funzione Aprì un tipo di file sempre 
con lo stesso programma. Nella schermata 



che appare selezioniamo il formato che vo¬ 
gliamo associare e clicchiamo sul tasto 
Cambia programma. Indichiamo il softwa¬ 
re che ci interessa e confermiamo con OK. 
Il formato AVI ha ora un'associazione di fi¬ 
le differente. In Windows 10 possiamo an¬ 
che selezionare Cerca un’app nello Sta¬ 
re-. in questo modo potremo installare ve¬ 
locemente l'applicazione scaricandola dal 
Windows Store. 

(f) OTTIMIZZIAMO 
V LE RICERCHE 

Quando eseguiamo una ricerca in Win¬ 
dows 10, per la gran parte dei file (esclusi 
solo quelli della lista di indicizzazione) 
le corrispondenze vengono trovate solo 
nelle parole presenti nel loro nome e non 
nei dati interni. Ciò avviene, ad esempio, 
con il campo Autore dei tag di un MP3. 
Vediamo come cambiare rapidamente 
questa impostazione. 

Per farlo usiamo la funzione Cambia le op¬ 
zioni di ricerca di file e cartelle di GodMode. 
Avviamola, attiviamo l’opzione Cerca sem¬ 
pre nomi di file e contenuti (l'operazione 
potrebbe richiedere alcuni minuti) e confer¬ 
miamo con OK. Se ora nel campo Ricerca 
in Windows e ne! Web digitiamo un termi¬ 
ne particolare e confermiamo con Invio, la 
ricerca richiederà un po’ più di tempo, ma 
darà molti più risultati. 


V u ei» fl M0LT0 

Quando facciamo una ricerca sul PC, se 
abbiamo un hard disk molto capiente 
Windows 10 potrebbe metterci anche 
molto tempo prima di trovare il file che ci 
serve. Il sistema operativo per velocizzare 
la ricerca può creare automaticamente 
gli indici del contenuto dei file presenti 
in alcune cartelle. 

Per inserire altre cartelle tra quelle indiciz¬ 
zate avviamo la funzione Cambia modalità 
delle ricerche Windows presente in God¬ 
Mode. La finestra ci mostrerà innanzitutto 
la lista delle cartelle attualmente indicizzate. 
Per aggiungere altre directory clicchiamo su 
Modifica, quindi su Mostra tutti ipercorsi 
per far apparire anche le altre cartelle pre¬ 
senti nell’hard disk. Con un doppio clic pos¬ 
siamo visualizzare le sottocartelle. Per indi¬ 
cizzarne o escluderne una, basta aggiunge¬ 
re o rimuovere la spunta dalla relativa ca¬ 
sella di controllo e premere OK. Cliccando 
invece su Avanzate e andando poi in Tipi 
di file possiamo selezionare l'opzione In¬ 
dicizza le proprietà e il contenuta dei file 
che consente di indicizzare anche il conte¬ 
nuto dei vari file. 




V DEL ST° 

Se abbiamo un computer portatile, quando 
abbassiamo lo schermo normalmente il 
sistema operativo passa alla modalità 
standby: il monitor si spegne e il com¬ 
puter si mette In uno stato di latenza, ma 
non viene completamente chiuso così 
da poter essere riavviato velocemente. 
Se il notebook non è collegato alla presa 
di corrente e lo lasciamo in questo stato, 
dopo un po’ di tempo la batterìa si con¬ 
suma ugualmente. Per evitare che questo 
accada possiamo fare il modo che, quando 
abbassiamo il coperchio, il PC si spenga 
completamente. 


10 Win Magazlne Speciali 




















































Windows 10 | Speciale trucchi | 


Il setup perfetto^ 


Tutto a portata di clic 

Con i comandi Shell [vedi tabella) possiamo creare scorciatoie per altre funzioni 
non presenti in GodMode con tanto di tasto personalizzato sul desktop. 



^ Creiamo il collegamento 

Per creare un pulsante a una funzione cucchiamo 
sul desktop col destro e scegliamo Nuovo/Col¬ 
legamento. Digitiamo explorer.exe SHELL, dove SHELL 
è il comando: per creare un collegamento per la fine¬ 
stra Eseguila stringa è explorer.exe shell:::{2559a1f3- 
21d7-11d4-bdaf-00c04f60b9f0}. 


Un tasto personalizzato 

Premiamo Avanti, assegniamo un nome al col- 
legamento e premiamo Fine. Per personalizzare 
l'icona del pulsante dicchiamoci sopra col destro, sce¬ 
gliamo Proprietà e facciamo die su Cambia icona Sce¬ 
gliamo una tra quelle disponibili o premiamo su Sfoglia 
se vogliamo usare altre immagini. 


Per modificare questa impostazione usiamo 
la funzione Cambia le operazioni eseguite 
alla chiusura coperchio. Apriamo quindi II 
menu a tendina Quando viene chiuso il co¬ 
perchio che si trova nella colonna A batte¬ 
ria e selezioniamo l’impostazione che pre¬ 
feriamo: in questo caso scegliamo Arresta 
il sistema in modo che il PC venga spent- 
completamente. Confermiamo le modifiche 
apportate diccando su Salva cambiamenti. 


Cucchiamo due volte sulla funzione Cambia 
home page si apre la schermata da cui pos¬ 
siamo vedere l’indirizzo della nostra home 
page attuale. Nella finestra Pagina inizia¬ 
le possiamo cancellare quella predefinita e 


digitarne una nuova, che può essere quella 
di Google o di qualsiasi altro sito. Possiamo 
anche definire più di una home page, elen¬ 
candole una di seguito all’altra. In questo 
modo all'avvio del browser si apriranno più 
schede differenti. 


(ft METTIAMO ORDINE 
V ALLE APPLICAZIONI 

Se apriamo più finestre del medesimo tipo, 
Windows 10 può raggrupparle in un’unica 
voce sulla bana delle applicazioni. Utiliz¬ 
zando lo strumento Raggruppa finestre 
simili sulla barra delle applicazioni del 
GodMode possiamo impostare questa 
funzione. 

Le opzioni disponibili sono elencate nel me¬ 
nu a tendina Pulsanti della barra delle ap¬ 
plicazioni e possiamo scegliere tra tre op¬ 
zioni: Combina sempre, mostra solo ico¬ 
ne, Combina se necessario e Non combi¬ 
nare. Scelta la modalità, dobbiamo clicca¬ 
re su OKper confermare. 



I COMANDI SHELL INDISPENSABILI 

Ecco le principali stringhe utili per creare pratiche scorciatoie su Windows 10. 


FUNZIONE COMANDO SHELL 


(T) PARTIAMO CON 
V LA PAGINA GIUSTA 

Utilizzando la funzione Cambia home pa¬ 
ge del GodMode possiamo modificare la 
pagina iniziale di Internet Explorer senza 
dover neanche avviare il browserI 



STRUMENTI DI AMMINISTRAZIONE 
TUTTI GLI ELEMENTI DEL PANNELLO DI CONTROLLO 
CRITTOGRAFIA UNITÀ BITLOCKER 
QUESTO PC 


shelln:{D20EA4E1-3957-11d2-A40B-OC5020524153} 
shell":{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D) 
shell:::{D9EF8727-CAC2-4e60-809E-86F80A666C91} 
shell:::{20D04FEO-3AEA-1069-A2D8-08002B30309D} 


GESTIONE CREDENZIALI 

PROGRAMMI PREDEFINITI 
DISPOSITIVI E STAMPANTI 
SCHERMO 
PREFERITI 
CRONOLOGIA FILE 
OPZIONI ESPLORA FILE 
DOCUMENTI 

CENTRO CONNESSIONI DI RETE E CONDIVISANE 
OPZIONI RISPARMIO ENERGIA 
ESEGUI 
SISTEMA 
WINDOWS FIREWALL 


shelbfl 206F5F1 -0569-412C-8FEC-3204630DFB70) 

shelbfl7cd9488-1228-4b2f-88ce-4298e93e0966) 
Shell ”{A8A91 A66-3A7D-4424-8D24-04E180695C7A} 
shelb{C555438B-3C23-4769-A71F-B6D3D9B6053A} 
Shell :::{323CA680-C24D-4O99-B94D-446DD2D7249E} 
shelb{F6B6E965-E9B2-444B-9286-10C9152EDBC5} 
shell:::(6DFD7C5C-2451 -11 d3-A299-00C04F8EF6AF} 
shell :::{450D8FBA-AD25-11DO-98A8-0800361B1103} 
shelb{8E908FC9-BECC-4Of6-915B-F4CA0E70D03D} 
shelb{025A5937-A6BE-4686-A844-36FE4BEC8B6D} 
shell:::{2559a1f3-21d7-11d4-bdaf-00c04f60b9f0} 
shelb{BB06COE4-D293-4f75-8A90-CB05B6477EEE} 
shelb{4026492F-2F69-46B8-B9BF-5654FC07E423} 


Speciali WinMagazine 11 
















































I tool ufficiali e la guida pratica 
per blindare il nuovo OS 
e navigare sicuri al 100% 


Cosaci O 
occorre 


MO£ 


SISTEMA OPERATO) 

WINDOWS 10 

Quanto costa. Gratuito 
solo per I possessori 
di una licenza valida 
di Windows 7 e 8/8.1 
Sito Internet 
www.winmagazine. 
lt/link/3234 


I l accesso costante al Web ci espone a rischi 
* di ogni genere. Non si tratta solo di virus 
■ e malware: i pericoli per chi utilizza un 
computer sono molto più vari. Si va dal furto 
di identità ai rischi che possono correre i bam¬ 
bini venendo in contatto con informazioni e 
contenuti non adatti alla loro età: Internet è un 
universo immenso in cui è possibile trovare 
di tutto e consentirne l'esplorazione libera e 
incontrollata non è sicuramente opportuno. La 
sicurezza informatica rappresenta da sempre 
una delle sfide più importanti per Microsoft, 
che si è molto impegnata negli ultimi anni per 
rendere il suo sistema operativo non solo più 
semplice e funzionale, ma anche più affidabile. 


Tutta la famiglia è al sicuro 

Proprio per questo, uno degli obiettivi principali 
nella progettazione e nello sviluppo di Windows 
10 è stato quello di realizzare un sistema che 
fosse in grado di arginare tutti i pericoli del 
mondo moderno, integrando quegli strumenti 
capaci da un lato di fornirci una protezione 
attiva e dall’altro avere un sistema efficace di 
prevenzione e controllo. Nel primo caso ci ven¬ 
gono messi a disposizione Windows Defender 
e Windows Firewall, due potenti strumenti 
in grado di rilevare e bloccare l’installazione 
di software dannoso, o malware. Per quanto 
riguarda la prevenzione e il controllo, invece, è 
stato introdotto unnuovo sistema perla gestione 
degli account sviluppato intorno al concetto di 
famiglia. Si tratta in sostanza del vecchio Family 
Safety che in Windows 10 è stato trasformato in 
un sistema di controllo molto più semplice e in¬ 
tuitivo. Mediante l’uso degli account Bambino, 
ad esempio, è possibile impostare una serie di 
restrizioni per proteggere gli utenti meno esperti 
(e quindi non solo i più piccoli) dalle insidie di 
Internet. L’amministratore di sistema, inoltre, 
ha ora un controllo quasi totale su quello che 
può o non può fare un account bambino. Può 






Windows 10 Security Center | Fai da te | 


Il setup perfetto^ 


0 360 

rem ccamrrv 


La protezione è totale 


Windows Defender è già integrato in Windows 10 e offre un primo livello di sicurezza, ma non ha 
tutte le funzionalità avanzate di un vero antivirus. Vediamo come installarne uno più completo. 


^ 360 TOTAL MCURTTY ■—J*' • t » * 


Your Unifìed Solution 
For PC Security and Utility 



-k. Sicurezza completa 

Uno dei migliori antivirus gratuiti perfettamente compa¬ 
tibile con Windows 10 è sicuramente 360 Total Secu¬ 
rity. Per installarlo, scompattiamo innanzitutto in una qualsiasi 
cartella dell’hard disk l'archivio 360Total.zip che troviamo sul 
nostro Win DVD Rom. 



-k Preveniamo i conflitti 

2 Windows 10 disabilita automaticamente l'antivirus integrato 
quando se ne installa un altro. Per evitare comunque conflit¬ 
ti, prima di procedere con l’installazione di 360 Total Security disabi¬ 
litiamo Windows Defender da Start/impostazioni/Aggiomamento e 
sicurezza/Windows Defender. 



II nuovo antivirus è attivo 

3 Installiamo ora 360 Total Security eseguendo il file EXE pre¬ 
sente nell’archivio scompattato precedentemente. Clicchia- 
mo Instali e completiamo la procedura. Un messaggio ci notificherà 
che è stata disabilitata la protezione Integrata di Windows 10. Al ter¬ 
mine, cucchiamo su Start 


^ La prima scansione 

^ 1 Al primo avvio il computer non è stato ancora sottoposto a 
una scansione per controllare se siano già presenti program¬ 
mi malevoli. Clicchiamo Check Now per effettuare una prima anali¬ 
si. Al termine cucchiamo Repair per correggere i problemi rilevati ed 
eliminare eventuali virus. 



Protezione su misura 

Verrà caricata l’interfaccia principale di 360 Total Security: 
clicchiamo sull’icona in alto a sinistra e poi Configure per 
scegliere un differente livello di protezione tra Performance (richiede 
risorse minime al sistema), Balancede Security. che offre il massi¬ 
mo livello di protezione. 


-k Siamo al riparo dai virus 

La nuova protezione è attiva e possiamo chiudere la finestra 
di 360 Total Security, che potrà essere riaperta cuccando 
l’icona nell’area di notifica. Se usiamo un altro browser come Fire- 
fox, al suo primo avvio verrà installato un componente aggiuntivo per 
proteggerci dai siti malevoli. 




PROTEZIONE 

PERSONALIZZATA 

Oltre ai tre profili prede¬ 
finiti, 360 Total Security 
permette di scegliere 
il profilo Custom che ci 
permette di specificare 
i moduli da attivare o 
meno, selezionare il 
motore di scansione 
e scegliere una prote¬ 
zione personalizzata. 
Per proteggere la 
navigazione sul Web è 
indispensabile attivare 
tutte e tre le opzioni 
in Internet Prottction, 
tra cui Online shopping 
che ci protegge quando 
eseguiamo acquisti in 
Rete o andiamo su siti 
di shopping e banking 
on-line. 


WINDOWS 

DEFENDER 

OFFLINE 


Se il software dannoso 
sii già installato sul PC, 
potrebbe essere diffi¬ 
cile se non impossibile 
rimuoverlo. Quando 
Windows Defender 
rileva un virus che 
non può rimuovere, 
chiederà di scaricare 
ed eseguire Windows 
Defender Offline. Ter¬ 
minato il download, il 
PC si riavvia automati¬ 
camente nell'ambiente 
di ripristino e Windows 
Defender eseguirà una 
scansione più completa 
del computer per rimuo¬ 
vere le minacce. 


► 


Speciali WinMagazine 13 


































e II setup perfetto 


| Faldate | Windows 10SecurityCenter | 


• Aggiungiamo un nuovo utente 

Possiamo far utilizzare il nostro PC con Windows 10 anche ad altre persone e ad altri membri della famiglia in tutta 
sicurezza creando per ognuno un account personale. Vediamo come completare questa configurazione. 



^ Gestiamo oli account 

Il modulo per la gestione degli utenti può esse¬ 
re richiamato dal menu Start/lmpostazioni/ 
Account. Altrimenti, sempre da Start, cucchiamo sul 
nome dell’utente in alto e scegliamo Modifica impo¬ 
stazioni account. Opzionalmente ci possiamo sem¬ 
pre servire del modulo di ricerca presente nella barra 
delle applicazioni. 



^ Aggiungiamo un utente 

2 Spostiamoci quindi nella scheda Famiglia e 
altri utenti. CI vengono offerte due possibi¬ 
lità di scelta: possiamo aggiungere un membro della 
nostra famiglia o un qualsiasi altro utente. In quest'ul¬ 
timo caso, dicchiamo su Aggiungi un altro utente a 
questo PC per avviare la procedura di configurazione 
del nuovo account. 



Un PC per tutta la famiglia 

4 I Selezionando l’opzione per creare l’account 
per un membro della famiglia, cucchiamo 
Aggiungi membro della famiglia. In questo caso Win¬ 
dows 10 offre ia possibilità di selezionare Aggiungi un 
bambino o Aggiungi un adulto come tipologia di uten¬ 
te. I secondi possono gestire le richieste e modificare 
le impostazioni per i bambini. 


^ Un invito da non rifiutare 

Inseriamo l’indirizzo e-mail (o creiamone 
uno) e completiamo la procedura. Le perso¬ 
ne aggiunte con account Adulto potranno iniziare da 
subito ad usare il PC, ma per modificare le imposta¬ 
zioni degli account bambino dovranno prima accettare 
l’invito (entro 14 giorni) che il sistema operativo invierà 
loro mediante e-mail. 


^ Anche account locali 

3 Digitiamo l'indirizzo e-mall dell'account Micro¬ 
soft della persona da aggiungere o, se ne è 
sprovvisto, cucchiamo su La persona che desidero 
aggiungere non ha un indirizzo e-mail. In questo 
caso ci verrà data la possibilità di creare un account 
Microsoft o di impostarne uno locale con un nome 
utente e una password. 



Figli al sicuro 

Q Per consentire l'uso del PC a un bambino 
impedendogli di visitare siti non adatti alla sua 
età e monitorarne le attività, specifichiamo Aggiungi 
un bambino quando si aggiunge un nuovo membro 
della famiglia e completiamo la procedura accettando 
l’invito (dovrà farlo ovviamente il genitore) che gli ver¬ 
rà inviato per e-mail. 


impostare per ognuno filtri Web particolari 
per limitare ia navigazione, definire orari in 
cui consentire l'uso di Internet, bloccare l'uso 
di determinati giochi e app e anche ottenere 
resoconti dell’attività svolta durante la sessione 
di navigazione. Il tutto, inoltre, è gestibile da 
remoto mediante un'apposita pagina Web da 
cui l’amministratore può monitorare le attività 
e impostare le autorizzazioni senza dover essere 
fisicamente presente davanti al computer dove 
sono stati configurati i vari utenti. 


Difese su misura per 
il tuo Windows 

Nonostante si tratti di strumenti molto efficaci, 
Microsoft non vuole imporre la sua ricetta per 
la sicurezza gli utenti. Quindi, se qualcuno 
vuole affidarsi a programmi terzi per proteg¬ 
gere il computer, non solo è liberissimo di farlo, 
ma Windows IO sa assisterlo per evitare che si 
possano verificare conflitti di qualsiasi genere. 
Windows Defender, infatti, può essere sostituito 
in qualsiasi momento con un altro antivirus, 


più funzionale e completo. Nel momento in 
cui lo si installa, Windows Defender viene au¬ 
tomaticamente disabilitato ma non rimosso. 
In questa guida troverete i consigli giusti per 
sfruttare al meglio le funzionalità di sicurezza 
integrate in Windows 10, per configurare a 
puntino i vari tipi di account sul PC (Adulto 
e Bambino), scegliere le modalità di accesso 
più sicure e, infine, attivare le restrizioni per 
proteggere e monitorare le attività degli utenti 
meno esperti. 


14 Win Magazlne Speciali 













































Windows 10 Security Center | Fai da te | 


Il setup perfetto C* 


• Prendiamoci cura dei figli 

Vediamo come impostare e gestire le restrizioni su Windows 10. In questo modo potremo fare usare Internet in 
modo sicuro ai nostri bambini limitando il tempo e gli orari d’uso del PC e bloccando siti, app e giochi non adatti. 



^ Gestisci la famiglia 

Quando si accede con un Account bambi¬ 
no me visualizzata una notifica che avverte 
l’utente che le sue attività potranno essere monito¬ 
rate. Se invece siamo un genitore e vogliamo gestire 
le restrizioni per i figli andiamo su https://account 
microsoft.com/family ed effettuiamo l'accesso col 
nostro account Microsoft. 



-x Limitiamo l’accesso al Web 

4 I Andiamo poi in Esplorazione Web e impo¬ 
stiamo Blocca siti Web inappropriati su 
Attiva. Con questa opzione vengono bloccati I con¬ 
tenuti per adulti, la funzione InPrivate Browsing e 
viene attivata la Ricerca sicura di Bing. Possiamo 
anche impostare manualmente i siti Web che voglia¬ 
mo bloccare o rendere sempre visitabili. 


^ Restrizioni per il tempo 

2 Dalla finestra Famiglia accessibile dal pan¬ 
nello di controllo dell'account cucchiamo 
sull'utente associato al bambino di cui vogliamo 
impostare le restrizioni. Selezioniamo Tempo davanti 
allo schermo e cambiamo l'impostazione di Imposta 
limiti per l’uso dei dispositivi da parte del bambino 
da Disattiva ad Attiva. 



^ Dive 


| senza e sagerare 


g La preferenza dei bambini va soprattutto ai 
giochi, ma per evitare che non ci dedichi¬ 
no troppo tempo, andiamo in App e giochi e impo¬ 
stiamo Attiva. Indichiamo l'età del bambino In modo 
che possa giocare solo con titoli appropriati. I bam¬ 
bini potranno comunque inviarci richieste per usare 
i giochi che sono bloccati. 


^ Fasce orarie ad hoc 

3 I Impostiamo quindi per ogni giorno della set¬ 
timana la fascia oraria in cui consentire l’uso 
del PC al bambino. Inoltre, per ogni giorno, possia¬ 
mo specificare un numero massimo di ore: per il 
weekend, ad esempio, possiamo concedere più ore 
mentre per gli altri giorni che c'è la scuola saremo 
un po' più restrittivi. 



^ Un piccolo salvadanaio 

0 Sul Windows Stare ci sono anche app, gio¬ 
chi, musica e altri contenuti digitali disponi¬ 
bili solo a pagamento. Andando in Acquisti e spese 
si può aggiungere del denaro al proprio account con 
un buono regalo e impostare un limite di spesa per 
i bambini in modo che possano anche acquistare i 
contenuti a pagamento. 


I TRUCCHI PER PROTEGGERE LA NOSTRA PRIVACY CON WINDOWS 10 



DISABILITARE LA 
CONDIVISONE WI-FI 


Una delle nuove funzioni presenti in Win¬ 
dows 10 è il Sensore Wi-Fi che consente 
di condividere le password delle proprie 
reti wireless con gli amici di Facebook, i 
contatti di Oudook.com odi Skype. Si tratta 
di una caratteristica discutibile che è attiva 
di default in Windows 10. 

C'è da dire che il sistema operativo non mo¬ 
stra direttamente la password, ma consente 
agli altri utenti di collegarsi automaticamente 



alla rete quando si trovano nelle sue vicinan¬ 
ze. Se da una parte Microsoft l’ha inserita per 
facilitare la connessione anche quando ci si 
trova fuori casa, dall'altra potrebbe non es¬ 
sere opportuno usarla per una questione di 
sicurezza. Per disabilitarla basta andare in 
Impostazioni/Rete e Intemet/Wi-Fi/Gesti- 
sci le impostazioni Wi-Fi e disabilitare tut¬ 
te le impostazioni presenti. Opzionalmente 
possiamo lasciare attivo il Sensore Wi-Fi e 
impedirgli di consentire la connessione alla 
nostra rete Wi-Fi. Per farlo basta includere ► 


Special) WinMagazine 15 





















































e II setup perfetto 


| Faldate | Windows 10SecurityCenter | 


® Genitori attenti! 


Grazie alle funzioni di sicurezza per la famiglia, si possono monitorare 
le attività svolte dai bambini anche senza essere fisicamente presenti sul PC. 




^ Occorrono i permessi 

■| Una volta attivate tutte le restrizioni, possiamo 
consentire in sicurezza l'uso del PC ai bambini 
perché Windows 10 si prenderà cura di loro. Se prova¬ 
no, ad esempio, a visitare un sito per adulti, il browser 
lo blocca e mostra loro un tasto per chiedere eventual¬ 
mente l’autorizzazione al genitore. 



^ Vigili su tutto 

2 li blocco dei siti Web non adatto ai bambini è 
attivo anche se si utilizzano altri browser come 
Chrome o Firefox. Inoltre se si provano a scaricare da 
Internet altre applicazioni o giochi, verrà richiesta la pas- 


sword delFamministratore (che di solito è anche II geni¬ 
tore) per poterli installare. 

r**— —« 



o 

Attività recenti 



n 



jk. La notifica dal lato genitore 

3 Le richieste inviate dagli utenti bambino sono 
notificate via e-mail e possono anche essere 
visualizzate sul sito https://account.microsoft.com/family. 
Il genitore-amministratore può cosi eventualmente con¬ 
cedere l'autorizzazione anche senza dover accedere al 
computer su cui sono stali configurati i vari account. 


^ Visualizziamo il rapporto 

Per impostazione predefinita, settimanalmente 
l'amministratore riceve via e-mail un rapporto 
delle attività svolte dal bambino. È possibile visualizza¬ 
re il rapporto anche collegandosi al sito https://account. 
microsoft.com/family: basterà selezionare il nome del 
bambino e spostarsi nella scheda Attività recenti, 


la stringa _optout nel nome della rete Wi- 
Fi (ovvero l’SSID) accedendo al pannello di 
controllo del router wireless. Se la nostra re¬ 
te si chiama ad esempio pippo, basta rino¬ 
minarla in pippo_optout. 

(?) GLI AGGIORNAMENTI 
V SONO PERSONALI 

Tra le impostazioni di Windows 10 attive 
di default e non strettamente necessarie 
c'è quella che condivide la connessione 
per gli aggiornamenti di sistema. In pra¬ 
tica, viene utilizzato una sorta di rete P2P 
per gli update: quando scarichiamo una 


patch, contemporaneamente condriridiaino 
parti di essa con altri utenti. In questo 
modo consumiamo più banda e sarebbe 



poco opportuno farlo se non si utilizza una 
connessione fiat 

Per disabilitare questa funzione andiamo in 
Start/impostazioni/Aggiomamento e sicu¬ 
rezza/Windows update, cucchiamo su Op¬ 
zioniavanzate, quindi su Scegli come re¬ 
capitare gli aggiornamenti e impostiamo 
il cursore corrispondente su Disattivato. 

(?) SCELGO IO QUANDO 
V RIAVVIARE 

Come impostazione predefinita, Windows 
10 esegue automaticamente gli aggiorna¬ 
menti e riavvia il computer per installarli. 
In questo modo, però, il sistema potrebbe 
interferire con il nostro lavoro. Ecco quindi 
come disattivare questa funzionalità. 
Sebbene Microsoft affermi che il riavvio vie¬ 
ne eseguito solo quando il PC non è utilizza¬ 
to, può capitare che Invece avvenga anche 
quando si hanno applicazioni aperte col ri¬ 
schio di perdere i dati non salvati. Per evi¬ 
tare che questo possa accadere, dalla fi¬ 
nestra Opzioni avanzate, nel menu Scegli 
come installare gli aggiornamenti, impo¬ 
stiamo l'opzione Notifica per la pianifica¬ 
zione dei riavvio. 



ti ATTEmCORTANA 


<P 


CI ASCOLTA! 


Per migliorare l'esperienza d'uso di Cor- 
tana, Windows 10 registra una serie di 
dati come la cronologia di digitazione, 
memorizza le registrazioni della nostra 
voce, i contatti, gli eventi del calenda¬ 
rio e anche la scrittura a mano. È un po’ 
inquietante pensare che tutti questi dati 
vengano memorizzati sul PC... 

Se non utilizziamo l’assistente vocale di Win¬ 
dows 10, possiamo disabilitare il salvatag¬ 
gio di questi dati andando in Start/lmposta- 
zioni/Privacy/Riconoscimento vocale, in¬ 
put penna e digitazione e cliccando su In¬ 
terrompi info su di me. 


(?) PUBBLICITÀ MIRATA? 
y NON CI INTERESSA 

In Windows 10 è presente ITD annunci 
che memorizza i nostri dati per avere una 


16 Win Magazlne Speciali 






































Windows 10 Security Center | Fai da te | 


Il setup perfetto^ 


□Accesso sicuro al sistema 

Windows 10 permette di rendere sicura la procedura di login al proprio account non solo mediante la classica 
password, ma anche usando un’immagine o un codice PIN. Vediamo come configurarli. 



^ Personalizziamo il profilo 

Ogni utente può personalizzare il suo 
account da Start/lmpostazioni/Account/ll 
tuo account Da qui è possibile modificare l'imma¬ 
gine del profilo. Se invece vogliamo cambiare nome e 
password cricchiamo Gestisci il mio account Micro- 
sotto rechiamoci su https://account.microsoft.com. 



Accesso con foto 

2 Nella schermata che appare possiamo sce¬ 
gliere un'immagine presa dal nostro album 
e usarla al posto della password alfanumerica. Per 
impostarla, dalla sezione Account spostiamo nella 
sezione Opzioni di accesso e cicchiamo su Aggiun¬ 
gi in corrispondenza della voce Password grafica. 



^ Selezioniamo l'immagine 

Inseriamo la password e diamo OK. Cuc¬ 
chiamo su Scegli immagine, selezioniamo 
la foto da utilizzare e confermiamo con Usa que¬ 
sta immagine A questo punto dobbiamo disegnare 
tre movimenti facendo attenzione all’estensione, alla 
direzione e anche all’ordine con cui vengono eseguiti. 



Impostiamo i movimenti 

Per completare ripetiamo i tre movimenti in modo da essere sicuri di 
ricordarli. Se vogliamo cambiarli, clicchiamo su Ricomincia e al termi¬ 
ne cicchiamo su Fine. Al prossimo riavvio potremo utilizzare Indistintamente la 
password grafica (pratica soprattutto se si ha un PC con display touch) o il nostro 
account Microsoft con la password. 


^ Accesso col PIN 

5 Se traviamo che l’accesso con la password grafica sia troppo complicato, 
possiamo impostare quello col PIN. Basta andare sempre in Start/lmpo- 
stazioni/Account/Opzioni di accesso e cliccare su Aggiungi sotto la voce PIN 
Si può immettere anche un codice numerico di sole 4 cifre, ma per una maggiore 
sicurezza conviene usarne uno da almeno 6 cifre. 



pubblicità mirata. Ma non è detto che alla 
stragrande maggioranza degli utenti que¬ 


sta funzionalità faccia poi così comodo! 

L’ID annunci, purtroppo, non può essere di¬ 
sattivato, ma si può comunque impedire al¬ 
le altre applicazioni di poter accedere ai suoi 
dati. Per farlo, basta andare nel menu Start, 
cliccare su Impostazioni/Prìvacy/Generalee 
disattivare la prima opzione In cima alla lista. 



BLOCCHIAMO l£APP 
DI TERZE PARTI 


Proprio come avviene sugli smartphone, 
anche in Windows 10 le applicazioni di 
terze parti possono accedere al microfono, 
alla Webcam e ai sensori di posiziona¬ 


mento. Siamo sicuri di concedere loro 
così tanta libertà? 

Non tutte le app hanno effettivamente bi¬ 
sogno di accedere a questi moduli, oltre 
al fatto che l’accesso continuo ai sensori 
di posizionamento influisce sui consumi 
della batteria nel caso in cui Windows 10 
sia installato sul notebook o su un dispo¬ 
sitivo mobile. Possiamo gestire le auto¬ 
rizzazioni delle app andando in Start/lm- 
postazioni/Privacy. Qui sono presenti le 
schede Posizione, Fotocamera e Micro¬ 
fono da cui manualmente possiamo abi¬ 
litare e disabilitare le autorizzazioni per 
le varie app. ■ 


Speciali WinMagazine 17 






































| Faldate | Windows 10 è tuo, gratis! | 


C* Il setup perfetto 


Il nuovo Windows 10 


è tuo, gratis! 


Con la nostra guida lo installi su PC, smartphone e tablet. 
Solo così potrai provare le sue nuove e incredibili funzioni 


M icrosoft ha da poco reso dispo¬ 
nibile l'aggiomamento ufficiale 
a Windows 10, ('ultima versio¬ 
ne del sistema operativo deila casa di 
Redmond. In questa guida, vedremo 
come utilizzare le funzioni principa¬ 
li partendo dalia nuova interfaccia 
utente. Dopo tanto parlare, è arriva¬ 
to il momento di passare alla pratica 
perché anche questa volta, come già 
accaduto con Windows 8, Microsoft 
ha cambiato completamente le carte 
in tavola. Sia chi viene da Windows 7 
sia chi sta utilizzando Windows 8, si 
troverà davanti un sistema operativo 
del tutto nuovo, non solo nell’aspetto 
grafico, ma anche nel modo in cui si 
eseguono le operazioni più comuni. 
Windows 10 sarà più funzionale e in 
grado di rispondere meglio alle nostre 
esigenze, ma dovremo prima imparare 
a utilizzarlo. Cosi, a poche settimane 
dal suo rilascio, abbiamo deciso di trat¬ 
tare il nuovo sistema operativo Micro¬ 


soft da un punto di vista più pratico, 
a nalizzan do le operazioni che vengono 
tipicamente eseguite al primo avvio. 

Dalla teoria alla pratica 

In questa guida impareremo quindi ad 
usare e personalizzare il nuovo menu 
Start, che dopo averlo abbandonato in 
Windows B, è stato reintegrato viste le 
numerose richieste da parte degli uten¬ 
ti. Conosceremo Cortana, l’assistente 
vocale in telligente già apprezzato sugli 
smartphone Windows Phone e ora per 
la prima volta presente su un PC: grazie 
a lui potremo impartire comandi e 
utilizzare le varie funzioni del siste¬ 
ma operativo con il semplice utilizzo 
della voce. Sfruttando Cortana, il PC 
diventerà un amico fedele pronto a sod¬ 
disfare ogni nostro desiderio. Vedremo 
poi come usare le nuove rivoluzionarie 
funzioni di Edge, il browser che sosti¬ 
tuirà Internet Explorer e che cambierà 
radicalmente il nostro modo di navi¬ 


gare sul Web. E non tralasceremo il 
rinnovato Windows Store, 1 desktop 
virtuali e le nuove app Integrate. 

Un sistema definitivo 

Windows 10 sarà comunque l'ultima 
versione a tutti gli effetti perché, secon¬ 
do quando trapelato nelle settimane 
passate, Microsoft non realizzerà più 
nuove versioni, ma aggiornerà costan¬ 
temente il sistema operativo nel tempo, 
un po’ come avviene con le applicazio¬ 
ni. Chiunque possieda una versione di 
Windows7,8e8.1 con regolare licenza 
potrà scaricare e aggiornare il nuovo 
OS per il primo anno gratuitamente. 
Già da diverse settimane la casa di 
Redmond ha reso disponibile l'opzione 
per prenotare l’aggiornamento su tutti 
i PC abilitati (vedi box Tutti i requi¬ 
siti per installare l’aggiornamento a 
Windows 10). Tutti gli altri potranno 
comunque acquistarne la versione 
Home a 135 euro. Secondo alcune in- 


Cosaci 

occorre 

SISTEMA OPERATIVO I 

WINDOWS 10 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet | 

www.winmagazine.it/ 

link/3117 

Windows 10 
è statop rilasciato 
ufficialmente il 29 
luglio; è gratuito per 
un anno per tutti gli 
utenti di Windows 7,8 
e 8.1. Tutti gli iscritti al ! 
programma di sviluppo 
Inslder potranno 
continuare a usare 
la versione Insider 
Preview ottenendo 
gratuitamente 
tutte le build che 
verranno rilasciate. 



ECCO PER CHI È GRATIS WINDOWS 10 


I 



Perda ha un computer con 

Windows 7 originale 


■ 0 


Per dii ha un 

Windows 


ter con 

originale 


o 


AGGIORNAMENTO 

Gli utenti di Windows 7 e 8 avranno un anno 
di tempo per aggiornare gratuitamente e, 
in seguito, 30 giorni di tempo per tornare 
indietro qualora non gradiscano il nuovo 
sistema operativo. 

INSTALLAZIONE 

Chi installa Windows 10 ex novo dovrà usare 
una utility contenuta nel sistema per creare 
i dischi di ripristino: nel caso in cui fosse 


Per chi ha uno smartphone con 

Windows 8.1 Phone 


necessario reinstallare il sistema dopo la 
fine dell’anno di licenza gratuita, non si potrà 
aggiornare automaticamente a 10 ma biso¬ 
gnerà usare i dischi creati (va bene anche 
una chiavetta USB). Mandando il PC in assi¬ 
stenza dopo i 365 giorni verranno ripristinati 
Windows 7 o 8 e per aggiornare bisognerà 
utilizzare di nuovo i dischi di ripristino. Per 
ora non esiste una versione completa dellln- 
staller di Windows 10 che viene distribuito 
solo come "aggiornamento". 


DISPOSITIVI MOBILI 

I device WinRT non saranno aggiornati a 
Windows 10. Per loro sarà preparato un 
aggiornamento speciale. Windows 10 Mo¬ 
bile sarà distribuito più avanti, con data da 
definirsi. I dispositivi attualmente venduti 
con Windows RT in futuro verrà nno vend uti 
con il nuovo sistema operativo preinstallato. 
Windows 10 mobile non avrà il desktop di 
Windows 10, mentre dovrebbe funzionare 
con le Universal app. 


REQUISITI DI SISTEMA: Processore: 1 GHz o superiore oppure SoC (System on Chip) • RAM: 1 GB per sistemi a 32 bit o 2 GB per sistemi a 64 bit • Spazio su hard disk: 16 GB 
per sistemi a 32 bit 20 GB per sistemi a 64 bit • Scheda video: DirectX 9 o versioni successive con driver WDDM 1.0 • Schermo: 1024x600 pixei o superiori 


18 Win Magazlne Speciali 




Windows 10 è tuo, gratis! | Fai da te 


Il setup perfetto 


0 Prenotiamo una copia dell’OS 

Se abbiamo installato sul nostro computer una versione di Windows 7 o 8 con regolare licenza d’uso 
possiamo richiedere una copia regolare del nuovo sistema operativo. Ecco la procedura corretta da seguire. 


T ■ :: i jà i 


Un requisito necessario 

■J I Se abbiamo una copia originale di Windows 
7/8 installata sul PC e avevamo preceden¬ 
temente Installato l'update KB3035583 (che verifi¬ 
ca la compatibilità del sistema) vedremo comparire 
nella System tray l’icona Ottieni Windows 10 con la 
bandierina bianca di Windows. Clicchiamoci sopra. 



Il link per il download 

4 I Completiamo la procedura guidata cuccando 
Chiudi. In attesa di ricevere via e-mail il link 
per il download della nostra copia gratuita di Win¬ 
dows 10, effettuiamo un veloce test di compatibilità 
del nostro hardware. Per farlo, cucchiamo sull’icona 
con le tre lineette in alto a sinistra. 


r 


i 


Prcnola subito l'aggiornamento 
a Windows IO! 



Windows 10 funzionerà in questo PC 

QuiT PC può nun nyjtrrvjue mt potrebbero é pubi profetavi 


Quo* ifei(iovl»i (KPrtibr-a ■<«> tunrottr torretta»—n W «kfe»o 1eqgrprr—«e 
J|| HfeMoes* Data Provato» Kraor 


Il PC è compatibile? 

Nel menu contestuale che appare selezio¬ 
niamo la voce Controlla il tuo PC. Il siste¬ 
ma verrà analizzato e dopo qualche secondo di atte¬ 
sa comparirà una nuova schermata con l’elenco dei 
dispositivi e delle app compatibili con Windows 10 e 
quelli che potrebbero non funzionare correttamente. 


Il tuo aggiornamento è prenotato. 


^ Pre not i amQ la no s tr a co p i a 

2 1 Nella nuova finestra che appare possiamo 
cuccare sulle frecce bianche a destra e a 
sinistra per visualizzare una pratica guida fotografi¬ 
ca sull’aggiornamento del sistema operativo. Arrivati 
all'ultima schermata, premiamo il pulsante Prenota il 
tuo aggiornamento gratuito per proseguire. 


^ Richiediamo una conferma 

3 La nostra copia gratuita di Windows 10 è 
stata prenotata! Per sapere quando sarà 
disponibile per il download, completiamo il campo 
Immetti il tuo indirizzo e-mail per ricevere una con¬ 
ferma. Scegliamo se ricevere aggiornamenti e sug¬ 
gerimenti da Microsoft e dicchiamo Invia conferma. 



Ecco la nostra copia 

A questo punto occorrerà attendere II 29 
luglio quando riceveremo una notifica sul 
rilascio ufficiale di Windows 10. L’aggiornamento 
avverrà tramite Windows Update. Durante il wizard di 
Installazione accettiamo le condizioni d'uso e proce¬ 
diamo ciccando Avanti nelle varie finestre di notifica. 


discrezioni, Windows IO verrà venduto 
anche su pendrive USB, visto che molti 
computer oggi sono privi di unità otti¬ 
ca e quindi non potrebbero utilizzare 
il classico DVD. 

Gratis anche per 
gli “insider” 

È opportuno ricordare, comunque, 
che tutti coloro che hanno parte¬ 
cipato allo sviluppo di Windows 
IO potranno continuare ad usare 


gratuitamente il sistema operativo 
solo se rimarranno nel programma 
Insider, ricevendo quindi le versioni 
preliminari del vari aggiornamenti 
(col rischio di incappare in update 
instabili). In caso contrario, do¬ 
vranno tornare a Windows 7 o Win¬ 
dows 8/8.1 (con regolare licenza) 
per ottenere una copia regolare di 
Windows IO. Infine, chi ha installa¬ 
to Windows 10 su macchina virtuale 
in un sistema Windows 7/8 potrà 


aggiornare l’OS “principale" a Win¬ 
dows IO e rimanere nel programma 
Insider con la versione vlrtuallzza- 
ta del sistema operativo. E adesso, 
bando alle ciance: nelle prossime 
pagine vedremo innanzitutto come 
prenotare la nostra copia gratuita 
di Windows IO e poi inizieremo a 
scoprire e utilizzare una ad una 
le funzionalità più importanti del 
nuovo sistema operativo. Buon di¬ 
vertimento! 


BUONI 

CONSIGLI 


particolare, non potremo 
pi ù riprodurre i DVD Video: 
per farlo, dovremo instal¬ 
lare un player di tene parti 
come VIC 


Speciali WlnMagazine 19 


































| Fai da te | Windows 10 è tuo, gratis! 


f* Il setup perfetto 


IL GRADITO RITORNO DEL MENU START: ECCO TUTTE 



Ricerca in Windows e nel Web 


ACCESSO 
PIU RAPIDO 


Il menu Start mette insieme il vecchio 


menu presente in Windows 7 con la 
nuova grafica moderna di Windows 8. È 
suddiviso in due parti: a sinistra abbiamo 
la barra che ci permette di scorrere tutte 
le applicazioni, mentre sulla destra 
possiamo visualizzare le Live Tile che ci 
permettono di avviare velocemente le 
applicazioni più utilizzate e controllare 
gli aggiornamenti anche senza doverle 
aprire. La parte sinistra del menu è 
suddivisa a sua volta in sei sezioni: 

• Nome utente: permette di accedere 
alle impostazioni dell'account; 

• Più usate: elenco delle applicazioni 
che utilizziamo più di frequente; 

• Aggiunti di recente: mostra l'elenco 
delle ultime applicazioni installate; 

• Collegamenti veloci: permette 
di accedere alle cartelle e alle 
impostazioni di Windows; 

• Alimentazione: contiene le opzioni 
per arrestare e riavviare il sistema; 

• Tutte le app: diccandoci sopra 
l'elenco di sinistra diventa un 
elenco alfabetico scorrevole con 
i programmi e le applicazioni 
installate sul PC. 


1ENSIONARE 
rn LE TI LE 

Per modificare la dimen¬ 
sione delle piastrelle 
diccarci sopra col tasto 
destro e selezionare Ri¬ 
dimensiona: possiamo 
scegliere tra Piccolo, 
Medio, Orizzontale e 
Grande 


PERSONALIZZIAMO I COLORI 

Per modificare l'aspetto del menu Start, 
dicchiamo col tasto destro in un punto vuoto 
del desktop e scegliamo Personalizza. 
Spostiamoci quindi nella sezione Colore per 
configurare icolor! del menu 


La tua v ta a ccipo d’occhio 



_p 'SKtì 

» 

iSl a* ^ '«i £ 


’lwi'» al (WV» h>AiB wwvr 

ri 

■ RxrwwJaMat 


H A^Qiurr)* al* twra fc*p appirA’vo 

Sto» SrtAj 

Mnmiuni > PiulW 


IV.»fTiw» rvjtartro «lamatn Uwtfl 


v' Oruzo«it«éc 


(Vot*. ^ 


RIDIMENSIONARE [* 

LIVEMÙ START 

Possiamo modificare 
le dimensioni del ' 
menu Start come ; 
qualsiasi altra 
finestra di Windows 
semplicemente 
trascinando i bordi col 

mouse. ■ _ 


B 

B ® 


P 

» 

ai 

a 

* 


[V 

_ P 

TJH' 

—1 ^ * * 

i\ 

li ro 

^ '«1 




_ 

a 

A 1 

IraMdiSirt 


■- Jl* Ujnj dei Jivuxstjft 


Mnmcni > 


Outtna rvju,*t*o armato 


Per rimuovere una mattonella dal menu 
Start basta diccarci col tasto destro 
del mouse e selezionare Rimuovi da 
Start. Se Invece non è presente e si 
vuole aggiungerla, apriamo il menu 
Tutte le app, dicchiamo col destro 
sull'applicazione e scegliamo Aggiungi 
a Start 


^ Govanrv Goto 

Più usate 

Sii Mappe 
B Calcolatrice 
«fi Sveglie c orologio 
dRj Strumento di catti* 
4H P»nt 
B] Blocco note 
Sticky Notes 

Aggiunti di recente 

Lightshot 

□ Esplora file 
© mpostanom 

(!) Alimentazione 
1= Tutte le app 


rrrs 

8B119 
SigiB 

Mi il 

Calendario 

fi 

Posta 

Project Spartan 

I ■ 

foto 

P 

Cerca 

Si 

Contatti 

pt * 

Accordo Ue pei 
gk immigrati 40m 

Qi 

OneNote 

a 

Store (Beta) 

'Ir' 

Meteo 



DISABILITARE 
AGGIORNAMENTI LIVE 

Se troviamo fastidiosi gli aggior¬ 
namenti mostrati nelle piastrelle, 
possiamodisattivarli diccandoci 
col destro e scegliendo Disattiva 
riquadro animato 













| Windows 10 è tuo, gratis! | Fai da te 


Il setup perfetto^ 


LE NOVITÀ 





— SCZ7- 


fi 

k 

WMa «animi 

upeMH 

ai 

a 

1 

Umk 




ca ed esplora 


o 

lusicd 

E 

Video 

& 

Xbux 

loca Caribe, l'aumento di capitale 
il tutto esaurito 

S'1 

Calciomercato 
^jilafj, ecco il^fin 

-ó- 

O 

formazioni di 

'«il 

Hub di Irrider 

Windows Feecft) 



fl - 


•i 

■ ■ ln«* 


m 


B 


d 

Kjjufj a 'Am\ 

Muw OAi tv*u (Mp 4<<' a^en 



VISbY 
LE; 

LL. . |. 

Se abbiamo tantissime 
applicazioni installate 
sul PC, possiamo tro¬ 
varle facilmente in base 
alla lettera iniziale. Cuc¬ 
chiamo su Tutte le app 
per visualizzare l’elenco 
completo, quindi su un 
carattere o una lettera 
mostrata nel menu e 
poi scegliamo la lettera 
per saltare velocemente 
a quelle corrispondenti. 


Il modo più semplice è 
quello di cliccard sopra 
col tasto destro del mouse 
nel menu Start e scegliere 
Disinstalla. Altrimenti 
andiamo in Impostazioni/ 
Sistema/App & features: qui 
è possibile visualizzare tutte 
le applicazioni presenti sul 
PC, la dimensione occupata 
e disinstallarle. 


MENU START IN 
STILE WINDOWS 7 

Basta rimuovere da 
Storttutte leTile e poi 
ridimensionare il menu 
facendo In modo di 
visualizzare solo l’elenco 
di sinistra 



AGGIUNGERE ELEMENTI 

Per farlo basta trascinare l’elemento sul tasto 
Start in basso a destra e selezionare Aggiungi 
a Menu Start. Possiamo poi trascinare su 
e giù l’elemento per posizionarlo dove d 
fa più comodo. Per rimuoverlo basta che 
ci dicchiamo col tasto destro e scegliamo 
Rimuovi da questo elenco 


AGGIUNGERE COLLEGAMENTI SPECIALI 

Possiamo personalizzare le voci mostrate nell’elenco 
di sinistra del menu Start andando in Impostazioni/ 
Personalizzazione/Start e diccando su Personalizza 
elenco 


ESPLORA FILE: 
ADESSO E TUTTO 
PIU INTUITIVO 

Una delle applicazioni più utilizzate in 
Windows è sicuramente il file mana¬ 
ger che ci permette di accedere alle 
cartelle del PC ed effettuare le varie 
operazioni sui file. In Windows 10 l'in¬ 
terfaccia è stata rinnovata utilizzando 
icone meno sfarzose ma più intuitive: 
basta un colpo d'occhio per compren¬ 
derne la funzionalità. È integrato ora 
OneDrive, il servizio doud di Microsoft 
che ci offre 15 GB di spazio per sal¬ 
vare i nostri file. Mediante OneDrive 
possiamo facilmente sincronizzare i 
nostri file con tutti i nostri dispositivi 
e accedervi direttamente da Esplora 
file. Per impostazione predefinita viene 
utilizzato OneDrive per salvare tutti i 
file creati nelle applicazioni di Office 
e in altre app. Per modificare questa 
opzione andiamo in Impostazioni/ 
Sistema/Archiviazione. 



Quando si avvia Esplora file veniamo 
portati direttamente nella sezione Ac¬ 
cesso rop/do che mostra le cartelle e I 
file più utilizzate sul PC. Si può aggiun¬ 
gere una cartella all ‘Accesso rapido 
cuccandoci sopra col tasto destro del 
mouse e selezionando Aggiungi ad 
Accesso rapido. Possiamo inoltre mo¬ 
dificare la sezione che viene mostrata 
aH'awio di Esplora file andando in W- 
sualizzae diccando su Opzioni. Dalla 
scheda Generate possiamo specificare 
se Esplora file deve essere aperto in 
Accesso rapido o in Questo PC. 



Speciali Win Magazine 21 

































f* Il setup perfetto 


| Faldate | Windows 10 è tuo, gratis! 


Tu parli, Cortana esegue! 


In Windows 10 troviamo l’assistente 
sul Web, trovare ciò che ci serve sul 


personale Cortana già presente su Windows Phone, che aiuta a fare ricerche 
PC o anche scherzare. E r ,v '* * ” ' ' ' J 


: o anche scherzare. E più lo usiamo, più lui impara ad aiutarci meglio. 


T 


1 


Attiviamo il nostro assistente 

Per attivare Cortana basta cliccare nel 


campo di ricerca presente nella barra delle 
applicazioni di Windows. Premiamo quindi O/Ce poi 
Accetto per dare il consenso a Microsoft. 


Configuriamo Cortana 

2 Attiviamo la funzione Hey Cortana per usa¬ 
re l’assistente pronunciando appunto queste 
parole. Digitiamo il nome con cui vogliamo che Cor¬ 
tana ci chiami e clicchiamo Usalo. 


^ Appunti e promemoria 

Dada bara strumenti clicchiamo Casa per spo¬ 
starci nella schermata principale. Con Appunti 
aggiungiamo i nostri interessi, mentre con Promemoria 
annotiamo le cose che Cortana ci ricorderà. 






Riconosce anche la musica 

Cortana ci può aiutare a riconoscere la 
musica che stiamo ascoltando proprio come 
l’applicazione Shazam. Per farlo andiamo in Musica 
e facciamo ascoltare il brano in riproduzione. 


^ Impostazioni personalizzate 

g Clicchiamo sull'icona con le tre linee orizzon¬ 
tali e accediamo alle Impostazioni. Agendo 
su Hey Cortana possiamo abilitare o disabilitare l'at¬ 
tivazione vocale dell’assistente. 


Chiediamogli di tutto! 

Per porre una domanda a Cortana pos¬ 
siamo digitarla nel campo in basso o pro¬ 
nunciarla a voce dopo aver cliccato sull’icona del 
microfono. 










COSA POSSIAMO CHIEDERE ALL'ASSISTENTE VIRTUALE? 



Cortana ci può aiutare a seguire i nostri interessi, 
prendere appunti, controllare il meteo, fare 
ricerche sul Web o intrattenere una conversa¬ 
zione. Ecco alcuni esempi di domande che è 
possibile fare. 

CONVERSAZIONE 

Quanti anni hai? • Raccontami una barzelletta 
• Da dove vieni? 

MESSAGGI 

Invia un'e-mail a Giovanni 

CALENDARIO 

Inserisci nuoto sul calendario per domani • Cosa 
devo fare dopo? • Cosa è in programma questo 
fine settimana? 

PROMEMORIA 

Ricordami di ritirare i vestiti dalla lavanderia 


domani • Ricordami di fare gli auguri a Carla 
l'11 agosto 

SVEGLIA 

Svegliami alle 06:00 * Imposta la sveglia alle 
05:45 

NOTE 

Prendi nota • Nota: ho parcheggiato l'auto al 4° 
piano • Prendi nota: trova libro sul birdwatching 
per il compleanno di papà 

MUSICA 

Riproduci [artisti] • Inizia a riprodurre [brano] 

• Fammi sentire musica jazz • Riproduci [album] 

• Che brano sto ascoltando? 

MAPPE, INDICAZIONI STRADALI 
E LUOGHI 

Dammi le indicazioni per arrivare a Castello Sfor¬ 


zesco • Quanto ci vuole per arrivare in Duomo? 

• Mostrami una mappa di Via del Corso 123 

• Quanto è distante il Parco Nazionale dello 
Stelvio? • Com'è il traffico sulla strada per arrivare 
a lavoro? • C'è un McDonald nelle vicinanze? 

METEO 

Pioverà questo fine settimana? • Fa freddo fuori? 

• Che tempo farà oggi? • Che dicono le previsioni 
per la prossima settimana? • Fa caldo a Parigi in 
questo momento? 

INFORMAZIONI 

Chi ha scoperto l'America? • Chi è il presidente 
del Portogallo? • Qual è la capitale del Qatar? 

SPORT 

Quali sono gli ultimi risultati di serie A? •Ultimo 
risultato dell’lnter • Quando è stata l'ultima par¬ 
tita del Milan? 





































| Windows 10 è tuo, gratis! | Fai da te 


Il setup perfetto^ 


CREIAMO E GESTIAMO I NOSTRI ACCOUNT SU WINDOWS 10 





La procedura di login al nuovo sistema operativo è 
stata completamente rivista: adesso è molto più si¬ 
cura e diventa anche più semplice consentire ad altri 
utenti l'utilizzo del proprio account in tutta sicurezza. 


Nella schermata di gestione degli account possiamo 
individuare cinque sezioni, mentre prima ne erano 
presenti solo tre: in questo modo abbiamo un miglior 
controllo degli accessi al computer. 



La tua immagine 


Crea la tua immagine 


Altri account che usi 


[a .. o • ■ p o o -vm 

■ In Windows 8, ad esempio, per accedere alla schermata delle impostazioni dell'account occorre aprire la barra degli 
accessi, andare in Impostazioni/Modifica impostazioni PC e poi cliccare su Account. In Windows 10 basta cliccare su Start, 
poi sull'Immagine dell'account mostrata in cima al menu e scegliere Modifica impostazioni account. 


' IL TUO ACCOUNT 

Da qui è possibile modificare la propria 
immagine o scegliere di effettuare 
l'accesso con un account locale 


•? OPZIONI DI ACCESSO 

Da qui possiamo scegliere come 
autenticarci all'accesso a Windows. Oltre 
alla password, possiamo impostare un 
PIN, scegliere una password grafica o 
utilizzare Windows Hello. Quest’ultima 
opzione ci permette di essere riconosciuti 
dal computer mediante l'impronta digitale, 
il volto o l'iride. Su alcuni PC è già presente 
il lettore di impronte digitali, mentre per 
il riconoscimento del volto occorre una 
videocamera compatibile 


s ACCESSO SOCIETÀ 

Qui è possibile configurare l’accesso a una 
società o alla scuola utilizzando l'Azure ID e 
usare le risorse condivise 


- FAMIGLIA E AUfll UTENTI 

Qui possiamo aggiungere altri account al 
nostro PC. Windows 10 distingue gli albi 
account in due categorìe: membri della 
famiglia e quelli che non ne fanno parte. I 
primi sono suddivisi a loro volta in adulti e 
bambini. Specificando la seconda tipologia, 
possiamo consentire l'uso del computer 
ai ragazzi in sicurezza, bloccando i siti 
Web e impostando un limite per l'uso delle 
applicazioni e dei giochi. Gli account per 
chi non appartiene alla famiglia sono utili 
per consentire ad albe persone di usare 
solo determinate applicazioni. 


5 SINCRONIZZA LE IMPOSTAZIONI 

Quest'uttima sezione permette di 
specificare le informazioni da sincronizzare 
sul PC cui effettuiamo l’accesso col nostro 
account Microsoft Alcuni, ad esempio, 
potrebbero non voler sincronizzare I dati sul 
PC dell'ufficio 


: 


9 Connessi alla rete senza fili 


Ecco come scegliere un punto di accesso Wi-Fi per collegarsi a Internet. Se usiamo una chiavetta 
3G/4G per esplorare il Web, possiamo tenere sotto controllo il traffico dati consumato ogni mese. 



-x Selezioniamo la rete 

■J Colleghiamoci al Wi-Fi cliccando sull'icona 


delle reti presente nella barra applicazioni, 
selezionare la rete desiderata e inserire la password 
se richiesta. Possiamo gestire le reti da Impostazio- 
ni/Rete e Internet e selezionando il tab Wi-Fi. 


Monitoriamo le soglie 

2 I Chi usa una connessione 3G/4G potreb¬ 
be trovare utile poter monitorare il traffico 
dati scambiato nell’arco del mese. In Windows 10 è 
possibile farlo: basta andare in Impostazioni/Rete 
e Internet e scegliere Consumo dati. 


x Chi consuma di più? 

3 Se ci accorgiamo che per qualche motivo c'è 
qualcosa di strano nell'uso della banda, cic¬ 
chiamo Dettagli d’uso per avere l'elenco delle appli¬ 
cazioni che hanno fatto uso della banda, ordinate in 
base al consumo. 





Speciali Win Magazine 23 





























f* Il setup perfetto 


| Faldate | Windows 10 è tuo, gratis! 


Navigare con Windows 10 

Ecco come utilizzare le funzioni esclusive del nuovo browser Microsoft Edge che ha sostituito il vecchio 
Internet Explorer. Ora è possibile utilizzare Cortana, prendere appunti sulle pagine Web e tanto altro ancora. 



^ Cortana aiuta nelle ricerche 

Edge permette di effettuare una ricerca 
senza dover caricare l’home page del moto¬ 
re di ricerca: basta scrivere le parole chiave nella 
barra degli indirizzi e premere Invio. Digitando qual¬ 
cosa, inoltre, si attiva automaticamente Cortana. 



^ Impostazioni su misura 

^ I In Edge possiamo bloccare/attivare il com¬ 
ponente Flash: andiamo in Impostazioni/ 
Impostazioni avanzate. Da qui possiamo anche 
configurare altre impostazioni come il salvataggio 
dei dati immessi nei moduli, i cookie ed altro. 



Prendiamo nota sul Web 

Cliccando sull’icona con la penna e il foglio 
vengono visualizzati in alto gli strumenti 
per prendere note, fare disegni, sottolineare il testo, 
aggiungere commenti alla pagina o ritagliare una par¬ 
te della pagina Web visitata. 



^ Tante schede per navigare 

2 Per aprire più schede nella stessa finestra 
del browser, cucchiamo sul pulsante + nella 
barra in alto. Per aprire poi una di queste schede in 
una finestra separata, selezioniamola col mouse e 
cucchiamo Sposta in una nuova finestra. 



^ La modalità di lettura 

5 Per evitare distrazioni e focalizzarci sui 
contenuti, Edge ci offre la modalità lettura. 
Basta cliccare sull’icona a forma di libro presente 
nella barra degli Indirizzi o premere Ctri+Shif+R 
per visualizzare la pagina ripulita da barre laterali. 



Condividiamo gli appunti 

Prese le note nella pagina, clicchiamo sul 
pulsante in alto a destra per archiviarle. 
Altrimenti, clicchiamo su quello di condivisione per 
inviarle ai nostri amici: le opzioni disponibili dipen¬ 
deranno dalle applicazioni che abbiamo installato. 


WikitldiA 





- i Bt gpg t B ffl l g n ytf ft an c o ra 

2 Alcuni siti Web potrebbero non essere ancora 

compatibile con Edge. In questo caso, clic¬ 
chiamo sul pulsante con I tre punti in alto a destra e 
scegliamo Aprì con Internet Explorer dal menu che 
appare. 



^ La lista delle cose da fare 

Se non abbiamo tempo e vogliamo leggere 
un articolo in un secondo momento, clic¬ 
chiamo sull'icona con la stelletta e poi su Elenco 
lettura. Per ricaricarlo cucchiamo sull’icona con la 
cartella e la stella. 



^ Le funzioni nascoste 

0 Edge consente una personalizzazio¬ 
ne avanzata delle sue funzioni. Digitan¬ 
do about:flags nella barra degli indirizzi possiamo 
accedere al registro di configurazione e abilitare o 
meno le funzioni sperimentali. 


24 Win Magazlne Speciali 






































































































Windows 10 è tuo, gratis! | Fai da te 


Il setup perfetto^ 







Msky 


IL NUOVO NEGOZIO MICROSOFT PER LE APP DI WINDOWS 


ordine sul 


Mettiamo 


desktop 


Una delle novità di Windows 10 sono i desktop virtuali che ci permettono di gestire meglio le 
applicazioni in esecuzione ed evitare la confusione che si crea quando si hanno molte finestre aperte. 


Speciali Win Magagne 25 




^ Passaggio veloce tra le ano 

■J Quando si hanno molti programmi aperti, 
il desktop si affolla di finestre diventando 
disordinato. Cuccando sull'icona Visualizzazione atti¬ 
vità o premendo la combinazione di tasti Win+TABs\ 
possono visualizzare tutte le app aperte. 


^ Finestre affiancate 

Mettiamo ordine sul desktop con la funzione 
Snap che permette di posizionare le applica¬ 
zioni in un angolo dello schermo. Per farlo, trascinia¬ 
mo l'applicazione verso la barra laterale dello scher¬ 
mo e cicchiamo su un’altra affinché venga affiancata. 


^ Aggiungiamo una scrivania... 

3 Un altro modo per organizzare le finestre 
sulla scrivania è usare i desktop virtuali. Per 
aggiungerne uno cicchiamo Visualizzazione attività 
e poi Nuovo desktop, oppure usiamo la combinazio¬ 
ne di tasti Win+Ctrl+D. 


In Windows 10 fa la sua comparsa il nuovo 
WindowsStore, Il negozio on-line dove è pos¬ 
sibile acquistare e scaricare le applicazioni 
universali. L’interfaccia è stata ridisegnata 
e la consultazione del catalogo è ora più 
ordinata. I contenuti sono suddivisi secondo 
le categorie App, Giochi, Musica e Film e TV. 
Una delle novità più importanti è la moda¬ 
lità di aggiornamento. Cliccando sull'ico¬ 
na dell'utente e andando in Impostazioni 
possiamo Infatti scegliere di aggiornare le 


applicazioni In maniera automatica quando 
possibile. In questo modo non dovremo pre¬ 
occuparci di farlo manualmente. Per avviare 
gli aggiornamenti manuali, invece, basta 
andare nella seziona Download. Ricordiamo, 
inoltre, che tutte le applicazioni in Windows 
10 vengono aperte in una finestra ridimen- 
sionabile, anche quelle universali, mentre 
In Windows 8 queste finestre erano aperte 
a tutto schermo. E questo vale anche per il 
Windows Store. 


^ ...e utilizziamola 

4 I Per passare da un desktop virtuale all’al¬ 
tro cucchiamo sempre Visualizzazione 
attività e poi sul desktop in cui spostarsi. In alter¬ 
nativa possiamo usare la combinazione di tasti 
Win+Ctrl+Freccia sinistra o Win+Ctrl+Freccia 
destra. 


^ Spostiamo le applicazioni 

Per muovere una finestra tra i desktop, 
da Visualizzazione attività spostiamoci 
col mouse sul desktop in cui è aperta. Cucchia¬ 
moci, selezioniamo Sposta ine poi il desktop in 
cui trasferirla. Oppure trasciniamo col mouse le 
finestre sul desktop di destinazione. 


Eliminiamo una scrivania 

Per chiudere un desktop virtuale, in 
Visualizzazione attività posizioniamo il 
mouse sul desktop scelto e cucchiamo sulla pic¬ 
cola X in alto a destra. Allo stesso modo pos¬ 
siamo chiudere le finestre. In alternativa possia¬ 
mo chiudere il desktop attivo con Win+Ctrl+F4. 











































| Fai da te | Windows IO è tuo, gratis! | 


C* Sistema 


TRUCCHI E SEGRETI DI WINDOWS IO 

Ecco IO funzioni nascoste per utilizzare al meglio il nuovo sistema operativo Microsoft 



APP SU DISCO ESTERNO 

In Windows 10 è stata aggiunta la possi¬ 
bilità di installare le applicazioni anche su 
un'unità esterna, opzione utile nel caso si 
abbia un computer con poca capacità di 
archiviazione. 

Per farlo, andiamo in Impostazioni/Sistema/ 
Archiviazione. In Posizioni di salvataggio sce¬ 
gliamo dove verranno salvate le nuove applica¬ 
zione. La scelta migliore è utilizzare una perife¬ 
rica USB 3.0. Non è possibile, però, spostare le 
applicazioni già installate su un'altra unità: va¬ 
le solo per le nuove. 


Windows Update 


iKMOMZt» 

•bn^WMWMmMUINruvClAUmiUt 


«Mandi 

Finalmente anche nel prompt del DOS 
è possibile usare le funzioni di copia e 
incolla mediante le scorciatoie da tastie¬ 
ra, proprio come si fa in qualsiasi altra 
applicazione. 

Per copiare una stringa si usa la combinazio¬ 
ne CW+C mentre per incollarla si usa Ctri+V. 
Queste funzioni sono attive di default: è pos¬ 
sibile disabilitarle cliccando col tasto destro 
sulla barra del titolo del Prompt dei comandi, 
scegliendo Proprietà e togliendo la s punt a 
da Abilita combinazione di tasti con CTRL 


mm mo 

Quando è disponibile un aggiornamen¬ 
to per il sistema operativo, ora pos¬ 
siamo specificare quando il computer 
deve essere riavviato per completarlo. 

Andiamo in Impostazioni/Aggiornamen- 
to e sicurezza/Windows Update. Se è 
disponibile un aggiornamento, possiamo 
specificare l'ora esatta in cui effettuare il 
riavvio, così da far completare al compu¬ 
ter le attività che sta svolgendo. 


□ COMI SCARICA*! GU AGCIORNAMtNTl 


Scarica gli aggiornamenti da più posizioni 

icmtcM ape * *99*0/nomanti dai talamo otmlno <u direna 
onpm pa» onmart piu rapaMmoriio 
Armata 

Scanea ape • ag^omamarei Pai inumo operativo Pa Mento* a 
Q PC naPa rota locala 

(§ PC nc* me locale e tu internet 


AGGIORNAMENTI DA PIU FONTI 

Può capitare che i server di Microsoft siano intasati e che 
quindi sia difficile effettuare gli aggiornamenti. 

In Windows 10 possiamo risolvere il problema abilitando la possi¬ 
bilità di scaricarli da altre fonti come le reti P2P. Andiamo in Impo- 
stazioni/Aggiornamento e sicurezza/Windows update e cuc¬ 
chiamo su Opzioni avanzate. Quini su Scegli come scaricare 
gli aggiornamenti e impostiamo Attivato. Possiamo anche spe¬ 
cificare se far eseguire gli aggiornamenti solo da PC presenti nel¬ 
la rete locale, così da risparmiare sulla banda. 


F 

SCARICA MAPPE: ITALIA 


sa. 

Tutte le aree geografiche 

<07 MB 

Piemonte 


157 MB 


Abruzzo 

7<8MS 

Puglia 

811 MB 


Basilicata 

75,7 MB 

Sardegna 


<5,4 MB 


Calabria 

<9.8 MB 

Sicilia 

81.9 MB 

i ™ 

npania 

Toscane 


LE MAPPE SONO OFF-LINE 

o L m aPPlÌCa2ÌOne Mappe consente di scaricare le cartine 

L’eSiKa an< "“ < " ,a,W0 “libile 

Avviamo Mappe, accediamo al pannello delle Impostazioni e clicchia- 

ZZleScarinm 10 ™ Nel ' anU0Vaschermata P remiam °» 
P “ e s ^ anca mappe, scegliamo il Paese e la regione di cui si vuole 

scaricare la mappa. Possiamo anche specificare che gli aggiornamenti 
vengano eseguiti solo sotto connessione Wi-Fi. 


26 Win Magazlne 


Speciali 


























Windows 10 è tuo, gratis! | Fai da te 


Sistema C* 


Knif dnjt> Unii™**** 

Kkctc» 

V MoJtr» V>JUil«X»&CnC Itlnit» 

Mu>0* pulsili» U*et« virtù* 

Sovrapponi k «nartn 

Mo*r»lcti«c>*c.*P»a 

Morti* k hnrtlit 

Mini'* rfrUtnp 



ELIMINIAMO IL CAMPO DI RICERCA 

Nella barra delle applicazioni di Windows 10 è 
presente anche il campo per le ricerche veloci su 
Internet o nell'hard disk, ma volendo possiamo 

Bastadiccare col tasto destro sulla barra delle applica¬ 
zioni e da Ricerca scegliere Disabilitata se si vuole eli¬ 
minarlo completamente o Mostra icona di ricerca se si 
vuole sono mostrarne l’icona. Possiamo anche elimina¬ 
re allo stesso modo il pulsante Visualizzazione attività. 




Modalità tablet 

omwzs* * msmmrn pw 11 



QUASI COME UN TABLET 

Se abbiamo un dispositivo con display touchscreen possia¬ 
mo attivare la modalità tablet che ci mostra la schermata 
con le tile in stile Windows 8. 

Basta cliccare sull’icona delle notitiche nella barra di Windows 
e poi scegliere Modalità tablet. Possiamo attivare permanen¬ 
temente la modalità tablet andando in Impostazioni/Sistema/ 
Modalità tablet 




FILE FACILI DA CONDIVIDERE 

'"5fP l ° ra fi, . e di Win «lovvs 10 è stata integrata l’opzione oer 
5S2S1 1 n0Sfri ,ile Armato mediante altre 

Basta selezionare quello che ci interessa, spostarsi nella scheda Con 
dividie checare su Condivisione Le applicazioni S cSoSlS^ 

s'iKSér 0 owiameme “ ,ip ° * " ,e e 83 ^ 


I O v c * 


—"T I 


**“»» aotfd* d. j, 

0 — 


NOTIFICHE PERSONALIZZATE 

l« n hS^v? i? 310 infrodotto un nuovo pannello per le notiti- 

Per attìvare o meno le notifiche delle applicazioni che si vogliono mo- 

SoìfmTnl'i ll ?!P ostazioni/ S' stema /Notifiche e azioni. Clte- 
cando su Attiva o disattiva icone di sistema possiamo anche scegliere 
quali icone vogliamo visualizzare nell'area di notifica. 9 


IL SISTEMA E ACCESSIBILE A TUTTI 

Windows 10 è provvisto di un assistente vocale che legge i 
contenuti per aiutare le persone che hanno problemi di vista. 

Per attivarlo e configurarlo, andiamo in Impostazioni/Accessibilità/ 
Assistente vocale. Da qui possiamo anche scegliere la voce tra Elsa 
e Zira e impostare la velocità e la tonalità. 


Speciali Win Magagne 27 




























f* Il setup perfetto 


Fai da te | Windows più veloce gratis 


Windows più 


Le dritte dei nostri esperti e il software completo per mettere 
le mani nel cuore del sistema e dare più grinta al tuo PC 


veloce, gratis ! 


Cosaci 

occorre 


UnUTV’PER WINDOWS 

ASHAMPOO 
W1NOPI1MIZER11 

Lo trovi su: S'DVD 


SOFTWARE COMPLETO 


Sito Internet 

wwwiishampoo.com 


P roprio come un’automobile anche il 
nostro computer necessita di una ma¬ 
nutenzione periodica. Effettuare di 
tanto in tanto piccoli interventi di pulizia e 
ottimizzare a dovere il sistema operativo sono 
infatti accortezze che consentono di mantene¬ 
re elevate le prestazioni del computer anche 
dopo anni di utilizzo. Bisogna considerare 
però che prendersi cura del proprio sistema 
può portare via davvero molto tempo e ma¬ 
gari non è nemmeno alla portata di tutti visto 
che è un'operazione che richiede di mettere 
continuamente mano al registro di Windows, 


eliminare le tracce dell’attività Internet (co¬ 
me cookies e cronologia), disinstaliare pro¬ 
grammi inutili o eliminare file temporanei. 
Immaginiamo però di poter installare sul PC 
un software che faccia tutto questo e altro al 
posto nostro, un programma che scelga per 
noi le impostazioni ideali per il sistema, che 
risolva automaticamente gli errori di Windows 
o che tuteli la nostra privacy. Sarebbe como¬ 
do, vero? Questo software, in regalo per tutti 
i lettori di questo numero di Win Magazine, 
esiste e si chiama Ashampoo WinOptimizer 
11. Si tratta di molto più che un semplice tool 


per la pulizia del sistema, in quanto è un must 
have per tutti coloro che vogliono mantenere 
il proprio computer affidabile, sicuro e veloce. 
È infatti un software “All-In-One” che rappre¬ 
senta tutto quello di cui abbiamo bisogno per 
prenderci cura del nostro PC. 

Come funziona il tool? 

WinOptimizer è suddiviso in sezioni, dette 
moduli, che permettono di gestire innumere¬ 
voli funzionalità, garantendo così un ottimiz¬ 
zazione mirata di ogni singolo componente 
del sistema operativo. Sono innumerevoli le 


Installiamo il tool magico per dare 

Per ottimizzare il computer ed effettuare la prima analisi del sistema dobbiamo avviare il setup di Ashampoo 
WinOptimizer 11. Il programma richiede una semplice registrazione per ottenere la chiave di attivazione. 



Via con l'installazione 

Scompattiamo l'archivio WinOptimizerl 1.zip 
(lo trovi sul Win DVD-Rom) e facciamo dop¬ 
pio clic sul file ashampoo_winoptimizer_ 11_ 19358. 
exe per avviare l'installazione del programma. Vedre¬ 
mo comparire la schermata di setup di Ashampoo 
WinOptimizer 11. 


^ La chiave di licenza 

2 Seguiamo la procedura guidata e quando 
richiesto clicchiamo sul tasto Ottieni una 
chiave di attivazione gratuita. Verremo reindirizzati 
sul sito del produttore dove dovremo digitare un indi¬ 
rizzo e-mail valido nell'apposito campo e cliccare su 
Richiedi chiave per versione completa. 


^ Ecco il codice seriale! 

0 Accediamo alla casella e-mail indicata al 
passo precedente e completiame la regi¬ 
strazione, cliccando sul link contenuto nel messaggio 
ricevuto da Ashampoo. Copiamo (CTRL+Q il codice 
di attivazione del programma visualizzato nella nuova 
finestra del browser. 


28 Win Magazine Speciali 

































Windows più veloce gratis | Fai da te | 


Il setup perfetto O 


IL PANNELLO DI CONTROLLO PER OTTIMIZZARE IL PC 

L'interfaccia di Ashampoo WinOptimizer 11 integra numerose funzioni, ma si rivela al contempo molto intuitiva 
e semplice da utilizzare. Esaminiamola nel dettaglio. 


Eri INDICATORI 

In quest'area 
vengono segnalati 
i problemi rilevati 
durante la scansione 
automatica del 
sistema. Viene 
visualizzato il numero 
dei file da eliminare e 
i problemi di privacy 
che possono essere 
risolti cuccando su 
Ripara ora 

OMODUU 

Permette di accedere 
alla sezione che 
contiene l'intera 
lista dei moduli 
installati all'interno 
del programma. È 
possibile visualizzarli 
per categorie oppure 
in ordine alfabetico 

E1 PREFERITI 

In questa sezione 
è possibile gestire 
le funzionalità 
preferite di Ashampoo 
WinOptimizer 11 

D BACKUP 

Da qui si accede 



Opzioni | Occasioni software! Altri download! MyAshampool Guida 


Moduli Preferiti Backup Statistiche 


Manutenzione sistema 

Ottimizzatore a ui de 

S Putoadsch 
tt Ottimizza Registro 
Pufczia Internet 

" De frammenta 3 
:9 De frammenta Reostro 

Migliora prestazioni 

Catone servizi 

! Sntorwra Avvio 
' . ' Sritoozza Internet 
c~ Cestone processa 
" Cestone dsr:staBorcn 

Personalizza Windows 


| » Menu principale 

ILI 

Analisi del sistema 

“ ' Infòrmazsoni Sslema 
Esplora Spazio Disco 
2 • Valuta Sistema 
2 Dottore Dtsdì 
: Ispettore HDD 
r Gestore font 

Strumenti per (ile 

P* Pulizia Wc 
r ‘* Annida Brina 
* Offa e Decifra Fle 
Spezza e RjcongA/ip Ffle 
Verifica Urte 
£5 T tova DupicAD 


Generale 

ft Panoramica 

• » Backup 

Cestone nor&hno jistcfna 


Kì Messa a punto 
Antispionagró 

Aasoaanoo file 

; Cestone menu con testo at 7 Impostaron 
|f Salva Icone (2 Guida 

Gestorve dritti utente 


al centro per la 
gestione dei backup 
del sistema. I backup 
possono essere 
creati e eliminati 
e sono supportati 
anche I salvataggi 
incrementali 

B STATISTICHE 

Permette di 
visualizzare le 
statistiche relative 
all’utilizzo del 
software, il numero 
di file e cartelle 
esaminati 

B MENU PRINCIPALE 

Da qui possiamo 
gestire le impostazioni 
generali dei 
programma 

O HARDWARE 

In questi riquadri 
vengono visualizzati 
alcune informazioni 
su ir hardware 
del computer e 
alcuni parametri 
di funzionamento, 
come la temperatura 
dell’hard disk 


GHz extra al nostro computer 




•nutonuw lU'CtoJU-rucJv* » 4 t 


Or «Mtftouwr r 


p uhi (Miw tU ItfOTfj 



tri Um ihitn d 



WinOptimizer' 


fi E « 

■ 0 «*M ArtsU 


(9 


Pulizia toiwnet 

fv«v»«Wn» 


Pulizia acczu 

i—va» »■»»«« 


✓ 

✓ 


V 


cmmizà Registro 

tov* • abrww ««a neondM ri Mente 



Attiviamo il programma 

4 | Chiudiamo il browser e torniamo all'installa- 
zione guidata del software. Facciamo clic sul 
pulsante Copia dagli Appunti per incollare il codice 
seriale e clicchiamo su Attiva ora!. A questo punto 
potremo proseguire con l’installazione cliccando sul 
tasto Avanti. 


* Un tema per l'interfaccia 

g Clicchiamo sul pulsante Avanti e attendiamo 

la procedura di copia e di estrazione dei file. 
Nella finestra successiva scegliamo il modello di inter¬ 
faccia utente più adatto a noi (nel nostro caso abbia¬ 
mo selezionato il Tema grafico modemó). Clicchiamo 
su Avanti, quindi su Fine. 


La prima ottimizzazione 

Spostiamoci sul desktop e avviamo la pulizia 
automatica cliccando con il mouse sull'icona 
Ottimizzatore a 1 clic. Facciamo OK sul promemoria 
che compare al primo avvio e attendiamo il termine 
della procedura. Non è richiesto alcun intervento da 
parte nostra. 


Speciali Win Magazine 29 








































f* Il setup perfetto 


Fai da te | Windows più veloce gratis 


operazioni eseguibili per ottimizzare il PC: 
per citarne alcune, per liberare spazio su 
disco rigido possiamo eliminare file tem¬ 
poranei, inutilizzati o duplicati. O ancora, 
possiamo pulire il registro di Windows e 
riparare eventuali errori presenti nel file 
System. La funzionalità Live Tùner 2.0 invece, 
grazie ai suoi efficienti algoritmi, ci permet¬ 
te di ottimizzare le impostazioni del PC in 
tempo reale, ogni volta che viene avviata 
un'applicazione! 

Occhio alla privacy! 

Ormai tutti i browser e i siti Web raccolgono 
ogni sorta d'informazione, mettendo a serio 
rischio dati personali, come password e/o 
codici bancari. Per fortuna WinOptimizer 


offre una protezione avanzata anche in que¬ 
sto caso. Servendoci degli strumenti integrati 
potremo aumentare la sicurezza eliminando 
ogni traccia della nostra navigazione Internet 
e crittografare con una password personale 
qualsiasi tipologia di file. 

Tutto con un solo clic 

I più pigri apprezzeranno senz’altro la fun¬ 
zione 1-ClickMaintenance, che rappresenta 
un metodo rapido per risolvere la maggior 
parte dei problemi. Mentre i patiti del ga- 
ming saranno felici di sapere che in questa 
versione del software è presente il modulo 
Game Booster che permette di ottimizzare 
l'ambiente per il gioco. Così quando si avvia 
un gioco tutti i processi non essenziali di 


Windows verranno automaticamente chiusi e 
la memoria inutilmente occupata verrà libe¬ 
rata e messa a disposizione dell’utente. Con 
il modulo User Rights Manager (una sorta di 
parental control), possiamo inoltre evitare 
che i nostri bambini installino programmi, 
modifichino le impostazioni di sistema o 
lancino applicazioni inappropriate. L’inter¬ 
faccia grafica moderna e funzionale lo rende 
inoltre semplice e piacevole da utilizzare. 
Chiunque potrà dunque in pochi passaggi 
ottimizzare le prestazioni del proprio com¬ 
puter e risolvere tutti i suoi piccoli problemi 
di instabilità. Detto questo, cosa aspettiamo 
allora? Vediamo subito come installare que¬ 
sto tool e ottimizzare il nostro computer per 
renderlo super veloce! 


I MODULI GIUSTI PER OTTIMIZZARE IL SISTEMA OPERATIVO! 

Ashampoo WinOptimizer 11 integra tutta una serie di funzioni che consentono di intervenire sul computer, analizzarlo 
e ottimizzarlo. Vediamo quali sono. 


fS Ashampoo* i - 

15 WinOptimizer 


Opzioni | Occasioni software | Altri download | MyAshampoo | Guida _ 


Panoramica 

1 

Preferiti Backup Statistiche 

► Menu principale 


Visualizza: 

(^) [Tutti i moduli Categorie 

Funzioni 

Tutti i moduli 


Manutenzione sistema 

1 

Migliora prestazioni 3 

Personalizza Windows 


4 Ottimizzatore a un clic 


a Gestione servizi 

SS Messa a punto 


F Pulizia dischi 


• Sintonizza Avvio 

• Antispionaggio 


Ottimizza Registro 


Sintonizza Internet 

fi Associazioni file 


<*’< Pulizia Internet 


■ Gestione processi 

■" Gestione menu contestuali 


Fi Deframmenta 3 


2 Gestione disinstallazioni 

fì Salva Icone 


Si Deframmenta Registro 



Gestione diritti utente 


Analisi del sistema 

e 

Strumenti per file ^ 

Generale 6 


Informazioni Sistema 


V Pulizia File 

3 Gestione backup 


■ Esplora Spazio Disco 


13 Cifra e Decifra File 

a ' Gestione ripristino sistema 


■i Valuta Sistema 


Il Spezza e Ricongiungi File 

e Pianificatore attività 


Q Dottore Dischi 


»*. Annulla Elimina 

El Impostazioni 


fi! Ispettore HDD 


t'ì Verifica Link 



in Gestione font 


■1 Trova Duplicati 




DI MANUTENZIONE 
SISTEMA 

È il cuore pulsante del 
programma, raggruppa 
tutti i moduli incaricati di 
mantenere pulito e stabile 
l'ambiente Windows, 
come quello per la pulizia 
dei dischi o quello per la 
deframmentazione del 


registro di sistema 
e dell’hard disk 

EH ANALISI DEL SISTEMA 

Contiene i moduli 
per ispezionare le 
componenti hardware e 
software installate sul 
PC, cercando e riparando 
eventuali errori riscontrati 


EJ MIGLIORA 
PRESTAZIONI 

Include i moduli che 
permettono di ottimizzare 
Windows e Internet. 

I moduli presenti 
gestiscono i servizi e i 
processi in esecuzione, 
nonché le applicazioni 
installate 


□ STRUMENTI PER FILE 

Utili per eseguire 
operazioni avanzate come 
l'eliminazione definitiva di 
file e cartelle 

D PERSONALIZZA 
WINDOWS 

Qui sono presenti i 
moduli utili per adattare 


il sistema operativo 
alle nostre abitudini, 
permettendoci di 
disattivare le funzionalità 
da noi non utilizzate o di 
impostare i permessi per 
gli utenti 

E] GENERALE 

Permette di cambiare 


le impostazioni del 
programma, come 
l’aspetto grafico o il 
settaggio di ogni singolo 
modulo. Contiene inoltre 
i moduli per la gestione 
dei backup, dei punti di 
ripristino e delle attività 
pianificate nel sistema 


30 Win Magazine Speciali 









Windows più veloce gratis | Fai da te 


Il setup perfetto^ 


Modulo 1 • MANUTENZIONE 

Manteniamo pulito e stabile Windows intervenendo sulla pulizia dei dischi e la deframmentazione del registro di sistema. 


m 

85 

riMIZZIAMO TUTTO 

N UN CLIC 

mf 

té 

1 UN REGISTRO 

1 SEMPRE IN ORDINE 

m 


DEFRAMMENTIAMO 
L’HARD DISK 


Per mettere a punto il computer quasi 
sempre bisogna eseguire tutta una se¬ 
rie di operazioni che richiedono anche 
una certa esperienza. A tal proposito 
Ashampoo WinOptimizer 11 integra una 
comodissima funzione, Ottimizzatore a 
un die, che elimina i file inutili ed esegue 
la pulizia del registro di sistema in modo 
automatico, ovvero senza richiedere alcun 
da parte dell’utente. 

Avviamo WinOptimizer 11 e dall’interfaccia prin¬ 
cipale cicchiamo sul pulsante Moduli. Se diver¬ 
samente settato, impostiamo il campo Visua¬ 
lizza su Tutti i moduli. Clicchiamo sulla prima 
voce Ottimizzatore a un clic e attendiamo il 
termine della procedura di pulizia automatica. 


Il registro di sistema pud essere conside¬ 
rato il cuore di Windows e pertanto se esso 
non è in “perfetta forma” può rallentare 
considerevolmente le prestazioni del com¬ 
puter. A tale scopo WinOptimizer 11 integra 
il modulo Ottimizza Registro che analizza 
il registro di sistema alla ricerca di voci 
superflue o chiavi corrotte e le elimina in 
maniera del tutto automatica. 



Per avviare il servizio clicchiamo sulla voce cor¬ 
rispondente nella lista dei moduli. Se vengono 
rilevati problemi, clicchiamo sul pulsante Elimi¬ 
na ora ai termine della scansione. In via pre¬ 
cauzionale il modulo creerà automaticamente 
anche un backup del registro. 


Wi'nÒptimizer 









Puma Memet 

✓ 

n 

PUMTiarHchi 


^ ri i - - i 



Ommzza Regnko 

hm i — —li—«■«•II— i 

✓ 



GRANDI PULIZIE SUL 
DISCO RIGIDO 


Man mano che usiamo il computer il di¬ 
sco rigido si riempie di file temporanei 
o inutili che riducono progressivamente 
lo spazio libero a disposizione. Grazie al 
modulo Pulizia dischi possiamo eseguire 
un’analisi approfondita di tutti gli hard 


disk installati nel PC 


Dalla sezione Moduli selezioniamo la voce Pu¬ 
lizia dischi. Attendiamo il termine della scan¬ 
sione e clicchiamo sul tasto Elimina ora in cor¬ 
rispondenza degli eventuali problemi riscontra¬ 
ti per risolverli. 



0 VIA TUTTE LE TRACCE 
LASCIATE SUL WEB 

Quando navighiamo su Internet sul disco 
rigido del computer vengono memorizzati 
alcuni dati relativi alle nostre attività ese¬ 
guite on-line. Per tutelare la nostra privacy 
possiamo cancellare cronologia, cookie, 
password digitate e altro riconducibile 
alla nostra navigazione Web, possiamo 
ricorrere al modulo Pulizia Internet 



Prima di avviare il modulo, è necessario chiudere 
eventuali browser in esecuzione. Clicchiamo su 
Pulizia Internet nella sezione moduliti WinOp¬ 
timizer 11. Anche in questo caso facciamo clic 
su Elimina ora per eliminare gli elementi trovati. 


Le prestazioni in lettura/scrittura dei dati 
di un disco rigido dipendono direttamente 
da quanto sono frammentati i dati in esso 
memorizzati. Per questo motivo è bene 
di tanto in tanto deframmentare l’unità. 
Per farlo possiamo usare il modulo De¬ 
frammenta 3 c he si occupa appunto di 
deframmentare l’hard disk utilizzando 
efficaci algoritmi. 

Clicchiamo sul modulo Deframmenta 3. Com¬ 
parirà un messaggio che ci ricorda che i dischi 
SSD non devono essere de frammentati. Clic¬ 
chiamo OK, selezioniamo il disco locale C: e 
premiamo Analizza. Al termine della procedu¬ 
ra di analisi, controlliamo lo stato del disco: se 
compare la dicitura Si raccomanda la defram¬ 
mentazione clicchiamo su Avvia deframmen¬ 
tazione dal menu in alto. Il tempo necessario a 
completare la deframmentazione può variare da 
pochi minuti a molte ore, a seconda delle con¬ 
dizioni e delle dimensioni del disco. 




Per accelerare l’apertura dei programmi 
installati e diminuire il tempo d’accensione 
del sistema, è opportuno deframmentare 
anche il registro di Windows. 

Nella lista dei moduli di Ashampoo WinOptimi¬ 
zer 11 clicchiamo su Deframmenta Registro. 
Al fine di evitare interferenze con la scansione, 
chiudiamo tutti i programmi in esecuzione sul 
PC. Clicchiamo su Analisi, quindi su Defram¬ 
menta e, quando richiesto, riavviamo il com¬ 
puter per completare la procedura. 



Speciali Win Magazine 31 

















































Fai da te | Windows più veloce gratis | 


C* Il setup perfetto 


Modulo 2 • ANALISI DEL 

Ispezioniamo le componenti hardware e software installate sul computer, cercando e riparando eventuali errori riscontrati. 


□ COM’È FATTO IL PC? 

Talvolta può essere utile conoscere 
informazioni dettagliate sull’hardware 
del computer. Il modulo Informazioni si¬ 
stema di WinOptimizer 11 ci aiuta proprio 
in questo. 

Dalla sezione Moduli cucchiamo su Informa¬ 
zioni Sistema (la prima voce della sottosezio¬ 
ne Analisi del sistemò). La scansione in que¬ 
sto caso impiegherà molto tempo per essere 
ultimata, ma otterremo informazioni su tutte le 
componenti hardware (come processore, RAM, 
scheda madre e altro) e sul software installato 
sulla macchina. Potremo poi stampare i risul¬ 
tati oppure condividerli tramite mali, grazie alla 
generazione di un comodo report. 



Al termine della scansione passiamo alla vista 
file ciccando sul pulsante File che compare in 
alto. Quindi selezioniamo ed eliminiamo ma¬ 
nualmente eventuali file di grosse dimensioni 
che riteniamo superflui. 



Quanto è veloce il nostro PC? Per misu¬ 
rarne le prestazioni possiamo utilizzare il 
modulo Valuta sistema che effettua dei test 
sulla CPU e sulla memoria RAM attribuendo 
un punteggio che è possibile condividere 
nella classifica on-line di Ashampoo. 
Assicuriamoci che WinOptimizer 11 sia l'unico 
software attualmente in esecuzione sulla mac¬ 
china, quindi cucchiamo su Valuta Sistema nel¬ 
la lista dei moduli. Nella nuova finestra cicchia¬ 
mo su Avvia utilità dibenchmark per avviare il 
test. Dopo pochi secondi alla voce Ultime pre¬ 
stazioni di sistema misurate comparirà il pun¬ 
teggio attribuito al nostro computer. 


^ Winfjptltr: /PT 1 





< 



ANALIZZIAMO 
IL DISCO RIGIDO 


Spesso non ci si rende conto di quanto spa¬ 
zio effettivamente occupino file e cartelle 
sull’hard disk. Per fortuna WinOptimizer 
11 integra un apposito modulo, Esplora 
Spazio Disco, che scansiona i dischi rigi¬ 


di installati e mostra tutti i file contenuti 


in essi, con il relativo spazio occupato, 
suddivisi in comode categorie (multime¬ 
dia, documenti, ecc). In questo modo sarà 
semplice individuare ed eliminare i file di 
grosse dimensioni. 

Avviamo il modulo Esplora Spazio Disco , se¬ 
lezioniamo il disco da analizzare dalla lista dei 
dischi disponibili, cicchiamo su Avvia in alto. 




»? 






RECUPERIAMO I FILE 
CORROTTI 


A volte un file diventa illeggibile perché è 
danneggiato oppure contrito. In questi casi 
possiamo tentare di eseguirne il ripristino 
(anche solo parziale) ricorrendo al modulo 
Dottore Dischi. 



potrebbe apparire bloccato. Nel caso in cui 
vengano rilevati degli errori potremo prova¬ 
re a correggerli. 

B come sta il disco 

RIGIDO? 

Ci siamo mai chiesto qual è lo stato di 
salute deH’hard disk e quanto potrà essere 
la sua prospettiva di vita? In questo ci può 
sicuramente essere utile il modulo Ispet¬ 
tore HDD, che analizza i parametri vitali 
del disco rigido e fornisce informazioni 
dettagliate sui valori S.MAR.T. Il modulo 
non supporta HDD esterni o penne US8. 


WjnOptimiTrV 




Dall'elenco dei moduli di WinOptimizer 11 av¬ 
viamo il modulo Ispettore HDD. Nella nuova 
schermata verrà visualizzato lo stato di salute 
del nostro disco. Per visualizzare informazioni 
più dettagliate cicchiamo sul tasto S.MAR. T. 
posizionato in alto. 


S m fon? uestione 


Forse non lo sappiamo ma avere pochi font 
installati sulla computer è utile, mentre 
troppi font tendono a rallentare, anche 
sensibilmente, il PC. Grazie al modulo Ge¬ 
stione font possiamo visualizzare l’ante¬ 
prima dei set di caratteri installati nella 
macchina e di eliminare con un semplice 
clic quelli indesiderati. 

Cicchiamo su Gestione font, scorriamo la li¬ 
sta dei font installati e selezioniamo il caratte¬ 
re da eliminare. Clicchiamo poi sul tasto in al¬ 
to Elimina per procedere con la disinstallazio¬ 
ne del font dal sistema. 


WirìOptimtrcr' 




32 Win Magazlne Speciali 


Avviamo il modulo Dottore Dischi e clicchia¬ 
mo sul tasto in alto Controlla ora per avviare 
la fase di analisi, durante la quale il computer 















































Windows più veloce gratis | Fai da te 


Il setup perfetto^ 


Modulo 3 • MIGLIORA PRESTAZIONI 

Ottimizziamo la connessione Internet e gestiamo tutti i servizi e i processi in esecuzione. 


□ DISABILITIAMO 
I SERVIZI INUTILI 

Quando accendiamo il computer, assie¬ 
me al sistema operativo vengono avviati 
numerosi servizi, a volte inutili, la cui ese¬ 
cuzione può ridurre di molto le prestazioni 
del sistema. Con il modulo Gestione servizi 
possiamo abilitare/disabilitare quelli non 
indispensabili. Per aiutarci nella scelta il 
modulo d fornisce informazioni aggiuntive 
sui singoli servizi, i quali sono dassificati 
con un punteggio attribuito dalla vasta 
comunità di utenti di Ashampoo WinOp- 
timizer. 


% WinÒptimizer' 


*<•) Wi’nÒptimizei 


0 + - 0 




Nella sezione Migliora prestazioni avviamo il 
servizio Gestione servizi. Per ogni servizio pre¬ 
sente nella lista cucchiamo sul pulsante Detta¬ 
gli. Se il servizio non è necessario, cicchiamo 
su Aresta per terminarlo. Impostiamo poi il Ti¬ 
po di Avvio su Disattiva. Ricordiamo però che 
terminare servizi di sistema o indispensabili può 
causare malfunzionamenti del computer anche 
gravi. Ponderiamo quindi attentamente, tramite 
i punteggi attribuiti e I dettagli aggiuntivi, se eli¬ 
minare o meno un servizio presente nella lista. 

GESTIRE LE 
m APPLICAZIONI 
AITAWIO 

Al boot di Windows, oltre ai servizi di siste¬ 
ma, vengono eseguite alcune applicazioni 
che possono rallentare il funzionamento 
del computer. Così come per i servizi Wi- 
nOptìmizer 11 integra il modulo Sintonizza 
Avvio che consente di gestire i programmi 
caricati all’avvio. Anche questo modulo, 
prevede l'attribuzione di un punteggio 
on-line per ogni voce presente nell’elenco. 
Cicchiamo sul modulo Sintonizza Avvio, sele¬ 
zioniamo quindi un elemento indesiderato dal¬ 
la lista e cicchiamo con il tasto destro del mou¬ 
se su di esso. Scegliamo la voce Disattiva, in 


questo modo il sistema escluderà il software al 
prossimo avvio e il PC impiegherà meno tem¬ 
po ad avviarsi. Possiamo anche eliminare de¬ 
finitivamente la voce dall'elenco ciccando sul 
tasto Elimina. 


METTIAMO IL TURBO 
A INTERNET 

Per poter navigare sul Web e scaricare al¬ 
ia massima velocità è spesso importante 
ottimizzare i parametri della connessione 
in base alla linea a nostra disposizione. 
Per farlo possiamo utilizzare il modulo 
Sintonizza Internet. 

Avviamolo e clicchiamo in alto sul tasto Re¬ 
golazione Automatica, quindi scegliamo Si 
non appena verrà mostrato l’avviso a video. 
Se notiamo dei peggioramenti nella qualità e 
nella velocità della nostra connessione, tor¬ 
niamo nel modulo Sintonizza Internet e clic¬ 
chiamo sulla voce Reimposta valori prede- 
finiti di Windows per ritornare alle imposta¬ 
zioni precedenti. 


*0 WinÒptimizer 



TERMINIAMO I 
PROCESSI BLOCCATI 

Capita a volte che alcuni processi in ese¬ 
cuzione nel sistema non vengano termi¬ 
nati quando proviamo a chiudere i relativi 
programmi, continuando cosi a consumare 


risorse di sistema. Con il modulo Gestione 
processi possiamo visualizzare l’elen¬ 
co dei processi attivi ed eventualmente 
terminarli. 

Facciamo clic sulla voce Gestione processi. 
Scorriamo la lista dei task avviati: nel caso in 
cui rileviamo un processo sospetto o un pro¬ 
gramma che non risponde, possiamo termi¬ 
narlo cliccando sul tasto Fine processo in alto. 
Possiamo inoltre ottenere informazioni sul pro¬ 
cesso dittando sul tasto Dettagli dopo aver¬ 
lo selezionato. 




NE 

LALLAZIONI 


Quando disinstalliamo un programma non 
sempre questa procedura viene completa¬ 
ta senza problemi. Può capitare infatti che 
rimangano nell'elenco delle applicazioni 
installate voci relative ad applicazioni 
non più presenti nel sistema. Per risolve¬ 
re questo problema possiamo affidarci 
al modulo Gestione disinistallazioni che 
visualizza un elenco di tutte le applicazioni 
installate nel sistema e consente sia di 
disinstallare i programmi, sia di eliminare 
le voci corrotte. 

Avviamo II modulo Gestione disinstallazioni, 
scegliamo l'applicazione da eliminare e clicchia¬ 
mo sul tasto Disinstalla applicazione, quindi 
seguiamo la procedura guidata. Se dopo aver 
rimosso il programma la voce rimane in elen¬ 
co, eliminiamola selezionandola e dittando sul 
tasto Elimina voce. 



Speciali Win Magazine 33 































C* Il setup perfetto 


Fai da te | Windows più veloce gratis 


Modulo 4 • STRUMENTI PER FILE 

Procediamo con l'eliminazione definitiva di file/cartelle inutili e proteggiamo i documenti con una password. 



ELIMINAZIONE 
DEFINITIVA DEI FILE 


In alcuni casi può essere importante eli¬ 
minare in maniera definitiva file e cartelle 
che contengono dati personali. Questa 
operazione la possiamo fare utilizzando 
il modulo Pulizia file. Tutto ciò che viene 
eliminato tramite questa procedura, non 
potrà essere recuperato in alcun modo, 
nemmeno utilizzando tecniche di recupero 
avanzate. 


e Ripeti Password. Se dobbiamo inviare il file, 
spuntiamo anche la voce Genera file EXE au- 
todecifrante. Infine cucchiamo su Avvia. Nella 
stessa cartella del file verrà creato un secon¬ 
do file con estensione .crypted II cui contenu¬ 
to potrà essere visualizzato solo utilizzando la 
password corretta. 

□ FILE DIVISI IN PIÙ 
PARTI 


*<■) WinOptimizer’ 



Cucchiamo su Pulizia file e selezioniamo i fi¬ 
le e/o le cartelle da eliminare in modo perma¬ 
nente, premendo sugli appositi pulsanti in al¬ 
to. Accertiamoci di non aver incluso nell'elen¬ 
co file di cui abbiamo bisogno. Clicchiamo su 
Distruggie confermiamo l’operazione di elimi¬ 
nazione dei file. 


■» FILE PROTETTI CON 
\M PASSWORD 

Se vogliamo tenere documenti e file salvati 
sul computer lontani da occhi indiscreti, 
una soluzione può essere quella di pro¬ 
teggerli con una password. Utilizzando il 
modulo Cifra e Decifra File potremo crip- 
tare un file ed esportarlo come eseguibi¬ 
le condivisibile anche su PC in cui non è 
installato WinOptimizer. 

Avviamo il modulo Cifra e Decifra File, clic¬ 
chiamo sul tasto Sfoglia, selezioniamo il file da 
proteggere, digitiamo una password (compre¬ 
sa tra i 4 ed i 16 caratteri) nei campi Password 


Spesso abbiamo bisogno di spezzettare un 
file di grosse dimensioni, in tanti piccoli 
file, per inviarli tramite e-mail o maste¬ 
rizzarli su dischi ottici. Il modulo Spezza 
e Ricongiungi File svolge questa funzio¬ 
ne, permettendo anche di ricongiungere 
successivamente i “frammenti” dei file. 
Avviamo II modulo e selezioniamo il file da spez¬ 
zettare ciccando sull’icona Sfoglia. Scegliamo 
la dimensione richiesta selezionandola dall’elen¬ 
co o impostandola manualmente alla voce Dim. 
Definita dall'utente, quindi clicchiamo sul tasto 
Avvia. Per eseguire l’operazione di fusione in¬ 
versa scegliamo la voce Ricongiungi dal menu 
di sinistra, sfogliamo quindi i file del computer, 
selezioniamo un frammento da ricongiungere, 
clicchiamo infine sul tasto Avvia 


% WinÒptimizer' 



RECUPERIAMO 
I FILE ELIMINATI 

Quante volte ci è capitato di eliminare ac¬ 
cidentalmente dei file? Il modulo Annulla 
Eliminaci permette (fi recuperarti! Funzio¬ 
na solo nel caso in cui i file non siano stati 
eliminati utilizzando un apposito software, 
come il modulo Pulizia Fila 


WinOptBTi i/M 



Dall'elenco del moduli disponibili avviamo il mo¬ 
dulo Annulla Elimina, selezioniamo la periferi¬ 
ca da scagionare, quindi cucchiamo sul tasto 
Cerca. Attendiamo il termine dell'operazione e 
scorriamo la lista dei file disponibili spuntando 
via via i file da recuperare. Clicchiamo sul tasto 
ripristina per avviare la procedura di recupero, 
indicando la directory nella quale salvare i file 
ripristinati. A seconda dello stato dei file questi 
verranno recuperati interamente o solo in parte. 



E VIATUTTIIUNK 
CORROTTI 

La disinstallazione dei programmi spesso 
lascia qua e là nel sistema dei collegamen¬ 
ti corrotti o che puntano ad applicazioni 
inesistenti. Il modulo Verifica Link ci aiu¬ 
terà a fare un po’ di pulizia nel sistema. 
Clicchiamo sulla voce Verifica Link ed atten¬ 
diamo la scansione. Il computer potrebbe ap¬ 
parire bloccato per qualche minuto. Al termine 
della ricerca clicchiamo sul tasto in alto Sele¬ 
ziona non validi, quindi su Elimina per can¬ 
cellare i collegamenti corrotti e confermiamo 
eventuali avvisi che compaiono sullo schermo. 




ALLA RICERCA 
DEI FILE DUPLICATI 


Per liberare spazio su disco è necessario 
cercare eventuali file duplicati (documenti, 
foto, ecc) memorizzati su (fi esso. In questo 
può rivelarsi sicuramente utile il modulo 
Trova Duplicati. 

Avviamo il modulo Trova Duplicane clicchiamo 
sull'icona Trova. Il tempo di scansione dell’in¬ 
tero sistema varia in base alle dimensioni del 
disco e dallo spazio occupato. Per ogni file du¬ 
plicato trovato, selezioniamo una o più versio¬ 
ni presenti, quindi clicchiamo sul tasto Elimina. 



34 Win Magazine Speciali 


















































Windows più veloce gratis | Fai da te 


Il setup perfetto^ 


Modulo 5 • PERSONALIZZA Wl OWS 

Adattiamo il sistema operativo alle nostre abitudini, disattivando le funzionalità non utilizzate. 



METTI A PUNTO 
WINDOWS 


Per utilizzare al meglio Windows è neces¬ 
sario abilitarne o meno le funzionalità in 


base alle nostre esigenze. Questo è proprio 
quello che ci consente di fare il modulo 
Messa a punto. 

Cucchiamo sul modulo Messa a Punto e impo¬ 
stiamo i campi nelle varie sezioni come neces¬ 
sario. Possiamo ad esempio abilitare l'acces¬ 
so automatico al sistema (senza dover inserire 
una password), spuntando la voce Rendi au¬ 
tomatico l’accesso di questo utente all'avvio 
di Windows e digitando negli appositi campi il 
Nome utente accounte la Password 0 an¬ 
cora, nella sezione Esplora risorse, possiamo 
abilitare/disabilitare il controllo utente, agendo 
sulla casella Usa il Controllo dell'accountuten- 


Awiamo il modulo Antispionaggio, le imposta¬ 
zioni di default dal programma sono idonee per 
la maggior parte degli utilizzatori, quindi dicchia- 
mo direttamente sul tasto Imposta protezioni di 
sicurezza, confermiamo II messaggio d'avviso 
e riavviamo il computer per rendere effettive le 
modifiche. Se siamo abbastanza esperti pos¬ 
siamo impostare manualmente le singole voci 
presenti nel modulo. 



AD OGNI FILE IL SUO 
PROGRAMMA 


Una delle cose che spesso ci fa perdere 
tempo sul PC è l'associazione del program¬ 
ma con cui aprire determinati tipi di file. 
Il problema è fàcilmente risolvibile con il 
modulo Associazioni file. 



te (UAC). Al termine delle modifiche cucchiamo 
sul tasto Applica e riavviamo il computer per 
salvare le nuove impostazioni. 


t) WinÒptimizer ' 


* o v r 



Per assicurarci che non vengano inviate 
informazioni personali quando Windows 
o un software installato vanno in errore, 
inviando ad esempio un rapporto alla casa 
produttrice, possiamo utilizzare il modulo 
Antispionaggio. 


Avviamo il modulo Associazioni file, troviamo 
l'estensione di file da sostituire, quindi cicchia¬ 
mo su Modifica. Nella finestra successiva, cic¬ 
chiamo sui punti sospensivi della prima riga e 
sfogliamo i file del nostro computer fino a tro¬ 
vare l’eseguibile richiesto (ad esempio il sof¬ 
tware VLC per i file di tipo video). Utilizzando i 
punti sospensivi del secondo rigo, invece, pos¬ 
siamo sostituire l’icona visualizzata. Cricchiamo 
OK per apportare le modifiche. 

MODIFICHIAMO IL 
MENU CONTESTUALE 

Il menu contestuale, quello che compare 
quando premiamo il tasto destro del mouse 
su un file o una cartella, a volte si riem¬ 
pie di voci che non utilizziamo. Il modulo 
Gestione menu contestuali ci consente di 
disabilitarle o attivarle secondo le nostre 
necessità. 

Avviamo il modulo ciccando su Gestione me¬ 
nu contestuali, scorriamo l’elenco delle vo¬ 
ci presenti, per ognuna di essa impostiamo lo 
stato appropriato, ciccando sui pulsanti Abi¬ 
lita/Disabilita in alto. Al termine delle modifi¬ 
che, cicchiamo su Applica in modo da salva¬ 
re le preferenze. 




Quando aggiorniamo i driver della scheda 
video, cambiamo la risoluzione del monitor 
o si verificano strani errori di sistema, può 
accadere che ci ritroviamo con le icone del 
desktop disordinate. Con il modulo Salva 
Icone possiamo fare un backup della po¬ 
sizione delle nostre icone, per ripristinarle 
poi in caso di emergenza. 


Wi'nOpomccr 


* » X O Q 



Avviamo il modulo Salva Icone, inseriamo un 
nome per il backup nel campo di testo e cic¬ 
chiamo su Crea punto di salvataggio, in caso 
di problemi futuri ci basterà tornare nel modu¬ 
lo, selezionare il backup creato e cliccare sul 
tasto Riprìstina per riposizionare correttamen¬ 
te le nostre icone. 



CONTROLLO DEGLI 
UTENTI 


Se vogliamo impedire ad un utente di 
compiere determinate operazioni, come 
stampare o accedere alla rete, possiamo 
usare il modulo Gestione diritti utente 
che consente di effettuare una sorta di 
parental control. 

Avviamo il modulo Gestione diritti utente e 
dall'elenco a discesa In alto a destra selezio¬ 
niamo l'account da limitare. Nelle sezioni Si¬ 
stema, Explorer e Pannello di Controllo deci¬ 
diamo a quali funzionalità potrà accedere o me¬ 
no l'account limitato. Al temiine delle operazio¬ 
ni cicchiamo su Applica limitazione e riawia- 
mo il computer. Ciccando su Rimuovi tutte le 
limitazioni è possibile ripristinare un account 
utente alle impostazioni originali. 


WirvOptrmi/c' 







Speciali WinMagazine 35 




































C* Il setup perfetto 


Fai da te | Windows più veloce gratis 


Modulo 6 *GE 

Cambiamo le impostazioni del programma e utilizziamo al meglio i punti di ripristino e le attività pianificate nel sistema. 


GESTIAM O I BACKUP 
DEL PROGHUH 


ìRAMMA 

WinOptimizer integra un modulo, Gestione 
backup, che consente di gestire tutti i ba- 
ckup creati automaticamente dal software 
durante l'utilizzo dei suoi moduli. Può ri¬ 
velarsi utile nel caso in cui riscontriamo 
problemi al sistema, dopo aver effettuato 
delle modifiche effettuate. 


^WinOptimizer 1 


:| «*■- fii^wW I te» | Cmt» — I 


©. 


JL Ini 


tf 

ir 


SjmWlIMNI 

»«*.*» »•*«* 
a*ocn wnn* 
aHxu ornar 
ara» iMk* 

ir-oo# 


Avviamo il modulo Gestione Backup, selezio¬ 
niamo un backup dalla lista e cicchiamo su Ri¬ 
pristina. Per risparmiare spazio sul disco pos¬ 
siamo eliminare automaticamente backup da¬ 
tati ciccando su Elimina i vecchi backup, op¬ 
pure manualmente, selezionando il singolo ba¬ 
ckup e ciccando sul tasto Elimina. 

□1 GESTIAMO I PUNTI 
■I DI RIPRISTINO 

In Windows è possibile creare automati¬ 
camente o manualmente punti di ripristi¬ 
no di sistema quando si installano nuovi 
programmi o aggiornamenti. Con il modulo 
Gestione ripristino sistema possiamo vi¬ 


sualizzare, eliminare e creare i punti di 
riprìstino in maniera semplice. 

Cicchiamo su Gestione ripristino sistema e 
poi su Nuovo. Inseriamo un nome per il nuo¬ 
vo punto di ripristino (ad esempio ottimizzazio¬ 
ni Ashampoo) e cicchiamo su Ok. Dopo pochi 
minuti verrà creato un nuovo punto di ripristino 
di Windows da usare in caso di malfunziona¬ 
menti del sistema. Possiamo eliminare i vecchi 
salvataggi, anche se questa procedura non li¬ 
bererà spazio sul disco. 

PIANIFICHIAMOLE 
ATTIVITÀ DI SISTEMA 

Un altro importante modulo di WinOptimi¬ 
zer è il Pianificatore attività, che permette 
l'esecuzione di una pulizia automatica, in 
momenti prestabiliti, senza dover avviare 
il software. Ecco come usarlo. 


impostiamo il tipo sulla voce Lancia “ Ottimizza¬ 
tore a un clic", quindi spostiamoci nel tab Ore 
e impostiamo l’intervallo su Quotidianamen¬ 
te. Scegliamo adesso un orario in cui esegui¬ 
re la pulizia e cicchiamo su Ok. Da ora in poi 
ogni giorno il software avvierà la pulizia del si¬ 
stema in maniera automatica, all’orario presta¬ 
bilito e senza alcun intervento da parte nostra. 

^ IMPollAZIOm DEL 
PROGRAMMA 

Dal centro di controllo di Ashampoo 
WinOptimizer 11 è possibile regolare le 
impostazioni generali dell’intero program¬ 
ma o dei suoi singoli moduli. Da modulo 
Impostazioni è possibile infatti settare 
la lingua, i temi e altri parametri relativi 
all’interfaccia utente. 



"© 

QÌj 


Apriamo il modulo Pianificatore attività e sce- 
gliamo la voce Nuova Assegniamo un nome 
all’operazione (ad esempio pulizia automatica), 


fV Ashampoo* Opzioni | Occasioni software | Altri download | MyAshampoo | G 

% WinOptimizer 11 

Panoramica 

Preferiti Backup Statistiche ► Gè 

tfr 0 Gl 

e - 

Menu principale Aggiorna Nuovo 

Ripristina Elimina 

Nu... ▼ Data 

Descrizione 

67 27/04/2015 10:56:17 

Instaled Nitro Pro 9 

66 20/04/2015 09:51:00 

Windows Updafce 

65 14/04/2015 09:17:38 

Windows Update 

64 07/04/2015 11:15:09 

Punto di controllo pianificato 

63 27/03/2015 10:35:35 

Windows Update 


Accediamo alle impostazioni del software cuc¬ 
cando sull'ultima voce dell'elenco dei modu¬ 
li, Impostazioni. Regoliamo le impostazioni in 
maniera opportuna e salviamo le modifiche ap¬ 
portate ciccando su OK. In alcuni casi sarà ne¬ 
cessario riavviare il programma per visualizza¬ 
re le modifiche. 



36 Win Magazine Speciali 






















Windows 8 senza password | Fai da te | 


Il setup perfetto C* 


Windows 8 senza password 

•/ Esiste un modo per velocizzare la procedura di loain 

alFavvio del computer? 

V Come faccio a creare un account locale per l'ultimo 

sistema operativo Microsoft? 


SERVE A CHI... 

... desidera rendere più rapido il boot 
di Windows 8 evitando di digitare la 
password nella fase di login 


N onostante il sistema operativo più utilizzato 
sia ancora Windows 7, un numero sempre 
maggiore di utenti sta passando a Windows 
8. Questo OS, rispetto al suo predecessore, ha 
subito una grande rivoluzione in termini di 
usabilità e grafica e integra numerose nuove 
funzioni di sicurezza. Una di queste riguarda 
proprio la gestione degli utenti sul computer 
che ora possono scegliere se effettuare il login 
con un account locale oppure con uno Micro¬ 
soft La creazione di account utente differenti 
è molto utile perché consente a più perso¬ 
ne di condividere il PC, impostare le proprie 


preferenze e avere il totale controllo sui pro¬ 
pri file e programmi installati. La procedura 
di default prevede la creazione di un account 
Microsoft e permette di sincronizzare le impo¬ 
stazioni personali e le applicazioni software 
su altri computer Windows 8, accedere ai file 
OneDrive da altri computer e dispositivi, con¬ 
nettere le applicazioni agli account, collegare 
i contatti e ricevere aggiornamenti in tempo 
reale attivando i riquadri animati. 

Accesso veloce al sistema operativo 

Naturalmente l'utilizzo di un account Microsoft 
richiede una connessione attiva per effettuare 
il login e per utilizzare tutte le sue funzionalità, 
ma essa non sempre è disponibile specialmente 
se utilizziamo il notebook fuori casa per lavoro. 
Se, però, siamo i soli ad usare il nostro PC e non 
vogliamo perdere secondi preziosi all'avvio 
per digitare la password o semplicemente non 


vogliamo usare l'account Microsoft che abbiamo 
creato alla prima configurazione del PC, Win¬ 
dows 8 ci offre la possibilità di velocizzare la fase 
di login. Ovviamente è consigliabile eliminare 
la richiesta della password soltanto se siamo gli 
unici utilizzatori del nostro PC ocomunque non 
conserviamo su di esso dati sensibili. 


UN ACCOUNT LOCALE PER ACCEDERE AL 
SISTEMA SENZA COLLEGARSIA INTERNET 

Come abbiamo visto, creare un utente locale senza 
utilizzare necessariamente l'account Microsoft può 
tornare utile se utilizziamo spesso il nostro PC fuori casa 
e non sempre con una connessione ad Internet dispo¬ 
nibile. Per farlo innanzitutto scorriamo sui lato destro 
del display in modo da aprire la barra degli strumenti, 
diccbiamo su Impostazioni e scorriamo in basso fino a 
Modifica le impostazioni del PC. Dopo aver selezionato 
la voce Utenti selezioniamo In basso Aggiungi un uten¬ 
te. Proseguiamo scegliendo Accedi senza un account 
Microsoft e inseriamo il nome utente e la password 
seguendo la procedura guidata. 


Così rimuoviamo la richiesta di password airavvio di Windows 8 



I Dopo aver avviato il computer e aver effet¬ 
tuato il login utilizzando il nostro account di 
sistema, la prima cosa da fare è aprire la finestra 
Esegui premendo la combinazione di tasti Win 
+R. Digitiamo quindi il comando netplwiz e pre¬ 
miamo il tasto Invio. 


Quando si apre la finestra Account utente 
spostiamoci subito nel tab Utenti. Vedremo 
comparire nel riquadro Utenti per il computer 
l'elenco di tutti gli utenti che usano il PC. Sele¬ 
zioniamo il nostro account utente diccandoci 
sopra con il tasto sinistro del mouse. 


3 Togliamo la spunta da Per utilizzare que¬ 
sto computer è necessario che l'utente 
immetta il nome e la password e clicchia- 
mo su Applica. Eseguita questa operazione, 
al successivo avvio del PC non verrà richiesta 
alcuna password. 


Speciali Win Magazine 37 










C* Il setup perfetto 


Software | Windows Repair 





Il tuo Windows 
senza errori 


A 1 




Effettuiamo una scansione 
completa del PC correggendo 
in automatico gli errori rilevati 


Cosaci O 
occorre 


PAOLE 


T 


TOOL CORREZIONE 
ERRORI 

WINDOWS 

REPAIR 

Lo trovi su: KDVD 


SOFTWARE COMPLETO 


Sito Internet 

www.tweaking.com 




WINDOWS 

REPAIR 

PORTABLE 

Il programma è 
disponibile andit in 
versione installabile su 
periferiche USB, utile 
per averio sempre al 
seguito e aiutare gli 
amid in difficoltà. 
Quanto costa: gratuito 
Sito Internet: 
ww.winmagaane.it/ 
link/3051 


Ira installazioni software, download 
di ogni tipo e navigazione Web, in po¬ 
co tempo il nostro computer tende a 
riempirsi di tanta inutile spazzatura che 
non solo provoca notevoli rallentamenti 
del sistema, ma nei casi più gravi può anche 
causare errori di Windows con conseguente 
instabilità del sistema operativo. D’altronde, 
i computer per certi versi sono paragona¬ 
bili alle automobili e di tanto in tanto, per 
mantenerli funzionali e al massimo delle 
prestazioni, hanno bisogno di una attenta 
e approfondita revisione. 

Centro assistenza per PC 

È solo grazie ad una costante manuten¬ 
zione, infatti, che possiamo evitare che 
si verifichino errori nel file System e nel 
registro di configurazione che potrebbero 
rendere il sistema operativo meno perfor- 
mante e comportare malfunzionamenti o 
blocchi imprevisti. Nei casi meno disperati 
è possibile anche intervenire manualmente, 
magari rimuovendo i software che causa¬ 
no instabilità, scaricando gli upgrade di 
Windows o mantenendo sempre aggior¬ 
nati i driver delle periferiche hardware. Se 
non siamo dei provetti tecnici hardware 
e software, però, è opportuno affidarsi a 
tool appositi come Windows Repair che, 
eseguite alcune operazioni preliminari, ef¬ 
fettua una scansione del sistema e corregge 
automaticamente tutti gli errori rilevati. Tra 
le altre cose, il programma permette anche 
di controllare la presenza di eventuali mal- 
ware nel sistema, di completare un efficace 
checkup del disco rigido e di verificare l’in¬ 
tegrità dei file di sistema. Dopodiché baste¬ 
rà un solo clic per applicare le necessarie 
correzioni e far ritornare Windows stabile 
e veloce come appena installato. Vediamo 
assieme come procedere. 












Windows Repair | Software 


Il setup perfetto^ 



Resettiamo l’hardware 

Installiamo il programma seguendo la procedura guidata. 
Avviato il software, ci verrà chiesto di eseguire un power reset, 
cioè di spegnere il PC e staccare la spina (o la batteria se è 
un notebook). Ricolleghiamo il PC, accendiamolo, ravviamo il softwa¬ 
re e superiamo lo Step 1 con Next. 


:F-:r ly-rec-j'-l:*: i“N: tu:n:s: 'C C 52 it: 

Stop D: eparhia Stic 4: Ditterai Steel: Era*» 1 :>ri-tniii4-a SAI 

1,1 \\iry Im^rtint 11 Uvmy hlv l'umiMiiuiii Mcpoir 

>Vm il « a SM f I»ij riera U lrasvvi»4AS J »t line * Ir sssUa > fu mimi, af m- é 

ri rrili tìv M • tn |X« tre ta «ai • viziai tt+e tn inraic NI 
a n«it»rr -mi ne i 


Di 





Un checkup per l’hard disk 

i Andiamo avanti con A/extallo Step 3. Per effettuare un con- 
I frollo del disco alla ricerca di errori nel file System premiamo 
iav Check, mentre cicchiamo su Do It per lanciare direttamen¬ 
te un check disk e correggere eventuali problemi (il sistema verrà 
riavviato). Fatto ciò, premiamo Next. 




Stop ai matware 

Q| I passo successivo [Step2i consiste nell'effettuare una scan- 
I sione del sistema alla ricerca di malware. Se non lo abbiamo 
I fatto premiamo Download & Scan System per scaricare la 
versione free di Malwarebytes Anti-Malware. Installato questo tool, 
facciamo clic su Scansione ed eseguiamo la pulizia del PC. 


04: turi i:s: 'C C 51 

ni 

tota* 4 Dtb-.rsl KtcJrUctc * p !)Mt> , Tmiu 

vyEpraitLv lulux-wwm, Uvl lU-fci» f»^-. f»« « — ^ è rar.ra —. ralla b»a* a -a-. »» . 

It Iwcàvobwififik nrm esimi p*ii«n Hmt* ttat ri culi>r «nfgswmi r tM 





.« 1 tm* -i |ra 1 -al 1 •►. •••p.» Il pu li arato* - ratto Ha- 

Oke W>k 

rab4 

« m 

alai kairlkifr carato ■*«•* 

itotor». 1 .* 1.VA 

» «t 


Controlliamo l'integrità dei file 

a Un’ulteriore analisi la possiamo eseguire premendo Do /fallo 
Step 4 per controllare l’integrità dei file del sistema operativo. 
Verificheremo così se i file di Windows sono integri e sono 
presenti nella giusta versione. In caso di anomalie verranno ripristina¬ 
ti i file corretti. Proseguiamo con Next 






RISOLVEREI 
PROBLEMI IN 
WINDOWS 7 


Per avviare gli stru¬ 
menti di risoluzione dei 
problemi in Windows 7 
basta cliccare sul tasto 
Start e scegliere la voce 
Pannello di controllo. 
Nella casella di ricerca 
digitiamo Risoluzione 
dei problemi e cucchia¬ 
mo sulla voce Risoluzio¬ 
ne dei problemi. Adesso 
non resta che scegliere 

10 strumento adatto 
alle proprie necessità: 
ad esempio, se abbiamo 
problemi di stampante, 
in Hardware e Suoni 
dovremo cliccare su 
Utilizzo stampante; se 
abbiamo problemi con 
gli effetti dell'Interfac¬ 
cia Aero basterà diccare 
su Consente di visualiz¬ 
zare gli effetti Aero per 

11 desktop nella sezione 
Aspetto e personalizza¬ 
zione e cosi via. 


UN PREZIOSO 
AIUTO DA 
MICROSOFT 


L'azienda di Redmond 
ha messo a disposizione 
dell'utente alcuni 
strumenti automatiz¬ 
zati che permettono di 
individuare e risolvere 
problemi di Windows e 
delle applicazioni in es¬ 
so presenti (ad esempio 
il Media Player). Uno 
tra i meno conosciuti 
è il Centro di supporto 
Fin It, raggiungibile 
all'indirizzo Web www. 
winmagazine.it/ 
link/2980, che permette 
di visualizzare o esegui¬ 
re direttamente on-line 
una serie di fix perde- 
dne di problemi noti di 
Windows. 


Al sicuro col backup 

Prima di procedere con la riparazione automatica occorre 
effettuare un backup. Cucchiamo Backup per eseguire un 
copia di sicurezza del registro di sistema e poi Create per 
creare anche un punto di ripristino di Windows (li useremo per risiste¬ 
mare tutto in caso di anomalie). Procediamo con Next. 


Via con la correzione 

Siamo finalmente pronti ad eseguire la correzione automati¬ 
ca dei problemi di Windows. A questo punto non ci rimane 
altro da fare che cliccare sul pulsante Start nella scherma¬ 
ta che compare selezioniamo dall’elenco le voci che ci interessa ripa¬ 
rare, quindi premiamo il tasto Start Repairs. 



Speciali Win Magazine 39 














































C II setup perfetto 


| Fai da te | Protezione a 360° 



Protezione totale 

a 360 gradi 


Il migliore antivirus? Te lo diamo 
noi! E sempre aggiornato 
e pronto per Windows 10 


Cosaci 

occorre 


ANTIVIRUS 

QIHOO 360 
TOTAL SECURITY 

Lo trovi su: »TM> 

Sito Internet 

www.360totalsecurity. 

com 


UNA SOLUZIONE 
PIU LEGGERA 

Dal sito www.winma- 
9azine.it/link/3049 

possiamo scaricare 360 
Internet Security, una 
versione più leggera 
della Total Security che 
ha lo stesso modulo an¬ 
tivirale, ma priva della 
parte relativa altuning 
del PC. 


=5 LEGGI 


= J SUL WEB 


http://360safe.com/ 

browser.html 

Da qui possiamo scaricare 
360 Browser, un browser 
sviluppato per navigare 
in sicurezza grazie al filtro 
anti-phishing e a quello 
che blocca la pubblicità. 


N egli hard disk dei nostri computer or¬ 
mai è archiviato di tutto: dai documen¬ 
ti personali, alle foto private, passando 
per estratti conto bancari, e-mail e rubriche 
di contatti. Una intera vita digitale che po¬ 
trebbe essere cancellata in un attimo per 
colpa di un virus informatico. Ecco perché è 
importante proteggere il nostro computer da 
qualsiasi tipo di attacco e da accessi esterni 
non autorizzati. 

Sicurezza su misura 

Se quello che stiamo cercando è una suite 
di sicurezza in grado di proteggerci da ogni 
tipo di virus, malware e da tutte le altre mi¬ 
nacce informatiche, ma che sia anche facile 
da usare, leggera e gratuita, Qihoo 360 Total 
Security è di sicuro una delle soluzioni più 
valide. A dirlo è AV-Test (www.av-test.org), 
il principale ente di ricerca indipendente, a 
livello internazionale, in ambito sicurezza 
informatica. 360 Total Security offre un po¬ 
tente antivirus che, oltre al motore di scan¬ 
sione proprietario, consente di attivare anche 
quelli di Avira e di Bitdefender per garantire 
un livello di sicurezza davvero eccezionale. 
Non è in italiano, ma grazie alla nostra guida 
sarà semplice da usare. Possiamo scegliere il 
tipo di protezione da abilitare tra una "base”, 
che ha un impatto minimo sulle prestazioni 
del PC, una "bilanciata" e una "più sicura”, 
che attiva tutti e tre i motori di scansione. 
Scelto il tipo di protezione, possiamo navi¬ 
gare sul Web in tutta sicurezza. Oltre all’an- 
tivirus, offre anche una serie di soluzioni 
per il tuning del sistema. Ha il modulo per 
la cancellazione dei file inutili, quello per 
disabilitare le app e i processi in background 
e consente persino di utilizzare una sandbox 
per avviare i file sospetti in un’area sicura e 
isolata dal sistema operativo. Cosa vuoi di 
più dalla vita? 








Protezione a 360° | Fai da te | 


Il setup perfetto^ 


LA SICUREZZA DEL MIO COMPUTER 
LA CONTROLLO DA QUI! 

L'interfaccia grafica di Qihoo 360 Total Security è davvero semplice da utilizzare: tutti gli strumenti sono 
facilmente raggiungibili e permettono di intervenire immediatamente in caso di infezioni virali. 



WiPi Security Check 

WaTing. 



E] CLEANUP 

Basta un die su questo 
pulsante per cancellare 
dail’hant disk tutti i vecchi 
file ormai inutilizzati 

D TOOL BOX 

Da questa sezione 
possiamo avviare una 
sandbox in cui testare 
i software sospetti in totale 
sicurezza 

CI PR0GRESSI0N 

Visualizza in maniera 
grafica il completamento 
delle operazioni eseguite 
dal software 

EJ FACEBOOK LOGIN 

Permette di accedere alla 
community su Facebook 
per ricevere aggiornamenti 
e suggerimenti 

a STATUS BAR 

Qui vengono riassunte 
tutte le operazioni eseguite 
durante l'utilizzo 
del programma 


DI FULL CHECK 

Permette di avviare una 
scansione completa 
dell’intero sistema e di tutti 
gii hard disk collegati al PC 


n VIRUS SCAN 

L’arrtivirus offre la 
protezione in tempo reale, 
ma possiamo comunque 
avviare manualmente una 


scansione del sistema 
in ogni momento 

D SPEEDUP 

Grazie agli strumenti 


integrati, il software 
permette di correggere 
eventuali errori di sistema 
per velocizzare il nostro 
computer 



CEANCHE PER 
ANDROIDE 
WINDOWS 10 

360 Security-Antivirus 
Boost è una versione 
della suite peri dispo¬ 
sitivi Android scarica¬ 
bile gratuitamente 
dal Google Play Store. 
L'app è in grado di 
rilevare virus, adware, 
malware, trojan e altre 
minacce, migliora le 
performance del dispo¬ 
sitivo liberando la RAM 


e cancellai file inutili, 
monitora il traffico dati 
per evitare di superare 
le soglie e blocca le 
chiamate indesiderate. 
Qihoo, inoltre, ha 
realizzato anche una 
versione di 360 Total 
Security specifica per 
laTechnkalPreviewdi 
Windows 10 scaricabile 
da www.winmagazine. 
i t/link/3050. 



Installiamo l’antivirus 


La procedura di installazione e prima configurazione di 360 Total Security è semplicissima: bastano pochi clic 
per attivare l’antìvirus ed eseguire una scansione veloce del sistema. Ecco come procedere. 



jh Pensa a tutto il wizard 

Dal nostro Win DVD scarichiamo e scom¬ 
pattiamo l’archivio compresso 360TotalSe- 
curity.zip. Al suo interno troveremo il file 360TS_ 
Setup_6.0.0.1 154.exe. cicchiamoci sopra due vol¬ 
te e seguiamo la procedura guidata per installare il 
software. 


^ Controlli preliminari 

2 Al primo avvio ci avviserà che non è stata 
ancora eseguita alcuna scansione del siste¬ 
ma: cucchiamo C/rec/r/Voivper avviarla. L'operazio¬ 
ne potrebbe durare qualche minuto: dipenderà dal 
tipo di sistema che si sta sottoponendo a scansione. 
Durante questa fase non usiamo il PC. 


Una prima pulizia 

J Al termine verranno mostrati i problemi rile¬ 
vati nelle quattro aree di controllo: Spee- 
dup, Virus Scan, Cleanupe WiFi Security Check. 
Per visualizzare informazioni dettagliate sugli errori 
riscontrati premiamo Detailso effettuiamo la ripara¬ 
zione veloce diccando su Repair. 


► 


Speciali Win Magazine 41 


























C* Il setup perfetto 


| Fai da te | Protezione a 360° 


DI Mettiamo al sicuro il nostro 



Ecco come utilizzare al meglio tutti gli strumenti integrati nella suite 360 Total Security: con una attenta 
configurazione del software potremo metterci al riparo da ogni tipologia di attacco informatico. 








— 

0 




Q- 

rf — 

■ Q '«■». » ■ H A 

•SS332SS-—■ 

« _ — 


-x Effettuiamo la prima scansione 

Per eseguire una scansione del sistema alla 
ricerca di eventuali minacce, dall'Interfaccia 
principale di 360 Total Security clicchiamo sul pulsante 
Virus Scan. Da qui possiamo effettuare una scansio¬ 
ne veloce (Quick Scarti, una scansione completa ( Full 
Scarti o indicare manualmente le cartelle da control¬ 
lare (Custom Scart). 


^ Controlliamo la oendrive 

Spesso i virus si possono nascondere tra I 
file presenti in una pendrive. Nessun proble¬ 
ma perché la nostra suite automaticamente rileva 
la periferica USB non appena questa viene inseri¬ 
ta nel computer. Basterà cliccare sulla piccola lente 
d'ingrandimento per sottoporre a scansione il suo 
contenuto. 


^ Windows diventa più veloce 

3 Se riscontriamo che il nostro PC non è più 
scattante come una volta, andiamo in Speed- 
up. La suite di Qihoo effettuerà una scansione del 
sistema per rilevare e disabilitare tutte le applicazio¬ 
ni e i processi attivi in background non necessari. Per 
correggere i problemi velocemente basterà cliccare 
Optimize. 



Tuninq manuale 


Se non ci fidiamo della correzione automati¬ 
ca oppure vogliamo decidere quali programmi 
avviare e quali terminare, clicchiamo Manual. Possia¬ 
mo così disabilitare e abilitare i servizi e I program¬ 
mi semplicemente spostando la linguetta. In My Boot 
Time, invece, monitoriamo II tempo di avvio del PC. 


^ Liberiamo spazio su disco 

fj Col tempo lo spazio sul disco potrebbe ridursi 
a causa di file inutili e residui di vecchie appli¬ 
cazioni. Per fare un po' di pulizia andiamo in Cleanup 
e clicchiamo su Scan. La nostra suite rileverà tutta la 
"spazzatura” e I file inutili che è possibile cancella¬ 
re, mostrandoci lo spazio che è possibile recuperare. 


^ Attenti a cosa si cancella 

0 Naturalmente, prima di cancellare file e plug- 
in conviene dare un'occhiata perché magari 
ci sono cose che vogliamo conservare. Non dovremo 
fare altro che mettere una spunta in corrisponden¬ 
za dell’elemento da cancellare e viceversa. Una volta 
pronti, clicchiamo Clean up per completare la pulizia. 



Nuove oatch per la sicurezza 

Per essere sicuri che il nostro sistema sia 
sempre sicuro e scattante, è importante instal¬ 
lare le ultime patch di sicurezza che eventualmente 
fossero state rese disponibili. Basta andare in Tool Box 
e cliccare su Patch Up per verificare la disponibilità 
di eventuali aggiornamenti e installarli velocemente. 


^ Gabbia contro i pericoli 

Se vogliamo avviare un programma sospetto 
o di dubbia provenienza, possiamo farlo in una 
sandbox. In questo modo le minacce saranno tenute 
separate dal sistema. Basta andare in Tool Box, clic¬ 
care Sandbox e poi Run a specifìc program: selezio¬ 
niamo il software sospetto per utilizzarlo senza pericoli. 


^ Protezione su misura 

Cliccando Protection On, infine, possiamo 
scegliere il tipo di protezione da attivare. Per¬ 
formance ha un impatto minimo sulle prestazioni del 
PC, Balanced abilita la scansione automatica dei file 
scaricati, Security abilita i motori Avira e Bitdefender, 
Custom consente di selezionare le funzioni da attivare. ■ 


42 Win Magazlne Speciali 





























































La prima rivista scritta dai 
viaggiatori... per i viaggiatori! 



i migliori diari di viaggio raccontati in prima 
persona dai viaggiatori. Itinerari, esperienze, 
informazioni utili, curiosità e tanto altro ancora 
da tutti i luoghi più belli del mondo. Naturalmente 
in compagnia di Patrizio Roversi e Syusy Blady. 


• VfiMn.iw 


UMTt 

Diari di vioggio - Itinerari - 


so\e' 




seguici su: 

www.turistipercaso.it 


ogni mese in Edicola 














e 11 setup perfetto 


| Software | eMule2016 


Con la nuova versione del Mulo possiamo sfruttare al meglio la 

connessione ADSL e scaricare a manetta dai canali del file sharing 


eMule 2016: 
a volte ritornano 


Cosaci 

occorre 


ns 

\ MOLE J 


CLIENT P2P 

EMULE 0.50B 

Lo trovi si «'DVD 


SOFTWARE COMPLETO 


Sito Internet 

www.emule-project.net 


N egli ultimi anni il file hosting 
è stato indiscutibilmente il ca¬ 
nale preferito dagli internauti 
per condividere contenuti su Internet, 
soprattutto perché garantisce elevate 
velocità di download. Per sfruttarne 


davvero appieno questa caratteristica, 
però, occorre acquistare dei pacchetti 
Premium. Un limite per molti utenti 
che, proprio per questo motivo, conti¬ 
nuano a preferire l’immediatezza d'uso 
e la stabilità di eMule, che nella sua 


ultima versione introduce finalmente 
una migliore gestione delle connessioni 
ad alta velocità. Inoltre, se ben configu¬ 
rato, il Client permette di scovare tutto 
quello che non si trova sugli altri canali 
del file sharing. 


e 

Coma U 

a*M» «ftSOb BCTA1 

k 3 A • e » B 

- o 

a 

» DIMW 

1 • — t^- 

1 «Kit £■.*•> » 

1 fectr*. •«,, 

1 «K* 

1 «K* Sacro KJ 

1 «K« Sacro >o« 

1 «olmi 1 

Bcnvanuto tu «Mutt 

vi -- 

A 

dSfcia 

Carnali 

MMM 



Il primo avvio è importante 

Installiamo eMule seguendo la semplice procedura guida¬ 
ta. Una schermata ci chiederà di concedere al programma 
l’uso della Rete. Dopo aver acconsentito, passiamo alla 
configurazione del Mulo. Cucchiamo Avanti e scegliamo se voler 
caricare eMule con l’avvio del PC. Procediamo con Avanti. 



Apriamo le porte di comunicazione 

| Se il router lo supporta, clicchiamo Usa i'UPnP per con- 
I figurare il router. Il Mulo proverà ad aprire automatica- 
JmJ mente le porte sul router. Se non dovesse riuscirci, 
configuriamole manualmente. Annotiamoci le porte TCP e UDP 
e accediamo al pannello di configurazione Web del dispositivo. 



GUIDA Al ROUTER 

Se abbiamo difficoltà ad 
aprire le porte di eMule 
sul nostro router, andu- 
mo sul sito http-y/portfor- 
ward.com e spostiamoci 
nella sezione Ustof all 
Routers. Da qui possiamo 
selezionare il nostro mo¬ 
dello per marca e trovare 
una guida dettagliata alla 
sua configurazione. 

DOVE SALVO I FILE 

Di default eMule salvai 
file completati nela car¬ 
tella C:\Usen\NomtU- 
tente\Dovmloads\eMu- 
leMnaming. Se vogliamo 
cambiarla e specificar¬ 
ne un'altia, andiamo su 
Opóoni/Cartelk e inse¬ 
riamo in File completati ti 
nuovo percorso. 


ECCO 110 MOTIVI PER I QUALI CONVIENE CONTINUARE AD USARE EMULE 

Il progetto eMule non è certo recentissimo, ma il programma si conferma ancora come uno dei più efficienti client per il download 
dai canali del P2P. Nell'ultima versione, inoltre, sono state integrate nuove funzionalità che lo hanno ulteriormente potenziato. 


1 eMule è completamente gratuito e libero da ogni adware, 

Spyware e compagnia bella! 

2 Ogni file è controllato da corruzioni mentre viene 
scaricato per assicurare download privi di errori. 

3 La funzione di anteprima permette di riprodurre un video 
prima che venga completato il download, così da evitare 
Inutili fake. 

4 È possibile creare categorie di download per poterli 
organizzare al meglio. 

5 La rielaborazione della gestione degli upload permette 
di gestire con maggior efficienza le connessioni Internet 
ad alta velocità e ottimizzare l'utilizzo della banda. 

44 Win Magazine Speciali 


6 

7 

8 

9 

10 



L'ottimizzazione della gestione degli hash AICH dei singoli 
file permette il recupero di eventuali dati corrotti. 


Il vecchio motore di ricerca Filedonkey è stato sostituito 
con il più efficiente ContentDB. 


Le priorità automatiche e la gestione delle fonti 
permettono di avviare più download contempora¬ 
neamente senza doverli monitorare. 


Configurando eMule come un Client IRC è possibile 
chattare con gli altri utenti in tutto il mondo. 

Il codice sorgente del client è stato ulteriormente 
ottimizzato e ora "pesa"di meno sulle risorse 
di sistema. 

























eMule2016 | Software 


Il setup perfetto^ 




Apertura manuale 

I Nella sezione PortMapping creiamo una nuova regola 
I che apre la portaTCP annotata precedentemente sull’IP 
i del computer sul quale abbiamo installato eMule, e una 
seconda regola che apre la porta UDP sempre annotata prece¬ 
dentemente e sempre sull’IP del nostro PC. Salviamo e usciamo. 


Testiamo il Mulo 


a A questo punto torniamo su eM ule e clicchiamo su Veri¬ 
fica connessione. Si aprirà una finestra del browser che 
ci confermerà che le porte possono comunicare con 
eMule. Proseguiamo cuccando ripetutamente sul tasto Avanti 
fino al completamento della procedura di configurazione. 




VISUALIZZIAMO 

L'ANTEPRIMA 


Quando scarichiamo un 
video, possiamo visua- 
lizzarneun'anteprima 
per controllarne la qua¬ 
lità ed eventualmente 
bloccarlo se non d sod¬ 
disfa. Per farlo dobbia¬ 
mo prima installare il 
player multimediale VLC 
(www.vldeolan.org). 

Al termine, torniamo 
su eMule, andiamo in 
Opzioni/file e in Lettore 
multimediale per le an¬ 
teprime specifichiamo il 
percorso d'installazione 
di VLC. Fatto questo, 
avviamo il download 
di un file audio o video: 
per visualizzarne l'ante¬ 
prima è sufficiente se¬ 
lezionarlo poi col tasto 
destro dall'elenco dei 
download e, dal menu 
contestuale, cliccare su 
Anteprima. 


Impostiamo la banda 

a Accediamo adesso al menu Opzioni/Connessione. Nel¬ 
la capacità di Ricezione e Invio impostiamo i’80% 
della velocità massima di download e upload supporta¬ 
ta dalla nostra ADSL. Per le Fonti massime per file e i Limiti di 
Connessione impostiamo per entrambi 500 e diamo Applica 


Aggiorniamo i server 

a Nel tab Server eliminiamo tutti quelli presenti cliccan- 
doci sopra col tasto destro e scegliendo Elimina tutti i 
server. Nel campo Aggiorna server, met da indirizzo 
digitiamo l'URL http://peerates.net/servers.php e premiamo 
Aggiorna. Vedremo quindi aggiunti una serie di server sicuri. 





Connettiamoci alle reti giuste 

Per connetterci alle reti eD2K e Kad non 
¥ dobbiamo fare altro che cliccare su Con- 
mM netti. Ora selezioniamo tra i server uno 
con alto numero di utenti e latenza bassa e clic¬ 
chiamo Connetti. Per essere sicuri di poter sca¬ 
ricare al massimo, controlliamo anche che il 
nostro ID sia alto. 


Andiamo alla cerca dei file 


a Siamo pronti ad avviare il primo downlo¬ 
ad. In Cerca digitiamo il nome del file, 
selezioniamo il metodo di ricerca Globa¬ 
le e premiamo Inizia. Per filtrare i risultati, spe¬ 
cifichiamo il Tipo di file e avviamo il download 
con un doppio clic sul file scelto (meglio quelli 
con più fonti). 


Ecco tutti i nostri download 

S B Per controllare lo stato di scaricamento 
dei file basta andare in Trasferimenti. 
i Da qui possiamo controllare la velocità 
in download, lo stato di completamento e il tem¬ 
po stimato rimanente. Cliccando col tasto destro 
su un file, impostiamo la priorità alta per velo¬ 
cizzarne il download. 


Speciali WinMagazine 45 









































































e II setup perfetto 


| Faldate | eMule&Torrent | 


eMule &Torrent 
l’unione fa la forza! 

Abbiamo scovato il software per accedere contemporaneamente 
a tutte le reti Peer to Peer. Provare per... scaricare a mille! 


A ncora una volta gli smanettoni 
sono riusciti neH’intento, esco¬ 
gitando un metodo del tutto 
nuovo che consente di massimizzare la 
velocità di download dei file attraverso 
il protocollo torrent (P2P) e quello di 
eMule (ED2K). Le velocità raggiunte 
sono impressionanti, superano addi¬ 
rittura il megabit al secondo (MB/s), 
a conferma deH’ottimo lavoro svolto. 
Nell’era digitale dove i contenuti au¬ 
mentano continuamente in dimensio¬ 
ne (nei file multimediali, ad esempio, 
la causa è il crescente aumento nella 
definizione dell’immagini), avere a 
disposizione un Client capace di sfrut¬ 


tare appieno la banda a disposizione 
è sicuramente un vantaggio da non 
sottovalutare. 

Semplice, ma efficace 

Al contrario delle normali tecniche pre¬ 
senti in Rete, che alle volte si rivelano 
soltanto dei metodi fraudolenti volti a 
spillare denaro nelle tasche dei poveri 
utenti, la procedura utilizzata risiede 
nella combinazione di strumenti già 
noti, ma che nessuno fino ad ora aveva 
pensato di accoppiare. Il Client, che ha 
sviluppato per prima questa novità, è 
il famoso BitComet, conosciuto sulla 
scena perché presente nella lista dei 


client torrent più utilizzati al mondo. 
Inoltre, i motivi che rendono BitComet 
appetibile sono da ricercare nella curata 
interfaccia grafica, nell’efficienza e nel¬ 
la possibilità di sfruttare più protocolli 
di scambio dati per il download (FTP, 
HTTP, P2P e il nuovo ED2K). Infine, 
plug-in extra appositamente realizzati 
completano il tutto: come non citare 
il famoso FLV Player che permette di 
visualizzare i file video in formato FLV 
e FLV Converter utile nella conversione 
di file video FLV in formati come AVI, 
WMV, MP4, iPod, PSP. Scopriamo dun¬ 
que quali sono i passi da compiere per 
massimizzare la velocità dei download. 


Cosaci 

occorre 


FAQLE 


CLIENT P2P 

BITCOMET 

Lo trovi ? ►'DVD 

Sito Internet 

www.bitcomet.com 


13 Configuriamo il Client P2P 

Ecco come installare BitComet e massimizzare la velocità di download. Ricordiamo che non è l’utilizzo del 
software a essere illegale, ma l’eventuale materiale che si scarica da Internet se protetto da copyright 



Bastano pochi clic 

Dal nostro Win DVD-Rom scarichiamo sull'hard disk l'archivio compres¬ 
so BitCometzip Scompattiamolo quindi in una qualsiasi cartella (va 
benissimo anche il Desktop di Windows): al suo interno troveremo sia la versio¬ 
ne a 32 bit sia quella a 64 bit del client. 



Software pronto all’uso 

Scelta la versione adatta al nostro sistema operativo, clicchiamo due 
volte sul file eseguibile per avviare l’installazione. Autorizziamo il softwa¬ 
re cuccando Ulteriori Informazioni/Esegui comunque. Procediamo con Avanii 
nei successivi passi evitando di installare i plug-in pubblicitari. 


46 Win Magazine Speciali 


















| eMule&Torrent | Fai da te | 


Il setup perfetto 


IO Scarichiamo a tutta birra 

Terminata l’installazione del Client BitComet, possiamo procedere con l’attivazione e la configurazione del plug-in 
che permette di scaricare contemporaneamente anche dalle reti E2DK usate da eMule. Vediamo in che modo. 



-à. Il plua-in per eMule... 

Dal menu principale di BitComet spostiamoci 
in Stwmenti/Plugin di eMule/Abilita Plugin. 
Dopo aver confermato l’intenzione di scaricarlo, atten¬ 
diamo il termine del download. Al termine rechiamoci 
nella cartella contenete il file e cicchiamoci sopra due 
volte per installare il plug-in. 


Abilitiamolo per usarlo 

2 Installato BitComet, riavviamolo. Nella sezione 
Stwmenti/Plugin di eMule cucchiamo Abilita 
Plugin. Attendiamo il messaggio di avvenuta abilitazio¬ 
ne e seguiamo la procedura guidata. Diamo un nome 
al server e nella schermata successiva clicchiamo 
Aggiungi libreria per creare le nostre personali playlist. 


^ Apriamo le porte del router 

3 Accediamo all'interfaccia Web di configura¬ 
zione del router digitando 192.168.1.1 nella 
barra indirizzi del browser. In Avanzate/Port forwar- 
ding inseriamo l’indirizzo IP locale del PC, il protocollo 
(TCP e UDP) e il numero di porta (esterna e interna) 
consigliato dal plug-in dì eMule. 



^ Cerchiamo un file su torrent... 

4 j Per mettere il turbo al download, scarichia¬ 
mo un file .tonent e apriamolo con BitComet. 
Avviato il download, accediamo al menu Strumenti/ 
Plugin di eMule/Mostra. Avviato il plug-in di eMule 
clicchiamo su Connect. Da questo momento, tutti i 
download potranno usare anche la rete ED2K. 



-à. ... e sulle reti ED2K 

g Prima di procedere, verifichiamo il corretto 
funzionamento del plug-in appena attivato. 
Non dobbiamo fare altro che cliccare col tasto destro 
del mouse sul file .torrent in download, cliccare Pro¬ 
prietà e controllare che nella scheda Avanzate ci sia 
la spunta su Ricerca sorgenti di eMule. 



Download contemporanei 

0 Nel tab File posta in basso selezioniamo col 
tasto destro del mouse il file In download e dal 
menu contestuale clicchiamo Cerca il link E2DK per 
questo file. Se lo troviamo, clicchiamo Imposta ed2k 
e riawiamo BitComet affinché le modifiche possano 
massimizzare la velocità di download. 


IL TRUCCO PER VELOCIZZARE IL DOWNLOAD DEI TORRENT 

Per incrementare al massimo la velocità di download di un file .torrent con 
BitComet è utile aggiungere quanti più tracker possibili al file, in modo 
da aumentare le fonti per il download. Per farlo, è sufficiente scaricare 
lo stesso file .torrent da più siti Web che lo condividono e aggiungerlo 
alla lista di scaricamento. Possiamo usare uno dei tanti Torrent Search 
Engine, come il CorsaroNero (http://ilcorsaronero.info). Attraverso la 
barra di ricerca si può scovare il contenuto d'interesse e, nella scheda del 
contenuto, copiarne il codice HASH. Selezioniamo ora il file in download 
col tasto destro del mouse e clicchiamo Cerco: si aprirà una nuova scheda 
del browser nella quale sarà possibile collegarsi ai portali che mettono 
a disposizione il file per il download. Scaricati i file torrent, basterà un 
doppio clic per consentire a BitComet di acquisire le fonti. 



Win Magazine 47 





















































































C* Il setup perfetto 


| Fai da te | Metti il turbo a Internet 


Naviga in Rete 
a tutto gas 

Ecco come configurare e ottimizzare l’ADSL di casa 
per sfrecciare su Internet 


Cosa ci 
occorre 



ACCELERATORE 

INTERNET 

CFOSSPEED 

Lo trovi su: IKDVD 
Quanto costa € 15,90 
Silo Internet 

www.cfos.de 

La versione di 
cfosSpeed che trovi 
sul DVD è completa 
per 30 giorni. 


D a quando Internet è entrata nelle case 
di tutti con un crescente fabbisogno 
di larghezza di banda da parte di ap¬ 
plicazioni Web e giochi, le problematiche 
legate alla latenza della connessione si sono 
moltiplicate. Quanti di noi si sono ritrovati 
a non riuscire a navigare quando è in corso 
il caricamento di un video su YouTube? E 
quanti lamentano di non riuscire a giocare 
con il loro multiplayer preferito mentre un 
altro utente della rete domestica sincronizza 
i suoi file con Dropbox? Sicuramente in molti, 
e anche negli ambienti lavorativi il proble¬ 
ma della disponibilità di banda è diventato 


sempre più urgente a causa del collega che 
tiene eMule acceso sul suo portatile per tutto 
il giorno o di quello che ha la mania di fare 
frequenti backup sul cloud. 

Perché Internet rallenta? 

Una delle cause principali della latenza di 
trasmissione della propria connessione è 
determinata dalla saturazione della banda 
di upload alla quale le configurazioni tradi¬ 
zionali di router e PC non pongono soluzioni. 
Alcuni pensano che il principale responsabile 
del rallentamento della linea quando ope¬ 
riamo un upload “importante" sia un limite 


intrinseco alla tecnologia dell’ADSL, ma la 
realtà è un’altra. Il rallentamento se non il 
blocco totale dei dati in ingresso durante un 
caricamento in uscita è infatti responsabi¬ 
lità del protocollo TCP/IP e, nello specifico, 
dell'impossibilità da parte di quest'ultimo 
di inviare correttamente al server remoto 
il pacchetto ACK (Acknowledge), una sor¬ 
ta di conferma di avvenuta ricezione che 
consente a quest'ultimo di proseguire con 
l'invio dei pacchetti successivi. In altre pa¬ 
role, anche se siamo abituati a considerare 
lo scaricamento di un file come qualcosa che 
occupa solo la banda di download, in realtà 


13 II tool che sblocca l’ADSL 

Scopriamo assieme la procedura corretta da seguire per installare e configurare cFosSpeed. Potremo così 
attivare immediatamente il controllo sulla latenza di banda della nostra connessione a Internet 



-k. Software pronto all’uso 

Sul Win DVD-Rom è presente l'archi¬ 
vio cFosSpeed.zip: scompattiamolo in 
una qualsiasi cartella dell’hard disk, ad esempio il 
Desktop, ed eseguiamo il file EXE contenuto al suo 
interno. Installiamo quindi il software mantenendo i 
dati richiesti sui loro valori standard. 


Abbassiamo la latenza 

Al termine clicchiamo due volte sull'icona 
di cFosSpeed nella System tray di Windows, 
Nella piccola finestra che si apre, Occhiamo sull'ico¬ 
na centrale facendo in modo che raffiguri una freccia 
verso l’alto: si tratta della modalità a bassa latenza 
che dà priorità al tempo di ping. 


Chi occupa la banda? 

J Clicchiamo sull'icona a sinistra della freccia. 

Si aprirà una finestra del browser con l'elen¬ 
co delle connessioni in atto: aumentiamo (cuccando 
+) o diminuiamo (ciiccando -) la priorità da destina¬ 
re ad ogni singola connessione agevolando ulterior¬ 
mente l'ottimizzazione della connessione. 


48 Win Magazine Speciali 


















Metti il turbo a Internet I Fai da te 


Il setup perfetto^ 


LA PICCOLA E POTENTE INTERFACCIA DI CFOSSPEED 

Il programma è semplicissimo da utilizzare: utilizzando correttamente i suoi potenti strumenti possiamo 
ottimizzare e velocizzare la connessione a Internet in pochi clic. 



n LAUNCH ICON 

(ficcando due volte su questa icona 
possiamo accedere a tutte le funzioni 
del software 

U MODALITÀ AITA LATENZA 

Cucchiamo sulla freccia in alto per dare 
priorità alla larghezza di banda. Cuccando 
sulla freccia in basso, al contrario, 
impostiamo una bassa latenza che agevola 
il tempo di PING 

ET CONNESSIONI 

Permette di accedere ad un menu 
contestuale che contiene tutte le 
connessioni attive 



A 0 » 


27/1 


E1 BANDA UPLOAD 

È una rappresentazione grafica molto 
intuitiva che esprime quanta banda in 
upload è occupata dalle applicazioni in 
esecuzione nel sistema 


D BANDA DOWNLOAD 

Anche in questo caso, basta un’occhiata per 
sapere quanta banda stanno occupando, ad 
esempio, le applicazioni di file sharing 

■a TEMPO DI PING 

Viene espresso in millisecondi: se non 
supera i 50 ms vuol dire che la connessione 
ADSL funziona correttamente 

EJ CONNESSIONI CORRENTI 

Indica quante connessioni in ingresso e 
uscita sono attive in un preciso momento 

(3 VELOCITÀ UPLOAD 

Indica la velocità della nostra ADSL nel 
trasferimento on-line 

a VELOCITÀ DOWNLOAD 

Permette di conoscere in tempo reale la 
velocità di download delle applicazioni attive 
nel sistema 



MISURIAMO IL 
NOSTRO PING 


Per misurare il nostro 
tempo di ping inter¬ 
rompiamo ogni down- 
load/upload, avviamo 
! I Prompt dei comandi 
(dal menu Start digi¬ 
tiamo cmd e cucchiamo 


Prompt dei comandi 
nei risultati). Digitiamo 
il comando ping www. 
winmagazine.it. Se il 
valore medio restituito 
non è superiore ai 50 
ms, il fornitore di con¬ 
nettività d sta offrendo 
un ottimo servizio. 


quest’operazione richiede dello "spazio" 
anche su quella di upload: una richiesta si¬ 
curamente poco esosa, in quanto si tratta di 
un semplice scambio di informazioni tra il 
client e il server in cui il primo comunica al 
secondo “OK, puoi proseguire con il resto”, 
ma pur sempre fondamentale. 

Misuriamo la latenza 

Il modo migliore per valutare la latenza della 


nostra trasmissione è verificare il tempo di 
ping, un valore che oscilla tra i 15 ms (ot¬ 
timale) e che nel caso di un intasamento 
importante può anche arrivare a 300 o 400 
millisecondi. Ping è un’utility di rete molto 
conosciuta dagli amministratori di server e 
usata per misurare il tempo che impiega un 
computer per inviare un piccolo pacchetto 
dati (32 byte) a un altro computer e poi rice¬ 
verlo. Naturalmente partiamo dall’assunto 


che il server con cui stiamo effettuando la 
misurazione non sia appesantito da cari¬ 
chi di lavoro importanti o particolarmente 
distante dalla nostra posizione. In una con¬ 
nessione dove il valore del ping è pari a 50 ms 
significa che quel pacchetto ha impiegato 50 
millisecondi per andare e tornare, un valore 
praticamente perfetto per qualsiasi attività 
on-line che richieda risposte veloci come i 
giochi multiplayer. 


B Configurazione LAN avanzata 

Vediamo adesso come attivare differenti priorità di connessione per ogni singolo software o videogioco installato 
nel computer: otterremo così ottimi risultati nelle prestazioni della nostra linea ADSL. 



Gestiamo il traffico 

■J Calibriamo la linea ADSL cliccando col tasto 
destro sull'icona di cFosSpeed e selezionan¬ 
do prima TRAFFIC SHAPING e poi CALIBRAZIONE 
DELLA LINEA (interrompiamo qualsiasi tipo di traffico 
sulla rete). Il software misurerà in 3 minuti la capacità 
massima di download e upload della linea. 


Diamo priorità ai giochi 

2 Sempre dal menu contestuale di cFosSpeed 
selezioniamo ora la voce OPZIONI. Cucchia¬ 
mo sulla scheda PROGRAMMI a sinistra e poi su 
GIOCHI in alto. Scegliamo il titolo (nell'Immagine Cali 
of Duty) col quale giochiamo più frequentemente e 
impostiamo il cursore a destra sulla voce ALTO. 


-a Blocchiamo i “mangia banda” 

Q Nella stessa schermata clicchiamo sulla 
scheda CONDIVISIONE FILE e scegliamo 
dall’elenco che appare il programma che solitamen¬ 
te è responsabile dell'Intasamento della banda (ad 
esempio, Dropbox): assegniamogli una priorità bas¬ 
sa agendo di conseguenza col cursore sulla destra. 


► 


Speciali WinMagazine 49 




































e II setup perfetto 


Fai da te | Metti il turbo a Internet | 



Navighiamo più veloci! 


Terminata la configurazione di rete, effettuiamo un veloce test della nostra linea ADSL durante una sessione 
di upload, attivando e poi disattivando cFosSpeed: le differenze di velocità saranno notevoli! 



^ Effettuiamo un test 

Clicchiamo col tasto destro del mouse 
sull'icona di cFosSpeed e disabilitiamo il 
traffing shaping: dal menu contestuale selezioniamo 
la voce TRAFFIC SHAPING e clicchiamo su DISABI¬ 
LITA TRAFFING SHAPING. Avviamo quindi il browser 
e colleghiamoci al sito www.speedtest.net. 



^ Simuliamo un caso reale 

2 Avviamo, ad esempio, la riproduzione di un 
video su YouTube oppure carichiamo un 
documento su Google Drive. Nella finestra del brow¬ 
ser dove abbiamo aperto lo SpeedTest clicchiamo 
sul pulsante BEGIN TEST. Prendiamo quindi nota dei 
valori di Ping, Download e Upload. 



^ La differenza è notevole! 

3 Riabilitiamo il Traffic Shaping da cFos¬ 
Speed. Verifichiamo che l’upload preceden¬ 
te sia ancora in corso e clicchiamo di nuovo BEGIN 
TEST in SpeedTest. Il tempo di ping è dimezzato, 
mentre la banda per il download è aumentata, a 
testimonianza deH’awenuta ottimizzazione dell’ADSL! 


Sfruttiamo tutta la banda 

Per risolvere il problema della latenza, quin¬ 
di, bisogna permettere ai pacchetti ACK di 
partire senza problemi anche quando stiamo 
caricando un video su YouTube: in pratica 
questo significa porre dei limiti alle singole 
connessioni che, qualora non previste dal 
software (come nel caso di Dropbox), bisogna 


delegare a software specifici che effettuano 
un’operazione detta di “traffic shaping”, let¬ 
teralmente controllo del traffico. Abbiamo 
quindi scovato un software che, oltre a fun¬ 
zionare perfettamente, concorre a divenire 
uno standard per l’ottimizzazione delle con¬ 
nessioni dati in quanto viene adottato anche 
da produttori di schede madri del calibro di 


Asus, Gigabyte, AsRock ed MSI che lo integra¬ 
no nella dotazione standard dei loro modelli 
di punta. Si tratta di cFosSpeed, un software 
che, se correttamente configurato, consente 
di mettere il turbo alla nostra connessione 
ADSL con risultati in termini di taglio dei 
tempi di latenza davvero eccezionali. Provare 
per credere! 


UNA LAN EFFICIENTE CON LA MODALITÀ COOPERATIVA 


Se installiamo CFOS SPEED su tutti i compu¬ 
ter della rete potremo ottimizzare la nostra 
LAN in un batter d’occhio. Raggiungendo la 
finestra delle opzioni di cFosSpeed (come 
sempre, clicchiamo col tasto destro del 
mouse sull'icona del software nella System 
tray di Windows e selezioniamo la voce 
Opzioni) clicchiamo sull'Icona dell'ingra¬ 
naggio che fa capo alla scheda di rete che 
utilizziamo per la navigazione. Nella finestra 
successiva togliamo la spunta alla voce Non 
cooperativa e attiviamo invece la voce Net 
Talk subito sotto. A seguire, impostiamo la 
tipologia di connessione ADSL dal menu 
a tendina tipo connessione: per le ADSL 
di casa, tipicamente, occorre selezionare 
la voce DSL (PPPoE). Così facendo avre¬ 
mo ottimizzato contemporaneamente la 
connessione a Internet su tutti i computer 
connessi alla rete di casa. Ricordiamo, però, 


che questo tipo di modalità è utile solo se 
tutti i computer presenti nella LAN installa¬ 
no cFosSpeed e attivano le impostazioni di 
cui sopra: purtroppo basterà un solo dispo¬ 
sitivo (come un tablet o uno smartphone) 


non sottomesso alle regole del software per 
vanificare lo strumento di ottimizzazione 
della LAN. In questo caso, occorre riattivare 
la modalità Non cooperativa per evitare di 
generare ulteriori rallentamenti dell'ADSL 


Hm i a tmmkm Ctm «nd»N uw c?m 


Uitbo^ir n>UohM|«) - Uva !•*!« 
Shjpxtg tvwrumo pei tdmtrv m van tempi « pinq 



ACCESS POINT 
FATTO IN CASA 


la versione a pagamen¬ 
to di cFosSpeed permet¬ 
te di usare il PC come 
Access Point Wi-Fi (se 
è presente una scheda 
Wi-Fi). Dall'apposita vo¬ 
ce nel menu possiamo 
configurare l'SSID della 
rete e definire una pass¬ 
word. I dati del Wi-Fi 
passeranno attraverso 
cFosSpeed che impedirà 
ai dispositivi connessi di 
saturare la banda. È uti¬ 
le se usiamo smartpho¬ 
ne, tablet o Smart TV 
sui quali non possiamo 
installare cFosSpeed. 


50 Win Magazine 




































Migliora la velocità del Wi-Fi | Speciale trucchi | 


Il setup perfetto^ 


MIGLIORIAMO LA VELOCITÀ DELLA NOSTRA RETE WI-FI 


Con piccole modifiche alla configurazione del router è possibile ottimizzare la connessione wireless per tutti 
i dispositivi connessi alla LAN domestica. 


(?) PIU POTENZA 
V PER L’ANTENNA 

Alcuni router, soprattutto quelli più eco¬ 
nomici, sono dotati di antenne con bassa 
efficienza di trasmissione che non riescono 
a diffondere correttamente il segnale Wi-fi. 
C’è però un semplice trucco per risolvere 
il problema. 

Procuriamoci una lattina di alluminio di quelle 
usate per le bevande e posizioniamola intorno 
all’antenna dopo averla tagliata e leggermen¬ 
te aperta lungo l'asse verticale. In questo mo¬ 
do creiamo una sorta di amplificatore che per¬ 
mette di aumentare la potenza del segnale Wi- 
Fi di circa 1,5 volte. C'è però una pìccola con¬ 
troindicazione da tenere presente i questo ca¬ 
so: il segnale, infatti, viene direzionato esclu¬ 
sivamente dal lato aperto della lattina, mentre 
viene attutito nelle altre direzioni. Poco ma¬ 
le se il router è posizionato su un lato della 
casa e il segnale deve irrorare tutte le altre 
stanze. Se abbiamo un router con più an¬ 
tenne, inoltre, possiamo provare il trucco 
applicando la lattina solo ad una di esse 
e lasciando le altre libere di trasmettere 
il segnale Wi-Fi in tutte le direzioni. In 
alternativa, possiamo acqui¬ 
stare su Internet un'antenna 
potenziata come la TP-LINK 


IN BREVE 


ATTENTI 
AL FILE 
SHARING 


Ci sono program¬ 
mi che se mal 
configurati po¬ 
trebbero intasare 


la connessione. 

È questo il caso, so¬ 
prattutto, dei down¬ 
load manager e dei 
Client P2P come 
eMule e JDown- 
loader. Non a ca¬ 
so, tutti questi pro¬ 
grammi permet¬ 
tono di configura¬ 
re l'occupazione di 
banda lasciando 
all'utente la possi¬ 
bilità di scegliere se 
scaricare a mille o 
bilanciare la veloci¬ 
tà di download con 
quella di navigazio¬ 
ne su Internet. 


TL-ANT2408CL da sostituire a quelle fornite in 
dotazione con il router. 

(?) SFRUTTIAMO TUTTI 
V ICANAU 

I router utilizzando le normali onde radio 
per trasmettere il segnale Wi-R su fre¬ 
quenze di 2,4 GHz. Il problema è che vicino 
casa nostra potrebbero esserci numerosi 
dispositivi che trasmettono su queste fre¬ 
quenze generando notevoli interferenze. 
La soluzione è cambiare il canale di tra¬ 
smissione. 

La maggior parte dei router in commercio uti¬ 
lizzano la frequenza di trasmissione a 2,4 GHZ 
e trasmettono solo 3 canali non sovrapposti, 
tra i 14 disponibili per le comunicazioni wire¬ 
less. Ciò significa che se la zona in cui abitiamo 
è affollata di reti Wi-Fi avremo un traffico no¬ 
tevole su questi 3 canali. Addirittura, anche un 
forno a microonde o un telefono cordless po¬ 
sizionati vicino al router potrebbero creare no¬ 
tevoli interferenze. Ecco perché nella scelta del 
router WI-FI da acquistare è opportuno optare 
per un modello con doppio canale di comuni¬ 
cazione: il classico a 2,4 GHz e il più potente a 
5 GHz. Questi router hanno un software di ge¬ 
stione che permette di scegliere in automatico 



la frequenza migliore da utilizzare per evitare in¬ 
terferenze e garantire sempre il miglior sfrutta¬ 
mento della banda Wi-R. 


(?) RIPETIAMO 
V IL SEGNALE 


Se abitiamo in una casa motto grande o 
con lunghi corridoi e muri spessi, possiamo 
risolvere il problema dell’attenuazione 
del segnale Wi-R semplicemente ampli¬ 
ficandolo! 

In pratica, si tratta di acquistare un ripetitore 
wireless da collegare ad una presa di corren¬ 
te elettrica posizionata a metà strada tra il rou¬ 
ter (da cui riceve il segnale) e i dispositivi Wi-Fi 
da connettere alla rete domestica (ai quali dif¬ 
fonde il segnale). Il FRITZIWLAN Repeater 310, 
ad esempio, estende in modo semplice e sicuro 
la portata della rete wireless a dispositivi qua¬ 
li smartphone e tablet anche se si trovano nei 
punti più lontani. Piccolo come un biglietto da 
visita, si può usare praticamente con ogni pre¬ 
sa della casa (www.winmagazine.it/link/31 36). 


Quanto è potente la tua WLAN? 

Prima di scegliere la terapia occorre formulare la diagnosi, che dovrà accertare il punto debole della rete wireless. 
Per farlo bastano un notebook e il tool HeatMapper (lo trovi sul Win DVD). Ecco come procedere. 



^ La pianta deH’appartamento 

•J Disponendo della piantina dell'appartamen¬ 
to sarà molto più facile stabilire una diagno¬ 
si. Se abbiamo solo una stampa, effettuiamone una 
scansione e salviamo l’immagine in formato JPEG. 
In caso contrario, basterà anche uno schizzo e potre¬ 
mo orientarci con la griglia fornita dal programma. 


Siamo subito onerativi 

2 Installiamo il software su un notebook e atti¬ 
viamo la connessione alla rete wireless. Sce¬ 
gliamo se lavorare su una piantina (/ bave a map 
image) o con la griglia inclusa nel programma (/ 
don't have a map imag&i. Fissiamo con un clic la 
nostra posizione, contrassegnata da un punto verde. 


^ Analizziamo la rete 

3 Spostiamoci per l'appartamento e fissiamo 
altre posizioni. Clicchiamo col tasto destro 
sull'immagine a video: HeatMapper visualizzerà la 
rete WLAN. Le superiici di colore verde indicano buo¬ 
na ricezione, quelle di colore arancione/rosso eviden¬ 
zieranno invece una cattiva connessione. 


Special) WinMagazine 51 












































C II setup perfetto 


| Hardware | Guest Network | 



Un’area di gioco “sicura” 

Le soluzioni sono diverse, ma il giusto com¬ 
promesso è quello di utilizzare la modalità 
Guest Network presente in alcuni modelli 
di router. Le reti ospite sono per l’appunto 
opportune reti Wi-Fi che con SSID diversi 
e con particolari restrizioni d'accesso, per¬ 
mettono ai Client di collegarsi ad Internet, 
senza però accedere fisicamente alla rete 
locale. Saremo pertanto, in grado di fornire 
accesso a due reti Wi-Fi differenti, una rete 
privata e una "libera" della quale possiamo 
tranquillamente fornire la password agli 
utenti interessati. Questa modalità può es¬ 
sere attivata solo nei modelli di router che la 
supportano. Non è presente ad esempio nei 
router forniti dagli operatori telefonici, come 
Telecom o Fastweb, mentre è abbastanza 
diffusa nei modelli di router no brand, an¬ 
che di fascia medio-bassa. Vediamo come 
attivarla sul nostro router. 


Cosa ci 
occorre 

MODEM/ROUTER ADSL 

AVM FRITZ1B0X 
7490 

€ 299,00 

irto Internet 

http:Mtavm.de 


G iocare al PC è divertente, ma lo è ancora 
di più poterlo fare con i propri ami¬ 
ci, magari ciascuno partecipando ad 
un'emozionante sfida dal proprio notebook o 
computer collegato alla rete Wi-Fi di casa. In 
questi casi, per rendere disponibile la nostra 
connessione ad altri utenti, la procedura 
più semplice e rapida è quella di fornire ad 
ogni giocatore la password della nostra rete. 
Tuttavia, soprattutto se i nostri compagni 
di gioco sono occasionali, ovvero "ospiti” 
(come ad esempio i clienti di un locale pub¬ 
blico), lasciarli collegare alla propria rete 
non è proprio il massimo della sicurezza. 
Tra i nostri amici potrebbero esserci infatti 
utenti con il PC infetto, che avendo accesso a 
tutte le risorse locali eventualmente presenti 
(file server, NAS, stampanti, ecc) potrebbero 
compromettere l'integrità dei dati o causa¬ 
re malfunzionamenti anche gravi ai nostri 
sistemi. 


rete Wi-Fi 
per gli ospiti 

Scopri come creare facilmente 
una Guest Network per giocare 
in multiplayer con i tuoi amici 






Guest Network | Hardware | 


Il setup perfetto^ 



input u«*rrv»nv# and p«M«n>rd 

LaofMGa SritftOi • 

UV*«*Um* • 

htw wH 

• 9 » 


CopwgN C .005-202 COMMA Si **cr» nc 


Accediamo al router 

H i Assicuriamoci di essere connessi come di consueto alla 
nostra rete. Apriamo quindi il browser e digitiamo l'indi- 
I rizzo IP del router (generalmente 192.168.1.1 oppure 
192.168.0.1 a seconda del modello), inseriamo nome utente e 
password e accendiamo all'interfaccia di configurazione. 








J 


Abilitiamo la Guest Network 

7s* Abilitiamo la rete ospite spuntando la voce Enable Wire- 
I less Guest Network e scegliendole un nome (SSID) 
l opportuno. Alcuni modelli di router consentono di creare 
più reti guest, permettendo di diversificare gli utenti presenti. 


Visualizza impostazioni connessioni 

Wi-Fi 

..Ili TP - LINK 

Connesso 

.il Rete Ospite 01 


Salviamo le modifiche 


a Salviamo le modifiche appena apportate. Il router verrà 
riavviato: attendiamo qualche minuto dopodiché effettu¬ 
iamo una scansione delle reti Wi-Fi disponibili. Tra le reti 
note dovrebbe comparire anche la nostra Guest Network con 
SSID Rete Ospite 01. 




■s 




Dove si trovano le opzioni? 

Q A seconda della marca e del modello del router, la voce 
I per configurare le Guest Network potrebbe comparire in 
posizioni del menu differenti (potrebbero essere presenti 
anche diciture come Multiple SSID o Guest Zontf Nei nostri test 
in Advancedcompare la voce GUEST/VIRTUALACCESSPOINT-1. 



La scelta della password 

Spostiamoci in Security Settings, selezioniamo l’SSID 
della rete ospite (Rete Ospite 01). Impostiamo una moda¬ 
lità di sicurezza (scegliamone una robusta come WPA o 
WPA2), quindi impostiamo una password da noi scelta. 




E adesso si gioca! 

| Da questo momento in poi possiamo fornire agli altri gio- 
: I catori la password della Guest Network. Le due reti saranno 
-av totalmente indipendenti, ma condivideranno la stessa 
banda disponibile, quindi se vogliamo continuare a navigare tenia¬ 
mo conto di quella occupata dal gaming on-line. 



Tre modelli di router 
compatibili con la 
modalità Guest 
Network 


' 


TP-UNK 

TD-W8968 


Dispositivo all-in-one Wi-Fi 
IEEE802.11b/9/n fìrtoa 
300 Mbps, dotato di porta 
USB per il collegamento di 
stampando HDD esterni 
e funzionalità Guest 
Network. 


Quanto costa: €34,98 
Sito Internet: 



www.redcoon.it 


ASUS 

RT-AC68U 

Consente di connettersi 
fino a 1900 Mbps grazie allo 
standard IEEE802.il ac a 
5 GHz. Supporta chiavette 
3G/4G ITE per connessione 
backup e permette di 
configurare fino a 3 Guest 
Network. 

Quanto costa: C 160,00 
Sito Internet: 

wwwamazon.it 



D-UNK 

DIR-655+ 

E compatibile con lo 
standard 802.1 In e dotato 
di 3 antenne per una 
copertura ottimale delio 
spazio domestico. 
Quanto tosta: €92,98 
Sito Internet: 


www.wireshop.it 


Speciali Win Magazine 53 




















































C* Il setup perfetto 


Fai da te I Un robot nel tuo PC 



PC e smartphone autonomi 

Finora la soluzione era il controllo remoto del 
computer o l'utilizzo di applicazioni cloud che ci 
permettevano di connetterci da qualsiasi posto 
come se fossimo davanti al nostro monitor, con 
l’unica richiesta di una connessione dati suf¬ 
ficientemente veloce. Il vero salto di qualità si 
ottiene però facendo sì che tutte le nostre attività 
siano realmente automatizzate. Certo, qualcuno 
potrebbe obiettare che non sono ancora dispo¬ 
nibili robot umanoidi in grado di sostituirsi a 
noi per compiere anche le più semplici attività 
quotidiane. Eppure, una soluzione al problema 
esiste: si chiama IFTXT (https://ifttt.com) ed è un 
servizio che si basa sulle cosiddette “ricette" che, 
al verificarsi di un evento, generano specifiche 
azioni. Ad esempio, possiamo attivare l’SMS 
che ci avverte quando siamo vicini ad un locale 
di nostro interesse, oppure scaricare gratis e in 
automatico i nostri bestseller preferiti, o ancora 
usare la voce per pubblicare su Facebook. Cer¬ 
to, il nostro robot non sarà affascinante come 
la bella umanoide del film "Io e Caterina" con 
Alberto Sordi, ma almeno ci potrà tornare utile 
per trascorrere delle serene vacanze! 


Cosa ci • —i 
occorre 


SERVIZIO DI 
AUTOMAZIONE 

IFTTT 

Quanto costa : Gratuito 
Sito Internet 

httpsZ/ìftttcom 


N 


I on sempre vacanza è sinonimo di relax, 
soprattutto se non è possibile mettere da 
parte PC e smartphone e sospendere le 
classiche attività quotidiane: invio delle e-mail, 
aggiornamento del diario su Facebook... L’ide¬ 
ale sarebbe usare alcuni servizi che riducano 
il nostro intervento manuale per fare in modo 
che diverse attività vengano automatizzate. Per 
fortuna tutto questo è possibile e occorre solo 
predisporre in maniera opportuna questi ser¬ 
vizi in modo che possano attivarsi e svolgere il 
“lavoro duro” durante la nostra assenza. L’unica 
accortezza è che PC e smartphone che usia¬ 
mo connetterci con il mondo abbiamo sempre 
sufficiente copertura di rete (mobile o Wi-Fi). 


I Un robot 
nel tuo PC 


Configura PC e smartphone per 
automatizzare l’invio di SMS ed 
e-mail, aggiornare Facebook... 







Fai da te | Un robot nel tuo PC 


Il setup perfetto C* 


3 Attiviamo il nostro tuttofare 


Per utilizzare le automazioni di IFTTT occorre creare un account e un profilo personale nel quale salvare 
e gestire le nostre “ricette” per servizi come GMail, Dropbox, Facebook e meteo. Ecco come procedere. 


johnkoemg 

Catti 

%^kn4|piaiiooNi 

Pnnrodl 


Canflrm Piiiword 




^ Registriamoci al servizio 

Colleghiamoci a https://ifttt.com e cricchiamo Sign-up. 
Immettiamo uno usemame, la nostra e-mail e una pas¬ 
sword (da confermare). Clicchiamo Create Account per proseguire. 
Partirà un mini tutorial che spiega il meccanismo alla base di IFTTT. 
Clicchiamo this per procedere oltre. 


Una ricetta in azione 

Lo schema di funzionamento è semplice. Un evento ( trigger ) 
generato da un servizio, come ad esempio la previsione 
di pioggia su di una località, viene intercettato dalla ricetta (Reci¬ 
pe) attivando un'azione che coinvolge un altro servizio, come ad 
esempio l'invio di un'email da cellulare. 


IJTTT My taopw jofcnkMng • 

Browse Recipes 


S««rch 


ColUction* 



Do 


m □ e a ■ %- 

Cooftmt your iFTTT «ccount — *■ 

#TTt • ilt iw<n i tcm» 

& «**•• T>a*niNMsa|»a 

Hi johnkoomg, 

Thanks for signing up for IH I M Please confìrm your 
account 


Confimi your account 


La scelta dei canali 

Superato il tutorial, possiamo scegliere diversi canali ( Chan - 
nels) di ricette, in modo che il servizio possa consigliarne 
alcune e tenerci aggiornati sulle più recenti. A questo punto venia¬ 
mo autenticati. Dal menu in alto scegliamo le azioni disponibili o 
rechiamoci nel nostro profilo. 


Confermiamo la registrazione 

Per rendere attivo l'account su IFTTT occorre validare la 
nostra casella di posta. Rechiamoci quindi nella casella di 
posta immessa durante la creazione dell'account. Nel testo del 
messaggio che abbiamo ricevuto dal servizio, clicchiamo sul pul¬ 
sante Confimi your account per validare l'e-mail. 


16 PASSI DA SEGUIRE PER CREARE LE NOSTRE RICETTE AUTOMATIZZATE 


Recandoci nella pagina My Recipes (https://ifttt.corn/rnyre- 
cipes/personal) del nostro account IFTTT, scegliamo il tipo di 
ricetta che vogliamo creare (IF o Do) e dicchiamo su Create 
Recipe. Scegliendo ad esempio di creare una ricetta IF (quelle 

1 Scegliamo il servizio (Trigger) che genera l'evento (ad 
esempio Gmail) 

2 selezioniamo uno tra gli eventi disponibili per II servizio 
(ad esempi: New email in inbox labeled) 

3 Inseriamo il valore della ricetta (ad esemplo: partite di 
calcetto) e clicchiamoThat per proseguire 


che al verificarsi di un evento che riguarda un servizio gene¬ 
rano un'azione che riguarda generalmente un altro servizio), 
diccando sul testo this evidenziato in celeste approdiamo 
ad un wizard composto di 6 passi: 


Scegliamo il servizio cui riferire l'azione (ad 
esempio Google Drive) e scegliamo un'azione 

Inseriamo i valori dei parametri di risposta all'azione 
(ad esempio, Il salvataggio di un allegato sul doud 

Clicchiamo Create Action e quindi Create Recipe per 
concludere. La nuova ricetta compare nell'elenco 
del nostro account, pronta ad entrare in azione! 


6 



Speciali WinMagazine 55 























e II setup perfetto 


Fai da te | Un robot nel tuo PC 


LE "RICETTE" IMPERDIBILI PER AUTOMATIZZARE L'USO DI PC E SMARTPHONE 

Abbiamo selezionato le ricette che aiutano a semplificarci la vita in v acanz a e durante il normale tran tran quotidiano. Per attivarle, 
colleghiamoci al link indicato, cucchiamo Add, effettuiamo il login a IFTTT e aggiungiamole al nostro profilo con Add Recipies. 


RICETTA 


PROCEDURA AUTOMATIZZATA 


Parking spot reminder 

www.winmagazine.it/link/3137 


Questa utile ricetta attiva l'e-mail o un messaggio SMS per ricordarci il posto esatto in cui abbiamo 
parcheggiato la nostra automobile. 


if then 

-Y a 


Get an email with your current 
location 

www.winmagazine.it/link/3138 

When a new book is added to 
KindleTop 100 Free eBooks, 
send me an email 

Remind yourself to eat at that 
amazing spot next time you’re 
in thè area 

www.wi nmagazine.it/link/3140 


J 


Save all your GMail 
Attachments to Dropbox 

ww.wtnrnagazln’è.lt/link/3141 


Receive an email if there will be 
rain tomorrow 

www.winmagazine.it/link/3142 


Mute my Android device when 
I get to thè office 
& turn on vibrate 

www.winmagazine.it/link/3143 


Save all your Instagram photos 
to Dropbox Hi-Tech 

www.winmagazine.it/link/3144 


Log your work hours on Google 
Calendar 

www.winmagazlne.it/link/3145 


If you exit home, then get a 
notification to turn 
offWiFi 

www.winmagazine.it/link/3146 


La ricetta attiva un'e-mail per con la nostra posizione precisa: molto utile, ad esempio, se ci troviamo 
in viaggio all'estero e vogliamo conoscere le strade su cui stiamo camminando. 


La ricetta configura l'applicazione che, in automatico, scarica gratis i nuovi bestseller in formato eBook. 


Permette di ricevere un SMS quando siamo vicini ad un locale o ad un ristorante di nostro interesse. 


Come si intuisce dal titolo, la ricetta permette di creare una copia degli allegati di 
specifiche email ricevute all'interno di una cartella del nostro account Dropbox. 


Ricetta molto utile. Sfruttando il servizio di previsioni meteo, veniamo avvisati in 
anticipo, via email, sulle condizioni climatiche di un determinato luogo. 


Sfruttando la localizzazione, la ricetta permette di silenziare lo smartphone e attivare 
la vibrazione quando siamo in determinato posto. 


La ricetta permette di salvare in automatico le fotografie (oppure i video...) caricate su 
Instagram all’Interno di una cartella della nostra cloud su Dropboxoggetti Hi-Tech. 


Sempre attraverso la localizzazione di un dispositivo Android, la ricetta crea un report, 
su Google Calendar, delle ore trascorse in un determinato luogo. 


Ancora sfruttando la localizzazione, la ricetta disattiva il sensore Wi-Fi del terminale 
quando usciamo da un determinato luogo. 


DOS 




di spazio offerto da Flickr. 


Sync Dropbox with Google 
Drive 

www.winmagazine.it/link/3150 


Ricetta con cui possiamo mantenere sincronizzati e sempre aggiornati in nostri spazi 
sul cloud di Dropbox e su quella di Gdrive, in maniera da ottenere due copie 
di backup perfette. 






















Fai da te | Un robot nel tuo PC 


Il setup perfetto^ 


□Aggiorna Facebook con la voce 

Se abbiamo un blog che aggiorniamo quotidianamente e vogliamo condividere i contenuti con i nostri amici, 
possiamo usare una ricetta che in automatico pubblica un post sul social network. Ecco i suoi ingredienti! 



then 

6 

m 

If 1 Post to Bloqqer 

Then F 


Faceb 

MÉ- 

Page 

mi 


test 

► 

twtbkw 



La giusta configurazione 

Effettuiamo il login al nostro blog (ad esem¬ 
pio su https://www.blogger.com/home). Nel 
pannello amministrativo cliechiamo sul titolo del blog 
per accedere alle proprietà. Quindi cucchiamo Impo¬ 
stazioni e poi Email e cellulare. In Cellulare cuc¬ 
chiamo Aggiungi dispositivo mobile. 


^ Usiamo il nostro smartphone 

2 Possiamo optare per MMSo SMS. Per limi¬ 
tarci all’invio di un SMS inviamo il codice di 
verifica mostrato al numero 256447. In tal modo 
Google abiliterà il dispositivo. Per usare un MMS 
con una nostra registrazione vocale bisognerà inve¬ 
ce inviare il codice all'indirizzo go@blogger.com. 


La ricetta è pronta 

Su https://ifttt.com individuiamo la ricetta If 
I Post to Blogger Then post to Facebook 
page. Cicchiamo sul nome e autorizziamo IFTTT per 
l'accesso a Blogger. Come verifica pubblichiamo un 
nuovo articolo sul blog: automaticamente verrà pub¬ 
blicato un nuovo post anche su Facebook. 


13 Salutiamo gli amici su Twitter 

Quando siamo in vacanza è bello condividere con tutti i posti meravigliosi che visitiamo. Il modo migliore 
per farlo è quello di pubblicare una foto sul famoso social. Ecco come automatizzare la procedura. 



^ Ricetta pronta airuso 

Cerchiamo la ricetta Thank new Twit¬ 
ter fo/tower sfruttando la casella Search 
presente nella pagina Browse del nostro account 
IFTT e cliechiamo sulla sua icona. Nella scher¬ 
mata successiva cucchiamo Add e Adivate per 
connetterci a Twitter fornendo le credenziali del 
nostro account. 


Qualche piccola modifica 

Superata l’autenticazione sul social 
network, cliechiamo Done per com¬ 
pletare l'inclusione della ricetta tra quelle del 
nostro account IFTTT. Rechiamoci poi nella 
pagina My Recipes. Individuiamo la ricetta 
e cliechiamo sull’icona a forma di penna per 
modificarne eventualmente i parametri. 


Ecco il post 

3 Si tratta di modificare il valore del cam¬ 
po What's happening. Possiamo usa¬ 
re il pulsante degli ingredienti (icona con la 
provetta) per aggiungere parametri di Twitter e 
modificare il testo del post che verrà pubblica¬ 
to on-line e sarà, di conseguenza, visibile da 
tutti i nostri follower. 


Speciali WinMagazine 57 










































■s^ar - 


e Internet 


| Block Notes | Skype | 


10 trucchi 

Utilizzare due profili contemporaneamente, inviare messaggi 
video e tanto altro. Ecco le dritte per usare il famoso software 
VolP come veri esperti 


S p ,àlascto ™» 

dirrh d ameraanteri °re- 

ficchiamo sul tasto rosso 

delm Vlare,a re 9 lstra2| one 

dej messaggio e di nuovo 

Per fermarla. Se inviamo 

nn ? S0 Vlde °messaggi 
possiamo installare Skype 

Qik. un video messenger 
che tra l'altro permette 
d< rimuovere i messaggi 
'nviat! anche dal telefo¬ 
no di chi li ha ricevuti. 


§ Per avviare una chat di gruppo con Skype 

Su PC: Cicchiamo su a de^ra e^g.ungiamo tutti i 

qu Wi, u inconacon»^^es. atiTe 9g dicca „. 

do su Aggiungi al gruppo 

r.. :AC/AnHrfììrÌ! Clic 


IUMM |ir« v> 1 ^^ v 

Q x> 


O 


do SU Hgyiunyi -rr- 
Su iOS/Android: Clic- 
chiamo sull'icona della 
chat, poi sull'icona della 
rubrica e selezioniamo i 
contatti da aggiungere. 
Terminiamo diccando sul 
segno di spunta in alto a 
sinistra. 


j trrr. mTìiTO \jjjuuu) 

cf iSS^^SSSSSSSR 

SSnTaSttSa della chaU^/^^e 
inviare il comando.è il problema. 


CO"'*" 



SU starni d >9lischerm i Dopo averrn f Chiamo 5ull '^na 
mostrargli qual e Potremo c 













3* 


| Skype | Block Notes 


Il setup perfetto C* 


i aE8nn©0D<^<^^ 


»son?p e 7«a?éf a h c a h“'' ln '"' Jeo “n massimo lo 

video 


a 9giungerne 
a| tri clicchia- 
m o sull'icona 
con il "+* 0 
Azioniamo un 
contatto confer¬ 
mando con un 
clic su Aggiungi 

o sull'icona verde 
in alto a sinistra. 



S 0333 S& 


lRlLHllI f .j i ff i Ar ■ - -- 

CTOSe abbiamo due account Styp^deddCT.^o^tilin®llr^h- 

temporaneamente possiam jn EsD / oro risorse cucchiamo 

. sul desktop di Windows. Per far ojn Esploro nso » ^ q prQ . 

sull'unità C:, poi doppio dicsu [JjJJ skypeePhone Clicchiamo 
grammi (x86) (Windows 64 b t), quindi su ch e appare 

y cricchiamo sul nuovo collega 

mento con il tasto destro del 
mouse e nel nuovo menu sce¬ 
gliamo Proprietà. Nella nuova 
finestra scorriamo fino in fondo il 
campo Destinazione e inseriamo 
«/ secondar/' Confermiamo con 
Ok Adesso possiamo avviare una 
seconda copia di Skype e usare 
anche l'altro account 


A Ri 

(°X 


Riceviamo continue di'wrno eswènzìarSo 

lS~“ t '"A9?m..s,le™na',c i cC 0 nv,™™n t d S , 

r r ^"“rr M 'i 

£r*. 


menu princi¬ 
pale e quindi 

Con figurazio¬ 
ne notifiche. 

Ora selezio¬ 
niamo Non 

avvisarmi e 

clicchiamo 

su Ok 


Svisar™ 


• Non 


avvisarmi 


Oa 


vvisam, solo 


& 


Quando 


sono 


riportate 


Queste 


(o Zl0ne delfutenteefeTuSS 0 ' SUlleabìtud 'n/ di naviga- 
dicr n f lizzata - Osiamo bloccare ° ffnre pubb,i cità perso- 

e * ^ ,0 ripo di oubbi “ 

Consentile 
Pubblicità mirate di 
Microsoft, incluso 
I utilizzo dell'età e 

del sesso del profilo 
kype. Confermiamo 
con un clic su Sa/va 
Poi riavviamo il pro¬ 
gramma. 



Clanger, clicchiamo 
su Aggiungi effetto 

scegliamo uno dei 
Edificatori disponi- 
biC°Po Sfatto clic 
su Q*rchiamiamo qual¬ 
cuno dei nostri contatti 
e - • • divertitiamocif 


'xyp* Tee Cai 



. cp j| nostro PC o smartphone è condiviso con 

altri è bene eliminare le chat ola cronologi . 

I IVA Su Windows: Per eliminare la cronologia 

c,, ckvne Privacy, Cancella lo cronologia. 

ZZT‘°7-.o«o eliminare le Chat singola, mOTe 
chat o cronologia. Pazienza. 


Speciali Win Magazine 59 





















e II setup perfetto 


Faldate | Libera il browser dalle toolbar 



Rallentano la navigazione, 
consumano memoria e rubano dati 
personali. Rimuovile per sempre 


FAOLf 


Cosa Ci i 
occorre 


SOFTWARE 

ANTIMALWARE 

JUNKWARE 
REMOVAL TOOL 


SOFTWARE COMPIHO 


Lo trovi su: •'DVD 
Sito Internet www. 
bteepingcomputer.com 

TOOL DI RIMOZIONE 

TOOLBAR 

CLEANER 


SOFTWARE COMPLETO 


Lo trovi su: ♦'DVD 
Sito Internet: htip?/ 
toolbarcleaner.com 


TOOL DI PULIZIA 

CCLEANER 

Lo trovi su: •'DVD 
Sito Internet 

www.piritorm.com 

SOFTWARE ANTTVIRUS 

MALWAREBYTES 

ANTI-MALWARE 

(Mimiaii) 

Lo trovi su: •'Dl/D 


Sito Internet: http:// 
itmalwarebytes.org 


■ avvio di Firefox, Chrome e Internet 
* Explorer è diventato lentissimo, così 
come la navigazione sul Web: da cosa 
può dipendere? In alcuni casi la colpa è delle 
troppe estensioni installate nel browser, ma 
il più delle volte la causa è ben più grave e ha 
un nome preciso: toolbar! Sempre più spesso, 
infatti, ci ritroviamo queste fastidiose e pe¬ 
ricolose barre degli strumenti installate nei 
nostri browser apparentemente senza alcuna 
azione da parte nostra. In realtà, nella maggior 
parte dei casi vengono aggiunte al sistema 
contestualmente all'installazione di software 
freeware ed eliminarle, una volta insidiatesi 
nel browser, diventaunaveraimpresa. Molto 
spesso trasformano le pagine che visitiamo in 
un insieme di banner pubblicitari e alcune, 
addirittura, dirottano il nostro traffico su siti 
specifici modificando i risultati di ricerca di 
Google. 

Navigazioni a rischio 

Non tutte le toolbar, comunque, sono perico¬ 
lose. Quelle integrate nel browser contengono 
spesso strumenti utili all’utente e permettono 
di richiamare velocemente i nostri siti prefe¬ 
riti, gestire i download con un clic o attivare 
e disattivare i plug-in e le estensioni. Quelle 
delle quali ci dobbiamo preoccupare sono 
le toolbar di terze parti, ovvero sviluppate 
da aziende che nulla hanno a che fare con 
Google, Mozilla e Microsoft e il cui fine è sol¬ 
tanto quello di riempire il nostro browser di 
banner indesiderati e spyware pronti a rubare 
i nostri dati personali. Fortunatamente, gli 
strumenti per difenderci non mancano. In 
questo articolo vedremo come sfruttare al 
meglio tutti questi software di sicurezza pro¬ 
gettati proprio per rimuovere questa inutile 
zavorra che rallenta il browser e la navigazione 
su Internet e ripulire il sistema da eventuali 
tracce di malware. 










Fai da te | Libera il browser dalle toolbar | 


Il setup perfetto C* 


LE TOOLBAR PIÙ "PERICOLOSE" CHE BISOGNA TENERE ALLA LARGA DAL PC 


conduit 

oeolplv 

A Delta Search 
Funm<^ds 

0 iminentr 


incredibar*^ 


mail 


Q MyStart 

By tncredtMail.com 

mywebsearch 

^HK 


Hofferbox 

ÌS PRICEGONG 

w* compì/*. you uvi 

Snap.ofo 

SOMOTCj 

software monilliillon 

©>sweetim 


□ Rimuoviamole in pochi clic 

Prima di cancellare le toolbar che infettano il nostro browser conviene eliminare i file e i software che ne hanno 
consentito l'installazione. Per farlo useremo due software che faranno il lavoro sporco in automatico. 




Un tool specializzato 

Scompattiamo l'archivio compresso 
JRT.zip che troviamo sul nostro Win 
DVD-Rom. Assicuriamoci di aver prima chiuso 
il nostro browser e clicchiamo due volte sul file 
JRT.exe contenuto al suo interno per avviare 
Junkware Removai Tool. 


^ Il sistema viene analizzato 

2 I II programma non richiede alcuna installa¬ 
zione. Una volta avviato, caricherà automati¬ 
camente una schermata del Prompt dei comandi di 
Windows. A questo punto, non dovremo fare altro che 
premere un tasto qualsiasi per avviare la scansione 
completa del sistema. 


^ Eliminiamo la spazzatura 

3 Attendiamo pazienti che il programma faccia 
il suo dovere analizzando file, voci del regi¬ 
stro e add-on del browser. Terminata la scansione, 
si aprirà automaticamente un file testuale di log con¬ 
tenente gli eventuali file malevoli eliminati con suc¬ 
cesso dal PC. 




Individuiamo il superfluo 

^ ] Per completare la pulizia del browser 
dobbiamo utilizzare il programma gra¬ 
tuito Revounistaller. Scompattiamo l'archivio 
Revouninstaller.zip che troviamo sul Win DVD- 
Rom e avviamolo eseguendo il file Revounin- 
staller.exe. 


^ quale programma 
5 rimuòvere? 

Dopo una veloce analisi del sistema, Revouni¬ 
staller ci fornirà la lista con tutti i software già installati 
nel PC. Cliccando sopra con il tasto sinistra del mouse 
e selezionando Search at Google forò consentirà di 
verificare se si tratta di malware o meno. 


Pulizia ultimata! 

0 I Una volta identificato un software potenzial¬ 
mente dannoso possiamo procedere diret¬ 
tamente alla rimozione dello stesso cliccando con il 
tasto destro del mouse sul nome e selezionando Uni- 
stall oppure cliccando sullo stesso pulsante nella bar¬ 
ra strumenti in alto. ► 


Special) Win Magazine 61 











































C* Il setup perfetto 


Faldate | Libera il browser dalle toolbar 



Per una pulizia più approfondita 


Effettuate le operazioni preliminari, possiamo proseguire con l’eliminazione delle toolbar tramite Toolbar Cleaner, 
software che permette la rimozione di questi add-on indesiderati dai nostri browser. 




^ Installiamo il programma 

Per prima cosa installiamo il programma 
tramite il suo eseguibile che troviamo sul 
nostro Win DVD-Rom, alllntemo dell’archivio Tool- 
barCleaner.zip. Nell'ultima schermata dell’installa¬ 
zione togliamo la spunta dalle due voci indicate e 
clicchlamo Finish. 


^ Troviamo le toolbar... 

2 1 Una volta avviato il programma, spostiamoci 
nella scheda Toolbars / Extensions. In que¬ 
sta sezione vengono indicati tutti i browser installati 
nel nostro computer e le relative toolbar. Indichiamo 
quali sono quelle indesiderate selezionandole con un 
segno di spunta. 


^ ... edeliminialole! 

A questo punto, per eliminare le toolbar sele¬ 
zionate sarà sufficiente premere il pulsan¬ 
te Remove Selected Toolbar(s)/BHO(s) in basso. Il 
programma ci chiederà conferma dell’eliminazione: 
cucchiamo sul pulsante OK e attendiamo la fine del 
processo di cancellazione. 


Q Ora tocca al registro di sistema 

Per ripulire completamente il nostro browser è necessario eliminare eventuali tracce di malware rimaste nel sistema 
dopo la rimozione delle toolbar. Per fare ciò ci viene in soccorso CCleaner. 





Lo spazzino virtuale 

■| Scompattiamo l’archivio compresso CCleaner. 
zip che troviamo sul nostro Win DVD-Rom ed 
eseguiamo il file contenuto al suo interno per avviare 
l’installazione di CCleaner. Al termine, spuntiamo Ese¬ 
gui CCleaner e premiamo sul tasto Fine per avviare 
il programma. 


-k Un registro senza errori 

2 Spostiamoci nella sezione Registro e in Pulizia 
registro lasciamo selezionate le voci predefi¬ 
nite, quindi cucchiamo sul pulsante Trova pmblemi. 
Il programma analizzerà il registro di configurazione 
alla ricerca di eventuali tracce dei programmi rimossi 
precedentemente. 


i, 


Cancelliamo le chiavi inutili 

Terminata l’analisi del registro (la procedura 
potrebbe durare diversi minuto CCleaner ci 
restituirà una lista con tutti gli errori rilevati. Per proce¬ 
dere alla pulizia ci basterà cliccare sul pulsante Ripara 
selezionati (pulsante in basso a destra) e attendere 
che il programma faccia il suo dovere. 


62 Win Magazine Speciali 








































































| Fai da te | Libera il browser dalle toolbar | 


Il setup perfetto C* 


19 Ripristiniamo il browser 

Molte delle toolbar di terze parti nascondono malware pericolosi per il nostro computer. Per rimuoverli, però, non 
sempre è sufficiente il nostro antivirus. Vediamo come riconoscerli e rimuoverli. 



^ Il cacciatore di malware 

•| Per prima cosa Installiamo MalwareBytes 
Anti-Malware (sezione Indispensabili del Win 
DVD-ROM) seguendo le istruzioni riportate a schermo 
e facendo attenzione a togliere la spunta dalla voce 
Attiva la prova gratuita per non installare la versio¬ 
ne commerciale. 



^ Avviamo la scansione 

2 Una volta avviato il programma, spostiamo¬ 
ci nella sezione Scansione, selezioniamo e, 
successivamente, cucchiamo sul pulsante Scansione. 
Il programma avvierà l'analisi del sistema alla ricerca 
di eventuali malware e software malevoli presenti nel 
nostro PC. 



Ripristiniamo IE 

4 ] Vediamo ora come ripristinare I nostri brow¬ 
ser e farli tornare al loro stato originarlo. Nel 
caso di Internet Explorer cucchiamo su Strumen¬ 
ti/Opzioni Intemet/Avanzate/Reimposta. Tutte le 
impostazioni saranno ripristinate a quelle prede¬ 
finite. 


Ripristino delle impostazioni 

Le impostazioni verranno npnstinate con i valon originali pre< 
comporta la reimpostarlo ne d pagina iniziale, pagna nuova 1 
oltre alta disattivazione deBe estensioni e alto sblocco delle se 
cancellati altn dati temporanei e memorizzati nella cache, cor 
contenuti e siti. 


i~] Contribuisci a migliorate Google Chiome indicando le im| 


^ Chrome come nuovo! 

Nel caso di Google Chrome, invece, cucchiamo 
su Impostazioni/Mostra Impostazioni avan¬ 
zate e selezioniamo la voce Riprìstino delle imposta¬ 
zioni. A questo punto si aprirà un popup all’Interno del 
quale dovremmo selezionare la voce Riprìstina. 



o ——— 








jk. Mettiamo i file 
3 in Quarantena' 

Terminata la scansione (che potrebbe dura¬ 
re diversi minuti), il programma ci restituirà la lista di 
tutti gli elementi pericolosi rilevati. Assicuriamoci che 
la voce Azione sia impostata su Quarantena per le 
voci rilevate e clicchiamo sul pulsante Applica azioni. 



^ Il menu segreto di Firefox 

Per ripristinare il browser alle Impostazio¬ 
ni predefinite è necessario accedere ad 
un menu nascosto digitando aboutsupport nel¬ 
la barra degli indirizzi e premendo Invio. Basterà 
selezionare la voce Ripristina Firefox per ripulire 
il browser. 


RIPULIAMO IL NOSTRO COMPUTER APPENA ACQUISTATO 


Quando acquistiamo un nuovo PC molto 
spesso troviamo al suo interno programmi 
preinstallati dalla dubbia utilità che non 
fanno altro che rallentare il funzionamento 
del sistema. Potremmo rimuoverli manual¬ 
mente, ma richiederebbe troppo tempo. 
Meglio usare un programma gratuito co¬ 
me The PC Decrapifier che ricerca automa¬ 
ticamente i programmi superflui e ci con¬ 
siglia quelli da disinstallare. Il programma 
non necessita di installazione: avviamolo 


e clicchiamo Analyze per analizzare au¬ 
tomaticamente il sistema. Al termine cl 
verrà restituita una schermata con tutti 
i programmi generalmente preinstalla¬ 
ti e che PC Decrapifier ritiene superflui. 
Selezioniamo con una spunta quelli che 
desideriamo rimuovere, clicchiamo Re¬ 
move Selected e confermiamo con Begin 
Removai now. Attendiamo la schermata 
di conferma, chiudiamo il programma e 
riavviamo II PC. 


a 

■ 

H Ihr PT Oerrapifirr ev TPkwyoui PC 

AtMtAemmSnu 


1 Hw'swhatv^founQo^yc 1 Acer Aspi re 5750 




— — 

tvmyhbtnm 





Q Appi* Mobil* Ovvie* Support 

DB », 

».»• w * 

« 


Q Spybat • Smk d» K Oeuroy 


e 


^ Mo.-ill» Meintmanre Servire 


0 


































































e II setup perfetto 


F-SecureRouterChecker I Software 


Ti diciamo come verificare che i parametri Internet siano 

corretti e non manipolati da hacker e malintenzionati 


Fai il checkup 
al tuo router 


Cosaci 

occorre 



TOOL DI DIAGNOSTICA 

F-SECURE 

ROUTER 

CHECKER 

Quanto costa: Gratuito 
Sito Internet 

www.winmagazine. 

it/link/3079 


Q uando ci colleghiamo alla Rete, 
ciò che percepiamo come una 
semplicissima operazione, il 
doppio clic sull'icona del browser che 
permette di navigare, nasconde in re¬ 
altà tutta una seria complessa di impo¬ 
stazioni e scambio di dati tra il router e il 


fornitore d’accesso (il nostro provider). 
In talune circostanze, soprattutto se 
il PC non è adeguatamente protetto, 
questi dati possono essere oggetto delle 
attenzioni d i persone poco benevole ca¬ 
paci di dirottare il traffico verso pagine 
create ad hoc per diffondere malware 


o carpire le nostre informazioni perso¬ 
nali. Grazie al servizio gratuito on-line 
Router Checker, creato e messo a dispo¬ 
sizione da F-Secure, bastano davvero 
pochi secondi per sapere se il nostro 
sistema è sicuro e funziona a dovere. 
Ecco come dobbiamo procedere. 




■ WHY PROTECT YOURSELF? 


■ WHAT ARE DNS HUACKS? 


Facciamo tutto via browser 

Per fruire del servizio on-line F-Secure Router Checker 
dobbiamo disporre di una connessione ad Internet. Avvia¬ 
mo dunque il browser che utilizziamo abitualmente e 
colleghiamoci all’indirizzo www.winmagazine.it/link/3079 per 
caricare l’home page del servizio. 



Avviamo il checkup 

p| Una serie di note spiega i motivi per cui di tanto in tanto 
I è bene effettuare il checkup del router. Per accedere a 
mm queste informazioni basta un clic sul simbolo + di ciascu¬ 
na nota. Per avviare la procedura di controllo facciamo clic sul 
pulsante in alto Start Now. 



© NO ISSUES WERE FOUND 

Alixt HMIMUUVt 

■ OETAILS OF YOUR DNS SERVERÀ IP AODRESS 


o WHY PROTECT YOURSELF? 


■ WHAT ARE DNS SERVERS? 


O NO ISSUES WERE FOUND 


AH*w* M#.t«rac*d«v' 


■ DETAILS OF YOUR DNS SERVERS IP ADORESS 


• « • • « 

• 

Hv>» rat? 5*? t»? tzì' 

MTiD a«C mino w»0 **C 


»•* t»A Uà Uà 




LA PASSWORD 
EIMPORTANTE 

Per rendere più diffidle, 
a pirati e malinten¬ 
zionati, entrare nelle 
impostazioni del router 
ì buona norma proteg¬ 
gerne l’accesso con una 
password personalizza¬ 
ta. Troppo spesso, infat¬ 
ti, non si modificano le 
credenziali di default le 
famose admìn/admin. 

A questo proposito, 
nella scelta di usemame 
e password, è bene 
seguire un paio di sem¬ 
plici regole. Evitiamo 
date di eventi impor¬ 
tanti che riguardano 
la nostra vita privata e 
che potrebbero essere 
facilmente intercettate. 
E non usiamo nomi 
propri di persone, co¬ 
me amici e familiari. 
Utilizziamo, invece, un 
servizio di generazione 
di password sicure, co¬ 
me ad esempio Secure 
Password Generator 
(httpV/passwordgene- 
rator.net). Ricordiamoci 
anche di sostituire 
periodicamente la vec¬ 
chia password con una 
nuova. 


Esito del controllo 

Il servizio procede al controllo automatico delle imposta¬ 
zioni del router. Dopo una manciata di secondi, se l’esito 
è positivo (ossia se non vengono rilevate anomalie) verrà 
visualizzato il messaggio No issues were found. A questo punto, 
chiudiamo la pagina. 


Analizziamo i dati 

a Per vedere i server DNS usati durante la navigazione fac¬ 
ciamo clic sul pulsante + in corrispondenza di Details of 
yourDNSserver's IPaddress. verranno elencati gli indi¬ 
rizzi IP dei server visitati e il gestore che li controlla, così da sco¬ 
prire eventuali anomalie. 


64 Win Magazine Speciali 


































ABBONATI A 
WIN MAGAZINE 


Collegati all'indirizzo http://abbonamenti.edmaster.it/winmagazine 
e scopri le nostre offerte di abbonamento 



Paghi ancora f abbona mento 
TV? Forse non lo sai, ma c'è 
un modo per vedere in chiaro: 

✓ Champtons Lcaguc •• Seri* A 

✓ Formula 1 p Giro D'Italia 

✓ «ni wnza puWJdtò 

✓ Sarta TV c Meteo 


'3W* 


tjikmeguo 

tijovì canali 
irati scaricano a 

■are completi! ^ 

«cena 




vcs«rt« 


SfSgfSS- 

tSÈff. 1 







Fai da Te I La mia casa è cablata 


e II setup perfetto 


La mia casa 
è cablata! 

Tutte le soluzioni per condividere ADSL, file, cartelle e stampanti 
tra i dispositivi della tua rete LAN domestica 



^ \ (/ 



« a * « a « i/m ri inM/wiatl, M la a iavaala L^aaaaa. aa a- ava «-a 1 

PARAMETRI DI RETE 


UlU 1 nuovi ULbJJUSIUVl Ill-IULI nidi Illuni II leu 

I bisogno di una connessione a Internet per 

3 funzionare correttamente e aumentare 
le loro potenzialità. Questo mini corso nasce 

RIPOSTIGLIO 

DAI ITER 

indirizzo IP: 192168.125 

Subnet mask: 255255255 

Gateway 1921681.1 

DNS: 192168.1.1 

1 



proprio con l’intento di guidarci passo passo 
nella realizzazione di una rete locale domesti¬ 
ca: vedremo come configurare i vari device in 
maniera adeguata, risolvendo così problemi 
dovuti a impostazioni errate o non propria¬ 
mente indicate. Solo così potremo connetterli 
a Internet e metterli in comunicazione tra loro. 
Partiremo con un accenno alla struttura di 
una tradizionale rete locale, per poi passare 
ad assegnare ai nostri dispositivi un indirizzo 
IP statico in modo da mantenere la nostra rete 
stabile e sicura. I passi successivi illustrer; 
no come trasferire e riprodurre, in si 
file multimediali tra computer e sma 
Android. Seguendo le dritte dei nostri esperti 
saremo quindi in grado di connettere tutti i 
dispositivi multimediali alla rete domestica, 
permettendoci così di stampare, ascoltare mu¬ 
sica e trasferire file da un dispositivo ad un altro 
senza intoppi. 

Ad ognuno il suo indirizzo 

Prima di cominciare è bene ricordare che ogni 
rete LAN è identificata da un indirizzo IP: per 
poter funzionare correttamente, quindi, ogni 
dispositivo connesso ad essa deve disporre 
di un suo indirizzo IP valido e univoco. Sen¬ 
za scendere nel dettaglio, ci basti sapere che, 
per convenzione, la classica LAN domestica, 
composta da un modem/router, alcuni smart¬ 
phone e uno più computer, viene rappresentata 
dall'indirizzo IP: 192.168.1.0. Dopodiché, ogni 
dispositivo che accede alla rete può registrarsi 
usando e occupando un indirizzo IP compreso 
tra il 192.168.1.1 e il 192.168.1.254. Sulla base 
di queste informazioni, assegneremo il primo 
indirizzo disponibile (192.168.1.1) al router, 
mentre agli altri dispositivi assegneremo un IP 
crescente 192.168.1.2,192.168.1.3,192.168.1.4e 
così via. La nostra rete può supportare fino ad 
un massimo di 254 dispositivi. 


TP-LINK ARCHER C9 

Grazie allo standard 
802.1 lac è capace 
di raggiungere una 
velocità in wireless 
3 volte superiore 
rispetto al wireless N 
Quanto costa: € 149,90 
Sito Internet: 
www.tp-link.it 


PARAMETRI DI P.ETE 

Indirizzo IP: 192.168,1.1 
Subnet rnaslc 255155255.0 
Gateway: 192168.1.1 
DNS: "assegnato dal provider" 



NAS 

SYNOLOGY DISKSTATION OSI 15 

Il suo sistema operativo mette a disposizione 
applicazioni per configurare un server 
multimediale, un download manager e tanto 
altro ancora. 

Quanto costa: € 152,50 
Sito Internet: www.synology.it 



Indirizzo IP: 192168.12 
Subnet maslc 255.255255.0 
Gateway. 192168.1.1 
DNS: 192168.1.1 




CUCINA 

TABLET 

GALAXYTAB3 10.1 
3G+WI-FI 

Integra un avanzato 
equalizzatore audio Sound Alive 
che garantisce bassi più profondi 
e un suono più pulito. 

Quanto costa: € 499,90 
Sito Internet: www.samsung.it 


66 Win Magazine Speciali 



















La mia casa è cablata I Fai da Te 


Il setup perfetto C* 



STAMPANTE 

MULTIFUNZIONE 

HPENVY7640 

È compatibile con la connessione 
NFC basta avvicinare il dispositivo 
mobile per mandare subito in 
stampa le foto. 

Quanto costa: € 199,90 
Sito Internet: www.hpcom/it 


NOTEBOOK 

ASUS N551JK-CN034H 

Capace di coniugare un design eccellente 
con un hardware capace di fornire performance 
elevate con qualsiasi tipo di applicazione. 

Quanto costa: € 1.290,00 
Sito Internet: www.asus.it 


CAMERETTA 


SMARTPHONE ANDROID 

HTCDESIRE 610 

Restituisce un'ottima ergonomia d'uso, 
che si affianca ad un design accurato e a 
materiali di buona qualità 

Quanto costa: € 299,00 
Sito Internet- www.htccom 


SOGGIORNO 


SMARTTV 

SAMSUNG UE48H6600 

immagine estremamente nitida, una ricca 
dotazione e una straordinaria scelta di app 
scaricagli direttamente dallo Store. 

Quanto costa: € 699,00 
Sito Internet: www.samsung.it 


CONSOLE DI GIOCO 'N " 

PLAYSTATION 4 

Nata per i videogiochi, è dotata di varie funzioni 
multimediali oltre a quelle di intrattenimento 
videoludico. 

Quanto costa: € 369,99 (con HD da 500GB) 

Sito Internet: wwwiony.it 


Speciali Win Magatine 


Indirizzo IP: 192.168.1.8 
Subnet marie 255255255.0 
Gateway 192.168.1,1 
DNS: 192168.1.1 


Indirizzo IP. 192168.120 
Subnet mask: 255255255.0 
Gateway 192168.1.1 
DNS: 192168.1.1 
































e II setup perfetto 


Fai da Te I La mia casa è cablata 


: Il nostro computer va in rete per 

Ecco la procedura da seguire per configurare un indirizzo IP statico ad un computer dotato di sistema operativo 
Windows. Nel tutorial useremo una connessione Ethernet, ma i passi sono identici anche con il Wi-Fi. 





Tutto da pannello di controllo 

Accediamo al Centro connessione di rete 
e condivisione di Windows: selezioniamo 
semplicemente con il tasto destro del mouse l'ico¬ 
na della rete (Ethernet o Wi-Fi) posta sulla bar¬ 
ra degli strumenti in basso, di fianco l’orologio di 
sistema, e clicchiamo sulla voce omonima. 


Che nome ha la rete? 

2 Nel Centro connessione di rete e condivi¬ 
sione possiamo visualizzare l'elenco di tutte 
le connessioni attive: nel nostro esempio, il PC è 
connesso ad una rete dal nome (SSID) TP-UNK. 
Per accedere alle proprietà, facciamo doppio clic 
sulla connessione attiva: Wi-Fi (TP-UNK). 


^ Conni 




in buono stato 


3 Nella schermata di riepilogo vengono visua¬ 
lizzate le informazioni utili a valutare lo sta¬ 
to di salute della rete: la velocità e la qualità del¬ 
la connessione, la quantità di byte trasferiti e altri 
valori. Clicchiamo sul pulsante Proprietà per acce¬ 
dere alle impostazioni avanzate. 


#Anche Android è connesso 

Analogamente a quanto visto sui computer con sistema operativo Windows, impareremo ora a configurare 
anche gli smartphone e i tablet dotati del sistema operativo di Google. Pochi tocchi e saremo in rete! 



n Va 0 09:46 

0 Impostazioni 

WIRELESS E RETI 

Q» 

V Wi-Fi 


0 Bluetooth 

OFF 

, a || Reti mobili 


(J Utilizzo dati 


Altro... 



-v Le giuste 
impostazioni 

Dal menu Applicazioni/lmpostazioni atti¬ 
viamo la voce Wi-Fi e connettiamoci alla LAN. Ci 
verrà chiesto di inserire la chiave WPA/WPA2. digi¬ 
tiamo quella predefinita da 16 cifre del router (indi¬ 
cata sul manuale d'uso) o, se l’abbiamo modifica¬ 
ta, quella scelta da noi. 


TP-LINK.5GHZ 

*A 

NETGEAR 

«A 

TP-LINK 

Elimina rete 


Modifica rete 


lnfostradaWiFi-504fb9 



^ I parametri 
2 della nostra rete 

Torniamo alla lista delle reti Wi-Fi disponi¬ 
bili, tocchiamo e teniamo premuto il dito sul nome 
della nostra rete: nella nuova schermata che appa¬ 
re scegliamo la voce Modifica rete, per accedere 
alle proprietà della connessione e impostare i cor¬ 
retti parametri di rete. 


Impostazioni IP 

Statico 

Indirizzo IP 

192.168.1.3 

A 

Gateway 


192.168.1.1 


Lunghezza prefisso rete 


24 


DNS 1 


8.8.8.8 


_ 


L’IP per lo smartphone 

3 Spuntiamo Mostra opzioni avanzate e 
assegniamo Statico a Impostazioni IP. 
Usiamo il solito schema di indirizzamento asse¬ 
gnando il primo IP disponibile: 192.168.1.3 , 
192.168.1.1 al Gateway e lasciamo la lunghez¬ 
za del prefisso a 24. Come DNS usiamo 8.8.8.8 
e 8.8.4.4. 


68 Win Magazine Speciali 































La mia casa è cablata | Fai da Te | 


Il setup perfetto 


condividere musica, foto e video 





Impostiamo i parametri 

eli rete ~ 

Scorriamo l'elenco La connessione utiliz¬ 
za gli elementi seguenti, selezioniamo Protocollo 
Internet versione 4 (TCP/IPv4) e clicchiamo Pro¬ 
prietà. Gli utenti più smanettoni possono modifica¬ 
re (se la configurazione di rete lo supporta) anche 
il nuovo Protocollo Internet versione 6. 


^ DHCP? No. grazie! 

g Assegniamo 192.168.1.2 come Indiriz¬ 
zo IP al primo computer, 192.168.1.3 
al secondo e così via. L'IP è l'unico valore che 
varia a seconda del device, gli altri parametri, 
come Gateway (192.168.1.1), Subnet Mask 
(255.255.255.0) e Server DNS (8.8.8.8 e 
8.8.4.4) restano invariati. 


E se abbiamo Windows XP? 

Apriamo il Pannello di controllo, clicchiamo 
su Connessioni di retee poi sull’icona del¬ 
la rete da modificare: scegliamo Proprietà e sele¬ 
zioniamo Protocollo internet (TCP/IP), clicchiamo 
Utilizza il seguente indirizzo IP e impostiamo i 
parametri come visto nei passi precedenti. 


t s In rete anche con iPhone e iPad 

Anche gli smartphone e i tablet della Apple dotati di sistema operativo iOS devono essere correttamente 
configurati per poterli connettere alla nostra rete LAN. Ecco la semplice procedura da seguire. 


••••> I WINO ■=■ 15:26 <i- 0 70% m • 


Impostazioni 



a 

□ 

a 

ss 

Uso in aereo 

Wi-Fi lnfostradaWiFi-f550ca : 

Bluetooth 

Cellulare 

Hotspot personale 


Imnostìamo la connessione 


senza Tifi 

A prescindere dalla versione di iOS installa¬ 
ta, inserire un indirizzo IP statico è un’operazione 
semplicissima. Ci basterà dirigerci nelle Imposta¬ 
zioni di sistema e cliccare sulla voce Wi-Fi. Assi¬ 
curiamoci che il dispositivo sia abilitato e che la 
connessione con la nostra rete sia attiva. 


1 1 WINO » 15.26 ® 0 70% ■ • 

< Impostazioni Wi-Fi 


Wi-Fi ) 

s lnfostradaWiFi-f55... a "?• (T) 


SCEGLI UNA RETE... 
Altro... 


-k lina Mela con HP statico 

2 Ricerchiamo la nostra rete e tocchiamo 
l'icona Informazioni che compare a destra 
del nome della rete. Nei tab DHCP, Bootlpe Stati¬ 
co assicuriamoci che sia attivo il pulsante Statica. 
modifichiamo l'indirizzo IP e gli altri valori manual¬ 
mente inserendo i valori nei campi che compaio¬ 
no sotto. 


••- .OIWIND T 15:35 » 0 66% ■ • 


< Wi-Fi lnfostradaWiFi-f550ca 


Dissocia questa rete 


INDIRIZZO IP 



DHCP 

BootP 

HH Statico J 

Indirizzo IP 


192.168.1.8 

Maschera sottorete 

255.255.255.0 

l Ds-vi i+ar 


1QO IfiQ 1 1 


-k iPhone e iPad sono connessi 

3 Usiamo il solito schema di indirizzamento, 
assegnando all'Apple device il primo indiriz¬ 
zo IP disponibile della nostra rete (192.168.1.4.). 
Alla voce Subnet Mask digitiamo 255.255.255.0. 
In iOS, la voce Gateway non compare, ma tro¬ 
viamo router. digitiamo 192.168.1.1. Come DNS 
usiamo 8.8.8.8. 


Special) Win Magazine 69 















































e II setup perfetto 


Fai da Te I La mia casa è cablata 


La console di gioco è on-line 

Quasi tutti i nuovi titoli hanno la modalità di gamma on-line che permette di sfidare gli amici via Internet 
o scaricare contenuti extra. È indispensabile, quindi, che anche Playstation e Xbox siano connesse in rete. 


Change settings 


i WhI I Sm 


jet Up Internet Connection 


iPAddress 
Subnet Mask 
Default (iateway 
Primary DN5 


Secondar/ DNS 


Canee! 


Next 



É poccfcfte ottenere rjuegnesone su tome bea óefee npoiUKn IP ce U 
rete noporta tM arjttrct» Ir caco confrano, cara neomano 
n^tedere rfmmwiwe a rete le npoctiaon \y corrette 


2ttMr« automaftcamentc tn rxirtno IP 
• ueloza i seguente ndrixzo IP. 


jnrtnrwMt'r 

te/ :«t l 

* 

Stfjneinwfe: 

255.255 . 255 

0 

Getmev utOcftiU». 

152 168 . 1 

l 

Ojtteo rv*-m> «erver CWS a.WnMaew'l» 


• jsferza seguenti «Jru» server QfC. 


Server DNS preferito- 

9 8 9 

9 | 

yrwt i ws atterrii ffvo: 

a a . 4 

4 


□ Cerrjftó» snposuaors afuso La Avanjate 


Iniziamo con la Xbox One 

Come già detto anche le console utilizza¬ 
no un sistema di indirizzamento IP, pertan¬ 
to è opportuno che anche queste periferiche ven¬ 
gano configurate al meglio. In Impostazioni/Rete 
sono presenti le opzioni di configurazione avanza¬ 
te. Clicchiamo su Impostazioni IP e poi clicchia- 
mo su Manuale. 


^parametri della Playstation 

Dalle Impostazioni di sistema spostiamoci 
in Rete premiamo il tasto /del gamepad su Impo¬ 
sta Connessione Internet Selezioniamo Usa Wi- 
Fio Usa un cavo di rete LAN. Dalla lista delle reti 
presenti selezioniamo la nostra e nelle impostazioni 
dell’indirizzo IP selezioniamo Manuale 


^ Ad ognuna il suo IP 

0 Inseriamo un indirizzo IP differente da quelli 
già usati per gli altri dispositivi: ad esempio 
192.168.1.5. In Maschera di sottorete digitiamo 
255.255.255.0. Come gateway predefinito inse¬ 
riamo TIP del modem, 192.168.1.1. Come Server 
D/VS primario utilizziamo quello di Google: 8.8.8 8. 



SU WINDOWS PHONE NON SERVE 
L'INDIRIZZO IP STATICO 



Ad oggi non è possibile inserire un indirizzo IP 
statico, sugli smartphone Windows Phone. Mi¬ 
crosoft ha annunciato un update per risolvere 
tale inconveniente. Comunque, anche se non 
è possibile modificare manualmente tale para¬ 
metro, la connettività funzionerà ugualmente: si 


potrebbero avere alcune limitazioni nell'utilizzo 
dei servizi. E'possibile assegnare un indirizzo IP 
anche ad altri dispositivi, come stampanti, NAS, 
videoproiettori, insomma ogni dispositivo in 
grado di connettersi alla rete, necessita di un 
indirizzo IP opportuno. 


■ — 1 

NOKIA 

0620 I 

Ayarlar 

Wi-Fi 


Wi fi aOldn _ 

Agk [S| 


(ik WIFI.CONN 


tìk AVEA_3G 

Soventi 

tfk BARKOD 
fa Burcin 

GOvenfl 

fik Leadership Visitor 

Cuvtnli 

Partner 

«-4P 


70 Win Magazlne Speciali 
























La casa cablata | Faldate 


Il setup perfetto C* 


Condividiamo 
i dati in LAN 


Ecco come creare una cartella condivisa sul PC accessibile 
via rete dal nostro smartphone o dal tablet Android 


S ulle pagine precedenti abbiamo visto 
come cablare casa per creare una rete 
locale a cui connettere tutti i nostri 
dispositivi tecnologici e condividere la 
connessione a Internet. Configurati i para¬ 
metri necessari siamo ora pronti a metterli 
in comunicazione tra loro: così facendo, 
potremo scambiare facilmente qualsiasi 
tipo di file. Il segreto è tutto nelle cartelle 
condivise che andremo a creare sul com¬ 
puter e che saranno accessibili, oltre che 
dagli altri PC della rete, anche mediante 
apposite app per smartphone e tablet che 
funzionano a tutti gli effetti come l’Esplora 
risorse di Windows. 


E parametri jgiusti di 
rete da configurare 

Per configurare correttamente un di¬ 
spositivo e connetterlo alla LAN di casa 
è necessario indicare, oltre all'indirizzo 
IP (come indicato nella prima parte del 
corso), altri parametri di rete come la 
Subnet Mask, il Gateway e il server DNS. 
La prima serve a definire la "dimensio¬ 
ne" della rete (indica, cioè, il numero di 
dispositivi che possono essere connessi) 
e generalmente avrà valore . Il Ga¬ 
teway, invece, è l’indirizzo IP del dispo¬ 
sitivo che fornisce l’accesso a Internet: 
sarà quindi TIP del router. Il server DNS, 


infine, è un computer remoto in grado di 
"localizzare" fisicamente i siti Internet. 
Possiamo eventualmente usare i DNS 
di Google (8.8.8.8 come DNS primario e 
8.8.4.4 come DNS secondario). Per im¬ 
postare questi parametri, accediamo al 
Pannello di controllo/Rete e Internet/ 
Centro connessione di rete e condivisione 
e selezioniamo la rete LAN. Clicchiamo 
Proprietà, selezioniamo Protocollo In¬ 
ternet versione 4 (TCP/IPv4) e clicchiamo 
ancora Proprietà. Non perdiamo altro 
tempo e scopriamo assieme come con¬ 
dividere in rete tutti i nostri file. 


il Scegliamo le cartelle sul PC... 

Dopo aver messo in rete il computer, possiamo creare e configurare il Gruppo Home: con pochi clic potremo 
così condividere in rete i nostri file e renderli accessibili anche dal nostro smartphone o dal tablet Android. 




Creiamo un gruppo di rete 

-| Su Windows possiamo configurare il Grup¬ 
po Home per condividere facilmente in rete 
i file contenuti nelle cartelle Immagini, Musica, 
Video e Documenti o qualsiasi altra noi deside¬ 
riamo. Accediamo al Centro connessione di rete 
e condivisione e clicchiamo Gruppo Home in bas¬ 
so a sinistra. 


^ Quali cartelle condividere? 

2 Nella schermata che appare clicchiamo 
Crea un Gruppo Home. Verrà aperta una 
nuova finestra dalla quale dovremo scegliere le 
cartelle predefinite che vogliamo condividere in 
rete, concedendo le varie Autorizzazioni attivia¬ 
mo solo quelle su cui vogliamo garantirci l’acces¬ 
so da Android. 


La chiave giusta per entrare 
3 net gruppo 

Verrà generata una password alfanumerica 
che useremo per connettere automaticamente altri 
dispositivi Windows al gruppo. Annotiamoci o stam¬ 
piamo la password e clicchiamo Fine, anche se per 
la condivisione con Android non lo useremo, ci tor¬ 
nerà utile per connettere altri PC alla rete. 


















O II setup perfetto 


| Fai da Te | La casa cablata 


#Da Android a Windows... 

Create le cartelle condivise sul nostro computer, possiamo adesso configurare lo smartphone e il tablet 
per accedere da remoto ai contenuti. Per farlo, useremo un’app gratuita. Ecco come usarla al meglio. 


_ 15:23 

a □ fi LAN -ò 

LAN 

4 




192.168.1 NOTEBO 
.1 OK 


Caricamento... 

Ricerca... 

Annulla Nascondi 


U -9A © 09:41 

O D H LAN -ò 

LAN NOTEBOOK © 

4 


ADMIN$ C$ 


Epson EPSON 

Stylus Stylus 


IPC$ print$ Users 


a. File e cartelle su Android 

■J Dallo smartphone possiamo accedere 
alle cartelle condivise installando un file 
manager come ES Gestore File. Avviamola e 
dal menu Rete selezioniamo LAN. La scherma¬ 
ta risulterà vuota: per visualizzare i dispositivi 
clicchiamo Scansiona per avviarne la ricerca 
all'interno della rete. 


a. Connettiamoci al PC 

2 Dalla lista dei dispositivi scegliamo il 
nostro computer (identificabile tramite il 
nome di rete o tramite l'IP assegnato in prece¬ 
denza). Ci verrà chiesto di inserire nome uten¬ 
te e password di Windows. Immettiamo i dati 
ricavati nel Macropasso precedente, salviamo 
e clicchiamo OK. 


a. Sfogliamo le cartelle 

Se abbiamo fatto tutto correttamente, 
avremo accesso alle cartelle condivise 
sul gruppo Home. Saremo pertanto in grado non 
solo di modificare e trasferire file, ma anche 
riprodurre in streaming i contenuti multimediali 
come video e musica, direttamente sul display 
dello smartphone. 


...che vogliamo condividere 



• e gii utenti 4 cui consentire la condivisone 

« nume (fua».ii tk W UfipU>( !•<« dii kHU pt( ui« uUr<t« 


V Ajjfiunp 


irvaMn m avtomaoofia 

tue Cuna lowwiwwwm ymlLtemi 

feopnetane 

innerva 



Canoni* An 




a. Creiamo un account utente 

^ Possiamo procedere con la condivisione 
delle cartelle. Selezioniamo quella che ci 
interessa col tasto destro del mouse e sceglia¬ 
mo Condividi conAJtenti specifici dal menu con¬ 
testuale. Digitiamo un nome utente nel campo di 
testo in alto e clicchiamo Aggiungi. Confermiamo 
con Condividi. 


a. Proteggiamo 
la conaivisione 

La password di accesso è obbligatoria per 
condividere file in rete. Se non abbiamo imposta¬ 
to una password di accesso a Windows, facciamo¬ 
lo adesso. Da Pannello di controllo/Account Utente , 
selezioniamo il nostro utente e clicchiamo Cambia 
Password o Modifica (se abbiamo Windows 8/8.1 ). 


a. Altri file e cartelle 

Abbiamo creato il gruppo Home e condiviso 
correttamente le cartelle predefinite Musi¬ 
ca, Immagini e Video. Per aggiungere alla condi¬ 
visione altre cartelle, clicchiamo con il tasto destro 
del mouse su una cartella o un file da condividere 
e scegliamo la voce Condividi con/gruppo Home. 
















































La casa cablata | Faldate 


Il setup perfetto C* 


ss .. .e da Windows ad Androidi 

Grazie ad ES Gestore File possiamo configurare sullo smartphone un mini server FTP per consentire di 
accedere da remoto anche ai contenuti archiviati nella memoria interna dello smartphone. 


locale 


libreria 


Rete 

* 

fio R«e 

EPSON 

Stylus 

fifi LAN 


A Cloud 


<P FTP 


Q Bluctooth 


^ Gestore controllo remoto 



a Un server FTP 
su Android 

Abbiamo avuto acces¬ 
so ai file del computer: e se 
volessimo realizzare il proces¬ 
so inverso, ovvero accedere ai 
file dello smartphone dal PC? 
Dobbiamo abilitare la funziona¬ 
lità di Server FTP sul dispositi¬ 
vo Android. Dal Menu dell’app 
ES Gestore File cucchiamo 
Gestione controllo remoto. 


XX VA O 09:50 


Gestore controllo remoto 


Stato rete 
“TP-LINK" 


Dopo l'attivazione del servizio, è possibile gestire 
il dispositivo da un PC 


A L’accesso si fa 
da remòto - 

Si aprirà una nuova 
schermate. A confermare la 
correttezza della procedura, 
dovremmo visualizzare un avvi¬ 
so che ci ricorda che, dopo l’at¬ 
tivazione del servizio, saremo 
in grado di controllare il nostro 
smartphone dal PC. Clicchiamo 
quindi su Inizia per avviare il 
server FTP su Android. 


v L’indirizzo 
dello 

smartphone 

Verrà generato un indirizzo 
FTP tramite il quale saremo 
in grado di visualizzare la 
memoria dello smartphone 
da qualsiasi browser. Copia¬ 
mo [Ctrl+Q il link per intero: 
ci servirà per accedere alla 
memoria dello smartphone. 
Android utilizza un server 
SMB per la gestione del ser¬ 
vizio FTP. 


» □ » 

OSMI 


'Ci vj 0 09:56 

3*o narrato tè 


Gestore controllo remoto 



Digitare questo indirizzo dal PC 

ftp://192.168. 1.3:3721/ 


k Una 
scorciatoia 

per Androni 

Conviene creare un collega¬ 
mento rapido direttamente 
dalla home screen di Android 
per accendere e spegnere il 
server FTP senza dover ogni 
volta avviare ES Gestore File. 
Basta cliccare in basso su 
Impostazioni , poi su Crea 
scorciatoia. È anche possi¬ 
bile impostare una password 
di accesso. 


\ Impostazioni 


Chiudi all'uscita 


Scegli la porta (1025 65534) 

PorU attuate: 3721 

Seleziona il percorso di root 
Cartella attuale:/sdeard 

Imposta account di gestione 

Utente attuate: curtivfncenrolé^gnulluMn 

Imposta il set di caratteri 

Set di caratteri lorrcntcUTr 8 

Crea scorciatoia 

Crea una «corcatola per avviare II «erver FTP 



-a. Computer chiama smartphone 

g Spostiamoci sul PC, avviamo Esplora risorse e nella barra indirizzi digi¬ 
tiamo (Ctrl+V) quello del server FTP Android. Verrà mostrata la memoria 
interna dello smartphone e la micro SD (se presente). A questo punto, possiamo 
trasferire file come faremmo con una qualsiasi chiavetta USB. 


-w. Da Windows basta un clic 

Per evitare di digitare ogni volta l'indirizzo del server FTP Android, da 
Risorse del computer selezioniamo Computer col tasto destro del 
mouse e clicchiamo Aggiungi percorso di rete. Seguiamo quindi la proce¬ 
dura guidata per creare una scorciatoia per l’accesso diretto al server FTP. 


Speciali Win Magazine 73 










































O II setup perfetto 


| Fai da Te | La casa cablata 


Una stampante 
mille computer 

Ecco come condividere la periferica per stampare da 
qualsiasi PC o smartphone connesso in rete domestica 


D opo aver ultimato la configurazione di base della 
nostra rete, ed aver abilitato lo scambio di file tra i 
vari dispositivi che la compongono, vediamo come 
è possibile utilizzare un’unica stampante e condividerla, 
rendendola così disponibile perla stampa remota a tutti 
gli altri dispositivi connessi alla stessa rete. Questo tipo 
di condivisione può essere realizzato a prescindere dal 


tipo di stampante utilizzata e dalla tecnologia di stampa, 
supporta infatti tutti i modelli, basta che la stampante 
sia collegata ed installata su un computer che svolge la 
funzione di server. In questo modo, tutti gli utenti della 
stessa rete, con cui si decide di condividere la stampante 
potranno utilizzarla proprio come se fosse collegata 
fisicamente. 



SE IL PC NON VEDE 
LA STAMPANTE 


Dal Pannello di control¬ 
lo del nostro PC cucchia¬ 
mo su Rete e Internet e 
poi su Centro connessio¬ 
ni di rete e condivisione. 
Da Modifica impostazio¬ 
ni di condivisione avan¬ 
zate spuntiamo la voce 
Attiva condivisione file 


e stampanti presente 
nelle sezioni Domestico 
(o Privato) e Guest t,o 
Pubblico). Quindi sal¬ 
viamo le modifiche. 



Si parte con le connessioni 

Colleghiamo la stampante al computer 
principale (che svolge la funzione di ser¬ 
ver) tramite porta USB, nel nostro caso, abbiamo 
utilizzato il PC installato nello studio (ambiente ide¬ 
ale per posizionare la stampante). Non accendia¬ 
mo la periferica! 



^ Dispositivi e stampanti 

^ Rechiamoci nel pannello di controllo di Win¬ 
dows (Start/lmpostazioni/Pannello di Con¬ 
trollò) e clicchiamo sulla voce Visualizza dispositi¬ 
vi e stampanti. Clicchiamo con il tasto destro sulla 
stampante appena installata e scegliamo la voce 
Proprietà Stampante. 




^ Scegliamo il driver giusto 

2 Inseriamo il CD/DVD di installazione del dri¬ 
ver fornito a corredo della stampante. Se 
non siamo in possesso del disco, colleghiamoci al 
sito del produttore e nella sezione download o sup¬ 
porto, scarichiamo il driver più recente compatibile 
con il nostro modello. 



^ È il momento di condividete 

g Dalla nuova finestra, spostiamoci nel tab 
Condivisione, quindi spuntiamo la voce 
Condividi la stampante. Digitiamo nel campo 
Nome condivisione il nome che da assegnare 
alla stampante e clicchiamo prima su Applica e 
poi su OK per salvare le modifiche. 



.* Accendiamo la stampante 
3 quando richiesto 

Avviamo il setup del programma seguen¬ 
do le istruzioni a video. Accendiamo la stampante 
quando richiesto e attendiamo l’installazione dei 
driver di stampa e del software di gestione del 
dispositivo. 



Stampa da remoto 

Per avviare una stampa da un PC della LAN, 
occorre che sia la stampante che il “ser¬ 
ver” siano accesi. Spostiamoci sul secondo com¬ 
puter, apriamo un documento ed avviamo la fase di 
stampa, selezionando come dispositivo di stampa 
la nostra stampante remota. 


74 Win Magazlne Speciali 





















































La casa cablata | Faldate 


Il setup perfetto C* 


LE TOP APP PER STAMPARE DIRETTAMENTE DA SMARTPHONE 



PRINTERSHARE 

Consente di stampare sfittando diverse ti¬ 
pologie di collegamento, come il Wi-Fi Direct 
il Bluetootti o la classica USB. Compatibile con 
il servizio Google Cloud Prlnt. Costa €13,95. 




CLOUD PRINT 

L'app made in Google che permette di uti¬ 
lizzare l'omonimo servizio. Dopo aver regi¬ 
strato la stampante possiamo usare l'app per 
avviare la stampa da qualsiasi dispositivo in 
nostro possesso. 


HPEPRINT 

Supporta ogni stampante con connessione di 
rete, anche i modelli meno recenti. Permette 
la stampa gratuita delle postazioni di stampa 
pubbliche HP sparse in tutto il mondo. 


BREEZY PRINT ANO FAX 

Per completare il collegamento PC-Smartphone, bisogna 
prima installare un programma sul computer e poi l’app 
su Android. Permette anche di inviare Fax. 


PRINTHAND MOBILE PRINT 

Stampa di tutto e da qualunque po¬ 
sizione, cloud Storage compreso, e 
persino tramite USB con Android 4.0. 
Costa €9,35. 


PrintI land Mobile Print 

Alivi 

I [*] AoqiiKyjmuiivnrt* 


Otti» itrqiZrtl a) 

• A 


Breezy - Print and Fax 



IO STAMPO CON 
LA TECNOLOGIA NFC 

La tecnologia senza fili NFC (Near Field Communication) per¬ 
mette lo scambio di informazioni senza fili tra due dispositivi 
che si trovano a brevissima distanza tra loro. Con stampanti 
che supportano l'NFC, è quindi possibile stampare i propri 
documenti, avvicinando lo smartphone alla stampante. A 
differenza della classica connessione Wi-Fi, la stampa tramite 
NFC è estremamente semplice: non sono previste password 
o particolari configurazioni della connessione. Per stampare 
basterà solo installare l'app del produttore, selezionare il file da 
stampare ed avvicinare lo smartphone alla stampante. 


Special) WinMagazine 75 























e II setup perfetto 


| Fai da Te | La casa cablata 


Mettiamo al sicuro 
la nostra LAN 

Dopo aver configurato i vari dispositivi della rete, ci concentreremo 
sugli aspetti riguardanti la sicurezza. Vediamo come procedere 


O rmai la nostra rete funziona perfettamente 
e tutti i dispositivi sono interconnessi tra 
loro. Siamo quindi in grado di trasferire 
file da un dispositivo all’altro agevolmente, 
oppure possiamo visualizzare in streaming 
sulla console un video archiviato sul computer 
in ufficio e molto altro ancora. T\itto va alla 
grande, ma c’è ancora un’ultima cosa da fare. 
Dobbiamo aumentare la sicurezza della rete, 
mettendo al sicuro i nostri dati ed evitando così 
intrusioni da parte di malintenzionati o invo¬ 
lontarie manomissioni che potrebbero non solo 
causare malfunzionamenti, compromettendo 
la connettività della nostra rete, ma anche e 
soprattutto mettere in pericolo l'integrità dei 


nostri dati sensibili, come password o docu¬ 
menti importanti. 

Il perìcolo è il Wi-Fi 

Entrare in una rete domestica oggi è più facile 
che mai. Molte reti wireless non adeguata- 
mente protette con password robuste possono 
essere penetrate utilizzando una semplice 
applicazione installata sul proprio smartphone 
Android, in grado di ricavare la chiave d’acces¬ 
so in pochi secondi. È proprio il Wi-Fi, quindi, 
il punto debole delle comuni reti domestiche. 
Una possibile soluzione sarebbe quella di uti¬ 
lizzare solo connessioni via cavo, visto cbe 
queste sono più veloci e sicure (sono anche più 


salutari, visto che non emettono onde elettro- 
magnetiche). I cavi LAN sono praticamente 
inviolabili, ma far camminare metri e metri 
di cavo per casa è scomodo e dispendioso, 
quanto esteticamente di cattivo gusto. Per 
fortuna ci sono dei semplici accorgimenti che 
possiamo adottare sulla nostra rete per ren¬ 
derla praticamente inespugnabile! Vedremo 
quindi come configurare correttamente un 
router e mettere così al sicuro i nostri dati. 
Nell'esempio abbiamo utilizzato il diffusissimo 
router Pirelli fornito in comodato d’uso con 
un abbonamento Alice di Telecom Italia, ma 
i principi illustrati valgono per tutti i modelli 
di router in commercio. 


3 Cambiare la password del Wi-Fi 

Tutti i router utilizzano una password di accesso alla rete Wi-Fi preimpostata di fabbrica e riportata 
sul manuale d’istruzioni, quindi alla mercé di chiunque. Sostituiamola con una decisamente più robusta. 




CHE PASSWORD 
SCELGO? 


La nuova password 
dovrà essere lunga 
almeno 8 caratteri 
e contenere lettere, 
numeri e almeno un 
carattere speciale 
(come #;;/£$). Non uti¬ 
lizziamo mai la nostra 
data di nascita o nomi 
di squadre di caldo fa- 
dlmente riconducibili 
a noi! Una password 
inviolabile può essere: 
M;$En*11k. 


I fn Alice Gale VolP - Autent 1 x 


CD 192.168.1.1 

App Cu Fornitori CU Works l] Contest C] Fotogra 



Colleglliamoci al router 

Awiamo il browser dal nostro computer e nella barra di 
ricerca digitiamo l’indirizzo IP del router (tipicamente è 
192.168.1.1) e premiamo Invio. L'IP, potrebbe essere diverso 
a seconda della marca e modello di dispositivo utilizzato: in tal 
caso, controlliamo l'etichetta sotto il router. 





Gestione Modem Alice 


Autcnticarione Modem Alice 




-k Accediamo al dispositivo 

2 Se richiesta, inseriamo la Password e clicchiamo 
Accedi. La password del router è diversa dalla chia¬ 
ve di accesso alla rete Wi-Fi. Se non ci viene richiesta alcu¬ 
na password, connettiamoci normalmente al dispositivo: nei 
passi successivi vedremo come abilitare il controllo utente. 


76 Win Magazlne Speciali 




































La casa cablata | Fai da Te 


Il setup perfetto C* 


D La rete è al sicuro 

Ecco la procedura per impostare una chiave di accesso alla rete Wi-Fi: grazie 
agli algoritmi di cifratura, potremo creare un sistema di protezione a prova di intruso. 


Gestione Modem Alice 




Risoluzione problemi 

Apri Centro connessioni di rete e condivisione 


* r» -i 


23/04/2015 


Impostazioni Wi-Fi 

Dalla barra laterale sinistra cucchiamo su Wi-Fi e poi, 
in basso, su Configura Rete Wi-Fi. Nella nuova scher¬ 
mata impostiamo la modalità di cifratura su WPA2-PSK AES 
256 bit. Nel campo Chiave di cifratura digitiamo una nuova 
password a nostra scelta e clicchiamo su Salva. 


^ Cancelliamo la connessione 

2 Adesso non saremo più in grado di connetterci alla 
rete. Per risolvere, clicchiamo con il tasto destro del 
mouse sull’icona di rete posizionata nella System tray di Win¬ 
dows, accanto all’orologio di sistema, e scegliamo la voce Apri 
centro di connessione di rete e condivisione. 



^ La rete wireless con Windows 7 

3 Nella schermata del Pannello di controllo che si apre 
clicchiamo nella barra laterale di sinistra sulla voce 
Gestisci reti wireless. Selezioniamo dall’elenco la nostra rete, 
quindi clicchiamo con il tasto destro del mouse su di essa e 
selezioniamo l’opzione Rimuovi rete dal menu contestuale. 



La procedura per Windows 8 

Da Windows 8 in poi, Microsoft ha deciso di elimina¬ 
re la comodissima funzionalità Gestisci reti Wireless. 
Adesso, per cancellare una rete salvata, posizioniamo il pun¬ 
tatore nell’angolo superiore destro dello schermo, clicchiamo 
Impostazioni e poi Modifica impostazioni computer. 




SPEGNERE 
IL WI-FI CON 
UN TASTO 


Molti dei nuovi router 
in commercio permet¬ 
tono di disattivare 
la connessione Wi-Fi 
senza necessariamen¬ 
te entrare nel menu 
del router tramite 
browser. Ad esempio, 
ci sono alcuni modelli 
Netgear che consen¬ 
tono di attivare e 
disattivare la moda¬ 
lità wireless a nostro 
piacimento semplice¬ 
mente interagendo 
con un tasto dedicato 
(tipicamente indicato 
come Wireless On/Off ) 
e comunque sempre a 
computer spento. 


SCOPRIRE L'IP 
DEL COMPUTER 
IN LAN 


Per conoscere iìndi- 
rizzo IP che il router 
associa al nostro 
computer, andiamo in 
Start/Tutti i program- 
mi/Accessorì/Prompt 
dei comandi, digitia¬ 
mo nell’apposito box 
il comando ipconfig e 
premiamo Invio. L’in¬ 
dirizzo IP assegnato 
dal router al computer 
è quello indicato alla 
voce IndlriaolM. 


In Gateway, invece, 
è riportato FIP del 
router. 


^ Eliminiamo la rete nota 

Dal pannello delle impostazioni, clicchiamo su Rete, 
quindi su Connessioni. Selezioniamo con il tasto destro 
del mouse la voce corrispondente alla connessione da elimi¬ 
nare, quindi clicchiamo sul tasto Annulla Memorizzazione per 
eliminare i parametri di connessione attuali. 


Entriamo con la nuova 


iPKSVi'jiJli 


0 A questo punto, clicchiamo sull'icona di rete nella 
System tray per aprire la lista delle reti Wi-Fi disponi¬ 
bili e scegliamo l'SSID della nostra rete. Spuntiamo Connet¬ 
ti automaticamente e clicchiamo poi su Connetti. Quando 
richiesto, digitiamo la nuova chiave di rete appena impostata. 


Speciali Win Magazine 77 























































e II setup perfetto 


| Fai da Te | La casa cablata 


m® 9 Controlliamo gli accessi 


QUANDOJL 
ROUTERE 
INACCESSIBILE 


Protetta adeguatamente la nostra rete wireless con una password robusta, siamo ora in grado 
di permettere la connessione alla LAN solo ai dispositivi di “fiducia” filtrando i MAC Address. 


Spesso capito che, a 
causa di una non cor¬ 
retta configurazione 
della scheda di rete 
del PC, non riusciamo 
ad aprire col browser 
la pagina di configu¬ 
razione del router. Bi¬ 
sogna considerare che 
ogni router, quando si 
installa per la prima 
volta, è configurato in 
DHCP, ovvero assegna 
gii IP ai computer col¬ 
legati in modo auto¬ 
matico. In questo caso 
basta collegare il PC 
al router tramite cavo 
Ethernet andare in 
Start/Pannello di con- 
trollo/Rfte t Internet/ 
Centro connessioni di 
rete e condivisione, 
diccar e Modifica 
impostazioni scheda, 
premere col tasto 
destro del mouse sulla 
scheda Ethernet e 
selezionare Proprietà: 
nelle proprietà del 
Protocollo Internet 
versione 4 (TCP(IPv4) 
selezioniamo Ottieni 
automaticamente un 
indirizzo IP e confer¬ 
miamo con OK. 


IN RETE CON 
SMARTPHONE 
E TABLET 


Le reti wireless possono 
essere disturbate da di¬ 
spositivi elettroniti die 
usano la stessa banda 
(2/4 CHz) del router (co¬ 
me telefoni cordless, 
forni a microonde, 
smartphone e altro 
ancora). Per risolvere 
il problema possiamo 
provare a cambiare il 
canale Wi-Fi del router. 
Sui modem Alice Gate 
VolP2Plus Wi-Fi acce¬ 
diamo al pannello di 
controllo ( 192.168.1.1) 
ed effettuiamo il 


login. Spostiamoti 
nella sezione Wi-Fi e 
dicdiiamo Configura 
rete Wì-Fì. Impostiamo 
li nuovo Canale radio e 
diedi iamo Salva. 



^ Colleglliamoci al router 

Se non siamo già connessi al router, avviamo il brow¬ 
ser, digitiamo l’indirizzo IP 192.168.1.1 nella barra di 
ricerca e premiamo Invio. Inseriamo le credenziali d’acces¬ 
so (Macropasso A), quindi dal menu principale sulla sinistra 
(. Standard) clicchiamo sulla voce Wi-Fi. 





di connettersi alla nostra rete wireless. È un pratico sistema 
di filtraggio dei dispositivi basato sugli indirizzi univoci (MAC 
addresé) assegnati alle schede di rete dei nostri dispositivi. 





Address sconosciuti), selezioniamo la voce DISATTIVA in cor¬ 
rispondenza di esso. Clicchiamo su Salva in modo da discon¬ 
nettere il dispositivo sconosciuto. 


^ Controllo sugli accessi 

2 Assicuriamoci che tutti i nostri dispositivi siano attual¬ 
mente accesi e correttamente connessi alla rete Wi-Fi. 
Spostiamoci nella sezione Controllo accesso e impostiamo la 
voce Abilita scegliendola dall'elenco indicato. Clicchiamo poi 
su Configura Controllo accesso. 


Li-cut Hot! Non* 

IP Aridiose 

MAC A«lih«w 

Akort‘3 desMoo 

102.163.21» 

0C:dCM1:tó10 3l 

v cnagene 

1821632 102 

MeO«c7c.24:c8 

XFStSs 

110.163310' 

0ac0+1«6 3*0$ 

ATs Pfw«r»S 

1821632 107 

oQcsaasv- jr.ec 

VAmPCTOSTCO 

142163310$ 

OC<JQ41:tóO-4s 


Prendiamo nota degli indirizzi 

4 È buona norma tenere traccia di tutti gli indirizzi MAC 
dei nostri dispositivi. A tale scopo, creiamo sul desktop 
un nuovo documento di testo. Apriamolo e digitiamo (per ogni 
dispositivo connesso), il suo nome, il relativo indirizzo IP e 
anche il suo MAC Address. 



Diamo le giuste autorizzazioni 

0 Se in futuro avessimo bisogno di aggiungere altri 
dispositivi alla nostra rete, dovremo innanzitutto con¬ 
netterli alla rete Wi-Fi (ovviamente la connessione verrà rifiu¬ 
tata), tornare alla lista dei dispositivi nel router e cliccare su 
Autorizza Nuovo in corrispondenza del nuovo device. 


78 Win Magazlne Speciali 




















































































La casa cablata | Fai da Te | 


Il setup perfetto C* 


3 La chiave per accedere al router 

Vediamo adesso come aumentare ulteriormente la sicurezza della nostra rete domestica proteggendo 
le impostazioni del nostro router con una password di accesso. 




Sestione Modem Alice 


Stato Modem 



a. Impostazioni avanzate 

•| Colleghiamoci nuovamente al modem/ 
router (digitando l’indirizzo IP 192.168.1.1 
nel browser). Dal pannello delle Impostazio¬ 
ni avanzate, posizionato sulla parte destra del¬ 
la schermata principale, cucchiamo sulla voce 
Accesso per accedere al controllo utente. 


I : 


gestione Modem Alice 


Accesso 



a. Autenticazione utente 

2 Abilitiamo l’autenticazione utente selezionan¬ 
do la voce Attiva Scegliamo quindi una pas¬ 
sword lunga tra i 4 e gli 8 caratteri alfanumerici. Digi¬ 
tiamola poi nel campo Imposta Password, inseriamo 
la parola chiave anche nel campo Ripeti Password e 
cicchiamo su Salva. 





Ricolleghiamoci al router 

3 Clicchiamo su Stato Modem (la prima 
voce del menu di sinistra). Nel menu avan¬ 
zato sarà visibile la voce Esci. Clicchiamo su di 
essa per eseguire il logout. Quindi ricolleghiamo¬ 
ci nuovamente al dispositivo per verificare la pre¬ 
senza della password di accesso. 


DRITTI NEL CUORE DEL ROUTER ADSL 


Tutti i modelli di router hanno un software di gestione che 
permette di aprire le porte del dispositivo, impostare una 
password di accesso per il Wi-Fi, attivare un servizio DDNS 
ed altro ancora. Per accedere al pannello di gestione occorre 
digitare l'indirizzo nel browser che varia da modello a modello 
(vedi tabella a fianco). 






Klwk WM kMot n »«■■■ l 0 W In* WWMt H mé muri li»»- ^ 




Gestione Modem Alice 

TtLlì 

Dettagli Modem 

Av«nj«4« 





IMtt.Sqal* 



AlM" nr 

A' belkin 

BUFFALO 

i®digicom 

D-Llnk 

LIN<SYS 

NETGEAR 

NIL0X 

<*rUkWiù» 

ZyXEL 

3com 


192.168.1.1 

192.168.1.1 
192.168.1.254 

192.168.2.1 

192.168.11.1 
192.168.1.254 

192.168.1.1 
192.168.178.1 

192.168.1.1 

192.168.0.1 

192.168.1.1 

192.168.0.1 

192.168.1.1 

192.168.1.1 


nessuna 

admin 

admin 

nessuna 

root 

nessuna 

admin 

nessuna 

admin 

admin 

Admin 

admin 

nessuna 

nessuna 


Speciali Win Magazine 79 











































































































e II setup perfetto 


| Fai da Te | La casa cablata 


Così il Wi-Fi è inaccessibile! 

Ecco altri importanti accorgimenti da mettere in pratica per rendere la nostra rete inviolabile. 

Li abbiamo applicati al router Alice Gate VolP 2 Wi-Fi, ma le regole valgono per qualsiasi dispositivo. 



Cambiamo nome alla rete 

L’SSID è il nome con il quale ogni rete 
wireless può essere identificata e spesso 
coincide con quello della marca o della connes¬ 
sione ADSL. È buona norma sostituire tale nome 
con uno più appropriato e poco intuibile. Evitiamo 
però di usare informazioni personali (come nome 
o cognome). 




Non trasmettiamo mai 

rssm 

Possiamo inoltre nascondere la trasmis¬ 
sione del SSID (chiamato anche SSID broadcast 
in alcuni modelli). In questo modo la rete wireless 
sarà invisìbile ai dispositivi tradizionali wireless. Ci 
saranno così meno possibilità che le rete venga 
rilevata e attaccata dall'esterno. 



- Disabilitiamo il WPS... 

3 Se il modem/router prevede la modali¬ 
tà di connessione tramite inserimento di 
un PIN WPS (al posto della password), allora 
conviene disattivarla. È stato infatti scoperto 
e diffuso un metodo che permette a chiun¬ 
que di violare questo sistema di protezione in 
pochi minuti! 



...e anche il DHCP 

Se abbiamo seguito le scorse puntate del 
corso sulla configurazione della rete per¬ 
fetta, dovremmo già aver compiuto questo pas¬ 
saggio. In caso contrario, accediamo alle impo¬ 
stazioni Wireless del modem/router e disabilitia¬ 
mo il servizio di indirizzamento automatico degli 
IP. 


-k Disattiviamo le funzioni 
5 inumi 

Molti modem/router permettono di gestire 
funzionalità avanzate, come ad esempio il servi¬ 
zio UPnP, il Virtual server o la connessione remota. 
Se non utilizziamo queste funzionalità, è opportu¬ 
no disattivarle, accedendo al pannello di controllo 
del nostro dispositivo. 



Aggiorniamo sempre il 
q firmware 

Teniamo aggiornato il firmware del 
modem/router all'ultima versione disponibile. 
Così facendo, non solo potremo aggiungere nuo¬ 
ve funzionalità al dispositivo, ma anche risolve¬ 
re problemi di sicurezza che potrebbero essere 
facilmente sfruttati da malintenzionati. 



^ Salviamo la configurazione 

7 Abbiamo configurato molte impostazio¬ 
ni, settato vari parametri? cosa acca¬ 
drebbe se il router venisse accidentalmente 
resettato? Per evitare di perdere tutto, acce¬ 
diamo alle impostazioni di sistema del dispo¬ 
sitivo e scarichiamo sul PC una copia del file 
di configurazione. 


^ Spegniamo il router se non 
serve 

Generalmente chi “ruba” la connessione 
Internet altrui, si scoraggia se questa non fornisce 
un segnale stabile. Per questo motivo, spegniamo 
completamente il router quando non necessitiamo 
di una connessione Internet attiva sui nostri disposi¬ 
tivi. Spegniamolo soprattutto durante le ore notturne. 


La giusta posizione 

0 Posizioniamo il modem/router lontano 
da muri esterni o balconi e finestre. Cer¬ 
chiamo di tenerlo al centro della casa: in questo 
modo eviteremo di trasmettere il segnale al di 
fuori dell'abitazione e, nello stesso tempo, miglio¬ 
reremo la ricezione del segnale da parte di tutti 
i tuoi dispositivi. 


80 Win Magazine Speciali 
















































































•III*!*' 



Sincronizza 

[tuo mondo! 


Cosa ci < 
occorre w 


SOFTWARE DI 

ASHAMPOO 
MEDIA SYNC 

Lo trwt su: l*TM) 

Sito Internet: 

www.ashampoo.com 


D ocumenti, foto, brani musicali e filmati, 
sono questi i file digitali che scandiscono 
la vita lavorativa e ludica di qualsiasi 
individuo abbia oggi un minimo di dimesti¬ 
chezza con il computer e i dispositivi mobili 
come smartphone e tablet. Purtroppo, o per 
fortuna, la mole di dati che un utente medio 
è in grado di produrre durante il corso della 
sua vita digitale è piuttosto corposa e necessita 
per questo di un minimo di organizzazione. 


Scoprì come mettere al sicuro 
i tuoi dati e averli sempre a 
disposizione su ogni device 


Tutto più facile con la 
sincronizzazione 

Tra le numerose strategie per dar ordine al 
proprio ecosistema digitale c’è la sincroniz¬ 
zazione. Una tecnica sottovalutata, spesso 
ignorata e poco conosciuta che permette non 
soltanto di risparmiare tempo prezioso, ma 
anche di creare copie di sicurezza dei dati 
più importanti e averli sempre a disposizione 
soprattutto quando ci si trova nelle condizioni 
di dover utilizzare device diversi tra loro. Che 
cosa si intende per sincronizzazione? È molto 
semplice: la sincronizzazione consiste in un 
processo di scansione/scrittura che permette 
di mantenere aggiornata la consistenza di 
archivi digitali residenti su dispositivi diversi. 
Facciamo un esempio. La maggior parte de¬ 
gli utenti mediamente evoluti oggi possiede 
almeno un computer, portatile o fisso, uno 
smartphone e un tablet. Ebbene, quante volte 
ci si trova nelle condizioni di dover copiare ma¬ 
nualmente testi, immagini, filmati e quant’al- 
tro da un dispositivo all'altro? È senz'altro una 
perdita di tempo, soprattutto quando si tratta 
di individuare i file già presenti nell’archivio 
di destinazione. Con un software di sincro¬ 
nizzazione, come Ashampoo Media Sync (in 
regalo per i lettori di Win Magazine), tutto 
questo può essere evitato e l'intero processo 
può essere facilmente e rapidamente automa¬ 
tizzato. Vediamo subito come fare. ► 


Speciali Win Magazine 81 







e II setup perfetto 


Fai da te | Sincronizza il tuo mondo! 


13 Installiamo il programma 

La procedura di setup e registrazione di Ashampoo Media Sync richiede solo pochi minuti. Una volta attivato 
il software con la chiave di licenza potremo subito cominciare ad utilizzarlo. 



Ashampoo Media Sync 


V eomiffl* d cKudtr* tua* *• •eottrMto’V •tt'v* ano»* d 






-x Avviamo il setup 

Clicchiamo due volte il file ashampoo_ 
media_sync_19564.exe che troviamo 
sul nostro Win DVD-Rom. Una semplice proce¬ 
dura ci permetterà di registrare il programma e 
godere di tutte le sue funzionalità senza limiti di 
tempo. 


Richiediamo la chiave 

2 Per continuare l'istallazione clicchiamo su 
Ottieni una chiave di attivazione gratuita. 
Nella pagina Web visualizzata inseriamo il nostro 
indirizzo e-mail, nello spazio sotto Ottieni la tua 
chiave di versione completa ora, quindi cicchia¬ 
mo su Richiedi chiave per versione completa. 


x Ecco il codice seriale! 

Ora terminiamo la registrazione inseren¬ 
do i dati richiesti. Ottenuto il codice di atti¬ 
vazione da inserire nel programma, copiamolo 
negli appunti ( Ctrl+C !), torniamo alla schermata 
di installazione del software, clicchiamo Copia 
dagli Appunti e poi Attiva Ora!. 


IL TOOL sono LA LENTE 

L'interfaccia di Ashampoo Media Sync è molto semplice e intuitiva. Bastano pochi clic per impostare le opzioni giuste e avviare la 
procedura di sincronizzazione. Esaminiamola nel dettaglio. 



Dispositivo 0:\ 


Ashampi 

Medi 


General settings 

- (Ma- 




Nome dispositivo: FOTO 
Cartella di origine: 

Seleziona il percorso alla cartella dei file che vuoi sincronizzare. 
^ 0:\FOTO\ 0 

Tipi di file: 

Seleziona i tipi di file che vuoi sincronizzare. 


n NOME DISPOSITIVO 

In questo box il programma visualizza il 
nome di default del dispositivo, che possiamo 
modificare a nostro piacimento 

O GENERAL SETTINGS 

Individua la prima fase della procedura di 
configurazione del dispositivo da sincronizzare 

El SELECT STORAGE LOCATIONS 

Indica la seconda fase del processo di 
configurazione del devlce, in cui selezionare 
la cartella di destinazione dei dati e 
stabilire le estensioni di formato idonee alla 
sincronizzazione 

El FINISH CONFI GURAT10N 

Individua la terza e ultima fase del processo di 
configurazione del programma 

El CARTELLA DI ORIGINE 

Cuccando qui possiamo selezionare la cartella 
di origine contenente i file da sincronizzare 


B-l fy*! Immagini ] Q Musica Q Video 


| | Documenti 


DAVANTI 

Premendo questo pulsante passiamo alla fase 
successiva del processo di configurazione 

O ANNULLA 

Con un die su questo tasto possiamo annullare 
l’intera procedura di configurazione 


7 



Annulla 

Indietro 

Avanti 


D TIPI DI RLE 

Spuntando una o più di queste caselle 
di controllo stabiliamo quali tipi di file 
sincronizzare: immagini, musica, video e/o 
documenti 


82 Win Magazine Speciali 













































Sincronizza il tuo mondo! I Fai da te 


Il setup perfetto^ 



VERIFICHIAMO 

LA PRIMA 

SINCRONIZZAZIONE 


Una volta terminato 
il primo processo di 
sincronizzazione è 
importante verificare 
manualmente che tutto 
sia andato a buon fine 
andando a controllare 
die effettivamente 
vi sia stata la copia 
dei file sincronizzati 
secondo le impostazioni 
programmate. Fatto 
questo, ripetendo la 
procedura indicata, è 
possibile procedere alla 
configurazione e sincro¬ 
nizzazione di ulteriori 
dispositivi. 


COME 

VELOCIZZARE 
LA SCANSIONE 


Tutte le volte che verrà 
inserito un device già 
configurato Media Sync 

10 riconoscerà automa¬ 
ticamente e procederà 
alla scansione/scrittura 
dei file da aggiornare. 
Per velodzzare questo 
processo può essere uti¬ 
le filtrare le estensioni 
di formato e ridurle solo 
a quelle normalmente 
usate. La configurazio¬ 
ne di un dispositivo può 
essere sempre modifica¬ 
ta. Quando viene inse¬ 
rito nella presa USB del 
PC, infatti, Media Sync 
visualizza una scherma¬ 
ta di riconoscimento e 
da lì basta diccareMo- 
ditica la configurazione 
per riprogrammare 
tutti i parametri del 
caso. Per interrompere 

11 riconoscimento auto¬ 
matico del dispositivo 
da sincronizzare, nella 
schermata iniziale dic- 
diiamo su Avvia Sita» 
e scegliamo Ignora il 
dispositivo. Da qui è 
anche possibile, tramite 
Avvia stmprt Sincro, 
avviare automatica- 
mente il procedimento 
di sincronizzazione ogni 
volta die il dispositivo 
viene inserito e ricono- 
sduto dal programma. 



Sincronizziamo i dispositivi 


Tutte le volte che colleglliamo un nuovo device al computer Ashampoo Media Sync avvia la 
procedura guidata perla configurazione e la sincronizzazione degli archivi. Ecco come fare. 


E' stato connesso un nuovo dispositivo 


I Media 


HaJ cnrtnma ■ n 



r» rUvpnvJtlvo *Alf ATn.ONf.tOUrH.7WlD* 


I _ AVumpoo 'rane pi**> tot» U scannor* del dnpmttnm atto firme» di 

IM Al» • «nmwrarV «i Tuo rampidr» 


fmi p«»6 d*n SèOOT* fluii* IU« dovrebtMfO tiHr* copMt< in ~j*S# 


m»mrinyT»fri la ranfcyur«yyine pinv »w 

>r> M 9 <Jta puoi unoronissado con un MIO 3*c 





^ Colleahiamo il dispositivo 

Per prima cosa occorre inserire nella porta USB del com¬ 
puter il dispositivo su cui risiede l’archivio che Intendiamo 
mantenere sincronizzato con quello presente nel PC. Una volta 
fatto ciò, Media Sync avvia la schermata iniziale della procedu¬ 
ra. Cucchiamo sul pulsante Configura. 



Dove memorizziamo i file? 

Cucchiamo sul pulsante con i tre puntini per selezionare 
la cartella di destinazione in cui memorizzare i file ogget¬ 
to di sincronizzazione. Selezioniamo Use all common image file 
extensions per far si che sia Media Sync a filtrare le estensioni 
pertinenti e individuare i file idonei alla copia. 



Salviamo la configurazione 

A questo punto la procedura di configurazione è quasi 
terminata. Per salvare le impostazioni effettuate faccia¬ 
mo clic sul pulsante Salva la Configurazione. Possiamo anche 
annullare l’intera procedura premendo il pulsante Annulla, 
oppure apportarvi modifiche cuccando su Indietro. 


-k Le cartelle con i dati 

2 Modifichiamo in alto, se preferiamo, il nome del disposi¬ 
tivo collegato. Cucchiamo sul tasto con i tre puntini per 
selezionare la cartella di origine con i dati da sincronizzare. Sele¬ 
zioniamo le categorie di dati, immagini, musica, video e/o docu¬ 
menti da sincronizzare e premiamo Avanti. 



La scelta delle estensioni 

Se abbiamo l'esigenza di dover mantenere sincronizzati 
solo sorgenti con specifiche estensioni di formato, basta 
selezionare Syncronize thè following file extensions onlye d 
eliminare manualmente quelle che rltieniamo superflue cuccan¬ 
do sulla Xa destra di ogni estensione. 



^ Via con la sincronizzazione! 

Ora che il dispositivo da sincronizzare è stato corret¬ 
tamente configurato possiamo avviare la procedura di 
scansione/scrittura per la sincronizzazione dei file. Per farlo fac¬ 
ciamo clic sul pulsante Avvia Sincro. Il programma procederà 
secondo le impostazioni programmate. ■ 


Speciali Win Magazine 83 















































C* Il setup perfetto 


| Fai da te | Smartphone più veloce 


Ecco i tool usati nei centri specializzati per eseguire il 

e ottimizzare CPU, memoria, sensori e batteria 


Smartphone 
40% più veloce 


C hi di noi possiede un disposi¬ 
tivo mobile Android, soprat¬ 
tutto se si tratta di un prodotto 
di fascia medio-bassa, deve frequen¬ 
temente far fronte a rallentamenti 
nell'esecuzione del sistema opera¬ 
tivo (i cosiddetti micro lag) e delle 
applicazioni installate. Questi sinto¬ 
mi sono ancor più accentuati soprat¬ 
tutto se abbiamo installato sul dispo¬ 
sitivo molte applicazioni e giochi. In 
questi casi a fare quasi sempre la dif¬ 
ferenza è la dotazione in termini di 
memoria RAM e processore. 


Analisi completa 

Per evitare di incorrere in rallentamen¬ 
ti del telefonino una buona abitudine 
è quella di evitare di scaricare e instal¬ 
lare app per ogni cosa e utilizzare solo 
quelle che riteniamo essenziali per le 
nostre necessità. Infatti, se è vero che 
scaricare app è facilissimo ed Android 
invoglia a farlo grazie alla gratuità del¬ 
le stesse, man mano che le installia¬ 
mo il telefonino finisce per subire un 
calo di prestazioni. Se poi il nostro di¬ 
spositivo non è proprio l'ultimo mo¬ 
dello disponibile, su di esso possono 


anche verificarsi piccoli malfunziona¬ 
menti relativi all'hardware, in partico¬ 
lare al parco sensori (prossimità, luce 
ambientale ecc.). Ecco perché per ave¬ 
re uno smartphone sempre in forma 
è fondamentale sottoporlo ad un ve¬ 
ro e proprio check-up che coinvolga 
sia l'hardware sia il software. Per fare 
ciò utilizzeremo dei tool specifici che 
permettono di intervenire sull'analisi 
di ogni componente che possa esse¬ 
re oggetto di malfunzionamenti, mo- 
nitorandone il “comportamento" du¬ 
rante l'esecuzione di test creati ad hoc. 


checkup 


Cosa ci O 
occorre 

APP 01 MONRORAGGIO 
HARDWARE 

ST00LS 

COVI*' 

Sito Internet 

tittp://eshop. 

sonymohile.com 


imUTY PER 
SMARTPHONE 

CLEASN 

MASTER 

DVfv' 


SOFTWARE COMPLETO 


Sito Internet 

https://play.google.coni 


3 L’hardware del telefonino... 

Installando ed avviando l’app S Tools sul nostro smartphone Android possiamo visualizzare tante informazioni 
impostanti come il modello del processore e la versione del kernel. Ecco come fare. 


A 1 

f ^(1 IR (14 

Qcpu 

Time In State 



1512 MHz 
1458 MHz 
1350 MHz 
1242 MHz 



702 MHz 
594 MHz 
486 MHz 
384 MHz 



Quanto è potente lo smartphone 

K j Colleghiamoci al Play Store, quindi 
scarichiamo e installiamo S Tools. 
I Avviamola con un tocco sull’icona: 
potremo subito visualizzare tutti i dati riguar¬ 
danti il processore montato sul nostro smar¬ 
tphone, come le frequenze supportate e la 
percentuale di utilizzo di ognuna di esse. 


Un’occhiata al kernel 


0 Scorrendo verso il basso la scher¬ 
mata possiamo visualizzare altre 
informazioni relative al kernel, ov¬ 
vero al nucleo del sistema operativo Android 
che ha il compito di “comunicare” con la 
parte hardware del telefono a seguito degli 
input dell’utente. 


C’è anche la bussola! 


B Funzione molto interessante ed utile 
all’occorrenza è la bussola. Aprendo il 
. menu a scorrimento e toccando le tre 
lineette in alto a sinistra, possiamo avviare questa 
simpatica funzione che ha anche lo scopo di mo¬ 
nitorare il corretto funzionamento del magneto¬ 
metro presente nel telefono. 


84 Win Magazine Speciali 






























| Smartphone più veloce | Fai da te 


Il setup perfetto C* 


I Via con il check-up completo 

Vogliamo sapere se tutti i sensori dello smartphone funzionano correttamente? Grazie a S Tools 
possiamo scovare facilmente eventuali anomalie. Ecco come utilizzarlo al meglio. 



Iniziamo con il test 

dell’accelerometro! 


B Avviamo l'applicazione e 
dalla sezione Sensors tap¬ 
piamo sulla voce Accelero- 
meter Sensors per testare a fondo 
l’accelerometro del nostro disposi¬ 
tivo. Ricordiamo che l’accelerometro 
è il componente che consente di 
girare le schermate quando mettia¬ 
mo il telefonino in orizzontale/verti¬ 
cale. Se notiamo picchi sul grafico, 
dopo aver inclinato più volte il di¬ 
spositivo, tutto funziona a dovere. 



_ 


Testiamo i sensori di 

orientamento 

Dopo aver verificato il cor¬ 
retto funzionamento dell’ac¬ 
celerometro, tocca ai sen¬ 
sori di orientamento. Andiamo indie¬ 
tro e selezioniamo la voce Orienta- 
tion. Muoviamo più volte il telefono 
in tutte le direzioni, inclinandolo su 
ogni lato e anche avanti ed indietro. 
Durante queste manovre, se vediamo 
più linee oscillare sul grafico vuol 
dire che non sono stati riscontrati 
malfunzionamenti. Possiamo proce¬ 
dere con un nuovo test. 



Conversazione attiva. 

sch ermo spento! 


H Ora dobbiamo testare i sen¬ 
sori di prossimità ndel no¬ 
stro cellulare. Selezionia¬ 
mola voce Proximity Sensor per 
avviare il test approfondito per que¬ 
sto componente. Ricordiamo che 
tali sensori permettono allo smart¬ 
phone di spegnere lo schermo quan¬ 
do avviciniamo il telefono all'orec¬ 
chio durante una chiamata. Mimia¬ 
mo questo movimento: più linee 
verticali noteremo meglio è. 



Come viene gestita 

la luce del display 


Q Dalla schermata Light Sensor 
possiamo controllare che il 
sensore (o I sensori, in base al 
tipo di smartphone) di luminosità fun¬ 
zioni correttamente: serve a gestire in 
maniera automaticamente la lumino¬ 
sità del display in base alla luce circo¬ 
stante. Per avere un buon risultato del 
test dovremmo notare sul grafico nu¬ 
merosi picchi aiti. 




Stressiamo il cellulare con 

un t est più approfondito 

Andiamo nella scheda Line¬ 
ar Acceleration. Poiché le 
rilevazioni dell'accelerome- 
tro sono influenzate dalla forza di 
gravità, il sensore di accelerazione 
lineare misura la velocità in m/s2 
escludendola. Avviamo questa nuo¬ 
va sessione di test e muoviamo il 
telefono girandolo da destra a sini¬ 
stra e viceversa. 



Usiamo il magnetometro per 

non perdere la bussola 

Con il test relativo al magne¬ 
tometro testeremo se il 
sensore che permette al 
software della bussola di essere ca¬ 
librato, funzioni correttamente. Per 
procedere con tale verifica, dobbia¬ 
mo selezionare la voce Magnetome- 
ter Sensor, come per i test visti nei 
passi precedenti, verifichiamo se il 
grafico assume curve accentuate: 
se così fosse, possiamo stare tran¬ 
quilli, il dispositivo funziona corret¬ 
tamente. 




Speciali WinMagazine 85 

























































O II setup perfetto 


| Fai da te | Smartphone più veloce 


3 II mio smartphone è pulito! 

Grazie a Clean Master possiamo effettuare una profonda pulizia nella memoria del telefonino, eliminando 
tutti i file inutili e disinstallando le app senza lasciare tracce. 



Installiamo Clean Master 

per fare pulizie mirate 


B Clean Master è l'alter ego su 
smartphone di CCleaner di¬ 
sponibile sia per piattaforma 
Android che per iOS. Apriamo il Play 
Store e, dopo averlo cercato tramite 
il tasto che ha come icona la lente 
d'ingrandimento, scarichiamolo ed 
installiamolo sul nostro dispositivo 
mobile. Ci aiuterà parecchio a ripu¬ 
lire il sistema da tutti i file obsoleti 
che si sono accumulati. 



Un’app. tante opzioni per 

salvaguardare il dispositivo 

Appena avviata, Clean Ma¬ 
ster ci mostra una panora¬ 
mica sulle unità di memo¬ 
rizzazione del nostro telefono, indi¬ 
cando la percentuale di memoria 
interna usata e di RAM occupata dai 
processi in esecuzione. Tale carat¬ 
teristica si rivelerà utile dopo l’in¬ 
stallazione di nuove app, controllan¬ 
do che non contengano pericolosi 
virus. 



Eliminiamo i file inutili per 

recu perare spazio prezioso 

0 Dalla pagina principale, toc¬ 
chiamo la voce File inutili: 
verranno calcolati tutti i file 
obsoleti e Inutili che è possibile ri¬ 
muovere per recuperare spazio in 
memoria. Possiamo anche scegliere 
di non eliminare alcuni dati togliendo 
la spunta dalla relativa icona, proprio 
come evidenziato in figura. Al termine 
tappiamo sul pulsante Pulisci viene 
indicata anche la dimensione (espres¬ 
sa in MB) dello spazio che sarà recu¬ 
perato al termine dell'operazione. 



Ottimizziamo la memoria per 

aum entare le performance 


0 Torniamo al menu principa¬ 
le e tappiamo sul pulsante 
Ottimizza memoria per av¬ 
viare un controllo approfondito sulla 
memoria RAM. Questa sessione por¬ 
terà alla chiusura dei processi inu¬ 
tilizzati, garantendo maggior fluidità 
al telefono. È utile se vogliamo av¬ 
viare un gioco impegnativo su uno 
smartphone non molto potente. 




Privacy e sicurezza 

al pri mo posto 


0 Andiamo nella scheda Sicu¬ 
rezza e privacy, troveremo un 
valido supporto che ci garan¬ 
tirà una certa sicurezza contro le app 
malevole: verranno infatti analizzate 
tutte le applicazioni recenti alla ricerca 
di quella che, eventualmente, mostra 
un “comportamento malevolo". 



< App Manager 

il 

Distrattila In primo piano 

Backup 

App sa occucm* 4 7.r ce 


t'rr inr.uiir'! 


Traduttore 

*60.) MB 

WhatsApp 

201.4MB 

VDt« 17\ njvtnv* «il» mruia riti»'} 


Fac*booà 

JJ2JMB 

DISINSTA1 i.A | 


Come sbarazzarsi di 
tutte le app inutili senza 

lasciare tracce 


0 Se abbiamo tante app e vo¬ 
gliamo eliminarle veloce¬ 
mente e senza lasciare 
tracce, andiamo nella sezione App 
inutili. Se il nostro smartphone “ro- 
otato” possiamo anche disinstallare 
le app di sistema che spesso sono 
quelle che più impattano negativa- 
mente sulla durata della batteria. 


86 Win Magazine Speciali 
















































) 


PROGRAMMARE NON È MAI 


Studente.java:l: cannot inherit from final Persona 

public class Studente extends Persona { 
public final class Persona { 


STATO COSÌ SEMPLICE 


Swing nome: 





<_OQVAS\A'*t-. MKXW «m 

\h . 


pub! ' 


ubliq 


\\_ NUOVI o 






Swing matucoaH 

public void set^^H 
thu 

) 

public Su 


2 yERSlONJ 

✓ RiVÌSt!» + CD 

✓ Rivista + 


% .«SS* 


Responsive Design 


con WordPress 


Volume 2 


1M.~I !—«*—• *“ 


I «Mdgrt e k «wdoMUt» Mo* >' 
I. pNlV « prV*»« U " 


! ^ loop.*** 


IN EDICOLA 


EDIZIONI 

MASTER 
















C II setup perfetto 


Fai da te | Archivio infinito per le tue foto | 



La guerra a colpi di nuvole 

lutti i big della tecnologia oggi offrono le loro 
soluzioni cloud, ognuno con i suoi prezzi, i 
suoi prò e contro, ma soprattutto ognuno 
offre come base un quantitativo diverso di 
gigabyte gratuiti. Apple, ad esempio, offre 5 
GB gratuitamente, Google e Microsoft invece 
ne offrono 15. Lo scandalo Datagate ha porta¬ 
to però gli utenti a essere molto più diffidenti 
nei confronti di queste soluzioni “ambigue" 
che non garantiscono il pieno controllo dei 
propri file. In merito a questo c'è da dire che 
Google e Apple si stanno muovendo sempre 
più per offrire soluzioni che impiegano al¬ 
goritmi crittografici al fine di mantenere al 
sicuro la privacy dell’utente finale. E proprio 
Google, durante l’ultimo evento di giugno 
dedicato agli sviluppatori, ha presentato il 
nuovo Google Foto, servizio di cloud hosting 
che offre uno spazio di archiviazione illimi¬ 
tato e gratuito a patto che le foto abbiano una 
risoluzione massima di 16 megapixel e i video 
siano a 1080p. Vediamo insieme come usarlo 
da smartphone, tablet e PC! 


Archivio infinito 
per le tue foto 

Archivia le tue immagini digitali 
sul cloud e condividile con chi 
vuoi: lo spazio te lo regala Google! 


Cosa ci 

occorre 1 

SERVIZIO CLOUD 

GOOGLEFOTO 

Quanto costa: Gratuito 
Sito Internet httpsV/ 
photos.google.com 


C loud: negli ultimi due anni non sentia¬ 
mo parlare d'altro. Molti non sanno, 
però, che la parola “cloud", così come 
viene comunemente usata, ha in realtà di¬ 
verse accezioni. Quella che ci interessa è 
sicuramente ciò che viene conosciuto co¬ 
me cloud hosting: con questa definizione 
inquadriamo un servizio che viene offerto 
all'utente e permette di archiviare qualsiasi 
tipo di file in uno spazio Web di archiviazione 
messo a disposizione in maniera gratuita o su 
abbonamento che varia in base alla quantità 
di gigabyte a disposizione. Non avendo un 
riscontro tangibile rispetto alla posizione 
fisica in cui i nostri dati vengono memorizzati, 
dire che stanno "tra le nuvole” è la definizione 
più appropriata. 


88 Win Magatine Speciali 










Fai da te | Archivio infinito per le tue foto | 


Il setup perfetto^ 


□ Il tool di accesso al cloud 


Da PC, Mac o Linux basta accedere aH’home page di Google Foto per scaricare in un clic il software che ci 
permetterà di caricare le foto archiviate nel computer, da qualunque cartella vogliamo. 



* Dal sito in un die 

Avviamo il browser e andiamo su https:// 
photos.google.com: per scaricare il sof¬ 
tware di caricamento per i contenuti multimediali, 
clicchiamo su Uploader per Desktop dalla colon¬ 
na di sinistra. È un eseguibile da circa 3 MB: dopo 
averlo scaricato avviamolo con un doppio clic. 



Colleoare l’account Google 

2 Nella schermata che appare clicchiamo 
Continua, ci verrà chiesto di inserire le cre¬ 
denziali del nostro account Google (se non ne abbia¬ 
mo uno clicchiamo Crea un account ). Scriviamo l’in¬ 
dirizzo e-mail e la password. Clicchiamo Accedi e 
confermiamo la scelta di usare II servizio Foto. 



± Da dove carichiamo? 

3 Effettuato l'accesso, scegliamo da quale 
posizione del nostro PC cercare file mul¬ 
timediali (ricordiamo: foto fino a 16 megapixel e 
video fino a 1080p) per caricarli nello spazio cloud. 
Restano comunque operazioni che possiamo cam¬ 
biare in ogni momento dal pannello Impostazioni. 


IMPARIAMO AD USARE L'INTERFACCIA DI GOOGLE FOTO 

Semplici comandi bastano per avere tutte le nostre foto a portata di mouse: eccola spiegata nel dettaglio. 

a CERCA 

Permette di trovare 
immagini nel proprio 
archivio foto o in 
Rete 


OUPIOAD 

Selezionate le foto 
da archiviare nello 
spazio cloud è 
sufficiente cuccare 
su questo pulsante 
per avviare l'upload 


EJ ASSISTENTE 

Una pratica guida 
on-line che ci aiuta 
nel caricamento delle 
foto sullo spazio 
cloud 


a FOTO 

In questa sezione 
vengono raccolte 
tutte le foto che 
abbiamo già caricato 
nel nostro account 


a RACCOLTE 

Permette di accedere 
con un clic alle 
cartelle contenenti 
le foto e i video da 
archiviare 



PrtVKy T#'trini 


Unk condivisi B-B 
■ Costino 

Q bnpostsilooi 

0 Guido otoodback 

Cb Download app B = B 


4- Orti, nitos pncios-floooiocom 

A Foto Q. 


Q Assistente 

H Foto 

[E «accolte 


a UNK CONDIVISI 

Qui vengono elencati 
tutti i collegamenti 
alle foto che abbiamo 
già condiviso con gli 
amici 


D IMPOSTAZIONI 

In qualsiasi momento 
possiamo modificare 
le opzioni di 
configurazione di 
Google Foto 


B DOWNLOAD 
APP 

Con un clic su questo 
pulsante veniamo 
rimandati agli 
stare on-line da cui 
scaricare le app per 
smartphone 


CI ANTEPRIMA 

In questa sezione 
vengono visualizzate 
le anteprime delle 
foto caricate nello 
spazio cloud 


► 


Speciali Win Magazine 89 




































C* Il setup perfetto 


Faldate | Archivio infinito per le tue foto 




UN ACCOUNT, 
TANTOSPAZfe 

Google Foto regala a 
tutti i suoi utenti uno 
spazio Web infinito per 
archiviare le proprie 
foto. Se non siamo inte¬ 
ressati a questo servizio 
abbiamo comunque a 
disposizione ben 15 GB 
di spazio di archiviazio¬ 
ne da sfruttare con tutti 
gli altri servizi di Big G: 
Gmail, GDocs, Google 
Drive e via dicendo. At¬ 
tenzione, però, perché 
questo spazio Web è 
unico per tutte le appli¬ 
cazioni e viene gestito 
automaticamente dal 
servizio a seconda del 
consumo richiesto dalle 
singole applicazioni. 


ATTENTI 
ALLA QUALITÀ 


Se in fase di upload del¬ 
le immagini digitali su 
Google Foto scegliamo 
l'opzione Alta qualità, 
il servizio provvede» 
a ridimensionarne 
la risoluzione per 
mantenere un valore 
finale di 16 Megapbiel. 

Il consiglio è quello di 
effettuare un crop delle 
foto con un programma 
di fotoritocco come 
Photoshop prima di 
procedere con il cari¬ 
camento nello spazio 
on-line: potremo così 
mantenere una qualità 
finale nettamente su¬ 
periore rispetto a quella 
ottenuta dando in pasto 
le foto all'algoritmo di 
ridimensionamento au¬ 
tomatico di Google. 



Le foto volano tra le nuvole 


Non solo dalla memoria del PC, ma anche da dispositivi USB salvare tutte le foto nello spazio 
cloud di Google non è mai stato così facile e veloce. Ecco come completare questa procedura. 


• Backup dk Google Foto 

Il Backup di Google Foto è al via. 

Fai clic sur icona di Foto per mettere in pausa, 
modificare le preferenze o verzicare l'avanzamento 



Google Photos 

Scegli origini di backup 

Google Foto esegue automaticamente il 
selezionate nella libreria di Foto. 

[7] Fotocamere e schede di archiviazior 



^ Upload dalle cartelle di sistema 

Innanzitutto scegliamo da quali cartelle il servizio Foto 
andrà a pescare I file da caricare nel cloud: possia¬ 
mo selezionare la cartella Immagini che ci viene proposta di 
default. Se invece siamo soliti salvare foto e video in altre cartelle 
dell'hard disk, cucchiamo Aggiungi e selezioniamole dai menu. 


Dimensioni foto 

a Alta qualità (spazio di are 
Qualità visiva eccellente i 


-x Dalla fotocamera al cloud 

2 I Ancora più comoda la possibilità di uploadare foto e video 
direttamente da una fotocamera o scheda di memoria 
appena vengono collegate al PC via USB. Spuntiamo Fotocamere 
e schede di acquisizione. Ogni volta che colleghiamo un dispo¬ 
sitivo ci verrà comunque chiesta conferma per il caricamento. 



^ La qualità rimane la stessa 

3 Nella finestra di configurazione del servizio impostiamo la 
modalità Alta qualità: come abbiamo già detto, godremo 
di spazio di archiviazione infinito. Questo è possibile grazie ad un 
algoritmo made In Google che rimpicciolisce II peso della foto o 
del video mantenendone intatta la qualità. 



Un semplice foto editino 

g L'interfaccia Web, tra le altre cose, permette anche di 
effettuare un semplice ma efficace editing fotografico. 
Basta selezionare una foto con un clic e selezionare successi¬ 
vamente il pulsante a torma di matita: ritagliare, applicare filtri 
o modificare le tonalità dei colori, tutto facile e a portata di clic. 


^ Vedo tutto dal Web! 

Se avviamo il nostro browser predefinito e ci colleghia¬ 
mo al sito https://photos.google.com possiamo comoda¬ 
mente riguardare tutte le nostre foto e video che conserviamo 
gelosamente tra le nuvole. Utile nel caso non fossimo ad esem¬ 
pio a casa e vogliamo mostrare agli amici le foto delle vacanze. 



^ Condividiamo tutto sui social 

Se siamo soddisfatti della foto appena ritoccata o abbia¬ 
mo un video particolarmente divertente da mostrare agli 
amici di Facebook, non dobbiamo fare altro che cliccare su Con¬ 
dividi. una procedura guidata ci indicherà i passi da seguire per 
copiare i contenuti sui principali social network. 


90 Win Magazine Speciali 




































Fai da te | Archivio infinito per le tue foto | 


Il setup perfetto O 



Anche da smartphone e tablet 


Utilizzando l’app di Google Foto basta un tap per caricare nel nostro personale spazio cloud tutte le foto e i video che 
abbiamo realizzato con dispositivi mobile Anaroid e iOS. Ecco come procedere. 



A Basta 
unlocco 

Apriamo il 
Play Store di Google 
dal nostro smartpho¬ 
ne o tablet Android e, 
nella barra di ricer¬ 
ca, digitiamo Google 
Foto. Pochi istanti 
e avremo il risultato 
della ricerca. Faccia¬ 
mo tap sull’icona di 
Foto e poi su Instal¬ 
la. Giusto II tempo 
di scaricare l'app e 
sarà pronta per esse¬ 
re avviata. 



A 


Una volta aperta l’ap¬ 
plicazione, molto colo¬ 
rata e curata, ci ver¬ 
rà immediatamente 
chiesto se vogliamo 
attivare il servizio di 
backup automatico 
di foto e video. Ovvia¬ 
mente acconsentiamo 
e tocchiamo su Con¬ 
tinua. Ci verrà dato il 
benvenuto con tutte le 
nostre foto sullo sfon¬ 
do del display! 


Tutto a 

portata 

dì dita 


Effettua backup foto 


Su rete Wi-Fi o mobile 

° 

Solo tramite Wi-Fi 

• 

_ 

ANNULLA 


a Sfruttiamo 

3 ora 

Arrivati a questo 
punto, non resta che atti¬ 
vare una funzione impor¬ 
tantissima non solo per 
risparmiare batteria, ma 
anche per non ritrovarci 
col traffico dati consuma¬ 
to. Entriamo quindi nelle 
Impostazioni e abilitiamo 
il caricamento dei file solo 
in Wi-Fi e se collegati alla 
corrente elettrica. 


COSÌ LO USI SU IOS AL POSTO DI ICLOUD! 


Non bisogna sottovalutare la 
comodità di poter usare un 
prodotto Google anche sui 
dispositivi targati Apple. La 
Mela Morsicata, infatti, offre 
un servizio del tutto simile e 
cucito su misura per i suoi ta¬ 
blet e smartphone. Si chiama 
iCIoud ma, a differenza del 
servizio offerto da Big G, ha 
dei costi: i primi 5 GB sono 
gratuiti, e possiamo utilizzarli 
sia per memorizzare foto e vi¬ 
deo digitali, sia per immagaz¬ 
zinare tutti i backup di dati 
archiviati nel meladispositivo. 
Superata la soglia di spazio, 


occorrerà pagare 99 cente¬ 
simi al mese per ottenere ul¬ 
teriori 20 GB, 3,99 euro per 
200 GB, 9,99 euro per 500 GB 
e infine 19,99 euro per 1 TB. 
Certo, tutto dipende poi dalle 
disponibilità e necessità di 
archiviazione di ognuno, ma 
sfruttare ad esempio Google 
Foto per i file multimediali 
(che, lo ripetiamo, non im¬ 
pone alcun limite di spazio a 
patto di archiviare foto non 
più grandi di 16 megapixel) 
e i 5 GB gratis di iCIoud per i 
backup potrebbe essere una 
soluzione salva-portafogli! 





PERCORSI 

OBBLIGATI 

Uno dei pochi difetti di 
Google Foto risiede nel 
fatto che non possiamo 
scegliere da quali 
cartelle fare l’upload di 
foto e video: in soldoni, 
si possono solo caricare 
i file dal rullino dello 
smartphone, mentre ad 
esempio le immagini 
e i filmati ricevuti da 
WhatsApp resteranno 
sul dispositivo. E così 
anche tutti quelli sal¬ 
vati esternamente, 
come gli allegati e-mail. 
Una soluzione a questo 
problema è usare una 
galleria alternativa 
ed estremamente 
apprezzata nel mondo 
Android: QuickPic. 
Quest 1 app permette in¬ 
fatti l'upload di ogni file 
multimediale da qual¬ 
siasi cartella noi sce¬ 
gliamo, verso i più im¬ 
portanti servizi di doud 
hosting oggi conosciuti: 
Flickr, Dropbox, SOOpx, 
Google Drive (in questo 
caso non potremo però 
usare l'opzione Affo 
qualità che d fa cari¬ 
care i contenuti senza 
limiti), OneDrive, Box e 
molti altri. 


Speciali Win Magazine 91 

























C* Il setup perfetto 


| Fai da te | WhatsApp due in uno 


Ti sveliamo il trucco per avere due account della 

nota app di messagistica sullo stesso smartphone 


Cosaci 
occorre Ai£ 


WhatsApp 
due in uno! 


S ono quasi un miliardo ogni 
mese gli utenti che utilizzano 
quotidianamente WhatsApp, 
il re delle app di messaggistica 
istantanea. La sua comodità è indi¬ 
scutibile, soprattutto ora che pos¬ 
siamo anche effettuare telefona¬ 
te VolP gratuite verso altri utenti 
WhatsApp. Sebbene sia la più uti¬ 
lizzata, quest'app però risulta al¬ 
trettanto criticata dagli utilizzato- 
ri: ad esempio è recente la pubbli¬ 
cazione di una versione che adot¬ 
ta il tema Material Design di Goo- 
gle, feature agognata e richiesta 
da molto tempo. Come questa, la 


mancanza di altre piccole caratte¬ 
ristiche la rendono "inferiore" ri¬ 
spetto alle concorrenti (qualcuno 
ha detto Telegram?). Una di que¬ 
ste, però, si può aggirare. 

Un telefono, due 
numeri: no problemi 

Come policy WhatsApp proibisce 
la modalità multiaccount, la possi¬ 
bilità cioè di usare due numeri di¬ 
stintamente dalla stessa interfaccia 
dell'app, cosa che invece si rivele¬ 
rebbe sicuramente comoda per chi, 
ad esempio, utilizza uno smartpho¬ 
ne Android Dual SIM. I due metodi 


che andremo a descrivere si diffe¬ 
renziano come tipologia di impie¬ 
go. Il primo consiste nell'installa- 
re un "clone" dell'app ufficiale, che 
conterrà ad esempio l'account del 
numero telefonico secondario, ma 
rappresenta la soluzione più a ri¬ 
schio di essere bannati (vedi il box 
di approfondimento); il secondo 
metodo è invece quello più sicu¬ 
ro, ma necessita dei privilegi di ro- 
ot sullo smartphone, pratica che in 
caso può invalidare la garanzia, e 
richiede l'uso dell'app SwitchMe 
per utilizzare una seconda instal¬ 
lazione di WhatsApp. 


APP DI MESSAGGISTICA 

WHATSAPP 

Quanto costa: Gratuita 
Sito internet 

https://play.google.com 

APP DI MESSAGGISTICA 

OGWHATSAPP 

Quanto costa Gratuita 
Sito Internet 

www.winmagazlne 

it/lìnk/3101 


APP ANDROID 

SWITCHME 

MULTIPLE 

ACCOUNTS 


Quanto costa Gratuita 
Sito Internet 

https://play.google.com 



Installiamo sul nostro smartphone 


Servendoci 
dell’app 
r Android 
atsApp 


possiamo 
creare una 
nuova istanza 
di WhatsApp 
alla quale 
collegare 
un secondo 
numero 
telefonico. 
Vediamo nel 
dettaglio come 
fare. 


1 

KS/i 

0 A 0 15:17 

<- Impostazioni chat 

Tasto Invio per inviare 

Premi il tasto Invio per andare a capo 

e 

Download automatico media 


Dimensioni carattere: Medie 


| • • | 


Facciamo il backup di Chat e foto 

Apriamo WhatsApp e andiamo su Impostazioni, Impo¬ 
stazioni chat, Esegui backup delle chat. Colleghiamo il 
telefono al PC, accediamo alla memoria interna e rinominiamo 
la cartella WhatsApp in OGWhatsApp. Sul telefono andiamo 
su Impostazioni, App, Whatsapp e tocchiamo Cancella dati. 


0 H A 0 15:17 


Dual 2 Whatsapp Account 
OGWhatsApp 2015 + 
Alternative 

Posted on Aprii 6,201S by Qd 


OGWhatsApp - Dual WhatsApp Account [NO 
ROOT] 


OGWhatsApp sullo smartphone 

2 Fatto ciò, disinstalliamo WhatsApp dal telefono. Ora, dallo 
smartphone, andiamo sul sito Internet www.winmagazi- 
ne.it/link/3101 e scarichiamo l’apk di OGWhatsApp. Una volta 
completato il download, installiamo OGWhatsApp facendo tap 
sulla relativa icona. 


92 Win Magazlne Speciali 




















WhatsApp due in uno | Fai da te 


Il setup perfetto^ 



iamo sul sicuro! 



Una soluzione a zero rischio consiste neil’usare l’app SwitchMe che conterrà una seconda 
installazione di WhatsApp. Potremo cosi passare rapidamente da un account all’altro. 



i Prima di tutto 
ITroof 

Il primo requisito fon¬ 
damentale e imprescindibile è 
avere il root sul proprio dispo¬ 
sitivo. Qualora non avessimo 
effettuato la procedura sullo 
smartphone, possiamo farlo 
seguendo una delle numerose 
guide disponibili on-line (atten¬ 
zione, l'operazione fa decadere 
la garanzia). 


oj, 

* * i 

© 

WhatsApp 


O WhotjApp McJKnjfi 



oa«< 

MM 



Un account su 

WhatsApp... 

Se non abbiamo un 
account WhatsApp, dobbiamo 
crearlo. Scarichiamolo dal Play 
Store l'app e awiamola. Quan¬ 
do richiesto inseriamo il nostro 
numero di telefono principale 
(sul quale arriverà il codice di 
verifica), scegliamo un'imma¬ 
gine per il profilo e siamo pronti 
a messaggiare. 



V 

3 


... e uno su 

SwitchMe 

Scarichiamo dal Play 
Store l'app SwitchMe, instal¬ 
liamolo e creiamo un nuovo 
account toccando il simbolo 
+. Scegliamo un nome e una 
password e, non appena cari¬ 
cata la nuova utenza, installia¬ 
mo su questa WhatsApp dal 
Play Store come in preceden¬ 
za: registriamoci ed è fatta! 



i Due profili. 

4 un telefono 

Nel telefono avremo un 
utente in più, ovvero quello cre¬ 
ato con SwitchMe in cui risie¬ 
derà una versione di WhatsApp 
funzionante e indipendente 
rispetto a quella dell’utente 
principale. Per passare ad un 
account all'altro sarà sufficien¬ 
te entrare in SwitchMe e sce¬ 
gliere quale account usare. 


0 A IM7PM f 



UN ACCOUNT 
ANCHE SU TABLET. 


Se non ci risulta comodo 
e funzionale utilizzare 
due account WhatsApp 
sullo stesso telefono, 
possiamo sempre usare 
il secondo numero per 
attivare un account su 
un tablet! Per farlo ba¬ 
sterà scaricare dal sito 
www.whatsapp.com/ 
androni l'applicazione 
(prima però apriamo le 
opzioni delbrowsere 
visualizziamo la pagina 
in Modalità Desktop ): 
alla fine del download 


tocchiamo il file per 
avviare llnstallazione. 
Quando ci verrà chiesto 
di digitare il numero 
di telefono, inseriamo 
quello relativo alla 
nostra seconda scheda 
SIM sulla quale verrà re¬ 
capitato il codice di at¬ 
tivazione. Saremo così 
pronti ad usare il nostro 
secondo account diret¬ 
tamente dal tablet! 


l’app clone di WhatsApp 


15:18 


© 

WhatsApp 


WhatsApp Messenger 

WhotiApp Ine. ❖ 




COSA SUCCEDE 
USANDO VERSIONI 
MODIFICATE 
DI WHATSAPP? 

A causa delle ultime policy in termini di sicurezza 
WhatsApp ha introdotto nuove regole che rego¬ 
larizzano l'uso di applicazioni non ufficiali per 
accedere al servizio di messaggistica numero uno 
al mondo. Ciò significa che fino a qualche setti¬ 
mana fa chiunque installava ed utilizzava versioni 
modificate dell'applicazione (come ad esempio 
WhatsApp Plus) correva un altissimo rischio che il 
suo numero venisse bannato a tempo indetermi¬ 
nato. A seguito delle lamentele degli utenti, però, 
è stata ridotta la severità dei controlli: ora il rischio 
è quello di incappare in un ban temporaneo (da 
qualche giorno ad una decina di giorni). 


Configuriamo tutto a dovere 

J Avviamo OGWhatsApp e registriamoci: 
usiamo il nostro secondo numero per rice¬ 
vere il PIN di attivazione! Reinstalliamo WhatsApp 
e, usando il nostro numero principale, registria¬ 
moci nuovamente al servizio. 


^ Due account un telefonino 

4 La situazione è questa: su OGWhatsApp 
abbiamo associato il numero secondario, 
su WhatsApp invece quello primario. Riceveremo 
da ora in poi le notifiche in maniera indipendente, 
ognuna sull’app cui è stato associato l’account. 


Whatsapp Plus 
© 


Speciali Win Magazine 93 









































C* Il setup perfetto 


Faldate I Antifurto hi-tech 


Scopri come proteggere i tuoi preziosi dispositivi da furti e 
smarrimenti. Con l'app giusta li rintracci e metti al sicuro i tuoi dati! 


Antifurto hi-tech 
per smartphone 


Cosaci /O 
occorre 


ANTIFURTO PER 
CELLULARE 


KASPERSKY 

PHOUND 


Lo trovi su: #'DVD 
https://play.google.com 


B asta una distrazione e il nostro 
prezioso smartphone con di¬ 
splay gigante e processore a 
otto core, acquistato a peso d'oro, 
finisce nelle grinfie del ladro di tur¬ 
no. A tutti potrebbe capitare una si¬ 
mile sventura, ma perché fasciarci 
in anticipo la testa quando possia¬ 
mo prevenirla installando un pic¬ 
colo antifurto? Oggi tutte le piat¬ 
taforme mobile integrano una fun¬ 
zione del genere, grazie alla quale è 
possibile localizzare da remoto il di¬ 
spositivo sfruttando la connessione 
GPS. Nel caso in cui il device venga 
rubato o smarrito, basta recarsi su 


un'apposita pagina Web per visua¬ 
lizzarne la posizione sulla mappa e 
tentarne il recupero. 

Strumenti specializzati 

Oltre agli antifurti integrati, ci sono 
poi diverse app utili allo scopo che, 
oltre a localizzare il dispositivo, inte¬ 
grano ulteriori funzioni come la pos¬ 
sibilità di inviare un messaggio al la¬ 
dro, scattargli una foto a sua insapu¬ 
ta con la fotocamera frontale, cancel¬ 
lare i dati o bloccarlo per rendergli 
difficile l'uso o la vendita. Tra quelle 
disponibili, ad esempio, c'è Phound, 
un'app per Android sviluppata da 


Kaspersky, leader nella sicurezza in¬ 
formatica. Ma ci sono anche applica¬ 
zioni per localizzare computer porta¬ 
tili come Prey: in questo caso il PC de¬ 
ve essere connesso a Internet attra¬ 
verso un hotspot Wi-Fi noto, che ser¬ 
virà per risalire alla sua posizione an¬ 
che se privo di GPS. Tutte queste app, 
inoltre, funzionano in background (di 
nascosto) in modo che il ladro non 
si accorga della loro presenza e usi 
il dispositivo liberamente senza fiu¬ 
tare il pericolo di essere acciuffato. 
Vediamo quindi come configurarle 
correttamente per proteggere i no¬ 
stri preziosi dispositivi hi-tech. 


TOOL DI CONTROLLO 
REMOTO 

PREY 

Lo trovi su: l*TOVD 


SOFTWARE COMPLETO 


https7/preyprojectcom 

ANTIFURTO SOFTWARE 

CERBERUS 

Quanto costa € 4,» 

https://play.google.com 


GLI ANTIFURTI INTEGRATI NELLE PIATTAFORME MOBILE 


Per attivare l'antifurto integrato in 
Android avvia l'app Impostazioni 
Google, spostati in Sicurezza e 
abilita le due voci Localizza que¬ 
sto dispositivo da remoto e Consenti blocco e 
cancellazione dati presenti in Gestione disposi¬ 
tivi Android. In caso di furto o smarrimento, vai 
suvwvw.google.com/android/devicemanager 
ed effettua l'accesso col tuo account Google per 
visualizzare il dispositivo sulla mappa. Da qui 
puoi farlo squillare per rilevarne la posizione (se 
è nelle vicinanze), bloccarlo o cancellarne i dati. 





Su iOS vai in ImpostazioniACIoud/ 
Trova il mio iPhone e metti l'opzione 
su On. Abil itando anche Invia ultima 
posizione, il dispositivo invierà automaticamente 
la posizione ad Apple quando il livello della batteria 
è molto basso. Per recuperare il dispositivo in caso 
di smarrimento o furto, vai su www.icloud.com, 
esegui l'accesso col tuo Apple ID e dicca Trova il 
mio iPhone. Ora puoi individuare il dispositivo sulla 
mappa, fargli emettere un suono per facilitarti nel 
ritrovamento, utilizzare la Modalità smarrito per 
bloccare o localizzare il dispositivo e inizializzare il 
device da remoto (eliminando così tutte le informa¬ 
zioni personali). Se metti nella modalità smarrito un 
iPhone 6 o un iPhone 6 Plus, verranno eliminate 
immediatamente le carte di credito in Passbook 
per Apple Pay anche se il dispositivo si trova off-line. 


Per attivare la funzione di rileva¬ 
mento e blocco da remoto vai in 
Impostazioni/e-mail e account e 
aggiungi un account Microsoft Vai 
quindi in Impostazioni/Trovailmio telefono e abili¬ 
ta l’opzione Usa sempre le notifichepush (non SMS) 
per inviare comandi e app al mio telefono (sono 
più veloci e non hanno limiti d'invio). In casodi furto 
o smarrimento, vai su www.windowsphone.com, 
dicca II mio telefono in alto a destra e poi Accedi. 
Esegui l’accesso con lo stesso account Microsoft 
impostato nel dispositivo. A questo punto, sempre 
attraverso il menu in alto a destra, dicca su Trova 
il mio telefono. Ora puoi farlo squillare, bloccarlo, 
cancellare I dati o trovarlo su una mappa. 




94 Win Magazine Speciali 

















Antifurto hi-tech I Fai da te 


Il setup perfetto^ 


Il lucchetto per Android 

Con la nuova applicazione gratuita Kaspersky Phound possiamo recuperare facilmente tablet e 
smartphone rubati o smarriti. Possiamo inoltre scattare una foto al ladro e scoprire dove si trova! 



CICA UN ACCOUNT 


Installiamo 

l'antifurto " 

Andiamo sul Play 
Store e scarichiamo l’app 
Phound! di Kaspersky Lab. 
Una volta avviata, quest’ap¬ 
plicazione ci permetterà di 
configurare l’antifurto attra¬ 
verso una piccola procedu¬ 
ra guidata. Tocchiamo il pul¬ 
sante Avanti e poi Connetti a 
My Kaspersky Se non abbia¬ 
mo un account, tocchiamo il 
tasto Crea un account e regi¬ 
striamone uno. 



Per il corretto funzionamento, 
sono necessarie autorizzazioni 
avanzate. 

Per concedere le autorizzazioni, 
toccare ‘Attiva' nella schermata 
successiva 


Cancellatone di tutr .cut. 

Cane vii I rati de Mtofcmo »— j» mipi 
kaqimmIo «e opratine 4M di fatano* 

Cambia la password di sblocco 
deito schermo 


Impostazione regole password 

Contrada l« urgteua • • c«mai 
tmrmt*. nrf» p4%»«Kjrd<S tbfc*<\>da4i 


Controllo tentativi di sblocco 
deilo schermo 

Mooice H nurwre e pattern rd arcata 
OfAaw duvw b «biacco doto uteri» a 

«eoe» 4 Me**»» o everta wrtt i dati 4* 
SIMULA ATTIVA 


Attiviamo 

l’accourit 

Tocchiamo il pulsan¬ 
te Avanti e poi Attiva per abi¬ 
litare i controlli avanzati utili 
a bloccare il nostro device in 
caso di furto. Attiviamo l’ac- 
count facendo clic sul link che 
troveremo nel messaggio di 
posta elettronica inviataci da 
Kaspersky. Nella nuova pagi¬ 
na Web inseriamo la password 
che abbiamo scelto preceden¬ 
temente e tocchiamo Attiva e 
accedi. 




* Rubato! E adesso? 

3 Dopo aver selezionato il Paese e la Lingua premiamo 
Fine. Il nostro device è protetto e monitorato da Kasper¬ 
sky. Se qualcuno dovesse rubarcelo, da qualsiasi computer colle¬ 
gato a Internet andiamo su https://center.kaspersky.com ed effet¬ 
tuiamo l’accesso col nostro account Kaspersky. 


Il ladro ha teore 

contate 

Il pannello accessibi¬ 
le via Internet ci permette di 
visualizzare tutti i dispositi¬ 
vi sui quali abbiamo installa¬ 
to e configurato l’applicazione 
Kaspersky Phound. Per poter 
localizzare il nostro device toc¬ 
chiamo Blocca, localizza o 
gestisci dispositivo. Una volta 
fatto ciò, proseguiamo facen¬ 
do clic su Dispositivo smarri¬ 
to per accedere alle opzioni di 
recupero. 



& 


M> Mobile (Ma 5 ) 



□ 




-a Blocchiamo il device 

Dalla finestra successiva possiamo bloccare il dispositivo 
e decidere di eseguire una delle cinque azioni mostrate: 
localizzare, riprodurre un allarme, scattare una foto a chi ce l’ha 
rubato, cancellare tutti i dati o eliminare i dati personali. Selezio¬ 
nata l’opzione, tacciamo Continua e poi Blocca. 




A Lo sblocco dopo 
il recupero 

A questo punto verrà 
inviato un comando al disposi¬ 
tivo per bloccarlo ed eseguire 
l'operazione scelta (ad esem¬ 
pio visualizzare la posizione 
sulla mappa). Quando saremo 
rientrati in possesso del nostro 
device, per sbloccarlo ci ser¬ 
virà un codice che possiamo 
recuperare da My Kaspersky 
andando in Ripristina pass¬ 
wordsegreta. 



DISINSTALLIAMO 

KASPERSKY 

PHOUND 


Trattandosi di un vero 
e proprio antifurto, la 
procedura di disinstalla¬ 
zione delt'app richiede 
una procedura leg¬ 
germente diversa dal 
solito. Andiamo in im- 


postazioni/Sifurezza/ 
Amministratori disposi¬ 
tivo e togliamo il segno 
di spunta da Phound!. 
Usiamo quindi il codice 
di sicurezza reperibile 
su My Kaspersky/Ripri 
stina password segreta. 
Fatto questo, è possibile 
disinstallare l'applica¬ 
zione come si farebbe 
abitualmente con tutte 
le altre. 


► 


Speciali WinMagazine 95 































































Il setup perfetto 


Fai da te | Antifurto hi-tech | 


LE APP ALTERNATIVE PER PROTEGGERE SMARTPHONE E TABLET 


APPLICAZIONE 


PIATTAFORMA 


DESCRIZIONE 


LOOKOUT 



iOS, Android 


AVG 

ANTIVIRUS 

FREE 



Android 


CERBERUS 

ANTIFURTO 



Android 


App completa per la sicurezza. Oltre alla localizzazione del dispositivo, consente di eseguire 
il backup delle Informazioni come i contatti della rubrica. 

Unisce un potente antivirus all'antifurto. La versione ffee consente di localizzare, bloccare e cancellare 
i dati. Con quella Pro, a pagamento, c'è anche la possibilità di scattare di nascosto una foto di 
chi tenta di accedere al dispositivo e bloccare automaticamente il telefono se la SIM viene sostituita. 

Non è gratuita (4,99 euro), ma è una delle più complete nel suo genere. Oltre 
a quello via Web, offre il controllo remoto via SMS e ti avvisa automaticamente 
se qualcuno usa il telefono con una SIM non autorizzata. 


BITDEFENDER 

ANTI-THEFT 



Android 


Ha un costo di 2,95 euro ma può essere provata gratuitamente per 30 giorni. Localizza il dispositivo, 
lo blocca da remoto, si possono inviare i comandi per il controllo remoto attraverso SMS, non può 
essere disinstallata da persone non autorizzate e ti notifica se viene cambiata la SIM. 


AVAST 

ANTI-THEFT 



Android 


Oltre alle classiche funzioni degli antifurti per smartphone, ti permette di modificare da remoto 
le impostazioni del telefono e di ascoltare sempre da remoto. La versione a pagamento aggiunge 
tra le altre possibilità quella di scattare una foto al ladro e di recuperare i dati a distanza. 


AVIRA 

ANTIVIRUS 

SECURITY 


Mette insieme antivirus e antifurto. Localizza il tuo telefono sulla mappa, blocca/cancella i dati a 
iOS, Android distanza, attiva un forte allarme anche se il dispositivo è in modalità silenziosa. E se chi ne è entrato 

in possesso non è un ladro ma la persona che l'ha trovato, gli permetterà di contattarti con un die 



QUANDO L'ANTIFURTO PUÒ TRASFORMARSI IN UNA SPIA! 


Dimenticare lo smartphone o il tablet è la strada più 
breve per lo spionaggio. Basta lasciare incustodito 
Il proprio device per una decina di minuti per offrire 
a qualcuno che intende metterci sotto sorveglian¬ 
za la ghiotta opportunità di Installare app che gli 
consentiranno di spiare le nostre conversazioni, e 
non solo. L'app che permette di spiarci si chiama 
Cerberus. In realtà è un'app perfettamente legale 
e nata per ben altri scopi, ma i malintenzionati tro¬ 
vano sempre come sfruttare per i loro fini strumenti 
altrimenti utilissimi. L'app si installa normalmente 
dal Play Stare di Google e per utilizzarla è necessario 
creare un account personale. Al termine, è possibile 
'nasconderla" per non mostrarealcun segno della 
sua esecuzione: basta tappare su Configurazione 
principale dal menu principale e poi su Nascondi 
dalla lista applicazioni. È possibile anche tappare su 
Stato: Disabilitata per attivare l'amministrazione 
del dispositivo e impedire così eventuali disinstalla¬ 
zioni dell'applicazione, è quindi necessario tappare 
su Attiva nella schermata successiva, poi su Pro¬ 
teggi amministratore dispositivo e su Indietro per 
due volte. A questo punto, da un qualsiasi computer 
connesso a Internet è sufficiente collegarsl a .vww. 
cerberusapp.com ed effettuare II login all'applicazio¬ 
ne Web. Nella nuova finestra è possibile localizzare lo 
smartphone, e quindi il suo proprietario, e seguirne 


gli spostamenti scegliendo Inizia localizzazione 
nella casella Comando e poi diccando su Invia 
comando. Oppure, è possibile scattare una foto 
con la camera frontale o posteriore dello smartpho¬ 


ne. La particolarità è che tutti i comandi possono 
essere impartiti a Cerberus mediante un semplice 
messaggio SMS e quindi funzionano anche se lo 
smartphone non è collegato a Internet! 


CERBERUS: L'APP SI COMANDA VIA SMS 



cerberus<password> find 
cerberus<password>siminfo 
cerberus<password>lockCODE 
cerberus<password>unlock 
cerberus< password >alarm TEXT 

cerberus<password>message TEXT 
cerbems<password>speak TEXT 
ceftoerus<password>call NUMBER 

cerberus<password>takepicture 

cerberus<password>captu revideo 

cerberus<password>screenshot 
cerfoerus< pass word > wipe 
cerberus<password>wipesd 

cerberus<password>startemergenc 
y HOURS 

cerberus<password>stopemergency 

cerberus<password>enabledata 

cerberus<password>enablewifi 

cerberus<password>disabledata 

cerberus<password>disablewifi 

cerberus<password>enab!eroaming 

cerberus<password>enablebluetooth 

cerberus<password>disablebluetooth 

cerberus<password>reboot 


Permette di localizzare II dispositivo 

Richiede informazioni sulla SIM card 

Blocca il dispositivo con il PIN usato al posto di CODE 

Sblocca il dispositivo 

Mostra il messaggio inserito al posto di TEXT e fa suonare un 
allarme 

Mostra quello che viene scritto al posto di TEXT 
Pronuncia a voce il messaggio scritto al posto di TEXT 

Invia una chiamata al numero di telefono indicato al posto di 

NUMBER 

Scatta una foto e la invia all!ndirizzo e-mail inserito durante la 
registrazione 

Cattura un video e lo invia all'indirizzo e-mail inserito durante 
la registrazione 

Cattura uno screenshot e lo invia al tuo indirizzo e-mail 
Cancella la memoria del dispositivo 
Cancella il contenuto della scheda SD 

Ordina al dispositivo di inviare la sua posizione ogni 
HOURS ore 

Il dispositivo non invierà più la sua posizione periodicamente 
Abilita la connessione dati 
Abilita il Wi-Fi 

Disabilita la connessione dati 

Disabilita il Wi-R 

Abilita il roaming dati 

Abilita il Bluetooth 

Disabilita II Bluetooth 

Riavvia il dispositivo se questo è rootato 


96 Win Magazine Speciali 





















Antifurto hi-tech I Fai da te 


Il setup perfetto^ 


Un guardiano per tutto 

Con il software Prey sorvegli di nascosto anche il notebook, oltre che tablet e smartphone; per 
recuperarlo in caso di bisogno. E con l’account gratuito puoi monitorare fino a tre dispostovi. 


ney II— u—Anmt W* i*\> m 90*1*11» •« - Mq M 


Protect your devices from theft. 

Prey le» you keep track ot your laptop, phiw and tablet whenever misera 
whemer you're m town or abroad Open so uree, proven software wvtn hundreds 
of«>* -r-tr-l rei.<tl| aroutid die «vortd 


-*■ L’antifurto giusto per il notebook 

Per proteggere un computer portatile andiamo sul sito https:// 
preyproject.com e cicchiamo Download for Windows per sca¬ 
ricare il file d'installazione. Facciamo doppio clic sul file scaricato per 
avviare la configurazione: durante la procedura potrebbe esserci chie¬ 
sto di scaricare e installare il componente .NET Framework. 



^ Registriamo il dispositivo 

2 Al termine cucchiamo su Finish per avviare la configura¬ 
zione. Selezioniamo la lingua English e facciamo OK, Sele¬ 
zioniamo New usere proseguiamo con Next Compiliamo i campi 
per la registrazione di un nuovo utente e completiamo con Sign up. 
Attendiamo qualche secondo per avere il messaggio di conferma. 



pi-ey 

1 

UTENTE PREY GlA REGISTRATO 

J 





Dispositivo pronto 

il tuo telefono è protetto Gestiscilo dal tuo 
account Prey 


ACCEDI AL PANNELLO DI CONTROLLO DI 

ODCV 


GESTISCI LE IMPOSTAZIONI DELLAPP 




-* Proteggiamo anche lo smartphone 

3 Allo stesso modo possiamo proteggere altri dispositivi: 
basta scaricare e configurare l’app per Android o iOS. 
In questo caso, al primo avvio dell'applicazione, selezioniamo 
Utente Prey già registrato ed eseguiamo l’accesso con le stes¬ 
se credenziali utilizzate per la registrazione sul PC. 



Controlliamo tutto da remoto 

4 Tocchiamo Attivaper consentire all'applicazione di avere i dritti 
come amministratore per eseguire le operazioni da remoto. Un 
piccolo tutoria! a schermo ci informerà su alcune opzioni. Al termine il 
dispositivo sarà protetto e potremo accedere al pannello di controllo o 
alle impostazioni dell'app. 



-* Monitoriamo i dispositivi dal Web 

Configurati tutti i nostri dispositivi, possiamo controllarli 
da remoto collegandoci sul sito Intenet https://panel.prey- 
project.com ed effettuando l’accesso con le nostre credenzia¬ 
li. Da Dispositivi possiamo visualizzare i PC, gli smartphone o i 
tablet sui quali abbiamo installato e configurato Prey. 


^ Rintracciamo il ladro in caso di furto 

0 A questo punto, se dovessero rubarci un dispositivo, pos¬ 
siamo selezionarlo e scegliere una delle attività mostra¬ 
te sulla destra. Possiamo farlo squillare, inviare un messaggio o 
bloccarlo. La versione gratuita consente di monitorare fino a tre 
dispositivi diversi e di avere un massimo di 10 report per ciascuno. 



CERBERUS: SE 
LO USI SI PAGA 

Cerberus è un'app 
liberamente scaricabile 
dal Play Stort Unitoti, 
ma non è gratuita. 

La versione che viene 
installata, infatti, per¬ 
mette di utilizzare tutte 
le funzioni dell'app 
per sette giorni. Se 
vogliamo utilizzarla 
oltre questo termine 
occorre acquistare una 
licenza d'uso. Quanto 
costa? Per fortuna solo 
4,99 euro. Con l'acquisto 
è possibile utilizzare a 
vita Cerberus e instal¬ 
larla su un massimo di 3 
differenti dispositivi. Il 
pagamento avviene di¬ 
rettamente altintemo 
dell'app tramite PayPal. 


TUTTI I... CLIENT 
DI CERBERUS 


il telefonino oli tablet 
Android "spiato''con 
Cerberus può essere 
controllato non solo 
tramite (Interfaccia 
Web (e quindi da 
qualsiasi PC connesso 
al Web) ma anche da 
un altro smartphone 
Android o iPhone. Gli 
sviluppatori dell'app 
hanno infatti rilasciato 
deidient ufficiali e 
gratuiti (disponibili su 
Play Sforo e App Stori) 
che permettono di 
gestire comodamente il 
controllo remoto anche 
quando non siamo da¬ 
vanti al computer. 


PREY: LA 
RIMOZIONE 
SI FA COSI! 

Prey si installa sul PC 
in modo invisibile per 
evitare che possa essere 
rilevato dal ladro. Se 
vogliamo disinstallario 
dobbiamo andare nella 


cartella C:\Windows\ 
Pny e fare doppio die 
sul file uninstall.txt. 


Speciali Win Magazine 97 














































il marchio Bimby è di titolarità della società Vorwertr International AG che ne detiene tutti i diritti 


A grande richiesta 



VOUVUfcW 


Un'intera opera 
in più uscite per 
cucinare alla 
perfezione grandi 
piatti e piccole 
golosità 


cmkuockiu % 

Sp»nod 

Speck 

**** moKota 


I piatti esclusivi, la scuola di cucina e i segreti degli c 








Le schede esclusive per preparare primi, secondi, dolci 
e tante altre squisitezze col tuo più fedele alleato in cucina 



hef in un pratico RICETTARIO A SCHEDE PLASTIFICATE 


□ Q- © 



ASUS consiglia Windows. 


IN SEARCHOF INCREDULE 




ASUS Transformer Book 

NOTEBOOK. TABLET. SCEGLI TU. 

ASUS Transformer Book Chi è il nuovo 2-in-1 con Windows 8.1 che ti permette di ottenere 
il massimo dai due mondi: tablet e notebook ultraveloci, sottili e potenti. Il display IPS+ 
ad altissima risoluzione WQHD dona immagini sempre perfette in ogni condizione di utilizzo. 


Un notebook ASUS i un investimento sicuro! 

In caso di guasti entro I primi 12 mesi sarà 
riparato gratuitamente e riceverai un Indennizzo 
pari al prezzo di acquisto Per tutti I dettagli 
visita: www.latuagaranzia.com 



AFFIDABILITÀ 

GARANTITA 



swuAsusam OQQOOO 


Lavora meglio. Divertiti di più. 


Windows