Skip to main content

Full text of "Win Magazine 98"

See other formats


€2,90 anziché $Sf9!j; €4,90 

■ Rivista + 1 DVD di Win Magazine N. 16 a € 9,90 in 




VERSIONE BASE VERSIONE PLUS VERSIONE DVD VERSIONE DVD PLUS VERSIONE GOLD 

S^Rivista+CD □ Rivista+DVD □ Rivista+DVD DL □ Rivista+DVD DL+Libro □ Rivista+2DVD 



€5,90 



€8,90 



€9,90 



Periodicità mensile 
MARZO 2007 

Anno X, n.ro 3 (98) 




Semplicemente, 

Windows' 



VISTA & XP 

INSIEME SENZA INTOPPI 

Con la nostra guida usi tutti i sistemi operativi che vuoi... 
contemporaneamente e senza formattare! 




Configura 
la tua nuova 
macchina virtuale 

Installa 

e prova subito 

Windows Vista 



Ed in più... 

S Metti Linux nel PC 
e testa la sicurezza 
della rete locale 



— 



■o 

!<"N 



Nuovi film: copiali cosi ! 

I software e i consigli giusti per trasformare 
il PC in un duplicatore automatico di DVD 



IL SOFTWARE 
COMPLETO 



HARDWARE NO PROBLEMI 



MINI DVD, 
MAXI GUÀI 

Finalizzazioni, VOB, VRO 
e compatibilità. Ecco le _ 
bestie nere delle DVD Cam, 
domale dai nostri esperti 




LA SCELTA GIUSTA 



LUNGA VITA 
AL DISCO FISSO 

Testati i migliori programmi 
di deframmentazione. 
Il vincitore supporta anche 
Penne USB e memory card 



& 



FUORI CASA 
TI CERCA ^ 

Attiva il trasferimento \ ^ 

di chiamata e sei reperibile H24 m 

IJ.IIJIJUI 

Win Magazine TI REGALA 

I BONUS 

PER TELEFONARE 

SU CELLULARI E NUMERI DIREIE FISSA 



CON LE ESTENSIONI 

Player MP3, client Torrent, Chat 
meteo... 20 buoni motivi per non 
chiamarlo browser 

■ Grafica Digitale 

REGISTI DEL 
MONDO VIRTUALE 

Crea i tuoi cartoon in alta definizione 
modellando oggetti 3D pronti all'uso 

SCUSATE LE SPALLE! 

Anche le foto hanno una doppia faccia. 
Scopri come realizzarle in Photoshop 



NUOVE TECNICHE DI EDITING 



IN VACANZA 

DALLO SPAZIO 

Aggiungi ai filmati le tue foto 
e i video satellitari di Google Earth. 
Con Adobe Premiere lo spettacolo 
è assicurato 



Antivirus&Sicurezza 

SNIFFA TUTTO... 
ANCHE LE CHIAVI 

Hai dimenticato la password 

della tua casella di posta elettronica? 

In rete locale la recuperi così! 

■ Office 

L'AUTORE FURBO 
ABBRACCIA IL CC 

Pubblica i documenti sotto licenza 
Creative Commons per tutelare 
i tuoi diritti e diventare famoso 



PER SAPERNE DI PIÙ 



SULLA STRADA DEL GPS 

In viaggio con 




m 



agg 
MTE 



tecnici 
:Q per scoprire 
come nascono 
le mappe satellitari 

nn«IER ESCLUSIVO 



Sommario 



iodicità mer 
». Trib. di Cs n° 618 del 7 settembre 1998 
Cod. ISSN: 1128-5923 



DIRETTORE EDITORIALE: M, 
DIRETTORE RESPONSABILE: Massimo Sesti 

RESPONSABILE EDITORIALE: G 
VICE PUBLISHER: Paolo 
EDITOR: Carmelo Ramunt 
COORDINAMENTO REDAZIONALE: Li_. . 
REDAZIONE: PTarsitano, G.Giovinazzo, A. D 



G. Trambusti, A. Arena, G. D Agrusa 

SEGRETERIA DI REDAZIONE: Rossana Scarcelli 
LABORATORIO TECNICO: Fiore T 

REALIZZAZIONE GRAFICA: CROMATIKA s.r.l. 

ART DIRECTOR: Paolo Cristiano 

RESPONSABILE GRAFICO DI PROGETTO: Salvatore Vu 

COORDINAMENTO TECNICO: Giancarlo Sicilia 

ILLUSTRAZIONI: M. Veltri, T. Intieri, L. Vircillo 

IMPAGINAZIONE: N. Marra, L. Ferrara, F Cospite, L. 

REALIZZAZIONE MULTIMEDIALE: SET s.r.l. 

GRAFICA E REALIZZAZIONE: Carlr 

PUBBLICITÀ 

MASTER ADVERTISING s.r.l. 

" ' ' ti, 1 - 20123 MILANO 



Tel. 02 831212 - Fax 02 83121207 
SALES DIRECTOR: Max c~r^„,™, 
SEGRETERIA UFFICIO VENDI .... 

EDITORE Edizioni Master S.pA 



PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO: M 
DIRETTORE GENERALE: Massimo Riz~, 

ABBONAMENTO E ARRETRATI 
ITALIA - Abbonamento Annuale: Base (12 numeri + CD- Rorr 
€ 29,90, sconto 14% sul prezzo di copertina € 34,80 - Plus 
meri + DVD- Rom) € 44,90, sconto 23% ' 
58,80 - DVD (12 numeri + DVD- Rom DL) € 59,90, scont 
' i€ 70,80 -GOLD (12 numeri + DVD- Ro 
I prezzo di copertina € 118, 



SI PREGA DI UTILIZZARE IL MODULO RICHIESTA ABBONAMENTO PO- 
STO NELLE PAGINE INTERNE DELLA RIVISTA. 



W Tel. 02 831212 - Fax 02 83121206 



DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L'ITALIA: P 
" 108KR ' 
ìpare ro 



VISTA &XP 

INSIEME SENZA INTOPPI 

Con la nostra guida usi tutti i sistemi operativi che vuoi... 
contemporaneamente e senza formattare! 




S Configura 
la tua nuova 
macchina virtuale 

>/ Installa 

e prova subito 
Windows Vista 

Ed in più... 

</ Metti Linux nel PC 
e testa la sicurezza 
della rete locale 



pag. 64 



Nuovi film: copiali così! 



I software e i consigli giusti per trasformare 
il PC in un duplicatore automatico di DVD 



In questo numero. 



SULLA STRADA 
DEL GPS 



pag. 100 



RUBRICHE 



News 14 

Le novità hardware e software 
del mese 

Mailbox 22 

Le risposte ai tuoi quesiti 

Una risposta a tutto 30 

Una selezione dei problemi 
più comuni risolti dagli esperti 

I prodotti del mese 34 

I dispositivi hardware 

e software testati e recensiti 

per facilitarti nell'acquisto 

Win CD/DVD- Rom 49 

Quali sono e come utilizzare 
i contenuti delle varie versioni 
di Win Magazine 

Block Notes 122 

La tecnologia wireless 
consente di collegarsi ad 
Internet da qualsiasi angolo 
della casa. Ecco le 10 regole 
d'oro per navigare veloci e 
sicuri 

Internet primi passi 152 

Lottava parte del corso pratico 
a puntate alla scoperta di 
Internet e di tutti i suoi aspetti 
più nascosti 



In viaggio con i tecnici NAVTEQ 

per scoprire come mascono 

le cartografie dei sistemi 

satellitari 

pag. 126 



LUNGA VITA 
AL DISCO RIGIDO 



Il PC è incredibilmente lento? 

Con un buon software di 

deframmentazione il tuo hard 

disk tornerà a nuova vita 

pag. 137 



MINI DVD, MAXI GUAI 



Finalizzazioni, VOB, VRO 

e compatibilità. Ecco le bestie 

nere delle DVD Cam, domate 

dai nostri esperti 

pag. 92 



FUORI CASA 
TI CERCA SKYPE 



Resta sempre in contatto con i 
tuoi amici Skype. Con il 
trasferimento di chiamata 
sarai reperibile 24 ore su 24 

pag. 120 




IN VACANZA 
DALLO SPAZIO 



Aggiungi in Premiere le tue 
foto e i video satellitari 
di Google Earth. 
Lo spettacolo è assicurato! 

pag. 86 



Hai dimenticato la password 
della tua casella di posta? 
In rete locale la recuperi così! 

pag. 146 



Vista & XP insieme 
appassionatamente 64 

Con la nostra guida usi tutti i sistemi operativi che 
vuoi... contemporaneamente e senza formattare il PC 

Naviga in tutta tranquillità 73 

Configuriamo Norton Internet Security e il browser 
per sfrecciare sul Web, ma sicuri al 100% 

Tutta questione di carattere 77 

I font TrueType ci consentono di realizzare testi ed ela- 
borati di qualsiasi genere 



UNUM 



Tutti hacker per un giorno 80 

La tua rete locale è sicura? Mettila alla prova 
con la distribuzione Linux che scova gli intrusi 

Sapevi che 85 

• Con K3b creare immagini ISO è semplice e sicuro 

• Personalizziamo gli avvisi delle applicazioni Linux 

In vacanza dallo spazio 86 

Aggiungi in Premiere le tue foto e i video satellitari 
di Google Earth. Lo spettacolo è assicurato! 

La videocamera come player DVD 90 

Registrare un filmato in alta definizione e rivederlo sulla 
TV di casa? Con i collegamenti giusti, il PC non serve 

Mini DVD, Maxi guai 92 

Finalizzazioni supporti, VOB, VRO e compatibilità. Ecco 
le bestie nere delle DVD Cam, domate dai nostri esperti 

Sapevi che 94 

• Convertiamo i file multimediali in pratici eseguibili 

• "Ridisegnamo" la colonna sonora dei filmati 

Dischi a prova di copia. Forse! 96 

Le protezioni di DVD, HD DVD e Blu-ray sono sempre 
più sofisticate. Ma anche altrettanto efficaci? 

I nuovi film masterizzali così 100 

I software e i consigli giusti per trasformare il computer 
in un perfetto duplicatore automatico di DVD 

Sapevi che 102 

• Con un menu navighiamo tra i contenuti dei CD 

• Converti un DivX in DVD video con Nero Vision 



Registi del mondo virtuale 104 

Crea i tuoi cartoni animati in alta definizione modellan- 
do oggetti 3D già pronti all'uso 

Album digitali in bella mostra 108 

Fai spazio sulla scrivania e stupisci gli amici mostrando 
loro le tue foto all'interno di una cornice... magica! 

L'altra faccia del fotoritocco 110 

Dai un nuovo look alle tue foto ricordo e rendile pano- 
ramiche con un semplice accorgimento 

Sapevi che 112 

• Rendi uniche le e-mail con una firma digitale 

• Personalizziamo con Inkscape la carta intestata 



Smanettiamo con le estemsioni 114 

Firefox diventa Player MP3, clientTorrent, Chat, meteo... 
Ecco 20 ragioni per non chiamarlo browser 

La tua posta? Ora è sul Web 119 

Dove vai se l'e-mail non ce l'hai? Attivane una 
su Tiscali e sei al passo con i tempi 

Sei fuori casa? Ti cerca la Rete 120 

Resta sempre in contatto con i tuoi amici Skype. Con il 
trasferimento di chiamata sarai reperibile 24 ore su 24 

Salvate le mie emoticons! 124 

La tua collezione di avatar e animoticons per MSN 
Messenger fa invidia a tutti? Allora mettila al sicuro 

Sapevi che 125 

• Con 55tar Movie Saver scarichiamo i video dal Web 

• Consultiamo le guide di Schmap per i nostri viaggi 



IMOHH 



Sulla strada delle mappe GPS 126 

In viaggio con i tecnici NAVTEQ per scoprire come na- 
scono le cartografie dei sistemi satellitari 

Ti comando il PC con un MMS 130 

Hai dimenticato il computer acceso a casa? Inviagli 
un messaggio col cellulare e lui si spegnerà da solo 

Cambia gestore in scioltezza 131 

MMS, WAP e GPRS. Come configurarli in automatico 
sul cellulare anche se si cambia operatore telefonico 



Facciamoci bene i nostri conti 132 

Utilizziamo il PC per tenere sotto controllo il bilancio 
familiare e monitorare risparmi e spese 

Metti ordine nel computer 137 

Il PC è incredibilmente lento? Con un buon software 
di deframmentazione l'hard disk tornerà a nuova vita 



Liberiamo la Terra dagli invasori 140 

Gli extraterrestri hanno invaso il nostro pianeta. Guidia- 
mo i soldati GRUNT e annientiamo gli alieni 

Campioni del divertimento 142 

Direttamente dall'universo dei videogiochi, le migliori 
periferiche per vincere e stravincere! 

Il Sudoku in un gioco d'immagini 145 

Vuoi dare un tocco di colore al rompicapo più famoso 
del mondo? Sostituisci i numeri della griglia con le foto 



Sniffa tutto... anche le chiavi 146 

Hai dimenticato la password della tua casella di posta? 
In rete locale la recuperi così! 

Guerra aperta agli antivirus 148 

L'antivirus non va, il firewall è bloccato e il PC non parte 
in modalità provvisoria? Forse è colpa di Bagle 



L'autore furbo abbraccia il CC 150 

Pubblica i documenti sotto licenza Creative Commons 
per tutelare i tuoi diritti e diventare famoso 



200.000 copie reali 
e non virtuali 

La comunità di Win Magazine si allarga sempre più. Un altro 
prestigioso risultato è stato raggiunto. Le 200.000 copie ven- 
dute confermano la leadership della rivista nel settore infor- 
matico. Un dato che ci lusinga e ci dà forza per tagliare nuovi 
e ambiziosi traguardi per farvi trovare in edicola ogni mese 
un prodotto sempre all'altezza delle vostre aspettative. Grazie 
ancora e, soprattutto, continuate a sommergere le nostre ca- 
selle di messaggi di posta. Ce la metteremo tutta per soddi- 
sfare la vostra sete di sapere tecnologico. 
Dopo questi doverosi ringraziamenti, passiamo ad analizzare 
i contenuti di questo novantottesimo numero di Win Magazi- 
ne. A fine gennaio scorso, come tutti sapete, c'è stato il lancio 
ufficiale di Vista, il nuovo gioiello di casa Microsoft. Le aspet- 
tative erano altissime. In realtà, è ancora troppo presto per 
mandare in pensione il buon XP 
Da un recente sondaggio, effettuato da Corriere della Sera, 
emerge infatti un dato molto significativo: il 66% degli utenti 
non ha nessuna intenzione di passare a Vista e solo il 4% è 
disposto a provare subito le nuove funzionalità del sistema 
operativo. Il perché di questa differenza così netta è da attri- 
buire a due motivi. Il primo riguarda [hardware dei PC che, in 
molti casi, non è pronto per far "girare" Vista. Il secondo moti- 
vo, invece, è legato ad un discorso di partizionamento e for- 
mattazione del disco fisso. Si tratta di operazioni non del tut- 
to indolore, che possono mettere a rischio i nostri dati e la 
stabilità del sistema già installato. Per ovviare a questi ultimi 
inconvenienti e per dare la possibilità a chiunque di installare 
più sistemi operativi sul proprio computer, siamo ricorsi all'uti- 
lizzo delle macchine virtuali. Non vi spaventate! Non è nulla 
di trascendentale. Si tratta semplicemente di ricorrere ad un 
software in grado di "emulare" più computer sullo stesso PC. 
È proprio seguendo le dritte dell'articolo di pagina 64 che 
possiamo provare tutti i sistemi che vogliamo senza impela- 
garsi in difficili e rischiose formattazioni. 
Buona lettura e... felice "virtualizzazione" a tutti. 

Carmelo Ramundo 



Indovinelli Lateral Thinking 



I DUE CONTENITORI 

Ci sono due contenitori, rispettivamente 
di tre e cinque litri, senza segni o altri 
elementi indicatori. Senza utilizzare al- 
cuno strumento, se non i due contenitori 
stessi, come fate a misurare esattamen- 
te quattro litri d'acqua? 



SOLUZIONE DEL NUMERO SCORSO 

Effettuiamo una sola pesata prendendo 55 monete: una 
dal primo sacco, due dal secondo, tre dal terzo e così via fino 
al decimo. Se tutte le monete fossero vere il peso sarebbe 
pari a 550 grammi (55x 1 0). Quindi, se il peso risultasse di 
545 grammi, sarebbe il primo sacchetto a contenere le mo- 
nete false; se il peso fosse 540, allora il sacchetto a contene- 
re le monete false sarebbe il secondo, e così via. 



i vincitori del concorso 
'Tanti saluti da... vincere!' 



Guido Melesi (Monza) e Gianfranco Veglio (Magliano 

Alfieri - CN) vincono una licenza di CorelDraw X3 Graphic Suite 
Giuseppe Bogazzi (Avenza - MS) e Roberta Re (Nervano - 
MI) vincono una licenza di Corel Paint Shop Pro X 
Marilena Carrara (Padova) e Ruggero Palmarin (Venezia 

Lido) vincono una licenza di Corel Painter IX 



I prezzi dei prodotti riportati all'interno della rivista potrebbero subire variazioni 



Win Magazine Marzo 2007 I 



Kit di pulizia per dispositivi video 



acquisti 




Kit di pulizia per dispositivi video, per mantenerli 
sempre in efficienza e consentire così una perfetta 
visione dei nostri filmati 



Kit di pulizia da 3 a 24 euro 




<S0NYDVM-12CLDBT 

La nostra videocamera comincia ad avere pro- 
blemi? Le riprese non hanno più la qualità di una 
volta? Questa cassetta è in realtà un vero e pro- 
prio kit di pulizia, pensato appositamente per le vi- 
deocamere in formato Mini DV. Il nastro è rea- 
lizzalo in modo da pulire perfettamente le te- 
stine, per poterne ripristinarne il corretto fun- 
zionamento sia nella fase di registrazione che 
in quella di lettura. 
Sony 
www.sony.it ^ 



ALLSOP DVD OPTIMISEIU 

L'audio dei film si sente a tratti? Le immagini vanno a 
scatti o si vedono male? Prima di portare a riparare il 
lettore DVD è forse però il caso di provare ad effettua- 
re una pulizia della lente. Questo kit, pensato pro- 
prio per questo scopo, presenta otto microspazzo- 
le in carbonio che si occupano di rimuovere ogni 
impurità presente sulla lente. 

ALISOP € 24 f 00 



www.allsop.com 






4 TNB DISCO DI PULIZIA NDVDCAM 

Studiato per le videocamere digitali di ultima genera- 
zione, questo mini DVD da 8 centimetri è in grado di pu- 
lire in piena sicurezza la sezione di lettura/scrittura, in 
modo da assicurare sempre ottime riprese. Tutta l'ope- 
razione di pulizia avviene in modo molto semplice, ma 
è anche presente una guida dettagliata all'interno 
della confezione. 
T'nB 
www.t-nb.com 



compralo su www.eplaza.it 



ALLSOP PROLENS CLEANER ► 

Il kit è composto da un disco sul quale sono presenti ot- 
to morbide spazzole, che assicurano una lettura sempre 
perfetta dei supporti audio e video. Il CD è provvisto 
anche di 17 tracce particolari per effettuare la pulizia 
di sistemi Hi-Fi e Home Theater e può essere utilizza- 
to senza problemi con ogni tipo di lettore. 

ALLSOP 
_ www.allsop.com 



4 GEMBIRD DVD KIT 

Immaginiamo la scena: siamo seduti in poltrona 
e ci stiamo gustando un bel film in DVD quando, 
ad un tratto, il disco comincia a saltare. La soluzio- 
ne ideale per risolvere questi problemi di lettura 
del player è usare il kit di pulizia Gembird, com- 
posto da uno speciale DVD che contiene nella parte 
posteriore delle spazzole sottilissime, sulle 
quali vanno versate poche gocce del liquido 
detergente presente nel kit. 
GEMBIRD 
www.gembird.com 



AFCLEANLENSCLENEKITAF ► 

Non c'è niente di meglio che guardare un film in 
DVD video con un impianto audio 5.1 per apprez- 
zare al meglio i più piccoli effetti sonori. E per evi- 
tare pause indesiderate o salti di tracce è bene te- 
nere sempre pulito il lettore DVD. Realizzato 
espressamente per questo scopo, il kit AFCLEAN 
è composto da un disco contenente un software 
che si occuperà della pulizia della lente e di te- 
stare la qualità del colore e del suono. 
MISCO 
www.misco.it 






4 MATSUYAMA 
PULITORE OTTICA DVD 

Il kit in esame è basato su un DVD che prevede 
sul lato inferiore una doppia spazzola antistatica, 
realizzata con materiale di alta qualità che pulisce 
efficacemente la lente del lettore. Basta inserire 
il disco nell'unità, selezionare la lingua tra le 8 
disponibili e quindi premere il tasto Play. Si av- 
vierà anche un breve filmato sino al termine 
della procedura di pulizia. 
MATSUYAMA 
www.matsuyama.it 



FELLOWES CD/DVD LENS CLEANER ► 

Questo particolare disco di pulizia è stato ideato per 
essere utilizzato con lettori DVD, CD audio, CD-ROM 
e masterizzatori. Con un unico prodotto è perciò 
possibile eseguire un'efficace pulizia della lente di 
ogni dispositivo ottico. Il disco presenta nella parte 
inferiore delle micro spazzole, che si occupano di 
rimuovere tutte le impurità eventualmente pre- 
senti sulla lente del dispositivo. 
FELLOWES 
www.fellowes.com 




Win Magazine Marzo 2007 1 



Kit di ricarica universale USB I Prese telecomandate 



Piccoli acquisti 




I Kit di ricarica universale per collegare i dispositivi portatili 
USB alla corrente elettrica. Le prese telecomandate, 
* per controllare più apparecchi elettrici a distanza 



Kit ricarica universale USB da 8 a 19 euro 




4 TECHMADE ALIMENTATORE USB 

Quando siamo in viaggio si potrebbe presentare un 
problema mica da poco: il player MP3, compagno es- 
senziale delle nostre giornate, termina la carica e noi 
abbiamo dimenticato il caricabatterie a casa. Ecco al- 
lora, se il nostro lettore possiede un attacco USB, ve- 
nirci in aiuto l'alimentatore Techmade. Basta inseri- 
re il congegno in una presa elettrica e collegare 
l'apparecchio che si vuole ricaricare alla porta USB. 
TECHMADE 
www.tech-made.com 



PROPORTA AC TRAVEL CHARGER^ 

Pratico kit di ricarica, che consente di collegare ad 
una presa elettrica un vasto numero di dispositivi 
dotati di porta USB come cellulari, palmari e lettori 
MP3. In dotazione vengono forniti gli adattatori 
per collegare il trasformatore (funzionante da 
100 a 240 volt) a tutte le tipologie di prese in 
uso nei vari Paesi, rendendo il kit un insostituibile 
compagno di viaggio. 

PROPORTA 
www.proporta.com 





4 PIXMANIA CARICABATTERIA USB 

Se dobbiamo accendere ogni volta il PC portati- 
le per mettere sotto carica il telefonino, possia- 
mo ovviare al problema utilizzando il caricabat- 
teria della Pixmania. Piccolo e compatto (pesa 
appena 50 grammi), questo congegno è l'i- 
deale per ricaricare i dispositivi portatili do- 
tati di ingresso USB, collegandoli direttamen- 
te ad una presa di corrente. 
PIXMANIA PRO 
www.pixmania-pro.it 



ANSMANNUSB2G0 

La soluzione ideale per alimentare tutte le 
periferiche USB direttamente dalla rete elet- 
trica. Questo trasformatore eroga una ten- 
sione in uscita sulla porta USB di 5 volt, ed 
è anche dotato di un selettore interno, per 
regolare la tensione in entrata (da 100 a 240 
volt), in modo da poterlo utilizzare in viag- 
gio ovunque ci si trovi. 

ANSMANN 
www.ansmann.de 




Prese telecomandate da 19 a 41 euro 




4 VDS001301 

Una volta collegati TV, impianto 5.1, lettore DVD e ste- 
reo può subentrare un piccolo disagio: accendere e spe- 
gnere tutte queste apparecchiature. Questo teleco- 
mando a 4 canali, unito alla presa telecomanda- 
ta, consente la gestione separata dei dispositivi, che 
possono essere accesi e spenti utilizzando tasti 
diversi, in modo da facilitarne il controllo. 
STORE WEB CENTER 
www.swconline.it 




ELETTRONICA NOBILE PRESA 
WIRELESS + TELECOMANDO 

Permette di comandare a distanza l'accensio- 
ne e lo spegnimento di un qualsiasi dispositi- 
vo elettrico. Ideale se vogliamo accendere lo 
stereo anche se ci troviamo in un'altra stanza. 
Il telecomando è in grado di gestire contem- 
poraneamente cinque prese e può control- 
lare i dispositivi collegati fino a 20 metri. 
ELETTRONICA NOBILE 
www.elettronicanobile.biz 




<AVIDSEN 103100 

Siamo davanti al PC e improvvisamente ci ricor- 
diamo che sta per andare in onda in TV un concer- 
to del nostro cantante preferito. Però c'è un pro- 
blema: non possiamo alzarci dalla sedia perché 
stiamo terminando importanti operazioni per la- 
voro. Ecco allora venirci in aiuto la presa telecoman- 
data Avidsen, che permette tramile telecoman- 
do di gestire altrettanti dispositivi elettrici dif- 
ferenti fino a 40 metri di distanza. 
AVIDSEN 
www.avidsen.com 



TMR PRESA TELECOMANDATA 

La presa telecomandata TMR offre proprio que- 
sta funzione: consente di controllare appa- 
recchi elettrici da un punto qualsiasi della 
propria abitazione mediante il telecoman- 
do, che permette di accendere o spegne- 
re sino ad un massimo di otto dispo- 
sitivi contemporaneamente. 
MODCHIRIT 
www.modchip.it 




Win Magazine Marzo 2007 1 



News 



2007: Prima 1 

ricca di no 

Gadget di ogni sorta, audio, video, per 
giocare, telefonare, ascoltare la musica e 
tanto altro: si prevedono settimane bollenti 
per gli appassionati di elettronica di consumo 



Se abbiamo pensato di ac- 
quistare una nuova TV o un 
cellulare multimediale ci converrà 
aspettare qualche mese: stan- 
no per arrivare molti prodotti in- 
novativi e rivoluzionari. L'elettro- 
nica di consumo infatti farà un 
balzo in avanti verso l'alta defi- 
nizione, Internet e le reti. Fare ap- 
parire il passato come preistoria, 
questo il marchio distintivo dei 
prodotti che noi di Win Magazi- 
ne abbiamo visto e provato in 
anteprima al CES (Consumer Elec- 
tronics Show) di Las Vegas, la più 
grande fiera di elettronica di con- 



Una breve 

carrellata 

dei prodotti 

che vedremo 

fra qualche 

mese 



sumo al mondo. Ecco una guida 
alle novità più succose. 

TV del futuro 

È bastato mettere piede alla fie- 
ra e guardarsi intorno per capire 
che questo è un momento for- 
tunato per TV ed LCD: erano ovun- 
que! Gli schermi di ultima gene- 
razione sono accomunati da due 
importanti caratteristiche: alta de- 
finizione e accesso ad Internet. Per 
alta definizione intendiamo quel- 
la vera, cioè Full HD, 1080p a 1.920 
x 1.080 pixel. A presentare tante 
super TV sono stati soprattutto 



LG e Sharp. Quest'ultima ha pre- 
sentato l'LCD più grande al mon- 
do: ben 108 pollici. Full HD sono 
anche le TV Sony Bravia serie S 
che possono essere collegati ad 
un router a banda larga attra- 
verso l'adattatore Video Link: in 
questo modo sarà possibile ac- 
cedere direttamente a film, con- 
certi, siti di notizie, blog. Su que- 
sta scia, è interessante anche un 
altro scatolotto: SlingCatcher, pro- 
dotto da Sling Media (uscirà in 
estate, al prezzo di 200 dollari). 
Funziona come Video Link, ma su 
qualsiasi TV 



a 



* 



» 



<»' 



LA TV CHE VA SU INTERNET 

Ecco un televisore LCD da 70 pollici Full HD. Inte- | 
gra la tecnologia x.v.Color, che espande l'am- 
piezza dei colori di circa 1,8 volte per renderli più 
vividi e naturali, e supporta l'adattatore Video ! 
Link di Sony, che porta contenuti Internet sullo 
schermo televisivo senza bisogno di PC. Altri ap- | 
parecchi di questa serie (Bravia S), ma di fascia 
più bassa, saranno annunciati a breve. 



SONY BRAVIA KDL-70XBE3 

QUANTO COSTA: 33.000 dollari 
DISPONIBILITÀ: Metà 2007 
SITO INTERNET: www.sony.it 
CONTATTA: 02 618381 



OCCHIALI DA CINEMA 

Come per magia, questi occhiali scuri, collegati a un ; 
iPod o ad altri lettori multimediali, ne visualizzano ; 
sulle lenti i contenuti video. Le immagini dei fil- 
mati appaiono ingrandite rispetto a come sareb- 
bero sullo schermo del dispositivo multimediale. ; 
Per i primi tempi sarà acquistabile solo on-line dal ; 
sito del produttore. 



MYVU 

QUANTO COSTA: 290 dollari 
DISPONIBILITÀ: Metà 2007 
SITO INTERNET: www.myvu.com 
CONTATTA: n.d. 


: 

: 

! PLAYER 
1 PORTATILE 
i WIRELESS 




È un lettore multimediale con 4 GB di memoria 
(espandibili). Supporta il Wi-Fi per accedere sen- 
za fili a musica, video e foto contenuti nell'hard 
disk PC. Consente inoltre di visualizzare i filmati 
con una qualità simile a quella dei DVD. 



SANDISK SANSA 
CONNECT MEDIA PLAYER 

QUANTO COSTA: €300 
DISPONIBILITÀ: Giugno 2007 
SITO INTERNET: www.softeamitalia.com 
CONTATTA: Tel. 039 207581 



Win Magazine Marzo 2007 



News 



It's amazing. It's the mirrors." 



DLP 






Zune presi» anche da noi 

Microsoft si appresta a lanciare in Europa il suo gioiello 



inalmente l'annuncio che 
molti aspettavano: Zune, 
il nuovo lettore multimedia- 
le Microsoft arriverà in Euro- 
pa dopo Testate. Possiede ca- 
ratteristiche tecniche di tutto 
rispetto, prime tra tutte un di- 
splay da 3" personalizzabile 
con skin e sfondi differenti e 
un hard disk da 30 GB per ar- 
chiviare una quantità smisu- 
rata di musica, foto e filmati. 
Compatibile con tutti i più dif- 
fusi formati audio e video 
(WMV,WMA, MP3, AAC, AVI) 



Console 

e proiettori HD 

Grosse novità anche per le con- 
sole di gioco In primavera arri- 
veranno nuove versioni della 
XBox360 dotate di un'uscita HD- 
Ml per trasmettere al televisore 
segnali video HD e, come optio- 
nal, un lettore di film ad alta de- 
finizione. Nella Playstation 3, di- 
sponibile in Italia a marzo, il let- 
tore HD invece è già integrato, 
[afta definizione si sta facendo stia- 



potrà essere gestito grazie a 4 
pulsanti disposti a ruota e in- 
tegrerà la tecnologia Wi-Fi per 
condividere immagini e mu- 



MICROSOFT ZUNE 

QUANTO COSTA: circa €200 
DISPONIBILITÀ: Autunno 2007 
SITO INTERNET: www.zune.net 
CONTATTA: Tel. 02 70398398 



■ Ecco il player di Microsoft che 

tra qualche mese arriverà anche 

nel nostro paese. Sarà dotato di 

connessione Wi-Fi e hard disk da 

30 GB. 



da anche tra vari altri prodotti au- 
dio/video, come nel caso dei tre 
videoproiettori Sharp (il DT-510, 
l'XV-Z3100 e l'XV-Z2000): i primi 
due reggono una risoluzione da 
720p, mentre il terzo arriva fino 
a 1080. 

Cellulari elettori 

Entro fine anno arriveranno an- 
che i primi due lettori (per PC e 
da tavolo) che supportano en- 
trambi gli standard Blu Ray e 




HD-DVD. Li venderà LG al prez- 
zo di 1.200 dollari. Novità anche 
nel campo dei dispositivi por- 
tatili: uno per tutti il Sansa Con- 
nect di Sandisk, che promette 
qualità visiva vicina ai DVD. Internet 
e qualità video è un leit motiv an- 
che per Kodak, nella nuova fo- 
tocamera digitale della serie Ea- 
syShare (V1003), con funzioni 
ottimizzate per condividere fo- 
to on-line: esce a marzo, a 250 
dollari. 



PER GIOCARE 
ALLA GRANDE 

Forte del grande successo riscosso in Giap- 
pone e negli Stati Uniti, da noi questa conso- 
le arriverà solo in primavera equipaggiata con 
un hard disk da 20 o da 60 GB e lettore HD Blu- 
ray. Integra inoltre un browser Internet, un si- 
stema di chat e di posta elettronica, la possi- 
bilità di giocare on-line e di accedere a un ne- 
gozio in Rete dove acquistare oggetti per la 



SONY PLAYSTATION 3 

QUANTO COSTA: a partire da € 499,00 
DISPONIBILITÀ: Marzo 2007 
SITO INTERNET: www.playstation.com 
CONTATTA: 02 330741 




! REALISMO 
I MASSIMI UVEL 

j Questo joystick per PC è in reana un piccolo ro- 
! bot che esalta le percezioni tattili dell'utente. 
! Per esempio, dà un feedback tale che per- 
! mette di sentire l'impatto della palla parata 
! da un portiere. Per apprezzare tutte le carat- 
! teristiche di questo joystick, ovviamente ser- 
! vono giochi adatti che usciranno nel corso di 



NOVINTFALCON 

QUANTO COSTA: €100 circa 
DISPONIBILITÀ: Giugno 2007 
SITO INTERNET: www.novint.com 
CONTATTA: www.novint.com 



SEMPRE CONNESSI 
"LA RETE 

un piccolo computer basato sul sistema 
irativo Linux. Questo gioiello di tecnologia 
ci consente di avere Internet sempre a por- 
tata di mano, ovunque ci troviamo. Il Nokia 
N800 supporta inoltre le principali applica- ; 
i Web, gli instant messenger, il sistema di 
onia VolP di Skype e consente un acces- 
fi-Fi. Un ultima chicca: la tastiera di que- 
Jspositivo è completa (come quella dei PC) 
ed è touch screen. 

NOKIAN800 INTERNETTABLET 

QUANTO COSTA: €400 
DISPONIBILITÀ: Febbraio 2007 
SITO INTERNET: www.nokia.it 
CONTATTA: 02 520801 




SUDESHOW 
SULLA SCRIVA. 

Le cornici digitali sono la moda del momen- 
to: le mettiamo sulla scrivania e loro si colle- 
gano, anche senza fili (in Wi-Fi) al nostro hard 
disk, da cui prelevano le foto che abbiamo 
scattato. Con il telecomando in dotazione pos- 
siamo programmare una sequenza da andrà 
in rotazione a intervalli stabiliti. La EX1010 ha 
una risoluzione di 800 x 480 punti ed ha 128 
MB di memoria. 



KODAK EASYSHARE EX1010 

QUANTO COSTA: €299 
DISPONIBILITÀ: Aprile 2007 
SITO INTERNET: www.kodak.it 
CONTATTA: 02 660281 



Win Magazine Marzo 2007 



15 



News 



►►AUDIO&VIDEO 



Le sene meraviglie del vidfp 

Sony presenta una gamma completa di camcorder ad alta definizione 



A partire dai prossimi giorni 
e fino a tutta la primavera 
arriveranno dal Giappone sette 
nuove videocamere Sony che 
avranno un unico motivo con- 
duttore: l'alta definizione. Chi di 
noi vorrà puntare al risparmio 
potrà contare sui dispositivi con 
hard disk integrato: la più eco- 
nomica SR42 costa indicativa- 
mente 600 dollari ed è priva di 
funzioni avanzate, ma vanta 
ben 30 GB di spazio di archi- 



viazione. Gli incontentabili pos- 
sono rivolgersi alla generosis- 
sima DCR-SR300 (1.000 dollari 
circa), dotata di drive da 40GB, 
stabilizzatore d'immagine otti- 
co e Bluetooth: può catturare 
fotogrammi con risoluzione da 
6 Megapixel (4 mentre si regi- 
strano video). Presto saranno 
disponibili anche i modelli HDR 
UX3E e UX7E che salvano i filmati 
direttamente su DVD da 8 cm, 
pronti da inserire in un lettore. E 



se il player non c'è? Teleco 
mando alla mano, le nostre 
riprese potremo riprodurle « 
direttamente sulla TV HD 
attraverso la connessio- 
ne HDMI. 



SONYSR-42,DCR-SR300, 
HDRUX3EEUX7E 

QUANTO COSTA: n.d. 
DISPONIBILITÀ: n.d. 
SITO INTERNET: www.sony.it 
CONTATTA: 02 618381 




■ Tra le novità di Sony, la videocamera DCR-SR300 in srado di registrare 
video a 240 fps, velocità ideale per poterli riprodurre al rallentatore. 



Un player Blu-ray 

per tlltlpJe taadie. 



Il lettore dal doppio formato? 

Player LG che dovrebbe mettere d'accordo Blu-ray e HD DVD 



Per godere ap- 
pieno dell'alta 
definizione e guardare 
un film al massimo del dettaglio 
è necessario acquistare disposi- 
tivi decisamente costosi. Deve 
averlo pensato anche Samsung, 
che per il lancio del suo lettore 
Blu-ray ha deciso di tenere il prez- 
zo decisamente basso: 800 dol- 
lari (circa 600 euro). Per le funzio- 
ni avanzate possiamo dire che 
non ha badato a spese: stile "black" 
da salotto ultra tecnologico, usci- 
ta HDMI 1.3, audio HD ZI canali, 



sup- 
porto delle riso- 
luzioni 720p,1080i e llMJp, 
sistema Anynet+ (un telecoman- 
do per tutti i dispositivi Samsung). 
Grazie al sistema Hollywood Qua- 
lity Video (HQV), inoltre, un film 
HD interlacciato viene automati- 
camente tradotto alla piena ri- 
soluzione 1080p. Ci vorrà però an- 
cora un po' per vederlo in Italia. 



Tra i primi a mettere d'ac- 
cordo i formati ad alta de- 
finizione ci sarà forse LG con il 
Super Multi Blue Player BH100. 
Il lettore può riprodurre supporti 
sia Blu-ray sia HD DVD. Com- 
patibile anche con i DVD, ma 
non con i CD, il player dispone 
di uscite A/V digitali e ana- 
logiche e trasmette video a 30 
fps a 1080p attraverso la por- 
ta HDMI. Sarà venduto ne- 
gli USA a 1.200 euro e i 
taggio principale sarà 
potrà passare dall'uno al- 



l'altro standard in un minuto. 
Qualcuno però mette in dub- 
bio l'efficienza del dispositi- 
vo. Pare infatti che mentre i 
Blu-ray saranno completa- 
mente supportati, quelli HD 
DVD potranno esprimere uni- 
camente audio e video e non 



l'interazione con i contenuti 
multimediali aggiuntivi. 



LGBH100 

I QUANTO COSTA: nd 
DISPONIBILITÀ: n.d. 

I SITO INTERNET: www.lge.it 
CONTATTA: 199 600 099 



Digicam dallo scatto facile p 



In arrivo tre fotocamere Canon economiche 
e semplici da usare 



Un tocco di fantasia 
e originalità per le Canon 
Powershot:laA460, 
da 5 Megapixel, 



in fucsia, blu 

o nel più composto 

grigio chiaro. / 




^risate per chi muove i pri- 
mi passi nel mondo della 
fotografia digitale e dal costo de- 
cisamente contenuto, le nuove 
digicam Canon sono tutte dota- 
te di display LCD da 2", proces- 
sore d'immagine, ottimizza- 
zione automatica e au- 
tofocus con tecnologia 
proprietaria. Inoltre ne- 
cessitano di due or- 
dinarie batterie AA 
per l'alimentazio- 
ne. Il modello di 
punta Powershot 
A550 è caratteriz- 
zata da una risolu- 



zione da 7\ MP e zoom ottico 4X, 
mentre le sorelle minori A460 e 
A450 catturano foto da 5 mega- 
pixel, stampabili senza il sup- 
porto di un PC, e registrano vi- 
deo VGA da riprodurre diretta- 
mente sulla TV L'espandibilità è 
assicurata dallo slot MMC/SD e 
SDHC, la cui capacità teorica ar- 
riva fino a 32 GB. 



CANON POWERSHOT 
A550/A460/A450 

QUANTO COSTA: €215/160/140 
DISPONIBILITÀ: Immediata 
SITO INTERNET: www.canon.it 
CONTATTA: CANON - 02 82 481 



I Win Magazine Marzo 2007 



News 



►►MOBILE 



Telefonia e comunicazione wireless protagoniste al 3GSM World Congress di Barcellona 



La fiera tecnologica del 



E un evento cui sono ammes- 
si solo gli addetti ai lavori, ma 
che ugualmente rappresenta una 
delle più eccitanti vetrine tecno- 
logiche al mondo. Stiamo par- 
lando del 3GSM World Congress, 
la maggiore fiera internazionale 
dell'elettronica senza fili che co- 
me ogni anno si è svolta tra il 12 
e il 15 di febbraio nell'intrigante 




cornice di Barcellona, in Spagna. 
Una quattro giorni dedicata alla 
telefonia e a tutto ciò che le gira 
intorno. Fra gli ospiti nomi come 
Microsoft, Google, Sky, Nokia, Mo- 
torola, Ericsson e via dicendo. E i 
gadget? Di tutto: dai giochi che 
in combinazione con ricevitori GPS 
possono coinvolgere un'intera 



■ Il 3 GSM è la fiera internazionale 
più importante nell'ambito della 
telefonia mobile. Negli stand della 



città in una vera e propria caccia 
al tesoro, allo smartphone sen- 
za pulsanti perché si interagisce uni- 
camente col touch screen, pas- 
sando per il telefonino dove i nu- 
meri vengono dettati con la vo- 
ce, quell'altro con cui si può pa- 
gare l'ingresso al cinema, e l'al- 
tro ancora integra una fotocame- 
ra da 10 megapixel, un hard disk 
e una connessione veloce al Web. 
Per saperne di più visita il sito 
www.3gsmworldcongress.com. 



iPhone: lo spettacolo sta per iniziare <**■*?? 



In estate vedremo l'attesissimo super smartphone della Apple 

Adire di Steve |obs, l'iPho- nascosta che questa defini- ta qualsiasi operazione. Il mo 
ne, il supercellulare di Ap- zione sembra stargli stretta, nitor infatti riconosce la pres 



dire di Steve |obs, llPho- nascosta che questa defini- ta qualsiasi operazione. Il mo- display da 3,5", hard drive da 4/8 
ne, il supercellulare di Ap- zione sembra stargli stretta, nitor infatti riconosce la pres- GB e peso di 135 grammi. Per 



pie, viene fuori mettendo as- Pensiamo ad esempio al sen- sione simultanea di due dita, saperne di più visita il site 

sieme uno smartphone, un sore di movimento: girando fra permettendo di impartire co- ternet www.apple.it. 

player audio/video ed una con- le mani il corpo della macchi- mandi con la massima natu- 

sole per la navigazione avan- na ruota anche il display. Ma la ralezza. Purtroppo per veder- 

zata sul Web. In realtà in que- vera rivoluzione sembra es- lo in azione in Italia si dovrà ■ Una gustosa anteprima: 

l'iPhnnp p dotato, di un riicnl 

sto cocktail di dispositivi c'è sere lo schermo touch screen, aspettare ancora mesi. Le spe- che ^^^^ dì riprodurre vi 

ancora tanta di quella tecnologia attraverso il quale viene svol- cifiche note al momento sono: foto e di navigare sul Web. 



Trasforma l'iPod in Hi-Fi I Più digicam 

o più cellulare? 






Una nuova coppia di altoparlanti Logitech per PC e player MP3 



Cosa c'è di meglio di un si- 
stema acustico di qualità 
per ascoltare la musica con il 




PC? Eccone uno che funziona 
anche se collegato all'iPod, al 
PDA o al cellulare. L'idea è del- 
la Logitech che porterà nei ne- 
gozi l'X-240, impianto a due vie 
con subwoofer dal design ri- 
cercato e accattivante. La ca- 
ratteristica che lo differen- 
zia dalle altre periferiche 
audio è tutta in una ba- 



■ La basetta del 
Logitech X- 240 consente 
anche di avere a 
portata di mano il 
controllo del volume e 
l'uscita audio per le 



setta fornita con gli adattatori, 
attraverso la quale non soltan- 
to è possibile riprodurre i brani 
musicali MP3 conservati nella 
memoria del player, ma anche 
sincronizzare i file e ricaricare le 
batterie. Gli speaker del Logite- 
ch X-240 sono dotati di un si- 
stema di equalizzazione in gra- 
do di enfatizzare le tonalità più 
basse. 



LOGITECH X-240 

QUANTO COSTA: € 38,50 circa 
DISPONIBILITÀ: Maggio 2007 
SITO INTERNET: www.logitech.it 
CONTATTA: Tel. 02 2151062 



Ecco un dispositivo "all-in- 
one" in grado di funzionare 
come digicam, videocamera e 
cellulare. Erede di uno smartpho- 
ne particolarmente apprezzato, 
il Nokia N93i ne riprende gran 
parte delle caratteristiche tecni- 
che per migliorarle e racchiu- 
derle in una scocca molto 
più compatta e leggera. 
Dietro il malcelato aspet- 
to di semplice telefo- 
nino si nasconde un 
cuore multimediale: ot- 
tica Cari Zeiss per riprendere fo- 
to alla risoluzione di 3,2 mega- 
pixel e registrare video in qualità 



DVD a 30 fra me per secondo, sta- 
bilizzatore d'immagine per ga- 
rantire risultati sempre soddisfa- 
centi e ampio display da 2,4". 




Il Nokia N93i èli 
versatile: può catturare immagini 
da 3,2 MP e filmati in qualità DVD. 



I Win Magazine Marzo 2007 



News 



►► INTERNET 



A tutta Net TV 

La televisione su Internet va alla grande: 
ecco Joost, degli autori di Skype 



Si sceejie un canale da un elen- 
co contenuto in un program- 
ma ed ecco subito l'immagine 
fluida arrivare sullo schermo con 
la possibilità di chattare con altri 
spettatori e accedere a informa- 
zioni interattive. Si tratta di Joost 
(www.joost.com), la Net Tv crea- 
ta dagli autori di Skype. Arriverà a 
giugno, ma noi l'abbiamo prova- 
ta in anteprima ed è davvero pro- 



mettente, anche se per ora ci so- 
no solo canali in inglese. Ma tut- 
ta italiana arriverà entro la prima- 
vera Babblegum: un altro pro- 
gramma per accedere a canali 
Web TV ad hoc, interattivi. Joost 
e Babblegum hanno in comune 
l'architettura peerto peer: in pra- 
tica utilizzano la banda e le risor- 
se messe a disposizione dagli 
utenti connessi. 




■ La Net TV Joost: 
dedicata a Paris Hilton. 



EVENTO 
>ELMESE| 



CEBIT 2007 

QUANDO: 15-21 Marzo 2005 
DOVE: Hannover (Germania) 
COS'È: Si tratta della più 
importante fiera IT mondia- 
le. A questa manifestazione 
parteciperanno più di 6.000 
espositori provenienti da 
tutto il mondo. Negli stand 
saranno presentati i pro- 
dotti più innovativi dell'e- 
lettronica di consumo dedi- 
cati al lavoro e al tempo 
libero. 
INFO: www.cebit.de 



Internet ovunque senza fili! 



ConiIWiMAX 

sarà possibile 

connettersi alla 

Rete dove non 

arriva l'ADSL 



Quando si parla del WiMAX spesso lo si 
immagina come una variante avan- 
zata del Wi-Fi, con il quale molti ormai han- 
no preso confidenza. In realtà le differenze 
sono enormi ed il nuovo protocollo, che 
promette di collegare ad Internet in banda 



larga anche gli angoli più sperduti del no- 
stro Paese, assomiglia più ad una rete te- 
lefonica che non ad una grande LAN. La 
sua portata infatti può arrivare fino a 20- 
30 Km di distanza ed i dati possono viag- 
giare alla velocità di 12 Mbps. A partire da giu- 



gno spunteranno le prime antenne e chiun- 
que si trovi nel loro raggio d'azione sarà in 
grado di accedere al Web da casa, dall'uf- 
ficio o in tram, con lo smartphone, il note- 
book o il PC. Una velocissima ADSL senza 
fili, insomma, pronta a seguirci ovunque. 



►► 



Morte agli invasori 



La guerra, si sa, è sempre un brutto 
affare e questa volta toccherà pro- 
prio a noi combattere in prima linea. Ab- 
biamo già capito, non sarà un passeg- 
giata: infatti ci è stato affidato il compito di 
difendere i pacifici abitanti di un'isola dal- 
l'invasione dei comunisti. Per poter riusci- 
re nel nostro intento dovremo completa- 
re una serie di missioni alla guida di una 
singola unità combattente (soldato, carro 
o velivolo). Iperrealismo negli scambi a 
fuoco, intelfenza raffinata dei nemici e 



mappa di gioco enorme sono i punti di- 
stintivi di questo sparatutto che cura mol- 
to l'aspetto della simulazione. Non a ca- 
so è degli stessi sviluppatori di Operation 
Flashpoint, un videogame così realistico 
da essere adottato per l'addestramento 
dei soldati americani. 



ARMA:ARMEDASSAULT 

TIPOLOGIA: Sparatutto 

DISPONIBILITÀ: Marzo 2007 

SITO INTERNET: www.armedassault.com 




Nel nuovo capitolo di Alone in the Dark ogni occasioni 
è buona per morire! Facciamo molta attenzione quando 
ci troviamo in situazioni particolarmente pericolose. 



fc Al 



Una notte di paura e orrore 
a Central Park 



MM 




4 jflE 


■ In questo gioco tutto è simulato con estremo 
realismo: crederemo davvero di trovarci nel bel 
mezzo di un'azione di guerra. 



Ecco di nuovo i brividi e gli orrori 
della serie di videogiochi ispirati 
all'immaginario del famoso scrittore 
americano Lovecraft. Il quinto episo- 
dio di Alone in the Dark si svolge a Cen- 
tral Park, New York, dove dovremo in- 
vestigare su una minaccia di origine 
oscura, venuta dal mondo dei morti. 
La trama sarà divisa in una decina di ca- 
pitoli, in ognuno dei quali ci sarà un 
particolare orrore su cui indagare. La 
morte si nasconde dietro ogni ango- 
lo: per sopravvivere dovremo agire sem- 
pre con la massima astuzia usando le 



armi a nostra disposizione. Il gioco pro- 
mette inoltre di essere molto cinema- 
tografico, con una struttura dove l'e- 
volvere della trama farà da padrone: la 
grafica sarà 3D, con telecamera mobi- 
le e inquadrature fluide, proprio come 
in Resident Evil. 



ALONE IN THE DARK: 
NEAR DEATH INVESTIGATION 

TIPOLOGIA: Survival horror 
DISPONIBILITÀ: Marzo 2007 
SITO INTERNET: 

www.atari.com/aloneinthedark 



Win Magazine Marzo 2007 I 



News 



►► INTERNET 



A tutta Net TV 

La televisione su Internet va alla grande: 
ecco Joost, degli autori di Skype 



Si sceejie un canale da un elen- 
co contenuto in un program- 
ma ed ecco subito l'immagine 
fluida arrivare sullo schermo con 
la possibilità di chattare con altri 
spettatori e accedere a informa- 
zioni interattive. Si tratta di Joost 
(www.joost.com), la Net Tv crea- 
ta dagli autori di Skype. Arriverà a 
giugno, ma noi l'abbiamo prova- 
ta in anteprima ed è davvero pro- 



mettente, anche se per ora ci so- 
no solo canali in inglese. Ma tut- 
ta italiana arriverà entro la prima- 
vera Babblegum: un altro pro- 
gramma per accedere a canali 
Web TV ad hoc, interattivi. Joost 
e Babblegum hanno in comune 
l'architettura peerto peer: in pra- 
tica utilizzano la banda e le risor- 
se messe a disposizione dagli 
utenti connessi. 




■ La Net TV Joost: 
dedicata a Paris Hilton. 



EVENTO 
>ELMESE| 



CEBIT 2007 

QUANDO: 15-21 Marzo 2007 
DOVE: Hannover (Germania) 
COS'È: Si tratta della più 
importante fiera IT mondia- 
le. A questa manifestazione 
parteciperanno più di 6.000 
espositori provenienti da 
tutto il mondo. Negli stand 
saranno presentati i pro- 
dotti più innovativi dell'e- 
lettronica di consumo dedi- 
cati al lavoro e al tempo 
libero. 
INFO: www.cebit.de 



Internet ovunque senza fili! 



ConiIWiMAX 

sarà possibile 

connettersi alla 

Rete dove non 

arriva l'ADSL 



Quando si parla del WiMAX spesso lo si 
immagina come una variante avan- 
zata del Wi-Fi, con il quale molti ormai han- 
no preso confidenza. In realtà le differenze 
sono enormi ed il nuovo protocollo, che 
promette di collegare ad Internet in banda 



larga anche gli angoli più sperduti del no- 
stro Paese, assomiglia più ad una rete te- 
lefonica che non ad una grande LAN. La 
sua portata infatti può arrivare fino a 20- 
30 Km di distanza ed i dati possono viag- 
giare alla velocità di 12 Mbps. A partire da giu- 



gno spunteranno le prime antenne e chiun- 
que si trovi nel loro raggio d'azione sarà in 
grado di accedere al Web da casa, dall'uf- 
ficio o in tram, con lo smartphone, il note- 
book o il PC. Una velocissima ADSL senza 
fili, insomma, pronta a seguirci ovunque. 



►► 



Morte agli invasori 



La guerra, si sa, è sempre un brutto 
affare e questa volta toccherà pro- 
prio a noi combattere in prima linea. Ab- 
biamo già capito, non sarà un passeg- 
giata: infatti ci è stato affidato il compito di 
difendere i pacifici abitanti di un'isola dal- 
l'invasione dei comunisti. Per poter riusci- 
re nel nostro intento dovremo completa- 
re una serie di missioni alla guida di una 
singola unità combattente (soldato, carro 
o velivolo). Iperrealismo negli scambi a 
fuoco, intelfenza raffinata dei nemici e 



mappa di gioco enorme sono i punti di- 
stintivi di questo sparatutto che cura mol- 
to l'aspetto della simulazione. Non a ca- 
so è degli stessi sviluppatori di Operation 
Flashpoint, un videogame così realistico 
da essere adottato per l'addestramento 
dei soldati americani. 



ARMA:ARMEDASSAULT 

TIPOLOGIA: Sparatutto 

DISPONIBILITÀ: Marzo 2007 

SITO INTERNET: www.armedassault.com 




Nel nuovo capitolo di Alone in the Dark ogni occasioni 
è buona per morire! Facciamo molta attenzione quando 
ci troviamo in situazioni particolarmente pericolose. 



fc Al 



Una notte di paura e orrore 
a Central Park 



MM 




4 jflE 


■ In questo gioco tutto è simulato con estremo 
realismo: crederemo davvero di trovarci nel bel 
mezzo di un'azione di guerra. 



Ecco di nuovo i brividi e gli orrori 
della serie di videogiochi ispirati 
all'immaginario del famoso scrittore 
americano Lovecraft. Il quinto episo- 
dio di Alone in the Dark si svolge a Cen- 
tral Park, New York, dove dovremo in- 
vestigare su una minaccia di origine 
oscura, venuta dal mondo dei morti. 
La trama sarà divisa in una decina di ca- 
pitoli, in ognuno dei quali ci sarà un 
particolare orrore su cui indagare. La 
morte si nasconde dietro ogni ango- 
lo: per sopravvivere dovremo agire sem- 
pre con la massima astuzia usando le 



armi a nostra disposizione. Il gioco pro- 
mette inoltre di essere molto cinema- 
tografico, con una struttura dove l'e- 
volvere della trama farà da padrone: la 
grafica sarà 3D, con telecamera mobi- 
le e inquadrature fluide, proprio come 
in Resident Evil. 



ALONE IN THE DARK: 
NEAR DEATH INVESTIGATION 

TIPOLOGIA: Survival horror 
DISPONIBILITÀ: Marzo 2007 
SITO INTERNET: 

www.atari.com/aloneinthedark 



Win Magazine Marzo 2007 I 



Mailbox 



vai a pag. 28 per scoprire a chi devi inviare la tua posta 




GLI AGGIORNAMENTI 

AUTOMATICI 

SI DISABILITANO 

Vorrei sapere perché da alcune settimane 
sia gli Aggiornamenti Automatici di 
Windows sia il Centro Sicurezza PC si di- 
sattivano da soli. Quando ciò accade, 
nella system tray, vicino all'orologio di 
sistema, compare un messaggio che 
m'informa del fatto che entrambi i ser- 
vizi sono disabilitati, consigliandomi 
di utilizzare il comando services.msc 
da Start/Esegui per abilitarli ma- 
nualmente. Il problema è che quando 
riawio il computer i due servizi sono di 
nuovo disabilitati. Come posso risol- 
vere questo fastidioso problema? 

Daniele 

È probabile che la procedura usata per 
attivare i due servizi di sistema non sia 
corretta. Dal menu Start/Esegui digita il 
comando services.msc. sul monitor verrà 
mostrata la schermata Servizi. Dall'elen- 
co che appare, individua i due servizi, se- 
lezionali con il tasto destro del mouse e 
clicca sulla voce Proprietà del menu con- 
testuale. Se nella relativa finestra ti limiti 
a cliccare sul pulsante Attiva quel servi- 
zio verrà abilitato solo temporaneamen- 
te per la sessione in corso. Al successivo 
riavvio del sistema, verranno ripristinate le 
impostazioni di default. Devi quindi con- 



Il nostro 
esperto 
di Sistema 
risponde... 



centrare la tua attenzione sulla sezione Ti- 
po di avvio. Quasi certamente, nel corri- 
spondente menu a tendina è seleziona- 
ta la voce Manuale. Per risolvere il tuo 
problema, è opportuno impostare la mo- 
dalità di avvio dei servizi su Automatico. 
Tieni conto, però, che queste operazioni 
vanno eseguite con particolare attenzio- 
ne e in via del tutto eccezionale, per non 
causare improvvisi malfunzionamenti del 
sistema operativo. Di norma, è meglio at- 
tivare i servizi di sistema direttamente dal 
Pannello di Controllo. Nel tuo caso, clic- 
ca prima sulla voce Aggiornamenti au- 
tomatici e poi spunta l'opzione Automa- 
tico (impostazione consigliata). Torna 
quindi nell'interfaccia principale del Pan- 
nello di controllo, clicca su Windows Firewall 
e metti un segno di spunta su Attivato (im- 
postazione consigliata). 

ACCOUNT DI RETE 
INVADENTE 

Mi sa tanto che mio fratello ha combi- 
nato un bel guaio sul nostro compu- 
ter. Non sa nemmeno lui come ha fat- 
to, ma sembra che abbia attivato uno 
strano servizio di rete chiamato Client 
NetWare. Adesso, ad ogni riavvio del 
computer, appare una schermata ne- 
ra con la richiesta d'inserire i dati del- 
l'account con cui accedere al sistema. 



locale) - Aggiornamenti automatici f? |fV 



Generale Connessione Ripristino Relazioni di dipendenza 
Nome del servizio: wuauserv 

Descrizione - Consente il download e l'installazione di 

aggiornamenti da Windows Update. Se il servizio è 

Percorso file eseguibile: 
C:\WIND0WS\systenn32\svchost.exe -k netsvcs 



■ Non basta attivare manualmente un servizio per far sì che questo vanga abilitato ad ogni 
riavvio del computer: è necessario impostare il sistema affinché lo faccia in automatico. 



E possibile disabilitare questo servizio 
e ripristinare il corretto funzionamen- 
to del PC? 

Luca 

Tuo fratello ha involontariamente abilita- 
to un servizio di sistema utilizzato, in ge- 
nere, per accedere a risorse condivise in 
una rete locale di computer. La procedu- 
ra per disabilitarlo è semplicissima. Ac- 
cedi alla sezione Connessioni di Rete dal 
Pannello di controllo, poi seleziona con 
il tasto destro del mouse la voce relativa 
alla connessione che utilizzi per connet- 
terti a Internet e clicca, nel menu conte- 
stuale che appare, sulla voce Proprietà. 
Dall'elenco La connessione utilizza i com- 
ponenti seguenti individua la voce Client 
Netware, selezionala e clicca su Disin- 
stalla. Dovresti così riuscire a ripristinare 
il corretto funzionamento del computer. 

È SCOMPARSO 
ESPLORA RISORSE 

D'improvviso è mancata la corrente a 
casa mia proprio mentre stavo trasfe- 
rendo dei file da una cartella all'altra 
dell'hard disk. Al riavvio del computer, 
dal desktop di Windows erano spari- 
te tutte le icone e la barra delle appli- 
cazioni. Ho provato a rimettere le cose 
a posto utilizzando la Console di ripri- 
stino di Windows direttamente dal CD 
d'installazione, senza però risolvere il 
problema. Per fortuna, funziona anco- 
ra il task manager e da lì, cliccando su 
File/Nuova operazione posso av- 
viare i programmi installati nell'hard 
disk e anche sfogliare le varie cartel- 
le. Mi sono accorto, però, che tra i pro- 
cessi in esecuzione manca proprio 
explorer.exe. Se provo ad avviarlo ma- 
nualmente, appare nella lista per scom- 
parire subito dopo. Cosa mi consiglia- 
te di fare? 

Eddy 

Non ce ombra di dubbio: si è corrotto il 
file Explorer.exe che avvia Esplora risor- 
se (da non confondere con iexplore.exe 
che è invece l'eseguibile del browser In- 
ternet Explorer). È strano, comunque, che 
la procedura di ripristino del sistema non 
abbia funzionato. In ogni caso, esistono 
alcune soluzioni manuali al tuo problema. 
Avvia il task manager di Windows (è suf- 
ficiente premere contemporaneamente 
i tasti Ctrl+Alt+Canc), clicca su File/Nuo- 




• Col comando expand e il CD d'installazione 
di Windows possiamo sovrascrivere in pochi 
secondi i file di gestione di Esplora risorse per 
ripristinarne tutte le funzionalità. 



va operazione, scrivi sfc Iscannow e con- 
ferma con OK. Inserisci il CD d'installa- 
zione di Windows quando richiesto e 
procedi con OK. Se questa operazione 
non dovesse bastare, riavvia il computer 
e, prima che appaia il logo di Windows, 
premi F8 per accedere al menu di avvio: 
da qui, scegli la modalità Prompt dei co- 
mandi. Spostati quindi nella directory 1386 
del CD. Come? Digita la lettera associata al- 
l'unità ottica seguita da due punti (per 
esempio £•). Poi scrivi ed 1386: il prompt 
del DOS diventerà E\I386. A questo pun- 
to dai il comando expand E:\l386\ex- 
plorer.ex_ C\Windows\explorer.exe. At- 
tendi pochi secondo che il file venga 
estratto dal CD e copiato sull'hard disk e 
riawia il sistema, ma non prima di aver tol- 
to il disco d'installazione dal lettore del 
computer. Le cose, ora, dovrebbero tor- 
nare a funzionare regolarmente. 



IN BREVE 



NUOVE ICONE 
PER UE RISORSE 
DEL COMPUTER 

È possibile sostituire, in Windows 
XR le icone degli hard disk utilizza- 
te nelle schermate di Risorse del 
computer, selezionandole tra quel- 
le disponibili nel file %System- 
Root%\system32\SHELL32.dll? 
Carmine 

Vai in Risorse del Computer /Stru- 
menti/Opzioni Cartella/Tipi di File e 
poi, dal menu Tipi di file registrati, se- 
leziona l'elemento a cui vuoi cambia- 
re icona, nel tuo caso Unità. Clicca 
quindi su Avanzate e poi su Cambia 
Icona. Verifica dal menu Cerca icone nel 
file che la cartella in cui cercare altre 
icone sia appunto System32\Shell32.dl! 
Scegli quella che ti piace di più e clic- 
ca su OK 



I Win Magazine Marzo 2007 



Mailbox 




1 II Webmaster 
/ risponde... 



IL MULO VISTO 
DAL SATELLITE 

È possibile avere un ID alto con eMu- 
le anche utilizzando una connessione 
satellitare Alicesat. 

Antonio 

Purtroppo no! Le reti satellitari sono equi- 
parabili a delle grandi LAN, nelle quali ad 
ogni utente viene assegnato un IP pri- 
vato: quindi, niente ID alto su eMule. Tut- 
to ciò comporta l'impossibilità di contat- 
tare alcune fonti (quelle che come te non 
hanno l'ID alto), viene tolta la priorità ai tuoi 
download e potrebbe diventare proble- 
matico accedere ad alcuni server. Anche 
la rete in fibra ottica di Fastweb si com- 
porta allo stesso modo, ma almeno per 
gli utenti che hanno sottoscritto un ab- 
bonamento con questo noto provider 
esistono delle versioni di eMule modifi- 
cate ad hoc, in grado di rimediare a que- 
ste limitazioni. 



LA CONNESSIONE 
DIAL-UP È AZZOPPATA 

Dopo aver formattato l'hard disk e con- 
figurato a dovere la connessione a 
Internet (faccio presente che ho una li- 
nea telefonica normale, non ADSL) mi 
sono accorto che non viaggio più a 52 
Kbps come prima, ma a stento arrivo a 
31,2 Kbps. Da che cosa potrebbe di- 
pendere? 

Mauro 

La velocità di accesso dial-up, mostrata an- 
che a video quando si clicca sull'icona 
che appare nella system tray di Windows, 
vicino all'orologio di sistema, e che rap- 
presenta due piccoli computer, può variare 
per tre motivi: la scarsa qualità del cavo uti- 
lizzato per collegare il modem analogico 
alla presa telefonica, un problema hardwa- 
re del modem stesso oppure dei driver 
utilizzati. Se prima di formattare utilizza- 
vi lo stesso cavo e lo stesso modem, al- 
lora puoi restringere il campo di ricerca 
delle cause dei malfunzionamenti che 



tattare il servizio assistenza di Interfree. 
Prima, però, puoi comunque fare un altro 
tentativo: configurare il tuo account su un 
programma di posta diverso da quello 
che utilizzi normalmente, come Thun- 
derbird o Eudora (li trovi nella sezione In- 
ternet del Win CD/DVD-Rom). Se in que- 
sto caso tutto funziona a dovere, allora 
prova a reinstallare o riconfigurare 
Outlook Express. 



USRobotics 



FniFrATin.', 



ARFA ■ÌTAIHPA 



_ 



f.Mi Ri*«r> 



Mrfnu.ili li nllrì dniajiniinti 

» {HTML) 






TAQ» In inyltat 



(P») 
(»|*) 



(PTll-'J 



tmmt&mm 



«tri* 



Olivera 

Windows 95, 9D, (vie, SODO, XP, Servir 2003, XP 64 bit, e Servar 
-.•••■ i.. ì, ; bill li- ■.'!::■, 

i.-.r-jh.-h.-i lr,t»m*t 'Hill Nnrtficfttlnn, Cantra! r.irvtpr, «r,,1 liVRB ShoniTnalf in 

1, Dunnlujil Un? 5*3002,-: ip Me Uj a teiii|iUr4rr lucaliyn oir f*M> «mpiiUr r i h*rd »l|.Vi'«wri* Arili 

*ìm* qvtBMurut 

ì. ti h* rtfogrtir«d t* WinlloKrs, The cciTttrtt nf Thii Flit mort. he- «Hf-scTe* t>Wn a *«i v .*« m< !„.■■ i 

f ■"- *■'• ■■■'■■ ^ " - >•■■■ ■'■ '..... 



Dopo una formattazione dell'hard disk è opportuno installare sempre le v 
aggiornati delle nostre periferiche. Solo così eviteremo probabili errori di incompatibilità. 



riscontri ai driver installati. Probabilmente 
si sono danneggiati. Prova, allora, a sca- 
ricare l'ultima versione disponibile sul si- 
to del produttore del dispositivo, quindi 
installali dopo avere fatto piazza pulita 
dei vecchi e aver nuovamente configurato 
la connessione a Internet. Come ultima pos- 
sibilità, puoi provare a telefonare al cen- 
tro assistenza della Telecom e richiedere 
un controllo di qualità sulla tua linea te- 
lefonica. 



SERVER MAIL 
A SINGHIOZZO 

Succede sempre più spesso che quan- 
do cerco di scaricare con Outlook 
Express i messaggi presenti nella mia 
casella di posta ricevo il messaggio 
d'errore Impossibile trovare l'host 
"maiLinterfree.it". Verificare che 
il nome immesso per il server sia 
corretto. Tutto poi torna a funziona- 
re regolarmente dopo qualche tentati- 
vo. Perché? 

Cristina 

Se dopo qualche tentativo, e soprattutto 
senza modificare la procedura seguita, 
riesci a scaricare la posta, allora molto 
probabilmente il problema è riconduci- 
bile ad un momentaneo malfunziona- 
mento del server di posta. Prova a con- 



I FILMATI NON 
FUNZIONANO SUL WEB 

Da un po' di tempo, quando accedo a 
Internet e mi collego all'home page del 
portale Libero, non riesco più a riprodurre 
alcuni filmati, cosa che prima riuscivo 
a fare senza problemi. Adesso viene 
mostrato a video un messaggio che 
m'informa del fatto che il Flash player 
non è aggiornato o che Javascript è di- 
sattivato. Ovviamente ho installato la 
versione aggiornata del player e quel- 
la della macchina virtuale java, ma il 
problema continua a tormentarmi. Co- 
sa mi suggerite di fare? 

Mario 

L'errore che segnali è abbastanza comu- 
ne, tanto da spingere gli amministratori 
del portale Libero a inserire la soluzione 
direttamente nelle FAQ del sito. Loro con- 
sigliano, neanche a farlo apposta, di ag- 
giornare il Flash player almeno alla ver- 
sione 7 Che, a quanto dici nella tua 
e-mail, è quello che hai fatto. Ma evi- 
dentemente, l'installazione del pacchet- 
to non è andata a buon fine e nel tuo PC 
resta dunque installata una vecchia ver- 
sione. La prima cosa da fare, in questi ca- 
si, consiste nel fare piazza pulita del plug- 
in Flash integrato nel browser. Collegati al 
sitowww.adobe.com/it/support/flash/ts/ 
documents/removeplayerhtm e scarica il 



IN BREVE 



L'ICONA DELLA 
CONNESSIONE 
È SCOMPARSA 

Nella system tray di Windows non 
compare più l'icona della connes- 
sione di rete che indica la presenza 
di un collegamento a Internet. Co- 
me posso ripristinarla? 

Ciro 

Quell'icona è facoltativa. Se vuoi co- 
munque che venga visualizzata, vai 
in Pannello di Controllo/ Connessioni 
a Internet, clicca col tasto destro del 
mouse sulla voce corrispondente al- 
la connessione in uso, scegli Proprietà 
dal menu contestuale che appare e 
metti la spunta a Mostra un'icona sul- 
l'area di notifica quando connesso. 



tool di rimozione automatica rilasciato 
dalla stessa Adobe, produttrice del 
plug-in. In alternativa, puoi ricorrere ad 
una pulizia manuale del sistema. Da Ri- 
sorse del computer accedi alla directory 
C:\Programmi\lnternet Explorer\ 
PLUGINS e cancella il file NPSWF32.dll. 
Puoi quindi scaricare la nuova versione del 
player direttamente dal sito www.adobe. 
com/products/flashplayer (clicca sul pul- 
sante Download now). Se utilizzi Mozil- 
la Firefox è sufficiente completare il down- 
load del file installjlash_player.exe e in- 
stallarlo seguendo la semplice procedu- 
ra guidata per integrare la nuova versio- 
ne del plug-in all'interno del browser. Con 
Internet Explorer, invece, dopo aver clic- 
cato sul pulsante Download now verrà 
mostrata a video la schermata Internet Ex- 
plorer - avviso di protezione: non dovrai 
fare altro che cliccare su Installa. 



r~ 



Achjbe Ffcih. Player 

Get Flash Player 9 



© 



■tBrisi!\.f- r •*"*. viim* il"*: b*ik*"» acwrfu mg "ori****-: 



Se, visitando un sito Web, non riusciamo 
a visualizzare le animazioni, installiamo 
la versione aggiornata del Flash player 
(www.adobe.com/products/flashplayer). 



Win Magazine Marzo 2007 



Mailbox 




PIAZZA PULITA 
SUL DISCO SATA 

Vorrei formattare il disco rigido 
del mio computer, ma si tratta di 
un modello con interfaccia Serial 
ATA e per farlo dovrei prima indi- 
viduare il chip del controller inte- 
grato sulla scheda madre. Come 
posso fare? Conoscete una pro- 
cedura più semplice? 

Antonio 

Come osservi giustamente, Windows 
non integra in modo nativo i driver dei 
controller Serial ATA presenti sui modelli 
di schede madri più recenti. Questo 
comporta la necessità di doverli inte- 
grare nella prima fase d'installazione 
del sistema operativo, affinché il disco 
possa essere reso "visibile". Una pro- 
cedura completabile quando viene evi- 
denziata la richiesta Premere F6 per in- 
stallare driver SCSI o RAID di terze par- 
ti. I driver dovranno necessariamente 
essere scritti su un tradizionale floppy, l'u- 
nica unità del computer abilitata alla 
lettura in questa particolare fase. Non 
è necessario individuare manualmen- 



Il nostro 
tecnico 
hardware 
risponde.. 



te il chip del controller SATA, dato che i 
vari produttori di schede madri rendo- 
no disponibili comode utility, recupera- 
bili direttamente sui rispettivi siti, che 
eseguono questa procedura in manie- 
ra completamente automatica. Creato il 
dischetto, puoi procedere con la nor- 
male procedura d'installazione di Win- 
dows. 

QUESTIONE 
DI ADATTATORE 

Ho da poco assemblato il mio per- 
sonal computer, dotandolo di un 
controller Texas Instruments per 
le porte FireWire 800. Dette porte 
si trovano nella parte posteriore 
del case: una classica e una micro 
a 4 pin. Il problema è che vorrei 
collegare la mia videocamera più 
comodamente direttamente sul 
frontale del PC utilizzando il con- 
nettore "'micio", ma non riesco a tro- 
vare nessun pannello frontale che 
ne sia dotato. Potete consigliarmi 
cosa fare? 

Roberto 





Per far si che il sistema riconosca i dischi rigidi Serial ATA (i cui connettori sono diversi da quelli 
con interfaccia IDE) è necessario installare i driver del relativo controller, che in genere vengono 
forniti in dotazione con l'unità e archiviati su un tradizionale floppy disk. 



Volendo collegare una videocamera dotata 
di attacco FireWire 4 pin al nostro computer, 
dotato di una classica porta a 6 pin, la 
soluzione più economica e veloce consiste 
nell'acquistare un adattatore 6M/4F. 



In effetti, i pannelli multifunzione do- 
tati di porta FireWire micro a 4 pin, che 
si possono installare negli alloggiamenti 
da 3,5 o 5,25 pollici di un qualsiasi per- 
sonal computer, sono molto difficili da 
recuperare sul mercato. Le soluzione 
che possiamo quindi proporre sono so- 
stanzialmente due: acquistare un pan- 
nello dotato di tradizionale porta Fi- 
reWire a 6 pin e un adattatore che la 
converta in una micro a 4 pin. Oppure pro- 
curarsi un cavo FireWire 6M/4F da la- 
sciare sempre collegato alla porta a 6 
pin nella parte posteriore del case e al 
quale collegare più comodamente la 
videocamera digitale. 



LA STAMPANTE , 
NON 51 AVVIA PIÙ 

Dopo tanti anni di onorato servi- 
zio, la mia stampante ha improv- 
visamente smesso di funzionare. 
Si tratta di una vecchia, ma anco- 
ra valida, Epson C42UX. Quando 
provo ad utilizzarla, mi viene mo- 
strato un errore relativo ad un pro- 
blema con Spooler SubSystem 
App che non si avvia. Ho prova- 
to a reinstallare i driver, ma non 
è successo niente. Vi prego, aiu- 
tatemi! 

Vincenzo 

Reinstallare i driver non è bastato per- 
ché, probabilmente, qualche altro file 
di Windows è stato eliminato o si è cor- 
rotto. Potrebbe trattarsi di quelli relativi al 
servizio di sistema spoolsv.exe. Capita 
spesso di cancellare questi file temen- 
do siano virus (ormai la paranoia im- 
pera tra noi poveri utenti), forse mal se- 
guendo le istruzioni di un antivirus. A 
proposito! Controlla che non ci sia que- 
sto file tra quelli messi in quarantena 
dal tuo software di sicurezza. Fatto que- 
sto, procedi così: scrivi sfc /scannow in 



Start/Esegui e premi Invio dopo avere 
inserito il CD originale di Windows. Co- 
sì recuperi eventuali file originali dan- 
neggiati. Se non dovesse bastare, elimina 
la stampante configurata tra le periferi- 
che presenti in Pannello di Control- 
lo/Stampanti e fax, scollegala e ripeti 
la procedura d'installazione e configu- 
razione. Dovresti così riuscire a risolve- 
re i tuoi problemi. 



TROPPO CALORE 
BLOCCA IL PC 

Ho un personal computer con sche- 
da madre QDI PlatiniX 8 e pro- 
cessore Intel Pentium4 da 1,5 GHz 
e bus da 400 MHz. Per aumen- 
tarne le prestazioni, ho comprato 
una nuova CPU, un Pentium4 da 2,8 
GHz e bus da 533 MHz. Questo, 
vedendo le specifiche della mother- 
board, dovrebbe essere perfetta- 
mente compatibile, ma dopo aver- 
lo installato non riesco a far par- 
tire il PC. Dopo cinque secondi, in- 
fatti, il sistema si spegne e il pro- 
cessore è decisamente caldo. Può 
essere un problema di BIOS? 

Danilo 

Vedendo le caratteristiche della sche- 
da madre possiamo sicuramente affer- 
mare che il nuovo processore è perfet- 
tamente compatibile con essa. Nella 
pagina Internet di supporto tecnico per 
il BIOS (www.qdigrp.com/qdisite/eng/ 
products/PlatiniX8.htm), è possibile 
verificare che l'ultima release disponibile 
aggiorna anche i codici identificativi dei 
processori. Questi servono proprio al ri- 
conoscimento automatico della CPU e 
alla conseguente impostazione dei re- 
lativi parametri di funzionamento. È al- 
tresì vero che il nuovo processore che 
hai installato è il modello più potente 
supportato dalla PlatiniX 8 e che pro- 
babilmente il massimo fattore moltipli- 
cativo che il BIOS può gestire per defi- 
nire la frequenza di clock della CPU è 
21x. Questo, quindi, dovrebbe esclude- 
re un problema legato all'aggiornamento 
del BIOS, operazione che è pur sempre 
consigliabile fare, e al conseguente man- 
cato riconoscimento del processore. 
Quindi i problemi possono essere ri- 
conducibili a tre differenti situazioni: 
A) un malfunzionamento del proces- 
sore oppure della scheda madre 
(magari di un proprio circuito di ali- 
mentazione); 



Win Magazine Marzo 2007 



Mailbox 




Quando effettuiamo l'overclock del processore è indispensabile prevedere anche un buon 
sistema di raffreddamento, per evitare che l'eccessivo calore prodotto blocchi il PC e danneggi 
irrimediabilmente l'hardware. 



B) una non corretta installazione del- 
la ventola di raffreddamento sulla 
CPU. È bene verificare che sia per- 
fettamente appoggiata sul proces- 
sore e che la pasta termocondutti- 
va sia stata uniformemente stesa 
sul core. Un Pentium4 da 2,8 GHz, 
infatti, consuma ben 10 Watt in più 
di corrente di un Pentium4 da 1,5 
GHz, e quindi il calore prodotto e 
che va smaltito è maggiore. Se il 
processore supera una certa tem- 
peratura interna si attiva una sorta di 
protezione termica, a salvaguardia 
dello stesso da danni irreversibili, 
che toglie alimentazione al com- 
puter. 

C) Un problema con l'alimentatore del 
computer che non regge il picco di 
corrente richiesto nella fase di av- 
vio del sistema. 

Procedendo per tentativi sarà quindi 
possibile identificare la causa di tutto e 
porvi rimedio. 

FATA SATAII? 
LA SCELTA È FACILE 

Vorrei sapere qual è la differenza 
di velocità o qual è il prodotto più 
consigliabile tra un hard disk da 
7.200 RPM e 8 MB di buffer con 
interfaccia IDE e un altro con lo 
stesse caratteristiche, ma con in- 
terfaccia SATAII? 

Emiliano 

L'evoluzione tecnologica legata ai di- 
schi fissi ha visto l'introduzione della 



nuova interfaccia Serial ATA, ora dispo- 
nibile nella versione SATAII. Oltre al tipo 
di cavo di connessione all'attacco di ali- 
mentazione e alla scomparsa delle prio- 
rità di gestione master/slave, le novità in- 
trodotte nel nuovo standard hanno ot- 
timizzato il funzionamento degli hard 
disk senza comunque portare a scon- 



MJtiMI 




3.0Gb s 



Se dobbiamo acquistare un nuovo hard 
disk, controlliamo che rispetti lo standard 
SATAII: una garanzia di migliori prestazioni, 
minori stress meccanici per il disco e 
conseguente ottima affidabilità nel tempo. 



volgimenti sul piano delle prestazioni. 
Solo la massima velocità nel trasferi- 
mento dati, che può essere sfruttata co- 
munque in particolari condizioni, è vi- 
sibilmente cresciuta passando dai 100 
Gbit/s dei "vecchi" PATA (Parallel ATA) agli 
attuali 300 dei SATAII. Di sicuro interes- 
se invece, la tecnologia NCQ (Native 
Command Queuing) presente sugli ul- 
timi modelli di dischi SATAII, anche se 
sfruttabile solo con l'uso di alcuni mo- 
delli di schede madri di ultima genera- 
zione. L'NCQ ottimizza in modo intelligente 



la gestione dei dati nelle fasi di lettura 
e scrittura, gestendo e organizzando al 
meglio le richieste di accesso al disco. Tut- 
to ciò si traduce nel fatto che, essendo 
le varie richieste analizzate in modo lo- 
gico, è possibile definirne l'ordine 
d'esecuzione per minimizzare il movi- 
mento della testina. I vantaggi sono le 
migliori prestazioni ottenute e i minori 
stress meccanici per il disco, a tutto be- 
neficio dell'affidabilità nel tempo. A con- 
ti fatti, quindi, vedendo che i prezzi tra 
le due tecnologie sono pressoché alli- 
neati, che l'installazione di una unità 
SATAII è più semplice, e che la circolazione 
dell'aria all'interno del case è meno osta- 
colata dai poco ingombranti cavi controller 
(le piattine EIDE saranno solo un ricor- 
do), optare per il SATAII è sicuramente 
la scelta migliore. 

HARD DISK: 
STATO DI ALLERTA! 

Come da voi consigliato, ho in- 
stallato il software HDD Health. 
Dopo qualche minuto mi è ap- 
parsa una finestra con un mes- 
saggio: Ultra Ata CRC error count = 
T.E.C. 16.10.2006 / VALUE 48 / trhe- 
sh / WORST 1 / INC -46"). Gra- 
direi sapere di che problema si 
tratta, se è grave e se è necessa- 
rio cambiare hard disk. 

Paolo 

È un messaggio che scatta quando HDD 
Health (lo trovi nella sezione Sistema 
del Win CD/DVD-Rom) riconosce una 
possibile situazione di allarme che ri- 
guarda il corretto funzionamento del- 
l'hard disk. Il Crc Error Count, cioè il con- 



to degli errori nel trasferimento dati, è 
ormai giunto ad un valore di soglia 
(Tec=Threshold exceeded count), supe- 
rato il quale potrebbero anche verificarsi 
disastrose perdite d'informazioni. La da- 
ta del 16 ottobre indicata nel messaggio 
d'errore è quella in cui, probabilmente, 
hai installato il software e coincide con 
quella in cui ha rilevato per la prima vol- 
ta la situazione di Tee. In condizioni nor- 
mali, il software indicherebbe invece 
una data futura in corrispondenza del- 
la quale è probabile si raggiunga il Tee. 
Nel tuo caso, è già passata. Il consiglio 
è dunque quello di fare un completo 
backup dei tuoi dati più importanti e 
iniziare a pensare alla sostituzione del- 
l'hard disk, che potrebbe da un mo- 
mento all'altro smettere di funzionare. 
Tieni conto, infatti, che se anche l'hard 
disk non dovesse essere arrivato al ter- 
mine del suo ciclo di vita lavorativo, una 
volta raggiunti i livelli Tee dovresti già ri- 
scontrare evidenti problemi quando spo- 
sti o copi dati. Ma non farti prendere dal 
panico, comunque! La precisione delle 
previsioni di HDD Health non è (e non po- 
trebbe essere, d'altronde) garantita. Se non 
hai sintomi e la percentuale di preci- 
sione è bassa, potrebbe trattarsi solo di 
un falso allarme. Per essere sicuro, pro- 
va un altro software di diagnostica, co- 
me ad esempio Active Smart (lo trovi 
nella sezione Sistema del Win CD/ 
DVD-Rom). Infine, come ultimo consi- 
glio, ricordati di attivare la funzione 
S.MAR.T. (Self-Monitoring Analysis and 
Reporting Technology) di controllo dei 
dischi rigidi integrata già nel BIOS della 
tua scheda madre. In questo modo, il 
sistema ti avviserà subito dopo l'avvio di 
eventuali situazioni critiche. 



*v 



Maxtor Maxtor Maxtor ST31 

EJ 6V300F0 



Brief Info 
Extended 
5.M.A.R.T 

Log 



lJ Bri* Info *■ Extended Info 5.M.A.R.T ^ Health ;j Log 

Precision 

■ »« 



25<ft 



Known u 



There are no I his hard drive. 






•alth status 



Nearest T.E.C, 



N/A 



N/A 



Maxtor 6Y120L0; 120,1GB; [5er. ■ :] 5.M.A.R.T. enabled 



Programmi come HDD Health sono molto utili per evitare di ritrovarsi con l'hard disk 
inutilizzabile. Teniamolo sempre attivo nel nostro sistema! 



Win Magazine Marzo 2007 I 



Mailbox 



!é*'2r*'\ Sicurezza 




proteggersi 
dalle nuove 



UN DIALER 
IMMORTALE 

Utilizzo una connessione a Internet 
con linea ISDN. Tempo fa ho rifiuta- 
to un certificato digitale: da allora, 
dopo circa 20 secondi che sono col- 
legato, cade la linea. Nell'elenco del- 
le connessioni ne è comparsa una 
chiamata ENTER che propone, co- 
me numero telefonico, solo il 5. La 
elimino ma ricompare in automati- 
co. Dopo tante ricerche ho trovato 
nei file temporanei due cartelle so- 
spette contenenti il file 5[l].exe. Le 
ho eliminate, insieme con tutti i ri- 
ferimenti nel registro di Windows. 
Ho eseguito anche diverse scansio- 
ni con vari antivirus e antispyware, 



ma senza trovare nulla. Al riavvio, 
ritorna la connessione pirata! 
Cos'altro posso fare? 

Salvatore 

Purtroppo ti sei imbattuto in un dialer 
che si è installato tramite quel certifi- 
cato, nonostante tu abbia rifiutato di 
scaricarlo sul tuo computer. Probabil- 
mente, l'avviso di protezione che ti è 
comparso a video era ingannevole, 
dove il Sì e il No erano fasulli e basta- 
va cliccare in un punto qualsiasi della 
schermata per fare partire l'installazio- 
ne del software gonfiabollette. Ti sa- 
rebbe bastato chiudere la finestra dal 
task manager, invece di cliccarci sopra. 
Ma non possiamo escludere, comun- 



o Windows 2000 
e Windows XP 

Supporr ed web browsers: 

o Microsoft Internet Explorer 6 or higher 
o JavaScript n&eds to ne enaWed 
■: You n&ed to have ActiveX enabled 

The F-Secure Online Scanner works with default Internet 
Explorer settings (Internet zone - Medium secunty level) 
lf you nave changed them you niay enable ActiveX and 
JavaScript froin Tools-s Internet Options->Security- 
>Custom Level 

Note: lf JavaScnpt and ActiveX were disabled for security 
reasons please remember the restore your originai 
settings after scanning 

You may download the latest version of Internet Explorer 
from Microsoft 

3. Start your scan 

When you start F-S ecure Online Virus Scanner il unii prompt 
you to accept the certificate and the license terms to instali the 
tool 

Start the scan by clicking this button 
Start scanning 



■ I dialer sono una brutta bestia da 
di scansione on-line di F-Secure (www.f- 
dei software gonfiabollette. 



Una mano, in questo senso, ce la offre il sistema 
secure.it), in grado di debellare la maggior parte 



que, che il certificato sia riuscito a bu- 
care le difese di Windows: il che, for- 
se, significa che non hai installato tut- 
te le patch di sistema rilasciate da Mi- 
crosoft. Poiché usi una connessione 
dial-up e non ADSL corri il rischio che 
il dialer si connetta a un numero di te- 
lefono costosissimo (in alcuni casi la 
spesa può arrivare a 3 euro al minuto). 
In realtà, il pericolo lo corrono anche 
gli utenti ADSL, perché dialer come 
questo sono in grado di buttare giù la 
connessione e utilizzare eventuali mo- 
dem analogici lasciati collegati al PC. 
Queste bestiacce si nascondono, in 
genere, nei file temporanei di Windows 
o di Internet Explorer. Per cancellare 
tutta questa spazzatura, puoi utilizza- 
re il software Atf (lo trovi nella sezione 
Antivirus&Sicurezza del Win CD/DVD- 
Rom), avendo l'accortezza di utilizzar- 
lo da modalità provvisoria. Poi potresti 
eseguire una scansione on-line con 
un antivirus che si è dimostrato effi- 
cace contro dialer come il tuo: F-Se- 
cure. Collegati al sito http://support.f- 
secure. com/enu/home/ols.shtml e 
clicca su Start Scanning. Poi, nella bar- 
ra gialla che compare in Internet Ex- 
plorer subito sotto la barra degli indi- 
rizzi, seleziona Installa Actìve X. Al ter- 
mine, procedi con Accept e poi con Full 
System Scan. Esiste, comunque, anche 
una procedura manuale di pulizia del 
sistema: fai analizzare il tuo sistema 
da HijackThis! (lo trovi nella sezione 
Antivirus&Sicurezza del Win CD/DVD- 
Rom) e cancella (premendo il tasto Fix 
iti) le voci sospette che rimandano al 
file 5.exe e alle cartelle che hanno no- 
mi analoghi e archiviate nei file tem- 
poranei. Per conoscere la lista esatta 
dei file da eliminare, collegati al sito 
www.hijackthis. de/it e, nel campo di 
testo Potete copiare il vostro file di log in 
questa casella di testo, incolla il file di 
log generato da HijackThis! in seguito 
alla scansione del sistema e clicca su 
Analizza. 

UN TROJAN 
NEL KEYGEN 

Nel momento in cui avvio il PC, ap- 
pena il desktop si completa di tutte 
le icone mi compare un messaggio 
dell'antivirus AVG: VIRUS DETEC- 
TED WHILE OPENING FILE: 
C:\Programmi\file comuni\sy~ 
stem\NIK.exeTROJANTO VAULT. 
Quando però provo a mettere il file 



in quarantena o ad eliminarlo, mi 
compare un altro avviso: 
REQUESTEDACTION IS NOTAVAI- 
LABLE FORTHIS OBjECT.ACCESS 
TOTHE FILE HAS BEEN DENIED. 
Ho provato ad eseguire una scan- 
sione del sistema con un altro anti- 
virus e con un antispyware, ma non 
mi segnalano il file come malware. 
Cosa mi suggerite di fare? 

Francesco 

Il tuo antivirus ti segnala la presenza di 
un trojan all'interno del file NIK.exe, 
che ricorda molto da vicino un keygen 
del gioco Warcraft 3 nominato in 
NYK.exe. Probabilmente di tratta di un 
falso allarme, perché non risultano vi- 
rus che creino quel file: non è raro, in- 
fatti, che gli antivirus confondano alcuni 
programmi che eseguono operazioni 
particolari nel sistema (ma anche crack 
e keygen per giochi e software) con 
pericolosi virus, perché lasciano Im- 
pronte" simili. Per sicurezza, prova a 
eliminare il file manualmente dalla car- 
tella che ti viene indicata nel messag- 
gio di avviso dell'antivirus. Non ci rie- 
sci e Windows ti dice, come AVG, che 
l'accesso al file è negato? Usa Unlocker 
(lo trovi nella sezione (Sistema del Win 
CD/DVD-Rom). Dopo averlo installato, 
clicca con il tasto destro del mouse sul 
file: dal menu contestuale che appa- 
re, seleziona la voce Unlocker e quin- 
di clicca su Sblocca tutto. Riprova infi- 
ne a eliminare il file. 



IL CERTIFICATO NON 
E RICONOSCIUTO 

Collegandomi ad un sito Internet ed 
effettuando una registrazione ai suoi 
servizi è comparso a video uno stra- 
no messaggio di avviso che mi infor- 
mava del fatto che era impossibile ve- 
rificare l'autenticità della pagina Web 
liste.apf.it. Cosa significa? Rischio 
forse di infettare il computer se con- 
tinuo a navigare sul sito? 

Giovanni 

Tranquillo, non corri il rischio di rimanere 
vittima di qualche pericoloso virus. 
Semplicemente, il browser non si fida 
del sito liste.apf.it perché non lo trova 
tra quelli che riconosce come affidabili 
in base ad uno specifico certificato di- 
gitale. L'indirizzo liste.apf.it rimanda, in 
realtà, all'home page di un'azienda 
che, probabilmente, è sponsor pub- 



Win Magazine Marzo 2007 



Mailbox 



Sito web certificato da un'Autorità di Certificazione sconosciuta 



Impossibile verificare l'identità di liste.apf.it come sito affidabile. 

Possibili cause di questo errore: 

- Questo browser non riconosce l'Autorità di Certificazione (CA) che ha emesso il certificato 
del sito. 

- Il certificato del sito è incompleto a causa di una configurazione errata del server. 

- 5i è connessi a un sito che dice di essere liste, apf.itj probabilmente per ottenere 



informazioni personali. 

Contattare il webmaster per informarlo del problema. 



Prima di accettare questo certificato lo si dovrebbe esaminare attentamente. Si intende 
accettare questo certificato allo scopo di identificare il sito web liste.apf.it? 



Esamina certificato.. 



O Accetta questo certificato in modo permanente 

(.+'• Accetta questo certificato limitatamente a questa sessione 

O Non accettare questo certificato e non connettersi a questo sito web 



OK 



Annulla 



■ Grazie ai Certificati digitali possiamo scoprire l'attendibilità dei siti Web visitati: un modo 
efficiente per non rimanere vittime di possibili truffe on-line. 



blicitario del sito da te visitato. Ti sei 
dunque imbattuto in un controllo di 
sicurezza eseguito dal tuo browser. 
Tieni conto, però, che l'avviso non ti 
dice che il sito è inaffidabile, ma solo 
che non ci sono prove della sua at- 
tendibilità. Nel tuo caso, si tratta di si- 
curo di un falso allarme. Visto che è 
un sito esterno a quello a cui ti sei col- 



legato, non hai bisogno di questo cer- 
tificato per procedere con la naviga- 
zione: spunta quindi la voce Non ac- 
cettare questo certificato e non connet- 
tersi a questo sito web confermando 
con OK. A parte il caso specifico, co- 
munque, il controllo di sicurezza dei 
siti Web bastato sull'analisi dei certifi- 
cati digitali è molto importante, per- 



ché aiuta a mettersi al riparo dalle truf- 
fe on-line sempre più frequenti su In- 
ternet. 



NON RIESCO A USARE 
L'ANTITROJAN 

Nel numero di Ottobre 2006 della 
rivista, a pag. 26, si parla del trojan 
ICQCHK.exe e di come eliminarlo con 
il programma Regrun Reanimator. 
Essendo anche il mio PC infetto da 
questo virus ho seguito i vostri sug- 
gerimenti. Quando però vado ad ar- 
chiviare nell'hard disk il file di ag- 
giornamento icqchkkill.rnr che voi 
consigliate di scaricare dalla Rete, il 
computer mi dice che è già presen- 
te. Se decido di sovrascriverlo, il si- 
stema risponde che è impossibile e 
genera un file .tmp. Qual è Terrore 
che commetto? 

Paolo 

Per prima cosa, installa il tool Regrun 

Reanimator (lo trovi nella sezione An- 

tivirus&Sicurezza del Win CD/DVD- 

Rom). 

Poi collegati a www.greatis.com/ 

security/ICQCHK.exe%20MSX.DLL%20 



remover.htm. Non puoi, però, limitar- 
ti a cliccare sul link icqchk_kill.rnr. da- 
ta la particolare natura del file, infat- 
ti, non parte il download, ma si apre 
una nuova pagina Web con un lista- 
to di comandi. Invece, clicca con il pul- 
sante destro del mouse sul nome del 
file e scegli, dal menu contestuale, la 
voce Salva oggetto con nome se usi In- 
ternet Explorer, oppure Salva destinazione 
nel caso di Mozilla Firefox. Se il siste- 
ma ti dice che il file già esiste, scegli 
un'altra cartella dove salvarlo. Riavvia 
quindi il computer in modalità prov- 
visoria. Come? In Start/Esegui scrivi 
Msconpg e da Bootini clicca su Safe- 
boot, poi su OKe riavvia. Fai partire il 
programma Regrun Reanimator, clic- 
ca sulla voce di menu in alto Reanimator, 
quindi su Execute Reanimator job dal 
menu a tendina che si aprirà. Ti verrà 
chiesto di selezionare il file che hai 
appena scaricato (il quale contiene 
solo una lista di comandi che can- 
cellano le tracce del trojan). Dopo qual- 
che secondo, tutte le tracce del trojan 
verranno cancellate dal tuo sistema. To- 
gli la spunta dall'opzione Safeboot in 
Msconfige riavvia per rimettere le co- 
se a posto. 




WINDOWS MEDIA 
PLAYER NON SI 
INSTALLA PIÙ 

Ho disinstallato la versione di Win- 
dows Media Player integrata in Win- 
dows XP Quando tento di reinstal- 
larlo, nella versione 11, appare il 
messaggio Questa versione di 
Windows Media Technologies 
non è compatibile con la ver- 
sione di Windows in uso. Ho 
provato con la versione 10 e con la 
7, ma il problema è sempre lo stes- 
so. A cosa può essere dovuto? 

Antonio 

Di solito, la causa è un file corrotto. Spostati 
nella directory C:\Windows\ServicePack- 



«nostro 
tecnico 

Audio&Video 
risponde... 



FilesM386 e copia il file wmploc.dll; quin- 
di incollalo in C:\Windows\System32. Se 
non trovi la libreria nella cartella, puoi pre- 
levarla direttamente dal CD d'installazio- 
ne di Windows: dal prompt dei comandi 
digita expand E\I386\WMPL0CDL_ 
C\Windows\System32\WMPLOC.DLL 
Riavvia il computer ed esegui di nuovo 
l'installer di Windows Media Player. In al- 
ternativa, accedi a Start/Pannello di con- 
trollo/Installazione applicazioni/Aggiun- 
ta componenti Windows e rimetti la spun- 
ta sulla voce Windows Media Player. In que- 
sto modo recuperi la versione 9 del player 
multimediale integrata in Windows XP e 
dovresti anche ripristinare tutte le versio- 
ni funzionanti dei relativi file. Quindi prova 
ad installare nuovamente la versione 11. 



FILM A SCATTI 

Alcuni video scaricati con eMule si 
vedono bene, mentre in altri la vi- 
sione è tutta a scatti anche se l'au- 
dio è buono. Perché? 

Paolo 

È probabile che tu abbia problemi con 
alcuni codec audio/video installati nel 
PC piuttosto che con altri. Per esempio, 
quelli DivX funzionano bene, mentre 
quelli XviD no (o viceversa). Così i film 



compressi con il primo codec non pre- 
sentano problemi di visualizzazione. Per 
scoprirlo, dai in pasto a Gspot (lo trovi 
nella sezione Audio&Video del Win 
CD/DVD-Rom) uno dei film che va a scat- 
ti. Verifica, nella sezione Video, quali Co- 
dec vengono utilizzati per il film, clic- 
cando su Compatible codec installed e di- 
sinstallali da Pannello di controllo/Instal- 
lazione applicazioni. Quindi, scarica la 
versione aggiornata del codec diretta- 
mente dal Web e reinstallalo. 



Path |incipes,a Mononoke (DVD ripj.avi 



Size JS1 5 MB (or 335 1 66 KB or 855.21 [ 



Ì 



Stat | File Le ; more info...] | 



Streann T;, 



Tvpe |OpenDMLAVI IMRR 

l/L |5 vid frames (200 ms) Split: Yes 



4CC|DIV3 



Name | DivX 3 Low-Motion 



v:.-.- 



Runtime|02:07:01 (130, 



Bitratej738kb/s FPS 



Conrmnents / Metadata 



Code 
JUNK 



(ASCII ir 



Contents 
AVI plugin re 



□ 
□ 



e info...) | 



: 

DivX Decoder Filler 
ffdshow MPEG-4 Video Dee 



DirectShow is apparenti^ able to | 
below).. 

Name 0x005 ^ ,. i, jiilvlu.hm l-l^ i .-uy 



Stat | 3 con" ; ?s installed | 

B itrate |96 kb/s (48/ch stereo) CBR Fs|48000 Hz 



■•■ ; ■-:■ 



|Render| Video S re Type |4cc: DIV3 



li Src 



Vidpn Pflfh 



Gspot è in grado di individuare i codec utilizzati per la conversione di un filmato. Possiamo così 
installare quelli necessari affinché il video venga e 



Win Magazine Marzo 2007 I 



Mailbox 




Office: il problema., 
la nostra soluzione 



che esegue una scansione del siste- 
ma e ti suggerisce eventuali aggior- 
namenti disponibili. Il nostro consiglio 
è quello di non farti mai mancare i ser- 
vice pack rilasciati periodicamente. 



L'update della suite Office è necessa- 
rio sia per trovare la soluzione a bug co- 
me quello in cui ti sei imbattuto, ma 
anche per aumentare la sicurezza con- 
tro eventuali virus. 



BUFFER OVERRUN 
IN WORD 2003 

Quando lavoro con Word 2003 al- 
l'improvviso appare questo mes- 
saggio: Microsoft Visual C++ runti- 
me library buffer overrun detected! 
program:...programmi\microsoft of- 
fice\OFFICEI l\ WINWORD.EXE. 
Se clicco su OK (l'unica scelta pos- 
sibile) l'applicazione viene chiusa, 
perdendo così tutti i dati. 

Angelo 

È un vecchio bug presente nelle libre- 



rie del correttore ortografico. La soluzione 
ce da tempo, ma a quanto pare non 
sei solito frequentare l'home page del 
servizio Office Update reso disponibi- 
le da Microsoft. Un errore, purtroppo, co- 
mune a molti. 

Vai sul sito http://office.microsoft.com/ 
it-it/downloads/maincatalog.aspx:se 
utilizzi come browser Internet Explo- 
rer verrà mostrata la barra degli ag- 
giornamenti, subito sotto quella degli 
indirizzi. Cliccaci sopra, seleziona la vo- 
ce Installa controllo ActiveX e poi premi 
il pulsante Installa per installare un tool 



Microsoft Office Dotiate 



■;:<■-:: *c fcJ BMHN elettro it 



Office Update è una delle funzionalità meno utilizzate della suite Microsoft: 
eppure, il più delle volte, fornisce la soluzione giusta per risolvere molti dei problemi 
di funzionamento delle varie applicazioni integrate in Office. 




Giochi: i trucchi 
del videogamer 



TUTTI I GIOCHI 
DI WINDOWS XP 

Gentile redazione, non so per qua- 
le strano motivo sul mio computer 
non sono disponibili i giochi in do- 
tazione al sistema operativo. Come 
posso ripristinarli? 

Antonio 

I vari componenti di Windows XR gio- 
chi inclusi, possono essere aggiunti an- 
che dopo aver installato il sistema ope- 



rativo. Da Start/Pannello di controllo, clic- 
chiamo due volte sull'icona Installazio- 
ne applicazioni. Successivamente, se- 
lezionando la voce Installazione com- 
ponenti di Windows, si accede alla scher- 
mata Aggiunta guidata componenti di 
Windows. Evidenziando la voce Acces- 
sori e utilità e cliccando su Dettagli, è 
possibile spuntare la voce Giochi. Con- 
fermiamo la scelta cliccando su OK e suc- 
cessivamente su Avanti, i giochi ver- 
ranno installati. 



EMULARE LA PSP 
SUL COMPUTER 

Volevo sapere se era possibile, in- 
stallando un apposito programma, 
far funzionare i giochi per la Sony 
Playstation Portable sul PC. 

Stefano 

Purtroppo la cosa non è fattibile. Ci so- 
no in giro programmi detti emulatori 
della PSP ma non funzionano con le 
immagini ISO dei giochi commerciali, 



bensì soltanto con quelli cosidetti "ho- 
mebrew", cioè amatoriali. Va detto inol- 
tre che sarebbe comunque illegale 
emulare sul proprio computer di casa 
giochi commerciali ancora coperti da 
copyright: così facendo, infatti, si fini- 
sce diritti nel pericoloso mondo della 
pirateria informatica. In ogni caso, su 
PC ci sono programmi per emulare 
console più vecchie che appartengo- 
no alla generazione precedente a quel- 
la della PSP 



MA PER CHI? 



* 



Componenti di Windows 



Per aggiungere o rimuove 

è ombreggiata, sarà instai 

É*« Dettagli 

Componenti: 



y [^Aggiorna certifica 
^ Altri servizi di gesl 
• ^ Internet Explorer 
i»MRN Fvnlnrer 

Descrizione: Accessorie 



fiHffffHffTSl 




ielativa. Se 

. .....■.....;■ ■ . . ;-:: : ■ ■ .. ' . i'.,1 : • : ' -.; 

■ ■ ■ .. 
:. ■■'"•' - ' .■: ■' '■'-' ' ■• ' 

bJ Giochi 12,1MB 



■■:■■„> ••:■• '■- < •: ■ ' 
Spazio disponibile sull'unil Descrizione: Accessori e altre utili applicazioni per Windows. 




:i : >.. ■■■'-:■: ' 



0,0 MB 
14483,1 MB 



• -" 



Grazie al tool Installazione componenti di Windows è possibile installare, in ogni 
momento, le utility e i giochi inclusi nel sistema operativo. 



Per ottenere una risposta precisa in tempi brevi invia 
le tue richieste di assistenza in modo mirato. 



1) ASSISTENZA TECNICA 

Problemi con il computer e Internet? Difficoltà a mettere in pratica un articolo? 
Vuoi qualche chiarimento su come funziona questo o quel software presente 
sul CD/DVD-Rom? 

Scrivi a winmag@edmaster.it 

2) ABBONAMENTI 

Vuoi sapere come ci si abbona a Win Magazine? Sei già abbonato ma 
non hai ancora ricevuto qualcuna delle copie che ti spettano? 
Scrivi a abbonamenti® edmaster.it 

3) CD/DVD- ROM 

I supporti allegati alle versioni Base, Plus, DVD e Gold non funzionano 
e vuoi sapere quali sono le modalità per richiedere la sostituzione? 
Scrivi a servizioclienti@ edmaster.it 

4) LE TUE IDEE 

Hai suggerimenti per un articolo che ti piacerebbe vedere pubblicato 
sulla rivista? Vorresti collaborare con la redazione per offrire il tuo contributo 
a Win Magazine? 
Scrivi a winmagidee@edmaster.it 



I Win Magazine Marzo 2007 



Una risposta a tutto 



Giochi 



La voce nei videogiochi 

V Vorrei chattare con gli amici durante le partite on-line in 
multiplayer ma il gioco non lo consente. Cosa posso fare? 

S Gioco in vivavoce utilizzando Skype ma il PC rallenta. 
Mi potete consigliare un'alternativa? 



SERVE A CHI... 

• ... vuole aggiungere la chat 
vocale ai videogiochi 

• ... ha una connessione a banda 
stretta 



Da diversi anni il gioco on-line ha preso il sopravvento 
sulle partite in single player, complice il fascino di 
poter sfidare amici ed avversari reali. Con le console di 
ultima generazione possiamo interagire in vivavoce con 
i nostri rivali, ma la maggior parte dei giochi per PC sup- 
portano solo la chat testuale, piuttosto scomoda in si- 
tuazioni frenetiche. Un rimedio a questa limitazione 
consiste nell'utilizzo di un programma come Skype, ma 
l'occupazione di banda può creare problemi a chi non 
dispone di una linea ADSL. La soluzione è Teamspeak, 
un software estremamente leggero che ci consente di 
restare in contatto con il gruppo di gioco durante tutta la 
partita: non dobbiamo fare altro che creare un server di 
chat e fornire un account ai nostri amici. Il grande van- 
taggio rispetto ad altri programmi simili è che i proto- 
colli usati per la comunicazione sono efficienti e com- 
patti e non vanno a rallentare il gioco, anche con 16 gio- 



catori in contemporanea! Inoltre potremo non solo crea- 
re canali tematici, ma anche protetti con password o 
moderati da altri utenti detti operatori". 

Creiamo il nostro primo server 

Teamspeak viene distribuito in due versioni, Server e 
Client: a noi servono entrambi mentre i nostri amici ne- 
cessitano solamente della seconda. Al termine dell'in- 
stallazione avviamo il modulo server dal menu StartJTeam- 
speak2 RC2/Teamspeak2 Server. Ci verranno forniti i 
dati dell'utente amministratore admin, che utilizzeremo 
per creare gli account, e dell'utente superadmin, ne- 
cessario se vogliamo cambiare parametri avanzati co- 
me le porte di connessione. Clicchiamo quindi con il 
tasto destro sull'icona di Teamspeak Server presente 
nella system tray di Windows, vicino all'orologio di sistema, 
e scegliamo Admiritstiation. Nella pagina che ci viene pre- 
sentata nel browser clicchiamo sul link AdminlOient 
Login e autentichiamoci con l'utente admin. Andiamo 
nella sezione Server Settings e impostiamo un nome 
e una password per impedire agli utenti indesiderati di 
unirsi alla nostra chat privata. Clicchiamo Save, andiamo 
in User Manager e creiamo il nostro account persona- 
le mettendo la spunta su ServerAdmin, in modo da di- 



sporre di privilegi amministrativi. Da questo momento non 
ci serve nient'altro che il clienti dopo esserci autentica- 
ti possiamo registrare nuovi account, agire sugli altri 
utenti già registrati selezionandoli con il tasto destro del 
mouse e creare nuovi canali dal menu Channels. 



^SÉT \ IL SOFTWARE COMPLETO SUL 0CD0DVD 

ìa J TeamSpeak 2.0.32.60 è presente nella sezione Giochi I 



PROBLEMI PI CONNESSIONE? 

Per le comunicazioni tra gli utenti registrati, Team- 
speak usa una porta UDP impostabile dalla sezione 
Server Confìguration, autenticandosi come superad- 
min. Se gli amici hanno problemi a collegarsi al nostro 
server probabilmente dovremo inoltrare la porta sul 
router ADSL. Accediamo col browser alla pagina di am- 
ministrazione del dispositivo e creiamo una nuova re- 
gola di tipo NATo Port Forwarding per la porta UDP 
scelta: la procedura è la stessa già seguita per eMule 
(vedi Win Magazine 93). Ricordiamo inoltre che pur 
avendo un contratto ADSL fiat cambiamo IP ad ogni 
connessione e dovremo sempre segnalare il nostro 
nuovo indirizzo agli amici di chat Oppure registrare un 
dominio statico su www.no-ip.com o www.dyndns.org. 



Ecco come gli amici accedono al nostro server 



jtfMAk^lb ferver 

- H Default (RD) 

£, mak77 (R SA) 




Server: 

MAK77 TS Server 

Server IP: 

localhost:8767 
(127.0.0.1:8767) 

Version: 








Login Nanne: 




ìsage: 


pippo 




Password: 








check 


Password Check: 








ServerAdmin 


Cancel 


| Register 



1 Prima di tutto creiamo gli account dei nostri amici. Col- 
leghiamoci con il client di Teamspeak al nostro ser- 
ver e dal menu Self scegliamo Admin register Player With 
Server. Inseriamo un nome utente e una password e 
clicchiamo Register. 

















yiliriliÉlììfl ^HLJ 






Server address: 


J^^^^H urq:R7b7 






Nickname: 






jpippo 






Login Nanne (optional): 
pippo 








Password: 




Connect Cancel 







2 Comunichiamo agli altri giocatori i dati di accesso via 
e-mail o anche attraverso lo stesso skype. L'ami- 
co installa e avvia Teamspeak Client, va nel menu Con- 
nection e sceglie Quick Connect. Quindi, dopo aver in- 
serito i dati, clicca Connect. 



<£ MAK77 TS Server 
Default (RD) 
fe, Pippo (R) 



Server: 

MAK77 TS Server 



mi m* 



ndMethod 
Push to talk None 



Activation 

■ ' ii.-.- i 



5 Se tutto è stato ben configurato, ci ritroveremo tut- 
( ti all'interno del canale principale del server. Pos- 
siamo allora regolare con attenzione i parametri au- 
dio da SettingsISound Input/Output Settings e iniziare 
a giocare in multiplayer ma... col vivavoce! 



I Win Magazine Marzo 2007 



Una risposta a tutto 



Sistema 



E tu sei pronto per Vista? 

V Non riesco ad utilizzare l'interfaccia grafica Aero 

del nuovo sistema operativo. Perché? 
S Ho installato CloneDVD sul mio computer con Vista, 

ma non funziona. Come mai? 



SERVE A CHI... 

• ... vuole aggiornare il PC con 
Windows Vista 

• ... vuole usare i suoi vecchi 
software su Vista 



lindows Vista è arrivato, questo si sa! Certo, i re- 
' quisiti hardware necessari per farlo funzionare 
al meglio non sono "popolari". Si parla di due diversi 
tipi di configurazione che garantiscono all'utente di 
apprezzarne tutte le meraviglie: il computer Vista Ca- 
patale è quello con i requisiti minimi indispensabili e de- 
ve avere almeno una CPU a 800 MHz, 512 MB di RAM 
e una scheda grafica che supporta le DirectX 9; quel- 
lo Vista Premium Ready, in grado di far funzionare Vi- 
sta a tutta forza, deve avere un processore ad alme- 
no 1 GHz, 1 Gigabyte di memoria e una scheda grafi- 
ca che supporta la DirectX 9 dotata di 128 MB di RAM. 

OK, il PC è quello giusto 

Confusi da tutte queste specifiche hardware? Nessun 
problema: Microsoft ha rilasciato gratuitamente Win- 



dows Vista Upgrade Advisor (scaricabile dal sito Web 
www.microsoft.com/windowsvista/getready/ 
upgradeadvisor/default.mspx), un software per Win- 
dows XP in grado di testare il nostro computer e dirci 
se Vista vi potrà girare senza problemi. Terminata que- 
sta verifica, assicuriamoci che i programmi che già uti- 
lizziamo in Windows XP siano pienamente compati- 
bili con il nuovo sistema operativo. Vista rappresenta, 
infatti, un grande salto in avanti rispetto ai preceden- 
ti sistemi operativi Microsoft. Tutto ciò comporta che i 
programmi compatibili con le versioni precedenti di 
Windows sono stati suddivisi in funzionanti, funzionanti 
con qualche problema e non funzionanti. In linea di 
massima, la maggior parte dei software sviluppati per 
Windows XP funzioneranno anche in Windows Vista, 
mentre quelli sviluppati originariamente perversioni pre- 
cedenti del sistema operativo, in particolare per i vec- 
chissimi Windows 95/98, potrebbero dare parecchi 
problemi. La situazione più grave si presenta, in par- 
ticolare, con alcuni programmi di masterizzazione: Clo- 
neDVD 2.9.0.1 in versione a 64 bit, ad esempio, non si 
installa su Windows Vista, e lo stesso dicasi di AnyDVD 
6.0.8.5. Nero 7 Premium Edition, invece, può essere in- 



stallato ma solo seguendo una complessa procedu- 
ra. Anche i videogiochi Second Life e Sacred hanno 
pesanti problemi con Vista: il primo non riconosce la 
scheda grafica del computer, mentre il secondo lo 
manda in crash. Notizie migliori per i giocatori di Civi- 
lization IV Sid Meier's Railroads! 1.1, City of Heroes e 
Max Payne: questi giochi, infatti, rientrano nella cate- 
goria dei "funzionanti con qualche problema". Per co- 
noscere la lista completa di compatibilità possiamo 
comunque collegarci a www.iexbeta.com/wiki/ 
index.php/Windows_Vistì SoftwareCompatibility IkL 

INSIEME APPASSIONATAMENTE 

Windows Vista è disponibile in diverse edizioni suddi- 
vise in due categorie. Quella di base, per la quale è 
sufficiente un PC di tipo Vista Capable, include Win- 
dows Vista Home Basic e non è dotata dell'interfac- 
cia grafica Aero. Presente, invece, nelle altre quattro 
versioni di Vista: Home Premium, Business, Enterpri- 
se e Ultimate. Poiché Aero rappresenta la principale 
innovazione del nuovo sistema operativo, se il nostro 
computer non è Vista Premium Ready è bene pensare 
di procedere all'upgrade solo dopo un eventuale ag- 
giornamento hardware della macchina. 



Verifichiamo se il nostro computer è compatibile con Windows Vista 




IDopo aver scaricato Vista Upgrade Advisor clic- 
chiamo due volte sul file d'installazione. Nel no- 
stro computer potrebbe non essere installata una li- 
breria necessaria al suo funzionamento: se così fosse, 
comparirà un pannello di avvertimento nel quale bi- 
sogna cliccare su Download and instali msxmló.msi. 



Verrà avviato il browser e caricata una pagina Web 
mm dove cliccare, in basso, su Download, in corri- 
spondenza del primo file scaricabile della lista: av- 
viamolo poi con un doppio clic, quindi clicchiamo su 
Next, selezioniamo / accept, clicchiamo ancora su 
Next due volte, poi su Instali e su Finish. 



3 Avviamo di nuovo l'installazione di Vista Upgrade 
Advisor: clicchiamo Next, spuntiamo lAgree, anco- 
ra Next tre volte e poi dose. Premiamo Start Scan, at- 
tendiamo la fine del test e clicchiamo su See Detaiis 
per verificare se il PC è compatibile con Vista e, in caso 
affermativo, con quale versione. 



I Win Magazine Marzo 2007 



Prodotti 



PC Media Center I Monitor LCD 



Crea la tua casa digitale 

Collegalo alla TV, impugna il telecomando e avrai tutto ciò che serve per apprezzare 



i contenuti multimediali 



PC MEDIA CENTER 

ASUSASTEIOD22 

CARATTERISTICHE 

• Processore: Intel Conroe E6300 
1.86 GHz 

• Memoria: 1 GB DDR2 

• Hard Disk: SATA 250 GB 

• Masterizzatore: DVD 16X Dual 
SuperMulti 

• Scheda Audio: Integrata Intel HD 
Azalia 71 

• Scheda Video: NVIDIA nForce4 7600 
256 MB 

• Sistema operativo: Windows XP 
Media Center 

• Extra: lettore memory card 13 in 1, 
Tuner TV analogico/digitale, teleco- 
mando, tastiera e mouse wireless, 
Wi-Fi, uscita HDMi 

• Garanzia: 2 anni 

INFO 

CONTATTA: Asus 
Tel. 199 400089 
SITO INTERNET: www.asus.it 




te problema! Puoi installarlo per- 
sino in verticale. Il prezzo non è 
basso, ma se vuoi il massimo 
qualche sacrificio è d'obbligo. 



CTHIIMHf. 

Convenienza 
Caraneristiche 
Innovazione 



9 

IO 

9 



Nasconde le interfacce 
Audio/ Video analogiche 
e digitali. Inoltre, 
permette di accedere 
al lettore di 
memory card 



integrato nella tastiera 
Wireless in modo da 
evitare l'uso del mouse 
e avere una maggiore 
libertà di movimento. 
Lo usi come sul notebook 



Permette di gestire tutti contenuti multimediale del PC come 

su un qualsiasi lettore da tavolo: non devi far altro che 

collegare il Media Center al televisore 



If Asus Asteio D22 è una vera 
■ e propria scatola delle me- 
raviglie: qualsiasi cosa desideri lui 
la fa. Vuoi guardare i program- 
mi TV? Con il doppio tuner ana- 
logico/digitale potrai non solo 
gustarti tutta la programmazio- 
ne televisiva, ma sarai anche in 
grado di registrare un evento, ad 
esempio sportivo, mentre ne stai 
guardando un altro. Vuoi navi- 
gare su Internet? Con la con- 
nessione Wi-Fi potrai farlo da 



qualsiasi stanza della casa e 
senza dover collegare alcun ca- 
vo. Ami il cinema? Sfrutta la con- 
nessione HDMI per riprodurre i 
film in alta definizione con tan- 
to di audio multicanale, proprio 
come al cinema. E se non sei 
molto pratico di computer e pro- 
grammi, col telecomando in do- 
tazione e il sistema Media Cen- 
ter potrai gestire ogni funzione 
senza alcun problema. Tutto è sta- 
to progettato per rendere 



l'esperienza Audio/Video an- 
cora più coinvolgente. 

Muscoli nascosti 

Questo sistema non solo è 
bello e versatile, ma anche 
molto potente, grazie all'uso 
di un processore Dual Core e 
all'ampia memoria a disposi- 
zione. Se vuoi dilettarti con i 
giochi di ultima generazione 
puoi contare sulla scheda vi- 
deo da 256 MB. Con l'Asteio, poi, 



potrai riversale foto e video su DVD 
in modo semplice e veloce: in- 
tegra ogni tipo di interfaccia ed 
ha un lettore di memory card 
per le schede delle digicam. Inol- 
tre, se ami il silenzio sei a ca- 
vallo. Il sistema di raffreddamento 
interno usa infatti dei dissipato- 
ri con heat-pipe, per garantire il 
massimo dell'efficienza abbat- 
tendo il livello di rumorosità. 
E se in salotto non hai spazio e 
non sapresti dove riporlo, nien- 



VOTO FINALE 



Un Media Center bello e completo. 
Si integra in qualsiasi arredamen- 
to e, grazie all'interfaccia HDMI, 
può essere collegato al TV al 
Plasma o all'LCD ad alta definizio- 
ne. Ti permette, inoltre, di naviga- 
re su Internet senza fili ed è gesti- 
bile direttamente dalla poltrona. 



IN ALTERNATIVA 

SONY VAIO 
VGX-XL201 

È simile all'Asteio nelle forme e nella 
configurazione hardware, ma costa 
un po' di più. In compenso è fornito 
di una completa dotazione software 
con la quale è possibile masterizza- 
re DVD, editare foto e video, nonché 
mettere il sistema al sicuro da ogni 
inconveniente. Al monitor, però, devi 
pensarci tu. 

CONTATTA: Sony -Tel. 02 618381 
SITO INTERNET: www.sony.it 
PREZZO: € 1.599,00 IVA inclusa 





magini da favola in HD 



MONITOR LCD 

DELL2707WFP 

INFO 

CONTATTA: Dell - Tel. 02 69682111 
SITO INTERNET: www.dell.it 
I I 

Il compagno ideale per ogni 
sistema multimediale. Que- 
sto monitor LCD ha una diago- 
nale di ben 27" e una risoluzio- 
ne di 1.920 x 1.200 pixel che ti 
permetterà di cosjiere anche il mi- 



nimo dettaglio e di visualizzare 
i film in alta definizione. Il pan- 
nello UltraSharp abbinato alla 
tecnologia TrueColor esalta i co- 
lori per un'esperienza visiva bril- 
lante e naturale. Col formato Wi- 
descreen potrai sfruttare meglio 
l'area di lavoro, mentre la qua- 
lità delle immagini è assicurata 
dall'ingresso video digitale Per ot- 
timizzare lo spazio sulla scriva- 
nia ti mette a disposizione an- 
che un lettore di memory card 



e un hub USB. Lo puoi collega- 
re anche ad altre sorgenti video 
come un lettore DVD o un VCR 
e, grazie all'eccezionale contra- 
sto e all'ottima luminosità, è per- 
fetto per gustarsi un film a scher- 
mo intero come al cinema. 



cthumh™ 


Convenienza 


8 


Caraneristiche 


10 


Innovazione 


9 



VOTO FINALE 



Win Magazìne Marzo 2007 



Mini PC I Stampante fotografica I Mouse 



Prodotti 



s- 



Il PC si crede un not 




Lo metti in borsetta e lo porti ovunque. È un mini PC completo, ideale per lavorare. 

Studiare e navigare SUI Web | ^^ sun problema, invece, per espan- 

dere la memoria interna o so- 
stituire l'hard disk con uno più 
capiente. 




• Processore: Intel Core Duo T2300E 
•Memoria: 512 MB DDR2 

• Hard Disk: SATA 80 GB 

• Masterizzatore: DVD+RW DL 

• Scheda Audio: Integrata 

• Scheda Video: Integrata Intel 
GMA950 

• Sistema operativo: Microsoft 
Windows XP Professional 

• Extra: TV Out, Ethernet 

• Garanzia: 1 anno 

INFO 

CONTATTA: Fujitsu -Siemens 
Tel. 800 466820 
SITO INTERNET: 

www.fujitsu-siemens.it 



Basta collegarlo ad un mo- 
nitor, accenderlo e ti renderai 
conto che il Fujitsu-Siemens 
05000 è un vero e proprio PC do- 
tato di sistema operativo e buo- 
ne prestazioni. Per ottenere un 
sistema così compatto è stato 
necessario adottare le tecno- 
logie adoperate sui notebook. 
Il processore, infatti, è un T2300 
che garantisce bassi consumi 
permettendo di adottare un si- 
stema di raffreddamento com- 




L'altezza 

del case è di soli 5 cm: 

lo posizioni su 

qualsiasi scrivania 

senza problemi 

di spazio. Inoltre, grazie 

al peso ridotto puoi 

trasportarlo facilmente 

in una piccola borsa. 



CTHIII.M. i 

Convenienza 

Caraneristiche 

Innovazione 



8 
8 
8 



VOTO FINALE 



8 



patto e al tempo stesso silen- 
zioso. Trattandosi di un Intel Co- 
re Duo sarà come avere due 
CPU e si potrà lavorare con più 
applicazioni contemporanea- 
mente, senza che le perfor- 
mance ne risentano. Questo 
mini PC offre una buona ver- 
satilità: puoi collegare fino a 4 pe- 
riferiche USB 2.0, ha l'interfac- 
cia FireWire per le videocame- 
re digitali e la porta Ethernet per 



collegarlo alla rete LAN. E quan- 
do non serve, puoi facilmente 
riporlo in borsetta e trasportar- 
lo ovunque, con una praticità 
superiore a quella di un note- 
book perché pesa solo 1,7 Kg. 

Soluzione 
integrata, 
salvaspazio 

Il 05000 è ottimo per tutti coloro 
che hanno poco spazio sulla 



scrivania ma non possono i 
nunciare ad una postazione di 
lavoro completa e affidabile. Se 
lo utilizzi per lavorare, studiare 
e accedere al Web saprà ri- 
spondere alle tue esigenze sen- 
za alcun problema. Non è adat- 
to, però, agli smanettoni e agli 
appassionati di videogame, per- 
ché per realizzare questo mini 
PC è stato necessario utilizzare 
soluzioni integrate come la sche- 
da video e quella audio. Nes- 



Con il Q5000 avrai un PC completo da 
installare in qualsiasi ambiente. Oltre 
ad occupare poco spazio, puoi tra- 
sportarlo facilmente per creare una 
piccola postazione di lavoro mobile. 
Col processore Intel Core Duo avrai 
un'elevata potenza di calcolo per uti- 
lizzare ogni tipo di applicazione. 



IN ALTERNATIVA 

APPLE MAC MINI 

Quando ha fatto la sua comparsa ha 
suscitato scalpore per il suo design. E 
oggi puoi acquistarlo anche con i 
nuovi processori Core Duo, che lo ren- 
dono fino a 5 volte più veloce di pri- 
ma. Con la suite iLife '06, inoltre, potrai 
creare e condividere immagini o fil- 
mati con la massima semplicità. 

CONTATTA: Apple - Tel. 800 554533 
SITO INTERNET: www.apple.com/it 
PREZZO: €799,00 IVA inclusa 



i- 




Foto su CD, ma senza PC 




SIAMPANTE FOTOGRAFICA 

EPSON 

PICTUREMATE 

PM280 



CONTATTA: Epson - Tel. 800 801101 
SITO INTERNET: www.epson.it 



La Epson PictureMate PM 
280 è un vero e proprio 
laboratorio fotografico da viag- 
gio. Puoi realizzare stam- 
pe perfette da qual- 
siasi supporto, 
senza ricorrere al PC. 



Puoi rivedere le immagini sul 
display a colori da 2,5 pollici, mo- 
dificarle e stamparle in soli 42 
secondi. Supporta il formato 10x15, 
quello panoramico e, allòccorrenza, 
permette di salvare le foto anche 
su CD. Con l'adattatore Bluetooth 
opzionale potrai persino stam- 
pare le foto scattate col cellula- 
re, senza passare per il PC. 



Il topo s'è rifatto il loc 



CTHIIMHM 




Convenienza 


9 


Caraneristiche 


10 


Innovazione 


9 



VOTO FINALE 



MOUSE 

LOGITECH NUL00Q 

INFO 

CONTATTA: Logitech 

Tel. 02 2151062 

SITO INTERNET: www.logitech.it 




Il Logitech NuLOOQ è un mou- 
se innovativo creato per la- 
vorare al meglio con i program- 
mi di fotoritocco e impaginazio- 
ne. Sviluppato in collaborazio- 
ne con Adobe, è grande come 
una pallina da tennis, è dotato 
di un anello multidimensionale, 



ruotabile di 360° e di un disco 
circolare sensibile al tocco, per 
avere movimenti più precisi. 



cthhmh™ 


Convenienza 


9 


Caratteristiche 


10 


Innovazione 


10 



VOTO FINALE IO 



Win Magazine Marzo 2007 



Prodotti 



Notebook I Telefonino GPS/UMTS 



Giochiamo al massimo! 

Da Asus la postazione videoludica mobile che non scende a compromessi 



NOTEBOOK 

ASUS GÌ 

CARATTERISTICHE 



EE2L 

Permette di effettuare videoconferenze, 

registrare filmati e catturare immagini 

da inviare sul Web 



• Processore: Intel Core 2 Duo T7200 

• Memoria: 2 GB DDR2 
•Schermo: 15,4" WXGA 

• Scheda video: GeForce 7700 
da 512 MB 

• Scheda Audio: Integrata 

• Hard Disk: 120 GB 

• Unità Ottica: Masterizzatore DVD DL 

• Extra: Webcam 1.3 Megapixel, Wi-Fi 
802.11 a/b/g, Ethernet 10/100/1000, 
DVI, 4 USB 2.0, FireWire, Lettore 
Memory Card 

• Dimensioni (in mm): 
324x284x3Z4mm 

• Peso: 3,1 Kg 

• Sistema Operativo: Windows XP 
Media Center 

INFO 

CONTATTA: Asus - Tel. 199 400089 
SITO INTERNET: www.asus.it 



EESEESI 

Queste luci poste ai lati del monitor 

lampeggiano ogniqualvolta 

vengono utilizzate le DirectX, in 

pratica ogni volta che si gioca 



Chi ha detto che i notebook 
non possono competere con 
i PC da scrivania per quanto ri- 
guarda i videogiochi? Basta pro- 
vare l'Asus GÌ per cambiare su- 
bito idea. Equipaggiato con una 
scheda video GeForce 7700 da 512 
MB è stato progettato per forni- 
re una postazione videoludica 
potente e veloce. Tutto è studia- 
to per offrire il massimo: la bat- 
teria fornisce un'elevata autono- 
mia, la tastiera offre un buon fee- 
ling ed ha alcuni tasti dedicati 




CTHIIMHM 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



8 
IO 
IO 



alle funzioni più uti- 
lizzate dai giochi. Mentre ci si di- 
verte, due piccole luci lampeggiano 
ai lati del monitor per creare un'at- 
mosfera ancora più coinvolgen- 
te. Non manca la connettività 
senza fili, la Webcam integrata e 
il masterizzatore DVD. 

Mene il turbo! 

Sebbene sia stato realizzato per 
giocare alla grande, il GÌ si pre- 



TASTI 
MULTIMEDIALI 



sta egregiamente ad ogni appli- 
cazione. Le performance sono 
sempre elevate grazie al pro- 
cessore Intel Core 2 Duo T7200 
e ai 2 GB di memoria RAM DDR2. 
Il display è in grado di visualizzare 
ottime immagini esaltando i co- 
lori e fornendo un'elevata lumi- 
nosità. Il design forse lo rende 



Consentono di comandare 
il player multimediale e 
di regolare il livello del volume 
durante le nostre partite 



un po' troppo simile ad un gio- 
cattolo, ma lo chassis è molto 
resistente. Abbiamo apprezzato 
anche la presenza dei numero- 
si tasti funzione che rendono il 
controllo delle varie applicazioni 
più semplice e veloce. 



VOTO FINALE 



Puoi divertirti con i giochi di ultima 
generazione, senza accorgerti che 
stai usando un notebook. L'espe- 
rienza videoludica sarà ancora più 
coinvolgente grazie al monitor e ai 
tasti di gioco e ai led lampeggianti. 



IN ALTERNATIVA 

PACKARDBELL 

EASYNOTE 

MV86-P-012 

Un notebook che saprà sorprenderti 
per l'eccezionale rapporto 
prezzo/prestazioni. Basato sull'archi- 
tettura Intel Centrino 2 Duo, è capa- 
ce di prestazioni esaltanti grazie al 
processore T5600 e alla scheda 
video ATI Radon X1700 da 512 MB. 
Ha anche la connessione Wi-Fi, il 
Bluetooth e il sintonizzatore TV per 
ricevere le trasmissioni del Digitale 
Terrestre. 

CONTATTA: Packardbell 
Tel. 039 6294500 
SITO INTERNET: 

www.packardbell.it 



€1.099,00 




Telefonare a 5 megapixel 



TELEFONINO GPS/UMTS 

NOKIA N95 

INFO 

CONTATTA: Nokia 

Tel. 06 5262021 

SITO INTERNET: www.nokia.it 



re GPS ed è dotato di sistema MP3, ha la radio FM, il Bluetooth nuovo standard H5DPA per na- memoria interna da 150 MB 



operativo Symbian 9.2. Lo puoi 
utilizzare per ascoltare brani in 



e lo puoi connettere ad Inter- 
net anche in Wi-Fi. Supporta il 



vigare veloci come con una con- 
nessione ADSL ed è dotato di 



Così piccolo ma così pieno di 
funzioni da far arrossire ogni 
altro dispositivo multimediale. 
Con il nuovo Nokia N95 potrai 
effettuare videochiamate con 
lo standard UMTS e scattare fo- 
to da 5 megapixel grazie all'otti- 
ca CarIZeiss. Integra il navigato- 




espandibile con schede MicroSD. 
Inoltre, la tastiera numerica a 
scomparsa lo rende ancora più 
compatto, mentre le funzioni 
più "sfiziose" si comandano tra- 
mite una serie di pulsanti dedi- 
cati. Chiedere di più è impossi- 
bile! Almeno per ora. 



Convenienza 
Caraneristiche 
Innovazione 



9 

IO 

9 



VOTO FINALE 



Win Magazine Marzo 2007 



Mini PC I Stampante fotografica I Mouse 



Prodotti 



s- 



Il PC si crede un not 




Lo metti in borsetta e lo porti ovunque. È un mini PC completo, ideale per lavorare. 

Studiare e navigare SUI Web | ^^ sun problema, invece, per espan- 

dere la memoria interna o so- 
stituire l'hard disk con uno più 
capiente. 




• Processore: Intel Core Duo T2300E 
•Memoria: 512 MB DDR2 

• Hard Disk: SATA 80 GB 

• Masterizzatore: DVD+RW DL 

• Scheda Audio: Integrata 

• Scheda Video: Integrata Intel 
GMA950 

• Sistema operativo: Microsoft 
Windows XP Professional 

• Extra: TV Out, Ethernet 

• Garanzia: 1 anno 

INFO 

CONTATTA: Fujitsu -Siemens 
Tel. 800 466820 
SITO INTERNET: 

www.fujitsu-siemens.it 



Basta collegarlo ad un mo- 
nitor, accenderlo e ti renderai 
conto che il Fujitsu-Siemens 
05000 è un vero e proprio PC do- 
tato di sistema operativo e buo- 
ne prestazioni. Per ottenere un 
sistema così compatto è stato 
necessario adottare le tecno- 
logie adoperate sui notebook. 
Il processore, infatti, è un T2300 
che garantisce bassi consumi 
permettendo di adottare un si- 
stema di raffreddamento com- 




L'altezza 

del case è di soli 5 cm: 

lo posizioni su 

qualsiasi scrivania 

senza problemi 

di spazio. Inoltre, grazie 

al peso ridotto puoi 

trasportarlo facilmente 

in una piccola borsa. 



CTHIII.M. i 

Convenienza 

Caraneristiche 

Innovazione 



8 
8 
8 



VOTO FINALE 



8 



patto e al tempo stesso silen- 
zioso. Trattandosi di un Intel Co- 
re Duo sarà come avere due 
CPU e si potrà lavorare con più 
applicazioni contemporanea- 
mente, senza che le perfor- 
mance ne risentano. Questo 
mini PC offre una buona ver- 
satilità: puoi collegare fino a 4 pe- 
riferiche USB 2.0, ha l'interfac- 
cia FireWire per le videocame- 
re digitali e la porta Ethernet per 



collegarlo alla rete LAN. E quan- 
do non serve, puoi facilmente 
riporlo in borsetta e trasportar- 
lo ovunque, con una praticità 
superiore a quella di un note- 
book perché pesa solo 1,7 Kg. 

Soluzione 
integrata, 
salvaspazio 

Il 05000 è ottimo per tutti coloro 
che hanno poco spazio sulla 



scrivania ma non possono i 
nunciare ad una postazione di 
lavoro completa e affidabile. Se 
lo utilizzi per lavorare, studiare 
e accedere al Web saprà ri- 
spondere alle tue esigenze sen- 
za alcun problema. Non è adat- 
to, però, agli smanettoni e agli 
appassionati di videogame, per- 
ché per realizzare questo mini 
PC è stato necessario utilizzare 
soluzioni integrate come la sche- 
da video e quella audio. Nes- 



Con il Q5000 avrai un PC completo da 
installare in qualsiasi ambiente. Oltre 
ad occupare poco spazio, puoi tra- 
sportarlo facilmente per creare una 
piccola postazione di lavoro mobile. 
Col processore Intel Core Duo avrai 
un'elevata potenza di calcolo per uti- 
lizzare ogni tipo di applicazione. 



IN ALTERNATIVA 

APPLE MAC MINI 

Quando ha fatto la sua comparsa ha 
suscitato scalpore per il suo design. E 
oggi puoi acquistarlo anche con i 
nuovi processori Core Duo, che lo ren- 
dono fino a 5 volte più veloce di pri- 
ma. Con la suite iLife '06, inoltre, potrai 
creare e condividere immagini o fil- 
mati con la massima semplicità. 

CONTATTA: Apple - Tel. 800 554533 
SITO INTERNET: www.apple.com/it 
PREZZO: €799,00 IVA inclusa 



i- 




Foto su CD, ma senza PC 




STAMPANTE FOTOGRAFICA 

EPSON 

PICTUREMATE 
PIVI 280 

INFO 

CONTATTA: Epson - Tel. 800 801101 
SITO INTERNET: www.epson.it 



■ 

La Epson PictureMate PM 
280 è un vero e proprio 
J laboratorio fotografico da viag- 
gio. Puoi realizzare stam- 
^^ pe perfette da qual- 
E^ siasi supporto, 
senza ricorrere al PC. 



Puoi rivedere le immagini sul 
display a colori da 2,5 pollici, mo- 
dificarle e stamparle in soli 42 
secondi. Supporta il formato 10x15, 
quello panoramico e, allòccorrenza, 
permette di salvare le foto anche 
su CD. Con l'adattatore Bluetooth 
opzionale potrai persino stam- 
pare le foto scattate col cellula- 
re, senza passare per il PC. 



Il topo cambia look 



CTHIIMHM 




Convenienza 


9 


Caraneristiche 


10 


Innovazione 


9 



VOTO FINALE 



MOUSE 

LOGITECH NUL00Q 

INFO 

CONTATTA: Logitech 

Tel. 02 2151062 

SITO INTERNET: www.logitech.it 




Il Logitech NuLOOQ è un mou- 
se innovativo creato per la- 
vorare al meglio con i program- 
mi di fotoritocco e impaginazio- 
ne. Sviluppato in collaborazio- 
ne con Adobe, è grande come 
una pallina da tennis, è dotato 
di un anello multidimensionale, 



ruotabile di 360° e di un disco 
circolare sensibile al tocco, per 
avere movimenti più precisi. 



cthhmh™ 


Convenienza 


9 


Caratteristiche 


10 


Innovazione 


10 



VOTO FINALE IO 



Win Magazine Marzo 2007 



CU4500_WINMAGAZINE 5-02-2007 10:41 Pagina 1 








CU4500 CUFFIA 
MULTIMEDIALE STEREO 

Cuffia regolabile biaurale con controllo volume. 




CU4500 è la nuova cuffia leggero archetto regolabile che garantisce il 

multimediale stereo di SBS massimo comfort. Il microfono a cancellazione del 

ideale per applicazioni web, giochi ed MP3. È rumore assicura una trasmissione ottimale della 

provvista di regolazione del volume, di un voce ed il dispositivo per la regolazione del volume 

microfono con asta estraibile e flessibile e di un è di facile accesso in qualsiasi momento. 



www.sbs-power.it 



Living technology 



-e- 



Prodotti 



Notebook I Lettore MP3 I Cuffie Wireless 



Intrattenimento 




i 



Gestisci tutte le funzioni multimediali di questo notebook dall'interfaccia gradevole 
di Windows Vista 



• Processore: Amd Mobile Turion X2 
Dual Core TL50 

•Memoria: 1GB DDR 667 MHz 
•Schermo: 12,1" 1.280x8 
touchscreen 

• Scheda Video: NVIDIA GeForce 
Go6150 

• Scheda Audio: Integrata 

• Hard Disk: 120 GB SATA 

• Unità Ottica: DVD RW Dual Layer 
Lightscribe 

• Extra: Modem 56K V.92, Wi-Fi, 
Ethernet, FireWire, Bluetooth, Webcam, 
lettore biometrico 

• Batteria: litio 

• Peso: 1,92 Kg 

• Sistema Operativo: Microsoft Windows 
Vista Home Premium Edition 

INFO 

CONTATTA: HP - Tel. 848 800871 
SITO INTERNET: www.hp.com/it 



Protegge l'accesso al sistema e ai 
dati archiviati tramite il rilevamento 
dell'impronta digitale 




El 



7TTTT 



Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



9 

IO 
9 



VOTO FINALE 



Curato nel design, leggero e com- 
patto. Grazie al display girevole lo 
utilizzi come un TabletPC, mentre 
l'audio multimediale e il sistema 
DISPLAY TOUCHSCREEN ■ QuickPlay ti consentono di riprodur- 
re i film in DVD senza avviare Win- 
dows Vista, il nuovo sistema opera- 
tivo di casa Microsoft. 



1/ HP TX1020ea è uno dei pri- 
■ mi notebook del colosso 
americano ad essere immesso 
sul mercato col nuovo sistema 
operativo Windows Vista. Com- 
patto e leggero, grazie al display 
da 12,1", integra una serie di so- 
luzioni pensate per offrire una 
postazione mobile ideale per 



l'intrattenimento. Le casse Altec 
La nsing forniscono un audio po- 
tente e fedele senza la necessi- 
tà di dover ricorrere ad un paio 
di cuffie, mentre il monitor può 
ruotare di 180° per consentire la 
visione dei film in modo molto 
più pratico. Per conservare la ca- 
rica delle batterie e accedere su- 
bito alla visualizzazione dei DVD 
è dotato della funzione QuickPlay 
che permette di avviare la ri- 



produzione dei file multimediali 
senza dovere avviare il sistema 
operativo. La dotazione com- 
prende la Webcam da 1,3 me- 
gapixel, integrata nel display e 
il lettore di impronte digitali che 
fornisce un sistema di sicurezza 
invalicabile. 

Design tecnologico 

È piccolo ma non gli manca nul- 
la. Oltre a poter contare su una 



dotazione completa, è in grado 
di fornire ottime prestazioni an- 
che con applicazioni multime- 
diali. Il display Widescreen è do- 
tato della tecnologia BrightView, 
che rende più realistici i colori 
dei film e delle foto. Puoi gesti- 
re tutte le applicazioni multi- 
mediali tramite il telecomando in 
dotazione e offre i più diffusi ti- 
pi di connessione senza fili, com- 
preso il Bluetooth. 



IN ALTERNATIVA 

TOSHIBA 
PORTEGE 
M400-163 

Pesa poco più di 2 Kgma in quanto 
a prestazioni non è secondo a nes- 
suno. Questo TabletPC ha una confi- 
gurazione hardware completa, un 
display da 12,1 pollici ad elevata riso- 
luzione ed è dotato di sistemi di si- 
curezza per fornire una protezione 
completa: basta ricordare il lettore 
biometrico e le tecnologia HDD Pro- 
tection e Spill-resistant Keyboard. 

CONTATTA: Toshiba - Tel. 800 246803 
SITO INTERNET: www.toshiba.it 
PREZZO: €2.379,00 




Il Player espandibile 




LETTORE MP3 

SANDISK SANSA EXPRESS 
MP3PLAYERS 

INFO 

CONTATTA: Softeam - Tel. 039 207581 
SITO INTERNET: www.sandisk.com 



memoria con una scheda MicroSD. Que- 
sto player con radio FM e registratore vo- 
cale è piccolissimo, quindi comodo da 
trasportare, e la batteria ricaricabile for- 
nisce un'autonomia di ben 15 ore. 



Con 1 GB di spazio puoi contenere fi- 
no a 250 brani in MP3. E se non do- 
vessero bastare puoi aggiungere altra 

T!H Win Magazine Marzo 2007 



CTHIIMHI. i 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



VOTO FINALE 



Musica in libertà sul PC 



CUFFIE WIRELESS 

CREATIVE WIRELESS 
HEADPHONESSE2300 

INFO 

CONTATTA: Creative - Tel. 800 906454 
SITO INTERNET: www.europe.creative.com 



Leggere e confortevoli, so- 
no ideali per chi è sem- 
pre in viaggio e vuole utiliz- 
zare il notebook per ascoltare 
un po' di buona musica o l'au- 
dio di un film senza disturbare 
chi ci siede accanto. Si interfacciano 
al PC tramite connessione Blue 
tooth e le batterie, ricaricabili via USB, 
hanno un'autonomia di circa 8 ore. 



Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



VOTO FINALE 




Proteggi^m 



ndo digitale 



gm 






N©D 



[a n t i v i r u sfs y s t e m 






da oltre 300 metri 



V Aquila R€al€ avvista fa sua preda da 

un 1 altezza di oltre 300 metri e in 

un 1 area più vasta di 5 chilometri quadrati. 



anelisi euristica avanzata 
i NOD32 individua OGGI 
s di domani. 






ale capp 
JOD32 m 



uovi ine< 



i alla sua eccezi- 
one dei virus, 
leantiwus giunta a 

ecnoloqia 



Livèllo in 



indico prestazioni* 



diventa 

rivenditore 

di NOD32 



arca rivenditori: 
iui.nnH5? it/n^rtn* 



■ 'iriivdJJli.ntuMI 



Dislributor-e esclusivo per t'tialfc 
jjjà Future Time S.r.l.Viale Luca Gautica 25 7 - 001 43 Roma 

FUTURE TMIF Tel °* 503 } 7 1 2 Fax °* 503i ?0 7& 

1 JHIrS^UmS ornati- intaShrwirlì'? it - *itn weh- uwuuw ruvR? ir 



Prodotti 



Multimedia 



Acquisti sicuri sul Web 

Dal leader mondiale della sicurezza, ecco un sistema di protezione specifico 
per tutelarci dal furto dei dati personali e dai pericolosi siti di phishing 



Norton 

Confidential 







La protezione dei dati per- 
sonali è diventata indi- 
spensabile quando utilizziamo 
il PC per effettuare transazioni 
bancarie ed acquisti on-line. Gli 
obiettivi dei pirati specializzati 



nelle frodi informatiche 
sono i codici dei conti 
correnti e delle carte di 
credito Per ottenerli cer- 
cano di installare nel 
nostro PC keystroke log- 
ger e trojan horse o ci 
attirano in siti di phis- 
hing. I keystroke log- 
ger rilevano i numeri e 
le lettere che digitiamo 
sulla tastiera, mentre i 
siti di phishing rag- 
giungono lo stesso sco- 
po riproducendo l'in- 
terfaccia grafica di siti commer- 
ciali e bancari. Ed è qui che en- 
tra in gioco Norton Confiden- 
tial: un software che riconosce 
e blocca i tentativi di frode in- 
formatica. Quando accediamo 



ad un sito protetto controlla i 
programmi in esecuzione e la pa- 
gina Web alla quale siamo con- 
nessi, fornendo un report sulle 
condizioni di sicurezza. Oltre ai 
classici sistemi di riconoscimento 
Norton Confidential utilizza la 
tecnologia euristica. Anche se 
il sito di phishing non è anco- 



ra conosciuto, il pericolo viene 
individuato ed un messaggio 
ci avvisa che non possiamo 
procedere in maniera sicura. La 
funzione Info Vault, inoltre, ri- 
conosce e salva i dati d'acces- 
so utilizzati, associandoli ai pro- 
grammi ed alle relative pagine 
Web. Se una connessione o un 



Kprtpji y fi 






HO % 



ehi 



it 




|C"M| 



J3_ 



■ Quando effettuiamo una transazione o accediamo a siti protetti, 
la barra di Norton Confidential ci avvisa se sono presenti minacce 
per la nostra sicurezza. 



tentativo di login viene effet- 
tuato in condizioni diverse da 
quelle iniziali, le operazioni ven- 
gono bloccate e sullo schermo 
appare un avviso. 



CTHIIMHM 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



9 

10 
9 



VOTO FINALE 



SOFTWARE ANT1 PHISHING 

NORTON 
CONFIDENTIAL 

INFO 

CONTATTA: Symantec 
Tel. 02 703321 
SITO INTERNET: 
www.symantec.it 



Scatti a più non posso! L'officina del PC 



ACDSee Pro è il software 
di gestione, organizza- 
zione ed editing delle imma- 
gini pensato per asseconda- 
re le esigenze degli appas- 
sionati di fotografia. La dota- 
zione è di primo livello e com- 
prende strumenti per l'im- 
portazione, la catalogazione, 
la modifica e la condivisione. 




Device Detector si attiva quan- 
do colleghiamo la fotocame- 
ra al PC ed utilizza profili per- 
sonalizzati per gestire i file e 
le opzioni di catalogazione, 
senza richiedere il nostro in- 
tervento. Ad ogni foto pos- 
siamo assegnare categorie, 
parole chiave, descrizione e 
livello di gradimento, crean- 
do così una base 
dati che rende im- 
mediate le ricer- 
che effettuate con 
il motore interno. 
Con gli strumenti 
di editing possia- 
mo applicare effetti 
speciali e operare 
correzioni avanza- 
te come l'elimina- 
zione delle aree in 
ombra e dei dis- 



turbi diffusi. Quando le foto 
presentano difetti simili, la 
correzione viene semplifica- 
ta dalle "Operazioni in serie", 
che possono essere estese 
anche alla rinominazione ed 
alla regolazione del profilo di 
colore ICC. Con ACDSee è fa- 
cile condividere le foto in al- 
bum HTML (per il Web), pre- 
sentazioni in formato flash e 
CD/DVD dotati d'interfaccia 
grafica. 



CTHIII.M. i 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



FINALE 



8 



SOFTWARE DI F0T0RIT0CC0 

ACDSEE PRO 

INFO 

CONTATTA: ACD Systems 

Tel.n.d. 

SITO INTERNET: 

http://acdsystems.com 



Ripara 

e Difendi il PC 




SystemSuite 6 Professional 
integra in un unico strumento 
tutto il necessario per avere sem- 
pre un computer protetto e in 
perfetta efficienza. Virusscanner 
Pro e NetDefense sorvegliano i 
software in esecuzione e le por- 
te di comunicazione, bloccan- 
do codici pericolosi, Spyware ed 
attacchi via Rete. Gli strumenti 
della sezione "Diagnosi e Ripa- 
rare" rintracciano e risolvono i 
problemi generati da errori pre- 
senti nel disco rigido e nel regi- 
stro di configurazione. Per man- 



tenere il PC sempre veloce ed 
evitare errori di sistema possia- 
mo inoltre pianificare con System- 
SCheduler l'esecuzione di Jet- 
Defrag, Registry Defrag e degli 
altri strumenti "Ottimizza e Man- 
tieni". SystemSuite 6 Professio- 
nal consente anche di effettua- 
re operazioni backup e ripristi- 
no, riportando il sistema in una 
situazione precedente all'azio- 
ne di virus o crash. 



Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



VOTO FINALE 



ANTIVIRUS E SOFTWARE 
DI MANUTENZIONE PC 

SYSTEMSUITE 6 
PROFESSIONAL 

INFO 

CONTATTA: Avanquest 
Tel. 0372 38791 
SITO INTERNET: 

www.avanquest.it 



I Win Magazine Marzo 2007 



f* Prodotti 



Multimedia Junior I Libri 



E ora di leggere l'orologio 

Educhiamo i più piccoli ad organizzare le loro attività... 



i '.M ■!■ . lini 



GIOCO DIDATTICO 

LEGGERE L'OROLOGIO 
E GESTIRE IL TEMPO 

INFO 

CONTATTA: Edizioni Erickson 

Tel. 0461.950690 

SITO INTERNET: www.erickson.it 



Acquisire i concetti legati allo scorrere del 
tempo è lo scopo di questo CD di- 
dattico suddiviso in tre aree. Nella prima, 
quella più semplice, il bambino si avvici- 



na alla corretta sequenza degli eventi che 
corrispondono all'arco delle 24 ore. Hu- 
bert, un allegro orologiaio, spiega la gior- 
nata di Marta e Mattia, poi propone gli 
esercizi con i quali viene stimolata la co- 
gnizione della durata degli eventi e della 
loro contemporaneità. Completati gli eser- 
cizi, sulla parete del laboratorio di Hubert 
viene appeso il diploma che consente di 
accedere alla seconda area educativa in cui 
il bambino imparerà a leggere l'orologio 
digitale ed analogico Negli esercizi pro- 
posti devono essere risolte operazioni di 



addizione sul tempo e digitata corretta- 
mente l'ora con le diverse varianti lessi- 
cali. L'ultima area di apprendimento è quel- 
la nella quale il bambino viene stimolato 
ad organizzare viaggi ed attività, creando 
itinerari in Europa e nel mondo, nel pieno 
rispetto di tempi e budget prefissati. 



Leggere l'orologio 
e gestire il tempo 

1?apf*e5efHMiaw meniate dd sempo, 
leitanifelfarata0OB giochi 
i pe*ìn^mtìflg«^HW9 an ' ao ' E 
le proprie a*li* 



CTHIIMHM 
Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 



7 
9 
8 



VOTO FINALE 




Salviamo l'acqua... 

... per sensibilizzare i nostri bimbi sulle tematiche ambientali 




GIOCO DIDATTICO 



IL MISTERO DELL'ACQUA 
PERDUTA 



INFO 



CONTATTA: De Agostini - Tel. 02 38086321 
SITO INTERNET: www.deagostini.it 



tttf 



Il piccolo Leo, simpatico ed intrapren- 
dente protagonista di tutte le Avven- 
ture interattive firmate De Agostini, que- 
sta volta deve sventare il diabolico pia- 
no di Neuros, il cui unico scopo è quel- 



lo di eliminare l'acqua dalla terra. I bam- 
bini devono aiutarlo a superare tante dif- 
ficoltà, come un complicato labirinto ed 
il pericoloso Golem di ghiaccio, che cer- 
cherà in tutti i modi di congelare Leo. I 
giochi proposti in questo CD sono lo spun- 
to per avvicinare i più piccoli alle attuali 
problematiche ambientali che riguarda- 
no l'acqua. Lo scopo del gioco è quello 
di tramutare il tempo trascorso davanti 
al computer in una lezione interattiva 
nella quale vengono forniti non solo con- 
cetti scientifici, ma anche consigli pratici 



per risparmiare ed utilizzare al meglio 
questo prezioso elemento naturale. Nel- 
le 61 schede di approfondimento ven- 
gono spiegati il ciclo naturale dell'acqua, 
i depuratori e gli acquedotti, i principi del- 
la spinta di galleggiamento e del punto 
di ebollizione. 



CTHIIMHM 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



VOTO FINALE 



L'ANGOLO DEL LIBRO 




EDITORE: Mondadori 
Informatica 
AUTORE: 
William R. Stanek 
PAGINE: 546 
PREZZO: € 45,00 
SITO INTERNET: 
http://educat.ion. 
mondadori.it/libri 



WINDOWS VISTA GUIDA ALL'USO 

Questo volume contiene tutto il ne- 
cessario per facilitare il passaggio a 
Vista da versioni precedenti dei sistemi 
operativi Microsoft o da altre piattaforme. 
La struttura è di immediata consultazio- 
ne, grazie all'indice dettagliato, tramite il 
quale possiamo rintracciare subito le in- 
formazioni di cui abbiamo bisogno, dalla 
configurazione hardware fino alla gestio- 
ne avanzata da amministratori di sistema. 



TECNICHE DI 
REGISTRAZIONE 

Scritto da fonici professionisti, è una 
rassegna tecnica sulle più recenti tec- 
nologie dell'audio digitale. La scelta del 
microfono, il posizionamento rispetto alla 
sorgente sonora e l'utilizzo dei mixer mul- 
titraccia sono alcuni degli argomenti trat- 
tati. Utile per chi muove i primi passi nel mon- 
do della musica e vuole ottenere il mas- 
simo anche da un pic- 
colo home studio. 



Tecniche <* 
registracene 



EDITORE: Apogeo 
AUTORE: B. Bartlett 
e J. Bartlett 
PAGINE: 466 
PREZZO: €39,90 
SITO INTERNET: 
www.apogeonline.com 




EDITORE: Tecniche Nuove 
AUTORE: Alessandro 
Venturi 
PAGINE: 182 
PREZZO: € 9,90 
SITO INTERNET: 
www.tecnichenuove.com 



COME SI FA UN PODCAST 

Anche con il nostro PC possiamo rea- 
lizzare podcast audio da pubblica- 
re in Rete. Questo tascabile contiene tut- 
to ciò che dobbiamo sapere per effettuare 
correttamente le registrazioni ed utilizzare 
la musica nel rispetto dei nuovi tipi di 
autorizzazione messi a punto dalla SIAE. 
Non mancano suggerimenti per creare feed 
RSS personalizzati e rendere più visibili 
sul Web i nostri podcast. 



AGGIORNA E RIPARA 
IL TUO PC 

Un manuale molto pratico destinato a 
chi vuole aprire il case del computer ed 
effettuare riparazioni ed aggiornamenti, 
scegliendo accuratamente l'hardware in 
base alle proprie esigenze. Schede tecni- 
che, immagini dei prodotti e foto dei mo- 
menti principali delle fasi di montaggio, 
rendono ogni intervento semplice e im- 
mediato. Tanti i suggerimenti pratici per 
prevenire e risolvere i 
problemi più comuni. 



EDITORE: Tecniche nuove 
AUTORE: O'Reilly 
PAGINE: 464 
PREZZO: €34,90 
SITO INTERNET: 
www.tecnichenuove.com 




H ^J^BJl 




Win Magazine Marzo 2007 



@* Prodotti 



in edicola da 

clll E d i z i o N 

S H, MASTER 




IN EDICOLA dal 28/02 con 




L'UOMO INVISIBILE 



INEI 



Non credere sempre ai tuoi occhi! 



Un medico, durante alcuni esperimenti 
scientifici, scopre un siero capace di 
donargli il potere dell'invisibilità. Dopo 
aver superato l'iniziale momento di stu- 



pore, decide di coprirsi con bende e oc- 
chiali da sole e riesce a raggiungere un 
piccolo villaggio inglese dove cercherà 
di nascondere al mondo la sua incredi- 



bile scoperta. Il siero però manifesta in 
lui, oltre all'invisibilità, un terribile effetto 
secondario: la spinta irrefrenabile a com- 
piere atti di indicibile violenza... 





THRILLER 

L'UOMO INVISIBILE 

CARATTERISTICHE 



Regia: James Whale 

Attori: Claude Rains, Gloria Stuart, 

William Harrigan 

Durata: 69 minuti 

Anno: USA 1993 

Video: 1.33:1 

Audio: Italiano, Inglese e 

Spagnolo Mono 

Sottotitoli: Italiano, Inglese, 

Spagnolo e altre 5 lingue 



Win Magazine Marzo 2007 



@* Prodott 




TOP 5 DVD 



La classifica dei film 
più venduti 






l 11-,-Stf, 



PIRATI DEI CARAIBI 

LA MALEDIZIONE DEL 
FORZIERE FANTASMA 

Il capitano jack Sparrow, con l'aiuto 
di Elizabeth e Will, deve affrontare il 
temibile Olandese Volante... 

_ a: Gore Verbinsky 
Attori: johnny Depp, Keira Knightley, 
Orlando Bloom 



TI ODIO, TI LASCIO TI 

È il momento di scegliere da che parte stare 



rooke e Gary si cono- si innamorano e decidono di 
scono durante una par- andare a vivere insieme. 



tita di baseball, co- 
minciano a 
frequentarsi, 



Tutto fila d'amore e d'ac- 
cordo, tanto che i due com- 
prano un appartamento e 
iniziano ad arredarlo con 
j cura per trascorrerci il re- 
sto della vita. 
Dopo due 
anni di 



convivenza, però, un bana- 
le litigio li spinge alla rot- 
tura: lei si sente trascurata 
e accusa il compagno di 
pensare solo ed esclusiva- 
mente a se stesso. Nessu- 
no dei due è comunque dis- 
posto a lasciare l'apparta- 
mento, per cui si scatena 
una serie di colpi bassi e di- 
spetti finalizzata a costrin- 
gere la controparte a slog- 
giare... 



COMMEDIA 

TI ODIO, 
TI LASCIO TI... 

CARATTERISTICHE 



Regia: Peyton Reed 
Attori: Vince Vaughn, Jennifer 
Aniston, Ann Margret, Jon Favreau 
Durata: 102 minuti 
Extra: Commento al film con i pro- 
tagonisti Vince Vaughn e Jennifer 
Aniston, Scene eliminate, Scene 
estese, Papere sul set, Finale alter- 
nativo 

Anno: USA 2006 
Distribuzione: Universal 
Video: 2.35:1 Anamorfico 
Audio: DD 5.1 Italiano, DD 5.1 

glese, DD 5.1 Spagnolo 
Sottotitoli: Italiano, Spagnolo, 
Portoghese, Croato e Sloveno 
Sito Internet: 
www.thebreakupmovie.net 




SLEVIN: 

PATTO CRIMINALE (2 DVD) 

_ a: Paul McGuigan 
Attori: Josh Hartnett, Bruce Willis, 
Lucy Liu 




Win Magazine Marzo 2007 




Gli allegati di Win Magazine @ 




PLUS 



VIDEOGIOCO COMPLETO ■ 118 PROGRAMMI 
GRATUITI ■ FILM PER LEnORI DIVX, IPOD 
E CELLULARI . 

■ Pag. 54 fo 




BASE 



85 PROGRAMMI GRATUITI ■ FILM 
PER CELLULARE 

■ Pag. 52 




totSWHEHSE 
QfimSfcnCQ 
ì€2 1 90iw«-* i 3i» 



FILM IN DVD VIDEO ■ SOFTWARE 
COMMERCIALE ■ VIDEOGIOCO 
COMPLETO ■ 126 PROGRAMMI 
GRATUITI ■ FILM PER IPOD E PSP 

I Pag. 56 



DVD PLUS 



LIBRO -FILM IN DVD VIDEO 
SOFTWARE COMMERCIALE 
■VIDEOGIOCO COMPLETO 
■ 126 PROGRAMMI GRATUITI 

FILM PER IPOD E PSP 
É Pag. 58 





GOLD 



2 FILM IN DVD VIDEO SOFTWARE 
COMMERCIALE VIDEOGIOCO COMPLETO 

126 PROGRAMMI GRATUITI FILM 
PER IPOD E PSP 

i Pag. 60 




gHK, PLUS «SfliCpWl «KM* Bri PUH 

|M *IND CPIW^CNDDL Q HWIb*M CLrti» 
€4,90 €5,90. 



WHMEGOU 

€9,90 



'SmskmxB&ttssr'"- 



PsriotSotà menala 
Am»X.fl.ro3flflÌ 




LÙZUZZLLl^ 



Semplicemente, 
Windows 



FUORI CASA 

11 CERCA _■ ra 

Attiva il trasferimento di chiamata 
e sei reperibile H24 

Win Magazine TI REGALA 

«9 A MINUTI di 

ZU TELEFONATE 

VERSO I NUMERI DI RETE FISSA 



FIREFOX:SMAN 



rTiTTil •* i* 1 1 il l 



@ Gli allegati del mese 




FREEWARE 

Software distribuiti gratuitamente 
e liberamente utilizzabili. Il più del- 
le volte sono così ben realizzati da 
non avere nulla da invidiare ai pro- 
grammi commerciali. 

SHAREWARE 

Software limitati nel l'utilizzo. 
È necessario pagare una piccola 
somma di denaro all'autore del pro- 
gramma per attivarne tutte le fun- 
zionalità. 

TRIAL 

Programma commerciale distribuito 
in versione di prova per brevi periodi 
di tempo, scaduto il quale è necessa- 
rio acquistare una licenza d'uso che 
dà diritto anche a ricevere l'assi- 
stenza tecnica in caso di problemi. 

DEMO 

Software che può essere utilizzato 
senza limiti di tempo ma con alcune 
importanti funzioni disabilitate. 
Nel caso dei videgiochi, queste 
limitazioni corrispondono ad 
un certo numero di livelli giocabili. 

PRODOTTO COMMERCIALE 

Software completo in tutte le sue 
funzionalità che Win Magazine 
regala ai suoi lettori. 



SE HAI PROBLEMI 

CON IL SUPPORTO CD/DVD 

Contatta il Servizio Clienti all'indirizzo 
servizioclienti@edmaster.it, ricordandoti 

di specificare la rivista e il numero di copertina 



Esplora i contenuti 



EMI - 

Clicca qui per tornare alla pagina inziale 

del CD/DVD- Rom. Questo pulsante non 

è attivo se ci troviamo nell'interfaccia 

principale 



dna 

Questo comando permette di accedere 

ad una sezione contenente informazioni 

su come installare i software 

e per consultare l'indice degli arretrati 



una» 

Questa sezione contiene gli indirizzi 

e-mail per contattare la redazione 

per il servizio tecnico 



£ lì DVD di Win Magazine n. 98 




Per conoscere tutte le pubblicazioni 
edite da Edizioni Master 



Sezione contenente 
Font, Sfondi e ClipArt 



I software di cui non puoi 
fare a meno 



SCOPRI I MU< 
HOSTING E S 



rSfeflH VST™ 

-ri 




O Installiamo il software 



Win 


l^^^y«UUI ■ 1 WWI MAH» jfc 


■1 


2 > — X-M 


■ t 


— ms A — 






(T\ Le categorie del software 

+ Sulla parte esterna dell'interfaccia del CD/DVD 
sono presenti le sezioni con tutte le catego- 
rie del software. Cliccando su ciascuna icona si 
accederà ad una nuova finestra che riporta l'elenco 
del software presente in quella categoria con tanto 
di recensioni. 



(±\ Installiamo il programma 

*\ Dopo aver selezionato un programma dalla 
lista e aver letto la relativa recensione, pos- 
siamo decidere di installare il software cliccando sul- 
l'icona Salva /Installa. Se il file è in formato .exe l'in- 
stallazione partirà in automatico, altrimenti si tratterà 
di un file .zip compresso. 




©! 



^ Non installare con il rosso! 

Clicchiamo sull'icona a forma di semaforo 
presente al termine di ogni recensione, per 
verificare se il nostro sistema hardware è compati- 
bile con i software che stiamo per installare. 



IWin Magazine Marzo 2007 



Gli allegati del mese @ 

di Win CD/DVD- Rom 



JVI PIANI 
VER 








Questa sezione varia a seconda 
della versione di Win Magazine 
acquistata 



-EEEEEHEEl 

In regalo, nelle versioni Plus, DVD e Gold, 
il gioco Legion Arena 



•DMEEM3MES1 

Contiene il film completo, in formato 
MPEG 4 nella versione Plus o in formato 
DVD Video nelle versioni DVD e Gold 



••H.lii'M;W.Mdhn 
Selezione dei migliori programmi 
completi scelti per te 
dalla Redazione 



Sulla parte esterna dell'interfaccia sono 
presenti i pulsanti per accedere alle 
diverse categorie del software 

Questo tasto serve chiudere l'interfaccia 
del Win CD/DVD-Rom 



Disinstallare un software 



Alla ricerca deMUninstaller 

1 Alcuni software sono dotati della procedura di disinstallazione automati- 
ca (racchiusa sotto la voce Uninstaller). Per avviarla occorre cliccare sul 
pulsante Start di Windows e 
quindi scegliere la voce Pro- 
grammi. A questo punto occorre 
selezionare il nome del program- 
ma da eliminare; accedere al sot- 
tomenu e cliccare sulla voce giu- 
sta (in genere Rimozione o 
Uninstall). 

Rimozione manuale 

^ Se il programma che si vuole eliminare non è dotato della procedura di 
£ Uninstaller, procediamo manualmente alla rimozione dei file. Clicchiamo 
su Start/Pannello di 



a 


q or 






Itt --- 


a " i'i'i ' 
a UBI' *mmt 


1# m infine 



••15EED 

Clicca su questo tasto per 
abilitare/disabilitare l'audio 



controllo/ Installazione 
applicazioni. 

Nella sezione Installa/ 
Rimuovi selezioniamo 
il programma da rimuo- 
vere (dalla lista Pro- 
grammi attualmente 
installati) e clichiamo 
su Aggiungi/ Rimuovi, 
quindi seguiamo le 
istruzioni. 



JW*IMx.!It|i!J 



Q Decomprìmere i file su disco 




/X\ Salvare o aprire i file? 

I 1 1 1 software presenti sul CD/DVD sono in formato 
' ZIP Per gestirli utilizziamo ZipGenius (presente 
nella sezione Indispensabili). Se sul PC è installato 
Windows XP con Service Pack 2, cliccando sul pulsante 
Salva /Installa dell'interfaccia ci verrà mostrata la fine- 
stra Download file. Cliccando su Apri avvieremo l'inter- 
faccia di ZipGenius: per estrarre l'archivio compresso in 
una cartella del disco rigido clicchiamo su Estrai fìles e 
scegliamo la directory di destinazione. 





H u*. r t& 


+ ■ 




Silici n-M H *ft-*^ 


1 Mi 












fX\ Estrazione automatica 




I ^ I Cliccando su Salva nella finestra precedente, 
possiamo salvare sull'hard disk l'archivio com- 
presso contenente il software da installare. ZipGenius 
permette di estrarre un file ZIP senza avviare la sua 
interfaccia. Per fare ciò, individuiamo il file compresso 
memorizzato sul disco, clicchiamoci sopra con il tasto 
destro del mouse e scegliamo ZipGenius/ Estrai in 
per scegliere la cartella dove scompattare l'archivio e 
avviare la procedura di scompattazione. 



/X E se non abbiamo ZipGenius? 

5 Windows XP è in grado di gestire i file compres- 
si grazie ad un tool integrato, che permette di 
vedere gli archivi come fossero semplici cartelle conte- 
nente dei file. È sufficiente un doppio clic sull'eseguibi- 
le del software (in genere in formato EXE) per avviarne 
l'installazione. Se l'archivio contiene più file, cliccando 
sull'eseguibile ci verrà mostrata la finestra Avviso car- 
telle compresse. Clicchiamo su Estrai tutto per scom- 
pattare l'archivio in una cartella dell'hard disk. 



Win Magazine Marzo 2007 1 



Gli allegati del mese 



Win 

Magazine 









. <*t tuoi fUm 

■ htm. 
*» pascaci 



(«rmin* tsSF" S^S^ 






Ogni mese una selezione 

dei migliori software per mettere 

in pratica le nostre idee 

e divertirci con il computer 



Htttil'Jil 

□ Software in italiano 

IH II tutorial è presente sulla rivista 



SUL CD- ROM 

l "i'I II i "^ 

PhotoFiltre 6.2.7 d 

Rielaborazione per le foto digitali 
File: PhotoFiltre.zip 2.024 KB Freeware 

Anim8or 0.95a 

Grafica e animazioni 
tridimensionali per tutti 

File: Anim8or.zip 821 KB Freeware 

InkSaver 2.0 

L'inchiostro delle stampanti 
sempre sotto controllo 

File: lnksaver.zip 3.184 KB Trial 15 giorni 

IconoMaker 3.03 

Icone a 16 milioni di colori 
File: iconomaker.zip1.414 KB Demo 30 gg. 

Photoshop Esempio ipag.uo 
Rendi panoramiche le tue foto ricordo 
File: PanoEsempio.zip 4.588 KB Freeware 

Blender Esempio Unno* 

Animazioni per modelli 3D umani 
File: EsBlender.zip 1.436 KB Freeware 

Cologram 

Spettacolari ologrammi animati 

File: cologram.zip 95 KB Freeware 



Il Sudoku di 
Win Magazine 1.0 d É p ag .i45 
Giochiamo a Sudoku con le imma- 
gini al posto dei numeri 

File: sudokuwin.zip 710 KB Freeware 



Teamspeak 2.0.32.601 ■*» 

Chattiamo con gli altri giocatori 
durante le partite multiplayer 
File: teamspeak.zip 5.688 KB Freeware 

Pacman for Excel 

Il ritorno del mitico Pacman, 
ma stavolta su Excel 

File: pacelle.zip 253 KB Freeware 

Space Invaders for Excel 

Mandiamo via dalla Terra gli spie- 
tati invasori alieni 

File: cellvader.zip 194 KB Freeware 



Firefox 2.0.0.1 a i Pag m 

Un completo browser per navigare 
sicuri in Rete 

File: Firefox.zip 5.570 KB Freeware 

Tiscali EasyDialer d! Pag .ii9 

Naviga su Internet con il modem 
analogico ovunque ti trovi 

File: Tiscali\Tiscali.exe 1.707 KB 

Google Earth 4.0 dipag.86 
Utilizza il satellite per visitare in 3D 
i posti più belli della Terra 
File: GoogleEarth.zip 14.129 KB Freeware 

Thunderbirdl.5EJipa g 22 

Teniamo la posta elettronica 
sempre in ordine 

File: Thunderbird.zip 6.171 KB Freeware 

PDF Tiscali Di Pa g 119 

Come effettuare una connessione 
analogica 

File: PdfTiscalLzip 960 KB Freeware 



Eudora 7.1.0.91 Pag 22 

Un client di posta elettronica adat- 
to a principianti ed esperti 

File: Eudora.zip 15.385 KB Freeware 

Skype 3.0.0.209 Eli Pag 120 

Chiamate a costo zero in tutto 
il Mondo 

File: Skypezip 19.581 KB Freeware 

NeoDownloader 2.1c Éf^i» 

Scarichiamo i contenuti dei siti 
Web sul nostro disco 
File: NeoDownloader.zip 1 .852 KB Freeware 

5star Movie 

Saver 1.0.8.12131 Pag 125 

Download dal Web per i file 
in formato FLV con un clic 

File: 5star-ms.zip 7.062 KB Freeware 

JiWireWi-Fi 
Security Test 2.2 p,,^ 
Test di sicurezza per reti wireless 

File: JiWirelnstzip 2.841 KB Trial 

I ' il " l.'IM 

Final Burner 1.10.0.73 EJ 

Scrittura perfetta per CD e DVD 
a costo zero 

File: FinalBurnerzip 5.272 KB Freeware 

lst AutoRun Exp. 2.01 pa g 102 

Aggiungi un pratico menu di avvio 
per i tuoi CD 
File: AutoRunExpress.zip 968 KB Freeware 

DVD Decrypter 3.5.4 i Pag .ioo 
Rippiamo facilmente i nostri film 
File: DVDDecrypterzip 858 KB Freeware 



SOFTWARE COMPLETI 




BLENDER 2 *2a 

Realizziamo spettacolari modelli 3D 

Software di grafica che mette a disposizione avan- 
zati strumenti per il rendering e la modellizzazione di 
immagini e animazioni 3D. Blender è ricco di caratte- 
ristiche avanzate, tra le quali la possibilità di conver- 
tire da e verso formati per applicazioni tridimensio- 
nali (3D Studio e Lightwave tra gli altri) e la gestione 
dell'editing video non lineare. 

■ S.O.: Windows 98/Me/2000/XP 
Dimensione: 7.237 KB r " " ' ' 



RIPIT4ME 1.6.6.0 1 Pa g 100 

Copie perfette dei tuoi film in DVD 

Programma che permette di rippare il contenuto di 
un DVD video direttamente sul disco rigido, consen- 
tendo di ricodificare il film e comprimerlo per farlo 
rientrare in un normale DVD da 4,7 GB. Riplt4Me si 
appoggia nel processo di ripping ad altri tre pro- 
grammi, DVD Decrypter, DVD Shrinke FixVTS. 

■ S.O.: Windows 98/2000/XP 

■ Dimensione: 161 KB ■ File: Riplt4Me.zip 



« Riplt4Me Version 1.6.6.0 

gs Download? Tools Help 

Download DVD Decrypter 

:ard Mo Download FixVTS 

Download DVD Shrink 



- Version 1,6.6,0 
No Riplt4Me update avallatile 
Wrong path... Riplt4Me can't m DtiD Decrypter. 

Wizard Step 1 
SPTI layer av 
Canceled 



Gli allegati del mese 



DVD Shrink 3.2.0.151 p ag 100 

Backup veloci dei film in DVD video 

File: dvdshrink.zip 1.069 KB Freeware 

FixVTS 1.603 ip ag ioo 

DVD authoring di qualità e senza errori 
File: FixVTS.zip 32 KB Freeware 



GSpot 2.60rcl 

Scopriamo ogni segreto dei videoclip 

File: GSpot260.zip 387 KB Freeware 

Lame 3.98 alphall 

Le librerie per convertire i file in MP3 

File: lame.zip 559 KB Freeware 

Audio/ Video To Exe 1.4 ip ag .94 

come convertire i file multimediali 
in pratici formati eseguibili 

File: AVToExe.zip 3.233 KB Freeware 

Fraps 2.8.21 p ag se 

Catturiamo le schermate dei nostri fil- 
mati ad alta qualità 

File: FRAPS.zip 3.233 KB Freeware 

Google Earth Esempio dlp ag .86 

Creiamo un video con Google Earth 

File: GoogleEarthEs.zip 5.826 KB Freeware 

Riva FLV Player 1.21 Pa g 125 

Lettore multimediale per i file 
in formato Flash 

File: RivaFLVPIayer.zip 2.311 KB Freeware 

l'il'l " Ululili^ 
ATITool 0.26 

Mettiamo il turbo alla scheda video 

File: ATITool.zip 1.300 KB Freeware 



iColorFolder 1.4.2 

Cambio di colore per le cartelle del PC 

File: iColorFolder.zip 1.403 KB Freeware 

Logon Loader 3.0 

Personalizziamo la schermata di avvio 
di Windows 

File: LogonLoaderzip 286 KB Freeware 

Logon Loader Recovery Tool 3.0 

Ripristino per il file di avvio del sistema 
File: RecoveryTooLzip 27 KB Freeware 



OFFICE 



NoteTabs 0.1.2.0 

Un degno sostituto di Notepad 

File: NoteTabszip 563 KB Freeware 

Time Travel 1.2 

Viaggi virtuali tra date e ricorrenze 

File: timetravel.zip 718 KB Freeware 

Bruce's Typing Tutor 1.5 

Un vero aiuto nella battitura dei testi 

File: BruceTutorzip 525 KB Freeware 



Unlocker 1.8.5 ■ 

Sblocchiamo i file per la successiva 
rimozione 

File: unlocker.zip 164 KB Freeware 

Le estensioni dei file dlp ag .77 

Gli articoli dal numero 80 al 97 
della nostra rubrica in formato PDF 

File: PDFestFile.zip 6.408 KB Freeware 

FireLogXP 1.3 

Maggiori controlli per il firewall di XP 

File: FireLogXPzip 513 KB Freeware 



HDD Health 2.1buildl59 !** 

Controlliamo lo stato del disco rigido 

File: hddhealthzip 879 KB Freeware 

Active Smart 2.51 ipag.22 

Manutenzione in tempo reale 
per l'hard disk 

File: activesmartzip 1 .704 KB Trial 

VMwa re Workstation 5.5 lp ag .64 

Una macchina virtuale per far girare 
più sistemi operativi sul PC 

File: VMwarezip 114.025 KB Trial 

l'ilM ' ' ' 'M 

Regrun Reanimator 5.0 lpag.22 

Come eliminare dal computer 
tutti i trojan ostici 

File: regrunR.zip 3.127 KB Freeware 

Il virus del mese Dipa^ 
Gli articoli dal numero 11 al 97 
della nostra rubrica in formato PDF 

File: PDFvimszip 11.502 KB Freeware 

HiJackThis 1.99.1! Pag 22 

Teniamo il PC pulito ed efficiente 

File: hijackthis.zip 208 KB Freeware 

ATFCleaner lp ag 22 

Strumento di rimozione per virus 

File: ATF-Cleanerzip 44 KB Freeware 

Gmer 1.0.12 i***» 

Eliminazione totale dei rootkit dal PC 

File: GMERzip 480 KB Freeware 

Avengervl lp ag .i48 

Cleaner efficace per virus e malware 

File: avenger.zip 1 25 KB Freeware 



Spybot Search & Destroy 0.3.0 

Elimina gli spioni nascosti nel PDA 

File: Spybotzip 8 KB Freeware 

Mobile Music Polyphonic 2.61 

Personalizza la suoneria del cellulare 

File: mobile-music.zip 3.438 KB Trial 

Mobile 3GP Converter 1.1.0 

Convertiamo i film in formato 3GP 

File: Mobile3GP.zip 960 KB Trial 

MobileMule 0.9.1 

Il file sharing anche dal telefonino 

File: MobileMulezip 53 KB Freeware 



Ad-Aware SE PE 1.06 El 
Acrobat Reader 5.0.5 Full □ 
Free Download Manager 2.1 d 
K-Lite Codec Pack Full 2.83 
RegSeekerl.52d 
ZipGenius Suite 6.0.3.1126 CI 
WinAVI Video Converter 5.81 
Superscan 4 

Avast! Home Edition 4.7.942 a 
VLC Media Player 0.8.6a □ 
Zone Alarm Firewall 6.5.737 □ 
TritaFile 3.0 d 
FlashPlayer 9.0.28.0 □ 

SOFTWARE COMPATIBILI 
CON WINDOWS VISTA 

ESTENSIONI PER FIREFOX 

FILM PER CELLULARE 

LA COLLEZIONISTA DI CORPI 







è ,**-—r \i <»» !*«*■ ìé .**-* W.?~- TI '— \m ««ìTV *v— 1 










J TTT? J 


*»-.|4-|+— . . |JV - 





CAIN&ABEL*2 

Un pronto recupero per le password perdute 

Il programma è uno sniffer in grado di analizzare tut- 
to il traffico che scorre sulla rete. In pratica, analiz- 
za le tante informazioni che transitano sulla no- 
stra connessione mostrandole ordinate e in forma 
leggibile. Ideale anche per recuperare password 
smarrite. Nota: Durante l'installazione alcuni anti- 
virus potrebbero indicare il software come un pos- 
sibile pericolo. Ignoriamo tranquillamente gli av- 
visi e terminiamo la procedura. 

-S.O.: Windows NT/2000/XP 
Dimensione: 5.944 KB ■ File: cain-abel.zip 



MSN BACKUP 132 ■ , , 

Metti al sicuro icone ed emoticon di MSN 

Se siamo costretti a formattare il PC, ma non vo- 
gliamo perdere l'archivio personale delle Emoc- 
tions raccolte in anni di Chat abbiamo la ne- 
cessità di trasferire il nostro profilo Messenger su 
un altro PC, possiamo utilizzare questo program- 
ma, che mette tutti i dati al sicuro in pochi clic. 
Le uniche operazioni da fare sono quelle di se- 
lezionare le cose da salvare (emoticons, icone, 
avatar, sfondi, ecc..) e la cartella di destinazione. 

■ S.O.: Windows 2000/XP 

- Dimensione: 3.224 KB - r:l " — '— ' « - 



EsmnEaEnEin: 




■«*■:<*>*«* jjj £ fi} 



b 



NOD322.7 

Teniamo il PC sempre 
al sicuro dai virus 

L'antivirus di nuova generazione 
tra i più richiesti. Leggero, dotato 
di un'avanzata tecnologia euri- 
stica, non appesantisce in alcun 
modo il sistema; soprattutto in 
avvio, infatti, il programma è ve- 
loce a caricarsi e ad aggiornare le proprie definizioni. 

■ S.O.: Windows 2000/XP ■ Dim .: 11 .381 KB 

■ File: nod32.zip 

THUMBSPLUS7 

Visualizza e cataloga ogni formato grafico 

fotografiche e ci consente di effettuare piccole 

operazioni di fotoritocco, tra 

cui ridimensionamento, 

rimozione dell'effetto occhi 

rossi, dissolvenze e 

transizioni. inumi*» «— ■ 

■ S.O.: Windows 98/Me/2000/XP 

■ Dim.: 17.919 KB 

■ File: thmpls7.zip 




Win Magazine Marzo 2007 




Gli allegati del mese 



m Software [e^i II tutoria I è presente 
in italiano \=ì sulla rivista 



Win 

Magazine 

QE3 

DVD- ROM DA 

43 GB 







«»*w»re 




««Sul 







Sul DVD-Rom trovi tutti 

i contenuti di Win Magazine Base 

più i prodotti di seguito elencati 



... ED INOLTRE 
SUL DVD- ROM 



GIOCO COMPLETO 

B R B Bill 

Una misteriosa 
razza aliena . 
ha invaso / ' U 
la Terra: /w^H 
è ora di farejfj^ 
pulizia! ^ 

«4 v 

é* i I ì 



■ Windows 2000/XP 
- Dim.: 674.684 KB 

■ File: setup.exe 

I IMIIH II i "^ 

0pandalExif2.26 

Visualizziamo i dati EXIF e le carat- 
teristiche delle foto 

File: IExif-22B.zip 2.605 KB Freeware 

FastStone Image Viewer 2.9 

Ritocca, organizza e salva le nostre 
immagini digitali 

File: FSViewer.zip 3.337 KB Freeware 

Photo Pos Pro 1.34 

Fotoritocco di qualità per tutti 

File: photopospro.zip 25.948 KB Trial 



PolyVìew 4.33 

Un completo image Viewer 

File: polyview.zip 3.364 KB Shareware 

Preclick Photo Gold 2.9 

Organizza, modifica e condivide 
le foto digitali 

File: Preclick.zip 2.729 KB Trial 

GraphicsGale 1.83 

Un ricco e completo software 
di fotoritocco 

File: graphgale.zip 2.035 KB Freeware 

Terragen 0.9.43 

Crea scenari naturali fotorealistici 

File: terragenzip 1.565 KB Freeware 



eMule0.47cd 

Software P2P per scaricare dal Web 
filmati e musica 

File: eMule.zip 3.421 KB Freeware 

Anti Tracks 6.9.14 

Proteggiamo la privacy sul Web 

File: antitracks.zip 3.165 KB Trial 

Gigaget 1.0.0.23 D 

Un nuovo e veloce download 
manager 

File: Gigagetzip 2.031 KB Freeware 

Acoo Browser 1.55.904 

Navighiamo su Internet in totale 
sicurezza 

File: acbsetup.zip 1.493 KB Freeware 



DivX Create Bundle 6.5 

Ultima versione per il noto codec 
di compressione video 

File: DivXCreate.zip 15.767 KB Trial 

FFdshow 2006-12-15 d 

Un codec per migliorare la qualità 
dei filmati compressi 

File: FFDShow.zip 3.646 KB Freeware 

Media Purveyor 3.0 

Semplifica la gestione di foto, video 
e audio 

File: purveyor.zip 4.504 KB Freeware 

Medialnfo 0.7.4.3 □ 

Informazioni e dati tecnici 
peri file multimediali 

File: Medialnfo.zip 2.050 KB Freeware 

VirtualDubMod 1.5.10.2 

Da WAV ad AC3 in pochi passaggi 
File: VirtualDubMod.zip 1.625 KB Freeware 

Nandub vl.0rc2 

Editor tuttofare per video compressi 
File: nandiàzip 843 KB Freeware 

EvilLyrics 0.1.8 

Scaricai testi delle canzoni 
da Internet 

File: evillyrics.zip 742 KB Freeware 

MusicCubeOne 1.31 

Leggero player multimediale 

File: musiccubezip 1.948 KB Freeware 



TAL 

Shu 



JACK 
COLEMAN 



La collezionista 



Il MALE 

NON BUSSA 

ALLA PORTA... 

HA LA CHIAVE. 



I FORMATO COMPATIBILE PER 



llllllll 

Melarne ha un sogno: costruirsi una fa- 
miglia con un uomo che la rispetti. Ma i 
suoi desideri sono destinati a crollare nel 
momento in cui scopre che il marito la 
tradisce. Il suo mondo va in frantumi e, 
come reazione, uccide brutalmente il co- 
niuge. Trovata una nuova occupazione 
come affittacamere, Melanie torna alla ri- 
cerca della famiglia perfetta e individua il 
compagno ideale in un suo giovane 
ospite. In una spirale di violenza la donna 
farà di tutto pur di eliminare chi potrà 
ostacolarci suoi piani... 

Come visualizzare 
il film sul computer 

Se non disponiamo di un lettore 

da tavolo in grado di visualizzare l'XviD, 

possiamo comunque utilizzare 

il PC. Vediamo come fare e come risolvere 

eventuali problemi con i codec video. 






Gli allegati del mese 



WinAmp 5.32 Full 

Riproduciamo le collection MP3 
File: winamp532.zip 6.398 KB Freeware 

Google Earth Progetto d 

Il film delle vacanze dal satellite 
File: GoogleEarthProg.zip 770.981 KB Free 



AVS Disc Creator 2.1.5 

Masterizzazione a 360° 

File: AVSCreator.zip 5.721 KB Freeware 

DVDFab Platinimi 3.0 CI 

Copie perfette dei DVD-Video 
File: FabPlatinum.zip 5.680 KB Trial 

Winlso5.3 I 

Gestiamo al meglio i file 
immagine 

File: Winlso53.zip 1.182 KB Shareware 



WinRar3.62D 

Comprimi i file per recuperare 
spazio 

File: winrar.zip 1.075 KB Shareware 

Diskeeper Professional 
Premier IO di p ag 137 

Mettiamo ordine sul disco 

File: Diskeeper.zip 21.963 KB Trial 

PerfectDisk81pagis7 

Utilità di defrag veloce 
e funzionale 

File: perfectdisk.zip 17.951 KB Trial 



mst Defrag Home 
Edition 1.91 Pag 137 

Teniamo sempre in ordine 
il disco rigido 

File: mstDefrag.zip 910 KB Trial 

O&O Defrag Professional 

V8.6ipag.137 

Il tool più efficace per defram- 
mentare l'hard disk 

File: OODefragPro.zip 9.828 KB Trial 

Ashampoo Magical 
Defrag 2.05 Eli Pag 137 

Deframmentazione automatica 
per Windows 

File: magicaldefrag.zip 3.959 KB Trial 

IZArc3.7EI 

Comprimere i file non è mai 
stato così semplice 

File: IZArc37.zip 3.465 KB Freeware 

Task Patrol Personal 2.0 

Teniamo i processi del sistema 
operativo sotto controllo 

File: taskpatroLzip 2.036 KB Freeware 

Activeicons 3.37 

Testi colorati per le icone 

File: activeicons.zip 2.262 KB Freeware 



Steganos LockNote 1.0.3 

Blocchiamo l'accesso ai nostri 
documenti riservati 

File: LockNote.zip 155 KB Freeware 

iText3.16e 

Una valida alternativa al Blocco 
note di Windows 

File: itext316.zip 1.915 KB Freeware 



PortableAbiWonl 2.4.6 EJ 

Alternativa portatile al word 
di Microsoft 

File: abiwordP.zip 6.334 KB Freeware 



BHESB 

lava 2 Runtime 
Environment 1.5.0.10 E] 

Ambiente persiti con applet 
e applicazioni java 

File:jre15010.zip 15.398 KB Freeware 

RS Somnifero 
2.72005.4163 □ 

Programma l'orario di chiusura 
del computer 

File: RSsomnifero.zip 1.107 KB Freeware 

VirtuaWin 3.0 

Più desktop "virtuali" per il PC 
File: virtuawin.zip 329 KB Freeware 

WinDirStat 1.1.2 

Conoscere l'effettiva capacità 
del disco rigido 

File: windirstatzip 620 KB Freeware 

BackTrack Linux 
Live CD 1.01 Pag so 

Testa al meglio la sicurezza 
della tua Rete 

File: BackTrack.zip 663.384 KB Freeware 



BullGuard Antivirus 6.1 EU 

Suite di sicurezza per il PC 

File: BullGuard.zip 11.151 KB Trial 

Karen's Cookie 
Viewer 3.5 

Eliminiamo i cookie pericolosi 
File: karencookie.zip 823 KB Freeware 

XoftSpy 4.29.220 

Una barriera impenetrabile 
per Spyware e malware 

File: XoftSpy.zip 2.412 KB Trial 

Spyware 

Terminator 1.8.1.929 □ 

Protezione totale per il PC 
File: spyTerminator.zip 2.915 KB Freeware 

III III Minine 

Adobe Reader 70.9 Full D 

Visualizziamo e stampiamo 
i documenti in PDF 

File: AdbeRdr7.zip 23.482 KB Freeware 

K- Lite Mega Pack 1.64 

Tutti i codec per applicazioni 
multimediali 
File: klmcodecMzip 32.134 KB Freeware 



SOFTWARE 



■M*<'™:<: 



rv/ieaiA 






DVD-LAB PRO 2.2 

Software avanzato 
per il DVD authoring 

■ Windows 98/NT/2000/XP ■ Dira: 
23.081 KB - File: DVDIabPRO.zip 




4VIDE0INALTA 
DEFINIZIONE 

VIDEOTUTORIAL 

Video HD da PC a TV HD Ready 



DROPPIXRECORDER2 

Crea, copia e masterizza 
i tuoi CD/DVD 

■ Windows 2000/XP/2003/Vista ■ Dim.: 

38.255 KB ■ File: Droppix.zip 



Il II I II I II I I I II I II I II I I 




Generale Proprietà | 



1.2. 3... sì 



Inserisci il DVD nel lettore per avviarne l'inter- 
faccia. Se l'autorun fosse disabilitato, da Risor- 
se del computer clicca due volte sull'icona corri- 
spondente all'unità DVD per visualizzarne il conte- 
nuto e avviare il file Startexe. Per riprodurre il film 
è sufficiente cliccare sul pulsante Film in XviD e 
poi sul tasto Visualizza, nella successiva scherma- 
ta XviD. Se l'interfaccia non viene mostrata basta 
cliccare sul file THE_LANDLADY.avi per avviare 
la riproduzione. 



DivX 5.0 Codec 
■ 
video 5.10 
ir41_32.ax 
iiiuv_32.dll 

Microsoft RLE Codec 

fi Video 1 
rnsh261.drv 

rrisyuv.dll 

TechSmith Screen Capture Codec 

tsbyuv.dll 

ì-, I ■!.- = 



Volume | Suoni | Audio | Voce Hardware | 



Nome 


1 Tipo 


-1 


© CMI8738/C3DX PCI Audio Device 


Controller a.. 




^ Codec 


Controller a.. 




^Driver audio pre 

£' Periferii nllo supporto 


Controller a.. 
Controllerà.. 




^ Periferie deo preced. . . 


Controller a.. 


T 


Codec video 


Controller a.. 







■ Proprietà periferica 

Produttore: (Periferiche standard di sistema) 
Percorso: Sconosciuto 

Stato jerifer :;:-: .a periferica funziona frettarne ite. 



Risoluzione dei problemi... Proprietà 



Annulla 



Problemi di codec? Rimuovi XviD... ...e non solo! 

2 Se riscontri problemi nella visualizzazione, di- J Da Pannello di controllo /Suoni e periferiche 

sinstalla i codec XviD presenti sul PC. Da Pan- 9 audio apri il tab Hardware. Individua la voce 

ne//o di controllo! Installazione applicazioni in- Codec video e clicca su Proprietà per visualizzare 

dividua e rimuovi la voce Xvid-Mpeg-4 codec. e rimuovere i codec di compressione. 






Win Magazine Marzo 2007 1 



Gli allegati del mese 



n Software [I^| II tutoria I è presente 
in italiano \=ì sulla rivista 



Win 

Magazìne 

ossa 

DVD-RÓjHI 

DA8 



SB? 



$W^ 



u 3 




SULDVDDUALLAYER 

nUH COMPLETO IN DVD VIDEO 



TA 

Shi 



JACK 

COLEMAN 



llezionista 



Sul DVD Dual Layer trovi tutti 
i contenuti di Win Magazine Plus 
più i prodotti di seguito elencati 





limale 

non bussa 

alla porta... 

ha la chiave. 



elanie (Talia Shire) è un, 
. donna con un sogno da 
realizzare: costruirsi una famiglia 
con un uomo che la rispetti. Ma i 
suoi desideri sono destinati a crol- 
lare nel momento in cui scopre che 
il marito la tradisce. Il suo mondo 
va in frantumi e, come reazione, 
uccide brutalmente il coniuge. Tro- 
vata una nuova occupazione come 
affittacamere, Melanie torna alla ri- 
cerca della famiglia perfetta e indi- 
vidua il compagno ideale in un suo 
giovane ospite. In una spirale di 
violenza la donna farà di tutto pur 
di eliminare chi potrà ostacolare i 
" ' ~}iani. Sarà infatti disposta ad 
uccidere ancora. . . 



i 



Gli allegati del mese 




ED INOLTRE SUL DVD- ROM 



Fascetta doublé face 



a copertina dell amaray box contenente il DVD 
Dual Layer è stampata su entrambi i lati. 
Se preferisci archiviare il film La collezionista di 
corpi nella tua videoteca, non devi fare altro che 
rarre la fascetta, girarla e inserirla dal lato sul 
'~ è stampata la locandina originale del film. 



Tei liei Shire 



Sorella del grande regista Francis 
Ford Coppola, debutta nel 1 968, a 
soli 22 anni, in una piccola parte nel 
film per la TV Wild Racers. Tre an- 
ni dopo viene chiamata dal fra- 

- I fello ad interpretare il ruolo di Con- 

nie Corleone nel primo episodio de II padrino, per il qua- 
le ottiene un grosso successo di pubblico e critica. Succes- 
so bissato anche nel seguito, Il padrino parte 2, che le 
frutterà la nomination agli Oscar come miglior attrice non 
protagonista. Negli anni a seguire ricopre per ben cinque 
volte il ruolo di Adrian, la moglie di Rocky, nella saga 
creata per il grande schermo da Sylvester Stallone. 

I I Jack Coleman 



Nasce a Easton, Pennsylvania, il 
21 febbraio 1958. Attore princi- 
palmente di estrazione televisiva 
- ha iniziato la carriera a sette 
anni, ne I giorni della nostra vita 
e Dynasty - ma capace di calcare 
con successo anche i palcoscenici teatrali in più di un'oc- 
casione. Ha ottenuto infatti per i suoi lavori premi e rico- 
noscimenti di vario genere, tra i quali spicca il Drama 
Critic Orde Award per la sua eccellente performance in 
Bouncers. Tra i serial di successo interpretati troviamo, 
oltre a quelli citati in precedenza, Kingdom Hospital, 
NipAucK, CSI: Miami, Senza traccia e Heroes. 

SCHEDA TECNICA 

TITOLO ORIGINALE: The Landlady 

GENERE: Thriller 

REGIA: Robert Malenfant 

ATTORI: Talia Shire, |ack Coleman, Bruce Weitz 

DURATA: 93 minuti 

SCENEGGIATURA: Frank Rehwaldt & George Saunders 

MONTAGGIO: DarkoSuvak 

ANNO: USA 1998 

VIDEO: 133:1 

AUDIO: DD 5.1 Ita, DD 2.0 Ita, DD 2.0 Ing 

SOTTOTITOLI: Italiano 



i "Mi li "^ 

Firehand Ember Free 7.3.1 

Un veloce e completo image 
Viewer 

File: EmberFree.zip 3.243 KB Freeware 

Picafet 2.5.0.477 

Gestiamo al meglio le foto digitali 
File: PicaJetzip 4.797 KB Freeware 



Gizmo Project 2.0.3.240 

Telefoniamo utilizzando la connes- 
sione Internet 

File: gizmo.zip 11 .780 KB Freeware 



Flock 0.7.91 

Un nuovo browser basato 
sul motore di Firefox 

File: Flock.zip 9.664 KB Freeware 



Quintessential Player 4.51 

Lettore multimediale per le nostre 
playlist in MP3 
File: quintessential.zip 2.314 KB Freeware 



EI!M J BMlL l 

Dr.DivX 2.0.1 

Conversioni rapide da DVD video a 
DivX 

File: DrDivX2.zip 5.374 KB Freeware 

ImTOO DVD Audio Rìpper 4.0 

Estrazione per l'audio digitale 
dai DVD 

File: lmtooRipper.zip 3.777 KB Trial 



SphereXP 1.1.626 

Un desktop virtuale in tre dimen- 
sioni 

File: SphereXRzip 1.898 KB Trial 

FreshDiagnose 7.50 

Analisi dettagliate per hardware 
e software 

File: diagnose.zip 1.236 KB Freeware 




MMHd.MUm.l 



Finson Contintasca 6 

Teniamo sempre sotto controllo 
il bilancio familiare 



Grazie a questo software com- 
pleto saremo in grado di gestire 
e pianificare al meglio il no- 
stro budget. Oltre alla norma- 
le amministrazione, potremo 
fare anche previsioni di spe- 
se, piani di risparmio, e riusci- 
remo addirittura a determina- 
re quanto ci può venire a co- 
stare un mutuo per la nuova ca- 



sa o quanto ci renderanno i 
fondi pensione. Spese men- 
sili ordinarie e straordinarie, 
conti correnti, entrate: basta in- 
serire tutti i dati e il programma 
ci farà avere il pieno controllo 
del bilancio familiare. 

■ S.O.: Windows 98/Me/2000/XP 

■ Dimensione: 11.257 KB 

■ File: drivecopy8.zip 



Come visualizzare il film 




Il cinema in salotto 



Il film che trovi allegato alla versione DVD e 
■ in formato DVD Video. Non occorre installa- 
re alcun codec di compressione per visualizzar- 
lo. Il DVD Video è compatibile sia con i lettori DVD 
da tavolo sia con quelli per PC. Inserisci il sup- 
porto nell'apposito alloggiamento del player da 
tavolo e goditi il film in assoluto relax. 



L'alternativa alla TV 



Per visualizzare il film sul monitor del PC, oc- 
corre che sul sistema sia installalo un lettore DVD 
e un software per la riproduzione (come Media 
Player Cassie, presente nel K-Lite Mega Codec Pack, 
che trovi nella sezione Indispensabili del Win 
DVD-Rom). Inserito il supporto, avviamo il softwa- 
re e clicchiamo su Open DVD dal menu File. 



Win Magazine Marzo 2007 1 



Gli allegati del mese @ 




ED INOURE SUL DVD- ROM 



Fascetta doublé face 



a copertina dell amaiay box contenente il DvD 
Dual Layer è stampata su entrambi i lati. 
Se preferisci archiviare il film La collezionista di 
corpi nella tua videoteca, non devi fare altro che 
estrarre la fascetta, girarla e inserirla dal lato sul 
quale è stampata la locandina originale del film. 

Talia Shire 



Sorella del grande regista Francis 
I Ford Coppola, debutta nel 1 968, a 
I soli 22 anni, in una piccola parte nel 
film per la TV Wild Racers. Tre an- 
ni dopo viene chiamata dal fra- 

I fello ad interpretare il ruolo di Con- 

nie Corleone nel primo episodio de II padrino, per il qua- 
le ottiene un grosso successo di pubblico e critica. Succes- 
so bissato anche nel seguito, Il padrino parte 2, che le 
frutterà la nomination agli Oscar come miglior attrice non 
protagonista. Negli anni a seguire ricopre per ben cinque 
volte il ruolo di Adrian, la moglie di Rocky, nella saga 
creata per il grande schermo da Sylvester Stallone. 

" I JackColeman 



Nasce a Easton, Pennsylvania, il 
21 febbraio 1958. Attore princi- 
palmente di estrazione televisiva 
- ha iniziato la carriera a sette 
anni, ne I giorni della nostra vita 
e Dynasty - ma capace di calcare 
con successo anche i palcoscenici teatrali in più di un'oc- 
casione. Ha ottenuto infatti per i suoi lavori premi e rico- 
noscimenti di vario genere, tra i quali spicca il Drama 
Critic Orde Award per la sua eccellente performance in 
Bouncers. Tra i serial di successo interpretati troviamo, 
oltre a quelli citati in precedenza, Kingdom Hospital, 
NipAucK, CSI: Miami, Senza traccia e Heroes. 

SCHEDA TECNICA 

TITOLO ORIGINALE: The Landlady 

GENERE: Thriller 

REGIA: Robert Malenfant 

ATTORI: Talia Shire, Jack Coleman, Bruce Weitz 

DURATA: 93 minuti 

SCENEGGIATURA: Frank Rehwaldt & George Saunders 

MONTAGGIO: DarkoSuvak 

ANNO: USA 1998 

VIDEO: 1.33:1 

AUDIO: DD 5.1 Ita, DD 2.0 Ita, DD 2.0 Ing 

SOTTOTITOLI: Italiano 



I "l'i in ii^ 

Firehand Ember Free 7.3.1 

Un veloce e completo image 
Viewer 

File: EmberFree.zip 3.243 KB Freeware 

Picajet 2.5.0.477 

Gestiamo al meglio le foto digitali 
File: PicaJetzip 4.797 KB Freeware 



Flock 0.7.91 

Un nuovo browser basato 
sul motore di Firefox 

File: Flock.zip 9.664 KB Freeware 



Quintessential Player 4.51 

Lettore multimediale per le nostre 
playlist in MP3 
File: quintessentiaLzip 2.314 KB Freeware 



DrDivX 2.0.1 

Conversioni rapide da DVD video a 
DivX 

File: DrDivX2.zip 5.374 KB Freeware 



UHHAM 
SphereXP 1.1.626 

Un desktop virtuale in tre dimen- 
sioni 

File: SphereXP.zip 1.898 KB Trial 



Gizmo Project 2.0.3.240 

Telefoniamo utilizzando la connes- 
sione Internet 

File: gizmo.zip 11.780 KB Freeware 



ImTOO DVD Audio Rìpper 4.0 FreshDiagnose 7.50 

Estrazione per l'audio digitale Analisi dettagliate per hardware 

dai DVD e software 

File: lmtooRipper.zip 3.777 KB Trial File: diagnose.zip 1 .236 KB Freeware 

Finson Contintasca 6 

Teniamo sempre sotto controllo 
il bilancio familiare 




Grazie a questo software com- 
pleto saremo in grado di gestire 
e pianificare al meglio il no- 
stro budget. Oltre alla norma- 
le amministrazione, potremo 
fare anche previsioni di spe- 
se, piani di risparmio, e riusci- 
remo addirittura a determina- 
re quanto ci può venire a co- 
stare un mutuo per la nuova ca- 



sa o quanto ci renderanno i 
fondi pensione. Spese men- 
sili ordinarie e straordinarie, 
conti correnti, entrate: basta in- 
serire tutti i dati e il programma 
ci farà avere il pieno controllo 
del bilancio familiare. 

■ S.O.: Windows 2000/XP 

■ Dimensione: 235.296 KB 

■ File: Setup.exe 



Come visualizzare il film 





Il cinema in salotto 



Il film che trovi allegato alla versione DVD è 
i in formato DVD Video. Non occorre installa- 
re alcun codec di compressione per visualizzar- 
lo. Il DVD Video è compatibile sia con i lettori DVD 
da tavolo sia con quelli per PC. Inserisci il sup- 
porto nell'apposito alloggiamento del player da 
tavolo e goditi il film in assoluto relax. 



L'alternativa alla TV 



Per visualizzare il film sul monitor del PC, oc- 
corre che sul sistema sia installato un lettore DVD 
e un software per la riproduzione (come Media 
Player Cassie, presente nel K-Lite Mega Codec Pack, 
che trovi nella sezione Indispensabili del Win 
DVD-Rom). Inserito il supporto, avviamo il softwa- 
re e clicchiamo su Open DVD dal menu File. 



Win Magazine Marzo 2007 



Gli allegati del mese 



Win 

Magazine 

DVD-ROM DA 
8GB + UBRO 




SOPRAVVIVERE Al DISASTRI DEL PC 
Volume II 



Nessuno è immune 
dalle calamità infor- 
matiche. A chiun- 
que capita di interrogarsi 
su come proteggere i dati 
riservati oppure su quali 
precauzioni mettere in at- 
to per tutelare la propria 
privacy in caso di furto o 
smarrimento del PC. Che 
fare inoltre se Windows 
decidesse all'improvviso 
di non funzionare più? E 
se a fare le bizze fosse la 
stampante? Per non parlare 
di come far funzionare al 
meglio, e in tutta sicurez- 
za, la propria rete Wireless: 
tra WPA e WPE il caos regna 
sovrano! Insomma, sigle 
strane, incompatibilità 
software e malfunziona- 
menti improvvisi. È pro- 
prio vero: il mondo dei 
computer è pieno zeppo 
di misteri... tutti da sco- 
prire. 



Sopravvivere 
ai disastri 




3 



CAPIRt 
cdire non toxiwà 
E^kpre dagli topftfrtti 
elulività digitale 



\u mluiJtHiI 

jjpig diffusi Incidimi I 

InfgriTialJri 



wtttf irWÌ#^ 



Il volume 2 
dellibro lo trovi 

solo con la 

versione 

WIN MAGAZINE 

DVD PLUS < 



AP&EO 



• Salvaguardare il PC da virus, 
malware, adware e Spyware 

• In viaggio con il PC: lontano 
da brutte sorprese 

• I rischi della vita digitale 
e la piraterìa informatica 



• Il backup e riprìstino dei dati: 
l'ultima spiaggia dopo 

il disastro 

• Alimentatori e batterie: 
il nutrimento di Desktop 
e notebook 



Sul DVD Dual Layer trovi tutti 
i contenuti di Win Magazine DVD 



Gli allegati del mese 



Win 

Magazìne 



ANTONIO 

BANDERAS 



SUL DVD VIDEO 



SALMA 

HAYEK 




£S5* 



^ ' 



CERA UNA VOLT 



IOHNNY 

DEPP 






Il tempo della vendetta è arrivato! 



Sul DVD Dual Layer trovi tutti 
i contenuti di Win Magazine DVD 



'1 Mariachi, dopo la tragica morte 
«della sua amata moglie e della figlio- 
letta, è scomparso dalla circolazione. 
L'ex giustiziere vive ormai in pieno iso- 
lamento, in compagnia dei suoi tristi ri- 
cordi e animato solo dal pensiero della 
vendetta. L'occasione buona si presenta 
per mano dell'ambizioso agente della 
CIA Sands, che deve sventare un colpo 
di stato ordito dal generale Marquez ai 
danni del presidente messicano e ha bi- 



sogno del suo aiuto. In realtà Sands, in 
combutta con l'agente speciale Ajedrez, 
mira ad orchestrare un regolamento di 
conti tra Marquez e il narcotrafficante 
Barillo per guadagnare una notevole 
somma di denaro. El Mariachi accetta di m 
dargli una mano e, con i suoi due aiu- 
tanti, inizia un percorso di sangue che 
culminerà con il regolamento di conti 
tra lui e Marquez, il responsabile del 
massacro della sua famiglia. 



SCHEDA TECNICA 

TITOLO ORIGINALE: Once upon a time in Mexico 

GENERE: Azione 

REGIA: Robert Rodriguez 

ATTORI: Antonio Banderas, Salma Hayek, 

(ohnny Depp, Eva Mendes 

DURATA: 101 minuti 

SCENEGGIATURA: Robert Rodriguez 

FOTOGRAFIA: Robert Rodriguez 

MONTAGGIO: Robert Rodriguez 

ANNO: USA 2003 

VIDEO: 1.78:1 Anamorfico 

AUDIO: DD 5.1 Italiano, Inglese e Spagnolo 

SOTTOTITOLI: Commento audio del regista, Dietro 

le quinte, Scene eliminate, Contenuti DVD-Rom, 

Trailer vari 




Antonio Banderas 

Figlio di un poliziotto e di un'in- 
segnante, nasce a Malaga, in 
Spagna, il 10 agosto del 1960. 
Il suo sogno è quello di diventare 
un calciatore professionista, ma 
lo deve abbandonare per la rot- 
tura del piede a soli 14 anni. 
Decide cosi di terminare gli studi e si diploma alla Scuola d'ar- 
te drammatica. Esordisce nel mondo dello spettacolo nei 
primi Anni 80, diventando un volto celebre della TV spa- 
gnola. Il passaggio al cinema hollywoodiano avviene at- 
traverso i film ai Pedro Almodovar, che gli conferiscono un 
ottimo biglietto di presentazione per il mercato america- 
no. Donne sull'orlo di una crisi di nervi, Philadelphia, De- 
sperado e La maschera di Zorro sono solo alcuni dei suoi suc- 
cessi. Adora passare il tempo libero in Messico, che lui stes- 
so considera la sua seconda patria. 



^^P4Q^ Johnnv Depp 

M | Quarantaquattrenne del Ken 

I il I tucky, Depp esordisce giova 

I nissimo nel mondo dello spet 
I tacolo. A 1 5 anni abbandona 
I la scuola, intenzionato a di- 
f^È ventare un musicista, e forma il 
" ^^^^™ ^ suo primo gruppo, i The Kids. 
A vent'anni un amico della sua ex moglie, tale Nicolas Ca- 
ge, lo convince a fare un provino con Wes Craven per un 
piccolo ruolo in Nightmare - Dal profondo della notte. Ini- 
zia così la sua stellare carriera che lo porterà a lavorare, 
tra gli altri, con registi del calibro di Oliver Stone, Roman 
Polansky e Tim Burton. Tra i suoi migliori lavori troviamo 
Edward mani di forbice, Donnie Brasco, Il mistero di Sleepy 
Hollow, Blow e Neverland. Dopo il successo planetario de 
La maledizione della prima luna, è tornato a vestire i pan- 
ni del pirata Jack Sparrow anche nei due sequel. 



i 



Come visualizzare il DVD Video 




Con Win Wagazine porti il cinema in salotto 



Il film allegato alla versione Gold è in formato DVD Video. Non occorre in- 
stallare alcun codec di compressione per visualizzarlo. Il DVD Video è com- 
patibile sia con i lettori DVD da tavolo sia con quelli per PC. Inserisci il sup- 
porto nell'apposito alloggiamento del player da tavolo e goditi il film in as- 
soluto relax. 



I/alternativa alla T V 

Per visualizzare il film sul monitor del PC, occorre che sul sistema siano instal- 
lati un lettore DVD e un software per la riproduzione (come Power DVD, ma va 
benissimo anche Windows Media Player Cassie, integrato nel K-Lite Codec 
Pack presente nella sezione Indispensabili del Win CD/DVD- Rom). Inserendo 
il supporto nel drive verrà automaticamente avviata la riproduzione del film. 




Win Magazine Marzo 2007 1 



Sistema 



Fai da te I Macchine virtuali 



Vista & XP insieme 
ssionatamente! 




Con la nostra guida usi tutti i sistemi 
operativi che vuoi... allo stesso 
tempo e senza formattare! 



cs 



WindowsVista 



back|track. 




Tempo 

60 minuti 



Difficolta 

Media 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SULI 

eTcdeTdviA 

VMware Workstation 5.5.3 è 
presente nella sezione Sistema 



Cosaci 
occorre 

Software di 
virtualizzazione 

■ La nostra scelta... 

VMware Workstation 5.5.3 

Quanto costa: €145,00 
Sito Internet: 

www.vmware.com 

Sistema operativo 

■ La nostra scelta... 

Windows Vista Home Basic 

Quanto costa: €29900 
Sito Internet: 

www.microsoft.com/italy 




Mai come in questi ultimi tempi il 
mondo dei sistemi operativi è 
stato tanto in fermento. 
La novità più eclatante è naturalmente 
l'uscita di Windows Vista, il nuovo 
gioiello di casa Microsoft giunto sugli 
scaffali dei negozi di informatica dopo 
una lunga attesa. Ma le alternative non 
mancano: le distribuzioni Linux, ad 
esempio, sono sempre più curate e, gra- 
zie ad interfacce grafiche amichevoli e 
facili da utilizzare, sono sempre più si- 
mili a Windows e ormai alla portata an- 
che di chi non mastica informatica tutti 
i giorni. In poche parole se vogliamo in- 
stallare e provare un nuovo sistema 
operativo sul computer, non abbiamo 
che l'imbarazzo della scelta. Il proble- 
ma è che un'operazione simile non è 
del tutto indolore: tra formattazione e 
partizionamento dell'hard disk po- 
tremmo mettere a rischio i nostri dati e 
la stabilità del sistema già installato. 
L'ideale sarebbe avere tanti computer 
da dedicare ai nostri esperimenti, ma si 
tratta di una soluzione decisamente co- 
stosa. 

L'uovo di Colombo 

Forse non ci abbiamo mai pensato, ma 
se abbiamo un PC abbastanza potente 
possiamo installare un nuovo sistema 
operativo senza impelagarci in opera- 
zioni complesse o delicate. Il trucco 
consiste nel ricorrere ad una "macchina 
virtuale", cioè un software in grado di 
emulare in tutto e per tutto l'hardware 
di un PC dandoci l'impressione di avere 
a disposizione un nuovo computer, 
perfettamente funzionante, ma "imbri- 
gliato" all'interno di una classica fine- 
stra di Windows. Potremo così installar- 
vi sopra qualsivoglia sistema operativo, 



Macchine virtuali I Fai da te 



Sistema 



senza minimamente intaccare 
file e dati del sistema reale. E se 
questo ancora non dovesse ba- 
starci, è bene sapere che grazie a 
questa tecnologia, chiamata 
"virtualizzazione", saremo in 
grado di provare non solo uno 
ma tutti i sistemi operativi che 
vogliamo, anche contempora- 
neamente. 
Meraviglie dell'informatica! 

Un PC dentro l'altro 

Un tempo quando si parlava di 
macchine virtuali il pensiero an- 
dava subito a computer con pre- 
stazioni elevate (quegli enormi 
calcolatori chiamati mainfra- 
me), in quanto l'esecuzione di 
questi programmi richiedeva in- 
genti risorse di sistema. Per que- 
sto motivo la virtualizzazione 
era una tecnologia sconosciuta 
ai normali utenti e rimaneva 
quindi pressoché relegata ai di- 
partimenti di informatica o ai la- 
boratori di ricerca delle univer- 
sità. Particolare interesse riscuo- 
teva presso gli sviluppatori soft- 
ware: grazie ad essa, infatti, era- 
no in grado di testare i loro pro- 
grammi su più piattaforme sen- 



za dover disporre di più macchi- 
ne, ognuna con un sistema ope- 
rativo diverso. Col passare del 
tempo, la velocità di calcolo rag- 
giunta dai microprocessori e la 
maggiore disponibilità sia di 
memoria RAM sia di spazio libe- 
ro su disco rigido hanno reso 
possibile l'esecuzione di am- 
bienti multipli anche sui comu- 
ni PC desktop e quindi alla por- 
tata di tutti. Oggigiorno, infatti, 
esistono molti software di vir- 
tualizzazione, alcuni dei quali 
gratuiti ed in grado di supporta- 
re la maggior parte dei sistemi 
operativi esistenti (in pratica 
tutte le versioni di Windows, va- 
rie distribuzioni Linux, FreeBSD 
ecc.). Tra quelli più utilizzati e 
diffusi non possiamo non ricor- 
dare VMware, VirtualBox e Xen; 
la stessa Microsoft inoltre ha svi- 
luppato un software di virtualiz- 
zazione, chiamato per l'appunto 
Virtual PC e scaricabile gratuita- 
mente dal suo sito. La caratteri- 
stica comune a tutti i software di 
questo genere è quella di esegui- 
re una o più macchine virtuali 
utilizzando il processore, la RAM 
e l'hard disk del PC in uso. Que- 



sto significa che parte delle ri- 
sorse vengono utilizzate dal si- 
stema operativo del computer 
(detto "host"), parte invece sono 
destinate ai sistemi (chiamati 
"guest") in esecuzione sulle 
macchine virtuali. 
Avviandone una, avremo davve- 
ro la sensazione di trovarci di 
fronte ad un nuovo computer 
con tanto di schermata iniziale 
del BIOS, procedura di login e un 
sistema operativo perfettamen- 
te funzionante sul quale potre- 
mo installare tutte le nostre ap- 
plicazioni. 

In pratica su un PC con Windows 
XP potremo avviare una macchi- 
na virtuale che esegue Linux, 
Windows 98, Vista o addirittura 
un altro Windows XP! 

Una soluzione 
comoda e sicura 

Ora che sappiamo come funzio- 
na una macchina virtuale pos- 
siamo decidere di crearne una 
sul nostro PC e iniziare a diver- 
tirci a provare le funzionalità di 
tutti i sistemi operativi che vo- 
gliamo. Sicuramente non resi- 
steremo alla tentazione di co- 



C?S3lf© 



LE LICENZE 
DEI SISTEMI 
OPERATIVI 
SU VMWARE 

Quando installiamo 
Windows o un altro 
sistema operativo 
su una macchina vir- 
tuale, come quella 
messa a disposizio- 
ne da VMware, dob- 
biamo fare attenzio- 
ne alla licenza d'u- 
so. Infatti se il siste- 
ma operativo instal- 
lato sul nostro com- 
puter è commercia- 
le, come tutti quelli 
della famiglia Win- 
dows, non possiamo 
riutilizzare la sua li- 
cenza sulla macchi- 
na virtuale in quan- 
to questa è conside- 
rata comunque una 
macchina fisica. Esi- 
ste però una soluzio- 
ne: recentemente 
Microsoft ha rila- 
sciato Windows con 
Volume License, che 
consente di eseguire 
il sistema operativo 
anche all'interno di 
una macchina vir- 
tuale. 



O Un computer nuovo, anzi virtuale! 

Il primo passo da compiere per portare a termine il nostro progetto consiste nell'installazione di VMware. 
La procedura, semplice da eseguire, durerà solo pochi minuti. 




■■ ■■ ' :"■•; -'•,''.:>.'.- ■'. 



:o begin the installatior 



; 



^ Via con rinstallazione! 

<l Clicchiamo due volte sul file VMware-work- 
station-5.53-34685.exe contenuto nell'archi- 
vio compresso VMware.zip presente sul Win CD/DVD. 
Procediamo cliccando su Next nelle varie scherma- 
te lasciando selezionate le opzioni di default, quin- 
di clicchiamo su Instali per avviare l'installazione dei 
file del programma. 



J 



Registratimi Information 

Voti cari enter this 



1 



. . • , .. 




^ Rinviare la registrazione 

~ Una volta copiati i file, comparirà sullo scher- 
^ mo la finestra Registration Information. Ci ver- 
rà chiesto di inserire le informazioni personali ne- 
cessarie per effettuare la registrazione del pro- 
dotto. Clicchiamo su Skip per compiere questa 
operazione in un secondo momento, quindi com- 
pletiamo l'installazione con Finish. 






-*yiU 1.. J 



pi 

p. 


DMvlUtMH.. 


3 


- ».-*», « 




| m-m» »—'« ifc» 



/^ Accettiamo la licenza d'uso 

I 2 I Avviamo il programma cliccando sull'icona 
apparsa sul desktop. Nella schermata che 
compare selezioniamo la voce Yesjaccept the terms 
in the license agreement, quindi clicchiamo su O/C Una 
volta aperto VMware comparirà una finestra conte- 
nente alcuni suggerimenti sull'uso del programma. 
Chiudiamola cliccando su Close. ► 



Win Magazine Marzo 2007 1 



Sistema 



Fai da te li Macchine virtuali 



Un mondo virtuale nel PC 



Impariamo a conoscere bene tutti gli strumenti presenti sull'interfaccia di VMware 
per utilizzare al meglio il software. 



COMANDI 
DELLA MV 



Utilizzando questi pulsanti 

è possibile avviare, arrestare, 

resettare o mettere in pausa 

la macchina virtuale 



PULSANTI SNAPSHOT 



Consentono di gestire gli 

snapshot, ossia istantanee 

dello stato della macchina 

virtuale catturate durante il 

suo funzionamento, per 

riprendere l'uso della 

macchina virutale dal punto 

in cui l'avevamo interrotto 



\MSSM- 

Permette di creare un 

gruppo di macchine virtuali 

e simulare, così, una piccola 

rete locale 



OPEN EXISTING 
VM OR TEAM 



Consente di aprire una 

macchina virtuale o un team 

creati in precedenza 



"TMffTOWffMI 



File Edit View VM 



~ 



[ ■ 00 L> WTf 






s^ 



VMware Workstc tion 



Workstation 

■ ■ ■ : ' . ■ • 
-equivalent 



Su 



•?5? 



Si 



multiple standard | l'i ai n 1 1 . ! u 

n secure and trar . : •; , , Each virtual 

■ •:%:.-■■■ : : .;■.■■.. ' :ì ■ 



l i ,:' V j : : ;.:',:■ : ■;:.-■ ■: ■ . >' , ■ . • .-'■■.. , : ="' :-: : 

• • r [•: ' . ". ..■•■... : ■ . 

. : -. : . . • ; . . .: :.••■■: .■■;■ - ■. . .?:■.';>■;■ K: 



Da qui si accede ai vari menu 
dell'interfaccia 



PULSANTI 
VISUALIZZAZIONE 



Consentono di impostare 
il tipo di visualizzazione 
dell'interfaccia 



-ESMEHSl 

Aprendo le schede che 
appaiono in questa sezione 
è possibile accedere 
alle macchine virtuali 
in esecuzione sul PC reale 



NEW VIRTUAL 
MACHINE 



Crea una macchina virtuale 
sulla quale installare un 
nuovo sistema operativo 



C^Stlf© 



UNA MACCHINA 
AVIDA DI RISORSE 

Per far funzionare al 
meglio la macchina 
virtuale, senza incor- 
rere in rallentamenti o 
blocchi di sistema, è 
necessario disporre di 
un PC dotato di alme- 
no 1 GB di memoria 
RAM, un hard disk ca- 
piente (almeno 100 
GB) e un processore 
veloce (almeno un 
Pentium 4). I requisiti 
hardware di sistema 
sono ovviamente pro- 
porzionali alla "pe- 
santezza" del sistema 
operativo che andia- 
mo ad installare sulla 
macchina virtuale. Ov- 
viamente nel caso di 
Windows Vista è bene 
utilizzare un compu- 
ter con specifiche 
hardware recenti 
(vanno bene quelli con 
bollino Windows Vista 
Capable oppure Win- 
dows Vista Premium 
Ready). 



minciare ad impratichirci con le 
nuove funzionalità di Windows 
Vista. D'altronde il nuovo siste- 
ma operativo Microsoft è ancora 
troppo giovane per essere affi- 
dabile a tal punto da convincerci 
ad effettuare un upgrade. La sua 
più grossa pecca infatti è costi- 
tuita dall'assenza o dall'instabi- 
lità dei driver delle periferiche, 
oltre che dalla compatibilità con 
tutte le applicazioni software 
eseguibili su Windows XP. In 
questo caso niente è più utile di 
una macchina virtuale: installia- 



mo Vista in un ambiente simula- 
to completamente indipenden- 
te dal sistema che lo ospita, al- 
l'interno del quale possiamo fa- 
re tutte le prove del caso. Se 
qualcosa dovesse andare storto, 
niente paura: non dovremo fare 
altro che spegnere la macchina 
virtuale e tornare al buon vec- 
chio XP. Per i nostri scopi abbia- 
mo scelto di utilizzare VMware, 
un tool di virtualizzazione parti- 
colarmente potente e completa- 
mente funzionante per un pe- 
riodo di 30 giorni previa registra- 




Ecco tre valide 

alternative 

a VMware 

per realizzare 

una macchina 

virtuale sul PC 

e installare nuovi 

sistemi operativi 

senza formattare 




zione. Nelle pagine che seguono 
scopriremo allora come creare e 
configurare le impostazioni tipi- 
che che ci consentiranno di uti- 
lizzare al meglio il sistema ope- 
rativo ospite. Va da sé che tale 
operazione può essere genera- 
lizzata, qualsiasi sia il sistema 
operativo che intendiamo in- 
stallare (Windows XP o 2000, Li- 
nux, ecc). 

Non tergiversiamo oltre, allora! 
Allacciamo le cinture e partiamo 
per un affascinante viaggio in un 
fantastico mondo virtuale! 




■™!E?=" 


.- 


1— ■ 







MICROSOFT VIRTUAL PC 

Semplice da configurare, permette d'in- 
stallare su una macchina virtuale i 
sistemi operativi Windows fin dalla ver- 
sione 95, MS-DOS, OS/2 e le più recen- 
ti distribuzioni Red Hat Linux. 
Quanto costa: Gratuito 
Sito Internet: www.microsoft.com/italy 



INNOTEK VIRTUAL BOX 

Rilasciato con licenza Open Source e 

poco avido in fatto di risorse di sistema, 

è compatibile con tutte le versioni 

dei sistemi operativi Windows 

(compreso Vista) e Linux. 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet www.virtualbox.org 



XEN EXPRESS 

Permette di gestire le macchine virtuali 
tramite una pratica interfaccia grafica. 

Compatibile con sistemi Windows e 
Linux, è limitato in alcune funzioni pre- 
senti nelle altre versioni a pagamento. 
Quanto costa: Gratuito 
Sito Internet www.xensource.com 



I Win Magazine Marzo 2007 



Macchine virtuali I Fai da te 



Sistema 



Q Messa a punto del software 

Prima di installare nuovi sistemi operativi dovremo configurare al meglio VMware per garantire il corretto 
funzionamento di tutte le applicazioni che andremo ad utilizzare sulla macchina virtuale. 











Wtkomt to tli* Mi{M Virtual 
Machine Wizard 

! ii\ fiumi ni gwfe jnni i>imjj>- Il m Elevi i* 
cim<w a. ■** Attlni l^d™ 






LhsiJ. — ! 




/^ Creiamo la macchina virtuale 

„- Nell'interfaccia principale di VMware, all'interno del box Home, vengono vi- 
\JzJ sualizzate tre icone. Avviamo l'utility di configurazione della macchina virtuale 
cliccando NewVirtual Machine e poi Avanti, nella finestra seguente, per proseguire. 



^ Le giuste impostazioni 

_ Scegliamo il tipo di macchina virtuale da creare. Spuntando l'opzione Typi- 
\^J cai i parametri di funzionamento verranno impostati automaticamente dal 
programma. Clicchiamo quindi su Avanti per proseguire. 




^ Scegliamo il sistema operativo 

I 3 I A questo punto selezioniamo il sistema operativo che andremo ad in- 
stallare sulla macchina virtuale. Nel riquadro Guest operation system 
scegliamo MicrosoftWindows e dal menu a tendina Version selezioniamo la 
voce WindowsVista (experimental). Proseguiamo cliccando su Avanti. 




^ Un nome per la macchina 

j. In Virtual machine name inseriamo un nome per identificare la macchi- 
na virtuale che stiamo creando (possiamo anche lasciare quello propo- 
sto). Alla voce Location, cliccando sul pulsante Browse, selezioniamo la cartella nel- 
la quale vogliamo salvare i file della macchina virtuale. Procediamo con Avanti. 



■■ ■ . : • -r.iu- ■ - . ■ . ■ .■■■■■. . ;■■.. ■<■': '■■■!. ■: 

Disksize(GB): 
f~\ Allocate ali disk space m 

' ■". . . . : .■.■.. ■.■:■■'■ .'.. . .■ ; 

,-. ,: ■.: . ■ i.ii-.i ■ ;/■ ■■■■■-: : '. . ri ..-■■•■• 

be enouci .: -sical disk. 

/ - ■■ • •■ ■ ••■ ■ .-. • : ■' ' 1" \ -' , • 

□ Split disk into 2 GB files 




| Annulla | 



/^ L a configurazione della rete 

I r I Nella nuova schermata scegliamo il tipo di connessione di rete da uti- 
lizzare. Se non siamo esperti con queste configurazioni, selezioniamo 
l'opzione Use network address traslation (NAT), in modo da utilizzare la con- 
figurazione già esistente sul PC in uso. Clicchiamo quindi su Avanti. 



^ Un disco che non esiste 

I • I Per poter avviare la nostra macchina virtuale dobbiamo creare un disco ri- 
J gido virtuale. Digitiamo in Disk size (GB) lo spazio del disco (espresso in 
GB) da destinare alla macchina virtuale, ad esempio 16. Per completare la crea- 
zione di VMware clicchiamo sul pulsante Fine. 



Win Magazine Marzo 2007 1 



Sistema 



Fai da te I Macchine virtuali 



B Un angolo di mondo per Vista 

Siamo finalmente pronti a installare il nuovo sistema operativo Microsoft sulla nostra macchina virtuale. 
La procedura sarà del tutto simile a quella che eseguiremmo su un PC reale. 





Il 








P*-- •" "* 










I IL.— Z" 


fr" È 









^ Accendiamo la macchina 



Ed ecco pronto un nostro computer virtuale. Poi- 
ché si comporterà a tutti gli effetti come un PC "vuo- 
to", la prima cosa da fare è quindi quella di installare il 
sistema operativo. Pertanto inseriamo nel lettore del PC 
il CD/DVD contenente Windows Vista e clicchiamo su 
Start this virtual machine. 



^ Ci serve il numero seriale 

,~ Ci verrà chiesto di registrare la copia di VMware, 
\^J che sarà così utilizzabile per 30 giorni. Nella scher- 
mata che appare clicchiamo su Get Serial Number. ci 
collegheremo così al sito Web del software. Selezio- 
niamo il link Free 30-day evaluation serial number(s) 
sotto la voce VMware Workstation 5. 



f±\ Ciò che stavamo cercando 

2 Nella pagina Web che appare clicchiamo sul link 
^ì Register per proseguire, quindi sul pulsante Re- 
gister. Compiliamo i campi del form che appare a video, 
specificando un indirizzo e-mail valido al quale verrà in- 
viato il codice di registrazione di VMware. Clicchiamo su 
Continue per confermare. 




L 



















■■,:.'. 


... rn iirji-jjiiriLnj 




jnL Èpa" 


jL££± 


ZlTTlTtZZZZZZ 


— _— 


li I 


















^— 2 


























1 


m 



















^ Installiamo Windows Vista 

m. Dall'interfaccia di VMware clicchiamo su Help/En- 
ter Serial Number, inseriamo il codice di regi- 
strazione inviatoci via e-mail e clicchiamo OK. Clic- 
chiamo nuovamente su Start this virtual machine per 

avviare l'installazione di Vista. Selezioniamo lingua, ora, 
layout della tastiera e clicchiamo Avanti. 



^ Il codice di attivazione 

r Nella schermata seguente, ci verrà richiesto di 
inserire il codice di attivazione presente al- 
l'interno della confezione di Vista. Inseriamolo e clic- 
chiamo sul pulsante Avanti. Quindi accettiamo il 
contratto di licenza d'uso del software e prose- 
guiamo con l'installazione. 



^ La scelta del disco 

• L'ultima operazione da compiere prima di 
portare a termine l'operazione è la scelta del 
disco rigido in cui installare il sistema operativo. Se- 
lezioniamo l'hard disk cliccando con il mouse sul- 
l'icona ad esso associata, quindi premiamo Avanti 
per completare l'installazione. 




* jj ■ 




QE2E5SBB 


* fe»to/Éri.Lhi 




'.t,l*a*tv*..a& 


1 Wl 


* 








/T\ Installiamo i driver 

I ^ Giunti all'interfaccia principale di XP, dobbiamo installare i VMware Tools, cioè 
\^J i driver della macchina virtuale. Premiamo contemporaneamente i tasti Ctrl e 
Alt per uscire dalla finestra del sistema, clicchiamo sul menu VM/Install VMware 
Tools di VMware e, nella nuova schermata, premiamo Instali. 



^ Le ultime operazioni 

g Quando compare la finestra VMware Tools clicchiamo sul pulsante Next, poi 
ancora Next lasciando le impostazioni di default, infine clicchiamo su Instali. 
Concludiamo l'installazione dei VMware Tools liccando su Finish, quindi su Yes per pro- 
cedere al riavvio della macchina virtuale. ' 




in Magazine Marzo 2007 



Sistema 



Fai da te I Windows Mail 



C'è posta per te 
anche su Vista! 

Scopriamo e adoperiamo le nuove funzioni del client 
di posta integrato nel nuovo sistema operativo Microsoft 



Qualsiasi tipo di comunica- 
zione ormai viaggia trami- 
te e-mail, dai messaggi dei 
nostri amici alla bolletta telefo- 
nica. Se siamo abituati ad Out- 
look Express, con il passaggio a 
Windows Vista avremo una lieta 
sorpresa: al suo posto troveremo 
Windows Mail, un client rinno- 
vato in ogni sua funzionalità, a 
cominciare dalla ricerca dei mes- 



saggi, ai filtri antispam per finire 
ad un nuovo sistema di protezio- 
ne da minacce informatiche re- 
centi come il phishing. 

Provare per credere 

Se siamo desiderosi di provare 
Windows Mail, non dobbiamo in- 
stallare alcunché, ma possiamo 
usare una macchina virtuale su 
cui è installato Vista e configura- 



ta così come abbiamo visto nelle 
pagine precedenti. Impareremo 
così a muoverci nella nuova in- 
terfaccia del client e a spedire i 
nostri messaggi di posta elettro- 
nica a tutto il mondo. Prima però 
sarà necessario configurare la 
connessione ad Internet. Non per- 
diamo altro tempo, rimbocchia- 
moci le maniche e trasformia- 
moci in autentici postini virtuali. 



O Colleghiamoci alla Rete 

Con Windows Vista bastano pochi semplici passi per effettuare la configurazione 
della connessione ad Internet. Fatto questo, saremo pronti a tuffarci sul Web. 




1. Operazioni preliminari (14) 



• B^ Visualizza i dettagli del 
™ computer 

<*v Cornetti a Internet 
Mostra tutti: 14 elementi... 
2. Offerte Microsoft (7) 



n Accedi s Windows 
. Marketplsce 



^L^^ Trasferisci file e impostazioni 



| 



Windows Ulti in ;:•= :•: r = 



*"MP Aggiungi 



Novità in Windc. ; ', i;ta 






a 



Accedi 3 Internet per faci 

- : ---Z e -e :iei : '- 





► Pannelk mi :c:"ic: : ► "--.-- ? ---.- ta iniziali 




- 


\**\\<*m 










r^~i a Kaa 1 




Immettere le informazioni ottenute dai provider 


di 


serviz 


Internet (ISP) 


Nome utente: [Home assegnato dall BP] 












Password: [Password assegnata dadISP] 






□ Mostra caratteri 

Memorizza password 






Nome connessione: Connessione a banda larga 2 








Cz -:;■='■!;• : ..- :: ::c àz< = ■:;--■■:;; : z tv ? ' ..-■;■■: 
Questa opzione consente » chiunque di accedere al co 

Non disponete di un ISP 


JN 


ter per i 










Connetti] Annulla | 






-Ì 


w§ 





e Configuriamo la rete 
In Windows Vista è possibile configurare in modo auto- 
matico la connessione a Internet. Dal Centro attività ini- 
ziali selezioniamo la voce Connetti ad Internet e seguiamo la 
procedura guidata che ci seguirà passo passo nella configura- 
zione dell'account. 



^ I parametri di accesso 

<y Dopo aver confermato il tipo di connessione clicchiamo sul 
pulsante Avanti per accedere alla schermata successiva. In 
questa inseriamo username e password di accesso che ci sono sta- 
te assegnate dal provider, quindi clicchiamo su Connetti per com- 
pletare la configurazione e iniziare a navigare sul Web. 



o* 




Tempo 

15 minuti 



Difficolta 

Bassa 



Cosa ci 
occorre 



Sistema 

operativo 

■ La nostra scelta... 

Windows Vista Home Basic 

Quanto costa: € 299,99 

Sito Internet: 

www.microsoft.com/italy 



/JTHJJI?^ 



HO PERSO 
LA RUBRICA 

La prima cosa che sal- 
ta subito agli occhi 
utilizzando Windows 
Mail è la mancanza 
della rubrica cui ci 
aveva abituato Out- 
look Express. In real- 
tà nel nuovo client di 
posta elettronica i va- 
ri contatti vengono 
ora memorizzati come 
file all'interno della 
cartella Contatti ma 
vengono comunque 
gestiti così come ac- 
cadeva con la vecchia 
Rubrica. 



LEGGI 
ANCHE. 



Su questo numero di 
Win Magazine, a pagi- 
na 64, trovi un articolo 
che spiega cosa sono le 
macchine virtuali e co- 
me installare VMware 
sul proprio PC. Potremo 
così provare le nuove 
funzionalità di Win- 
dows Vista senza in- 
stallarle. 



I Win Magazine Marzo 2007 



Windows Mail I Fai da te 



Sistema 



CD Un dient e-mail tutto nuovo 

In Windows Mail sono state introdotte pratiche ed interessanti funzionalità di ricerca, gestione e protezione 
dei messaggi di posta elettronica. Vediamole nel dettaglio. 




p Cartelle locali 

Posta inviata 
Posta eliminata 
Bozze 

Posta indesiderata 
p Microsoft Corri rmjnities 



Da: Team ai Microsoft .'.■iiicìj.vS Mail <~a : f 7. " : : ; : _ :: -■■■ A: riuovo utente di Windows Mail ■smsoe... 
>: Windows Mail 




Posta 
^f Microsoft Commun 



alle proprie esigenze ììì:: ■;; ; :.;se e ;l scnSi-riiO relative ai 
componenti desiderati, 



•/ Elenco cartelle ■/ Barra degli 
B.rri cartelle -f Birri di stato 



Barra visuali::?: : - 
J Barra di ricerca 



Ricevute •* 
33/01/2007 114 



Personalizza barra degli strumenti... 



Riquadro di anteprima 



":;;;:;:;;•:=;:' ■; -■■,-■»; ': =.' es: -- 
. ':..?. ::s '::.. = :: :: ::' ?-":ì,:"' -5 



/ Visuiltzi» intestazione riquadro di anteprir 



Addio Outlook Express 

I nuovo client per la posta elettronica di Windows Vista si chiama Windows 
Mail. In molti aspetti ricorda il predecessore, ma integra nuove funzionalità 
relative alla protezione. Per accedere al programma andiamo nel menu Start, quin- 
di configuriamo gli account allo stesso modo di Outlook Express. 




/T\ Un'interfaccia ottimizzata 

I *j Con i monitor LCD panoramici è possibile impostare il layout di Windows Mail 
in modo da ottenere un'anteprima dei messaggi in un box laterale e non più 
in basso. Per attivare questa opzione andiamo nel menu Visualizza/Layout, in Riquadro 
di anteprima spuntiamo la voce Di lato ai messaggi e premiamo OK. 



P 
i? Micr 



Ug - g - g n o t>3 ! A l 

Wm rln w : Mi Oggetto: 



4-1 Trova messaggio 
File Modifica Visuali^ 



Includi :ctt: :s": : e 



1 = 11 e ibtaJ 



1 Sfagli..- | 



Oggetto: 
Messaggio: 
Ricevuto prima del 
Ricevuto dopo il: 



Mes 
Me 5 



H allegati 
:nt ras segnato 



Posta invi, 
Posta eliir 
I Bozze 



Opzioni Mittenti attendM Mittenti bloccati Internazionale Phishing 



.ri 



C-e'ei'i^ r'-t : iiz: ;.-. ::=: :•• i se' :::c;:= z't: :t •?■:; 
Disattiva f NI :;.::— r. :: '. "iss?::. : posta elettronici 
bloccati verranno comunque spostati nella cartella Posta 



saggi regolari, Ccnfrcìiric spesse \ì carteìia r osta indesiderata. 



^ Ti trovo con un clic 

2 Quando si hanno le cartelle di posta piene zeppe di e-mail non è sempre 
facile trovare un messaggio. Per questo motivo è stata introdotta una finestra 
per la ricerca istantanea nella parte in alto a destra dell'interfaccia. Per effettuare una 
ricerca personalizzata basta cliccare sul pulsante Trova. 



^ Addio posta indesiderata 

j. Windows Mail è dotato di un filtro antispam in grado di riconoscere automa- 
ticamente la posta indesiderata, bloccando i messaggi il cui contenuto è por- 
nografico pubblicitario. In Strumenti/Opzioni posta indesiderata possiamo impo- 
stare il livello di riconoscimento desiderato. 



Opzioni posta indesiderata 
Opzioni Mittenti attendibili Mittenti bloccati Internazionale Phishing 



E possibile proteggere la posta elettronica dagli attacchi di phishing e 
messaggi di phishing nefla cartella Pesta indesiderata, 



■J Proteggi la Posta in arrivo dai messaggi con collegamenti di phishing. 

Sposta i messaggi di phishing nella cartella Posta indesiderata, 
Informazioni sul phishing 



Cartelle Ice: 

Pesta in 
Posta in-. 

Bozze 
Posta in. 
Microsoft C 



Calendario di Windows - Calendario di test 




LeeJLs il*ai 


File Modifica Visualizza Condividi ~. 


^■■■■■■■^■IHPMIBipHPi^^BI^H 




p. 






Data 


Dettagli 



8 9 10 11 12 13 14 
15 16 17 18 19 20 21 
22 23 24 25 2fi 27 23 



•f Calendario di test 



mar 




* 


e 




* 






. 


12 


] 






fnforma2ioni sulla condivisione 

P..:bl:liz;zicne u: oc edere alla pitbbltc 



^ Proteggiamoci dal phishing 

r II phishing è un'attività che ha lo scopo di per carpire informazioni personali at- 
traverso e-mail ingannevoli. Windows Mail gestisce anche questa minaccia. 
Nella schermata Opzioni posta indesiderata spostiamoci nella scheda Phishing e spun- 
tiamo la voce Proteggi la posta in arrivo. 



^ Non manca il calendario 

• Senza dover ricorrere al più pesante e costoso Outlook di Office, Vista mette 
a disposizione anche un calendario per la gestione di appuntamenti e delle 
varie attività personali. È perfettamente integrato con Windows Mail e permette di im- 
postare avvisi sonori per ricordare le scadenze. 



Win Magazine Marzo 2007 1 



Sistema 



Per saperne di più I Software compatibili con Windows Vista 



Questo software sì, 
quest'altro no... 

Prima di installare Vista verifichiamo la compatibilità delle periferiche 
hardware e dei programmi. Eviteremo così strani malfunzionamenti 



La versione definitiva di Windows 
Vista è arrivata sugli scaffali dei ne- 
gozi di informatica solo da poche 
settimane. Come già successo in pas- 
sato con altri neonati sistemi operativi 
(basti ricordare Windows 95 o 2000 /XP), 
una volta installata la nuova piattafor- 
ma sul nostro PC, cominciano i proble- 
mi: periferiche non riconosciute, pro- 
grammi che si bloccano air improvviso 
o funzionano male, ecc. Insomma, com- 
portamenti inaspettati che possono in- 
durre chiunque a chiedersi se sia stata 
una buona idea effettuare Fupgrade del 
sistema operativo. Non si può infatti che 
rimanere disorientati quando si prova 
ad usare il client di posta o l'editor di 
testi preferito e questo non ne vuole sa- 
pere di funzionare. 

Questione di aggiornamenti 

Anche se qualcosa non va per il verso 
giusto, non è proprio il caso di farsi 
prendere dal panico: la maggior parte 
dei programmi funzionanti su Windows 
XP gireranno bene anche su Vista. Even- 
tuali malfunzionamenti sono dovuti per 
lo più al fatto che i produttori non han- 
no ancora avuto il tempo di sviluppare 
una versione apposita dei driver delle 
periferiche hardware e di aggiornare le 
applicazioni secondo le specifiche ri- 
chieste dalla nuova piattaforma. Ad ogni 
modo in redazione non abbiamo perso 
tempo e, sistema alla mano, abbiamo 
provato i software più comuni alla ri- 
cerca di eventuali anomalie (vedi ta- 
bella). Ma non finisce qui. Nei prossi- 
mi numeri di Win Magazine pubbli- 
cheremo numerosi altri articoli in cui 
andremo alla scoperta delle funzionalità 
di Windows Vista ed esamineremo nuo- 
ve soluzioni, trucchi e molto altro an- 
cora. 



NOME SOFTWARE 

^Torrent 1.6 
DSee Pro 8.1 build 
Adobe Photoshop CS2 9.0 
ibe Premiere elements 3. 

Adobe Reader 8.0 
cohol 120% 1.9.6.4 
AnyDVD 6.0.9.7 
ioGrabber 1 
Autocad 2006 



Avast! 4.7 Home Edition 

Azureus 2.5 

Babylon 6.0.0.29 

BurnerXP Pro 3.0. 

CloneCD5.2. 

' Profession 

CyberLink PowerDVD 70 

DaemonToi 

DeepBurner Free 1.8.0.224 

DivX Converter 

DivX Player 6.2 

ecrypter 3.5.< 

DVD Shrink 3.2.0.15 

eMule 0. 

FileZilla 2.2.29 



ilJ7m3.Vl[*]iMl»J 



lrfanView3.99 



jvl6 PowerTooIs 2006 1.5.2.350 
er Classic 6.4 
Microsoft Office 2007 
Mozilla Firefox 
Mozilla Thunderbird 1.5.0.8 
mium Reloaded 75 

NOD32 2.7 
Nokia PC Suite 6. 
Norton Ghost 2003.793 
OpenOffice I 
Opera 9.1 
Factory Pro 2 
PhotoFiltre Studio 74.0 
PowerSn 
QuickTime Pro 71.3 

Skype 3.0.0.1 
SmartFTP 2.0.1000 
;dia Player 0.. 
Winamp 5. 
WinRAR 3.1 
WinZip 11.0.7313 



COMPATIBILE 
CON VISTA 

Sì 



CATEGORIA 



Grafica Digitale 

ìrafica Digita 

Utilità&Programmazione 

asterizzazio 

Masterizzazione 

Audio&Vide< 

ìrafica Digita 

ìrafica Digita 

Amivi rus&Sicurezza 

Internet 

Utilità&Programmazione 

asterizzazio 

Masterizzazione 

Internet 

Audio&Video 

(asterizzazio 

Masterizzazione 

Audio&Vide< 

Audio&Video 



lasterizzazior 

Masterizzazione 

Internet 



Grafica Digitale 

Audio&Vide 

Utilità&Programmazione 




&Programm 
Grafica Digitale 



Audio&Video 




Audio&Video 

à&Programma; 

Utilità&Programmazione 



I Win Magazine Marzo 2007 



Configurare Norton Antivirus e Internet Explorer I PC: guida all'uso 







Sistema^ 



avìga in tutta 
tranquillità 

Configuriamo Norton Internet Security 

e il browser per sfrecciare sul Web, 

ma con la cintura di sicurezza allacciata! 



Dopo aver visto nella pre- 
cedente puntata del cor- 
so come effettuare la pri- 
ma connessione a Internet, 
possiamo ora imparare a con- 
figurare il computer in modo da 
non esporlo a pericoli prove- 
nienti dalla Rete. Virus, worm, 
Spyware e altri software dan- 
nosi sono sempre dietro l'an- 
golo e possono compromet- 
tere irrimediabilmente la sta- 
bilità del nostro sistema. Non 



deve suonar strano, quindi, il 
fatto che sul nostro nuovo com- 
puter sia già installata una sui- 
te di sicurezza come la Norton 
Internet Security (nella scor- 
sa puntata del corso abbiamo 
visto come attivare la nostra 
copia personale). Avremo co- 
sì a disposizione, oltre all'im- 
mancabile antivirus, anche un 
potente firewall, un antispy- 
ware e un efficiente parental 
control. Quest'ultimo è un pro- 



gramma in genere poco usato 
e conosciuto, ma che può ri- 
velarsi particolarmente utile 
per garantire anche ai bambi- 
ni l'accesso al Web senza pe- 
rò correre il rischio di ritro- 
varsi su siti dai contenuti po- 
co adatti alla loro giovane età. 

La Rete è sicura 

Nelle pagine che seguono im- 
pareremo allora ad aggiorna- 
re il software di protezione, a 



TERZA PUNTATA 

configurarlo al meglio per na- 
vigare sicuri e a completare 
una scansione completa del 
PC allo scopo di rilevare ed eli- 
minare eventuali minacce. In- 
fine, dopo aver raggiunto un 
soddisfacente livello di sicu- 
rezza, potremo dedicarci a ri- 
solvere i problemi più comuni 
che è possibile riscontrare uti- 
lizzando Internet Explorer. Na- 
vigare sul Web diventerà allo- 
ra un vero piacere! 



O II tagliando all'antivirus 

Per far sì che la protezione del nostro computer sia realmente efficace, è necessario aggiornare le firme 
dei virus e di tutti gli altri software nocivi. Vediamo come configurare correttamente Norton Internet Security. 




^z 


Q3 - jjji-t ni- Imm » nrmmmirn— mèi 


«JJJ£I 








_ CipH> a.nmph-t. " r— - H! '.- >.. -. ■ 






: : MMMÌ **■" 
u _,_, .: mmfttm 


»t**M ] 


■ ■- ■!•.!• 


UH 

1*4 










^«■iimiil 


r - ~i 


;tirity2006 













\'| 








Ito 


IHJM 




A ^9****t :tì + MM liuti «*■ iei-T 1. 1 

M 3m t+t-iìr t ■&&■ -iti*- 
jj *&&**-*-: ? Mtfk^ 'otj ^t«TB Stali) 

i>«}mn V*t n<M* Tip* Kft»» 

A •|MM~iri-H irirr l'in '"'i _i 

JP ■ " . .r 1 


: 














! Il — 1 « 1 






^ivtiWKÙ,- 


Norton Internet Security 


2006 



rr Un centro diagnostico 

<l Per entrare nel pannello di configurazione di 
Norton Internet Security è sufficiente cliccare 
due volte col mouse sull'icona che appare nella system 
tray di Windows, vicino all'orologio di sistema. Premia- 
mo poi il pulsante Norton Protection Center e sele- 
zioniamo la voce Nozioni sulla sicurezza. 



n\ 



^ Tutto è sotto controllo... 

*y Nella schermata che appare notiamo che la pro- 
tezione automatica del sistema (Auto-Protectl 
il firewall e gli aggiornamenti automatici di Windows 
sono attivi. Per avviare immediatamente un'analisi 
dell'hard disk alla ricerca di eventuali minacce è suf- 
ficiente cliccare su Scansione intero sistema. 



(T\ ... ma è meglio aggiornarsi 

3 Per rendere efficace la scansione del sistema 
è opportuno aggiornare prima le firme dei vi- 
rus. Colleghiamoci a Internet, torniamo all'interfaccia 
principale del software e clicchiamo su LiveUpdate. 
Premendo Avanti l'antivirus si collegherà al server re- 
moto per scaricare eventuali aggiornamenti. 



Win Magazine Marzo 2007 



Ih Sistema 



PC: guida all'uso I Configurare Norton Antivirus e Internet Explorer 



ALEGGI 
ANCHE. 



Sui numeri 96 e 97 di 
Win Magazine, rispetti- 
vamente a pagina 111 e 
109, abbiamo pubblica- 
to le prime due puntate 
del corso "PC: guida al- 
l'uso". Se hai perso 
questi numeri, puoi ri- 
chiederli all'indirizzo 
e-mail servizioarretrati 
@edmaster.it 




LEGGI 
ANCHE. 



Su questo stesso nume- 
ro di Win Magazine, 
a pagina 80, abbiamo 
pubblicato un tutorial 
che mostra come utiliz- 
zare la distribuzione 
Linux BackTrack 
LiveCD per testare 
la sicurezza della no- 
stra rete locale. 



ATTENTI 
Al CONFLITTI 

Entrambe le versioni 
di Windows XP (Home 
e Professional) inte- 
grano un firewall che 
potrebbe rivelarsi inu- 
tile nel caso in cui si 
utilizzi la suite Norton 
Internet Security. An- 
zi, potrebbe addirittu- 
ra creare incompatibi- 
lità software difficil- 
mente risolvibili. Ecco 
perché è consigliabile 
disabilitarlo. Per farlo, 
andiamo in Start/ Pro- 
grammi/Pannello di 
controllo/Windows Fi- 
rewall: spuntiamo la 
voce Disattivato e 
confermiamo con OK. 
Un discorso analogo 
vale, ovviamente, an- 
che con altri firewall 
già installati nel PC. 



Un muro invalicabile 

Se ben configurato, il firewall integrato nella suite Norton Internet Security può servirci 
per mettere al sicuro i nostri dati e l'intero sistema da accessi non autorizzati. 



Norton Prorection Center, 



Nonon Internet Security | 
State e irnj5 "stazioni 



-..viso '5i epidemia 
Statistiche 

Stato abbonamento 
L eco li nt utente 



H orlon AntiVirus 



Norton Aliti Spam 



Norton Internet Security 








Attivo 






V 1 Aw.so e; o:.oo'--e 


Firewall personale 

= e f personale 
consente é D r otec;e- e 

non autorizzati, 

Guida 


\, , ti „^. 


AttVD 




• ! -.-:.-, -.-.■: 


■ - 




? li.:;-_o:- AntiVirus 






?*/* Securtv Inspectar Pronto 
Imposta per: 


| Supervisore 




iJ 




Attivo 




| :■„,, | 






? F3-8-Z2 Co-fo 


Ilo" ;~ . -j 




| e,-,-, | 



^ Alziamo le barriere 

I «| I Dalla schermata principale del software clicchiamo sul pulsan- 
te Norton Internet Security, accediamo alla sezione Stato e 
impostazioni e selezioniamo la voce Firewall personale: potremo co- 
sì verificare se lo strumento di protezione è attivo. In caso contrario, 
clicchiamo sul pulsante Attiva. 



!®ì 



Personalizza impostazioni di sicurezza 



'li ActiveX 
j Nessuno: corri- 

F? Attiva avvisi li controllo accesso 

r Notifica ar . non utilizzate 



IL 




^ Adatto alle nostre esigenza 

I •% Per migliorare l'uso del firewall clicchiamo su Livello personalizzato. 
J Lasciamo inalterate le opzioni Sicurezza appletjava e Sicu- 
rezza controlli ActiveX, ma spuntiamo Attiva avvisi di controllo accesso 

per essere informati nel caso in cui eventuali minacce si nascondano 
dietro tali oggetti. 



Rete 




Indicare i computer e i siti ai quali b fttOKf) l'accesso 


Guida 


*~ SoJo il computer indicato 




1" Utilizza un intervallo 




*• Utilizza un indirizzo di rete 




Indirizzo di rete lesempic 192 163 1 0) 




|192.1E3.C3 




Subnet mask (esempio 255 255 255 u; 


|255.255.255 C 




Annulla 





fXl Per una rete senza sorprese 

I r I Da Gestione rete possiamo ora impostare i computer appartenenti 
alla nostra rete locale che hanno accesso al nostro sistema. Per 
farlo basta selezionare l'opzione Sicura e cliccare sul pulsante Aggiungi. 
Nella schermata Rete che appare dovremo inserire l'indirizzo IP del PC 
e cliccare su OK. 




P -pi. i Fim laB u f*rtcnH» 

T Vi»u4k» mfarmiréiii «m pus™™™ nn/v necmsaaub ?h* i«*dpie m 



Se*;* infetto di *•£«,?«■£* I&**f^r* ^ 



1 



I :UrHr* Pff lircEIUH t hlH dll HHriKI ÌI I U II WU 

Media inulta c«ui 3 lia1a| 

• fciM quando i prn jinnitii liuti aM 4 accanti*, t Ha i ti* 
•fwgpf [("i* AfS.p 1 aapfUtiaia hot*» ».-.iiwa 
•fWTIf II poitf rapi #*£tmw jdt* imra*i» Bfi i tvmn««T ifm* 



..•: j[ . f : . !^,f:: 



(T\ Una sufficiente sicure zza 

ì <y \ Clicchiamo quindi sul pulsante Configura. Nella finestra Fire- 
\^J wall personale apriamo la scheda Firewall: tramite il cursore 
posto in basso possiamo impostare il livello di protezione del siste- 
ma: spostiamolo su Medio per garantirci una certa libertà d'azione du- 
rante la navigazione su Internet. 




Fata** P^an-er*. | Ou! ni 'Ut 

Controllo programmi 

h : - M 

Cofiamilù juionnirlcù pragrammi 

:«inm * pirÉniWtóai» auMmHicarninla Ih mrj+*ì*w* # •«♦«« •* 



(«fife Alle mwujQla programmi 

Botivi» a srtm li impcHMim* di kciih » immtt mr i «nfah p^ m H W Par 
indhiduart- r tarigli»* fapiflamirt* Rulli i fftiftirrni Internai lui cóffu>ltr tara 4aC 
*j ScanaiDTw pia ji 



*W*fH'Wf 11 ** C**4*-* 






_L 



/T^ Solo i programmi abilitati 

I j. I Nel tab Programmi sono elencati tutti i software ritenuti sicuri 
\*y dalla suite di sicurezza e che hanno quindi l'accesso a Internet. 
Per aggiungerne altri a questa lista, per esempio client di chat o soft- 
ware P2f clicchiamo sul pulsante Aggiungi, selezioniamo l'eseguibile 
del programma e clicchiamo Apri. 



Pre-enzione delle intrusioni j Blocco automatico j 

Prevenzione delle intrusioni 



Prevenzione delle intrusioni protegge il 'Computer dagli attacchi Internet 
i? Attiva Prevenzione delle intrusioni 

v -,v.:sa se -:'e.e'-z:ie z\=-..è -rs.^.o ":; .;;::ce .e :::.-::ess ■: " 



^ Tieni lontani gli scocciatori 

I £ Torniamo nell'interfaccia principale di Norton Internet Security e 
clicchiamo Prevenzione delle intrusioni per configurare la fun- 
zione che impedisce ad altri PC di entrare nel nostro sistema quando 
siamo connessi a Internet. Nella schermata che appare, spuntiamo le 
voci presenti e premiamo OK. 



Win Magazine Marzo 2007 



Configurare Norton Antivirus e Internet Explorer I PC: guida all'uso 



Sistema 



B Un'analisi approfondita 

È consigliabile effettuare periodicamente una scansione completa del sistema alla ricerca di eventuali minacce 
sfuggite al controllo automatico dell'antivirus. Ecco i passi da seguire. 



'mn.ii •■- iitum i tvm 


««M uhi lumi >Wl Si, 


LJIM,, 


'|.. 1 r.i!.!ii-,-ii 11 




3>»tt 


j^7 






Norton Internet Security 2006 



ÌMBt BtaMiwanWM»*- 



- .',■—*- •<-- •+ 




3 



Norton Internet Security 200& 




~?M* I I i**nSa*Hslf."| 



/^ Verifichiamo la salute del PC 

„- Dalla schermata principale di Norton Inter- 
vix net Security clicchiamo sul pulsante Nor- 
ton Antivirus e selezioniamo la voce Stato. In Scan- 
sione intero sistema verrà mostrata la data 
dell'ultima scansione effettuata. Per avviarne una 
manualmente, è sufficiente premere il pulsante 
Esegui scansione. 



@ Guardiamo dovunque 
Nella finestra Esegui scansione selezionia- 
mo l'opzione Scansione completa e clic- 
chiamo OK per avviare un'analisi approfondita del 
sistema che consente di controllare tutti i file e i pro- 
grammi installati nel PC. Selezionando invece Nor- 
ton QuickScan potremo eseguire una scansione mol- 
to più veloce, ma meno dettagliata. 



^ Ora siamo al sicuro 

_ La scansione del sistema potrebbe durare 
\^J diversi minuti, a seconda del numero di file 
e programmi da analizzare, e le prestazioni generali 
del computer potrebbero diminuire. In ogni istante 
possiamo comunque sospendere la procedura, per 
riprenderla poi in un secondo tempo, cliccando sul 
pulsante Pausa. 



Bambini al sicuro sul Web 



Grazie alla funzione Parental control della Norton Internet Security possiamo impedire che la navigazione 
su Internet possa portare a visitare siti dal contenuto osceno o violento. 




BMtfl^ZfMW 



•+ '.■!.,. •,. tgrttfl: 9mtm 



CE 



^tvnwnbc* 



Mortoti Internet Security 200fi 



ÈE= 



Parental Control 

-amicai CùnlrVsi àula n kMttiflP rftfflfciLifc ineguali 
Impitiinni di Pwinral Csirtral &t |**#r v ii£i* 3 



: Pepivi ?ir*nti|-r,ntr^l 



Cu* **«* * &*"£» I te t.nt *, pupammi kitin>ir 



"-■*•■*=■■ ..^«— » J flirtili» P**M*t C«M«ai 



Parental Control 



Siti 

EEigtan l alpi di liti W«ta da blocco» a e*n*Btrtu* a»r au*it» ice curri 



r Spteiflei sili corvBMfhi 
*" SpKiflei imìlescMi 



1 [--*-,«!. 1 ■ i-p.-» cr-r rsr -.pi ranr.Qntinfi » quoAHi .ik ulr ili.— .1. f .ili m-: ' 

1 , ■ A77^7:-tJ f mvsnt biK(«m 




1 *PW* 1 1 J 



r-5r-i r 



^ At tiviamo il controllo genitori 

Il servizio Parental control non è attivo di de- 
fault ma deve essere avviato manualmen- 
te. Per farlo, dalla finestra principale della suite an- 
diamo su Parental control e clicchiamo Attiva. Pre- 
miamo quindi Configura per personalizzare le im- 
postazioni in base al tipo di utente che utilizzerà il 
computer. 



fX^ Blocchiamo i siti pericolosi 

j Nella schermata Parental control che appa- 
re clicchiamo sul pulsante Siti: potremo co- 
sì selezionare le categorie dei siti Web che voglia- 
mo bloccare e che non potranno più essere vi- 
sualizzati sul nostro PC: una funzione particolar- 
mente utile per garantire ai nostri figli tranquille na- 
vigazioni in Rete. 



/X Account personalizzati 

q Cliccando sul link Procedura guidata Pa- 
rental Control possiamo creare più account 
con diversi livelli di filtraggio in modo da avere 
impostazioni personalizzate a seconda della per- 
sona che sta utilizzando il computer. Per fare ciò, 
possiamo utilizzare gli account di Windows o crear- 
ne di nuovi. ► 



Win Magazine Marzo 2007 



Sistema 



PC: guida all'uso I Configurare Norton Antivirus e Internet Explorer 



Navigare in Rete senza intoppi 

Ecco le soluzioni dei nostri esperti ai problemi più comuni in cui è facile imbattersi usando Internet Explorer. 



PAGINA INIZIALE SU MISURA 

7 Ogni volta che avvio Internet Explorer viene 
aperta l'home page di MSN. Come faccio per 

• far caricare quella del mio portale preferito? 

Internet Explorer permette di impostare una pagina pre- 
ferita che viene caricata ogniqualvolta viene avviato il brow- 
ser. È possibile, ad esempio, impostare l'home page del 
proprio quotidiano on-line preferito o quella delle pre- 
visioni meteo. Per farlo basta andare in Strumenti/Op- 
zioni Internet/Generale e immettere in Indirizzo l'URL 
del sito che si vuole impostare come pagina iniziale. 
Basta poi confermare il tutto cliccando su O/C 

PICCOLI BISCOTTI INDIGESTI 

7 Un mio amico mi ha detto che i cookie che si sca- 
ricano automaticamente nel PC ogni volta che 

• visito una pagina Web sono molto pericolosi 
in quanto permettono a chiunque di scoprire infor- 
mazioni personali. Come posso impedirlo? 

mmmmmmm 



f, É possibile selezionane una modalità di gestione dei cookie 

-^. ali interno dell area Internet, che sostituirà la modalrtà di 

gestione automatica 
Cookie 
PI Sostituisci gestione automatica cookie 

■Cookie dei siti Web visualizzati Cookie di terze parti 

©Accetta ©Accetta 

G Bacca O Bocca 

O Chiedi conferma O Chiedi confenna 



Quando si naviga su Internet nel PC vengono automa- 
ticamente memorizzati dei piccoli file di testo, i cookie 
appunto, contenenti informazioni sui siti Web visitati. 
Accedendo nuovamente a quelle pagine, tali informa- 
zioni vengono lette dal computer remoto per imposta- 
re alcuni parametri di configurazione come ad esempio 
le preferenze di visualizzazione. Se da un lato i cookie 
posso rendere più agevole la navigazione, dall'altro 
mettono in pericolo la nostra privacy specialmente nel 
caso in cui il computer è utilizzato da più persone. Per 
mettersi al riparo da ogni inconveniente basta andare in 
Strumenti/Opzioni Internet/Privacy e regolare il livel- 
lo di sicurezza secondo l'opzione desiderata. 



AL SICURO DA SGUARDI INDISCRETI 

7 Quando avvio Internet Explorer nella barra de- 
gli indirizzi sono elencati i siti Web visitati. Inol- 
• tre, anche quando non sono collegato a Inter- 
net, alcune pagine vengono visualizzate ugualmente. 
Come faccio a cancellarle per impedire ad altre per- 
sone di sapere cosa ho fatto durante la navigazione? 
Le pagine Web che visitiamo vengono memorizzate 
nel computer per renderne più veloce la visualizzazio- 



ne nel caso in cui venissero visitate nuovamente in un 
secondo momento oppure per navigarle in modalità 
off-line, cioè quando non siamo più connessi. Questo, 
però, permette a chiunque accede al PC di poter risali- 
re ai siti che abbiamo visitato. Per impedirlo possiamo 
fare in modo che il computer non memorizzi le pagine 
Web oppure cancellarle manualmente dalla memoria. 
Nel primo caso andiamo in Strumenti/ Opzioni Inter- 
netlProtezionel Avanzate e spuntiamo la voce Svuota 
la cartella dei file temporanei internet alla chiusura del 
browser. Nel secondo caso sarà sufficiente andare in Stru- 
menti/Opzioni Internet/Generale e cliccare prima sul pul- 
sante Elimina File e poi su Cancella Cronologia. 



( 


■ 




| Smina cookie.. | [ Birreria file... | | Impostazioni... J 


MAIL 






' 


ì _=: = -;= I :-:::= ::-tt :: t:: ■■■=-: t ;-ìc "e 

•■■> ::;? e :: -£=-.; _■" 'zi :: :::t::: : = :=: -t zii<:e : 

MlH -ecente 


1 




Indicare per quanti acmi le pagine y- * 
venani-: ;: "ìt". Eie -t e ;=-1ella u T 


IT 

1 — 


Lnonol03la: | Cancella Cronologia | 


| Colon... | | Caratten... | [ Lingue... | | Accesso facilitato | 






■ Go 


C* | Annulla | 



GLI ACTIVEX, QUESTI SCONOSCIUTI 

7 Mi sono collegato al sito Microsoft per scarica- 
re l'aggiorna mento di Internet Explorer, ma ad 
• un certo punto il browser mi ha mostrato una 
barra di controllo subito sotto quella degli indirizzi, 
in cui mi chiedeva d'installare un Controllo ActiveX per 
completare l'operazione. Di cosa si tratta? 
Gli ActiveX sono particolari file di sistema conte- 
nenti comandi e funzioni in grado di estendere le po- 
tenzialità del browser in determinate situazioni. 
Spesso, però, possono nascondere malware e dia- 




ler gonfia bollette. Per questo motivo, Internet Explorer 
chiede sempre una conferma per l'installazione di 
un simile componente. È bene dunque controllare 
attentamente tutte le informazioni relative allo script 
e confermare solo se siamo sicuri della sua atten- 
dibilità. Nel tuo caso, puoi procedere senza timori, 
avendo la certezza che il controllo ActiveX viene 
scaricato direttamente dal sito Microsoft. 



IL VIDEO NON SI VEDE 

7 Trovandomi a navigare su un sito specializza- 
to di cinema, avrei voluto visualizzare il trailer 

• di un film. Ho cliccato sul pulsante Play ma la ri- 
produzione non è partita. Da cosa può dipendere? 

Molti siti permettono di ascoltare musica e visualizza- 
re video in streaming direttamente dal browser. Nel ca- 
so il formato del contenuto multimediale è compatibi- 
le con Windows Media Player la riproduzione viene av- 
viata senza problemi. Con i file Real Media e Quicktime 
è invece necessario provvedere ad installare i relativi 
player sul computer: è possibile scaricarli gratuitamen- 
te dai rispettivi siti: www.real.com e www.apple.it. 

BLOCCHIAMO LE FINESTRE POPUP 

7 Da un sito d'informazione ho provato a clicca- 
re su un link che mi avrebbe dovuto rimanda- 

• re a una galleria di immagini, ma ciò non è ac- 
caduto. Anzi, è comparso a video un messaggio che 
avvisava di un blocco popup. Cosa significa? 




Internet Explorer integra la funzionalità di Blocco Popup 
per impedire che vengano aperte le tipiche finestre 
pubblicitarie che infastidiscono durante la navigazione. 
Una popup, però, può anche indirizzare ad un sito che 
si vuole visitare e il blocco inserito nel browser di Microsoft 
potrebbe di fatto impedirlo. Internet Explorer, comun- 
que, avvisa quando l'apertura di una simile finestra vie- 
ne bloccata: per aprire la pagina richiesta, clicchiamo 
sulla barra di notifica posta sotto quella degli indirizzi e 
selezioniamo l'opzione Consenti popup tempora- 
neamente. In alternativa si può disabilitare il Blocco Po- 
pup da Strumenti/Blocco popup/lmpostazioni bloc- 
co popup selezionando Bassa dal menu Livello filtro. 

DOWNLOAD IMPOSSIBILE 

7 Ho provalo a scaricare la versione di prova di un 
software da Internet, ma non ci sono riuscito. 
• Come mai? 

Internet Explorer blocca il download dei file eseguibili per- 
ché potrebbero nascondere virus o altro malware. Per pro- 
cedere col salvataggio sul PC clicchiamo sulla barra di no- 
tifica del browser e scegliamo la voce Scarica file. I 



I Win Magazine Marzo 2007 



I file TTF I Le estensioni dei file 



Sistema 



I font TrueType ci consentono di realizzare testi ed elaborati 
di qualsiasi genere, proprio come se avessimo una tipografia 

Tutta questione 
di carattere! 



LO TROVI SUL I 
2fCDEfDVDy 

I PDF degli articoli sulle 
estensioni dei file pubblicati 
nei precedenti numeri di Win 
Magazine sono presenti nella 
sezione Sistema. 



Windows e tutti i programmi di vi- 
deoscrittura e grafica utilizzano una 
serie di caratteri, chiamati font, le 
cui caratteristiche sono memorizzate all'in- 
terno di file con estensione TTF (TrueType 
Fonts). Grazie ad essi possiamo redigere i 
nostri documenti usando caratteri tipogra- 
fici di stile diverso e dimensionati a piacere. 
La peculiarità dei font TrueType, infatti, è 
che la loro forma, detta glifo, è indipenden- 
te dalla risoluzione. Questo significa che pos- 
sono essere ingranditi o rimpiccioliti man- 
tenendo sempre inalterato il loro aspetto sia 
a video che in stampa. Un'evoluzione dei 
TrueType, è costituita dagli OpenType, che con- 
tengono un maggior numero di glifi e possono 
essere utilizzati sia in ambiente Windows sia 
su Macintosh. 

La qualità dei font 

Un file TTF contiene al suo interno caratte- 
ri, numeri e segni di punteggiatura, nonché 
il valore delle spaziature e numerosi altri 
parametri. Per poter essere visualizzati cor- 
rettamente i font sono sottoposti ad un pro- 
cesso di rasterizzazione, cioè vengono tra- 



File Edit View Window Help 

; CI E) 

New Refresh 



s 



installed | Collections | Browse | 



Font Nanne 
I Bradley Hand ITC 
* Brkannic Bold 
■ i Broadway 

Brush Script MT Italie 
I Cairo SF 
J< ralifnrnian FR 



~3 



J 



■■■•. 



i ifflrfrn.'m 



installed | Collections | Browse | 



sformati di volta in 
volta in un'immagi- 
ne costituita da pun- 
ti (bitmap). Partico- 
larmente importan- 
te è poi l'hinting, os- 
sia una tecnica che, 
tramite alcune infor- 
mazioni inserite nei 
font, consente di rap- 
presentare caratteri 
di dimensione molto 
piccola mantenen- 
done inalterata la leg- 
gibilità. 

Dove si 
trovano? 

Esistono innumere- 
voli tipi di font, ognu- 
no con un proprio sti- 
le: Times New Roman, 
Arial, Courier, per ci- 
tarne solo alcuni. Windows memorizza i font 
TrueType all'interno della cartella C:\WIN- 
DOWS\Fonts (in alternativa possiamo anda- 



Paste 



Uninstall 



m 

Print 



H; 




Sample | Multiple Characters j Font Info | Notes j 



r 



H N 



Size: ^6 )- 



Font Name 

•' ,-, . ■. ; ,;■: 
I Agency FB 

: . . ■ ..' '. 
^lÀIgerian 
fiÀInnanacMT 



~I\ 



ti 



2\ 



Sample | Multiple 


Characters | Font Info | Notes | 














L 


M 


N 


C 


Cojs: [4 


— j 




— W V; 



S ie : [36 )- 



File Modifica Visualizza Preferiti Strumenti 



..." 



Cartelle 



Hssrzi 



fi Batik Regul 



Completato | 



Stampa 



Batik Regular (TrueType) 

^Norne carattere tipografico: Batik Regular 
Dimensione file: 149 KB 
Versione: Version 1.00 January 18, 2002, initial release 

Generateci by Fontographer 4,1 

jabcdefghijklomopqrstuvwxyz 

AB CDEFGHI JKLMNOPQRS TU VWX Y Z 
123456789. : , ; ( :*l?' ) 

,12 Cantami o Diva del pelide Achille l'ira funesta. 1S34 

i8 Cantami o Diva del pelide Achille 1* 

24 Cantami o Diva del pelide A e 

L Cantami o Diva del. 



Accord Light 



T 

Accord Light 



■ Accedendo alla cartella Caratteri del Pannello di controllo possiamo esaminare tutti i font TTF memorizzati 
nel sistema e visualizzarne l'anteprima. 



■ Grazie al programma gratuito The Font Thing possiamo controllare rapidamente 
l'aspetto dei font TrueType e confrontarli tra di loro. 



re da Start/Impostazioni/Pannello di con- 
trollo/Caratteri} . Con un doppio clic del mou- 
se sull'icona di un font, contrassegnata da 
una doppia T o da una O, possiamo visualiz- 
zare un esempio completo a diverse dimen- 
sioni. Per aggiungere un nuovo font basta tra- 
scinare il file TTF all'interno della cartella Ca- 
ratteri. Da questo momento il nuovo carattere 
sarà disponibile in tutte le applicazioni che 
awieremo. 

Mettiamoli a confronto 

Se vogliamo gestire più comodamente la no- 
stra raccolta di font possiamo ricorrere ad 
un semplice programma freeware come The 
Font Thing (scaricabile dal sito Internet http:/ / 
members.ozemail.com.au/~scef/tft. html) 
che ci permette di visualizzare i font, rino- 
minarli, installarli o disinstallarli ed effet- 
tuare dei confronti. Possiamo infatti sceglie- 
re di vedere l'esempio del singolo font sele- 
zionato o di tutti quelli disponibili oppure i sin- 
goli caratteri. 



53 tf) 

Adventurer Adventurer 

Black 5F Black SF 

Ancestory 5F Ancestory SF 



o e 

Arial Italie Arial f 



ist SF Basic Sans 
Bold Heavy SF Bold 



Win Magazine Marzo 2007 



Linux 



Fai da te I Quanto è sicura la tua rete? 




il Tutti hacker 
r per un giorno 

La tua rete locale è sicura? Mettila 
alla prova con la distribuzione 
Linux che scova gli intrusi 





«ft^fr 



o 



Tempo 

60 minuti 



Difficolta 

Alta 



IL SOFTWARE/ 



LO TROVI SUL > 

□CD^fDVD 



La distribuzione Linux 
BackTrack Live CD è presente 
nella sezione Sistema 



Cosa ci 
occorre 

Distribuzione 
Linux LiveCD 

■ La nostra scelta... 

BackTrack Linux LiveCD 1.0 

Quanto costa: Gratuita 

Sito Internet: 

www.remote- exploit.org 





LEGGI 
ANCHE. 



Su questo numero di 
Win Magazine, a pagi- 
na 64, trovi un articolo 
che spiega cosa sono le 
macchine virtuali e co- 
me installare VMware 
sul proprio PC. 



I 



1 furto di dati personali da parte di pirati 
informatici senza scrupoli è un proble- 
ma che, anche in qualità di amministra- 
tori della nostra piccola rete locale domesti- 
ca, ci tocca molto da vicino: sui nostri com- 
puter sono archiviate le password di acces- 
so al sistema, i dati dell'account per il conto 
on-line, il numero della carta di credito... 
È meglio non pensare a cosa accadrebbe se 
qualcuno riuscisse ad entrarne in possesso. 

La prevenzione è importante 

Gli strumenti per proteggere la nostra rete 
locale da virus e malware di ogni tipo non 
mancano: antivirus, firewall e antispyware 
sono software che, se ben configurati, per- 
mettono d'innalzare una barriera invalica- 
bile contro queste minacce. Ma nulla pos- 
sono fare nel caso di attacchi mirati al 
nostro sistema nel tentativo, ad esempio, di 
prenderne il controllo. L'unico modo per 
scoprire eventuali falle nelle nostre linee di 
difesa, per poi cercare di porvi rimedio, è 
quello di simulare un attacco contro noi 
stessi. Per farlo, possiamo utilizzare la 
distribuzione Linux BackTrack, la preferita 
dagli hacker perché dispone già di tutti gli 
strumenti di analisi e controllo delle reti. 
Ma la cosa bella è che, grazie a VMware e 
alle macchine virtuali (leggi anche l'articolo 
di pagina 64), potremo utilizzare il nostro 
"grimaldello telematico" senza formattare o 
partizionare il disco rigido e, soprattutto, 
senza riavviare Windows interrompendo 
ciò che stavamo facendo. Avremo così la 
possibilità di forzare la sicurezza dei servizi 
attivi sui computer connessi in rete tentan- 
do un attacco di tipo brute force con lo 
scopo di scoprirne la password d'accesso. 
Oppure d'intercettare eventuali accessi non 
autorizzati. Terminati i nostri test, ci baste- 
rà chiudere la macchina virtuale per far tor- 
nare tutto come prima. Bello, vero? 



Quanto è sicura la tua rete? I Fai da te 



Linux 



O II grimaldello telematico 

Il primo passo consiste nel creare una macchina virtuale in WMware, sulla quale utilizzare la distribuzione 
Linux. Ci sembrerà, così, di adoperare un altro computer ma... in una finestra di Windows! 



Select a Guest Operating System 

'• /■■■'>'■ Ci . -..■;. ,.v; ' v ■■::■■■". :. '• ' ■' ■:'■' 

Guest operating system 
'.""•■ Microsoft Windows 
Q Linux 

Novell NetWare 

Sun Solaris 

OSI** 

Version 



|v 



| < Indietro |[ Avanti > j | Annulla 



Network Type 

What type tì ' , ; J want to add? 



. ■•. i ..'•:...■' : '. : -, ■ ■ ' ; '. ' -.■ ": ' . . ' .■ 

OUsenetwori ation (NAT) 

. '■ ; , ; : :':..: ' . - . : .V . .:'...■:■ ■ :. ' ,V . 

, . _ . . .,-.., . • ■ • ■ _ .. , : , ■-. .■ ■' = . .,•„•, 

Use host-only networking 

\ :■■> rr'r-y ih;: :.j...i ': ■-,'::■::: ■■:■:..■ ■'■■'■■. : ■ ' ::' ■ r ■ ' ;;'•',-: \ ". 

computer. 

Do noi use a network connection 



< indietro Avanti > 




@ Un nuovo computer 
Per creare la macchina virtuale su cui utilizzare la 
distribuzione BackTrack, spostiamoci nel menu Fi- 
le di VMware e clicchiamo New/Virtual Machine. Pro- 
cediamo oltre nelle schermate successive con Avanti. Se- 
lezioniamo poi la voce Linux nella sezione Guest ope- 
rating system e Other Linux 2.6.x kernel in Version. 



^ Sono in rete anch'io 

ty Procediamo oltre con Avanti. Nella schermata 
\^J che appare scriviamo BackTrack nel campo Vir- 
tual machine name e clicchiamo su Avanti. Nella se- 
zione Network Type selezioniamo l'opzione Use brid- 
ged networking per fare in modo che la macchina vir- 
tuale possa accedere agli altri PC della rete locale. 



/g| Siamo pronti per partire 

2 Premiamo ancora Avanti e poi Fine. Verrà cari- 
^^/ cata l'interfaccia principale di VMware. Clicchiamo 
due volte su CD-ROM (IDE 1:0) nel riquadro Devices. 
Spuntiamo Use ISO image e con Browse indichiamo il 
percorso in cui è archiviata l'immagine della distribu- 
zione: potremo utilizzarla senza prima masterizzare. 






-k~2^ 


B 





S Ecco a voi... Linux! 
Per avviare la macchina virtuale con la distribu- 
zione BackTrack, clicchiamo su Power on. Parti- 
rà la procedura di avvio del sistema operativo proprio co- 
me se fossimo su un altro PC. Al termine, apparirà il cur- 
sore bt login: scriviamo mot, premiamo Invio, digitiamo 
toor e ancora Invio per completare la fase di login. 



^ In italiano è meglio 

r Digitiamo ora il comando startx e premiamo In- 
J vio per caricare il desktop KDE della distribuzio- 
ne. Clicchiamo sull'icona a forma di bandierina posta 
vicino all'orologio di sistema e scegliamo quella italiana: 
un'accortezza che ci permetterà di utilizzare la nostra 
tastiera con la disposizione dei tasti cui siamo abituati. 



/T\ Un nuovo indirizzo IP 

• Accediamo al menu K/Internet/Set IP address. 

Nella schermata che appare scegliamo ethO in 
Device per abilitare la scheda di rete della macchina 
virtuale e spuntiamo Set the IP Address. In IP Address 
digitiamo 192.168.0.200, mentre negli altri campi in- 
dichiamo quello del router, ad esempio 192.168.0.1. 




^ Voi altri, mi sentite? 

I y I Per verificare che la macchina virtuale sia acces- 
^^ sibile dagli altri PC della rete locale (in questo ca- 
so, dal nostro PC), dobbiamo inviarle un "ping". Da Win- 
dows clicchiamo sul menu Start/Esegui e scriviamo 
cmd. Nella nuova schermata digitiamo il comando ping 
seguito dall'IP della macchina virtuale e premiamo Invio. 



^ OK, passo e chiudo 

n Se tutto è stato ben configurato, nella finestra del 
prompt dei comandi verrà mostrata la dicitura Ri- 
sposta da seguita dall'indirizzo IP della macchina vir- 
tuale. Altrimenti apparirà la frase Richiesta scaduta. Se 
così fosse, verifichiamo se l'indirizzo IP è quello giusto 
oppure se le impostazioni di rete sono corrette. 



^ A tutto schermo 

q Possiamo fare in modo che la BackTrack occupi 
J l'intero schermo del nostro computer per non la- 
vorare all'interno di una finestra di VMware. Per farlo, 
premiamo contemporaneamente i tasti Ctrl+Alt+Invio. 
Nel caso in cui volessimo ritornare a lavorare con Win- 
dows, non dovremo fare altro che premere i tasti Ctrl+Alt. ► 



Win Magazine Marzo 2007 1 



Linux 



Fai da te I Quanto è sicura la tua rete? 



Caccia agli intrusi nella rete 

Con lo strumento AutoScan integrato nella BackTrack Linux possiamo monitorare tutto il traffico della nostra 
LAN e intercettare indirizzi IP esterni che provano a connettersi senza autorizzazione. 




f±\ Questa è la mia rete 

Per avviare lo strumento di scansione della re- 
' te accediamo al menu K/BackTrack e sele- 
zioniamo Scanners. Clicchiamo su AutoScan dalla se- 
zione Port Scanners. All'avvio del programma, parti- 
rà una semplice procedura guidata che ci aiuterà ad 
individuare la rete locale da analizzare. 



Information 


^ 






Sy't*m n.'iiri-? It.itil- li '■.iL-.it-K- -.i ( iivullu| 
"frpe Serper T 








Md5Fingerprinting| 1 .:-:o':-:'».i"4B;>:-.-:4:::i:'.'-: , :.-74FD3F4663C6D 


No Icori | 








X Cancel ^J Back 




^> Forward 



S E meglio farsi riconoscere 
I PC indicati nella categoria Unknown devono 
essere catalogati manualmente. Clicchiamo 
due volte sul nome corrispondente e poi su Forward 
nella schermata che appare. Diamo un nome al PC in 
System Name, da Type scegliamo una categoria e 
clicchiamo su Forward per completare la procedura.. 



■Un 


^ [imf |i- .s-n ■ 


. 


Il Dui** 


~ 


B n aum 


a 


M ■'-<■!• r: 1 


i * 1 




»k*J 


h-m 






tme *** i 


- t 




*p- 1 


***** [ 


MM 


- 1 ii 


♦-I- 1 


J *v~«| 




H**" | 



pi Nuovo varco da controllare 

Clicchiamo su Add e indichiamo il numero di 



u: 



porta da verificare nel box Port. Indichiamo in 
Service il nome del servizio che si trova in ascolto sul- 
la porta aggiunta, forniamone una breve descrizione 
nel campo di testo Description e clicchiamo su Save. 



(±\ Facciamo le presentazioni 

- Saltiamo la prima schermata della procedura gui- 
\^J data cliccando su Forward. Nella sezione Net- 
work spuntiamo la voce New e nel campo di testo Na- 
me scriviamo un nome a piacere con cui identificare 
la rete locale. Procediamo oltre e terminiamo la con- 
figurazione cliccando ancora su Forward. 



^h^M 


r * 


t 


$ ™ JLJSl 














A. rtWKWflUP 


^Mrtwait-cni Vnmii Ceni 
t ^<Mvi™ *n iiinin «ni»-™* jnim.-irr'jmi i 

- |. ■■"!..,.,. ■ "Hill 1 










- njpn-wimi -| 













i *i <► 






1 ' '- " ' ■;••: 







P\ So tutto di te 

r Nell'interfaccia principale del programma AutoScan, 
selezioniamo un computer connesso alla re- 
te e spostiamo la nostra attenzione sulla sezione Open 
TCP Ports. Qui vengono elencate tutte le porte di con- 
nessione aperte su quel particolare computer, indivi- 
duate da AutoScan. 



I 

kl ,> ni-lr^.k IrvdF- %1-jmh tritili. 




PMgMÌMt4 tóltll-BnfBrtt 



louniJ «MI b< ccnirfereij •: ^ntiuifcrs 



OH" il Q* 



f^V Servizio di sorveglianza 

« Un'utile funzionalità di AutoScan è quella che 
permette di rilevare eventuali computer ester- 
ni che tentano di accedere alla rete locale. Attiviamo- 
la dall'interfaccia principale del software cliccando su 
Intrusion Alert e confermando con Yes. 



^ Quanti computer ci sono? 

2 AutoScan avvierà la scansione della rete loca- 
^^J le alla ricerca degli indirizzi IP dei computer 
connessi. Tutti quelli individuati vengono elencati nel- 
la colonna di sinistra della finestra principale del soft- 
ware e ordinati per categoria (Firewall, Server ecc.): 
clicchiamoci sopra per conoscerne i dettagli. 



mm3» 


„. [^ [^^ 


± 


IM lh.,|l,J tWVJl 


- 


ti tn«m 


J=l 


L2J 


nJSLn ** i n*« j 


•-I 


*™. r 


4 




- I 


^ZT ' 




< 1 




tmnr \ 


km, 


-1 il 


— »| 1 


« 1 




* 1 " 1 








g~| 



fXV La gestione delle por te 

• La scansione automatica di AutoScan indivi- 
dua solo le porte di sistema aperte sui computer 
della rete. Se abbiamo esigenze particolari, possiamo 
configurare il software per fargli eseguire una ricerca più 
approfondita. Clicchiamo sul pulsante Settings e, nel- 
la relativa schermata, spostiamoci nella sezione Ports. 




. .1 -.r ■ -i . ■■!■•.'. 

MftCM me SO U:CB-ftA:iA» 



L 



/TV Un intruso di troppo 

q Se viene rilevato un nuovo computer nella no- 
J stra LAN, AutoScan ci avverte con un messag- 
gio in cui viene indicato anche ì'Adresse Mac, l'indi- 
rizzo fisico della scheda di rete che può essere utiliz- 
zato per bloccare il computer intrusoa livello di router. 



I Win Magazine Marzo 2007 



Quanto è sicura la tua rete? I Fai da te 



Linux 



Q Come ti rubo la password 

Per verificare l'efficacia delle chiavi d'accesso ai servizi attivi sul nostro PC e provare a violarle, possiamo 
utilizzare il tool Hydra. Un esperimento pratico per imparare a migliorare le nostre difese. 





bcanners T~ 




^J Fuzzers ► 


Off line Attacks ► 1 
OnlineAttacks ► 1 


... Spoofing ► 
.., Snifferà 1 

| iTunneling ► 

. Wireless Tools »> 
kg BlueTooth ► 

DatabaseTooIs ► 

1 Forensic Tools ► 

/» BackTrack Services ► 






AH Application* 


■.,___; Reversing ► 




gMisc ► 


V Internet ► H 
| <> Multimedia >■ 





S II servizio è attivo 
Supponiamo di aver individuato nella LAN un 
computer con il servizio FTP attivo, ma per accedere 
ci viene chiesto di identificarci. Con HydraGTK possia- 
mo tentare un attacco brute force per cercare di indivi- 
duare la password. Per avviare il software, accediamo al 
menu K e clicchiamo su Backtrack/ Password Attacks. 




S Un dizionario di password 
Ci verrà quindi chiesto di selezionare un file di 
testo in cui sono indicate le possibili password da 
verificare. Alcuni di questi "dizionari" di chiavi d'accesso 
si trovano su Internet, ma possiamo generarne uno uti- 
lizzando il tool Crunch Dictgen. Avviamolo cliccando 
su Offline Attacks nel menu Password Attacks. 





«f- 




»** lltac.»* ■"".|^*t|ll.<| 










mn .'pm f~m 






*— Fr-m 






EpWWffWM 






«..«Milita, 






gWffe* - : *<n*Hrmm.l } lOWTHU 




Mfa |,„ jjMtt»** 




Qm+m—** <m 




"- |— I-M 


,.....,., ..... . ..._ _ . 1 


1 - 




^^^^<7m3 



(^ Quando finisci, fermati 
■y Apriamo il tab Tuning e spuntiamo la voce Exit 
*^S after first found pair per fare in modo che la ri- 
cerca delle password venga conclusa nel momento in 
cui si trova la chiave d'accesso giusta. Nella stessa finestra 
riduciamo Number offasks a 3 per evitare che il ser- 
vizio FTP rilevi il nostro esperimento come un attacco. 

























H*^ "'■*— 1-"« 


UHM* 


fÉU 






M 

RUM* 










|uilWUl 




r 








- » 




!i— 


Jj ■ 






■ 




D«— «mt 






„ 1 




1 m 










' nd 



f^ Mi fornisca l'indirizzo IP 
** I Spostiamoci su Online Attacks, poi su Hydra 
^^J ed infine clicchiamo su HydraGTK. Digitiamo 
l'indirizzo IP del computer con il servizio FTP attivo nel 
campo di testo Single Target e selezioniamo la voce 
ftp nel menu a tendina Protocol. È possibile anche for- 
nire una lista di indirizzi IP usando la voce Target List. 



a 





ba 


ck track 







fT\ Un passepartout per il PC 

r Nella finestra che appare scriviamo crunch 13 
database.txt indicando di voler creare una lista 
di possibili password lunghe 13 caratteri memorizzan- 
dola nel relativo file di testo. Premiamo Invio. A secon- 
da della lunghezza inserita, occorrerà un tempo più o me- 
no lungo per generare il dizionario delle password. 



I W* j fe|«*4» | »»«• | S(K**i: 



iBimi>4 >fHF 1-hemd s« ih< minwer f p»rillrl i»1 w ■> iv tu ( e i«v*i ei 
ffàn A Sic lino bi -.an h»ussr Tue tur »\\o**A unti 1* w-g«l uuni«n 
■ ~*tìii.argi-,Tanii>g#iJi5*Ì*ÌJilI(i.l4+S 

|l..*p.| l Usti 1 ier>*f t- 1 Isvn taf * il li li, l nifi «ir UH- 

|fW.| >nj;Hnj icmci UH* mi Dori JJ 
l WVi| U»t nnÉihri lm 12t tt ».l matbmj lur ì hlliU In IflwilK 

i)dJ B ihSp rm •*<*,-. ursr Iknlml .1 JlOtì* «^ Pi jr, k < j f 



Eim> .;n.t* inh pi-ì ii^i 



■iin rw*..coim5rt 



E-^E 



/T\ Ho sbagliato! 

« Spostiamoci nel tab Start e clicchiamo Start per 
• avviare la simulazione d'attacco. Se appare la di- 
citura Can not connect, vuol dire che Hydra non riesce 
a collegarsi al servizio FTP Verifichiamo che la macchi- 
na virtuale sia collegata alla rete locale e che l'IP del 
computer su cui è in esecuzione il servizio sia corretto. 















■ feMt F.-....-1, l-toim.lt 




&4 












QUtam-m.il* 








|mnnlÈi 




1 : 




1 ~ 








|™m*=. 




«a-s-V* 


1 E 




1 D imi ~ >lm mhiiiii 


.. 






l 


p 






□ 1> rnifst t« iti'ìim 




"-•'"'■••^ — 



e Ce da forzare un'account 
Per completare la configurazione del program- 
ma, spuntiamo la voci Be Verbose e ShowAt- 
tempts e spostiamoci nella scheda Passwords. In que- 
sta finestra, nella sezione Username dobbiamo inseri- 
re il nome che utilizziamo per accedere al servizio FTP 
Quindi clicchiamo sul campo di testo Password List. 



■M 




I1]f— Ib-É— ■ 




t, - ,-. 








m * |h.mv<| 


B"— .— — 








tfmmm i 








»"»—"'■ 








m*—<— 








fcl— 4M 


!■•■ 




!DT 








ftp*- 


IMt4t 






b-» 


IWM 






a—* 








a— 








|i— 








D"™" 5 " 




+ 1 ■ 







fe^l »^l l 



/T\ La mia forza bruta 

• Terminata la procedura di creazione del diziona- 
\mJ rio, ritorniamo su Hydra e spostiamo il cursore 
del mouse nel campo di testo Password List. Clicchia- 
mo due volte su File System nella colonna di sinistra e 
spostiamoci nella cartella pentest/password. Selezio- 
niamo database.txt e clicchiamo sul pulsante Open. 




fc9tiJB,«*o.ai|tmiivg|5[«(-H: li-» [ 



Hj.,*„ i». * „ , MM b<v nn Mni» ri IH.' irr .11 .. ni ... Jp l'i.. ln V «l p.-p.o, 
l|-',**-Wp .'.ftrtWffii oig- K-Thìj il jMH>fll «IMI 

|bi*] 1 UHI. 1 imrn 1 hiflm mr * <l i, p g n - 1 turi ppr t*H 

|t.WJjlHLtinMif<*in tifi unuort 31 
*C«B.>5t| fetiokHig «dikiSM-! don< 

| «IBI t^t .il., h IWiHjH-d lm l • l ] *f * ] li i ...in., 1,1 . JHl.h ii> h^n. 
lUHMf l|r H ij*t l$j IMvlJl ■ l.xnni-iJMiliJfli' . pi:-s "i**- ■ rmi.ln . 1 ai il 
|Vf FSCrtH HHf ntti dcfHM'a rtim lafinfAU p«n (unir miiwfciH/ju] 
Kvvi«iHUB-^tmiwWik viv k "li"*HrB M JfcW <JJ Ol JU Ut J» 







^^ Pa ssword su piatto d'argento 

q Dall'inizio dell'attacco brute force potrebbero tra- 
scorrere diverse ore prima che venga trovata la pas- 
sword. Quando ciò avviene, appare la dicitura More 
tasks defmed than login/pass pairs exist a conferma del 
fatto che la coppia username/password indicata è va- 
lida ed è possibile usarla per accedere al servizio FTP ► 



Win Magazine Marzo 2007I 




Linux 



Fai da te I Quanto è sicura la tua rete? 



AEUD Q II traffico è sotto controllo 



IMMAGINE DA 
MASTERIZZARE 

Con VMware è possi- 
bile utilizzare la dis- 
tribuzione BackTrack 
Linux avviandola di- 
rettamente dall'im- 
magine ISO presente 
nella sezione Sistema 
del Win DVD-Rom, 
anche se i tempi di ri- 
sposta del sistema 
saranno più lenti. In 
alternativa, possia- 
mo masterizzare la 
ISO su un CD-Rom 
usando un software 
di masterizzazione 
come Nero. Avviamo 
il programma e acce- 
diamo al menu 
File/Apri. Nella fine- 
stra che appare, sele- 
zioniamo I l'ISO della 
BackTrack e carichia- 
mola con Apri. Inse- 
riamo quindi un sup- 
porto vergine nel ma- 
sterizzatore e clic- 
chiamo su Scrivi. 

L'INDIRIZZO IP 
È AUTOMATICO 

Con la distribuzione 
BackTrack Linux è 
possibile assegnare 
automaticamente alla 
nostra macchina vir- 
tuale un indirizzo IP 
(tramite il protocollo 
DHCP), rilevando le 
impostazioni della no- 
stra rete locale. Per 
fare questo, avviamo 
la Konsole cliccando 
sul relativo pulsante 
nella barra strumenti: 
nella finestra che ap- 
pare digitiamo il co- 
mando dhcpcd e pre- 
miamo Invio. Se il co- 
mando non viene ese- 
guito, la distribuzione 
non è stata in grado 
di rilevare le imposta- 
zioni della LAN e do- 
vremo quindi procede- 
re manualmente ad 
assegnare un indiriz- 
zo IP alla macchina 
virtuale. 



Ogni buon amministratore deve tenere d'occhio il flusso di dati che transita sulla LAN: è runico 
modo per accorgersi di eventuali anomalie. Scopriamo come farlo col nostro grimaldello virtuale. 





J bpoohng T-™ ■ 




...- Dnftnet 






j^Tunneling ► 


Dsniff 






. Wireless Tool 5 ► 


Eth erape 






hi BlueTooth ► 


Ettercap 






Cisco Tools ► 


^J Mailsnarf 






Database Tools ► 


Ntop 






| ) Forensic Tools ► 


...' PHoss 






«V BackTrack Services ► 


PcapSipDunnp 
SlPdump 
SMB Sniffer 






,_i Reversing ► 




g Mise ► 


hy) Internet ► ■ 


5SHMITM 



^ La mia rete locale 

I -i I La distribuzione BackTrack include tanti strumenti per monito- 

X^ rare il traffico sulla propria rete locale. Per usare quello utile ai no- 
stri scopi, accediamo al menu K, spostiamoci nella sezione Backtrack 
e poi in Sniffers. Per vedere graficamente le connessioni della nostra 
rete locale, clicchiamo sulla voce Etherape. 



^B Fi Ir v. n ili' 0|:ti :i-u l!-l| 


1 






1 


|gnrìaiaff/Aia 




\JJ Network interface |32£ J-J 
<9QK JfCancel 


1 


1 *" ^ 


1 ' l* i\l.A\ 



^ Cosa passa per la rete locale? 

I q I Per analizzare i singoli pacchetti di dati, dobbiamo usare il tool 
J Ettercap, avviabile sempre dal menu Sniffers. Dalla finestra prin- 
cipale del programma accediamo al menu Sniffe clicchiamo sulla vo- 
ce Unified sniffìng. Nella finestra che appare, selezioniamo ethO nel 
menu a tendina Network interface e clicchiamo OK. 



fclert Jf»M5 U-5Mì B»« 9*rt< W 



JOT ** IH W l*a ; ■ 1»J 1SJ jP Viìì T 



•*K\'Màlf S. 1E-*. MB ^}Flir.KrfHlHim*liK H1nlH;y r fV}«L V,S.ìt\.}f1. W 




iMOing putrii 



- 1 . e , — - 1 » - - uni '.'.k-.j-, ih ha vi 



@ Cosa contiene il pacchetto? 
Se volessimo invece analizzarne il contenuto, è sufficiente un 
doppio clic su di esso La finestra che appare è divisa in due se- 
zioni: nella prima vengono visualizzati i pacchetti inviati dal primo 
computer al secondo computer. Se invece vogliamo avere una visio- 
ne d'insieme, dobbiamo cliccare sul pulsante Jo/'n Views. 







ft 


'■ ■ / J 




: 


m .:* 


r""'" 



^ Sembra una costellazione 

I *m I Nell'interfaccia principale del software vengono rappresentati sia 
\^J i computer collegati alla rete locale sia quelli esterni a cui sono 
connessi i nostri utenti. Il traffico di dati viene rappresentato con linee 
colorate: ogni colore indica uno specifico protocollo di comunicazione, 
indicato nella colonna Protocols. 




^ Un segugio al nostro servizio 

i. Per avviare l'analisi dei pacchetti accediamo al menu Start e clic- 
chiamo su Start sniffìng. Per visualizzare le connessioni e i pac- 
chetti che viaggiano all'interno della rete locale, andiamo sul menu 
View e poi su Connections. Se vogliamo sapere da quale computer è 
stato inviato un pacchetto, clicchiamo su View Details. 



■ 


|t*t |wb pi t. pam VQ 


m W« fm 
















I| 




















ji»LltL'l 




























H 






n 












.^t-.- 1 ItapiMh 


V ---.--i ' H -,,- 




■ 


B*wjjj 








«• v 








L ' '* «JSl 









& Tutti gli indirizzi IP 
Per visualizzare gli indirizzi IP a cui sono collegati i computer 
della rete locale, accediamo al menu View e clicchiamo su Pro- 
files. Nella relativa scheda, spostiamo la nostra attenzione sulla co- 
lonna IPAddress in cui sono indicati gli indirizzi IP In Hostname è ri- 
portata, invece, la risoluzione di tale indirizzo. I 




Win Magazine Marzo 2007 



Sapevi che... 



Linuxf^ 




• Con K3b creare immagini ISO è semplice e sicuro. 
Dal Centro di controllo di KDE è possibile personalizzare 
gli avvisi di sistema associati alle applicazioni installate 



fflUGb 

IMMAGINI SENZA ERRORI 

Capita di dover masterizzare un CD/DVD ma di non avere un supporto 
vergine a portata di mano. In questi casi, possiamo creare un'immagine ISO 
da archiviare sull'hard disk per masterizzarla in un secondo momento. 

Dati da archiviare 

a Avviamo K3b dal menu KJMul- 
timedial Masterizzazione CD 
e DVD (K3b). Dall'interfaccia 
principale del software clicchiamo, 
nella sezione in basso, sul pulsante 
Nuovo progetto DVD dati. A questo 
punto, trasciniamo con il mouse i fi- 
le da inserire nell'immagine ISO nel- 
la finestra Progetti correnti. Al termi- 
ne, clicchiamo sul pulsante Scrivi. 





Scrittura virtuale 

f^T\ Nella nuova schermata 
1 2 I P ro £ ett0 dati, selezioniamo 
l_J il masterizzatore dal me- 
nu a tendina Dispositivo di scrit- 
tura, mentre in Velocità lasciamo 
selezionata l'opzione Auto. La- 
sciamo invariata su Auto anche la 
funzione Modalità di scrittura. 
Infine, nella sezione Opzioni met- 
tiamo un segno di spunta alla 
voce Crea solo l'immagine. 



Backup senza errori 

C^T\ Rimanendo nella scherma- 
IJ Ita Progetto dati, apriamo la 
l_J scheda Immagine e indi- 
chiamo, nel campo Scrivi file 
immagine su, la directory in cui 
memorizzare il file ISO. La- 
sciamo inalterate tutte le altre 
opzioni e clicchiamo su Scrivi. 
Verrà avviata la creazione del- 
l'immagine che durerà alcuni 
minuti a seconda delle di- 
mensioni finali. 



E Contiamo i caratteri 

Con OpenOffice è semplicissimo tenere sotto controllo la 
lunghezza di un testo, un requisito importante nella stesura di 
una relazione o una tesina per la scuola. Non dobbiamo fare 
altro che accedere al menu Strumenti e selezionare l'opzione 
Conteggio caratteri. 




^►KDE 

AVVISI IMPORTANTI 

Se la personalizzazione del sistema è una mania, non possiamo 
accontentarci di modificare solo lo sfondo del desktop, le icone e il tema di 
KDE. Dobbiamo anche associare un avviso sonoro ad ogni operazione. 

Centro di controllo 

a Avviamo il Centro di con- 
trollo di KDE dal menu 
K/Centro di controllo op- 
pure digitando, dalla Konsole, il 
comando kcontrol seguito da In- 
vio. Dall'interfaccia principale pos- 
siamo conoscere immediatamente 
la versione di KDE e del kernel in- 
stallati nella nostra distribuzione 
Linux e il nome dell'utente che ha 
eseguito l'operazione. 



Suoni su misura 

f^T\ Notiamo subito che il Cen- 
1 2 1 tro di controllo è costitui- 

LJ to da una serie di moduli 
che permettono di gestire ogni 
aspetto del sistema, da quello 
grafico, alla Rete, alla sicurezza, 
fino alle periferiche hardware 
collegate al PC. Ogni modulo è 
accessibile cliccando sul relati- 
vo nome. Nel nostro caso, sce- 
gliamo Suono e Multimedia. 





Ascolta il sistema 



r™^ Nella nuova schermata clic- 
I 5 I chiamo sul link Avvisi di siste- 
L-J ma per accedere ad un intuiti- 
vo pannello di controllo secondario. 
Dal menu Sorgente dell'evento sele- 
zioniamo l'applicazione alla quale vo- 
gliamo associare un messaggio di av- 
viso sonoro. Selezionato l'evento, spun- 
tiamo l'opzione Riproduci un suono, 
scegliamo il file WAV o MP3 che più 
ci piace e clicchiamo su Applica. 











» lp-" 


| MHtlH^i 


H ■intimili 








SOL Z 


- 


•—*— *•*--- — 


■ iji.,._ 


m**™~w 


** ~"~ 


■ - t"**^^^*™*' 


1 



y Da testo semplice a PDF 

Per condividere un documento di testo con gli altri possiamo 
memorizzarlo in formato PDF Con OpenOffice basta un clic. 
Terminato di scrivere il documento è sufficiente premere il pul- 
sante Esporta direttamente come file PDF nella barra strumenti 
e poi Esporta. 



M Comandi veloci 

Per avviare un'applicazione con KDE non serve accedere al 
menu K. Basta cliccare col tasto destro del mouse in una zona 
vuota del desktop e scegliere Esegui comando dal menu 
contestuale. Nella finestra che appare scriviamo il nome del pro- 
gramma (ad esempio Kmail) e premiamo Esegui. 



Win Magazine Marzo 2007 1 



f^Audio&Vid 








j-*i 








à 1 




]QQI II 


SD QOO £2 


o 


1 1 



Fai da te I In vacanza dallo spazio 




In vacanza 
Ilo spazio 

Aggiungi in Premiere le tue foto 
e i video satellitari di Google Earth. 
Lo spettacolo è assicurato! 



Tempo ^ 

50 minuti 

Difficolta 

Media 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SUL I 

£fCD£fDVD\ 

Google Earth è presente nella 



di esempio e Fraps li trovi in 
Aud/ocSV/deo. 



Cosa ci 
occorre 

Software di 
mappe satellitari 

La nostra scelta... 

Google Earth 40.2722 

Quanto costa: gratuito 

Sito Internet: 

http://earth.google.it 

Programma 
di cattura video 

La nostra scelta... 

Fraps 2.8.2 

Quanto costa: €28,52 

Sito Internet: 

www.fraps.com 

Software di 
video editing 

La nostra scelta... 

Premiere Pro 2.0 




Due ore di immagini traballanti e la 
tua voce fuori campo che descri- 
ve i posti visitati? E questo lo chia- 
mi "video delle vacanze"? Se non vuoi 
realizzare la solita frittata, ecco come 
mixare i filmati ripresi e le foto scattate 
durante le ferie, aggiungendo strepito- 
se vedute aeree delle località visitate. 
Non devi affittare un elicottero per sor- 
volare il pianeta: basta installare Goo- 
gle Earth per ricreare le tappe e gli iti- 
nerari percorsi. Registreremo le anima- 
zioni con Fraps, in formato AVI, e mon- 
teremo tutto con Premiere Pro. In po- 



Quanto costa: € 2 

Sito Internet: www.adobe.it 



O Itinerari 



Con la funzione In volo e Itinerari 




^ Impostare la prima tappa 

Installiamo ed avviamo Google Earth. 

Caricata l'interfaccia del software digitiamo, 
nella casella In volo, il nome di un monumento 
della città delle nostre vacanze (ad esempio Tour 
Eiffel, Paris) e premiamo Invio. Con i controlli di navi- 
gazione, posti in alto a destra, scegliamo l'inquadra- 
tura migliore del monumento. 



In vacanza dallo spazio I Fai da te 



Audio&Video 



chi passi il nuovo video delle vacanze 
farà scintille! 

La buona riuscita del progetto dipende 
da come vengono realizzati i video in 
Google Earth. Segui scrupolosamente i 



passi di questo tutorial, anche se in Fran- 
cia non ci sei mai stato, per capire co- 
me catturare i due filmati del progetto. 
Nel primo video faremo una zoomata 
sulla Torre Eiffel, mentre nel secondo ci 



sposteremo verso la Basilica del Sacro 
Cuore, evidenziando il percorso strada- 
le per raggiungerla. Una volta appreso 
il concetto potrai divertirti con le loca- 
lità turistiche che hai realmente visitato. 



Il giro del mondo in 80 secondi 

Con Google Earth possiamo esplorare gli angoli più nascosti della Terra. Ecco i pulsanti per diventare provetti esploratori. 



Immettendo i punti di partenza e di 

arrivo e premendo Cerca otterremo il 

percorso e le indicazioni stradali 



UE 

Per la ricerca di un luogo inseriamo 

il nome nella casella di Input 

e premiamo il pulsante con la lente 



Per cercare attività commerciali, 
immettiamo il termine di ricerca nella 
casella Cosa e clicchiamo su Cerco. 



VISUALIZZAZIONE ITINERARI 



Per disabilitare la visualizzazione 

delle tappe intermedie di un itinerario, 

basta togliere la spunta da qui 



nrzi 



Cliccando qui avviamo la riproduzione 
in volo di luoghi specifici e di Itinerari 



AGGIUNGI SEGNAPOSTO 



Clicchiamo qui per aggiungere 
un nuovo segnaposto in qualsiasi 
punto del visualizzatore 




I segnaposti sono personalizzabili. 
Basta selezionarne uno con il tasto 
destro e scegliere la voce Proprietà 



ripresi dai satelliti in orbita 

di Google Earth creiamo due filmati con veduta aerea. Nel primo zoomiamo e nel secondo esploriamo! 



i — .... 






"HMiTintir 
ttf M ttttf M t 

1 1 f m r 1 1 1 , tt» 

•MH» 



( 




^ Salvare l'inquadratura 

<% Clicchiamo col tasto destro sull'icona segna- 
posto a forma di mirino e scegliamo Salva in 
Luoghi personali. Premiamo nuovamente il tasto 
destro sul segnaposto e selezioniamo prima 
Istantanea Vista, poi Proprietà. Dalla nuova finestra 
clicchiamo sull'icona a destra della casella Nome, 
selezioniamo Nessuna icona e facciamo Ok. 




Costruiamo un itinerario 

3 Dal menu Luoghi, premiamo col tasto destro 
sulla tappa e scegliamo Itinerario da qui. Da 
Cerca/ltinerari/A digitiamo un altro monumento 
della città (Basilique du Sacré-Coeur, Paris) e pre- 
miamo Invio. Scegliamo l'inquadratura migliore: pre- 
miamo il tasto destro sul segnaposto di arrivo e sele- 
zioniamo Istantanea Vista. 



^ Definiamo i dettagli 

w. Da sinistra, cancelliamo i punti intermedi 
lasciando solo quello d'arrivo (icona rossa) e 
Strada. Col tasto destro su Arriva a: scegliamo 
Proprietà, clicchiamo l'icona a destra di Nome, sele- 
zioniamo Nessuna icona e Ok. Trasciniamo Strada 
sopra il punto d'arrivo e salviamo l'itinerario nei luo- 
ghi personali, dopo la tappa Tour Eiffel, Paris. 



Win Magazine Marzo 2007 



Audio&Video 



Fai da te I In vacanza dallo spazio 



(■D CD A caccia di mappe video 

MnniFirn 



MODIFICA 
LA VELOCITÀ 
DELL'ITINERARIO 

Se la riproduzione 
in volo dell'itinera- 
rio è troppo lenta, 
possiamo premere 
l'acceleratore an- 
dando su Strumen- 
ti/Opzioni/Esplora- 
zione. Da qui si può 
modificare la Velo- 
cità in volo e la Ve- 
locità Tour. Inoltre, 
nella sezione Opzio- 
ni tour itinerari, 
possiamo modifica- 
re l'angolo di incli- 
nazione e il raggio 
della telecamera, 
nonché la Velocità 
di esplorazione del- 
le mappe. 

OCCHIO ALLE 
DIMENSIONI 

L'acquisizione in 
tempo reale del 
flusso video, non 
permette a Fraps di 
comprimere i file 
AVI che produce. Il 
risultato sono video 
di pochi secondi, 
che possono arriva- 
re a pesare anche 
mezzo gigabyte sul 
disco fisso. Faccia- 
mo dunque atten- 
zione ad avere ab- 
bastanza spazio 
nell'hard disk in 
modo da non rima- 
nere a secco proprio 
sul più bello! 

ILFRAMEÈ 
QUELLO GIUSTO 

Dall'etichetta Mo- 
vies possiamo sele- 
zionare la frequen- 
za di frame per il 
nostro filmato. Si 
va dai classici 
25fps del formato 
PAL (il nostro, ossia 
quello utilizzato in 
Europa), a valori 
personalizzabili fi- 
no a lOOfps. Au- 
mentando il numero 
di frame al secondo 
miglioriamo la niti- 
dezza dell'immagi- 
ne ma anche la 
grandezza del file 
.avi che verrà regi- 
strato. Cerchiamo 
quindi il giusto 
compromesso tra la 
fluidità del filmato 
e la dimensione fi- 
nale del file. 



Con Fraps saremo in grado di catturare in formato AVI tutti i video itinerari che abbiamo 
creato con Google Earth. In questo modo potremo usarli nei nostri montaggi con Premiere. 







— un registe re d— 

•-;: •,'„•: . :-.•!: ■ 

n of 30 seconds per recording 
ishots saved in L 



□ Start Fraps rninirnized 

El Fraps window always ori top 

L. 



ftegister 




Disabilitiamo il superfluo 

Installiamo Fraps con un doppio clic sul file FRAPS282.EXE e 
seguiamo le istruzioni a schermo. Al termine avviamo il soft- 
ware e togliamo la spunta da Run Fraps whenWindows start. Dal me- 
nu FPS, inoltre, premiamo entrambi i pulsanti blu Disable, spuntiamo 
Disabled, attiviamo Stop bechmark... e digitiamo 1 nel boxseconds. 



Configuriamo il cattura video 

Clicchiamo su Mow'es. Selezioniamo Full-size e 25 fps come 
formato d'acquisizione. Di default, Fraps registrerà i filmati nella 
cartella C:\Fraps, che potremo catturare con la pressione del pulsan- 
te indicato in Video Capture Hotkey:F9. Disabilitiamo Record Sound, 
attiviamo No cursor e... torniamo in Google Earth. 




^ Stop alla confusione! 

2 Per evitare che i punti di interesse appaiano nel video, andiamo 
nel box Livelli e disabilitiamo Database principale. Mettiamo la 
spunta solo su Terreno 3D per visualizzare i nomi delle località. Prima 
di registrare, riproduciamo (Play) le due tappe create, in modo da sca- 
ricarle e memorizzarle nella cache (l'animazione sarà più veloce). 



^ Impostiamo la visualizzazione 

Dal menu Visualizza di Google Earth togliamo il segno di spun- 
ta da Barra degli Strumenti. Dal riquadro a sinistra Luoghi, in- 
vece, facciamo doppio clic sulla prima tappa (Tour Eiffel, Paris) e, con 

i controlli di navigazione, zoomiamo indietro fino a scegliere l'inquadratura 
di partenza per il video da registrare. 




^ Acquisiamo la prima tappa 

Premiamo F1 1 sulla tastiera per impostare Google Earth a scher- 
mo intero e usiamo la combinazione CTRL+ALT+P (Play) per 
riprodurre la tappa Tour Eiffel, Paris; subito dopo premiamo F9 per ini- 
ziare la registrazione con Fraps. Al punto di massimo zoom premiamo 
CTRL+ALT+P per fermare Google Earth ed F9 per stoppare Fraps. 



^ Acquisiamo l'itinerario 

Premiamo F1 1 per accedere alla modalità classica. Da Luoghi 

selezioniamo il nostro itinerario (da... a...) e torniamo a schermo 

intero con F1 1. Premiamo CTRL+ALT+P per riavviare l'animazione ed 

F9 per catturarla. Non dimentichiamo di stoppare con CTRL+ALT+P ed 

F9. Al termine, in C:\Fraps troveremo due nuovi video in formato AVI. 



Win Magazine Marzo 2007 



In vacanza dallo spazio I Faldate 



Audio&Video 



Q Ed ecco il film delle vacanze 

Tocca a Premiere Pro. Dobbiamo infatti montare i due video itinerari catturati da Fraps con le riprese 
e le foto delle nostre vacanze. Aggiungiamo una musica intrigante, il titolo e... lo spettacolo è pronto! 



■ 



^ Importiamo il materiale 

«I Avviamo Premiere e scegliamo Nuovo Pro- 
getto. Selezioniamo DV-PAL Standard 48kHz. 

Diamo un titolo al progetto e clicchiamo Ok. Da Fi- 
le/Importa selezioniamo sia il materiale video sia 
quello fotografico e clicchiamo su Apri. 




^ Effetto movimento 

Dall'etichetta Controllo Effetti in basso clic- 
chiamo su Effetti video /Trasformazione 

e trasciniamo su entrambe le foto l'effetto In- 
quadratura. Posizioniamoci ora sulla timeline e 
selezioniamo la prima delle due fotografie. 




Un titolo che colpisce 

Dalla finestra Progetto trasciniamo il video del- 
le vacanze su Video!. Clicchiamo Titolo/Nuo- 
vo/ Immagine Fissa predefmita e poi Ok. Clicchiamo 
al centro dello schermo e scriviamo il titolo del film. 



■ 




>>*M» 


*M. 


w* 






PIPM 




wr 




V±l_ 


a. |0 




MI* JM UrRltp 


w«*» 


(P»*W 










*_3 












**.; !*,!*, 


'■ J '« 








i^fc, fftelljldlmlMD' 


Mi 


**J 

















4 *»* 




J — m -i ii, 4 • ■ 1 f - j~- -f • 




am«r.i ; "* 0MW*M 


"»«-* . «CO 


-j £—— ■ . *.: 


!rw— *,«— 1*4 ^ flf 


jMT.rt rinati , , **. feMIWI" l«*-^ 








M-v.J^» ■ -; "° 1 





^ To cca la prima tappa 

*y Dalla finestra Progetto trasciniamo sulla ti- 
meline, in posizione Videol, la prima tap- 
pa acquisita con Fraps. Ancora dalla finestra Pro- 
getto, spostiamo le due foto (Tour1.jpg e Tour2.jpg) 
sulla traccia Video!, adiacenti alla clip video. 



^ Creare una dissolvenza 

Selezioniamo Effetti, in basso a sinistra. Da 
Transizioni video/ Dissolvenza trascinia- 
mo Dissolvenza incrociata sulla coda della clip vi- 
deo. Inseriamo una Dissolvenza incrociata anche 
all'inizio di ciascuna foto. 



r 



i.Wi.Tt.Knn^ i .-*„*, ji 



_n_ 



U 



_ 



COK'Xi* 





^ Animiamo le immagini 

Da Controllo Effetti, apriamo la voce Inqua- 
dratura. Modifichiamo i valori Scorrimento e 
Zoom e clicchiamo sul cronometro. Scorriamo la ti- 
meline posta a lato e rimodifichiamo i valori. Ripetiamo 
l'operazione con la seconda foto. 



j^ L'itinerario é pianificato 

Dall'area Progetto trasciniamo la clip dell'iti- 
nerario sulla traccia Video!, in modo che sia 
adiacente alla seconda foto. Da Transizioni vi- 
deo/Dissolvenza trasciniamo Dissolvenza incrocia- 
ta all'inizio e alla fine del video. 



H»55* 

H . n 1 

k — m. n 
— t- a 

- 


^""■M Mll 






«-fes_ 


*-.**» feti, ««* 


~ '*=- ""'. 


=SKS 5*5= -„.- j - 


■ i i ■ 




jLi^iinlti 






»*»— 




.,.- 






^ Inserimento delle scritte 

Chiudiamo con la X la finestra Titolazione. 

Dall'area Progetto, all'inizio della traccia Videol, 
trasciniamo una foto che faccia da sfondo al titolo. In- 
fine trasciniamo TitoloOl all'inizio della traccia Video!. 



8 



Musica maestro! 

q Da File/Importa scegliamo un brano adatto 
al nostro film delle vacanze e importiamolo 
sulla timeline in posizione Audio4. Infine, da File/Espor- 
ta/Filmato salviamo il video e clicchiamo su Salva. 



Win Magazine Marzo 2007 



Audio&Video 



Hardware I Canon HV10 



Re gistrare un filmato in alta definizione e rivederlo sul 
televisore di casa? Con i collegamenti giusti, il PC non ser ve 

La videocamera 
come player HD 



Tempo 

20 minuti 



Difficolta 

Bassa 



O 



E inutile negarlo! L'alta defini- 
zione ha stravolto non solo 
il mondo della cinematogra- 
fia, ma anche quello dei video "fat- 
ti in casa". La nitidezza delle im- 
magini e la perfezione dei dettagli 
fanno gola a tutti, persino ai "registi 
amatoriali" come noi! Ma chi ap- 
proda all'HD deve presto scon- 



trarsi con alcuni problemi non di 
poco conto. Per riversare i filma- 
ti sul PC, ad esempio, dobbiamo 
disporre di un disco fisso molto 
capiente, di un processore potente 
e di tanta RAM, altrimenti i mon- 
taggi video diventano impossibi- 
li. Ma ciò non vuol dire rinuncia- 
re all'HD. Nell'attesa di attrezzar- 



si con un PC ad hoc possiamo sem- 
pre collegare la videocamera in 
alta definizione al TV HD di casa 
e usarla come player per ripro- 
durre su "grande schermo" le no- 
stre riprese. Basta un cavo com- 
ponent e pochi minuti per vede- 
re a 1080i. Ecco come abbiamo 
fatto noi con la Canon HV10. 



QUANTO (OSTA: 

La Canon HV10 viene 
commercializzata 
a €1.429,00 

IL SITO UFFICIALE: 

www.canon.it 



A CHI RIVOLGERSI: 

Canon -Tel. 848 800519 

COSA TROVI NELLA 
CONFEZIONE: 

Batteria ricaricabile, 
telecomando, cavi 
Component, AV e USB, 
adattatore SCART, CD 
con software e manuali 



Ifj 


il * 

- 




Impostiamo la videocamera 



Primi passi da regista in HD 



Colleghiamo il caricabatteria alla videocamera e alla presa di corrente: la ca- Apriamo il display LCD e impugniamo la videocamera tenendo tre dita sotto 

rica è completa quando si spegne la luce rossa. Al termine posizioniamo il se- l'obiettivo e l'indice sulla levetta dello zoom, in modo da aver la massima 

lettore su Camera e azioniamo la levetta OPEN/EJECT per aprire lo sportello stabilità durante la ripresa. A questo punto, premiamo il pulsante Menu e, 

che ci permetterà di inserire una cassetta miniDV Premiamo PUSH per richiuderlo. spostando la rotellina SET verso il basso, selezioniamo la voce IMPOSI REC/IN. 




Abilita l'alta risoluzione 

Premiamo due volte la rotellina SET per accedere al menu STANDARD HD 

3 e selezioniamo la voce HDV premendo ancora il tasto SET Ora che l'alta 
definizione è abilitata possiamo premere Menu per uscire dal pannello im- 
postazioni. Per registrare premiamo REC al centro del selettore e... ciak si gira! 



Prepariamo l'uscita per la T V 

Al termine delle riprese, per rivedere il girato sul TV HD, senza acquisire il vi- 
deo con il PC, entriamo nel Menu della videocamera, accediamo alla sezio- 
ne IMPOSTPLAY/OUT e quindi COMP. OUT. Selezioniamo 1080i- 108015761 
premiamo SET e usciamo dalle impostazioni premendo il pulsante Menu. 



I Win Magazine Marzo 2007 




Connessione via Componcnt 

Spegniamo la videocamera con il selettore su OFF e inseriamo i tre jacMros- 

5 so, verde e blu) del cavo Component in dotazione, negli appositi ingressi del 
televisore. Facciamo lo stesso con il cavo RCA per i jack di colore rosso e bian- 
co. Ora colleghiamo i due cavetti alla videocamera in Component Out eAVIN/OUT. 



Comodi! Lo spettacolo inizia 

Accendiamo la camcorder posizionando il selettore su PLAY. Sul televisore 

6HD selezioniamo il canale AV e abilitiamo l'ingresso Component. Riavvol- 
giamo il nastro con il tasto REW del telecomando e premiamo Play per av- 
viare il filmato. Se l'immagine non è nel giusto formato usiamo il tasto TVSCREEN. 



Win Magazine Marzo 2007 1 




Audio&Video 



Hardware no problem I DVD Cam 



Mìni DVD, Maxi guai 

Finalizzazioni dei supporti, file VOB, VRO e compatibilità. Ecco le bestie 
nere delle DVD Cam, domate dai nostri esperti 



I videomaker preferiscono le DVD Cam: 
ciò è quanto emerge dai dati di vendita 
delle videocamere degli ultimi due mesi. 
Il segreto del successo è semplice: puoi fil- 
mare e rivedere tutto e subito sul televisore 
di casa, senza bisogno di cavi o altri accesso- 



ri. Addio vecchie cassette miniDV; nastri che 
si rompono a tradimento, ma soprattutto ore 
ed ore spese ad acquisire e montare il mate- 
riale filmato. Con le DVD Cam basta finaliz- 
zare i dischi miniDVD, inserirli nel lettore da 
tavolo e il gioco è fatto. Ma è tutto oro quel 



che luccica? In realtà l'intoppo è sempre die- 
tro l'angolo, anche con questa nuova tecno- 
logia. Di seguito analizzeremo i malfunzio- 
namenti più comuni cui si può andare in- 
contro utilizzando videocamere che regi- 
strano su DVD. 



MINIDVD: NON FACCIAMO 
CONFUSIONE! 

7 Che tipo di supporti possono esse- 
re utilizzati con le DVD Cam? Posso 
registrare sui DVD che uso per il PC 

Quando si parla di miniDVD ci si riferisce ai dischi 
da 8 centimetri e non ai tradizionali DVD da 12 (quelli 
dei film, per intenderci). Esistono due tipologie di 
supporti: "riscrivibili" e "non riscrivibili". Tra i primi 
troviamo i DVD-RAM (che possono essere scrit- 
ti su entrambe le facce del disco) per videoca- 
mere Panasonic e pochi altri produttori e i DVD 
-RW/+RW utilizzati dalle telecamere Sony, Ca- 
non e Hitachi. In particolare, il DVD-RAM è l'uni- 
co che fa uso di uno speciale contenitore per 
proteggere il disco da eventuali impronte o righe. 
Il tallone d'Achille dei DVD riscrivibili è quello di 
non essere compatibili con tutti i lettori DVD. Di- 
scorso diverso per i dischi non riscrivibili DVD-R 
e DVD+R, adottati dalle camcorder di ultima ee- 



H taurfftrt 

ti* tm* 









E TEMPO DI 
REGISTRARE 

Se provo a re- 
gistrare 45 mi- 
nuti su un DVD 
che ne può conte- 
nere 30, cosa suc- 
cede ai restanti 15? 

È impossibile regi- 
strare un miniDVD ol- 
tre la capacità indi- 
cata sulla confezio- 
ne. Una volta regi- 
strato il DVD nella sua 
interezza, la DVD Cam 
interrompe la regi- 
strazione, avverten- 
do che non c'è più 
spazio su disco. 
Per quanto riguarda i 
tempi di registrazione 
ricordiamo che qua- 
si tutte le camcorder 
registrano 20 minuti in 
"High mode", 30 mi- 
nuti in "Standard Mo- 
de" e 60 minuti in 
"Long Mode". 



Il DVD- RAM è l'unico supporto che fa i 
di un contenitore per proteggere il disco 
da eventuali impronte o righe. 



nerazione. Questi dischi infatti, una volta fina- 
lizzati, sono riproducibili su qualunque player 
DVD da tavolo. 



IMPOSSIBILE 
FINALIZZARE IL DVD 

Ho registrato un DVD con la mia Canon 
DC 100, ma ora non riesco a finalizza- 

• re il disco, né con l'apposito pulsante, 

né mediante menu. Come mai? 

La Canon DC 100 è dotata di un sistema di 
protezione che impedisce di avviare il pro- 
cesso di finalizzazione se la telecamera è ali- 
mentata solo tramite batteria ricaricabile. In 
questo modo si evita di interrompere in ma- 
niera imprevista la finalizzazione del disco. 
Evento che comprometterebbe l'integrità del 
video registrato sul DVD. 

DVD BRUCIATI 
IN REGISTRAZIONE 

Filmando con la mia Panasonic VDR- 
MS0PP ho notato che se cerco di regi- 
strare più di 55 minuti su un DVD che ne 
può contenere 60, ricevo il messaggio d'er- 
rore 0901 o 2881, e non sono più in grado di 
finalizzare il disco, perdendo così tutto il ma- 
teriale filmato. Cosa posso fare? 

L'errore 0901 di solito indica "bad disc", ovvero 
"disco difettoso". I DVD che hai acquistato po- 
trebbero far parte di una partita scadente. Pro- 
va con un'altra marca per risolvere il problema. 



IL DRIVE FANTASMA 

7 Collegando la mia Hitachi 1000E al PC 
non compare il drive della telecamera 
in Esplora risorse di Windows. Perché? 



Il problema può dipendere da una non cor- 
retta installazione dei driver UDF (il driver 
DVD-RAM). In questi casi è sufficiente di- 
sinstallarlo e reinstallarlo. Apriamo Panello 
di controllo/Prestazioni e Manutenzione/ Si- 
stema. Clicchiamo su Hardware quindi su 
Gestione Periferiche. Individuiamo il punto 
esclamativo giallo accanto a Hitachi DVDCAM 
DVD Mode USB HS Interface, quindi pre- 
miamo il tasto destro del mouse e sceglia- 
mo Aggiorna driver. 

IL PLAYER NON LEGGE IL DVD 

Ho registralo un video con la mia Ca- 
f non DC 95, usando un DVD-RW. 

Ora, però, inserendo il supporto 
nel PC non riesco più a leggerlo. Da co- 
sa dipende? 

La prima verifica da fare è controllare se il 
DVD registrato è stato finalizzato correttamente 
da Menu /Finalizza. Se tale processo è av- 
venuto, è opportuno capire se il miniDVD è 




I supporti miniDVD, una volta registrati, 
possono essere riprodotti immediatamente 
sul player da tavolo. Occhio però a finalizzarli, 
altrimenti non si vedono. 



stato registrato in modalità VIDEO o VR. Que- 
st'ultima, infatti, in alcuni casi può dare di- 
versi problemi di compatibilità con i letto- 
ri da tavolo. Per evitare problemi è consi- 



I Win Magazine Marzo 2007 



DVD Cam I Hardware no problem 



Audio&Video 



gliabile utilizzare la modalità Video, poi- 
ché è riproducibile sulla maggior parte dei 
dispositivi DVD. 



DVD MOVIE ALBUM 
NON FUNZIONA 

Ho acquistato da qualche mese una vi- 

[ deocamera Hitachi DZ-MV780. Per im- 

• portare le riprese sul PC uso il software 

incluso, DVD Movie Album SE. Ma non riesco 

a visualizzare i thumbnail dei filmati. Perché? 

Quasi certamente il problema dipende da un 
non corretto settaggio del drive della DVD Cam. 
Per verificarlo basta aprire DVD-MovieAlbum SE, 
cliccare sull'etichetta Preference (driver/ham- 
mer icon) quindi selezionare Device settìng dal- 
la scheda Preference. A questo punto non resta 
che selezionare, da Drive Select, la drive letter 
della DVD Cam. 



UN DISCO DANNEGGIATO 

7 Ho registrato circa 30 minuti su un DVD- 
RW in modalità VR e l'ho finalizzato sen- 
za difficoltà. Purtroppo, mentre lo sta- 
vo riguardando direttamente dalla teleca- 
mera sono andato per errore in modalità Edit. 
Ora il disco non funziona più su nessun player. 
Cosa posso fare? 

In questi casi può essere utile IsoBuster, un 
programma in grado di recuperare file perdu- 
ti dai supporti ottici. Dal sito Web ufficiale 
www.isobuster.com/it è possibile scaricare la 
versione 2.0 freeware. Una volta installato Iso- 
Buster, inseriamo il DVD danneggiato nel let- 
tore del PC: IsoBuster monterà il disco e ne vi- 
sualizzerà il contenuto. In un DVD video pos- 
sono essere archiviati più dati e cartelle. I da- 
ti video sono contenuti nella cartella VIDEO_TS, 
in cui sono memorizzati i file IFO, BUP e VOB. 
Per estrarre il contenuto di questa cartella, fac- 
ciamo clic su di essa con il pulsante destro 
del mouse, e dal menu scegliamo Estrai. Una 
volta completata l'operazione di estrazione, 
sia in modo corretto, sia in presenza di setto- 
ri danneggiati sul supporto, l'intero DVD sarà di- 
sponibile sul nostro disco fisso. Per riprodurre 
il DVD sul PC è sufficiente avviare il player pre- 
definito e aprire il file VIDEO_TS.IFO. 



DOPPIA FACCIA, DOPPIO SPAZIO 

7 Per le DVD Cam esistono i dischi a 
doppia faccia come quelli che si usa- 
• no per i PC? 

Certo! Se usi i supporti miniDVD Doublé Si- 
de puoi raddoppiare i minuti di registra- 



zione sullo stesso disco: 2,8 GB, ossia 60 
minuti, al posto dei tradizionali 1,4 GB - 30 
minuti. Esistono anche dischi a doppio 
strato, Dual Layer, che hanno una capa- 
cità di 2,6 GB, equivalente a 55 minuti. Que- 
sti però, non sono compatibili con tutte le 
DVD Cam in commercio. Quindi, prima di 
acquistarli è bene controllare sul manua- 
le o sul sito del produttore che la videocamera 
li supporti. 



DVD- RAM E FILE .VRO 

Ho registrato quasi un'ora di filma- 
w ti su un supporto DVD- RAM. Ma 

una volta che ho copiato il conte- 
nuto del DVD sul PC, ho trovato solo dei 
file .vro. Come posso fare per montarli, vi- 
sto che il mio programma di video edi- 
ting non li riconosce? 

Esistono diversi programmi in grado di leg- 
gere i file in formato .vro. Tra i più apprezzati 
citiamo DVD-MovieAlbum SE e Ulead DVD 
Movie Factory (www.ulead.com). Ma non 
molti sanno che, una volta copiati sul PC, i 
file .vro possono essere trasformati in .mpeg, 
semplicemente rinominandoli. A quel pun- 
to potremo editarli con qualsiasi program- 
ma di video editing. 



VIDEO OVR? 

QUESTO E IL PROBLEMA! 

Quali sono le modalità supportate 
w dalle DVD Cam per registrare i sup- 
porti DVD-RW? 

Le modalità con le quali possiamo regi- 
strare i DVD-RW sono due: VIDEO è com- 
patibile con la maggior parte dei dispositi- 
vi DVD ma permette di cancellare solo le 
immagini più recenti e VR che, invece, sup- 
porta il montaggio delle immagini diretta- 
mente dalla videocamera, ma genera di- 
schi riproducibili solo su player che sup- 
portano la modalità VR. 




La scelta tra la modalità VIDEO o VR della videocamera dipende 
esclusivamente dalle nostre esigenze di ripresa. 



IN BREVE 



VA DOVE TI 
PORTA IL 
VENTO 

Possiedo una 
Panasonic VDR 
M70EG. Ho no- 
tato, però, che nelle 
riprese all'aperto vie- 
ne accentuato il ru- 
more del vento. Esi- 
ste un modo per ri- 
durre tale disturbo? 

Premi il pulsante Me- 
nu e da Impostazioni 
videocamera selezio- 
nare Wind Cut/Si. Non 
resta che premere nuo- 
vamente Menu e veri- 
ficare che sul display 
compaia il simbolo 
Wind cut. 



DV CONTRO DVD,, 
CHI LA SPUNTERÀ? 

?l Una domanda mi assilla da molto tem- 
po: è meglio registrare in formato miniDVD 
o miniDV? 

Stabilire un vincitore tra i due non è così sem- 
plice. Il miniDV vince sicuramente la sfida della 
qualità video, non essendo compresso e ga- 
rantendo così immagini più "pulite". Il miniDVD, 
invece, utilizza la compressione MPEG2, con un 
netto peggioramento della qualità. Le cose van- 
no decisamente meglio con le DVD Cam di fa- 
scia alta che utilizzano algoritmo MPEG2 evo- 
luti, per garantire una migliore qualità delle im- 
magini. Il fattore compressione diventa poi de- 
terminante se vogliamo editare i nostri filmati. Il 
miniDV, non essendo compresso, è gestibile 
con qualunque software di montaggio, al con- 
trario dei file VOB e VOR, più in ragione della lo- 
ro compressione in MPEG2. Infine dobbiamo 
valutare l'aspetto compatibilità. Qui i miniDVD 
la fanno da padrone grazie alla possibilità di 
essere riprodotti su tutti (o quasi) i lettori da ta- 
volo. Nessun player è invece compatibile con il 
formato DV nativo. 



W§té 


JmTThJ 




QUALITÀ VIDEO 


La compressione MPEG2 penalizza la qualità dell'im- 
magine. Bisogna orientarsi sulle DVD Cam di fascia al- 
ta per ritrovare la pulizia dell'immagine tipica di una 
miniDV. 


Il formato nativo DV è senza compressione, quindi ga- 
rantisce un'ottima qualità delle immagini. 


COMPATIBILITÀ 
CONI PLAYER 


Fatta eccezione per i DVD RAM, ancora poco diffusi, i mi- 
niDVD possono essere riprodotti su quasi tutti i player 
DVD da tavolo o da PC. 


Nessun player da tavolo è in grado di leggere le casset- 
te miniDV. Inoltre, per riprodurli o trasferirli sul PC è ne- 
cessario utilizzare o la videocamera o appositi lettori 
molto costosi e poco diffusi sul mercato. 


COMPATIBILITÀ 

CON SOFTWARE 

DI VIDEO EDITING 


1 file compressi in formato DVD non superano la sfida 
del video editing tradizionale. La compatibilità con i pro- 
grammi più diffusi è scarsa, anche se ultimamente mol- 
te software house stanno aggiornando i loro programmi 
per supportarli nativamente. 


1 filmati acquisiti sul computer vengono salvati in un for- 
mato (AVI non compresso) gestibile con qualsiasi 
software di video editing. 



Win Magazine Marzo 2007 



Audio&Video 



Sapevi che... 



$ 



^>. 



>£> Convertiamo i file multimediali in pratici eseguibili, 
utilizzando Audio/Video To Exe. Scopriamo come 
"ridisegnare" la colonna sonora dei filmati con Sony Vegas 7 




é ► Audio/Video to Exe 



FILM IN FORMATO EXE 

Vuoi spedire via e-mail il tuo filmato, ma non sai se chi lo riceverà ha installato 
i codec necessari per riprodurlo? Con Audio/Video To Exe puoi convertirlo in un 
formato più leggero e trasformarlo in un file eseguibile riproducibile su tutti i PC. 

Installiamo il programma 

Facciamo doppio clic sul file AudioVideo_To_Exe (presente nella sezio- 
ne Audio&Video del Win CD/DVD-Rom) e selezioniamo la lingua ingle- 
L— Jse premendo il pulsan- 



te English. Scegliamo la car- 
tella di destinazione del pro- 
gramma e clicchiamo su Sal- 
va. Terminata l'installazione, 
avviamo il programma con 
un doppio sul file AudioVi- 
deo_To_Exe (English). exe 
appena estratto. 



Conversioni da un formato all'altro 

Dalla finestra che appare, clicchiamo sul pulsante a destra di File to convert 
Selezioniamo il file da convertire quindi premiamo Apri. Ripetiamo l'opera- 
zione nella casella Output fìlename per assegnare un nome e un percorso 

al file convertito, quindi 
clicchiamo Salva. Premia- 
mo Convert to, sceglia- 
mo un formato dal 
menu a tendina (ad 
esempio mp4) e premia- 
mo Convert. 









File to convert: 


Ld 




Output filename: | 


... 




Build EXE Convert file to.. Play file 


Visit website 


Convertine process bv ffmpeg 



E Audio/Video To Exe vi. 3 








Convert to: 


nnp4 [Mpeg4 Àudio/Video] ▼ 


Convert 




flv [Flash Video] 
mov [Mov Video] 
mp2 [Mpegl_ayer2 Àudio] 
mp3 [MpegLaver3 Àudio] 









Creiamo l'eseguibile 

Da File to convert selezio- 
niamo il file appena conver- 
tito, quindi premiamo Apri. 
Ora clicchiamo su Build EXE. Dopo 
qualche secondo di elaborazione, 
troveremo, nella stessa cartella del 
file selezionato, un eseguibile con 
lo stesso nome e l'estensione EXE. 
Per visualizzarlo, facciamo doppio 
clic sul file e premiamo Play em- 
bedded file per riprodurlo. 



r 



■TrnrPTiWEfl 



Play ernbedded file 



Save ernbedded file 



Convert file to.. 



Visit website 



Coiwerting process by ffmpeg 



rn ►Sony Vegas 7 

DISEGNARE L'AUDIO 

Gestire i volumi di una colonna sonora è un lavoro certosino che richiede tanta 
pazienza e un orecchio allenato. Ma se usiamo il Brush Paint Tool di Sony 
Vegas, alzare e abbassare i livelli audio sarà facile come disegnare! 



Creiamo un nuovo progetto 

Lanciamo Sony Vegas 7 e 
clicchiamo su File/New/ 
New Project. Dalla finestra 
New Project, scegliamo PAUDV 
(720x576;25,000 fps) come Tem- 
plate del video. Clicchiamo il tasto 
Browse e selezioniamo una car- 
tella di destinazione per i file di 
progetto. Premiamo Ok. Nella fine- 
stra New project premiamo nuo- 
vamente Ok. 




Width: 720 Field order: 

Height: 576 Pi» 

Framerate: 25,000 (PAL) 



'I ìi, r 

Motion blur type: 

ice rnethod: 

':■■/■ '. .. : . '." . ' ' 



: . vr. !:;••:• . ■ - .".■■■ ■ . ■ ■ 

: -xi- f::i**r: 32.MZ.'- ■ . ..... 



\. . . ...'.'..•.•: 



L 



Ii9t l%l 

00:00:01:14 


»m ** 


r* < A * * * 






m **♦"* ■■:■ 1 

■ * v 

** Mi 

-4U •■* ♦'• « 






/tb[jb\4b\/ib\ 




. 


* 


m o »■> 


10 M M 


,4 * O X * * 


* * t «> ■ 


\m M m 


i !^1 

i 


E3 





Importiamo il materiale 

Clicchiamo su File/Import/ 
Media. Selezioniamo la trac- 
cia video per il nostro nuovo 
progetto. Clicchiamo su Import. 
Ripetiamo l'operazione con la trac- 
cia musicale che useremo come 
colonna sonora. Infine, dalla fine- 
stra Project Media trasciniamo il fil- 
mato sulla timeline 2 e la clip audio 
sulla timeline 4. 



La curva dei volumi 

Dalla timeline selezionia- 
mo la colonna sonora e 
clicchiamo su Inserti 
Audio Envelopes/Volume. Con il 
tasto sinistro del mouse e il pul- 
sante Shift premuto, disegniamo 
un'onda sulla linea viola al cen- 
tro della clip audio, alzando e 
abbassando il volume. Vegas 
ricalcolerà per noi l'audio della 
colonna sonora! 




D Facciamo pulizia 

Per rimuovere eventuali interferenze video dal nostro filmato pos- 
siamo utilizzare la funzione Video Clearing di MAGIXMovies on 
CD & DVD Selezioniamo la traccia video da correggere, clicchiamo 
su FX in alto a destra e scegliamo dal menu la voce Video Clea- 
ring. Modifichiamo le diverse opzioni di correzione fino a raggiun- 
gere il risultato desiderato, quindi clicchiamo Ok. 



H Film Old Style 

Vogliamo invecchiare il nostro film dandogli un look stile 
Casablanca? Dalla finestra Projects/Effects di Premiere Pro 
2.0 apriamo la cartella Image Control e applichiamo al video 
l'effetto Black and White e Color Mance (RGB). Posizioniamoci 
nella finestra Effect Controls e nelle impostazioni del Color 
Balance assegniamo al Blue un valore di -50. 



S Allarga il video 



Con Avid Xpress cambiare l'aspect ratio, ovvero il formato 
video dei nostri filmati, è facilissimo. Dalla finestra Effects sele- 
zioniamo lo strumento ReformatToollPan and Scan, trascinia- 
mo l'effetto sulla timeline e, dalla palette Pan and Scan, sce- 
gliamo l'aspect ratio da applicare al filmato. Infine, per com- 
pletare l'operazione, clicchiamo sul pulsante Ok. 



Win Magazine Marzo 2007 



Masterizzazione 



Parliamo di... I Le protezioni dei film 



Dischi a prova 
^ di copia. Fórse! 




Le protezioni di DVD, HD DVD e 
Blu-ray sono sempre più sofisticate. 
Ma anche altrettanto efficaci? 



LEGGI 
ANCHE. 



Sul numero 96 di Win 
Magazine, a pagina 82, 
abbiamo pubblicato un 
tutorial hardware che 
illustrava la procedura 
per installare il maste- 
rizzatore Blu-ray Sony 
BWU-100A e scrivere il 
nostro primo supporto 
BD ad alta capacità. 




Vogliamo approfondire 
le nostre conoscenze 
sulle protezioni antico- 
pia AACS, BD ROM 
Mark e BD+ dei suppor- 
ti HD DVD e Blu-ray? 
Sul numero 97 di Win 
Magazine, a pagina 76, 
è stato pubblicato un 
articolo in cui ne ana- 
lizzavamo le tecniche di 
funzionamento. 




La lotta alla pirateria informatica por- 
tata avanti dalle major cinematografiche 
(e non solo) non conosce tregua. I gran- 
di produttori non fanno in tempo a rila- 
sciare un nuovo sistema di protezione per 
le loro opere, che nel giro di pochi giorni 
qualche sconosciuto hacker annuncia di 
essere riuscito a violarlo. Un risultato per 
molti scontato, convinti come sono del fat- 
to che si tratta solo di una questione di 
tempo. Ma prima o poi anche la più resi- 
stente delle corazze verrà "bucata"! 

Dieci anni di protezioni 

Tutto ebbe inizio nel 1996, quando lo stan- 
dard DVD (Digital Versatile Disc) fece la sua 
entrata trionfale nel mercato dell'home ci- 
nema. Una data epocale che rivoluzionò il 
nostro modo di vedere un film grazie alla 
versatilità dei nuovi supporti. Quell'anno 
segnò il passaggio dalla tecnologia analo- 
gica delle videocassette VHS (divenute d'un 
tratto obsolete) a quella digitale, che ga- 
rantiva una qualità delle immagini fino ad 
allora sconosciuta. Fin da subito l'inten- 
zione dei principali investitori del formato 
DVD fu quella di proteggerne il contenuto 
da eventuali copie non autorizzate. Una 
pratica già molto diffusa e che fino ad allo- 
ra si era insinuata nel mercato della distri- 
buzione di videocassette come una vera e pro- 
pria piaga, ma solo in parte contrastata dal- 
l'utilizzo massiccio del sistema anticopia 
Macrovision. Il primo livello di protezione 
appositamente realizzato per i nuovi supporti 
ottici prevedeva la suddivisione del mon- 
do in sei grandi Macroregioni. Stiamo par- 
lando di un metodo, utilizzato ancora og- 
gi, il cui obiettivo è di impedire la visione di 
un film in paesi diversi da quello in cui vie- 
ne commercializzato. In pratica, ogni let- 
tore DVD viene impostato con uno speci- 






Le protezioni dei film I Parliamo di.. 



Masterizzazione^ 



«ITO IL FORMATO, TROVATO L'INGANNO 

Ecco una rapida carrellata sulle date più importanti che hanno caratterizzato la storia e l'evoluzione delle protezioni per i film. 

1 ci C/ IJ II 15enne norvegese Jon 
Johansen (da allora conosciuto 
come DVD Jon) cracca il sistema 
di protezione CSS. 




1995 Nasce il 

formato DVD che 
verrà poi immesso 
sul mercato Fanno 
successivo. 



1996 






ìyyb Definizione degli 
standard di protezione per 
i contenuti dei DVD. Viene 
utilizzato per la prima volta 
il sistema CSS (Content 
Scrambling System). 



ZUUc) Vengono resi noti 
dettagli delle protezioni Rip 
Guard DVD e AACS. 
Il primo film a usare tali 
sistemi è Saw - L'enigmista. 



ZUUb Sony rende 
pubbliche le specifiche 
dei sistemi di protezione 
BD+ e BD ROM Mark 
per i suoi Blu-ray Disc. 



2000 



2004 



2008 



2000 L'hacker 
francese Jerome Rota 
cracca il codec video 
MPEG4 e da vita 
al formato compresso 
DivX. 




ZUU / L'hacker muslix64 rende 
noto sul forum Doom9.org di 
essere riuscito a duplicare due 
film su HD DVD e Blu-rav Disc. 



OT& 



2004 Sony 
introduce ArccOS, 
un nuovo sistema 
di protezione simile 
al CSS. 



fico RPC (Region Protection Code, Codice di 
Protezione Regionale): se il codice del film 
non corrisponde a quello del player, la vi- 
sione dell'opera non è consentita. 

La protezione si evolve 

I codici regionali a protezione dei film in 
DVD non erano però sufficienti a com- 
battere la pirateria informatica. Molte 
aziende, tra cui due grossi calibri, quali 
Matsushita e Toshiba, misero allora a 
punto un nuovo sistema di protezione 
molto più sofisticato e innovativo: il CSS 
(Content Scrambling System), uno sche- 
ma di codifica e autenticazione dei dati 
contenuti nel DVD. Il suo funzionamen- 
to si basa sullo scambio di "chiavi" di pro- 
tezione tra il supporto ottico e il lettore. 
Sui dischi originali è presente un settore 
contenente tutte le 400 chiavi di codifi- 
ca corrispondenti ai vari produttori di 
player. Quella per la decodifica è invece 
presente nel player, sia esso da tavolo o 
per PC. Se lo scambio dei codici va a buon 
fine, i flussi audio/video vengono deco- 
dificati e la riproduzione del film può 
partire. Le major cinematografiche gri- 
darono vittoria, convinte di aver risolto 
almeno in parte il problema della pira- 
teria informatica. Ma le loro certezze sva- 
nirono d'un tratto quando, nel 1999, l'al- 
lora quindicenne programmatore nor- 



vegese Jon Lech Johansen (salito alle cro- 
nache con il soprannome di DVD Jon) 
riuscì a "craccare" il sistema CSS utiliz- 
zando un software di sua invenzione chia- 
mato, non a caso, DeCSS. In pratica, il 
programma funzionava come un nor- 
male player, ma invece di riprodurre a 



video i contenuti multimediali di un DVD, 
li inviava sull'hard disk ripuliti da even- 
tuali protezioni. Per questa sua partico- 
lare attività Johansen fu anche proces- 
sato (nel 2002 e nel 2003), ma venne pro- 
sciolto perché, secondo la difesa, con il suo 
lavoro non aveva infranto nessuna leg- 



DIECI ANNI DI PROTEZIONI 

Tutti i sistemi anticopia finora utilizzati dalle major del cinema per impedire la duplicazione 
illegale dei film in videocassetta, DVD, Blu-ray e HD DVD. 


PROTEZIONE 


USATA PER... 


COME FUNZIONA 


Macrovision 
(AnalogCPS) 


Videocassette 
VHS, DVD Video 


Impedisce il sincronismo tra i contenuti audio/video del supporto e il player, 
rendendo di fatto impossibile la riproduzione del film. 


RPC 

(Region Protection Code) 


DVD Video 


Sui supporti viene memorizzato un codice regionale che impedisce la 
riproduzione del film in Paesi diversi da quello in cui è stato venduto. 


CSS 

(Content Scrambling System) 


DVD Video 


Utilizza chiavi di crittografia a dieci cifre non copiabili sui supporti 
masterizzati che diventano quindi illeggibili. 


ArccOS 


DVD Video 


Prevede l'inserimento sul supporto originale di alcuni settori contenenti 
errori di sincronismo non leggibili dai comuni software di masterizzazione. 


AACS 

(Advanced Access 

Content System) 


DVD Video, 

HD DVD, 
Blu-ray Disc 


È una versione avanzata del sistema CSS. L'AACS fornisce al dispositivo di 
riproduzione una chiave a 128 bit: le "Device Key" sono uniche per ogni 
dispositivo o condivise tra dispositivi diversi. Il Media Key Block (MKB) è un 
set di chiavi presenti sui supporti ottici che permettono a ogni player di 
sbloccare e visualizzare i contenuti. 


BD ROM Mark 


Blu-ray Disc 


Nel supporto vengono inserite delle "impronte" digitali realizzate mediante 
opportune modifiche della forma dei bit, invisibili all'occhio umano, ma il cui 
schema può essere intercettato e ricostruito dal player durante la 
riproduzione. Se il player non individua lo schema, il disco viene identificato 
come contraffatto e non riprodotto. 


BD+ 


Ble-ray Disc 


Si basa su una Virtual machine in grado di confrontare i certificati di 
riconoscimento dei player con i codici di protezione inseriti nei Blu-ray Disc. 
Verificata l'originalità del disco, il sistema BD+ "corregge" il flusso video 
rendendolo riproducibile su qualsiasi lettore compatibile. 



Win Magazine Marzo 2007 




Masterizzazione 



Parliamo di... I Le protezioni dei film 



gè in quanto utilizzò DVD regolarmente 
acquistati per ottenerne una copia pri- 
vata. E siamo così arrivati al 2004 quan- 
do alla CSS e all'RPC venne affiancato il 
nuovo sistema anticopia ArccOS. Il fun- 
zionamento di questo algoritmo preve- 
de l'introduzione sui supporti originali 
di settori volutamente danneggiati che 
non sfuggono ai software di masterizza- 
zione, impedendone di fatto il corretto 
funzionamento, ma che i lettori DVD rie- 
scono a "saltare" e ignorare senza pro- 
blemi. Un'operazione possibile grazie al 
fatto che i player sono in grado di legge- 
re il file IFO memorizzato sul supporto 
e nel quale è riportata tutta la struttura del 
DVD, tra cui anche l'esatta posizione dei 
settori danneggiati. Come se non ba- 
stasse, nel giugno del 2005 Macrovision 
(produttrice dell'omonima protezione) 
elabora un sistema anticopia di nuova 
generazione denominato Rip guard, uti- 
lizzato per la prima volta in via speri- 
mentale sul DVD del film Saw - L'Enig- 
mista e poi gradualmente esteso a tutti 
i titoli di maggior successo. Ma la con- 
tromossa, puntuale come sempre, non 
si è fatta per nulla attendere. Era per l'e- 
sattezza il 28 giugno del 2006 quando su 
alcuni forum Internet venne annuncia- 
ta l'uscita di RipIt4Me, un vero e proprio 
grimaldello delle nuove protezioni. 
Tutto ciò rappresentò l'ennesimo duro 
colpo per le major. La violazione degli 
ultimi algoritmi di protezione poneva, a 
quel punto, incresciosi dubbi soprattut- 
to in virtù della commercializzazione dei 
supporti ad alta capacità HD DVD e Blu- 
ray Disc che si apprestavano ormai ad 
invadere il mercato. 



SONO SICURI I BLU-RAY? 



Dopo essere riuscito a copiare un film in HD DVD, 
l'hacker muslix64 ha annunciato sul forum Doom9.org 
di aver implementato una procedura analoga anche 
per quelli in Blu-ray. Una notizia clamorosa, soprat- 
tutto in considerazione del fatto che tali supporti in- 
tegrano due ulteriori sistemi anticopia (BD+ e BD 
ROM Mark) particolarmente avanzati. È anche vero, 
però, che al momento non sembra siano disponi- 
bili film protetti in tal modo. Nella realtà, dunque, 
muslix64 si è limitato a superare anche sui Blu-ray 
la sola protezione AACS. E le nostre prove in laboratorio 
lo hanno confermato, in quanto siamo riusciti a du- 
plicare un BDAV senza difficoltà: è bastato installa- 
re nel PC di test il masterizzatore Sony BWU-100A e 
le due piccole utility Blu-ray key finder per il rileva- 
mento delle chiavi e BackupBluray (tool creato sem- 
pre da muslix64) per la copia su disco rigido del film. 



$sg^ La verità sulle 

È vero quello che si dice e si scrive suH'inattaccabilità dei nuovi sistemi di 



Ora che i contenuti video ad alta definizione sono una 
realtà, è normale vedere sugli scaffali dei negozi d'infor- 
matica anche i primi supporti ottici ad alta capacità di 
archiviazione HD DVD e Blu-ray Disc. Insieme a loro, i 
vari produttori hanno presentato anche nuovi e più si- 
curi sistemi anticopia, tra cui il tanto decantato AACS 
(Advanced Access Content System). Le major cinema- 
tografiche si sono subito sbilanciate nell'affermare co- 
me questo sistema fosse realmente a prova di pirate- 
ria, ma molti hanno messo in dubbio la cosa. E, pun- 
tuale, la conferma di ciò è arrivata da un video appar- 
so su YouTube nel qua- 
le un hacker (identifi- 
cato dal nickname mu- 
slix64) mostrava come 
fosse riuscito a copiare 
il contenuto di un film in 
HD DVD sull'hard disk 
del proprio computer, 
per poi riprodurlo sen- 
za alcuna limitazione. 
In poche ore la notizia 
ha fatto il giro del mon- 
do e le pagine del forum 
Doom9.org su cui 
l'hacker aveva pubblicato 
il software utilizzato nel- 
la dimostrazione, han- 
no iniziato a riempirsi 
di centinaia di com- 
menti: alcuni cauti, altri in cui muslix64 veniva eletto a 
nuovo paladino delle libertà digitali. La curiosità ha 
stuzzicato anche noi, spingendoci a seguire tutta la 
faccenda con l'attenzione che meritava. In attesa del- 
l'inevitabile contromossa delle major, abbiamo quindi 
deciso di mettere in pratica nei nostri laboratori la pro- 
cedura di copia di un film in HD DVD per verificare se 
questo anonimo programmatore fosse realmente riu- 
scito a demolire il mito dell'AACS. 




■ Per far riconoscere il drive HD DVD in nostro 
possesso abbiamo dovuto installare alcuni driver UDF 
creati appositamente per Windows XR 
Al termine è stato sufficiente collegare il lettore 
ad una porta USB 2.0 del PC. 



Mettiamoci al lavoro 

Il nostro intento è stato quello di verificare la fatti- 
bilità dell'operazione, cercando di capire, inoltre, se 
la copia di HD DVD e Blu-ray sia ancora relegata a 
un'utenza molto ristretta. Nei nostri laboratori abbiamo 
quindi tentato di effettuare la copia di due film in al- 
ta risoluzione (1080p) col solo scopo di puntualiz- 
zare i fatti e non per fornire uno strumento utile a 
copiare film in HD DVD e Blu-ray, che tra l'altro è 
una pratica illegale nel nostro Paese. La prima co- 
sa che abbiamo fatto è stata quella di dotarci di 
un masterizzatore Blu- 
ray e di un lettore HD 
DVD. Nel primo caso le 
cose sono state abba- 
stanza semplici, poiché 
in Italia sono già dispo- 
nibili diversi drive in ven- 
dita, anche se a prezzi 
ancora decisamente ele- 
vati. Per l'HD DVD, invece, 
abbiamo provveduto ad 
acquistare un lettore 
esterno per Xbox 360 
che ha un prezzo deci- 
samente molto più con- 
tenuto. Per essere utiliz- 
zato su un PC con Win- 
dows XP è stato però 
necessario installare al- 
cuni driver reperiti su Internet, altrimenti il sistema 
non lo avrebbe riconosciuto correttamente. Nelle 
nostre prove abbiamo invece verificato che con il nuo- 
vo Windows Vista la periferica viene installata au- 
tomaticamente senza alcun problema. 




■ Per recuperare la Volume Unique Key di un film in HD DVD è necessario che questa risieda in memoria. 
È quindi indispensabile avviare la riproduzione del disco con un comune player come WinDVD e, 
contemporaneamente, eseguire il programma capace di analizzare la memoria e risalire alla chiave di codifica. 



I Win Magazine Marzo 2007 



Le protezioni dei film I Parliamo di.. 



Masterizzazione^ 



protezioni anticopia dei film HD 

protezione anticopia per HD DVD e Blu-ray? Sono davvero inviolabili? Lo abbiamo verificato nei nostri laboratori. 




Per recuperare la Volume Unique Key di un film in HD DVD è necessario che questa risieda in memoria. E q 
indispensabile avviare la riproduzione del disco con un player come WinDVD e, contemporaneamente, eseguire 
il software capace di analizzare la memoria e risalire alla chiave di codifica. 



Le chiavi? Me le faccio prestare! 

In effetti, muslix64 non ha crackato il sistema AACS, ma 
studiandolo a fondo ha trovato un punto debole e su 
quello ha agito. L'hacker ha pensato che il sistema di co- 
difica delle chiavi AES-128 bit, essendo praticamente 
impossibile da scardinare, era meglio lasciarlo perde- 
re e concentrarsi sui player software che evidente- 
mente devono avere integrato l'algoritmo di decodifi- 
ca. La scelta è ricaduta su WinDVD che durante la ri- 
produzione di un titolo HD DVD o Blu-ray conserva in 
memoria, e in maniera non protetta, la chiave del film. 
È stato sufficiente utilizzare un tool capace di analiz- 
zare la memoria di sistema concentrandosi proprio 
sulla porzione utilizzata da WinDVD. Certamente non è 
così semplice come può sembrare, ma chi ha le co- 
noscenze informatiche giuste può risalire a qualsiasi infor- 
mazione relativa ad un processo software e, quindi, 
anche alle istruzioni e alle chiavi per la codifica e la 
decodifica dei dati. Se la protezione fosse stata im- 
plementata via hardware, sarebbe stato molto più 
complicato aggirarla in quanto tutta l'operazione avreb- 
be richiesto strumenti molto costosi. 

L'arte del fai da te 

Per raggiungere i suoi scopi, muslix64 si è preso la bri- 
ga di studiare a fondo le specifiche dell'algoritmo di de- 



codifica dei dati utilizzato dal sistema AACS (www.aac- 
sla.com) e ha realizzato un piccolo programma in lava, 
chiamato BackupHDDVD, attraverso il quale il flusso au- 
dio/video del film viene decodificato e riversato sul com- 
puter. Questo piccolo software per riuscire nell'opera 



di decrittazione deve conoscere la Volume Unique 
Key del disco, che come abbiamo visto è stata letta 
nella memoria di WinDVD, e il codice hash associato 
al supporto, cioè una stringa alfanumerica ricavata 
dal file VTKFOOO.AACS che identifica unicamente il di- 
sco, recuperato tramite un'altro tool. Nei nostri labo- 
ratori abbiamo quindi seguito la stessa procedura uti- 
lizzando, però, una versione di BackupHDDVD modi- 
ficata da alcuni partecipanti al forum Doom9.org. Que- 
sti "giovani volenterosi" hanno pensato bene di ag- 
giungere un'interfaccia grafica avviabile direttamen- 
te da Windows per renderne l'uso più semplice e in- 
tuitivo e integrare la funzione per il rilevamento del- 
le chiavi e dell'hash del disco riuniti in un vero e pro- 
prio database aggiornabile. 

Ma a chi conviene? 

Il tanto decantato sistema anticopia AACS non è dun- 
que così insuperabile. Possibile che le major abbiano 
investito tanti soldi su un sistema che ha fallito ancor 
prima di prendere piede sul mercato? Di sicuro non è 
conveniente copiare i nuovi supporti, sia per la scarsità 
dei titoli, sia per i costi elevati dell'hardware necessa- 
rio, ma anche per la difficoltà tecnica di tutta la proce- 
dura. Senza dimenticare che si tratta comunque di una 
pratica illegale! A questo punto le case cinematogra- 
fiche dovranno intervenire, altrimenti si rischia di rovi- 
nare un mercato appena nato. Ad esempio, SlySoft, la 
software house che ha creato il noto AnyDVD ha già di- 
chiarato di essere al lavoro sulla versione HD... 




■ Il nostro lavoro è giunto al termine! Il film rippato è stato memorizzato sull'hard disk del computer pronto 
per essere riprodotto con un player software come PowerDVD HD Edition. 



Win Magazine Marzo 2007 




Masterizzazione 



Fai da te I I nuovi film masterizzali così 



I nuovi film 
masterizzali così 

I software e i consigli giusti per trasformare il computer 
in un perfetto duplicatore automatico di DVD 



Tempo I ^J\ 

25 minuti 

Difficolta 

Bassa 



LO TROVI SUL V 

0CD2fDVD N 

Riplt4Me 1.6.6.0 è presente 

Nella 

sezione Masterizzazione trovi 
DVD Decrypter 3.5.4, DVDShrink 
3.2eFixVTS1.603 



IDVD Video originali costano 
troppo! Questo ormai è un da- 
to di fatto ed è comprensibi- 
le, quindi, che tutti noi cerchiamo 
sempre il modo migliore per rea- 
lizzarne una copia di sicurezza e 
poter così mettere al riparo dal- 
l'usura il "prezioso" supporto ori- 
ginale. Eppure, nonostante i no- 
stri buoni propositi, scopriamo 
che le cose non sono così sem- 
plici come sembrano. Duplicare 
un DVD Video, infatti, è pratica- 
mente impossibile senza ricor- 
rere agli strumenti adatti. 



L'analisi dei contenuti 

Non basta, infatti, copiare sul di- 
sco rigido i file presenti nel DVD 
e poi masterizzarli su un supporto 
vergine: la copia così realizzata 
risulterebbe illeggibile su qual- 
siasi player, da tavolo o per PC 
che sia. È invece necessario se- 
guire una particolare procedura 
che ci permetterà di estrarre cor- 
rettamente i contenuti del film e 
ricostruire poi la struttura tipica 
di un DVD Video. Fatto questo, 
dovremo scegliere se mantenere 
le dimensioni originali del film e 



masterizzarlo su un DVD Dual 
Layer (8,5 GB), oppure compri- 
merne i contenuti, rinunciando in 
parte alla qualità finale delle im- 
magini, ma con il vantaggio di 
poter utilizzare un normale (ed 
economico) supporto da 4,7 GB 
per la nostra copia di backup. So- 
lo a questo punto potremo pro- 
cedere con la masterizzazione. 
Una procedura apparentemente 
complicata: ma con gli strumen- 
ti giusti sarà un gioco da ragazzi 
realizzare le copie di backup dei 
nostri film in DVD. 




Cosa ci 
occorre 



Software 

di backup DVD 

■ La nostra scelta... 

Riplt4Me 1.6.6.0 

Software di 
masterizzazione 

■ La nostra scelta... 

Nero Burning Rom 775.1 

Masterizzatore 

■ La nostra scelta... 

Un qualsiasi modello, 
sia interno sia esterno 



O Procuriamoci ciò che serve 

Per riuscire a realizzare una perfetta copia di backup dei nostri film in DVD servono diversi strumenti: 
vediamo assieme come installarli e configurarli nella maniera opportuna. 





Choose Instali Location 



Destinatoli Folder 



Space require- ; ~: z .~s :■': 

SoaceavailaHe: 3.3GE 



£> 










► 


Select Destination Location 

Where should DVD Shrink be instateti " 








1 


Se:.: .■: -.?:e "', ::■--<-: :-e J : :v -: J cce- 
T: :::-:-. t - :-. '.-;■: ■' . : . ■•:. : -:c-:: se e:: ì :-e-e.-:-- re 1 .; :-:. E'cv.'se 


gUi i .'.irJu!,.!aii'niflgrg 






6" '■/se 


- 1 


M least 1 .: m ci ^nee disk space is nequtred. 


























1 \ 


Back || 


Next : 


J 1 


l5--ce 


\ 



@ Strumenti indispensabili 
Scompattiamo dal Win CD/DVD-Rom in una 
cartella dell'hard disk gli archivi compressi con- 
tenenti gli eseguibili dei software Riplt4Me e FixVTS. 
I due tool non richiedono alcuna installazione. Per 
poterli utilizzare è sufficiente un doppio clic col tasto 
sinistro del mouse sui rispettivi file. 



^ Il passepartout per i DVD 

I *y I II passo successivo consiste nell'installazione 
^^/ del programma di decodifica DVDDecrypter. 
Clicchiamo due volte sull'eseguibile SetupDVD- 
Decrypter_3.5.4.0.exe. installiamo il programma 
nella cartella predefinita, clicchiamo su Next ogni 
volta che si rende necessario e infine su Instali 



e Siamo finalmente pronti 
L'ultimo programma utile ai nostri scopi è DVD 
Shrink. Anche in questo caso l'installazione è 
semplicissima: eseguiamo il file dvdshrink32se- 
tup.exe, accettiamo tutte le impostazioni di default 
cliccando di volta in volta sul pulsante Next e com- 
pletiamo l'operazione con Instali 




Win Magazine Marzo 2007 



I nuovi film masterizzali così I Fai da te 



Masterizzazione 



03 La nostra copia di backup 

Il passo successivo consiste nell'estrazione dei contenuti multimediali del DVD. Potremo poi comprimerne 

le dimensioni per farlo rientrare in un normale supporto da 4,7 GB e ricreare la tipica struttura di un DVD Video. 



r 1 -Click Mode 

Run FixVTS after rip 
Run DVD Shrink after rip 
171 Disable RCE warning 



i I ; ;ettings 

Always run FixVTS ori full DVD 

Perni, v 1 ::? unrefereneed ./ideo 
Process in place 



Sound and target directory options 

'w\ Play sound at end ot rip 

| ■ | C:\Programmi 1 DShnn i jnds\Success.wjav 

0| Create target rip directory from D''.C' label 
[~| Base path for target rips: C:\ 



□ Include VIDEO_TS 



|_| Path to Dee rypter: C:\Programmi\DVD Decrypter'C'VDDecryptet exe 
• j PathtoShnnk C \Programmi\DVD ShrinkC'VD Shrink 3. 2. exe 
| | Path to FixVTS: Ct'.DocuiTienl ; . and Settjngs''paolo''Doc:iji ientftdowcnload\Fi> VTS.e 



y IFOs [lise DVD Dee rypter ^J 



OK I Cancel I 



: 



^ Semplici configurazioni 

Torniamo nell'interfaccia principale di Riplt4Me 
' e dal menu Logs/Settings clicchiamo su Prefe- 
rences. Nella schermata Riplt4Me Preferences indivi- 
duiamo, in basso, la sezione CopylFOs e dal relativo me- 
nu a tendina selezioniamo la voce Use DVD Decryp- 
ter. Quindi clicchiamo su OK per confermare. 



SS Processine VTS 01 1 



: Àboft ] 


Pause 



- 
p 

r 

ili 



1 % Processeci (6.76 MB/s) -- 7:29 secs to go 
Format Video: PAL 



'. '"■■:■■■ . ■ : . . • - 



Wizard Mode 1-CtickModE 



Riplt4Me Version 1,6,6,0 
FixVTS versioni 1.6.0.3 -- AH 0* 



late ivaiiable 



il 



*•'■ 


Mt:lllll«IU«PlU.ntMilhHatftK 


h»M«iM|IM^ 


DWDrwt 


glt#iri.V^ tntt rq 


□ 




Mi 


i™ - SÌT«-^^i 

(limimi. u^miE-.r: tj 


Quptmu^Wlll <ji*»HHh 




1 



E^IC^J 



(T\ Una prima ripulita al DVD 

* Clicchiamo ora sul pulsante 1 -Click Mode per 

dare il via alla ricodifica dei contenuti multi- 
mediali presenti sul supporto originale. Dal menu a 
tendina DVD Drive selezioniamo l'unità in cui si tro- 
va il DVD. In Target directory for DVD files indichiamo 
la cartella in cui archiviare il film. 



rf R * tì 









File Edit «M Mode Tools Help 








J23EE3^^ 


aource 


Label: 

Regioni 2 ■ RCEProtection: No 

Copyright Protection System Type : None 


L E 








*=) C: 

Capadty: 58,597.052 KB 

Free Space: a. 638, 480 KB 


-i 






Ready 




TT flirtali ili 


7.479. fr»ra 



(T\ Il software lavora per noi 

2 Lasciamo inalterate le altre impostazioni e clic- 
chiamo su Next per proseguire. Possiamo an- 
che metterci comodi in attesa che Riplt4Me analizzi il 
contenuto del DVD. Al termine verrà automaticamen- 
te avviato DVDDecrypter che copierà i file V0B del film 
nella directory indicata al Passo B2 



Target Device DVD Region Qualità 



V9» 



Select backup target: 

Hard Disk Folder 



ffi Select target Folder fo 

— D: 



jpace required: 4j464MB 
Space a vailable in folder : 1 9, 926 MB 

Create VIDEO_T5 and AUDIO_TS subfolders, 



k Gli ultimi ritocchi 

Se la procedura si conclude senza errori, verrà 
avviato il software FixVTS che ricostruirà la strut- 
tura del film. Riplt4Me avvierà poi DVD Shrink, utile per 
tagliare le parti inutili del film e ridurne le dimensioni 
per poterlo masterizzare su un comune DVD da 4,7 GB 
(operazione inutile avendo un DVD Dual Layer da 8 GB). 



f±\ Re cuperiamo spazio 

- Nell'interfaccia di DVD Shrink verrà mostrata la 
\^J struttura del DVD: sulla destra potremo sce- 
gliere le impostazioni di compressione. In Video se- 
lezioniamo Automatic. Dalla sezione Audio, invece, 
eliminiamo le tracce sonore inutili per liberare spazio 
a beneficio della qualità finale del video. 



^ Il film è pronto 

^ Clicchiamo su Backup, selezioniamo Hard Disk 
" Folder da Select backup target e indichiamo in 
Select target folder for DVD output files la cartella in 
cui archiviare il film compresso. Clicchiamo quindi su 
OK. Se nel PC è installato Nero, al termine verrà avvia- 
ta automaticamente la masterizzazione del film. 




Ecco tre prodotti 
utili per realizzare 

perfette copie di 

backup dei nostri 

DVD Video. 




LG ELECTRONICS GSA-H20L 

Masterizza tutti i tipi di DVD, compresi quelli Dual 

Layer da 8.5 GB di dati, utili per creare una copia 

di backup dei film senza comprimerli. 

Quanto costa: € 54,90 

Sito Internet: www.lge.it 




LACIE DVD+/-RW LIGHTSCRIBE USB 

Un'unità esterna dotata della tecnologia 
LightScribe che permette di creare le etichette 
direttamente su disco. È perfettamente compatibi- 
le con tutti i sistemi operativi, 
compresi Linux e Mac OSX. 
Quanto costa: € 139,00 
Sito Internet: www.lacie.it 




VERSATIMI DVD+R 8,5GB 8XJEWEL 

Permettono di registrare fino a 8,5 GB di dati in 

soli 15 minuti: potremo masterizzare 4 ore di video 

in qualità DVD o 120 ore di audio in formato MP3. 

Quanto costa: € 22,75 (confezione da 5 pz) 

Sito Internet www.shoxx.com 



Win Magazine Marzo 2007 




Masterizzazione 



Sapevi che... 



(fr< 



Z*p Con un semplice menu è possibile navigare più velocemente 
tra i contenuti dei tuoi CD-Rom. Non riesci a riprodurre 
un film in DivX? Convertilo in DVD con Nero Vision 




► lst Autorun Express 



► Nero Vision 



AGGIUNGI UN MENU Al TUOI CD IN DIVX E MEGLIO. 



Grazie agli strumenti di lst Autorun Express sarà un gioco da ragazzi creare 
un menu per navigare e avviare molto più velocemente i file contenuti sui 
nostri supporti ottici. Proprio come avviene per i film in DVD. 



Prepariamo il contenuto 

a Creiamo una cartella con i fi- 
le da masterizzare successi- 
vamente sul disco, chiaman- 
dola CD. Avviamo lst Autorun 
Express e clicchiamo su Select per 
selezionare la directory. Premiamo 
il pulsante Next, spuntiamo Display 
menu and let user choose what to run 
e clicchiamo di nuovo su Next. 



<t 3z~ ^r^" 












<- 








11 menu del giorno 
f^T\ Premiamo Add docu- 

1 2 I ment e selezioniamo 
\_/i file che vogliamo 
aggiungere al menu per 
l'avvio automatico. Al ter- 
mine clicchiamo Next per 
proseguire. In Adjust menu 
windowstyle scegliamo i co- 
lori per la finestra del menu 
e digitiamo la frase che verrà 
mostrata all'avvio per la scel- 
ta del file da eseguire. 



Abbiamo un film compresso e vogliamo trasformarlo rapidamente in formato 
DVD con tanto di capitoli: con pochi clic del mouse e qualche piccolo trucco 
otterremo filmati di tutto rispetto. Basta usare Nero Vision. 



Lo strumento giusto 

a Avviamo Nero Vision 4, 
clicchiamo su Crea CD e 
successivamente su mi- 
niDVD per avviare l'editor che 
ci consentirà di realizzare il 
DVD. Ora clicchiamo sulla vo- 
ce Aggiungi File Video, a sini- 
stra della schermata principa- 
le. In questo modo potremo 
selezionare e modificare i pa- 
rametri principali del disco. 





Sft 



»©©M#e# 



Creazione dei capitoli 

(~^ Selezioniamo il film in DivX 
* I archiviato sul disco rigido, 
l J clicchiamo Apri e poi Crea Ca- 
pitoli. Scegliamo se crearli ma- 
nualmente o automaticamente. 
Preferendo questa seconda op- 
zione, premiamo Autorileva Capi- 
toli. Per rinominarli, quindi, sele- 
zioniamoli col tasto destro del 
mouse e scegliamo Rinomina. 



Interfaccia su misura 

f^T\ Con Preview visual izzia- 
J Imo un'anteprima del 
1 Jmpnn Clicchiamo su 
Next, selezioniamo un'icona 
e completiamo con Finish. Non 
resta che masterizzare il con- 
tenuto della cartella su un di- 
sco vuoto. Quando verrà in- 
serito nel lettore del PC verrà ca- 
ricato automaticamente il me- 
nu di scelta dei contenuti. 



;;*BHBBEH 



0*» 



Il - I 



Completiamo la fase 
di montaggio 

^^ Torniamo alla schermata 
J I principale e clicchiamo Avan- 
l J ti Vprrà mostrata un'ante- 
prima del menu per la naviga- 
zione tra i capitoli. Diamogli un 
titolo in Intestazione e procedia- 
mo oltre con Avanti. Possiamo ora 
controllare il risultato prima di ma- 
sterizzare. Se tutto è OK, clic- 
chiamo Avanti ed infine Scrivi. 




5E 



HD 






D Font predefiniti 



Utilizzando Nero Cover Designer per creare le copertine dei 
nostri CD/DVD, possiamo impostare la dimensione predefinita 
del font utilizzato, senza doverlo impostare prima d'inserire un 
testo sulla copertina. Dal menu Object, selezioniamo Default 
Text Properties e apriamo il tab Font Quindi scegliamo la 
dimensione voluta. 



□ Profili particolari 



In Nero Recode può tornarci utile mantenere diversi profili 
d'impostazione utilizzabili a seconda del progetto da portare 
a termine. È sufficiente premere il pulsante Più e poi Profili. 
Fatto questo, non dovremo fare altro che cliccare su Nuovo, 
dare un nome al profilo, modificare a piacimento le imposta- 
zioni e terminare con OK. 



H Meglio da riga di comando 

Alcoholl20% può essere avviato anche da riga di comando 
con alcuni parametri, come il drive di partenza o l'immagine 
da caricare. Per conoscere i dettagli, selezioniamo la voce 
Alcohol Command Launcher del menu Start/Programmi/ 
Alcohol 120%. Apparirà una schermata con l'help sui parame- 
tri accettati. 



Win Magazine Marzo 2007 



Grafica Digitale 



Fai da te I Registi del mondo virtuale 




■registi del 
ndo virtuale 

Crea i tuoi cartoni animati in alta 
definizione modellando oggetti 
3D già pronti all'uso 



Tempo 

60 minuti 



o T 



Difficolta 

Media 



IL SOFTWARE / v 



LO TROVI SUL V 

0CD2fDVD N 

Blender 2.42a, il modello 
d'esempio utilizzato 
nell'articolo e una raccolta di 
altri fantastici modelli sono 
presenti nella sezione Grafica 



Cosa ci 
occorre 

Software di 
modellazioneSD 

■ La nostra scelta... 

Blender 2.42a 

Quanto costa: Gratuito 
Sito Internet: 

www.blender.it 

Modelli 3D 

■ La nostra scelta... 

Elephant Dreams 

Quanto costa: Gratuito 
Sito Internet: 

http://orange.blender.org 



utti seguiamo affascinati le animazio- 
ni dei cartoni Pixar o Dreamworks, os- 
servando il realismo dei personaggi e la 
naturalezza dei loro movimenti. Forse non 
tutti sanno, però, che è possibile realizzare 
facilmente brevi filmati con modelli umani o 
robotici usando un PC e un software gratui- 
to. Basterà installare un programma per la 
modellazione, l'animazione e il rendering, 
procurarsi qualche modello tridimensionale 
di buona fattura e il gioco è fatto. Saremo su- 
bito in grado di animare personaggi di ogni 
tipo muovendo i loro arti con il mouse, in ve- 





TANTA FANTASIA 

Con Blender è possibile 
utilizzare anche modelli 
3D creati con 3D Studio 
Max o LightWave. Ese- 
guendo una ricerca su 
Google per Modelli 3D 
potremo trovarne quanti 
ne vogliamo. 



Q Un salto 



La vita davanti al nostro computer 



Choose Componenti 



: ■ .' ' 






: ■ ' 



Add Start Menu shortcuts 

Add Desktop Blender-2.42a shortcut 

Open .blend files with Blender-2.42a 






(T\ L'o ccorrente per iniziare 

^ Scarichiamo dal Win CD/DVD-Rom il file 
blender-2.42a-windows.exe, eseguiamo- 
lo cliccandoci sopra due volte col mouse e pre- 
miamo Next nella schermata che appare. Accet- 
tiamo la licenza d'uso con un clic su lAgree. La- 
sciamo la spunta su tutte le voci della lista dei 
componenti da installare e proseguiamo con Next 



Registi del mondo virtuale I Fai da te 



Grafica Digitale 



L'avventura in 3D ha inizio! 

I modelli del cortometraggio Elephant Dreams sono l'ideale per prendere confidenza con l'interfaccia di Blender. 
Impareremo i comandi fondamentali per controllare i protagonisti Emo e Proog. 




gmail_space-0.5.3-fo+fl.xpi 

singingtest.blend 

white.exe 



136 358 
1 610 428 

160 £56 
6 622 720 



tusnaer 

o ■ Object ,Qet("pr 
pose ■ o,getPose() 

acts ■ Armature, NL 
proogmoflon - acts 

t - Blender ,Qet( 'e 
e - t % 55? 
pose,fromAct1on(pr 
#o,uglyUpdate() 




^ Modelli e punti di vista 

m Accedendo al menu File/Open possiamo ca- 
ricare il modello tridimensionale singingtestblend 
precedentemente scaricato sull'hard disk dal Win 
CD/DVD-Rom. Clicchiamo ora sull'interfaccia di Blen- 
der nella sezione in cui si trovano i personaggi e 
usiamo la rotellina del mouse per zoomare. Pre- 
mendo 4, 5,7,8 e 2 sul tastierino numerico scegliamo 
la vista prospettica che preferiamo. 



(±\ La cinepresa di Blender 

~ Possiamo ora impostare il punto di vista che 
■> riteniamo più consono da cui effettuare il 
rendering finale dell'animazione. Clicchiamo sulla 
finestra dei personaggi e premiamo sul tastieri- 
no numerico per ottenere la vista Camera, cioè per 
attivare la cinepresa virtuale di Blender. Il riquadro 
tratteggiato esterno rappresenta l'area di cui verrà 
fatto il rendering. 



nella terza dimensione 

sarà... meno piatta grazie a Blender. L'installazione è veramente semplice. 



• blender 



Specify Usei Data Location 



■-:.'.'■■ ■.■: . '■':■,-:' 

Use Installo. . 
■. :I have defined ■; . fatai FHes here. 



:.,.-... :..l 











ESB=---_— 




:<.■■-■.;. 


,. '.Hi-..-, 


* Mimmi 


%~~ 






--x» -1-11 








>*• HiUiiiwlt 








-d 


V 


Q 










J S 


V*. Ifcfcf .ItT»=i tftlrfl«^. 


a »•*» D 







@ OK £ la scelta è quella giusta 
Se non ci sono particolari motivi per modi- 
ficare la cartella in cui installare Blender, clic- 
chiamo ancora su Next. Con la scelta successiva 
specifichiamo la directory dove Blender andrà a 
cercare i suoi modelli tridimensionali: lasciamo 
inalterata l'impostazione predefinita Use Istalla- 
tion Directory. 



^ Il mondo 3P nelle nostre mani 

^ Procediamo con Instali Al termine, con un 
clic sul pulsante Finish e lasciando la spun- 
ta su Run Blender 2A2a, il programma si avvia 
immediatamente. Un primo assaggio di rende- 
ring? Premiamo F12 et voilà! Un semplice cubo, 
l'oggetto predefinito di Blender, appare in 3D con 
relative ombreggiature. 



f^\ E finalmente luce fu! 

2 Premendo FU per realizzare un rendering di 
^ prova, otterremo un'immagine nera: ciò è do- 
vuto al fatto che nella scena non è stata ancora si- 
stemata alcuna luce. Per aggiungerne una, clicchia- 
mo col tasto sinistro del mouse su un punto più al- 
to delle teste dei personaggi, premiamo la barra 
spaziatrice e scegliamo Add/Lamp/Sun. Quindi, ri- 
petiamo il rendering. 



ste di moderni burattinai virtuali. Ci basterà 
creare un vero e proprio set cinematografico 
con tanto di scenografìa e luci: i personaggi 
antropomorfi si muoveranno a nostro piaci- 
mento gesticolando e sgambettando. L'ani- 
mazione potrà poi essere immortalata da una 
macchina da presa virtuale in un file video 
che potremo pubblicare sul nostro blog o ma- 
sterizzare su DVD. 

Un aiuto inaspettato 

Creare da zero un modello tridimensionale 
antropomorfo richiederebbe però troppo im- 
pegno. Ma l'ostacolo è facilmente superabi- 
le. Un grande aiuto, in tal senso, ci viene dai crea- 
tori di Elephant Dreams, il primo "open mo- 
vie" al mondo ad alta definizione, che hanno 
deciso di distribuire gratuitamente sul Web 
il loro affascinante cortometraggio: 10 minuti 
di eccellente animazione interamente rea- 
lizzata con Blender, un software ovviamente 
gratuito! I modelli tridimensionali di Elephant 
Dreams sono ben fatti e riassumono alcune del- 
le qualità più importanti per realizzare un 
film d'animazione al computer: sono suffi- 
cientemente complessi da risultare realistici 
e al tempo stesso semplici per essere facil- 
mente gestibili. Hanno inoltre uno scheletro ► 



Win Magazine Marzo 2007 




Grafica Digitale 



Fai da te I Registi del mondo virtuale 



interno ben strutturato, in modo da rendere 
l'animazione del tutto naturale. Ma gli ele- 
menti necessari a realizzare un buon film in 3D 
non sono solo i modelli: ci vogliono materia- 
li di rivestimento, luci e ombre, riflessi, viste pro- 
spettiche, videocamere e molto altro ancora. 
I materiali servono a rivestire i modelli tridi- 
mensionali che, per loro natura, sono delle 
semplici strutture "in filo di ferro"; possono 
costituire la pelle di un uomo o la superfìcie di 
un tavolo. Le luci funzionano esattamente co- 
me nella vita reale: si devono definire le loro 



caratteristiche specificando se si tratta di lu- 
ce solare o artificiale, diffusa o meno. Inoltre 
generano ombre, un dettaglio essenziale per 
il realismo delle scene. Altrettanto essenziali 
per il realismo sono i riflessi: specchi, super- 
fìci metalliche o liquide aggiungono sempre 
un tocco speciale alla scena. Sono poi neces- 
sarie delle buone doti da regista per allestire 
il set di ripresa. Neil' animazione tridimen- 
sionale si devono coordinare zoomate, car- 
rellate e primi piani da molteplici punti di ri- 
presa, in modo da montare scene gradevoli e 



avvincenti. I modelli tridimensionali e tutti 
gli oggetti coinvolti nelle riprese dovranno 
quindi seguire in qualche modo le leggi della 
fìsica: la forza di gravità, l'inerzia, l'elasticità dei 
materiali e altre leggi devono essere rispetta- 
te in modo da creare movimenti più vicini 
possibile alla vita reale. 
Siamo dunque pronti a partire per un lungo 
viaggio in un fantastico mondo 3D? Non 
perdiamo altro tempo, allora: installiamo 
Blender, scegliamo un bel modello pronto da 
animare e... che il divertimento abbia inizio! 




www.blender.org/cms/ 
Tutorials.243.0.html 
Da questo sito è possi- 
bile scaricare i tutorial 
ufficiali di Blender. 

www.ibiblio.org/ 

bvidtute 

Una raccolta di tutorial 

animati da scaricare e 

vedere: un'immagine 

vale più di mille parole. 

http://en.wikibooks.org/ 
wiki/Blender_3D:_Noob_ 
to_Pro 

Anche se in inglese, 
questa guida rappre- 
senta un ottimo punto 
di partenza per impara- 
re Blender. 



tfTO^l?© 



CAMBIAMO 
PUNTO DI VISTA 

Un trucco noto a chi 
s'intende di animazio- 
ne 3D è quello di osser- 
vare la scena da molte- 
plici punti di vista. Non 
dobbiamo mai dimenti- 
care che stiamo crean- 
do una scena 3D utiliz- 
zando un mezzo bidi- 
mensionale: lo schermo 
del PC. Proviamo allora 
a usare il tastierino nu- 
merico: premendo 5 si 
alterna una vista pro- 
spettica ad una ortogo- 
nale, premendo 7 si os- 
serva la scena dall'alto, 

1 di fronte, 3 di lato, 
dalla camera. I tasti 8 e 

2 ci fanno orbitare ver- 
ticalmente attorno alla 
scena, orizzontalmente 
i tasti 4 e 6. Infine, i ta- 
sti + e - zoomano in 
avanti e indietro l'inte- 
ra scena. 



B II burattinaio tira i fili 

Ora che la luce è accesa e il rendering è possibile, possiamo animare Emo e Proog come 
marionette. Impareremo a selezionare le parti del corpo, a ruotarle e a muoverle col mouse. 



t ■ Blender ,Qet ( 'ourfr*a 
o - t % 55 

pose.froirtct 1on(proogmot 
#o,UBluUpd«te<) 




JiAijJbjjLlbi.''.. blu;r.\ 

tender Help 




■ www.blender.orj 



File Edlt Format Q \ 

Import Blender 

from Blender Import Objeot, 

o ■ Objeot ,Get("proogskel") 
pose ■ o,getPose() 

acts ■ Armature, NLA.GetActlc 
proogmotlon ■ actsCrow.proc 

t ■ Blender, QetCcurframe'') 

e ■ t % 55J 

pose , f romtìct 1on(proogmot 1on 

#o,ugluUpdate() 



^ L a selezione degli ar ti 

\\\ Premiamo 1 sul tastierino numerico per tornare alla vista fron- 
J tale e zoomiamo con la rotellina del mouse. Le mani di Emo 
(il personaggio vestito di grigio) hanno alle loro estremità delle ma- 
niglie che terminano con un cerchietto: selezioniamo la destra con 
un clic del tasto destro del mouse sulla rispettiva maniglia. 



fX^ Una semplice animazione 

Ini L'elemento selezionato appare ora di colore chiaro. Clicchiamoci 
sopra col tasto sinistro del mouse e trasciniamolo: la mano è 
in nostro potere! Portiamola verso l'alto alla stessa altezza della testa: 
notiamo che il gomito e la spalla si piegano di conseguenza. Un clic 
sinistro conferma la nuova posizione. 







_ 

i 

[ Ù O & ® G 




* ^S - 











100 


Se 


set Key : fi 








200 300 400 


it^^MliwìljbsìaboJacrEftiCB£BibIid3.0Eub.1 Gb uhahr^ oìate man] 
500 600 700 eOO 900 iuuu 


Frame Playback itarM End: 1440 603 ^^T 




f^Tr e tipi di movimenti 
^ |Con la mano di Emo selezionata, clicchiamo sulla piccola 
icona che rappresenta una mano bianca che troviamo 
all'estremità inferiore della finestra dei modelli tridimensionali. Appaiono 
tre nuove icone: un triangolo (per la traslazione), un cerchio (per la 
rotazione) e un quadrato (per il ridimensionamento). 



fZ^ Fai ciao con la manina! 

I * I Clicchiamo allora sul piccolo cerchio: attorno alla mano di 
\mls Emo appaiono tre semicirconferenze di diversi colori: trasci- 
nandole possiamo ruotare l'elemento come vogliamo. Ad esempio 
ruotiamo la linea rossa finché la mano si alza mostrandoci il palmo; 
quindi ruotiamo la linea bianca in modo che Emo ci saluti. 




Win Magazine Marzo 2007 



Registi del mondo virtuale I Fai da te 



Grafica Digitale 



O Creiamo l'animazione finale 

Dopo aver preso confidenza con gli strumenti che ci permettono di muovere gli arti, siamo pronti per creare 
una sequenza animata come si deve! Al termine, avremo un file .avi in cui Emo saluta con la mano. 











s 


iti gb jffleriSjBtefflrtfiiaimiJimtìiMfiì sÉtueRikiBifra^ hsii i* 

100 200 300 400 500 ~" ÌSOO' 


I 


View Frame Playback Start: 1 | En 








R_armtop 
spine. 005 

100 

^ Vlew Select Key fi 


i 






- -Uaili^iZiMttlfl 




a o 




100 200 300 400 500 '" 30Q 700 




Vlew Frame Playback Start: 1 End: 1440 



@ La barra dei frame 
Nella parte bassa della finestra di Blender ab- 
biamo una lunga barra orizzontale: rappresenta 
la sequenza di tutti i frame dell'animazione. Subito so- 
pra tale barra, a sinistra abbiamo un ingrandimento dei 
primi 150 frame. Clicchiamo su tale spazio e trasciniamo 
la linea verde fino al fotogramma 1. 







■ i 


inaili Kiy 

Loc 


^^-^ 


GZ3HHNI 


Scala ^ 


LocRotSc 
b Avall 
VIsualLoc 
VIsualRot 
VIsualLoc 


ile 
Rot 


* 


+rr 


- Panali .■ Ì . 


ndlK 
ntop 
.005 



S concludiamo il movimento 
Clicchiamo sul fotogramma 20 in modo da por- 
tarvi la barra verde, quindi ruotiamo la mano di 
Emo di nuovo verso sinistra fino a tornare alla posizio- 
ne in cui era al fotogramma 1. Premiamo ancora /' e 
scegliamo Rot. Il movimento è concluso, Emo farà ciao 
ruotando la mano da destra a sinistra e viceversa. 



-- - - ■ .... m 




^ 


i * »<«.kii|rKjii. i 


__- ». m 




- y 


E5y*7JS8fi)SJfi5 








'V-^,',7,-. 


fi Hf*t 








:>,. 


» Il 






4 »!*" .1 * 


!«•- S» 4HM Si iiilt-m+ 




'"***-,« %*T J* 


Ì-4 » 





^ Correggiamo un dettaglio 

Notiamo che la mano che saluta di Emo è co- 
perta dalla sua mano sinistra. Nessun proble- 
ma! Torniamo alla vista frontale cliccando sulla finestra 
dei personaggi e premendo 1 sul tastierino numerico, 
andiamo al fotogramma 1 e selezioniamo con un clic 
destro la maniglia che sporge dalla mano sinistra. 



lad 

.handlK 
.armtop 
lne.005 



intirt Kiy 

I Loc 

Scale ^ 
LocRot 
LocRotScale 
I Avall 

VIsualLoc 

ii (Pa^oai&Siatoiaatiiabi.-BvftaiBaff wtttix&im vlsualRot 
ioo 200 300 400 sóo VIsualLocRot 




Vlew Frams Playback Start: 1 



End: 20 



Panels 



body 
spine. 002 

head 
L_handlK 
R_armtop 
spine. 005 





100 

Vlew Select Key 



™ 



ffi La prima kevframe 

fj Dobbiamo creare degli speciali fotogrammi, det- 
^^y ti chiave (in inglese "keyframe"), che delimitano 
l'inizio e la fine del movimento. Selezioniamo la mano 
di Emo con un clic destro e ruotiamola, come abbia- 
mo appena imparato, verso sinistra. Premiamo /' sulla 
tastiera e dal menu che appare scegliamo Rot. 



/^\ Emo muove la mano 

3 Sulla barra dei frame portiamo la linea verde su 
10, ruotiamo la mano di Emo verso destra, pre- 
miamo di nuovo ; e scegliamo Rot. Notiamo la piccola 
losanga gialla sulla linea verde in corrispondenza del- 
la voce R_handlk (la mano del personaggio). La lo- 
sanga rappresenta la chiave appena aggiunta. 




/T\ Limitiamo i fotogrammi 

r È importante limitare la riproduzione dell'anima- 
J zione ai primi 20 fotogrammi: nella parte bassa 
dello schermo ci sono le caselle Start e End mettiamoci 
1 e 20. A questo punto possiamo ammirare in ante- 
prima l'animazione cliccando sul classico pulsante play, 
sempre nella parte bassa della finestra. 



/T\ Il rendering finale 

• Siamo al dunque! Clicchiamo sulla finestra dei 
personaggi e premiamo sul tastierino nume- 
rico per tornare alla vista camera, quindi diamo fuoco 
alle polveri premendo Ctrl+F12 per avviare il rende- 
ring dei 20 frame! Al termine del procedimento sarà 
possibile vedere e rivedere l'animazione con Ctrl+F1 1. 




/T\ Animiamo l'altra mano 

a Possiamo impostare diverse posizioni della ma- 
no per i fotogrammi 10e20e ottenere ulterio- 
ri movimenti nell'animazione. Non resta che sbizzarrir- 
si a creare keyframe, muovere le altre parti del corpo e 
creare animazioni più lunghe. Non perdere i prossimi 
numeri di Win Magazine: ti spiegheremo come fare! 



/X\ Cercasi file video 

q Dove si trova il file video dell'animazione? La car- 
tella predefinita dove Blender salva il risultato del 
rendering è C:\tmp e il nome standard è testavi. Que- 
sto è un file visualizzabile con qualunque player mul- 
timediale. Per modificare tali impostazioni, andiamo nel 
menu Render e scegliamo Render Settings. I 



Win Magazine Marzo 2007 




'Grafica Digitale 



Hardware I Philips PhotoFrame 



Fai spazio sulla tua scrivania e stupisci gli amici mostrando 
loro le tue foto all'interno di una cornice molto... magica! 

Album digitali 
in bella mostra 



Ritratti, foto ricordo, momenti 
indimenticabili e la nostra 
scrivania è stracolma di por- 
tafotografie. Lo spazio è poco e 
continuando di questo passo non 
riusciremo più neanche a muo- 
vere il mouse. Dobbiamo urgen- 



temente trovare una soluzione. 
D'un tratto, ecco l'idea geniale! 
Potremmo utilizzare una cornice 
digitale su cui visualizzare tutte 
le foto scattate con la nostra digi- 
cam. E perché no, programmare 
anche uno slide show degli scatti 



più belli. Sarà uno spasso vedere 
la faccia meravigliata dei nostri 
amici quando vedranno cambia- 
re sotto i loro occhi il soggetto del- 
la foto! Un sogno? No, realtà gra- 
zie alla Philips PhotoFrame 
9FF2M4/00. 



Parliamo la stessa lingua 

a Accendiamo la cornice digitale premendo il pulsante Power 

1 posto sul retro. Premiamo, quindi, il tasto Menu per accedere 
alle impostazioni e selezioniamo l'opzione Setup. Spostiamo- 
ci su Language e scegliamo la lingua Italiano. Per confermare non re- 
sta che utilizzare il pulsante OK e uscire. 



L'album digitale su misura 

^ Andiamo nuovamente nel menu principale e selezioniamo 

2 l'opzione Foto. Scegliamo il supporto su cui vogliamo creare 
l'album (nel nostro caso la Philips PhotoFrame) e selezionia- 
mo Nuovo album. Non resta che immettere il nome del progetto uti- 
lizzando la tastiera che appare sullo schermo. 





r'iafePl 




V3t 




Naviga-* wru destra 


f>*i vederi? l« miniature feti* Q Riproduci pftsant 




ìU «Matti aggiunti possono :»mpr* «nari rimossi 
aJat'enando Nvssuì affatto 



w Riproduci presemi 
CI OK 



Immagini in bella mostra 

^ Inseriamo la memory card nel lettore della Photo Frame e 

3 andiamo nel menu Foto. Selezioniamo la scheda inserita 
(nel nostro caso Scheda SDIMMO e quindi Cartella PC. 
Premiamo OK per accedere al contenuto della scheda con un'ante- 
prima delle immagini contenute al suo interno. 



Un piccolo ritocco rende per fetti 

a Spostiamoci sull'immagine da aggiungere all'album e sele- 
J. zioniamola con OK. Premiamo, quindi, il pulsante Menu. Con 
Effetti foto modifichiamo il colore dell'immagine, con Forme 
aggiungiamo una cornice e con Ruota e rifila ingrandiamo e rita- 
gliamo un particolare dello scatto. 



Tempo 

15 minuti 



Difficolta 

Bassa 



O 




QUANTO COSTA: 

La cornice digitale 
Philips PhotoFrame 
9FF2M4/00 viene 
commercializzata 
a € 249,00 



IL SITO UFFICIALE: 

www.philips.it 

A CHI RIVOLGERSI: 

Philips 

Tel. 899 234506 

CARATTERISTICHE: 

Risoluzione: 800x480 
pixel - Schede suppor- 
tate: Compact Flash 
tipo I, Memory Stick, 
Memory Stick Pro, 
MMC, Secure Digital, 
xD - Interfaccia: USB - 
Formati supportati: 
JPEG fino a 12 MB 
Luminosità: 300 
cd/m 2 - Peso: 1,05 Kg 
Dimensioni: 
260x 199x 108 mm 

COSA TROVI NELLA 
CONFEZIONE: 

Alimentatore, 3 corni- 
ci intercambiabili, ca- 
vo USB, supporto per 
parete, Guida rapida, 
CD con manuale, dri- 
ver e software di ge- 
stione 



csn?© 



SI ACCENDE 
DA SOLA 

Accedendo al menu Im- 
postazìoni/Acc/Speg. 
Autom. della Philips 
PhotoFrame è possibile 
impostare l'ora in cui si 
desidera che il disposi- 
tivo si attivi e disattivi 
automaticamente, an- 
che in nostra assenza. 
Questo darà un tocco 
ancora più magico alla 
nostra cornice sorpren- 
dendo chi si troverà 
nella stanza al momen- 
to dell'accensione. 




Win Magazine Marzo 2007 



Philips PhotoFrame I Hardware 



Grafica Digitale 




EHI 




Ha una diagonale da 9 pollici, 
una risoluzione di 800x480 pixel 
e può essere ruotato in verticale 



■—3 

Permette di navigare 
all'interno dei menu 
e di selezionare 
le varie opzioni 



LETTORE DI MEMORY CARD 



Compatibile con Compact Flash 

tipo I, Memory Stick, Memory 

Stick Pro, MultiMedia Card, Secure 

Digital e xD 



RIPRODUCI PRESENTAZIONE 



Avvia lo slideshow 

delle immagini memorizzate 

sul dispositivo 



-EIM3 

E di bianco metallo e ciò consente 
di personalizzarla applicando 
facilmente altre cornici colorate 
calamitate 



■ sitivi:! 

Pulsante 

di accensione 

e spegnimento 




Quest'interfaccia serve 
per collegare il PhotoFrame 
al PC per riversare nuove 
immagini nella memoria 
interna 



CORNICI COLORATE 



Sono magnetiche e possono 

essere inserite direttamente 

sulla cornice bianca 




ABBINALA 
ALLA STANZA 

La PhotoFrame è for- 
nita di 3 cornici inter- 
cambiabili. Oltre a 
quella bianca origina- 
le, possiamo applicar- 
ne una nera, una ros- 
sa e una metallizzata. 
Se però l'ambiente in 
cui si vuole installarla 
ha un arredamento 
più rustico, è possibi- 
le crearsi una cornice 
personalizzata in ba- 
se ai propri gusti. Si 
può utilizzare del car- 
toncino o un pannello 
di legno da ritagliare 
rispettando la forma 
e le dimensioni delle 
altre cornici e appli- 
care delle piccole ca- 
lamite in modo da po- 
terla fissare facilmen- 
te alla PhotoFrame. 

UN PROMEMORIA 
PERI DISTRATTI 

La PhotoFrame per- 
mette d'impostare 
una serie di prome- 
moria utili per ricor- 
darci eventuali ap- 
puntamenti o scaden- 
ze. Per funzionare 
correttamente, però, 
è necessario prima 
impostare l'ora e la 
data corretta dal me- 
nu Impostazioni e poi 
aggiungere gli avvisi 
andando in Promemo- 
ria eventi/Nuovo pro- 
memoria. 



loto | Origini | Scrwd» SOfMMC | Cari «11» PC PH 


Meno roto 


tftatti foto 
Form* 
Ruota * nhla 




aiSf- 


25*0 X 19H 

Orlai m SehtO* SO/1 


Swoktrt il supporta i 
»• foto 


h archi «tallono ih cui copiar» t. Riprodutt pn 
it Chiudi niwwj 




Tutte le foto che vuoi 

a Dopo aver applicato le modifiche desiderate 

5 all'immagine andiamo in Copia in e selezio- 
niamo l'album presente nella memoria della 
PhotoFrame in cui si vuole salvare l'immagine. Per 
contenere più immagini il dispositivo adatta ogni sin- 
golo scatto alla risoluzione dello schermo. 



Un sapiente tocco di magia 

^ Spostiamoci nel menu principale e selezio- 

6niamo Presentazione. In Effetto transizione 
scegliamo l'effetto da applicare al passaggio 
tra un'immagine e l'altra. In Frequenza, invece, impo- 
stiamo il tempo di visualizzazione sullo schermo 
prima di passare alla foto successiva. 



Usiamolo come orologio da tavolo 

^ Ora non resta che premere il pulsante 

7 Presentazione per avviare la visualizzazione 
dell'album creato. Per fissare una foto sullo 
schermo ripremiamo lo stesso tasto e selezioniamo 
quella desiderata col controller. Premendolo nuova- 
mente si accede alla visualizzazione di un orologio. 



Win Magazine Marzo 2007 




Grafica digitale 



Software I Photoshop CS2 



Dai un nuovo look alle tue foto ricordo e rendile 
panoramiche con un semplice accorgimento 

L'altra faccia 
del fotoritocco 



Una visita al museo, una pas- 
seggiata, un buon pranzo e 
naturalmente tantissime fo- 
to: è il lento scorrere di una tran- 
quilla gita in una delle tante città 
d'arte italiane. Tornati a casa ri- 
guardiamo gli scatti ma ci accor- 
giamo che manca qualcosa: la piaz- 



za è vista da un lato solo; il monu- 
mento è fotografato da sinistra; la 
chiesa è vista di fronte. . . e così una 
parte dei nostri ricordi non trova 
adeguato riscontro. 
Per risolvere il problema ecco un 
trucco utile per la prossima escur- 
sione. Quando fotografiamo una 



piazza o un monumento cerchia- 
mo di farlo da due punti opposti. 
Se uniformiamo le due immagini 
con gli strumenti di regolazione co- 
lore ed esposizione e le stampiamo 
su un foglio fronte e retro, otterre- 
mo una veduta panoramica com- 
pleta e inusuale. 



Ffc U I-.JX 




** 




R 7 ' 

». i 

■ 

■ 






■' r ■ " j-"j- k 




_' 

e 

<* 
*• 

*4\ 
"*» 
4 

■ 


\ 
\ 


F " ? ' 1» . . W 


\ «Érti".*™*™**: jT.Jto 


JSJ 


t» ] 








M y Frtjmt* (iragn jiciAc 




Prima a destra, poi a sinistra 

a. Con File/Open apriamo le foto fronte e retro. Per andare in 

1 stampa al massimo in formato A4 dobbiamo riadattarne le 
dimensioni: per entrambe le immagini richiamiamo la fun- 
zione Image/lmage Size e controlliamo che Resolution sia a 300 
perché la stampa risulti di buona qualità. 



Una buona esposizione 

a Notiamo che le foto sono sottoesposte e perciò sfruttiamo 

2 il comando Image/Adjustments/Exposure. Sia per quella 
frontale che per quella posteriore regoliamo Exposure a +0,2 
e diamo OK. E sempre ad entrambe applichiamo anche Image/Ad- 
justments Brightness and Contrast ponendo Contrast a +10. 




Un po' di colore non guasta mai 

a Ora dobbiamo rendere più uniformi i colori. Alla foto fron- 
3 tale applichiamo l'opzione Image/Adjusments/Color balan- 
* ce: spuntiamo Midtones e in Color Levels inseriamo i valo- 
ri +75, +5 e -5. Per quella posteriore usiamo lo stesso comando 
inserendo però i valori -15, -5 e +5. 



Sfumature importanti 

a Sia entrambe le foto usiamo la funzione Image/Adjust- 
lm ments/Saturation. Diamo Saturation a -5 per diminuire leg- 
germente l'intensità di colore. Sulla foto frontale usiamo 
Image Adjustments/Shadow and Highlight dove portiamo a 25 sia 
ShadowsAmount sia Adjustmens Color Correction. 



Tempo i ^k 

40 minuti 

Difficolta 

Media 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SULI 

[ZfCD2fDVD y 



tutorial sono presenti nella 
sezione Grafica Digitale. 
Nella stessa sezione, solo nelle 
versioni DVD, trovi anche la trial 
di Photoshop CS2. 




© 



QUANTO COSTA: 

Photoshop CS2 viene 
commercializzato 
a € 1.078,80 

IL SITO UFFICIALE: 

www.adobe.it 

A CHI RIVOLGERSI: 

Adobe -Tel. 039 65501 



»J 




CONSIGLI 



AL PALO! 

Affinché il risultato 
finale del nostro la- 
voro sia ottimale 
dobbiamo scegliere 
un punto di riferi- 
mento preciso, come 
può essere una colon- 
na o un monumento, 
e scattare le due foto 
davanti e dietro man- 
tenendo approssima- 
tivamente la stessa 
distanza dal riferi- 
mento e la stessa al- 
tezza dal suolo. 

QUATTRO 
CANTONI 

Se il soggetto inqua- 
drato lo permette 
può essere interes- 
sante fare un esperi- 
mento di scatto da 
quattro angoli anzi- 
ché due. Se stampia- 
mo le foto su quattro 
fogli separati che 
sfogliamo in rapida 
sequenza oppure che 
incolliamo su un cu- 
bo di plastica o di le- 
gno appositamente 
realizzato, otterremo 
una sorta di panora- 
mica virtuale a 360°. 




Win Magazine Marzo 2007 



Photoshop CS2 I Software 



Grafica digitale 



p 






^J5J_ 






«S |B,u she . 4pr«h • 




, hp. . , i* . , 


P? . . . F?. . . I 6 P . . . |« BBBII1; 


2<J 


C: 
8-bit 


k 




Use 


| OK j 


\ ''jT ■ J 


«■ Filter: orange 


^ 


Cancel | 
P Preview 


C Color: 


n™; 


■ i M/ v 










PfY WAily Dma1 




DB 










J 


1-1 


BrMg^t^Jiì P Preserve Luminosity 




% - 












5^ Brighine 


4 


3| 


ja i 








*8'' 


Color v.,i'-'v; 










ih r 


i — 



Ombre non troppo lunghe 

^ Sfruttiamo il comando Shadow and Highlight anche sulla 

5 seconda foto impostando questa volta Shadows Amount 
a 20 e Aof/ustments Co/or Correction a 40. Infine appli- 
chiamo alla foto frontale il filtro Image/Adjustments/PhotoFilter 
dove poniamo Orange in Filter e 75 in Density. 




M iffti 




Un bel cielo azzurro 

a Usiamo Select/ColorRange con Fuzziness a 25 e sulla 

^ foto frontale clicchiamo sul cielo per selezionarlo. 

* Premiamo il riquadro del colore di primo piano (fore- 

ground) nella barra strumenti e inseriamo i valori R183, G214 e 

8245. Attiviamo il Brush tool e creiamo qualche sfumatura. 




Solo un particolare 

^ Terminate le regolazioni nella barra strumenti usiamo lo 

6 Zoom per ingrandire al 100% le due immagini e poi 
prendiamo il Crop Tool per tracciare attorno alle figure 
fronte e retro della statua un rettangolo della dimensione di 
circa 500x700 pixel. Ritagliamole con un doppio clic. 



Tffllf 

r | ^mI* 3 ^ 






JET* ■■;■!.< 



Midpoint 


lighten 
|+50 




Se' Lens Defaulf | 




. . ■ 


F~ 


- 


F" 


•*© 


foToo • 




Edge: |Transparency 


d 


Scale 

h— 


|no % 



Controlliamo le dimensioni 

Attiviamo Image/Adjustments/Hue Saturation e inseriamo 
70 in L/ghtness. Usiamo Select/Deselect per deseleziona- 
' re. Diamo poi Brightness and Contrast con Contrast a +5. 
Infine con l'opzione Filter/ Distorti Lens Correction portiamo in 
Scale il cursore a 110 e diamo OK per applicare. 



8 




L'ESPOSIZIONE 
IDEALE 

Per rendere omoge- 
nee le due immagi- 
ni, i ritocchi di 
esposizione e colo- 
re saranno inevita- 
bili perché gli scatti 
da angolazioni op- 
poste avranno per 
forza diverse lumi- 
nosità e tonalità. 
Non è perciò impor- 
tante controllare 
manualmente 
l'esposizione dello 
scatto. Dovremo 
piuttosto stare at- 
tenti a mantenere 
la stessa focale sul- 
lobiettivo e a met- 
tere a fuoco perfet- 
tamente il panora- 
ma circostante. 

UNA T-SHIRT 
ORIGINALE 

Un'alternativa alla 
stampa su foglio 
può essere quella di 
trasferire le imma- 
gini su una maglia o 
una borsa in tessu- 
to. Avremo così una 
simpatica veduta 
fronte/retro che 
renderà davvero ori- 
ginale il nostro 
look. Per la stampa 
su stoffa ricordia- 
moci di usare le car- 
te speciali per il tra- 
sferimento a caldo 
con il ferro da stiro. 




Arauds! Ufexinfa uw li timi Cjmn/ifu^k \f w ^ m \ foto, j imi I 









ImpGii/moni apò* opH«>or>? di ! :»iwà 








'figrmr mmr Minwtimivr.inr iflfwti »f 


£** | 










Feoiumn ? 3 n . S-»7,n,i 










1 « il 




E 

m 


T Sl*w smelimi 

r ■ 






1W 






Itomi* 




• 


MMMMfHNi 


: Etn 





FINALI 



Meglio la stampa verticale 

^ Selezioniamo la finestra della foto frontale 
Q e accediamo al menu File/Print with preview. 
^ Abilitiamo l'opzione Scale to fit media. Pre- 
miamo sul pulsante Page Setup, lasciando orien- 
tamento Verticale, poi Stampante per scegliere la 
periferica e Proprietà per definire i parametri relati- 
vi a formato, qualità e carta. 



Stampiamo, incolliamo e... 

^ Come formato della carta scegliamo A4, 
Hf\ come tipo Carta comune e come qualità 
" impostiamo Normale. Diamo tutti gli OK 
necessari e stampiamo. Ripetiamo le operazioni 
con la seconda foto. Aspettiamo che i fogli si 
asciughino e infine procediamo a ritagliare e poi 
ad incollare assieme le due foto. 




■ Le nostre due foto sono pronte per essere ritagliate, 
incollate una dietro l'altra e sistemate sulla nostra scrivania. 
Certo, non sarà come essere fisicamente davanti 
al monumento, ma il risultato finale è di sicuro effetto! 



Win Magazine Marzo 2007 




^ Grafica Digitale 



Sapevi che... 




Rendi uniche le tue e-mail disegnando una simpatica firma 
digitale con lllustrator. Grazie ad Inkscape sarà un gioco 
da ragazzi personalizzare la propria carta intestata 



$ ► Adobe lllustrator CS2 



UNA FIRMA DIGITALE 

Per rendere personali e-mail e disegni possiamo realizzare una simpatica 
firma digitale usando la grafica vettoriale. Vediamo come crearla 
in lllustrator e poi salvarla come GIF trasparente da usare ovunque. 



Nero su bianco 

§ Creiamo un documento 
800x600 con File/New. Nel- 
la barra strumenti scegliamo 
Paintbrush e impostiamo il nero 
come Stroke e None come Fili. Da 
Window richiamiamo il pannello 
Stroke, impostando 1 in Weight, 
e il pannello Graphic Styles sce- 
gliendo Default. Usiamo il mouse 
come penna e tracciamo una firma. 



'_ File Edit Object Type 5elect Filter Effect View Window 



■A a 

:; 1 ni 



E 7 ! rU ipt jJ Erushì G 



- File Edit 


Object Type Select Filter Effect View Window Help 


|p* 


Transforrn ► 

Group Ctrl+G 
Ungroup Shift+Ctrl+G 
Lock ^ 

A|t+Ctrl+2 
Hide ^ 
Show Ali Alt+Ctrl+3 






tfjlp. ^| Brush,| ,| 


- 


— 






\ & 
IT, 

■ss. 
S !» 


Expand.,. 

Expand Appearance 

Flatten Transparency. . . 

Rasteriie,,. 

- . ■ ^dient Mesh.,. 

Slice ► 




?' 
\ 




Blend ^ 

Distort ► 

Live Paint ^ 


Average... Alt+Ctrl+J 


Outline Stroke 



Selezioni dirette 

f^T\ Apportiamo eventuali cor- 

1 2 I rez ' on ' con '° sfu™^ Dì- 
l_J rea Selectìon: selezionia- 
mo il percorso da modificare e in- 
terveniamo sui singoli punti tra- 
scinandoli col mouse. Per chiu- 
dere un percorso, come il pun- 
tino sulla i, selezioniamo il trat- 
to e diamo Object/Path/Join. Sal- 
viamo poi in formato .ai con Fi- 
le/Save as. 



Firme trasparenti 
f^T\ Diamo File/Save forWeb. 
J I Nel pannello impostiamo 
1 1CJF abilitiamo Tran- 
sparency e come Palette sce- 
gliamo Selectìve. Portiamo lo 
Zoom al 200% usando il me- 
nu nella barra inferiore e pre- 
miamo 2-Up nella barra su- 
periore per confrontare il dise- 
gno con l'originale. Salviamo il 
file con Save e alleghiamolo 
all'e-mail come firma digitale. 




#!► Inkscape 0.44.1 



UN MOTIVO ORIGINALE 

Se dobbiamo realizzare una decorazione per un foglio di carta intestata 
o per un biglietto di auguri possiamo creare un oggetto in vettoriale 
e trasformarlo in motivo sfruttando l'apposito comando di Inkscape. 



Piccole onde 

C^\ Con lo strumento Disegna li- 
1 1 1 nee calligrafiche tracciamo 
l_/ delle piccole onde ravvici- 
nate e attribuiamo loro colori di- 
versi sui toni del rosso selezionan- 
dole con lo strumento Seleziona e 
quindi cliccando uno dei colori del- 
lo spettro nella barra inferiore del- 
lo schermo. Selezioniamo tutto con 
Modifica/Seleziona tutto. 




■ * 



t**i- tffjii il?, 



IL ? 



a y.-M ?tìv 



M-«..|,||.. 



iz fliH»dSJQ' , a , 9i 



"F - t _^ Ij 



to,*i*r-y i-f*#. * -HUK ^trt 



Opacità ridotta 
f^T\ Richiamiamo il pannello Ogget- 
1 2 I to/Riempimento e contorni. Por- 
l_Jtiamo il cursore Opacità a 0.25. 

Mantenendo la selezione completa usia- 
mo il comando Oggetto/Motivo/Da og- 
getto a motivo per trasformare gli ele- 
menti in una decorazione. Prendiamo 
lo strumento Modifica nodi (quella a for- 
ma di cursore che segue un tracciato) e 
clicchiamo nuovamente il motivo. 



Pagine colorate 

f^T\ Trasciniamo gli angoli 

I 5 Ideila selezione per 
LJ riempire la pagina con 
il motivo appena creato. Clic- 
cando e trascinando il rife- 
rimento tondo ne cambia- 
mo l'angolazione mentre 
trascinando il quadratino in- 
grandiamo e rimpicciolia- 
mo il motivo. Quando ab- 
biamo raggiunto l'effetto 
desiderato salviamo con fì- 
le/Save as. 



udqo ri.» ^fr 'òXin qqq o&sa '£& ^TJ 



a.* r 



I 

□ 

- 




□ Disegni navigati 

Usando la palette Navigator di lllustrator, richiamabile dal 
menu Window, possiamo variare il fattore di zoom delle 
immagini spostando con il mouse il cursore alla base del 
pannello oppure inquadrare l'area desiderata trascinando 
l'anteprima con il mouse. 



S Da bitmap a vettore 

Con Inkscape possiamo trasformare un'immagine bitmap in 
vettoriale usando il comando Tracciato/Vettorizza bitmap. 
Avremo così un oggetto scalabile a piacere ed inoltre facil- 
mente modificabile punto per punto utilizzando lo strumento 
Modifica nodi. 



m Parole in libertà 

Per inserire un testo lungo un percorso con Inkscape basta 
disegnare il tracciato con uno degli strumenti di disegno, digi- 
tare il testo con lo strumento Crea testo, selezionare entram- 
bi con lo strumento Seleziona ed infine usare Testo/ Metti su 
tracciato. 



Win Magazine Marzo 2007 



m 






MONICA BELLUCCI 
BERNARD CAMPAN 
GERARD DEPARDIEU 



PER SESSO O 
PER AMORE ? 

Una commedia fatta di mistero, erotismo e sensualità 
in cui il confine tra sesso e amore è molto, molto labile. 



h 






FILM IH DVD 10A SAPER f 



Lucst&rtewamjum 
m vìve ri sfmwjf ocsiom n > 



H-Ì7 



FOTOCJUKK 



*i u 



I ii 



Al 



sa» perse* 50 ?* 



EMPIII 



EDIZIONI 



MASTER 



#* Internet 



Speciale trucchi I Le estensioni di Firefox 2 



Smanettiamo 
con le estensioni 




Firefox diventa Player MPS, client 
Torrent, Chat meteo... Ecco 20 
ragioni per non chiamarlo browser 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SUL [ 



sezione Internet. Inoltre, negli 
Speciali trovi una strepitosa 
raccolta di estensioni per 
Firefox, tra cui quelle citate in 
questo articolo. 



LEGENDA 



DIFFICOLTA 
ELEVATA 

DIFFICOLTÀ 
BASSA 



/HSrJS. DIFFICOLTÀ 

w MED,A 


^r 


1 LEGGI 
ANCHE... 



Sul numero 97 di Win 
Magazine (febbraio 
2007), a pagina 88, 
abbiamo pubblicato un 
articolo che spiega come 
installare Firefox 2.0 e 
configurarlo per naviga- 
re da vero "smanettone". 



w. 



^gjaues 



DivX 

Aita definizione 



B -^ 



Grazie alle estensioni, piccole appli- 
cazioni gratuite di pochi KB che si 
integrano nell'interfaccia del brow- 
ser, Firefox può adattarsi alle nostre esigen- 
ze, mettendoci a disposizione nuove fun- 
zioni o interi programmi. Le estensioni so- 
no numerose (c'è solo l'imbarazzo della scel- 
ta), vengono sviluppate da una comunità di 
programmatori e Mozilla Corporation "in 
persona" le verifica singolarmente per fu- 
gare la presenza di Spyware o altro codice 
dannoso (virus, trojan, worm ecc.). 
Le estensioni hanno il vantaggio di essere 
localizzate in più lingue, compreso l'italia- 
no, e si aggiornano automaticamente al- 
l'avvio del browser al fine di garantire sem- 
pre il massimo della stabilità. Occhio però al 
rovescio della medaglia. Se esageriamo con 
la loro installazione potremmo ritrovarci 
con un'interfaccia del browser piena zep- 
pa di pulsanti e un'infinità di barre aggiun- 
tive. Ciò, ovviamente, rallenta i tempi di av- 
vio di Firefox e aumenta la richiesta di RAM, 
penalizzando le prestazioni dell'intero si- 
stema. Fortunatamente Firefox ci permet- 
te di gestire con estrema facilità tutti i com- 
ponenti installati. È possibile infatti rimuo- 
verli o disattivarli temporaneamente in mo- 
do da provarli tutti e decidere con calma. 



INTERNET 



^ COME AGGIUNGERE 
W UNA MARCIA IN PIÙ 

Firefox sembra lento nel caricamento delle pagine 
e a volte si sofferma troppo a lungo sulle immagi- 
ni? Diamogli qualche vitamina... 

Fasterfox (fasterfox-2.0.0-fx.xpi) permette di navigare 
e scaricare dai siti Web ad una velocità molto più ele- 
vata, ottimizzando alcune impostazioni nascoste del 
browser. Non dobbiamo far altro che installarlo, fare clic 
con il tasto destro sulla sua icona, nella barra di stato, e 



Le estensioni di Firefox 2 I Speciale trucchi 



Internet #> 



Q Estensioni: installale così! 

Aggiungere nuove funzionalità a Firefox è semplice. Di seguito vedremo come installare i componenti 
presenti nella sezione Speciali del Win CD/DVD- Rom e come scaricarne altri dal sito Mozilla Add-ons. 



(senza titolo) 



Installazione software 



È stato richiesto di installare i seguenti oggetti: 



x] 



A 



foKytunes-2.2-fK+ll+niz+z... ***u : 

da: file:///C: /Documents%20and%20Settings// 



Software contenente istruzioni dannose potrebbe 

compromettere i dati contenuti nel computer o violare la 

privacy. 

Si dovrebbe installare esclusivamente software 

proveniente da siti fidati. 



A Dal CD/DVD di Win Magazine... 

* Per installare le estensioni che trovi nella sezione Speciali/ Estensioni Fi- 
refox del Win CD/DVD-Rom, basta trascinare in Firefox 2 uno dei file in for- 
mato XP/. Nella nuova finestra clicchiamo sul pulsante Installa adesso che appare 
al termine del conto alla rovescia e, infine, premiamo Riawia Browser. 







//addons.rf: ansions/ 

^ Add-ons | FirefoH Add-ons | Moz... u 

Privacy and 
News Reading 

Security 


&_ & 














Tabbed Browsing Web Annoyances 

Integration 

XUL Applications 

Spular Extension& New and Updated 

Idblock Plus Dictìonai-y Lookup Extension (Jan 23, 2007) 
lashGot NOHR Prapfìre (Jan 23,2007) 





^ ... e dal portale del timing! 

Colleghiamoci al sito Mozilla Add-ons cliccando sul link Scarica Estensioni del 
menu Strumenti/Componenti Aggiuntivi/Estensioni. Cerchiamo tra le cate- 
gorie e, giunti alla pagina che ci interessa, clicchiamo su Instali Now. Attendiamo il con- 
to alla rovescia e clicchiamo Installa adesso: al termine, Riawia Browser. 



scegliere Opzioni. Impostiamo il Caricamento 
turbo ed il gioco è fatto. In caso di blocchi potre- 
mo ridurre la velocità ad Ottimizzato. 



W 



Faste rfox 

-,, . . . . : : 



.. : ■ '..-■. 



■'..■..■:.-•■ . . ■• ■ :•:- : ' ■ ■:■• 

Gentile 

Ottimizzati 

Caricamento turbo 

server web). 



| OC II Annulla 



fà NOSTALGIA 

W DI INTERNET EXPLORER 

Se abbiamo bisogno di accedere ad un sito 
compatibile solo con Internet Explorer, come 
Windows Update, possiamo risolvere il pro- 
blema con un semplice clic. 



imlijtu di predetu winduini 



Hinii^n.iiiin 



J-ffc:VW.*\.Siiht|r*WlV 



*»u-* 



leTab (ie_tab-1 3.0.200701 1 O-fx+fl+mz+zm- 
windows.xpi) aggiunge un pulsante con l'icona 
di Firefox sulla barra di stato che, se cliccato, con- 
sente di passare al motore di rendering di Internet 
Explorer. Quando ci imbattiamo in un sito in- 
compatibile non dobbiamo far altro che clicca- 
re con il tasto sinistro sull'icona di ietab. Utiliz- 
zando il tasto destro, invece, possiamo aggiun- 
gere la pagina ad una lista, in modo che venga 
caricata automaticamente con il motore giusto. 



m 



SCARICA 
VIDEO NASCOSTI 



Abbiamo appena visto un video che ci ha par- 
ticolarmente divertito su YouTube e non sap- 
piamo come fare per scaricarlo? Niente pau- 
ra, ci pensa Firefox... 



YoiQ 



M 




Video Downloader (videodownloader-1 .1 .1 - 
fxxpi) è un'estensione che consente di scari- 
care video da servizi on-line come YouTube 



(www.youtube.com), Google Video (http://vi- 
deo.google.it), Metacafe (www.metacafe.com) 
ed altri. Mentre siamo sulla pagina con il filma- 
to in esecuzione, clicchiamo col tasto sinistro 
sull'icona a forma di disco floppy nella barra di 
stato: si aprirà una finestra. Clicchiamo Down- 
load Link e salviamo il file. Prestiamo attenzio- 
ne alle istruzioni riportate accanto al collega- 
mento, che spiegano come utilizzare il video. 

fò RICERCHE 

W VISUALI SU INTERNET 

Le ricerche su Google sono fondamentali 
per navigare sul Web, ma spesso riportano 
un gran numero di risultati indesiderati. 
Come possiamo capire in anticipo dove por- 
ta un collegamento? 

Google Preview (googlepreview-2.1 .3-fx.xpi) 
inserisce accanto ad ogni risultato della ricerca 
un'anteprima del sito, in modo da poter vedere 
a colpo d'occhio se il collegamento porta a un 




Win Magazine Marzo 2007 



f* Internet 



Speciale trucchi I Le estensioni di Firefox 2 



risultato soddisfacente o ad un sito pubblicita- 
rio. Questa comoda estensione non richiede 
nessuna configurazione speciale e può essere 
disabilitata al volo cliccando sulla scritta GP 
nella barra di stato. 



^NESSUNA PAURA 
W DEI CRASH 

Firefox 2 implementa una gestione delle ses- 
sioni che, in caso di crash, ripristina i siti che 
avevamo aperto. Ma se volessimo interrom- 
pere volontariamente il lavoro per poi ri- 
prenderlo il giorno successivo? 
Utilizzando Session Manager (session_mana- 
ger-0.5.3. 1-fx.xpi) possiamo facilmente ripristi- 
nare tutti i siti che avevamo aperto prima di chiu- 
dere il browser: basta andare in Strumenti/Ge- 
stione Sessione/Sessione precedente di navi- 
gazione. Inoltre ci offre la possibilità di gestire 




IN BREVE 



TUTTO 
IN ORDINE 

Ci stiamo perdendo 
nella marea di fine- 
stre aperte dal brow- 
ser e dalle varie 
estensioni installa- 
te? È il momento di 
riordinare tutto nel- 
la barra laterale. 

All-in-one Sidebar (o//- 
in-one_sidebar-0. 7. 1- 
fx+fl.xpi) consente di 
riunire tutte le caratte- 
ristiche e i dialoghi più 
importanti del brow- 
ser nella barra laterale, 
dai segnalibri alle esten- 
sioni. Tutto è accessibile 
mediante la barra de- 
gli strumenti laterale e 
le estensioni possono 
appoggiarsi ad essa 
per i propri contenuti. 



sessioni personalizzate; ad esempio, se visitia- 
mo spesso un certo numero di siti possiamo 
salvarli e aprirli contemporaneamente in qualsiasi 
momento della giornata. 



/^TAB A PORTATA 
W DI OCCHIO 

Una novità di Internet Explorer 7 è che può 
visualizzare l'anteprima delle schede aperte 
per consentirci di riconoscerle immediata- 
mente. Da oggi, grazie ad una comoda 
estensione possiamo farlo anche in Firefox. 









Las — 


: 

■■■■ ~s 1 


i _t T— " 


■ ^ 




E £ ; 





Se in Firefox premiamo l'ultimo pulsante a destra 
sulla barra delle schede vedremo una lista testuale 
di tutti i tab aperti, ma per averne un'anteprima 
grafica dobbiamo installare Tab Catalog (tab_ca- 
talog-1. 1.200611 0601 -fxxpi). In qualsiasi mo- 
mento, basta cliccare sull'icona di Tab Catalog nel- 
la barra degli strumenti e quindi sulla scheda 
che ci interessa. 



FILE SHARING 

111 A DDAlAfCCD 



In Firefox esiste già una barra di ricerca per i 
comuni motori come Google, Yahoo, eBay ecc. 
Ma se volessimo cercare un file torrent? Nien- 
te di più semplice... 

TorrentBar (torrentbar-0.9.1 .5-fx.xpi) mette a 
disposizione una barra per la ricerca dei file .tor- 
rent sui più famosi tracker internazionali. Digitia- 
mo la nostra ricerca, clicchiamo Search e sele- 
zioniamo il Tracker che ci interessa, saremo por- 
tati in un attimo alla pagina dei risultati. 



- ""™ fWKì T ^^ 'i 



UOLi 



Ritriti refyll^ («ih lirtuil&m 



! 



^ HAI UNA 
sS) NUOVA GMAIL! 

Il servizio di posta elettronica di Google è mol- 
to comodo, ma possiamo evitare di tenere 
impegnato un tab di Firefox per controllare la 
presenza di nuova posta in arrivo. 



Sempre al passo coi tempi... 

Tutti i componenti installati si aggiornano automaticamente e, se la nuova versione non ci soddisfa, 
possiamo eliminarla senza alcun problema. Vediamo come fare. 




■ Componenti aggiuntivi 



\^ Controllo aggiornamenti per Mouse Gestures completato 






0(§S 



Resizeable Form Fields 0,2.1 
^Pi Ricerca aggiarnamer 




Show Pittili e 0.3 



. Tab Catalog 1.1.2006110601 

j* -■■ - : ■:■■■ ■■■ ■ 



i_* Cerca aggioi nawwntl 






& 






avanzata 



aorta Mozilla 



^ Pulizia meticolosa 

Se un estensione ci causa problemi o ci rendiamo conto che non fa al ca- 
so nostro, non dobbiamo far altro che aprire il menu Strumenti /Compo- 
nenti Aggiuntivi /Estensioni di Firefox, selezionarla dalla lista e cliccare su Disin- 
stalla. Confermiamo nuovamente con Disinstalla e riavviamo il browser. 



^ Forziamo gli aggiornamenti 

Firefox 2 verifica la presenza di aggiornamenti ad ogni suo avvio. Nel ca- 
so in cui questi siano disponibili non dobbiamo far altro che cliccare sul pul- 
sante Installa Aggiornamenti. Se necessario, però, possiamo forzarne la ricerca dal 
menu Strumenti /Componenti Aggiuntivi/Cerca Aggiornamenti. 



Win Magazine Marzo 2007 



Le estensioni di Firefox 2 I Speciale trucchi 



Internet Éto 



Gm il 



Clicchiamo con il tasto destro sull'icona di Gmail 
Manager (gmail_manager-0.5.3-fx+fl+mz 
+ns+zm.xpi) nella barra di stato e scegliamo 
Aggiungi un Account, quindi inseriamo i nostri da- 
ti e mettiamo la spunta su Ricorda la password 
per questo Account Mìa ricezione di nuova po- 
sta su uno qualsiasi dei nostri account Gmail 
apparirà in basso un popup con tutte le infor- 
mazioni necessarie. Non dovremo fare altro che 
cliccare sull'icona per caricare la posta in arrivo. 



^CHATTAREINUN 
W BATTER D'OCCHIO 

Internet è anche fatta di relazioni sociali. Ed 
ecco che tra un sito e l'altro può venire 
voglia di fare una chiacchierata con amici ed 
altri appassionati. 




Chatzilla (chatzilh-0.9. 77-fx+fl+mz+zm.xpi) 

è un client IRC completo e gratuito che può 
essere lanciato facilmente da Strumenti /Chat- 
zilla. Clicchiamo su uno dei Network disponi- 
bili a centro pagina, ad esempio Dalnet, quindi 
dopo il login andiamo al menu IRC/Join Chan- 
nel, scegliamo un canale tematico di nostro 
interesse e clicchiamojo/'n. 



fà UN DISCO 

W VIRTUALE SUL WEB 

Se abbiamo bisogno di uno spazio on-line 
per conservare o condividere file importanti, 
non c'è niente di meglio che usare la nostra 
casella di posta Gmail come se fosse un 
vero e proprio disco fisso. 
Gmail Space (gmail_space-0.5.3-fx+fl.xpi) è 
un estensione che trasforma in un disco vir- 
tuale con tanto di cartelle, i quasi 3 GB di spa- 
zio per la posta, messi a disposizione da Goo- 
gle. Potremo archiviare file di qualsiasi dimen- 



METTI IL TUO 
BROWSER 
AL SICURO 

Abbiamo finalmente 
configurato Firefox a 
puntino e vogliamo 
replicare tali impo- 
stazioni su altri com- 
puter? Oppure dob- 
biamo formattare e 
non vogliamo perde- 
re tutte le estensioni 
installate? Facciamo 
un backup! 

Possiamo mettere al 
sicuro le nostre esten- 
sioni e tutte le impo- 
stazioni del browser 
utilizzando Firefox Ex- 
tension Backup Ex- 
tension (fìrefox_ex- 
tension_backup_ex- 
tension_febe-4.0.4-fx- 
windows.xpi). Andia- 
mo in Strumenti /FE- 
BE/Opzioni e mettia- 
mo la spunta ai con- 
tenuti aggiuntivi di cui 
vogliamo realizzare il 
backup, quindi in Car- 
telle impostiamo la di- 
rectory di destinazio- 
ne. Infine diamo OK e 
selezioniamo Stru- 
menti/FEBE/Effettua 
il Backup. Se neces- 
sario, possiamo anche 
eseguire backup pro- 
grammati giornalmente 
o settimanalmente. 



sione e condividere un account con gli amici 
per scambiare tutto ciò che vogliamo. Dopo 
l'installazione andiamo in Strumenti/Gspace e 
inseriamo il nome utente e password dell'ac- 
count Gmail da utilizzare. Non resta che sele- 
zionare le cartelle o i file presenti sul nostro 
computer e cliccare sulla relativa freccia per ini- 
ziare il trasferimento su Gmail. 




NAVIGHIAMO 

A TEMPO DI MUSICA 

Se mentre navighiamo ci piace ascoltare le 
nostre canzoni preferite, ma passare conti- 
nuamente dal browser al player multime- 
diale ci fa innervosire, la soluzione consiste 
nel controllarlo direttamente da Firefox. Ecco 
come fare. 



a con Firefox? La di 




, h Jesus OfSuburbia 
A Green Day 
Q American Idiot 



Day- Jesus Of S 



'!> tf !!/ i/ y Ù z/ CJ Zf tf * 



\ : oxyhr\es(foxytunes-2.2-fx+fl+mz+zm+tb.xpi) 

aggiunge una barra per il controllo completo del 
nostro lettore multimediale, clicchiamo sull'ico- 
na a forma di nota musicale e, dal menu Player, 
scegliamo il programma che utilizziamo per 
ascoltare musica. Possiamo ora mantenere il let- 
tore ridotto a icona, in modo da risparmiare me- 
moria e controllare ogni funzione con Foxytu- 
nes. Inoltre abbiamo la possibilità di visualizza- 
re informazioni aggiuntive sul gruppo musicale 
o sull'album cliccando sull'icona a forma di len- 
te d'ingrandimento. 



ANTIVIRUS&SICUREZZA 



fò BLOCCHIAMO 

W GLI SCRIPT MALEVOLI 

Anche se la sicurezza è sempre al centro del- 
l'attenzione degli sviluppatori ci sono alcuni 
siti che usano gli script in modo troppo libe- 
ro, diamogli una regolata! 



Noscript (noscript-1. 1.4.5.061 221 -fx+fl+mz+ 
zm.xpi) può impedire l'uso di Javascript, Flash 
e plugin varie, sito per sito, in modo da evitare i 
blocchi del browser causati da errori nell'uso di 
questi strumenti. L'estensione ci avvisa auto- 
maticamente quando un sito utilizza una di que- 
ste tecnologie e le blocca preventivamente. Quan- 
do visitiamo una pagina sicura possiamo abili- 
tare gli script cliccando sull'icona S nella barra di 
stato e scegliendo Permetti NomeSito. 



"aft) - [ ] 

Cari configure to render ALT, 



! V !À - [ 



at this script does is allow you to 
iptMBk 



: !,';,-■■;,■ . ^ : : 

■'■ '■:'■ ■■■! : . ■ ■ . 

* Mostra messaggio sul blocco degli script 

.. ■ •■:.« -■:•'.}: • ' ■:;: ■ 

- ■..'-.. 



EB 



|C^iirt","l 

s 



ABBASSO 

LA PUBBLICITÀ! 

Siamo stanchi dei banner pubblicitari che in- 
tasano i nostri siti preferiti? Ecco come igno- 
rarli, evitando addirittura di scaricarli. 

Adblock Plus (adblock_plus-0.7.2.4-fx+fl+ 

zm+tb.xpi) impedisce al browser, in modo to- 
talmente automatico, di scaricare e visualizzare 
i banner pubblicitari più diffusi. In più possiamo 
disabilitare qualsiasi contenuto Flash, o immagine, 
cliccando con il tasto sinistro sulla linguetta Ad- 
block, che viene visualizzata accanto all'ogget- 
to e confermando il filtro con OK. È consigliabi- 
le installare anche l'estensione Adblock Filter- 
set.G Updater (adblock_filtersetg_updater- 
0.3.0.5-fx+fl+mz+ns.xpi), che si occupa di te- 
nere sempre aggiornati i filtri con l'ultima ver- 
sione disponibile. 







*— '- 



UTILITA&PROGRAMMAZIONE 



fò ERRORI 
™ ORTOGRAFICI 

Se postiamo spesso sui forum o abbiamo un 
blog personale, non possiamo fare a meno 
di un correttore ortografico che ci impedisca im- 
barazzanti errori di scrittura. 



Win Magazine Marzo 2007 



Ih Internet 



Speciale trucchi I Le estensioni di Firefox 2 



Firefox 2 include un comodo correttore ortogra- 
fico che può aiutarci segnalando le parole erra- 
te e consigliandoci alcune correzioni. Questa ca- 
ratteristica per essere utilizzata, però, ha biso- 
gno di un dizionario. Installiamo quindi l'esten- 
sione Dizionario Italiano (dizionario Jtaliano- 
3.0-fx+zm+tb.xpi), clicchiamo con il tasto de- 
stro in un'area di testo e verifichiamo che ci sia 
una spunta su Lingue/Italiano. 



nailn-q i «Im. fallar «hd «tip* Ihèn m 
th#n[. jnfl HfMu nacrnj rt#J# l*hj*» 



rrtt»«* | ^ H 



■d (Righi). 
IWBt uri* p49*i fitr**^ A Th* t>rò*<M*} 
hiMmv 



CkMI *W JttivO l«i. or if rhi&r* 4 **y 
nnp r*&, the w 




IMPARIAMO 



Spesso capita di trovare le informazioni che cer- 
chiamo solo su siti stranieri, magari in tede- 
sco o giapponese. Nessun problema! Firefox 
traduce per noi. 



étilbtii ^'*b-P*rt*l fiir Citro*h-filir*^*ir -V^,»^- 




Con Translator (translator-1 .0.4.3-fx.xpi) pos- 
siamo tradurre automaticamente una pagina in 
una lingua a noi più congeniale, come l'inglese 
o il francese, o tradurre direttamente siti inglesi in 
italiano. Quando ci troviamo sul sito da tradurre 
clicchiamo con il tasto destro sull'icona di Tran- 
slator nella barra di stato e scegliamo la corret- 
ta traduzione. Se il risultato non ci soddisfa pos- 
siamo provare altri servizi di traduzione auto- 
matica scegliendo Opzioni e cambiando la vo- 
ce Servizi di traduzione. 



IL WEB 

a mi di ni A/ini ice 



Potersi spostare tra le pagine senza mai di- 
stogliere lo sguardo dai contenuti può farci ri- 
sparmiare tempo prezioso. Ecco perché sono 
state inventate le "gestures". 

Installando Mouse Gestures (mouse_gestures- 
1 .5.2-fx+mz+zm+tb.xpi) abbiamo la possibi- 
lità di controllare la navigazione con piccoli mo- 



IN BREVE 



QUEL FORM 
MI VA 
STRETTO 

Alcuni campi nei form 
sono troppo piccoli, 
non si riesce a leg- 
gerne il contenuto o 
il testo inserito risul- 
ta tagliato? Vediamo 
come ingrandirli. 

Se un campo in un 
modulo on-line è trop- 
po stretto, possiamo 
ingrandirlo con il mou- 
se grazie all'estensio- 
ne Resizeable Form 
Fields (resizeable_ 
formjelds-0.2.1-fx. 
xf>/). Avviciniamo il pun- 
tatore del mouse al 
bordo dell'area di te- 
sto e, quando cambia 
in una freccia, tenia- 
mo premuto il pulsante 
sinistro: trasciniamolo 
ora fino alla dimen- 
sione desiderata. Que- 
sto sistema è partico- 
larmente utile quan- 
do dobbiamo leggere 
le condizioni d'uso dei 
servizi on-line, spes- 
so mostrate in riqua- 
dri troppo piccoli. 



vimenti predefiniti del mouse, evitando di do- 
ver cercare pulsanti sulle barre o sulla tastiera. 
Per esempio, se teniamo premuto il tasto destro, 
spostiamo il mouse a sinistra e rilasciamo il pul- 
sante possiamo tornare alla pagina precedente. 
Analogamente spostandoci verso l'alto possia- 
mo aprire un nuovo tab e così via. La lista com- 
pleta delle gestures supportate è presente sul 
sito http://optimoz.mozdev.org/gestures/ 
defaultmappings.html. 



^ CHE TEMPO FA 
W OGGI NEL MONDO? 

Se adoriamo i viaggi Last Minute non potre- 
mo fare a meno di conoscere le previsioni del 
tempo in tutto il mondo. 

ForecastFox (forecastfoxj 1 0rrf.7. 20061 01 001- 
fx+fi+mz.xpi) è una comoda estensione che 
inserisce delle piccole previsioni meteorologiche 
nella barra di stato. Al primo avvio ci viene chie- 
sto di impostare la città d'interesse; clicchiamo quin- 
di su Cerca Località, digitiamo il nome della pro- 
vincia in inglese, ad esempio Turin, Italy (Torino, 
Italia), scegliamo il sistema di misurazione Me- 
trico e diamo IO/C 






(afe»- [uumimMiiuim 



DOWNLOAD 



Il downlod manager che usiamo è troppo len- 
to e non ripristina gli scaricamenti interrotti? 
Sostituiamolo con Down Them AH! 

Scaricare file di grosse dimensioni può essere 
un problema anche con le linee ADSL, soprattutto 



se chi offre il download non riesce a darci la 
massima velocità possibile. Down Them AH 
(downthemall_-0.9.9J-fx+fi+tb.xpi) si integra 
con Firefox e consente di scaricare alcuni o tut- 
ti i file presenti in una pagina. Per scaricare tutti 
gli archivi, le immagini o i video clicchiamo con 
il tasto destro sulla pagina e scegliamo Down 




ThemM, selezioniamo il filtro file corretto, ad esem- 
pio Archivi, la cartella di destinazione e clic- 
chiamo Inizia. Per salvare un solo file clicchiamo 
normalmente sul suo link e, nella finestra di dia- 
logo, mettiamo la spunta su DownThemAII. 

fò PORTIAMO 

^SP I SEGNALIBRI CON NOI 

Ogni volta che cambiamo PC (casa, scuola e 
ufficio) non abbiamo mai a disposizioni i 
nostri preziosi Segnalibri. Bisogna per forza 
copiarli su una chiavetta USB? Certo che no! 
Con Firefox la soluzione è diversa. 



£ 



___ 







Sincronizzazione 

Attiva sincronizzazione automatica 
Ultima sincronizzazione: Gen 24, 5:21 pm 



OK j [ Annulla | 



nner nel tuo sito. 



ozilla CD e gadget 5 



Foxmarks Bookmark Synchronizer (foxmarks_ 
bookmark_synchronizer-0.84-fx.xpi) ci con- 
sente di sincronizzare i nostri segnalibri con un 
server on-line e replicarli in tutti i computer che 
vogliamo, senza alcuna fatica. Dopo l'installa- 
zione, un comodo wizard ci guida alla configu- 
razione dell'estensione: alla richiesta di account 
esistente scegliamo No, si richiede aiuto per 
creare un nuovo account, quindi inseriamo i 
nostri dati e lasciamo che il programma proce- 
da alla replica dei segnalibri. Da questo mo- 
mento, ogni modifica effettuata sul computer 
locale verrà replicata e salvata sul server. Pos- 
siamo quindi installare Foxmarks su un altro PC, 
scegliere Si,possiedo già un account, effettua- 
re il logn e scaricare i nostri Preferiti. I 



Win Magazine Marzo 2007 



#* Internet 



Speciale trucchi I Le estensioni di Firefox 2 



Smanettiamo 
con le estensioni 




Firefox diventa Player MPS, client 
Torrent, Chat meteo... Ecco 20 
ragioni per non chiamarlo browser 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SUL [ 

£fCD2fDVD\ 

Firefox 2 è presente nella 
sezione Internet. Inoltre, negli 
Speciali trovi una strepitosa 
raccolta di estensioni per 
Firefox, tra cui quelle citate in 
questo articolo. 



LEGENDA 



DIFFICOLTA 
ELEVATA 

DIFFICOLTÀ 
MEDIA 



j»g& DIFFICOLTÀ 
(P BASSA 


^T 


1 LEGGI 
ANCHE... 



Sul numero 97 di Win 
Magazine (febbraio 
2007), a pagina 88, 
abbiamo pubblicato un 
articolo che spiega come 
installare Firefox 2.0 e 
configurarlo per naviga- 
re da vero "smanettone". 



w. 



^gjaues 



DivX 

Aita definizione 



B -^ 



Grazie alle estensioni, piccole appli- 
cazioni gratuite di pochi KB che si 
integrano nell'interfaccia del brow- 
ser, Firefox può adattarsi alle nostre esigen- 
ze, mettendoci a disposizione nuove fun- 
zioni o interi programmi. Le estensioni so- 
no numerose (c'è solo l'imbarazzo della scel- 
ta), vengono sviluppate da una comunità di 
programmatori e Mozilla Corporation "in 
persona" le verifica singolarmente per fu- 
gare la presenza di Spyware o altro codice 
dannoso (virus, trojan, worm ecc.). 
Le estensioni hanno il vantaggio di essere 
localizzate in più lingue, compreso l'italia- 
no, e si aggiornano automaticamente al- 
l'avvio del browser al fine di garantire sem- 
pre il massimo della stabilità. Occhio però al 
rovescio della medaglia. Se esageriamo con 
la loro installazione potremmo ritrovarci 
con un'interfaccia del browser piena zep- 
pa di pulsanti e un'infinità di barre aggiun- 
tive. Ciò, ovviamente, rallenta i tempi di av- 
vio di Firefox e aumenta la richiesta di RAM, 
penalizzando le prestazioni dell'intero si- 
stema. Fortunatamente Firefox ci permet- 
te di gestire con estrema facilità tutti i com- 
ponenti installati. È possibile infatti rimuo- 
verli o disattivarli temporaneamente in mo- 
do da provarli tutti e decidere con calma. 



INTERNET 



^ COME AGGIUNGERE 
W UNA MARCIA IN PIÙ 

Firefox sembra lento nel caricamento delle pagine 
e a volte si sofferma troppo a lungo sulle immagi- 
ni? Diamogli qualche vitamina... 

Fasterfox (fasterfox-2.0.0-fx.xpi) permette di navigare 
e scaricare dai siti Web ad una velocità molto più ele- 
vata, ottimizzando alcune impostazioni nascoste del 
browser. Non dobbiamo far altro che installarlo, fare clic 
con il tasto destro sulla sua icona, nella barra di stato, e 



Tiscali Mail I Software 



Internet 



Dove vai se Te-mail non ce l'hai? Attivane TISCALI EASY 

una su Tiscali e sei al passo con i tempi 



"-. 



La tua 

Ora è sul Web 




C'È UN MODO KUOVO, SEMPLICE E VELOCE PER ENTRARE I *£££ E»»,™* 

unico di accesso da tutta Italia 7023456789 

la connessione e digita i seguenti codici: 

UserID master2007 
Password tiscali 

Grazie per aver scelto Tiscali 
e buona navigazione! 




"sulla «Jj |»« c J™ g £a effettuare 



Sei stanco di essere guardato co- 
me l'uomo di Neanderthal quan- 
do chi ti chiede l'indirizzo e-mail 
vede che resti a bocca aperta come 
Homer Simpson? Sì? È arrivato il mo- 
mento di attivare una casella di po- 



sta tutta tua! Con essa potrai comu- 
nicare con il mondo intero stando co- 
modamente seduto alla tua scrivania 
e condividere con altre persone do- 
cumenti, foto, filmati ecc. Per crearne 
una è sufficiente collegarsi ad Internet 



e caricare il sito Tiscali (www.tiscali. 
it). E dopo che avrai attivato l'indiriz- 
zo e-mail, inseriscilo nel tuo biglietto 
da visita. Così nessuno più potrà pen- 
sare che vivi in Germania, nella valle 
di Neander. 




3 1**1*11, 
LauwtlD 

Hi 'i r.ui ii i.,-.c in 

HOTA li! lì) 

Usuili): chi 1 -V 

Pawwivd: da 6 

Se qualcuno i\ h 
WìeMBC)* LI* 


\* nmHj i imi ih u»i«»> » nHiwwa 

siri i lutMmi Uhm* par Scafili XJa Rate e I M indiriiiB di % 

UtarlD ntmniuGfii à i ., ,,|: \- 
Pas¥*nd ' ■ 


est* slailronnsi 


• 
i US e artìtafi «tfirwnverrei (lattare au 

aegnalsio Tiscali eciwi qui II suo in 


in :■.'■- .iti f j njiSti 


Suino e-mail 


e pMtacipfl ad 







Accesso all'area "Mail" 

A Avvia il browser (ad esempio Internet Explorero Firefox), 

1 collegati ad Internet e, nella barra degli indirizzi, digita 
www.tiscali.it. Premi Invio e, al caricamento della pagina, 
clicca su Mail (lo trovi sopra l'icona a forma di busta da lettere). 
Nella schermata successiva clicca sul link Registrati (posto sulla 
destra) e attendi il caricamento della nuova pagina. 



Le generalità, prego... 

Nella sezione 1, attiva i tre pallini posti di fianco alle scrit- 
i te Accetto e, nell'area 2, inserisci i tuoi dati anagrafici. Nel- 
la 3 scegli un nome per il tuo userID (che sarà anche il 
tuo indirizzo di posta elettronica). Inserisci la Password nell'appo- 
sito campo, confermala e digita la Parola di controllo che vedi nel- 
l'immagine. Clicca su Accetto. 



, - ■ ;...... 



£ o db r 

il!' ■' . . vi:':: 



tiscali. internet grati sl^KZEES^E 

Ricordati di stampare o salvare questa 
Benvenuto in Tiscali! 

■'. ■ : ' "■;,.<■: ' ■ : ■ ■ - : ■'•■ 

Per navigare sicuro con la rete Tiscali CLICCA QUI» 



■ '' ■ J. ■ . . ■■ : ,;• /•■'! : m '■:■ '": , " ..; ' 



http://selfcare.ti5caP.it/serv ' k- |QH 




I-.*- ' *■„, 


1 


^ 






*(iJi!jy-Bif.bK*.tf<WÌiJflw ■ r (Ci' 


.JTtflpWfWHtt 












QlM «fNW|, y«M ©!„, 




r4»rà*i*«TkgttatJU 




H ÉHWNM 


H 
M 

t*JH 


1 

IL 




SI 




H 


■ *-»««: 


■UH 


|p i«m«!H«nii 


Jf IIIMtpptl* 


ut te 


* ^n 


■ T- 


sa n ^ 





Web volant, scripta manent 

La pagina successiva ti dice se la registrazione del tuo ac- 

3count è andata a buon fine. Se tutto è 0K, accendi la stam- 
pante e clicca su Stampa, nella parte superiore a destra. Con- 
ferma con Ok per stampare la pagina di riepilogo. In caso d'erro- 
re (userID già esistente, password errata ecc.), segui le indicazio- 
ni fornite dal sito. 



Controlla se c'è posta per te! 

E per accedere alla tua casella di posta? Niente di più fa- 
cile! Nella barra degli indirizzi del browser digita l'indirizzo 
! www.tiscali.it, clicca su Mail nella parte superiore dello 
schermo e, nella pagina successiva, inserisci Nome utente e Pas- 
sword scelti al Passo 2. Clicca quindi su Login e... controlla se ci so- 
no nuovi messaggi. 



ns 



Tempo 

15 minuti 



Difficolta 

Bassa 



IL SOFTWARE /> 



LO TROVI SUL V 
fZfCDL^DVD 

Nella sezione Intei 
presente Tiscali Easy dialer, il 



in perfetto anonimato. E in più 
il PDF dell'articolo che spiega 
come effettuare una nuova 
connessione a Internet. 



/pTHJJI?^ 



TI HANNO 
PRECEDUTO? 

Se dopo aver cliccato 
su Accetto durante la 
registrazione, compa- 
re un avviso che l'I D 
scelto è già stato uti- 
lizzato da qualcun al- 
tro, torna alla pagina 
precedente tramite 
l'apposito link e clicca 
su Scegli tra quelli dis- 
ponibili (sono ID dis- 
ponibili simili a quello 
che desideri). Scegline 
uno per procedere. 

UNA STAMPA 
IMPORTANTE 

Stampare la pagina di 
conferma della regi- 
strazione è di cruciale 
importanza se vuoi 
configurare un client 
di posta come Outlook 
Express per gestire le 
e-mail dal PC senza ac- 
cedere ogni volta 
al portale Tiscali. 
Nel riepilogo trovi tutti 
i parametri per confi- 
gurare i client di posta. 



Win Magazine Marzo 2007 



Internet 



Software I Skype 



Resta sempre in contatto con i tuoi amici Skype. Attiva 
il trasferimento di chiamata e sarai reperibile 24 ore su 24 

Sei fuori casa? 
Ti cerca la Rete 



o 



Tempo 

10 minuti 



Difficolta 

Bassa 



IL SOFTWARE / v 



LO TROVI SUL V 

EfCD^fDVD 

Skype 3.0.0.209 è presente 
nella sezione Internet 



Ti sarà capitato di ricevere una tele- 
fonata importante su Skype, ma di 
non poterti trattenere al PC per ri- 
spondere. In casi come questi, la soluzio- 
ne consiste nelF attivare il trasferimento 
di chiamata del software, per inoltrare le te- 
lefonate verso uno o più numeri di cellu- 
lare o rete fissa, a tua scelta. Per farlo, pe- 
rò, non basta smanettare con le imposta- 
zioni del programma: devi disporre di cre- 
dito Skype Out. E non preoccuparti! An- 
che questo mese Win Magazine ti regala 



il credito necessario per mettere subito in 
pratica il tutorial. Attivando il trasferimento 
di chiamata, i tuoi amici Skype avranno la 
possibilità di contattarti sempre e co- 
munque. Se non ti trovano su Skype par- 
tirà la chiamata verso il cellulare o, se que- 
sto è irraggiungibile, verso il secondo nu- 
mero da te scelto (di rete fissa o di un altro 
telefonino). Inoltre, i tuoi amici non do- 
vranno pagare nulla, poiché il costo della 
chiamata verrà giustamente addebitato 
sul tuo credito Skype. Ecco come fare. 



Telefona con 



CHIAMARE GRATIS 

verso telefoni fìssi e cellulari 

APPROFITTANE SUBITO: 

Attiva il credito Skype entro il 5/3/2007 

ATTENZIONE: I codici per attivare il credito li trovi stampati sulla 

bustina del supporto allegato alla rivista (versione Base e Plus) 

o nella custodia del DVD (versione DVD, GOLD e DVD plus) 



Attiva il credito! 

Avvia Skype e vai nel 
menu Aiuto /Riscatta il 
buono d'acquisto. Nella 
pagina Web che si apre inseri- 
sci Nome utente e Password del 
tuo account Skype. In Digita i 
dati del voucher inserisci il co- 
dice promozionale di Win Ma- 
gazine (lo trovi nella custodia del 
DVD o sulla bustina del CD), spun- 
ta Accetto le condizioni del ser- 
vizio e clicca Riscatta HVoucher. 







Reperibilità totale 

Attendi qualche istante: 
il credito SkypeOut ap- 
parirà nell'interfaccia prin- 
cipale del software. Ora, dal me- 
nu Strumenti, seleziona la voce 
Trasferimento di chiamata. Dal- 
la finestra che appare metti la 
spunta alla voce Trasferisci le 
chiamate se non sono su Skype 
e, nel box sottostante, digita il 
numero del tuo cellulare, prece- 
duto da +39 (prefisso italiano). 



s 



•,., .. . 

Privacy 
Notitìchs 

Audio 



ZESSSEEZS21 



Trasferisci le chiamate se non sono su Skype 

+393483 



ti Le chiamate tr: necessitano di credi! 

•J ' '■ i ... :':''■:•.:. . 



& Segreteria 

Video (BETA) 

Aggiornamenti 
l Messaggi SMS 



£ 



Messaggio di saluto predefinito 



::,,, m 



■ Genor* 




i ' i i >— — . *^^^^^^m 


Vi. frltfÉJ 




^* hjQflJW^ 


H90«a 


£-ft«MÉI 


iMMMliuntto Storiata» - • a, clamai jimJb 


Iti lufa 

•'_■ Copranone 


TtìfiMtt ttfidrrtt: m tritici* mÀ/in Hi jwntfmii -i cer&Ti Ucjiift^ 
*>»*■ ■ *JLrffl,-!.nin*U'Jdw?*a. 


Hvctdu telefonica 




E se é irraggiungibile? 

Per inserire un secondo numero di telefono, 

3 ad esempio quello di rete fissa, clicca sulla scrit- 
ta Avanzate nella finestra Trasferimento & 
Segreteria (Opzioni di Skype). Compariranno altri due 
box. In uno di essi, digita il numero di casa (con pre- 
fisso +39) e clicca su Salva. 



I tuoi contatti ti vedono cosi! 

Il tuo nome utente comparirà con un'icona aran- 
cione indicante che sul tuo profilo è attivo il tra- 
sferimento di chiamata. Se un contatto prova a 
chiamarti ma non sei su Skype, la telefonata verrà tra- 
sferita al numero scelto. Se ti arriva una chiamata da un 
certo +49, non rifiutarla: qualcuno ti sta cercando! 



SKYPE: LA TELECOM DEL WEB 



"Tutte le chiamate SkypeOut sono soggette ad uno 
scatto alla risposta". È quanto si legge sul sito di Skype. 
In altre parole, per ogni chiamata verso numeri di re- 
te fissa o cellulari che non rientrano nei piani tariffari 
Talkfor Britain e Skype Unlimited Calling (Stati Uniti e 
Canada) verranno addebitati sul nostro account 0,045 
euro (IVA inclusa). Per compensare l'introduzione del- 
lo scatto alla risposta, Skype ha dichiarato di voler ri- 
durre le tariffe al minuto delle chiamate. Al momen- 
to però, tale politica al "ribasso" non è in vigore in Ita- 
lia. Pertanto, se chiamiamo con Skype su fissi e cellulari 
continuiamo a pagare i vecchi prezzi, con l'aggravan- 
te dello scatto alla risposta. Per fortuna ci pensa Win 
Magazine a regalarti un bonus per chiamare gratis! 



Win Magazine Marzo 2007 



f^ Internet 



Block Notes I Wi-Fi 



No fili, no problem 

La tecnologia wireless consente di collegarsi ad Internet da qualsiasi 
angolo della casa. Ecco le 10 regole dbro per navigare veloci e sicuri 



i 



Prendilo per 
il protocollo 



IPer gli utilizzi do- 
mestici ci sono 
due principali ti- 
pi di connessione Wi- 
Fi: la 802.11b e la 
802.11g, oltre alla nuo- 
vissima 802.11n, non 
ancora diffusissima. 
Tra le prime due la 
migliore è sicura- 
mente la 802.11g, per- 
ché garantisce mag- 
giore stabilità del se- 
gnale e distanza ope- 
rativa. Quindi, se devi 
ancora scegliere un rou- 
ter, fai in modo che sia 
compatibile almeno con 
il protocollo 802.11g. 



Tenga le distanze, prego 

2 Sulla confezione del router leggerai in qualche caso che 
è possibile raggiungere una distanza operativa di oltre 
20 metri. In teoria è vero, in pratica basta un muro suffi- 
cientemente spesso, per dimezzare questo valore. Cerca dun- 
que di posizionare computer e rou- 
ter in ambienti attigui o non 
troppo divisi da pa- 
^k reti e grossi osta- 
coli. 





Occhio al campo 
magnetico! 

Basta qualche 
■^ cavo elettrico 
^F vicino al router 
per far decadere la qua- 
lità e la stabilità del se- 
gnale, specialmente 
se questi sono lunghi. 
Se questo è il tuo 
caso, utilizza un tu- 
bo "passacavi" 
schermato (costa 
circa 2 euro al me- 
tro): ne beneficerà 
la tua connessio- 
ne wireless, ma 
anche il tuo studio 
avrà un aspetto molto 
più ordinato. 




Cordless e wireless: 
nemici per la pelle 

4 Se la tua rete Wi-Fi opera con un protocollo 802.11b o 
802.11g, vuol dire che sfrutta la frequenza dei 2.4 GHz. 
Si tratta di un valore che può anche non dirti nulla, ma 
devi sapere che è lo stesso utilizzato dal Bluetooh, da alcuni 
telefoni fissi cordless e dai forni a microonde. Quindi, se hai 
problemi di "disconnessione", colloca gli appa- 
recchi di questo tipo in una stan- 
za diversa da quella in cui hai 
PC e router wireless. 




Win Magazine Marzo 2007 



Block Notes 



Con la prolunga 
è meglio 

5 Se il segnale wireless è debole, o 
"cade" frequentemente, puoi 
migliorare la situazione ac- 
quistando un'antenna più potente 
("maggiorata"). Ce ne sono di di- 
versi tipi: il prezzo parte da circa 15 
euro e si sostituisce facilmen- 
te a quella del tuo router. Però, M 
non tutti i modelli accetta- ^ 
no antenne di questo tipo. 
Chiedi al produttore del di- 
spositivo o al tuo negozian- 
te di fiducia se è possibile ef- 
fettuare la modifica. 



Internet f* 





II Re della 
crittografìa 

7 Attiva sempre la prote- 
zione crittografica nel- 
la tua rete Wireless, di 
solito impostabile con il 
software del router. In pra- 
tica, affinché il computer 
si colleghi alla rete deve es- 
sere necessario impostare 
la corretta password (WEP o 
WPA). In questo modo sarà 
molto difficile per qual- 
cuno sfruttare a sbafo 
la tua connessione o, 
peggio, intrufolarsi al 
suo interno per rubarti 
dei dati! 



Aggiorna 
e vivi felice 

9 Forse non lo sai, ma 
molti modelli di mo- 
dem e router posso- 
no essere aggiornati. Devono 
avere il "firmware upgrada- 
ble", caratteristica che viene 
eventualmente citata sulla 
confezione. Se questo è il ca- 
so del tuo router, corri sul sito 
del produttore e scarica l'aggior- 
namento: di solito include miglio- 
ramenti all'efficienza e alla sicurezza 
dell'apparecchio. 



L'origine di tutto 



6 





Se noti che la connessione Wi-Fi è lenta, può non dipen- 
dere necessariamente dal fatto che sia Wireless. Il proble- 
ma, infatti, potrebbe essere proprio nella tua con- 
nessione a Internet: puoi anche 
avere un router che raggiunga ve- 
locità di trasmissione superiori a 54 
Mbps al secondo, ma se la tua 
linea è a 

4 Mbps, c'è ben poco da 
fare! Diverso è il di- A 

scorso se trasfe- 
risci file all'inter- 
no della tua re- 
te WLAN (i PC di 
casa collegati tra 
loro in Wi-Fi). In 
questo caso do- 
vresti raggiungere la velocita 



Mr. Firewall, sempre lui 

8 Ormai lo sanno an- 
che i muri: è il firewall 
il tuo vero angelo cu- 
stode nelle navigazioni on- 
line. Non fanno differenza 
quelle effettuate sfruttan- 
do la rete Wireless: il fi- 
rewall può evitare gli ac- 
cessi non autorizzati ai 
computer connessi in 
rete, ma deve essere 
installato su tutti i PC. 
Due buoni firewall gra- 
tuiti sonoZoneAlarm 
www.zonelabs.com) e Out- 
post Firewall Free (www.agnitum.com). 



Pronto al test? 

^M ^^k Se pensi che la tua 

rete senza fili è 
■iV sicura, o hai 
fatto il possibile affinché 
questo avvenga, è il mo- 
mento di collaudarla! Per 
farlo, utilizza il jiwire Wi- 
Fi Security Test, un pro- 
gramma disponibile an- 
che in versione dimo- 
strativa gratuita scari- 
cabile da www.jiwire.com/ 
wifi-security-test.htm (lo 
trovi anche nel Win CD/DVD- 
Rom, nella sezione Internet). 



Win Magazine Marzo 2007 





Block Notes 



Con la prolunga 
è meglio 

5 Se il segnale wireless è debole, o 
"cade" frequentemente, puoi 
migliorare la situazione ac- 
quistando un'antenna più potente 
("maggiorata"). Ce ne sono di di- 
versi tipi: il prezzo parte da circa 15 
euro e si sostituisce facilmen- 
te a quella del tuo router. Però, 
non tutti i modelli accetta- 
no antenne di questo tipo. 
Chiedi al produttore del di- 
spositivo o al tuo negozian- 
te di fiducia se è possibile ef- 
fettuare la modifica. 



Internet f^ 





II Re della 
crittografìa 

7 Attiva sempre la prote- 
zione crittografica nel- 
la tua rete Wireless, di 
solito impostabile con il 
software del router. In pra- 
tica, affinché il computer 
si colleghi alla rete deve es- 
sere necessario impostare 
la corretta password (WEP o 
WPA). In questo modo sarà 
molto difficile per qual- 
cuno sfruttare a sbafo 
la tua connessione o, 
peggio, intrufolarsi al 
suo interno per rubarti 
dei dati! 



Aggiorna 
e vivi felice 

9 Forse non lo sai, ma 
molti modelli di mo- 
dem e router posso- 
no essere aggiornati. Devono 
avere il "firmware upgrada- 
ble", caratteristica che viene 
eventualmente citata sulla 
confezione. Se questo è il ca- 
so del tuo router, corri sul sito 
del produttore e scarica l'aggior- 
namento: di solito include miglio- 
ramenti all'efficienza e alla sicurezza 
dell'apparecchio. 



L'origine di tutto 



6 





Se noti che la connessione Wi-Fi è lenta, può non dipen- 
dere necessariamente dal fatto che sia Wireless. Il proble- 
ma, infatti, potrebbe essere proprio nella tua con- 
nessione a Internet: puoi anche 
avere un router che raggiunga velocità 
di trasmissione superiori a 54 Mbps 
al secondo, ma se la tua linea è a 
4 Mbps, c'è ben poco da fare! 
Diverso è il discorso se tra- 
sferisci file all'in- A 

terno della tua re- 
te WLAN (i PC di 
casa collegati tra 
loro in Wi-Fi). In 
questo caso do- 
vresti raggiun- 
gere la velocità di 
54 Mbps. 



Mr. Firewall, sempre lui 

8 Ormai lo sanno an- 
che i muri: è il firewall 
il tuo vero angelo cu- 
stode nelle navigazioni on- 
line. Non fanno differenza 
quelle effettuate sfruttan- 
do la rete Wireless: il fi- 
rewall può evitare gli ac- 
cessi non autorizzati ai 
computer connessi in 
rete, ma deve essere 
installato su tutti i PC. 
Due buoni firewall gra- 
tuiti sono ZoneAlarm 
( www.zonelabs.com) 
e Outpost Firewall Free (www.agnitum.com). 



Pronto al test? 

^M ^^k Se pensi che la tua 

rete senza fili è 
^h%# sicura, o hai 
fatto il possibile affinché 
questo avvenga, è il mo- 
mento di collaudarla! Per 
farlo, utilizza il jiwire Wi- 
Fi Security Test, un pro- 
gramma disponibile an- 
che in versione dimo- 
strativa gratuita scari- 
cabile da www.jiwire.com/ 
wifi-security-test.htm (lo 
trovi anche nel Win CD/DVD- 
Rom, nella sezione Internet). 





9 



Win Magazine Marzo 2007 



Internet 



Software I MSNBackUp 



La tua collezione di avatar e animoticons per MSN 
Messenger fa invidia a tutti? Allora mettila al sicuro 

Salvate le mie 
emoticons! 



Tempo 

10 minuti 



Difficolta 



/O 



Siamo costretti a formattare il PC, 
ma non vogliamo perdere l'ar- 
chivio personale delle Emoti- 
cons raccolte in mesi o anni di chat? 
Abbiamo la necessità di trasferire il 
nostro profilo Messenger su un altro 



PC? Fino a poco tempo fa, per creare 
una copia di sicurezza dei file di Mes- 
senger, da ripristinare in caso di per- 
dita dei dati bisognava addentrarsi 
nella giungla delle cartelle nascoste 
di Windows. E così, i meno esperti ri- 



manevano sempre tagliati fuori dai 
giochi. Da oggi, invece, a salvare ani- 
moticons, emoticons, avatar, sfondi 
e fotografìe ci pensa MSN BackUp, un 
programma gratuito che mette al si- 
curo il nostro profilo, in pochi clic. 



IL SOFTWARE/ 



LO TROVI SUL \ 

2fCD2fDVD 



MSN BackUp è presente 
ne\Y Interfaccia Principale 



QUANTO COSTA: 

MSN BackUp 
è gratuito 

IL SITO INTERNET: 

www.baisoft.it 



-&zr- — J^J * | - 




«izLd 



*izl& 





Un avvio in italiano 

Dopo aver installato e avviato MSN BackUp, 

1 possiamo decidere di tradurre l'interfaccia del 
programma in italiano, originariamente in in- 
glese. La scelta della lingua è immediata, basta clicca- 
re sotto la scritta Language e selezionare Italiano dal 
menu a tendina. 



Caricamento del prof ilo 

Ciò che dobbiamo fare ora è caricare il nostro pro- 
filo Basta scrivere in Msn E-mail Address l'indirizzo 
e-mail che usiamo per collegarci a MSN Mes- 
senger (o Windows Live Messenger). Per avviare il ca- 
ricamento clicchiamo sul pulsante Mostra elementi (a 
forma di binocolo). 



Selezioniamo gli elementi 

Per salvare tutto il profilo basta spuntare, nella fi- 
nestra a sinistra, ogni casella delle cinque cate- 
gorie Animoctions, Avatar, Emoticons, Sfondi, Im- 
magini. In alternativa, mettiamo solo alcuni segni di 
spunta sulle singole categorie o i singoli componenti, 
per effettuare un backup mirato. 



~3 fll 



.u.kjH 








Scelta cartella di backup 

Ora dobbiamo indicare la cartella in cui verrà 

4 salvato il nostro backup, la stessa dalla quale in 
futuro vorremmo ripristinarlo. Portiamoci in cor- 
rispondenza della voce Cartella di Backup, clicchiamo 
su Cerca cartella e scegliamo la directory (con OK) in cui 
salvare il profilo. 



Av vio operazione salvataggio 

È giunto il momento di dare il via all'operazio- 
ne di backup. Per fare questo dobbiamo sem- 
plicemente cliccare sul pulsante Salva Elementi, 
in alto, che raffigura una freccia rivolta verso destra. Al ter- 
mine di questa fase tutto ciò che abbiamo spuntato 
verrà copiato nella cartella di destinazione. 



Ed ecco il ripristino dei profili! 

Quando avremo la necessità di ripristinare il 

6 nostro profilo, riportiamoci in corrispondenza del- 
la voce Cartella di Backup. Carichiamo il per- 
corso in cui abbiamo salvato il file di backup, avvia- 
mo MSN e clicchiamo sul pulsante Installa elementi, 
raffigurato con una freccia rivolta verso sinistra. 



Win Magazine Marzo 2007 



Sapevi che... 



Internetf^ 




• Usiamo 5Star Movie Saver per scaricare i video più 
divertenti del Web. Inoltre, consultiamo le guide di Schmap 
per reperire informazioni sulle mete dei nostri viaggi 



ffi ► SStar Movie Saver 

YOUTUBE ANCHE OFF-LINE 

Con 5Star Movie Saver (presente sul CD/DVD nella sezione Internet) possiamo 
scaricare sul nostro PC i filmati di YouTube in formato .flv e riprodurli con un 
software compatibile come Riva FLV Player (sul CD/DVD, sezione Internet) 



Accediamo al sito 

Dopo aver installato e 
avviato il programma 
si può accedere a You- 
Tube cliccando direttamen- 
te sul link presente nella fi- 
nestra principale. A questo 
punto non resta che cercare 
il video che si vuole registrare, 
scegliendolo tra i numerosi 
pubblicati sul sito. 



__Q 



;ii; Video URL 
Please et,- 



. *,,'. Progress 



Status: Waiting for user input. . , 



'.. .■-'■:'■■ : ■ 



iook'mq for YouTube Croups? 




Il link del video 

Per scaricare il video co- 
piamo l'indirizzo della 
pagina nel campo Vi- 
deo URL Basta fare un sem- 
plice Copia (Ctrl+Q e Incolla 
(Ctrl+V) del link che punta al 
video scelto. Il programma ri- 
conoscerà automaticamente 
la presenza del filmato e aprirà 
la finestra che ci permetterà di 
scegliere dove salvarlo. 



In play quando vogliamo 

Selezioniamo il percorso 
del disco fisso in cui sal- 
vare il filmato e assegnia- 
mogli un nome per riconoscerlo 
con più semplicità. Clicchiamo, 
quindi, su Save e il programma 
ne avvierà il download. Il tempo 
e la dimensione finale dipende- 
ranno dal file FLV Al termine pos- 
siamo riprodurlo con Riva FLV 
Player (che trovi sul CD/DVD nel- 
la sezione Audio&Video). 



"'■?;;. 



i Indietro " 



t 



Cerca Cartelle 



Indirizzo f™ C:\Documents and 5ettings\LABORATORIO\Documen 
Cartelle x 

jj Desktop 

- _) Documenti 
+ _} CyberLink 

l i -3 ! Immagini 
^ Musica 

t Catalog 
3 Video 

- £ Risorse del computer 
+ J Floppy da 3,5 pollici (A:) 
B ^0 Disco locale (C:) 

_ì BackupHDDVD 
+ _J BackupHDDVDGUIJL 

± r-MPMFMT^ 



5chmapff| ► Schmap 



GUIDA TURISTICA IN TASCA 

Con Schmap puoi avere sempre con te le mappe, i percorsi stradali e le 
informazioni più interessanti sulle località turistiche più famose al mondo. 
E se cerchi approfondimenti, basta una connessione ad Internet. 



Scegli una città 

Collegati al sito 
www.schmap.com e 
clicca su Download 
per accedere alla finestra 
che ti consente di scaricare 
la mappa che ti interessa. 
Sotto Choose a Schmap Gui- 
de seleziona il Paese e la 
città che vuoi visitare e pre- 
mi Download per scaricare 
il player sul PC. Al termine, 
non resta che installarlo. 



2 ♦— . 


1 


Sttiffiap'-* 


_ ^ — . - - . -^ 


'2~ 


— ~.r,zziz:'j^" No -/i* 


1,^.1^-L. — 




'"'■'■'■ l •&=* ' r " ffrff " ' 


















A spasso 
senza Internet 

Nella finestra princi- 
pale del programma 
possiamo scegliere 
il tipo d'informazione da vi- 
sualizzare, come gli itine- 
rari turistici consigliati, i mo- 
numenti storici o gli alber- 
ghi dove pernottare. In al- 
to a sinistra, invece, verrà 
mostrata sempre la mappa 
della città selezionata. 



Approfondimenti? Sul Web! 

Quando si visualizza un mo- 
numento, un teatro o altro, sul- 
la destra vengono mostrate le 
informazioni, alcune foto e il link per 
consultare gli approfondimenti sul 
Web. Cliccando su Link dalla finestra 
principale, invece, sono elencati i si- 
ti su cui è possibile trovare altre infor- 
mazioni sulla città in oggetto. 



HWW M 






- ^j, ■- 






J 


■> * a K 


* --■<— I 



□ Non solo video 

Con NeoDowloader Lite puoi scaricare tutte le immagini 
presenti in un sito e catalogarle sul computer con un semplice 
clic. Basta avviare il programma, inserire l'indirizzo Internet del 
sito e specificare il formato immagine (JPG, BMP TIFF7 GIF; ecc.) 
in cui sa Iva re le foto. 



IMI Un mulo più preciso 

Così come i motori di ricerca, anche eMule supporta l'uso degli 
operatori logici per affinare le ricerche dei file. Digitando OR tra 
due termini, ad esempio, possiamo cercare tutti i file che han- 
no la prima la seconda parola nel nome. Con - (meno), 
invece, escluderemo alcune parole dalla ricerca. 



p^H Tutto il mondo in un clic 

Schmap permette di scaricare anche l'intero pacchetto com- 
prendente tutte le località di un Paese del mondo intero. Basta 
cliccare su Schmap Packs dalla pagina principale del sito e sele- 
zionare il tipo di download. Avviato il programma non si dovrà far 
altro che sceglier la città da visitare. 



Win Magazine Marzo 2007 



C* Mobile 



Per saperne di più I Alla scoperta della mappe GPS 




$ulla strada 

mappe GPS 



In viaggio con i tecnici NAVTEQ 

per scoprire come nascono 

le cartografie dei sistemi satellitari 



LEGGI 
ANCHE. 



Sul numero 82 di Win 
Magazine (dicembre 
2005), pagina 133, ab- 
biamo spiegato come 
utilizzare i Punti di In- 
teresse delle mappe sa- 
tellitari per avere un 
database sempre ag- 
giornato sul posiziona- 
mento degli autovelox. 
Sul numero 89 di Win 
Magazine (Giugno 
2006), invece, a pagina 
122, è stato pubblicato 
un articolo su come tra- 
sformare il GPS Tom 
Tom ONE in un player 
MP3 per auto. 



LEGGI 

SUL WEB 



www.solopalmari.com 
Il sito per tenersi infor- 
mati su tutte le novità 
sul mondo dell'Hi-Tech 
tascabile, dalla telefo- 
nia ai navigatori satel- 
litari. 

www.navteq.com/italiano 
Dalla sezione Map Re- 
porter possiamo indi- 
care a Navteq una par- 
ticolare località che ne- 
cessita di aggiorna- 
menti. 



di Gianni Carfagno 

Sembra facile, anzi, è facilissimo! Si 
sistema sotto il parabrezza dell'auto, 
lo si accende, scrivi un indirizzo e, 
dulcis in fundo, una voce "gradevole" ti gui- 
da fino a destinazione. Ma ti sei mai chiesto 
cosa c'è dentro quello scatolotto che si 
chiama PND (Personal Navigation Device) , 
o dietro un software di navigazione GPS per 
palmari e smartphone? Noi lo abbiamo 
scoperto ricostruendo tutto il processo di 
realizzazione di un sistema satellitare: dal 
database delle strade e dei punti di interes- 
se al dispositivo confezionato, pronto per 
essere venduto. Sarà un viaggio pieno di 
sorprese. Sei pronto a partire? 

La cartografia si fa in auto 

Una cosa la sappiamo: il punto d'inizio 
per lo sviluppo di qualsiasi sistema Glo- 
bal Positioning System (GPS) è costituito 
dalla banca dati cartografica in cui, oltre 
ai nomi delle strade, sono archiviate tante 
altre informazioni come i numeri civici, i 
sensi di marcia, la segnaletica stradale e i 
principali punti di interesse (POI). Ma 
questa semplice notizia, di pubblico 
dominio, non basta a soddisfare la nostra 
sete di sapere tecnologico. Ecco perché 
abbiamo bussato insistentemente alla 
porta di NAVTEQ (www.navteq.com/ 
italiano /index.html), il più grande pro- 
duttore di mappe digitali al mondo, affin- 
ché ci aprisse i suoi uffici operativi e ci 
svelasse tutti, o quasi, i suoi segreti. È così 
che abbiamo scoperto che la parte più 
delicata del lavoro viene svolta da tecnici 
geoanalisti, 600 in tutto il Mondo e 60 
solo in Italia, che raccolgono e studiano 
vecchie mappe e foto satellitari, o addirit- 
tura semplici indicazioni fornite dai 
comuni, per "mappare" le zone che anco- 



Alla scoperta della mappe GPS I Per saperne di più 



Mobile f* 



ra non sono classificate. Dopo aver scari- 
cato tutti i dati necessari sui loro note- 
book, scendono in strada per verificare, 
integrare ed eventualmente correggere i 
dati non più aggiornati. E se trovano una 
nuova strada, non segnalata nella carto- 
grafia a disposizione? La "disegnano", con 
tanto di tavoletta grafica alla mano. 

Coni tecnici NAVTEQ 

a effettuare rilievi stradali! 

Una volta nell'auto dei geoanalisti NAV- 
TEQ, partiti di buon'ora alla volta di 
Roma, ci rendiamo conto che la quantità 
d'informazioni da raccogliere lungo le vie 
di una città è davvero considerevole: fino 
a 204 diverse tipologie di dati tra un incro- 
cio e l'altro. Ad ogni passo c'è da registrare 
qualcosa: un vicolo scomparso, il numero 
civico cambiato, un nuovo divieto di svol- 
ta o l'ex vetrina di un barbiere che ora 
ospita le prelibatezze di una pasticceria. 
Sebbene il "fattore umano" sia fondamen- 
tale, in questo lavoro c'è bisogno del sup- 
porto di una strumentazione tecnica all'a- 
vanguardia, senza la quale sarebbe stato 
ben difficile mappare i 6,5 milioni di chi- 
lometri della rete viaria della sola Europa 



in.iiAJiMUiiiiijm.mHJiMJMim 1 



L'attività di un geoanalista non è un lavoro di 
routine, soprattutto se si considera la "mission" 
di NAVTEQ: "Mappare la Terra dal letto dei fiumi 
asciutti alle spiagge". È allora frequente che, al 
rientro in ufficio, i ricercatori abbiano qualcosa 
di insolito da raccontare. Come quella volta che, 
dopo aver superato con un fuoristrada il guado 
di un piccolo ruscello che tagliava una mulat- 
tiera, sono rimasti bloccati per tutta la notte sul- 
la via del ritorno a causa di una piena improv- 
visa. nella spedizione in 
Marocco: circa 2.000 Km 
di vie, per il 30% non asfal- 
tate e per una percentua- 
le ancora più alta classifi- 
cate come "strade non esi- 
stenti". E poi c'è la curio- 
sità della gente, racconta 
Andrea Rosati, direttore 
del team di ricercatori di 
Roma: « L'antenna GPS 
ben visibile sull'auto è 
quella che attira di più, so- 
prattutto nei piccoli pae- 
si. L'altra volta un passante 
ci ha detto: 'Visto che fa- Basta un'antenna fuori 



te i controlli perché non sistemate RAI 3, che qui 
non prende?". Oppure: "Ah lo so cos'è! Fate le 
verifiche sull'inquinamento ambientale!" Una vol- 
ta arrivati nei pressi di un cantiere dove c'era- 
no parecchi muratori sulle impalcature, si av- 
vicina il direttore dei lavori visibilmente turba- 
to e afferma: "Dottore, non c'è problema, qui al 
massimo entro domani mettiamo tutto a po- 
sto..." A cosa si riferisse non si sa, ma è stato 
meglio non indagare... » 




dal "comune" e in paese ti chiamano "alieno". 



E Fg Preparazione dell'automobile 

Collegando un paio di spinotti e posizionata l'antenna sul tettuccio, siamo pronti ad uscire dai box con i tecnici. 

■ r 




Win Magazine Marzo 2007 



C* Mobile 



Per saperne di più I Alla scoperta della mappe GPS 



FASE 2 



Rilevazioni "on board" 



Con videocamera, notebook, microfono, tavoletta grafica e display sul cruscotto, siamo finalmente operativi! 

1 



e 58 Paesi in tutto il mondo: 
ricevitore GPS con precisione 
al metro, notebook con siste- 
ma proprietario NAVTEQ, 
tavoletta grafica per riportare 
rilievi o rapidi appunti, regi- 
stratore vocale (per quelle cir- 
costanze in cui non c'è tempo 
di fermarsi a scrivere) e persi- 
no una piccola telecamera che 
registra il video dell'intero per- 
corso. Sembra di essere in una 
supercar da serie TV: la gente 
ci guarda dai marciapiedi 
come marziani. E noi... salu- 
tiamo dal finestrino! 

È ora di tornare ai box 

A lavoro ultimato, sebbene il 
sopralluogo nelle strade non 
sia dei più leggeri, non si tor- 
na a casa ma in ufficio, dove è 
necessario portare a termine 
altre due operazioni. 
La prima è verificare che i 
rilievi siano corretti: le infor- 
mazioni sono numerose e 







w 9 

ì 




** :jl M 


Mi 


wpfc 




^*»^Bìl 







\ 1 II 



l'errore è sempre in agguato. 
Per fortuna in questo compito 
i tecnici sono supportati dal 
sistema informatico NAVTEQ, 
dotato di una procedura di 
analisi in grado di far emerge- 
re le incongruenze, dalle più 
banali (che "senso" ha una 
strada cieca a senso unico di 
marcia?) alle più complesse 
(ad esempio la mancata coin- 
cidenza delle coordinate 
satellitari). La seconda opera- 
zione, che porta alla costru- 
zione del database cartografi- 
co, consiste invece nel river- 
sare nella banca dati centrale 
tutte le informazioni appena 
esaminate. Con il lavoro 
appena terminato, il server 
centrale che ha sede negli Sta- 
ti Uniti e che conta 17 milioni 
di chilometri di vie mappate 
in tutto il Mondo, è ancora 
più "completo". Ci piace pen- 
sare che un'altra tessera è sta- 
ta aggiunta al mosaico. 



IHdlHIN.nMAIIIHIAH.lMIHil 




Cristiano Ranalletta, Customer Marketing 
Manager NAVTEQ per l'Europa del sud. 



I primi navigatori satellitari si li- 
mitavano a guidare l'automobi- 
lista lungo i percorsi, fornendo 
soltanto indicazioni sulle svol- 
te, indicate da un paio di frecce. 
In seguito sono arrivati i sistemi 



GPS impreziositi da grafica ac- 
cattivante, guida vocale, infor- 
mazioni sul traffico e aggiorna- 
menti sulla viabilità. Cosa ci ri- 
serverà il futuro? Il solo limite è 
la fantasia: « In NAVTEQ la chia- 
mano "Guide and Discover": gui- 
dare e scoprire » - dice Cristia- 
no Ranalletta, Customer Marke- 
ting Manager di NAVTEQ per l'Eu- 
ropa del sud. Il ricevitore fino a ie- 
ri si limitava ad indicare la stra- 
da dal punto A al punto B: già 
oggi con i POI, ma più ancora in 
futuro con l'implementazione di 
contributi multimediali in pal- 
mari, smartphone e PND, tra i 
suoi compiti ci sarà anche quel- 
lo di offrire informazioni a voce 
sui monumenti o le attrazioni tu- 
ristiche che lungo il viaggio in- 
contriamo. In questo modo il tra- 
gitto diventa più breve, perché 
divertente. 



Win Magazine Marzo 2007 



Alla scoperta della mappe GPS I Per saperne di più 



Mobile f* 




I migliori GPS in commercio, come il Garmin niivi 660T, 
usano i database della cartografia Navteq. 



E adesso? Tutti in fabbrica! 

È ora di scoprire in che modo il 
duro lavoro svolto dagli amici 
geoanalisti di NAVTEQ viene reso 
fruibile a noi utenti finali. Nella 



scala che porta alla creazione di 
un sistema satellitare "finito", l'ul- 
timo gradino è infatti l'adatta- 
mento e l'implementazione del 
database NAVTEQ nei vari dispo- 



sitivi (software per PDA e 
smartphone o PND completi) 
GPS. Ciascun produttore, come 
Garmin (www.garmin.com), ha 
una propria procedura per sele- 
zionare i dati di suo interesse. 
Alcune aziende preferiscono inte- 
grare i POI (Point Of Interest o 
punti di interesse), come le aree 
di servizio e gli sportelli Banco- 
mat, altre invece concentrano 
maggiormente la loro attenzione 
sulle caratteristiche stradali (limi- 
ti di velocità, aree a traffico limita- 
to, corsie preferenziali, piste 
ciclabili o percorsi adatti a cara- 
van e roulotte). 

Fatto ciò si "compattano" i dati e 
si "legano" all'interfaccia utente: 
vista a due o tre dimensioni, grafi- 
ca semplice o complessa, indica- 
zioni testuali e guida vocale. L'ul- 
timo anello della catena? Noi che 
acquistiamo il GPS e lo installia- 
mo in auto. E che NAVTEQ ci illu- 
mini la strada! 




PER SAPERNE 

DI PIÙ' 



L'EUROPA VA 
NELLO SPAZIO 

Precisione al metro, 
tempi di fix più rapidi, 
applicazioni oggi im- 
pensabili: Galileo, il si- 
stema satellitare che 
l'Europa sta costruen- 
do e che sarà pronto 
nel 2008, ha potenzia- 
lità superiori a quelle 
attuali. Grazie ad esso 
sarà possibile monito- 
rare acquedotti, im- 
pianti elettrici o persi- 
no guidare da terra ae- 
rei privi di pilota per 
assisterne l'atterrag- 
gio in caso di maltem- 
po e scarsa visibilità. 
Ma ciò che più importa 
è che non si dovranno 
più temere i possibili 
oscuramenti del gover- 
no statunitense. Il GPS, 
ovvero il sistema che 
attualmente utilizzia- 
mo, è infatti di pro- 
prietà degli USA. 



FASE 3 



Elaborazione dati in corso 



Rientrati al quartier generale NAVTEQ bisogna inserire nel database mondiale i nuovi rilievi cartografici. 




RI 

m- ... 





■*• * 

■ llina Z m 

- ■ z 


! " r j 








Win Magazine Marzo 2007 



Mobile 



Software I Spegnimento automatico del PC 



Hai dimenticato il computer acceso a casa? Inviagli un 
messaggio col cellulare e lui, obbediente, si spegnerà da solo 



Ti cornali 



« 




il PC 



Tempo 

10 minuti 



/O 



Bassa 



Se utilizziamo Outlook per gestire la no- 
stra casella di posta, sapremo sicura- 
mente che per mettere ordine tra i tan- 
ti messaggi che arrivano quotidianamente 
basta configurare dei filtri in grado di ana- 
lizzare il contenuto delle e-mail e smistarle 



File Modifica Formato Visualizza ? 


shutdown 


-=i j 









— ; 








r^~i ** i 


Il com. 


andò da impartire 



Apriamo il Blocco note da Start/Programmi/ 

1 Accessori e digitiamo la scritta shutdown -s. 
Quindi salviamo il file come nomefile.bat in una 
cartella dell'hard disk a nostro piacimento. Fatto questo, 
avviamo Outlook, selezioniamo la voce Strumenti/Re- 
gole e Avvisi e clicchiamo su Nuova Regola. 



Passaggio 1 : spi -;e per la regola 



:-',; : ;;r,.= .. : •■■'. : ..:' ■ : ;■.: ;..*, :y : -y../, : ■ . ■.':■ 

1^ Attiva regola 

r -gola per tutti gli account 

;■ , . ,■■ - , , . ■ ■ ;■ (■ ■.„; : ,;[:,■;■; 



con nell'oggetto 

e solo su questa macchina 
avvia - file.bat 



Pronti a ricevere 

Selezioniamo lo script nomefile.bat preceden- 
temente creato e torniamo alla schermata Crea- 
zione guidata Regole. Procediamo oltre con 
Avanti, lasciamo inalterate le opzioni proposte nella pas- 
saggio successivo, clicchiamo ancora Avanti e poi Fine 
per terminare la procedura guidata. 



in base al mittente o all'oggetto. Non tutti 
sanno, però, che è possibile stabilire una re- 
gola in grado di spegnere il sistema al rice- 
vimento di un MMS inviato col nostro cel- 
lulare. Dopo aver realizzato e archiviato sul- 
l'hard disk uno script contenente il coman- 




Re gole ben precise 

Nella schermata Creazione guidata Regole che 
appare spuntiamo la voce Crea nuova regola e 
clicchiamo sul pulsante Avanti. Tra le varie op- 
zioni proposte, attiviamo solamente con parole speci- 
fiche nell'oggetto. Spostiamoci ora nella sezione Pas- 
saggio 2 e selezioniamo il link paro/e specifiche. 



do per la chiusura del PC sarà sufficiente in- 
viare un messaggio multimediale "su misu- 
ra" al nostro indirizzo di posta. Ricevuta 
l'e-mail, Outlook filtrerà il messaggio ed ese- 
guirà lo script. Basteranno pochi secondi per 
mettere a riposo il nostro computer! 



*('■ 



*mi&iawwr*tGùti ***toc- 



ifc ™*i tnsAi ■ t~™ twr 



«JlJl.hUil^KHlB! 



|[IHl«_J|kfpW»f«0 






J. 



Occhio all'oggetto 

Indichiamo il testo da cercare nell'oggetto, ad 
esempio codice _spegnimento, clicchiamo su 
Aggiungi e poi su O/C Tornati nella schermata Crea- 
zione guidata Regole clicchiamo su Avanti. Nel pas- 
saggio successivo spuntiamo la voce avvia applica- 
zione e, in Passaggio 2, clicchiamo su applicazione. 




Il filtro é attivo 

Tornati nella schermata Regole e Avvisi clic- 
chiamo su OK per rendere attivo il filtro appe- 
na creato. Accediamo al menu Strumenti/ln- 
viaRìcevi/lmpostazioni di InvioRicezione/ Definisci grup- 
pi di InvioRicezione di Outlook, spuntiamo Pianifica In- 
vio/Ricezione automatica e impostiamo i minuti su 1. 



Ti ordino di spegner ti! 

D'ora in avanti Outlook azionerà automatica- 
mente il comando di Invio/Ricezione delle nuo- 
ve e-mail. Basterà inviare un MMS al nostro in- 
dirizzo di posta elettronica configurato sul client, usan- 
do come oggetto il codice impostato in precedenza: co- 
me per magia, il PC si spegnerà da solo. 



Win Magazine Marzo 2007 



Nokia Setting Wizard I Software 



Mobile 



MMS, WAP e GPRS. Come configurarli in automatico 
sul cellulare anche se si cambia operatore telefonico 

Cambia gestore 
in scioltezza! 



Tempo 

10 minuti 



Difficolta 



o 



I cellulari sono come piccoli computer. 
Consentono di inviare e ricevere mes- 
saggi multimediali, controllare la posta 
elettronica e navigare su Internet. Ma per 
fare ciò devono essere configurati in base 
all'operatore telefonico in uso. Se anche tu, 
come noi, cambi spesso gestore all'inse- 
guimento della "tariffa più conveniente", 
saprai di certo cosa significa dover riconfi- 
guare tutti i profili MMS, WAP e GPRS ogni- 
qualvolta si cambia scheda. Ebbene, se hai 
un cellulare Nokia puoi evitare di perdere 
tempo o di impelagarti in lunghe attese con 
il centro assistenza del gestore telefonico. 
La soluzione ce l'hai a portata di naso, anzi. . . 
di Web. Basta installare il programma gratuito 
Nokia Setting Wizard, specifico per il pro- 
prio modello di cellulare, selezionare 
l'operatore mobile ed il gioco è fatto. 




Installiamo il conf iguratore 

Connettiamo il telefonino al PC (via USB o Blue- 

2tooth) e avviamo la Nokia PC Suite. Clicchiamo 
sull'opzione Installazione applicazioni e da Ri- 
sorse del computer cerchiamo il file scaricato al Passo 
1 Selezioniamolo e clicchiamo sulla freccia a destra per 
installarlo sul cellulare: seguiamo le istruzioni che appaiono 
sul display del telefonino 



'£ZL±di""- m 



5—"-=* 







Z^ 




Tranr.tfi nifi *n,%n mnnp imi.} >» 



QUANTO COSTA: 

Il Nokia Setting 
Wizard è gratuito 

IL SITO UFFICIALE: 

www.nokia.com 

A CHI RIVOLGERSI: 

Nokia -Tel. 02 560801 



Scegli il modello giusto di cellulare 

Colleghiamoci al sito www.nokia.com/phonesettings e, sotto la voce Setting 
Wizard, scorriamo il menu a tendina per selezionare il modello del nostro te- 
lefonino. Per prova abbiamo usato un Nokia N70. Alla pagina successiva clic- 
chiamo su Download now per scaricare l'applicazione sul disco fisso. 



INSTALLAZIONE 
ALTERNATIVA 

Il programma Nokia è 
un file in formato .sis. 
Per installarlo, il pro- 
duttore mette a dispo- 
sizione la Nokia PC 
Suite. In alternativa è 
possibile inviare il file 
al telefonino tramite 
Bluetooth o caricarlo 
sulla scheda di memo- 
ria con un lettore di 
memory card. In questo 
caso basterà seleziona- 
re il file per installarlo. 





ED 


* 


k 

Gest Ite Oliarvi ^tt Trasferirli. 

A 4 

: Tasto mi Meruqj, 
SéttingWL 


E-mail 
; Operatore 








*-*K 




Paese/Arpa 


Operatore 




hììì 










1 

BLU 

1 wimt 

OTIM 
Guada fané IT 



* 


^S 


] E-mail 
~_8 Operatore 


Prov 


ìder e-mail 
# E-mail 3 

■Uh 
OtìOL 


IT^MHH 


OGmaii 
Olumpy 






"3* 

Server prisca use 


* 




indirizzo e-mail 






Nom 
Pasi 


e utente 




oii<.alkei)ù*(<Ul 


word 









Scheda pronta all'uso! 

Al termine dell'installazione premiamo il pul- 

3 sante Menu del telefonino e spostiamoci nel- 
la cartella Strumenti. Avviamo SettingWizard e 
selezioniamo l'opzione Operatore. Clicchiamo su Pae- 
se/Area per scegliere l'Italia e successivamente su Ope- 
ratore: qui non dovremo fare altro che selezionare il 
gestore di telefonia mobile in uso. 



Anche per la posta 

Per confermare le scelte andiamo in Opzioni e 
facciamo OK. Verranno configurati automatica- 
mente i messaggi MMS e i punti d'accesso per 
la navigazione su Internet. Stessa operazione possiamo 
fare per configurare la posta elettronica: basta selezio- 
nare il Provider Internet dall'elenco e impostare il Ser- 
ver per la posta in uscita. 



Win Magazine Marzo 2007 



^ Utilità&Programmazione 



Software I Contintasca 6 



Facciamoci bene 
i nostri conti 

« Utilizziamo il PC per tenere sotto 
controllo il bilancio familiare 
e monitorare risparmi e spese 




Tempo 

30 minuti 

Difficolta 

Media 




OD 



QUANTO COSTA: 

» tj Contintasca 6 è gra- 
tuito solo per lettori 
delle versioni DVD, 
DVD Plus e Gold di 
Win Magazine 

IL SITO UFFICIALE: 

www.finson.it 

A CHI RIVOLGERSI: 

Finson 

Tel. 02 26117396 




Le ultime bollette ci hanno dissangua- 
to? Qualcuno in famiglia ha esagerato 
con lo shopping? Prima di mettere i 
sigilli ai contatori e rivendere su eBay tutti 
gli acquisti superflui proviamo a rivedere il 
bilancio familiare con un po' di calma. 
Accendiamo il computer, rilassiamoci con 
un videogioco e poi installiamo il program- 
ma giusto per fare i conteggi. Spese mensili 
ordinarie e straordinarie, conti correnti, 
entrate: inseriamo tutti i dati e avremo 
finalmente sotto controllo il bilancio fami- 
liare. Tutto ciò grazie a Contintasca 6, un 
software completo per la gestione del bud- 
get familiare. Oltre alla normale ammini- 
strazione non solo potremo fare anche pre- 
visioni di spese e piani di risparmio, ma 
riusciremo addirittura a determinare quan- 
to ci può venire a costare un mutuo per la 
nuova casa o quanto ci renderanno i fondi 
pensione. 




, . ' ijJ.-Ki 



. .. ' • ■ .._•;■';■■.•..■ 

■J ■ ■ ■. . ■ .• .■ . ■■' ' . •■ ■ : ■ 

oplicazioni. 



| Avanti > | Annulla 



Installiamo il programma 

Avviamo l'installazione di Contintasca e ac- 

Icettiamo la licenza d'uso cliccando su Ac- 
cetto. Premiamo Avanti, quindi mettiamo un 
segno di spunta sulla voce Copia guida audio su di- 
sco rigido. Proseguiamo cliccando sul pulsante Avan- 
ti e completiamo l'installazione seguendo la proce- 
dura guidata. 



Contintascaé I Software 



Utilita&Programmazione 




-■:■>:■:!■> e: ■■> 

Mm Dia spt&ó. w" fcjuusMo u iki (.itiinr 
tntMMn in'oparacmni auqli in™«minh 
GéHwns eutimia * i*iit*Ti ìpHiwi wrrt 



iinntwrmnB MI fcilnnw 



Le operazioni preliminari 

La prima volta che avviamo il programma, nella finestra che ap- 

2 pare premiamo Crea nuovo, digitiamo un nome di file e pre- 
miamo Salva. Dal menu a tendina scegliamo Euro e premia- 
mo OK. Per accedere alla gestione del conto, dalla barra dei menu, 
clicchiamo su Sommario e poi a destra su Imposta un conto nuovo. 



^ tri tasca * '..u»™* ■J^^- 


D "" > 




















































































































































* 







ÌS~F 



Occhio alle spese! 

Per visualizzare i conti appena creati, nella barra dei menu clic- 
chiamo sulla voce Conti. Clicchiamoci sopra due volte per aprirli 
ed inserire i dati di spesa. Premiamo Nuova nella barra inferiore 
e clicchiamo sulla tab corrispondente per immettere un'Entrata, un'U- 
scita o un Trasferimento con tutte le necessarie informazioni. 



© 








Apri... | | Salva... | | Elimina... 








JS 


T 1 














In base ai dati seguenti: 






▼ Importo prestito: | 6 50.000.00 Hj 






▼ Tasso di interesse annuo: 5,000 %, 




▼ Durata prestito: | 10 | | anni * | 




■* | 






▼ Saldo finale: | e0,00|g|| 


Calcolare: 


Rata prestito: | € 527,62 |g| 


Totale interessi: e 13.31 4,40 


Prima rata: |1 8/02/2007 JQ| Ultima rata: 18/02/201 E 










.'-.■:. i .:■ -.. r ., :' . »?: 

















Una casa tutta nostra 

Per calcolare le rate di un mutuo per l'acquisto di una nuova ca- 

6 sa, dalla barra dei menu premiamo Pianificazioni. Inserendo, 
ad esempio, 50.000 in Importo prestito, con Tasso annuo 
del 5%, Durata del prestito di 10 anni otterremo una rata mensile di 
527 euro (clicchiamo sulla calcolatrice per visualizzare il risultato). 




Carta di credito o contanti? 

Selezioniamo Carta di Credito, premiamo Avanti e inseria- 
mo il nome della banca e il numero della carta. Proseguiamo 
digitando il saldo iniziale, il limite di credito e la previsione di pa- 
gamento mensile. Fatto ciò, creiamo un nuovo conto In tasca per le spe- 
se in contanti indicando il saldo iniziale e i limiti minimo e massimo. 



m 








r Certificato di Deposito [CD) 




" Fondo comune che investe in azk 


ni e/o obbligazioni 


:•,•:;: ì ■ 




r Titoli azionari 




: ■ ......-..■ 


EU T| 


"~ Titoli obbli; 


teressi o cedole 



: ■.,.:■;■ io :■;.-: ■■; - '::■■ '■:-■■:■ ■.■ ■ ' -,-.■. ■ ■ 



^TJ 



■ 



a: per tipe di investim 



| | x Tipo di titolo | 



Investimenti oculati 

Dalla barra dei menu scegliamo Investimenti per costruire un 
portafoglio di titoli. Premiamo Lista portafogli e titoli a sinistra 
e clicchiamo su Nuovo titolo o Nuovo portafoglio in basso 
per inserire tipologia dei titoli e relativo valore. In Dettagli titolo c'è il ri- 
assunto delle informazioni, in Registro portafoglio titoli le quotazioni. 




Una pensione integrativa 

Premiamo ora a sinistra Pianificazione Pensione Integrativa e 
inseriamo 45 in Età attuale, 65 in Età di pensionamento, 85 
in Età sino alla quale si vuole avere il reddito, 28.000 in L'im- 
porto fin ora risparmiato e 800 in Reddito che si vuole avere in età 
pensionistica. Sarà calcolata la rendita in base a contributi. 



CONTI SEGRETI 

Se vogliamo protegge- 
re i nostri conti da 
sguardi indiscreti, 
possiamo impostare 
una password di ac- 
cesso al programma. 
Andiamo nel menu Fi- 
le/Imposta password, 
digitiamo due volte 
negli appositi campi 
la password e premia 
mo OK. 

GUIDA SICURA 

Nella barra superiore 
in alto a destra sono 
presenti i pulsanti per 
attivare e disattivare 
la guida audio che illu- 
stra i contenuti delle 
diverse sezioni. Se 
preferiamo possiamo 
invece utilizzare l'help 
testuale della sezione 
in uso, contrassegna- 
to dall'icona rossa con 
il punto di domanda. 

DETTAGLI 
IMPORTANTI 

Quando ci troviamo 
nella sezione Conti, 
nella colonna di sini- 
stra compaiono quat- 
tro importanti link a 
funzioni. Clicchiamo 
su Lista conti per esa- 
minare tutti conti dis- 
ponibili, Registro con- 
to per eseguire le ope- 
razioni, Dettagli conto 
per avere tutte le in- 
formazioni relative al 
conto ed infine Rendi- 
conto Saldo conti per 
visualizzarne grafica- 
mente l'andamento. 
Quando inseriamo 
una nuova voce nel re- 
gistro possiamo anche 
specificare se è estrai- 
bile o deducibile ai fini 
fiscali. 

CALENDARIO 
AGGIORNATO 

Tramite la voce Elen- 
chi possiamo gestire 
le spese in base alle 
categorie di apparte- 
nenza e poi rintrac- 
ciarle in Ricerche. Da 
Bilancio abbiamo la 
visualizzazione di en- 
trate e uscite. Infine, 
per visualizzare il ca- 
lendario con le sca- 
denze del mese, in 
base ai dati da noi in- 
seriti, premiamo Sor 
denze. 



Win Magazine Marzo 2007 



Win 



• J 



I 



Magazìne 



tire un poke 



&&&■ 






a 



^O aca " 



yf 0^« 



tua 



PLUS 

€24 numeril 
€ 79,90 

anziché € 117,60 
Csconto 32%} 



m 



/ 



w 









**>$^ 



*C* 



<0& 






50S 



:&> 



? 






^^ 



€24 numeril 
€ 59,00 

anziché € 63,60 
Csconto 15%) 



*V 



A*^ 



maxi 



FIMO AL 



sconto 



IMI 



di abbonamenti vincenti 



A 



I il 



€24 numeril 
€ 89,90 

anziché € 141,60 
Csconto 37%) 



S3T? 



^ 












Versione MD 

rivista + WB 
duaWaver 



Versione GOLD ▲ 
rivista + 2 DVD 5 

V 







EDIZIONI 

MASTER 



Informativa ex art. 13 d.lgs. 
196/2003 "codice in materia di 
protezione dei dati personali": 
Edizioni Master S.p.A. con sede 
in Rende, e. da Lecco n. 64 - Z. 
Ind. - , in qualità di "Titolare" del 
trattamento, è tenuta a fornirLe 
alcune informazioni su l'utilizzo 
dei Suoi dati personali. I dati 
personali raccolti da Edizioni 
Master S.p.A., nel presente cou- 
pon, sono conferiti direttamente 
dall'interessato e sono trattati, 
indispensabilmente, al solo fine di 
dare esecuzione alla Sua richiesta 
di abbonamento; per tale finalità 
non è richiesto il consenso, ex 
art.24 comma 1 lett. b. I tratta- 
menti saranno effettuati mediante 
strumenti manuali, informatici e 
telematici, con logiche correlate 
al rapporto in essere ed agli 
obblighi previsti dalle leggi vigen- 
ti. L'interessato potrà esercitare, 
presso la Edizioni Master S.p.A., 
i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 
196/2003: modifica, cancellazio- 
ne, correzione, etc. I dati raccolti, 
potranno essere comunicati, per 
la stessa finalità, ai Responsabili 
ed agli Incaricati designati da 
Edizioni Master S.p.A., ovvero a 
società collegate e controllate, 
facenti parte del medesimo 
gruppo editoriale; potranno 
altresì essere trattati per finalità 
promo-pubblicitaria, commerciale, 
per l'invio di altre offerte, per 
indagini di mercato con il suo 
consenso esplicito. 



CARTOLINA DI ABBONAMENTO 



WM98 



D2 ANNI (24 numeri) € 59,00 anziché € 63,60 (-15%) 
\Z\2 ANNI (24 numeri) € 79,90 anziché € 11 7,60 (-32%) 
□ 2 ANNI (24 numeri) € 89,90 anziché € 1 41 ,60 (-37%) 
J 2 ANNI (24 numeri) € 99,90 anziché € 237,60 (-58%) 



Si, desidero abbonarmi a y*i Maaazine ne || a versione: 1 rinnovo 

Base □ (12 numeri) € 29,90 anziché € 34,80 (-14%) 

Plus □ (12 numeri) € 44,90 anziché € 58,80 (-24%) 

DVD □ (12 numeri) € 59,90 anziché € 70,80 (-15%) 

Gold \Z\(12 numeri) € 79,90 anziché € 118,80 (-33%) 

Scelgo di effettuare il pagamento attraverso: 

D Bonifico bancario intestato a EDIZIONI MASTER S.p.A. c/o BCC MEDIOCRATI S.C.aR.L c/c 000000012000 ABI 07062 CAB 80880 CIN P 
(inviando copia della distinta via fax o via posta) 

G Versamento su cc/p n. 16821878 intestato ad EDIZIONI MASTER S.p.A. (inviando copia della distinta via fax o via posta) 

G Assegno bancario non trasferibile intestato ad EDIZIONI MASTER S.p.A. (Allegato in busta chiusa) 



o 
o 

C\| 



G Carta di credito VISA, Cariasi o Eurocard/Mastercard Q VISA 



o 



o 



(riporta il numero completo della carta indicandone tutte le cifre) 



G Richiedo emissione di fattura PARTITA IVA/COD.FISC. ni 



"ultime 3 cifre del codice numerico riportato sul retro della carta 



o 





Autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'Informativa 


siQnoG 


nome e cognome 


via 


n. C.A.P. 




città 


prov. 




n, telefono 


e-mail firma 





RITAGLIARE E SPEDIRE in busta chiusa a: EDIZIONI MASTER S.pA via C. Correnti, 1 - 20123 Milano • OPPURE INVIARE al n.ro di fax: 02/83121206 



Software di deframmentazione I La scelta giusta 



Utilità&Program. f* 



Un disco rigido sempre in forma 

L'interfaccia di 0&0 Defrag è molto ordinata e semplice da utilizzare. Impariamo a conoscere meglio tutte le funzioni. 



Himii'/.]H|,M:H.]:H;J;M:t 

Uno strumento utile per rilevare la presenza 
di cluster danneggiati sul disco fìsso 



Basta un clic per avviare la procedura guidata 
per l'ottimizzazione del disco 



[01- 1 

Esegue un'analisi dello spazio occupato 

nell'unità selezionata, rappresentandolo in 

un diagramma a torta 



Avvia il processo di deframmentazione del 
disco o della partizione selezionata 



AUTOMATE 



Una funzionalità molto comoda che consente 

di pianificare la deframmentazione 

ad una certa data e ora 




Dal menu a tendina è possibile scegliere 
la modalità di deframmentazione del disco 



rraiTSi 



m 



Serve per configurare alcune opzioni avanzate 
come i file da escludere durante il processo 
di deframmentazione 



Potremo osservare in dettaglio i file 
che risultano frammentati 



Da qui è possibile accedere alla schermata 
di configurazione delle operazioni pianificate 



E3ME1 



Utile per visualizzare in una 
schermata a parte un report 
sulla scansione del disco rigido 



Qui possiamo osservare la disposizione 
dei cluster dell'hard disk o della partizione 
analizzata 



Metti ordine ™> 
nel computer 



Il PC è incredibilmente lento? Con un buon software 
di deframmentazione l'hard disk tornerà a nuova vita 



Qual è il luogo più disordina- 
to che conosciamo? Se al 
primo posto mettiamo la 
stanza dei ragazzi, la piazza d'o- 
nore spetta senz'ombra di dub- 
bio al nostro hard disk. Tra im- 
magini scaricate da Internet, fi- 
le MP3, continue operazioni di 
copia/incolla da una cartella al- 
l'altra e installazioni di softwa- 
re, sul disco si viene a creare ine- 
vitabilmente una gran confusio- 



ne d'informazioni memorizzate 
senza alcuna regola apparente. 
Non dovrebbe sorprenderci, quin- 
di, il fatto che il nostro compu- 
ter diventa ogni giorno sempre 
più lento e poco reattivo. I file 
archiviati in maniera non otti- 
male agiscono, infatti, come un 
vero e proprio freno capace di 
rallentare tutte le nostre azioni. 
Anche operazioni semplici co- 
me l'apertura di una cartella ci 



costringono ad attese lunghe ed 
estenuanti. Il rimedio, comun- 
que, è semplice. Tutto ciò di cui 
abbiamo bisogno è uno strumen- 
to che ci aiuti a mettere in ordi- 
ne il nostro hard disk, ovvero di 
un efficiente software di defram- 
mentazione. 

L'ordine è importante 

Per comprendere la reale utilità 
dei software di defrag dobbiamo 



FUORI 

LA ZAVORRA 

La maggior parte 
dei software di de- 
frag non sono in 
grado di defram- 
mentare i file in uso 
da altri programmi 
o dal sistema opera- 
tivo. Ciò implica che 
il processo di otti- 
mizzazione del- 
l'hard disk non sarà 
completo. Per ovvia- 
re a tutto ciò, usia- 
mo il task manager 
di Windows (avvia- 
bile premendo i ta- 
sti Ctrl+Alt+Canc) e 
terminiamo manca- 
mente tutti i pro- 
grammi e i processi 
in esecuzione diver- 
si, ovviamente, da 
quelli di sistema. A 
tal fine, è sufficien- 
ti selezionarli col 
mouse nella scher- 
mata del task ma- 
nager e cliccare sul 
pulsante Termina 
operazione. 



Win Magazine Marzo 2007 



Utilita&Program 



La scelta giusta I Software di deframmentazione 




Deframmentazione dischi intemi / estemi 

Deframmentazione chiavette USB 

Deframmentazione memory card 

Deframmentazione automatica 

Controllo degli errori 

Resoconto della deframmentazione / Stampa 

Grafico dell'ottimizzazione file 

Indicazione avanzamento deframmentazione 

Durata residua 

Deframmentazione di più risorse 

Pianificazione 



Blocco utilizzo per altri utenti 

Manuale d'uso cartaceo 

Funzioni di aiuto 



0&ODEFRAG8.5 

PROFESSIONAL EDITION 



RAXCO 
PERFECT DISK 8.0 



DISKEEPER10.0 

PROFESSIONAL PREMIER 



~* ~i 



^ t£t~~ *" 





Sì /Sì 

Sì 
Sì 
Sì 
Sì 
Sì /Sì 
Sì 
Sì 
Sì 
Sì 
Manuale / Automatica / A scadenza 



Sì /Sì 

No 

No 

Sì 

Sì 
Sì /Sì 

Sì 

Sì 

No 

Sì 
Manuale / Automatica / A scadenza 



Sì /Sì 

Sì 

Sì 

Sì 

Sì 
Sì /Sì 

Sì 

Sì 

No 

No 
Manuale / Automatica / A scadenza 



Sì 
Sì 
Sì 



Sì 
No 
Sì 



No 
No 
Sì 



Assistenza telefonica 
Aiuto in italiano su Internet 



Requisiti di sistema 



Processore / RAM / Spazio su dusci rigido 
Sistema operativo 



Quanto costa (IVA inclusa) 



Sì 
Sì 

Pentium 500 / 128 MB / 16 MB 
Windows NT/2000/XP 



Sì 
No 

Pentium 500 / 128 MB / 11 MB 
Windows 2000/XP/Vista 



No 
No 

Pentium 500 / 128 MB / 53 MB 
Windows NT/2000/XP 



€49,99 



€39,99 



€31,14 



www.diskeepereurope.com 




I nostro giudizio 



Permette di ottenere un 

miglioramento del 60% nelle 

prestazioni generali del sistema 

e offre un buon controllo sulla 

correzione degli errori. Lento 

il processo di deframmentazione. 



Indicato per gli appassionati 
del videoediting, perché dotato 
di un motore di ottimizzazione 

efficiente con file di grosse 

dimensioni. Non offre nessun 

controllo degli errori. 



Operazioni di deframmentazione 
particolarmente veloci. 

Efficiente il modulo 

di pianificazione. Scarso 

I guadagno di tempo per chi pratica 

il videoediting. 



tenere conto del fatto che per massi- 
mizzare la velocità di lettura e scrittura 
dei file, gli hard disk iniziano a scrivere 
i dati nel primo spazio libero che incon- 
trano al momento della richiesta da par- 
te dell'utente. Talvolta, però, le infor- 
mazioni da archiviare necessitano di 
uno spazio superiore a quello disponi- 
bile in quel punto e, pertanto, si rende 
necessario lo spostamento della testi- 
na su un'altra porzione del disco, non 
necessariamente adiacente. Ciò si tradu- 
ce in una frammentazione dei file e in 
una conseguente lentezza in fase di let- 
tura, perché intervallata da frequenti 
spostamenti della testina al fine di ri- 
cercare tutte le parti che costituiscono 
l'informazione, con una conseguente 
dilatazione dei tempi di elaborazione 
da parte del PC. Una situazione che po- 



trebbe aggravarsi ulteriormente nel ca- 
so in cui manipolassimo file di grandi 
dimensioni. Durante il processo di de- 
frammentazione le singole parti di un 
file disseminate per il disco fisso ven- 
gono riunite e, se possibile, memoriz- 
zate in blocco. Alcuni programmi ordi- 
nano addirittura i file in base al nome, alla 
data di modifica o di accesso e li spo- 
stano nei primi settori dell'hard disk. A 
questo punto, dovrebbe essere eviden- 
te l'importanza di deframmentare pe- 
riodicamente il disco per far sì che i fi- 
le e i programmi vengano caricati più 
velocemente e anche il loro salvataggio 
risulterà molto più rapido. 

Una scelta oculata 

Tutti i software di deframmentazione si 
basano sullo stesso principio di funzio- 



namento, ma il divario tra i risultati ot- 
tenibili può essere anche molto marca- 
to. Utilizzando i migliori strumenti sa- 
remo infatti in grado di ottenere incre- 
menti di prestazioni di oltre il 60%. In 
pratica, è come far rinascere a nuova vi- 
ta il nostro computer! Certo bisogna te- 
ner conto del fatto che questi risultati 
possono notevolmente variare in fun- 
zione di alcuni fattori: innanzitutto le 
dimensioni e la velocità del disco fisso, 
il numero di partizioni presenti e il nu- 
mero e le dimensioni dei file memoriz- 
zati. Senza dimenticare, poi, che even- 
tuali file compressi o cifrati sono diffici- 
li da deframmentare. 

Tutti gli strumenti che servono 

Comunque sia, tra i criteri di scelta è 
inoltre molto importante tenere in con- 



Win Magazine Marzo 2007 



Software di deframmentazione I La scelta giusta 



Utilità&Program 



MST DEFRAG 1.9 
HOMEEDITION 



MICROSOFT 

WINDOWS XP DEFRAG 1.0 



ASHAMPOOMAGICAL 
DEFRAG 2.05 




Sì /Sì 
No 
No 
Sì 
Sì 
Sì /No 
No 
Sì 
No 
Sì 
Manuale / Automatica 



Sì /Sì 

Sì 

Sì 

No 

Sì 
Sì /Sì 

Sì 

Sì 

No 

No 
Manuale 



Sì /Sì 
No 
No 
No 
No 
Sì /No 
No 
No 
No 
Sì 
Automatica 



No 
No 
Sì 



Sì 
No 
Sì 



No 
No 
Sì 



Sì 
Sì 



Sì 
Sì 



No 
Sì 



Pentium 500 /128 MB /3 MB 
Windows 2000/XP 



Pentium 500 /128 MB /0 MB 
Windows XP 



Pentium 500 /128 MB /Il MB 
Windows 2000/XP/Vista 



Particolarmente veloce nelle 
operazioni di deframmentazione, 

non offre alcun guadagno 

di tempo con il videoediting. Alcune 

funzionalità sono difficili da 

configurare. 



È in grado di deframmentare anche 

le chiavette USB e le schede 

di memoria. Le operazioni 

di deframmentazione richiedono 

molte risorse di sistema, bloccando 

il computer. 



Le prestazioni del computer 

vengono automaticamente limitate 

durante la deframmentazione. Non 

è possibile configurare 

le operazioni di ottimizzazione 

del disco. 




to la presenza di alcune fun- 
zioni particolarmente signi- 
ficative, come il controllo de- 



gli errori. Se ben configura- 
ta, quest'opzione ci tornerà 
molto utile per effettuare un 



check-up costante dei dischi 
rigidi installati nel PC e av- 
viarne automaticamente la 



deframmentazione non appe- 
na il disordine su di essi do- 
vesse superare la soglia di tol- 
leranza. Dobbiamo poi tene- 
re conto che tutta l'operazione 
di deframmentazione può du- 
rare anche diverse ore, soprat- 
tutto su dischi di grandi dimen- 
sioni. Utilizzare un software 
con un motore di ottimizza- 
zione particolarmente efficien- 
te ci consentirà quindi di di- 
minuire i tempi di inattività 
del sistema. 

L'ottimizzazione 
è importante 

Non dobbiamo infatti dimen- 
ticare che quest'operazione è 
particolarmente impegnativa 
per quanto riguarda l'utilizzo 
delle risorse hardware di siste- 
ma: continuare a lavorare al 
computer durante la procedu- 
ra di deframmentazione del- 
l'hard disk potrebbe diventa- 
re praticamente impossibile. 
Ed è per questo che i migliori 
deframmentatori permettono 
di pianificare la pulizia del di- 
sco rigido in orari prestabiliti o 
durante i momenti di inatti- 
vità del sistema, magari di not- 
te: la soluzione ideale per ri- 
trovarci sempre con un siste- 
ma in forma smagliante. Fat- 
ta quindi la nostra scelta, ri- 
cordiamoci di non utilizzarne 
altri software di ottimizzazio- 
ne per evitare che i diversi al- 
goritmi di allocazione dei file 
creino malfunzionamenti del si- 
stema e perdite dei dati diffi- 
cilmente riparabili. 




COSA 

VUOL DIRE 



PARTIZIONE 

Rappresenta una vera e 
propria suddivisione 
dello spazio complessi- 
vo di un disco rigido in 
più unità logiche che 
verranno viste dal siste- 
ma operativo caricato 
sul personal computer, 
e di conseguenza anche 
dall'utilizzatore, come 
dischi fissi distinti, fun- 
zionanti indipendente- 
mente tra loro. 



COMPRESSIONE 

Procedura con cui si sal- 
vano i dati in modo da ri- 
sparmiare spazio. Nel vi- 
deo questo si ottiene eli- 
minando le parti meno 
importanti dell'immagi- 
ne. Quando però la com- 
pressione è troppo inten- 
sa questo può causare er- 
rori visibili. 

CIFRATURA 

I dati possono essere con- 
vertiti in sequenze incom- 
prensibili di segni grazie 
a una complicata regola, 



la chiave appunto. La lun- 
ghezza della chiave è in- 
dicata in bit. A parità di 
procedimento, più sono i 
bit, migliore la protezio- 
ne. 

FILE SYSTEM 

Indica il modulo del siste- 
ma operativo specializza- 
to nella gestione e nell'or- 
ganizzazione delle infor- 
mazioni memorizzate sul 
disco rigido. I più diffusi 
tipi di file system in am- 
biente Windows sono FAT, 
FAT16,FAT32 2NTFS. 



FAT 

Acronimo di File Alloca- 
tion Table, indica un 
particolare indice logi- 
co che memorizza l'e- 
satta posizione dei file 
e dei loro eventuali 
frammenti memorizzati 
sull'hard disk. 

NTFS 

Si tratta dell'evoluzione 
della FAT. È in grado di 
fornire maggiori presta- 
zioni e una migliore ge- 
stione dei dati archiviati 
sul disco. 



CLUSTER 

Indica l'unità logica di 
memorizzazione dei file 
su un hard disk. I cluster 
vengono gestiti dal siste- 
ma operativo. Ogni file 
memorizzato su un hard 
disk richiede uno o più 
cluster per essere memo- 
rizzato. È compito della 
FAT mantenere le asso- 
ciazioni tra i file e i clu- 
ster che questi occupano. 

SETTORE 

Indica una delle "fette" in 
cui viene sezionato l'hard 



disk (esattamente come 
verrebbe tagliata una tor- 
ta). Per rendere le infor- 
mazioni accessibili alle 
testine, l'unità viene sud- 
divisa in settori e tracce, 
cioè delle fette circolari 
concentriche. Ogni trac- 
cia viene quindi divisa in 
cluster. Il settore è mol- 
to importante perché con- 
tiene un file fondamenta- 
le per il corretto utilizzo 
del disco: la FAT. Il primo 
settore invece è quello 
che viene chiamato Ma- 
ster Boot Record. 



Win Magazine Marzo 2007 





o la Terra 
li invasori 

Gli extraterrestri hanno invaso il 
nostro pianeta. Guidiamo i soldati 
GRUNT e annientiamo gli alieni 



«pò fi r 

Difficolta 



iìTjTTjTìTTÌI 



LO TROVI SUL > 

DCD0DVD 

BREED è presente solo n 
versioni di Win Maeazi™ 



(QUANTO COSTA: 

BREED è gratuito 
I per i nostri lettori 

IL SITO UFFICIALE: 

www.breedgame.com 

REQUISITI MINIMI: 

| CPU PENTIUM MI 800 
MHz, 128 MB di RAM, 

I scheda video da 32 MB, 

| Windows 2000/XP, 
DirectX 9.0b, 1 GB di 

I spazio libero su disco 
fisso. 



el lontano 2625 i Breed, una r 
za di feroci alieni, hanno invaso il 
nostro pianeta approfittando di * 
l'assenza delle truppe terrestri, impe- 
gnate nella difesa delle colonie di Besa- 
lius. Al ritorno degli umani, la Terra è 
ormai in balia dei nemici e su di esso ri- 
mangono solo poche sacche di resistenza, 
che si dedicano al sabotaggio delle in- 
stallazioni extraterrestri. Ma non tutto 
è perduto: il comandante Saul Richer ha 
messo in campo i GRUNT, soldati gene- 
ticamente modificati per essere più for- 
ti in combattimento. A noi il compito di 
guidarli di missione in missione alla ri- 
conquista dei territori occupati dai Breed, 
rispendendoli da dove sono venuti. Non 
facciamoci ingannare dagli alieni, non so- 
no tutti uguali: alcuni di loro sono rela- 
tivamente deboli e facili da abbattere, 
altri sono particolarmente pericolosi e 
resistenti. 




Cominciamo l'addestramento 



Nella prima delle due missioni dovremo 
prendere confidenza con le armi. Il fucile 
d'assalto ha un pratico lanciagranate (TA- 
STO DESTRO DEL MOUSE), utile contro i veicoli o 
gruppi di nemici. Ogni arma ha una caratteristica 
speciale: dalla raffica della mitragliatrice Atrocity al 
mirino con zoom del fucile Surekill. 



Sparat 








hi ci ha dato la patente? 



Il secondo tutorial è ancora più impor- 
tante: infatti impareremo a guidare i vei- 
coli del gioco (ÉL 00, 00, B3 per muo- 
verci, (EJ per frenare, 00-03 per regolare la ve- 
locità). Non potremo che ringraziare il burbero 
sergente quando, sul campo, riusciremo a sal- 
varci la pelle a bordo di un carro armato. 



R^rTHSHGIi!] 



Come veri eroi dell'aria 



I velivoli sono difficili da manovrare per de- 
finizione. Quelli presenti in questo gioco 
non fanno eccezione, anche se i control- 
li non sono moltissimi (03 per entrare in un ae- 
reo, 0Q-0D per impostare la velocità, E3 per 
cambiare l'angolo di spinta, (EJ e EU per acce- 
lerare e decelerare). 



Prendiamo bene la mira 



Se qualche nemico in lontananza non ci ha 
avvistato, passiamo al controllo del cec- 
chino e, usando lo zoom (TASTO DESTRO 
DEL MOUSE), abbattiamolo, magari accodan- 
doci dietro una roccia (03]). Facciamo in modo 
che ogni colpo vada a segno, però, visto che non 
avremo molte munizioni a disposizione. 




Ricompense salvavita 



Dopo uno scontro a fuoco con i nostri ne- 
mici, ci capiterà sicuramente di trovare 
sparsi a terra alcuni contenitori di forma 
sferica oppure cilindrica. Raccogliamoli tutti quan- 
ti perché ci consentiranno di aumentare la quan- 
tità di energia totale a disposizione degli uomi- 
ni della nostra squadra. 



— -tHfiaHSDC! 




Usiamo la contraerea 



Durante la partita potremo trovare vecchi car- 
ri armati e postazioni di artiglieria abban- 
donate. Alcuni sono ancora parzialmente 
operativi e possono rivelarsi provvidenziali per ri- 
pulire il campo da torrette ed aerei nemici. Dovre- 
mo solo avvicinarci e prenderne il comando (OD). 



Una brutta situazione 



Appena scesi dal velivolo da trasporto che 
ci ha portato sulla Terra, ci ritroveremo cir- 
condati dai nemici. A questo punto non po- 
tremo fare altro che cercare di trovare un riparo al 
più presto, altrimenti noi e la nostra squadra verre- 
mo spazzati via in men che non si dica dal fuoco di 
quei maledetti Breed. 



uando il gioco si fa pesante 



Se gruppi consistenti di nemici ci attaccano da 
una certa distanza, prendiamo il controllo 
del GRUNT armato con la Atrocity (scorri le 
armi con 00 e US ) e spazziamoli via: Tarma non si 
distingue per la sua precisione, ma le raffiche di col- 
pi che è in grado di produrre sono perfette per sfol- 
tire le fila dei Breed! 




Con le armi del nemico 



Possiamo usare contro i Breed le armi al pla- 
sma abbandonate dai nemici. I fucili posso- 
no essere imbracciati dai nostri GRUNT, men- 
tre le torrette e le mitragliatrici si trovano spesso a po- 
ca distanza da obiettivi importanti e possono esse- 
re usate (EU ) per colpirli da lontano. 



[OD Ricarica arma 
EO Abbandona arma 
09 Accovacciati 

[I space 1 Salta 



Cambia arma - 



JJ^J Corsa 
ES Usa veicolo 
1111 Movimento 
H3/Q] Inclina visuale sx/dx 
00 Freno veicoli terrestri 
E3/H3 Regola velocità 
11,03 Cambia personaggio 



D rrrr.T— 



Fuoco - 
Attacco speciale- 




Win Magazine Marzo 2007 



141 




Campioni del 
divertimento 

Direttamente dall'universo dei videogiochi, 
le migliori periferiche per vincere e stravincere! 



Il mondo dei videogames è dominato da 
molteplici team di persone che si sfi- 
dano in appassionanti tornei interna- 
zionali. Sia che tu abbia queste ambizioni, 
o che tu voglia semplicemente divertirti 



(perché l'importante è partecipare, ma 
vincere è meglio), sappi che non è solo una 
questione di pratica. Ci vogliono anche gli 
strumenti giusti come le periferiche in gra- 
do di farti furoreggiare contro gli avversa- 



ri. La scelta non manca: tra volanti, mou- 
se, joystick e tastiere, i dispositivi in grado 
di fare la differenza in una gara di auto o 
in un "deatchmatch" sono tanti. Qui di se- 
guito trovi i migliori! 




THRUSTMASTER RGT Feedback Pro Clutch Edition 

Partenze al fulmicotone 

Tra gli appassionati di guida è diventato un vero e proprio 
"must", pervia dell'ottimo rapporto tra qualità e prezzo. Nes- 
sun altro volante per PC, infatti, offre una dotazione così 
completa a un prezzo simile. Parliamo di un volante dalla ri- 
sposta immediata e realistica, con tanto di Force Feedback e 
due modalità di cambio marce: sequenziale come nelle auto 
da Formula 1 e a leva, per i più tradizionalisti. Ma è la peda- 
liera a stupire: c'è anche la frizione e la struttura è robusta e 
stabile. 

■ Pedali: 3 ■ Assi: 5 ■ Cambio: a 2 marce ■ Vibrazione: Force Feedback 

■ Quanto costa: € 129,00 ■ Contatta: Thrustmaster - Tel. 02 833121 

■ Sito Internet: www.thrustmaster.com 



Dispone anche della frizione. 
Con un po' di pratica potremo 
"bruciare" sullo scatto i nostri 



LOGITECH G25 

Sensazioni a fior di pelle! 

È sicuramente il sogno proibito di 
ogni pilota virtuale: un volante co- 
struito con materiali robusti e che 
gli conferiscono allo stesso tempo 
grande comodità di utilizzo, ma an- 
che un design molto realistico: c'è 
perfino la pelle sulla leva del cambio e 
del volante! La ciliegina sulla torta è data 
dal sistema di vibrazione a due motori. 

■ Pedali: 3 ■ Cambio: a 6 marce con retromarcia ■ Vibrazione: A due motori 




■ Quanto costa: € 299,95 1 
www.logitech.it 



Contatta: Logitech - Tel. 02 2151062 ■ Sito Internet: 



ATOMICACCESSORIES TVR Sport RacingSteeringWheel 

Dedicato agli appassionati 

Il logo TVR è già di per sé una garanzia per i fanatici delle alte velocità. Il 
design di questo volante, infatti, replica lo stile della sto- 
rica casa automobilistica inglese. Grazie alla buona 
dotazione tecnologica è compatibile non solo con 
il PC ma anche con PsOne e Playstation 2. 

■ Pedali: 2 ■ Vibrazione: Force Feedback 

■ Quanto costa: € _ . 
34,99 ■ Contatta: Atomic 
Accessories - Tel. 031 
9021300 ■ Sito Inter- 
net: www.atomic 
-accessories.com 





Win Magazine Marzo 2007 



Periferiche di gioco I Riflettori su... 



Giochi 



SI FA PRESTO A DIRE TASTIERA! 



UN MOUSE PER GIOCARE 



RAZER Tarantola 

Il "ragno" che spaventa gli avversari 

Non ha un design da urlo, ma per i professionisti del videogioco questo è un bene: il profilo essen- 
ziale permette di accedere velocemente ai tasti, anche ad occhi chiusi. E se gli occhi sono aperti, ma 
c'è poca luce, Tarantula si retroillumina. Il meglio, comunque, arriva proprio dai tasti: hanno una ri- 
sposta immediata, di appena 1 millisecondo, grazie ai contatti speciali e alla corsa breve. In più, ci so- 
no i tasti "macro" per eseguire mosse combinate con la pressione di un solo pulsante. 



■ Tempo di risposta: 1 ms ■ Re- 
troilluminazione: Sì ■ Tasti macro: 
10 ■ Programmabile: Sì ■ Profili 
supportati: Fino a 100 ■ Memoria 
interna: 32 KB 




E possibile ruotare le proprie 
immagini, ingrandirle o 
vederle a dimensioni reali 



Permettono di eseguire 
mosse combinate con la 
pressione di un solo tasto 



■ Quanto costa: € 129,00 ■ 
Contatta: Leader S.pA - Tel. 
0332 874111 ■ Sito Internet: 

www.leaderspa.it 



■1— 

È possibile ruotare le proprie 
immagini, ingrandirle o vederle 
a dimensioni reali 



MICROSOFT Reclusa 

Destra o sinistra pari sono 

Il design tondeggiante di Reclusa col- 
pisce fin dal primo sguardo. Ma non 
mancano le soluzioni tecnologiche: il 
doppio jog-wheel, ad esempio, la rende ^B 
utilizzabile sia dai mancini sia dagli ambi- 
destri. 




i Tasti macro: Sì ■ Retroilluminazione: Sì ■ |og-wheel: 2 con rotazione a 360° 

i Quanto costa: € 64,90 ■ Contatta: Microsoft - Tel. 02 70398398 ■ Sito Internet: www.microsoft.com/italy 



LOGITECH G7 

Spostamenti millimetrici 

Con 2.000 dpi di risoluzione e il punta- 
mento laser è uno dei mouse più precisi 
al mondo. È wireless, ha h f— - - ~ 
cabile ed è comodo da 
usare, ma il desig 
dicato ai soli desti 



~ Puntamento: laser a 2.000 dpi 
Connessione: senza fili a 2,4 
GHz ■ Batterie: 2 agli ioni di litio 

■ Quanto costa: € 99,99 1 
Contatta: Logitech - Tel. 02 
2151062 ■ Sito Internet: 

www.tetech.it 



RAZERDeathAdder 

La potenza dell'infrarosso 

Non si distingue per l'elevata risoluzione, 
ma sfrutta un innovativo sensore a raggi 
infrarossi che gli permette di muovere il 
puntatore con spostamenti minimi. 

■ Puntamento: Infrarossi a SG ■ Sensibilità: 800 dpi 

■ Tasti programmabili: 5 

■ Quanto costa: € 59,99 ■ Contatta: Leader 
S.pA - Tel. 0332 874111 ■ Sito Internet: 

www.leader.it 




GU ACCESSORI PER PRENDERE IL VOLO 



/-T A 



CH Flight SimYoke USB 

Volare per credere 

Questa periferica è davvero una 
manna dal cielo per qualsiasi ap- 
passionato di simulatori di volo! Il Fli- 
ght Sim Yoke USB è un sistema di con- 
trollo dal realismo maniacale, che consente 
virate e acrobazie degne di un Top Gun. Cinque 
assi di controllo, 20 pulsanti, 2 switch e un incredibile robustezza. 



Assi: 5 Pulsanti: 20 programmabili Switch: 2 
i Quanto costa: € 116,00 ■ Contatta: CH ■ Sito Internet: www.chproducts.com 



11441 

■ ■ ■ ■ 



CH Throttle QuadrantTwin Engine 

Dai potenza ai motori 

Le periferiche "serie" per simulatori | 
di volo hanno un solo nome: CH, 
un vero e proprio specialista del set- 
tore. E questo Quadrant è uno dei suoi 
gioielli di punta: un vero e proprio pannello 
di leve che sembra preso a prestito da un 747 Non a caso, le leve permet- 
tono di simulare al meglio il controllo di aerei a doppio e multi-motore. 

■ Assi: 6 ■ Pulsanti: 6 programmabili 

■ Quanto costa: € 155,00 ■ Contatta: CH ■ Sito Internet: www.chproducts.com 



Win Magazine Marzo 2007 




Giochi 



Riflettori su... I Periferiche di gioco 




LOGITECH ChillStream 

llgamepad 
che fa fresco 

Che idea: inserire un sistema di raffreddamen- 
to a ventola in un gamepad! Il ChillStream ri- 
sulta comunque maneggevole e compatto. 
Ma non gli manca nulla: oltre a tenere fresche 
le mani durante le fasi di gioco, dispone anche 
di due stick analogici e un minipad di qualità. 

■ Tasti di gioco: 8 ■ Tasti funzione: 4 ■ Stick: 2 ■ Area- 
zione: A tre velocità 

■ Quanto costa: € 39,95 ■ Contatta: Logitech 
Tel. 02 2151062 ■ Sito Internet: www.logitech.it 



Quanto costa: € 29,99 ■ Contatta: Thrustmaster 
Tel. 02 833121 Sito Internet: www.thrustmaster. com 




MAGHI DELLE ACROBAZIE AEREE 



■*■ 



THRUSTMASTER Hotas Coguar 

Sali a bordo dellF-16 

Dalla collaborazione tra la US. Air Force e Thrustmaster 
nasce un completo sistema di joystick dedicato ai simu- 
latori di volo. La costruzione è solida e i materiali di ot- 
tima qualità. Di fatto, questo sistema di controllo è 
una replica di quello di un caccia F-16 



Pulsanti di gioco: 28 ■ Connessione: USB 

■ Quanto costa: € 239,00 ■ Contatta: Thrustma- 
ster - Tel. 02 833121 ■ Sito Internet: www.thrustma- 
ster.com 



SAITEKX52 Pro Flight Control System 

Acrobazie di volo 

Il sistema X52 Pro ha un design così professio- 
nale che è quasi un peccato usarlo con un simi 
latore. Si integra con Microsoft Flight Simule 
tor, visualizzandone i dati sul display. I tanti 
pulsanti disponibili e la grande programma- 
bilità consentono di creare utili profili di gioo 

■ Display di controllo: a cristalli liquidi ■ Connessione: USB 

■ Quanto costa: € 149,00 ■ Contatta: Erogate - Tel. 02 84742243 ■ Sito 
Internet: www.saitek.com 



fefi 



SAITEKP2900 

La comodità 
prima di tutto 

Al di là del display integrato, che mostra l'auto- 
nomia delle batterie, il P2900 è wireless e ha 
un'ergonomia eccellente. A ciò si aggiunge 
una completa dotazione di controlli: sei pul- 
santi, minipad a otto vie e quattro pulsanti di 
fuoco rapido. 

■ Tasti di gioco: 6 ■ Tasti funzione: 4 ■ Stick: 2 

■ Quanto costa: € 34,99 ■ Contatta: Erogate 
Tel. 02 84742243 ■ Sito Internet: www.saitek.com 



PER I MANIACI 




GAMERACERPro 

Novelli Schumacher 

È possibile trovarla in alcune mostre, ma nelle 
case è davvero rara perché costa tanto. Ma co- 
me resistere al fascino di una poltrona "prò dri- 
ver" pronta a ospitare il volante preferito e lan- 
ciare il giocatore attraverso piste e sterrati? 

■ Quanto costa: € 349,00 ■ Contatta: Db-Line 
Tel. 0332 749000 ■ Sito Internet: www.dbline.it 




RAPT0RGamingP5 

Scatti veloci 

Se si vuole "spreme- 
re" al massimo il proprio mouse è bene dotarsi 
di uno speciale gamepad. E il P5 ha ben pochi 
rivali: è ampio e composto da un materiale che 
permette il massimo scorrimento del mouse. 

■ Quanto costa: € 1^90 ■ Contatta: Raptor-Gaming 

■ Sito Internet: www.raptor-gaming.com 




Win Magazine Marzo 2007 



HTTimMVJ 



^JL^i^SS 



Vuoi dare un tocco di colore al rompicapo più famoso 
del mondo? Sostituisci i numeri della griglia con le foto 

Il Sudoku in un 
gioco d'immagini 



• 



T^c 




Da quando il Sudoku ha fatto la sua( { 
comparsa, molti di noi non hanno 
resistito alla tentazione di cimentar- 
si nella risoluzione di questo rompicapo. 
Ma perché giocare solo con i numeri? Con 
SudokuWin, un software realizzato in esclu- 
siva per Win Magazine, possiamo rendere 
la partita più divertente sostituendo i nu- 
meri con le immagini. Se disponiamo di 
una connessione Internet possiamo cari- 
care foto sempre diverse, dobbiamo solo 
scegliere la categoria che più ci piace. E se 
ciò non bastasse, possiamo anche usare le 
nostre foto preferite. Le regole del gioco so- 
no semplici. Una griglia di 9x9 celle è sud- 
divisa in 9 quadranti di 3x3 caselle, ognu- 
na delle quali può contenere un numero 
compreso tra 1 e 9. All'inizio della partita 
alcune celle contengono già dei numeri. Per 
vincere bisogna riempire le celle vuote in 
modo tale che in ogni riga, colonna e qua- 
drante siano presenti tutti i numeri dall' 1 
al 9 senza ripetizioni. 



X V _^ 


" 


,'EEEF 
: EH 




































| 










_ J 

HMI..L 1 

Vi l . 


















à 



SudokuWin - Personalizzazione 

dalità gioco 



*" Innnnagin 



<* Immagini da internet 



Non verranno ut , :,. All'interno delle 
: classico. 



■■•:■■■:•■:•■&. '■ : : . ' .:■..■•■■ 

i ■:.!:) i ■ ., ■'..:■■■ :?:i ■.■.■..■■ 



■ 



0. 



I 



Pronti a giocare? 

Come prima cosa assicuriamoci che sul PC 

Isia installato il pacchetto Microsoft .Net Fra- 
mework 2.0 (possiamo scaricarlo dal sito 
www.microsoft.com/downloads). Decomprimiamo 
il file sudokuwin.zip in una cartella e avviamo il 
programma cliccando due volte sul file sudokuwin. 
exe. Caricata l'interfaccia principale, clicchiamo su 
Impostazioni, quindi su Continua. 



. 



SudokuWin - Personalizzazione 

5celta modalità gioco - Immagini dal 5erver 



Le immagini provenienti dal ssfy*i a categoria 

scelta, Ad esempio, scrivendo "Automobili" o "Cars" lo schema del Sudoku si 
andrà a comporre con fotografie di automobili. 

5i può scegliere tra le categorie proposte o, in alternai; : « una nuova 

parola di ricerca direttamente neh stante, 



"3 



< Indietro 



I 



1 



Immagini da Internet 

^ Dal menu a tendina Categoria scegliamo la catego- 

3 ria che più ci interessa tra qulle disponibili in elenco. 
Selezioniamo ad esempio la voce Gatti (in alternati- 
va possiamo personalizzare la ricerca cliccando sul campo e 
digitando una parola chiave) per giocare con foto di gatti. Con- 
fermiamo con Continua, quindi clicchiamo su Termina. 



Signori, si gioca! 

^ Premiamo il pulsante Nuovo Schema per avviare la 
partita e completiamo lo schema cliccando sulla ca- 
sella e scegliendo la foto da inserire (selezionando X 
possiamo cancellare una foto già aggiunta). Se non riuscia- 
mo a completare lo schema premiamo Risolvi, ma attenzio- 
ne: dovremo ricominciare la partita da capo. 



Personalizziamo il programma 

Nella schermata Scelta modalità di 
*% gioco, selezionando una delle tre opzio- 
^ ni visualizzate, possiamo scegliere di gio- 
care con numeri, immagini presenti sul disco o 
da scaricare da un server su Internet. Suppo- 
niamo di optare per la terza scelta: selezionia- 
mo la voce Immagini da Utternet e clicchia- 
mo sul pulsante Continua. 



USIAMO LE 
NOSTRE FOTO 

Se desideriamo utiliz- 
zare nel gioco imma- 
gini memorizzate sul 
disco rigido, dalla 
schermata Scelta mo- 
dalità di gioco del 
Passo 2 selezioniamo 
Immagini Locali e 
premiamo Continua. 
Indichiamo quindi la 
cartella che contiene 
le immagini (ovvia- 
mente devono essere 
almeno 9, come i nu- 
meri del Sudoku) e 
proseguiamo con 
Continua, quindi con 
Termina. 







Win Magazine Marzo 2007 



Antivirus&Sicurezza 



Software I Cain&Abel 



"VT**,H VtctQf Tracia 




Sniffa tutto... 
anche le chiavi 



Hai dimenticato la password 
\hebestta della tua casella di posta? 

In rete locale la recuperi così! 



Tempo 

30 minuti 



Difficolta 

Media 



o 




LEGGI 
ANCHE. 



Sul numero 90 di Win 
Magazine, a pagina 98, 
abbiamo pubblicato un 
articolo in cui faceva- 
mo vedere come un ma- 
lintenzionato, usando 
Cain & Abel, fosse in 
grado d'intercettare le 
nostre telefonate su In- 
ternet via VolP. Con le 
giuste precauzioni è co- 
munque possibile met- 
tersi al riparo da occhi 
indiscreti. 




Seduti davanti al PC, trascorriamo 
stancamente la giornata tra una vi- 
sita al nostro blog per vedere che 
aria tira e una configurazione del rou- 
ter nel tentativo di ottimizzare al meglio 
la nostra piccola rete locale. Quando ad 
un tratto riceviamo una richiesta dispe- 
rata d'aiuto da parte di nostra sorella: 
deve configurare il suo nuovo client di 
posta elettronica ma non ricorda più la 
password d'accesso all'account che ave- 
va memorizzato nei file di configura- 
zione del vecchio software. Da perfetti 
amministratori di rete, quali siamo, in- 
dossiamo subito i panni del supereroe 
telematico e diamo il via alle operazio- 
ni di recupero dati. 

A caccia di password 

Dopo qualche tentativo andato a 
vuoto, un vero lampo di genio ci illumi- 
na la strada verso la soluzione del caso. 
Tutti i computer collegati alla rete loca- 
le generano in continuazione un enor- 
me traffico di dati tra loro e il router: 
segnali di controllo per lo scambio 
d'informazioni tra i vari sistemi, richie- 
ste di connessione ai siti Web, ai server 
di posta remoti... A saperla cercare, in 
questa marea di bit che vanno e vengo- 
no si cela anche la famosa password 
smarrita. Per fortuna, la soluzione esi- 
ste: non dobbiamo fare altro che instal- 
lare uno sniffer di rete come Cain & 
Abel per metterci nelle condizioni di 
poter analizzare tutto il traffico che 
scorre sulla LAN. Come un perfetto 
segugio, il software inizia immediata- 
mente a spulciare tra le tante informa- 
zioni e ce le mostra ordinate e final- 
mente in forma leggibile. Bastano 
pochi secondi per rivedere il sorriso sul 
viso di nostra sorella! 



Cain&Abel I Software 



Antivirus&Sicurezza 




Un segugio al nostro servizio 

a Installiamo Cain & Abel seguendo la semplice 
éà procedura guidata: è sufficiente cliccare sempre 
™ su Next. Gli antivirus più zelanti potrebbero in- 
dicare Cain &Abel come un possibile software pericolo- 
so. Ignoriamo tranquillamente gli avvisi e terminiamo 
l'installazione cliccando su Finish. 





, ":-*v:* 



AWTMtpMfdwMfUI 

AWtrtlRill^KKUtil 

AfcF ti* [Micini pti«i 01 

WTnfMi*;«i»w3l 



Questo strumento è necessario 

a. Al termine dell'installazione probabilmente ci 
^ verrà chiesto d'installare i driver WinPcap v4.0 
^ beta2. Senza di questi, Cain &Abel non sareb- 
be in grado di raccogliere informazioni sulla nostra con- 
nessione e recuperare la password. Facciamo clic sul 
tasto Instali per procedere. 



Siamo quasi pronti 

a. Terminata l'installazione dei driver, possiamo fi- 

3nalmente avviare Cain & Abel. Dalla finestra prin- 
cipale del programma accediamo al menu Con- 
figura, spostiamoci nel tab Sniffer e selezioniamo la 
scheda di rete che utilizziamo per collegarci a Internet e 
alla rete locale. Quindi clicchiamo su OK. 




Tutti i computer della rete 

^ Dall'interfaccia principale premiamo il pulsante 

4 Start/Stop Sniffer. Clicchiamo poi col tasto de- 
stro del mouse in una zona vuota della scher- 
mata: dal menu contestuale selezioniamo Scan MAC 
Address e confermiamo con OK per avviare la scansione 
della LAN alla ricerca degli indirizzi IP 



Oual è il tuo indirizzo? 

^ Se non riusciamo ad individuare l'IP di nostra 

5 sorella, spostiamoci sul suo computer e, dal me- 
nu Start/Esegui, eseguiamo il comando and. Nel- 
la schermata che appare digitiamo ipconfig /ali e pren- 
diamo nota dell'indirizzo di rete che appare in corri- 
spondenza della voce Indirizzo IP. 



T re, due, uno... si par te! 

A Torniamo in Cain & Abel, clicchiamo il pulsante 

6APR e spostiamoci nella sezione Sniffer e apria- 
mo il tab APR. Selezioniamo la voce APR a si- 
nistra, clicchiamo in una zona vuota dell'area Configu- 
ration/Routed Packets e premiamo il pulsante Add to 
list nella barra degli strumenti (quello a forma di +). 



=EQS32S39 



_£, APR-DNS 
m APR-SSH-l 
^ APR-HTTP5 
3$ APR-RDP (C 



. - ■ ■ . ' ;ght list in both 

'.:.'.. .. ■■■■■.: .-.: . i ar since your 

■• ■ ■--•■ ■ ■ : ■'■■.■'■'■ ' ; ; ■ - ■■,■■: 

ali other hosts on your LAN. 



IP address 


MAC | Hosfname 


IP address 


MAC | Hostname 


1721601 
171WOT 

172. HAI 

miùùs 

172. MAI 
172.PÌW 


000F23EC7420 
< 87724322 
. E6SFD35C 
. HA84E9C8 
001 3D48D 4394 
3 .'.:SABB95A2 
8770F718 


172X0" 
172.1» IO 

172. 
T72.rtOI 


000EAGA44A9G 

OOOD 87511 F05 

;8770F718 

::&ABB95A2 




172.1W» 

172. 
T72.1404 


001 3D48D 4394 
4A34E9C8 
t"63FD35C 

OOOD 87724322 


1721*0* 

172. 
172.140" 


E60DF20O 

87511F05 

: A6A44À96 


«'■ ~ 




> 



Cancel 



File View Configure Tools Help 












-i m & »*„ Ir s Tf 'è 


1 1 13 m m 


f> M (« 


^ e ■?- i ^ 


® §* 


1 il 




_$ Protected Storage | -£ Network \£j Sn 




| *$ LSA Secrets 


|i/ Cracker 


j jj Traceroute | 


CCDU | fl 


■ ' - 














f\ Passwords 
% FTP (0) 

3 HTTP ( 3 ) 

J IMAP (0) 

•f SME (4) 

M Telnet (0) 
S VNC (0) 
m TDS (0) 
^5 SMTP (1) 
?J NNTP (0) 

DCE/RPC (0) 
FJ MSKerbS-PreAuth (0) 

=dius-Keys (0) 
E Radius-Users (0) 
$g KQ (0) 


Tinnestannp 


POP3 server 


Client 


Usernanne 


■■ '.■• 


AuthType 


23/01/2007-16:23 
23/01/2007- 16:28 
23/01/2007-16:33 
23/01/2007-16:38 
23/01/2007- 16:44 
23/01/2007- 16:49 


20 
29 
36 
47 
49 
10 
10 


151 4 '&■&* 
151A.TH ITI 
IE3XOUH 
151 4 Sc-ff 1 " 
151 * ia .lì 
151 i cti rw 


I72.K-B1 
172. M hi 

172.H H 
172. |*M 
172. HAI 
172. Hi* 

i^MII 

172. 1LM 


lfilizzola@e 
IFilizzola@r 
Ifilizzolaiaif 
Ifilizzoladte 


pmi 


ClearText 


ClearText 


ClearText 
ClearText 


IflIlZZjlilT 

Ifilizzola©"; . 

■ -.'..■ 

lfHizzola@f. . 


ClearText 
ClearText 


ClearText 


23/01/2007-16:54 


20 


ClearText 













































Mettiamoci in ascolto sulla rete locale 

a Apparirà a video la schermata NewARP Poison Routing. Nella sezione di si- 
^ nistra scorriamo l'elenco degli indirizzi IP trovati e selezioniamo quello del PC 
* di nostra sorella nel campo IP address. Nella sezione di destra, invece, sce- 
gliamo quello del nostro router individuandolo, ancora una volta, dall'elenco IP ad- 
dress. Quindi clicchiamo su OK per procedere. 



Sniffo tutta la LAN alla ricerca della password 

a A questo punto, chiediamo a nostra sorella di scaricare normalmente la po- 

8 sta con il suo client predefinito. Dal canto nostro, rimaniamo nella sezione 
Sniffer di Cain & Abel e apriamo la scheda Password. Nella colonna di sini- 
stra individuiamo la voce POP3. Selezioniamola e, come per incanto, la password di 
nostra sorella sarà finalmente visibile! 



Win Magazine Marzo 2007 



€^ Antivirus&Sicurezza 



Virus del mese I Win32/Bagle 



Guerra aperta 
agli antivirus 

L'antivirus non funziona, il firewall è bloccato e il computer 
non si riavvia in modalità provvisoria? Forse è colpa di Bagle 



lo strumento di rimozione The 
Avenger sono presenti nella 
sezione Antivirus&Sicurezia. 
Nella stessa sezione trovi 



virus del mese già pubblicati 



La lotta contro le nuove mi- 
nacce telematiche non co- 
nosce tregua. Il 2007, in- 
fatti, si apre con il ritorno del 
worm Bagle, apparso per la pri- 
ma volta tre anni fa. Il virus al- 
lora si era diffuso rapidamen- 
te veicolandosi attraverso file 
ZIP, camuffato da screensaver 
e file eseguibile che, una volta 
avviati, disabilitavano i pro- 
grammi di sicurezza. Adesso 
Bagle è ritornato alle cronache 
con una variante che utilizza 
tecniche dei rootkit per diffon- 
dersi, ma lasciando invariato 
il suo comportamento che con- 
siste nel disattivare antivirus, 
firewall e antispyware. 

Funzionamento 
e caratteristiche 

Bagle appartiene alla categoria 
dei virus polimorfi, in grado cioè 
di modificare il proprio codice ad 
ogni infezione per renderne più 



difficile il riconoscimento da 
parte degli antivirus. Classifi- 
cato come trojan. downloader, 
dopo aver infettato un compu- 
ter provvede a scaricare un altro 
codice nocivo da Internet. Do- 
podiché inizia a propagarsi via 
e-mail allegando file compres- 
si dal nome variabile, come ad 
esempio new_pricel2-Dec-2006 
oppure sui canali di Peer to Peer 
(P2P) . Quando il file in allegato 
al messaggio di posta elettroni- 
ca corrotto viene aperto, il vi- 
rus installa nel PC vittima i file 
hldnr.exe e wintems.exe all'in- 
terno della cartella di sistema 
C:\Windows\system32. Il primo 
funge da "hijacker" ed è in gra- 
do di prendere il controllo del 
browser modificandone la pagina 
iniziale e indirizzando così l'u- 
tente verso siti indesiderati. Al 
secondo file malevole è asse- 
gnato il compito di scaricare dal- 
la Rete un terzo codice danno- 



IDENTITÀ DEL VIRUS 

Le principali caratteristiche tecniche del worm Win32/Bagle 



W±n32/Bagle 
M^3j 1 gennaio 2007 

Iboee-, ttLtglitìd&r o Beagle 



LlìiJwe» rfe^ : SomóBciuta 
Sterni ttiwrti WniawB WME/WT/ 
2000/IP/Server 2003 

Medio/ Alta 
Alti 

Mi*m Alta 

Virus p-alircorf a. attore* 
i software di sicurezza a disabilita 





4 


m—— ■— Vtìn32Bagle 

27 fefcftralo 2007 

■ 1 .„-'*- ■ h ■ 



so, individuato con il nome hi- 
dr.exe, che si occuperà di disat- 
tivare antivirus, firewall e altri 
programmi di sicurezza instal- 
lati nel sistema. Attraverso un 



falso driver m_hook.sys, realiz- 
zato con tecniche di sviluppo 
tipiche dei rootkit che lo ren- 
dono completamente invisibi- 
le a qualsiasi software di con- 



SNIDIAMO IL VIRUS CHE SI E INTRUFOLATO NEL NOSTRO HARD DISK 



&! 



r'tv_a.'_m i m tni 



/ Ml^ rt Hl ** ^FlIwWÌ."" 









1 Scompattiamo l'archivio gmer.zip in una cartella 
dell'hard disk ed eseguiamo il file gmer.exe. Nel- 
l'interfaccia principale apriamo il tab Rootkit, control- 
liamo che tutte le opzioni presenti siano attive e av- 
viamo la scansione del sistema cliccando su Scan. 




-,-■'■ ....,..; 

:,-.i=i .H.-.-vi"' ,!7V...;ìiI! ■..-**- :-. I ■ 1 ' ì V^t ' 

■■'■ --*,.,,-►; ,||. •.;.*. 4:. VÌ Ji.ir.ii 1 

4 0<*< Lj lci\S*IIK]lll'i«IWO*».M:ElDK*] ' 

ci ^w ay an wU/ftiBft «rriii'tfmall'iwiw 

= :-.^rt T ^Éi;;*]^otùfi ■ . -■ - ■ . t - j i [-■-*■-". 



iVrgy^^J -_ ■■ '! ?*J^g*'^jt 



«Kjl rUHrEU •■■ 




2 Al termine, premiamo Copy, apriamo il Blocco 
Note di Windows e incolliamo {Ctrl+V) il risulta- 
to della scansione. Controlliamo quindi se nell'elen- 
co sono presenti i file hldrrr.exe, wintems.exe, 
hidr.exe e il driver m_hook.sys. 



3 Avviamo il task manager di Windows (premiamo 
Ctrl+Alt+Canc) e verifichiamo se nei processi at- 
tivi è in esecuzione il file hldrrr.exe. In questo caso, 
possiamo rimuovere del virus seguendo le opera- 
zioni descritte nel box della pagina seguente. 



Win Magazine Marzo 2007 



Win32/Bagle I Virus del mese 



Antivirus&Sicurezza i^ 



trollo, cerca quindi di ottenere 
l'accesso al kernel di Windows, 
cioè direttamente al suo codi- 
ce sorgente in modo da inter- 
porsi tra il sistema operativo e 
qualsiasi altro software allo sco- 
po di prenderne il controllo. 



Il sistema 
diventa ingestibile 

Il worm inizia, così, la sua atti- 
vità dannosa: come prima cosa, 
disattiva i processi dei software 
di sicurezza, impedendone l'u- 
tilizzo o la reinstallazione. Alte- 



ra quindi il funzionamento dei 
programmi di pulizia e diagno- 
stica e modifica il file host di Win- 
dows (quello che gestisce la con- 
nessione a Internet), bloccando 
l'accesso a siti che forniscono 
assistenza on-line o dai quali sca- 



ricare tool di rimozione. Infine, 
elimina alcune chiavi e sotto chia- 
vi dal registro di sistema per im- 
pedirne l'avvio in modalità prov- 
visoria e ne crea di sue per ga- 
rantirsi l'esecuzione ogni volta 
che si accende il PC. 



Il tool per ripulire il sistema da Bagle 

Bastano cinque passi per rimuovere definitivamente il virus ed ogni sua traccia dal nostro computer. 



1 Disabilitiamo il Ripristino 
configurazione di sistema 

Quando una macchina è stata infettata da un virus, 
un worm o un trojan, è possibile che la funzionalità 
di Ripristino configurazione di sistema crei una copia 
di backup di tali codici nocivi sul PC riportandoli in vi- 



Aggiornamenti automatici Connessione remota 

Generale Nome computer Hardware Avanzate 

Ripristino di sistema 

\: :.: •.: -.'.:,.:'■:.■ - . ■■■. '■■ r ; 

2* modifiche e : N computer. 

[2] Disattiva Rip 

impostazioni unità 

nare l'u irta quind 



Unità 

_JDISC0C(C:) 
—JDiscoD (D:) 
-JDiscoE (E:) 



Disattivata 
Disattivata 

- '■■ 



Annulla | | Applica 



ta anche dopo la loro rimozione. Prima di procedere 
alle operazioni di bonifica è opportuno disattivare 
questo strumento. Dal menu Start/ Impostazio- 
ni/Pannello di controllo clicchiamo due volte sull'i- 
cona Sistema e, nella finestra che si apre, spostiamoci 
sul tab Ripristino configurazione di sistema. Spun- 
tiamo Disattiva Ripristino configurazione di siste- 
ma dando conferma all'azione con Applica. Tenia- 
mo conto, però, che tale operazione cancellerà i pun- 
ti di ripristino creati fino a quel momento. 

2 Lo strumento indispensabile 
per la rimozione del virus 

Poiché Bagle non permette l'utilizzo dei normali si- 
stemi di rimozione, dobbiamo avvalerci di uno strumento 
che ci permetta di bypassare il problema come The Aven- 
ger. Prima di utilizzarlo, però, dobbiamo creare uno 
script in grado di farlo funzionare al meglio. Spostiamoci 
nella cartella in cui c'è l'eseguibile di The Avenger e creia- 
mo con il Blocco Note un file testuale con un nome a 
nostra scelta (ad esempio scripttxt): per farlo, sele- 
zioniamo Documento di testo dal menu File/Nuovo 
e inseriamo le seguenti informazioni: 

Files to delete: 



%SystemDrive%:\Documents and Settings\[Utente 
corrente]\Dati applicazioni\hidires\m_hook.sys 
%SystemDrive%:\Documents and Settings\[Utente 
corrente]\Dati applicazioni\hidires\hidr. exe 
%SystemDrive%\WlNDOW$teystem32\wintems.exe 
%SystemDrive%:\WlNDOWS\system32\hldrrr.exe 
folders to delete: 

%SystemDrive%:\Documents and Settings\[Utente 
corrente]\Dati applicazioni\hidires 
%SystemDrive%:\WINDOW&exefld 

registry keys to delete: 

HKLM\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\m_hook 
HKLM\SYSTEM\CurrentControlSet\Enum\Root\ 
LEGACY_M_HOOK 

registry values to delete: 

HKLM\Software\Microsoft\Windows\Current 
Version\Run | hldrrr 

Facciamo attenzione a non dimenticare di sostituire 
la voce %SystemDrive% con la lettera dell'unità otti- 
ca corrispondente all'hard disk su cui è installato il si- 
stema operativo (di solito C: ) e [Utente corrente] con 
il nome dell'account con il quale accediamo a Windows. 
Quindi salviamo il file e chiudiamo il Blocco Note. 

3 Inizia la battuta di caccia: 
non si fanno prigionieri 

Eseguiamo il file avenger.exe e confermiamo con 
O/C Nella schermata principale selezioniamo Load 



Script IHc tu txeaitx 
S t ami ir.clpl litim file: 



r l t«d icipl Inm In 



Jj 



Ti* AvrurjKr 
Vcranjn 1 



script from file, clicchiamo sull'icona a forma di car- 
tellina e scegliamo il percorso dove abbiamo salva- 
to lo script precedentemente creato: selezioniamo- 



lo e confermiamo con Apri. Avviamo quindi la scan- 
sione del sistema premendo il tasto raffigurante un 
semaforo e attendiamo che il programma faccia il 
suo lavoro. Al termine della scansione, The Avenger 
ci avviserà che per completare l'operazione di puli- 
tura sarà necessario riavviate il PC. 

4 Completiamo con cura 
la pulizia del sistema 

Al riavvio verrà mostrato il log delle operazioni ef- 
fettuate da The Avenger. Completiamo la pulizia 
eliminando dal registro di sistema le voci create 
da Bagle. Avviamo l'editor del registro scrivendo il 
comando regedit da Start/Esegui e cerchiamo la 
chiave: HKEY_CURRENT_USER\Software\ 
/v\icrosoft\Windows\CurrentVersion\Run. Nella 
finestra di destra cerchiamo le voci hldrrr, 
drvsyskit e german.exe ed eliminiamole cliccan- 
doci sopra con il tasto destro e selezionando Eli- 
mina. Spostiamoci sulla finestra di sinistra, cer- 
chiamo le chiavi: HKEY_CURRENT_USER\ 
Sofiware\DateTime4 e HKEY_CURRENT_USER\ 
SoftwareXFirstRRRun ed eliminiamole. 

5 Siamo pronti per riattivare 
la modalità provvisoria 

Andiamo su Start/Esegui, scriviamo SERVICESMSC 
e attiviamo, se necessario, i seguenti servizi: Avvi- 
si, Centro sicurezza PC, Aggiornamenti auto- 
matici, Connessioni di rete, Zero Configuration 
reti senza fili e Windows Firewall /Condivisione 
connessione Internet (ICS). Basta cliccarci sopra 
col tasto destro del mouse e selezionare Proprietà. 
Dalla nuova schermata, nel tab Generale, sele- 
zioniamo la modalità Automatica nel menu a ten- 
dina Tipo di avvio, clicchiamo su Avvia e confer- 
miamo con Applica. Riabilitiamo quindi la Moda- 
lità provvisoria, operazione che può essere effet- 
tata unicamente scaricando il file SafeBootzip 
dall'indirizzo Web www.megalab.it/include/ 
download.php?id=349. Scompattiamo l'archivio in 
una cartella ed eseguiamo il file SafeBootreg, 
dando conferma alla sua installazione nella scher- 
mata che apparirà a video. Infine, riattiviamo il Ri- 
pristino configurazione di sistema e reinstalliamo, 
eventualmente i software di sicurezza preferiti. 



Win Magazine Marzo 2007 



Office 



Software I Creative Commons 



L'autore furbo 
abbraccia il CC 



Guida 

Crtallw te«ifni}ns.5t*(«l!> 



t IfeW 




joj 



m 



Wm 



screative 
mmons 



^Sb»"** 3 



= z=:=-— 



to Cweft * E Cerfimaro. 




Pubblica i documenti sotto licenza 
Creative Commons per tutelare 
i tuoi diritti e diventare famoso 



Tempo 

10 minuti 



Difficolta 

Bassa 



O 



CO 

QUANTO COSTA: 

Il Creative Commons 
Add-in for Microsoft 
è gratuito 

IL SITO UFFICIALE: 

www.microsoft.com 



TESTI E LICENZE 
SUL WEB 

Per applicare le licenze 
Creative Commons 
possiamo utilizzare il 
servizio on-line Docly 
(http://docly.com). 
Una volta scritto un 
documento col word 
processor presente sul 
sito, l'autore può ren- 
derlo disponibile alla 
comunità Web. Quello 
che distingue Docly da 
servizi simili (come 
Writely) è che per ogni 
documento l'autore 
può decidere subito la 
licenza da applicare. 
Inoltre il file riporta un 
numero identificativo 
inserito a fondo pagi- 
na assieme al tipo di 
copyright scelto. 



Se ci piace scrivere e siamo assidui 
frequentatori di Internet, ci sarà ca- 
pitato di "postare", cioè inserire su 
un sito e condividere con altri utenti, un 
documento creato da noi con uno dei pro- 
grammi della suite Office (ad esempio un 
testo, una presentazione, un foglio di cal- 
colo ecc). Ovviamente nessuno di noi de- 
sidera che il proprio racconto inserito su 
un sito specializzato finisca in qualche 
antologia in vendita in libreria e per giun- 
ta stravolto nel testo e nel contenuto. 

Copiatelo pure, ma è mio! 

Per evitare ciò fortunatamente esiste un ri- 
medio che prende il nome di Creative 
Commons. Si tratta di una licenza rico- 
nosciuta ormai in molti Paesi che con- 
sente all'autore di pubblicare sul Web le pro- 
prie opere rinunciando all' esercizio esclu- 
sivo di alcuni diritti. Sotto queste condi- 
zioni chiunque potrà copiare o distribui- 
re un documento protetto a patto di ri- 
conoscere sempre la paternità dell'auto- 
re. A tal proposito, Microsoft ha messo a 
disposizione sul proprio sito un add-in 
per integrare nei documenti prodotti con 
Office la licenza Creative Commons pre- 
ferita. Grazie a questo componente cia- 
scuno di noi può creare i propri docu- 
menti tutelandoli in modo chiaro e privo 
di fraintendimenti, rendendo cioè espli- 
cita l'intenzione di distribuire racconti, 
poesie, scritti e quant' altro, ma deciden- 
do caso per caso se consentirne la modi- 
fica o la vendita. La procedura è meno 
complessa di quanto si pensi: non dovre- 
mo fare altro che scaricare ed installare il 
componente Creative Commons di Mi- 
crosoft e attivare la procedura che ci con- 
sentirà di contrassegnare il documento 
Word, PowerPoint o Excel con la licenza 
che abbiamo scelto. 



Creative Commons I Software 



Office 




;earch | AH Downloads 



w | Jcreative connnnons 



Results for - "creative commons" 



': Aqain 



lanquaqe : English 



loper lools 

less Solutions 



load Categorie^ 



Brief Description 

This add-in enables yo 
mto Word, Pof 

On This Page 

4, Quick Details 

4. Addi 









1 results round; results 1-1 shown. 

Title Release Date 

Office Add-in: Creative Commons Add-in for Microsoft 7/11/2006 #178 



FÉ 



■■■■MIJMMIMJ 



File Modifica -feriti Strumenti ? 

'.•.'.•:.■.■• : '. - ;■:;■'..-. :■:■■: . : : i:'.i 

* C MicrosoftDom l°ad Center 5earch Results 9f * D * Pagina ~ 51 



wnloads 
Download Categorie: 

Garnes 
DirectX 
Internet 

.■.■■: 

n% Media 

Home & Office 
Mobile Devices 
Mac & Other Platfornns 

ti Tools 
Developrnent Resources 
Download Resources 



Title Release Date 

■ NET Framework Version 2.0 Redistributable Package 3/22/2006 #4 

fx86ì 

i- "i i - fJbT ' \ l 

.::::.:■ -. :,-.::.'!:•■. :,f: .^:j!;:.-! 

■ ■.:, ■ ^ .::■■■■; 

ork v2.0. 






NET Framework Version 1.1 Redistributable Package 

The .NET Fi ible package 

srything you need to run applicatici 



/29/2006 #6 



using the .NET Framei 

Microsoft .NET Framework 3.0 Redistributable Package 11/21/2006 #18 

The Microsoft© : istributable 

il i ii' ■ i"|-t i! 



Procuriamoci r add-in per Office 

^ Per scaricare il componente aggiuntivo di Creative Commons andiamo sul 
*| sito www.microsoft.com/downloads, digitiamo creative commons nel 
box di ricerca in alto e premiamo Go. Clicchiamo sul link Office Add-in: Crea- 
tive Commons Add-in for Microsoft Office, quindi su Download per avviare il 
download del componente. 



Un componente essenziale 



a Nel sistema deve essere installato il Microsoft Net Framework. Se così non 
^ fosse, ritorniamo sul sito Microsoft effettuiamo una ricerca con microsoft 
net framework e clicchiamo sul link.NET FrameworkVersion 1.1 Re- 
distributable Package. Procediamo quindi al download ed all'installazione del 
pacchetto. 



— — 



■ minore Add >i Mi* rosoli 
Agreement 

MICROSOFT SOFTWARE LICENSE TERHS 
CREATIVE COMMONS ADD-IN FOR 
MICROSOP 




Voi ni ■ •■■::■ fi ,.'oui jysii •■ : i th« cor li; i irati -i 

Ci 5' .Or Mrid- 'O Irirrbll 6 jM'iIIii "ddillloi 

i ilici :ii Unii.:; >o 5' ; e,i-ci Llicl 1 e io ie ■ 31I 
11.:" 01 IJ- 1 ,'Qi' plat. u. manuali" 15 aiilaui 




Le licenze Crea 

;ano Fioccc 

? al tool gì 

rd, Excel 

Office la licenze 

Le applicazioni i 
la proci ulti 

propri;:; fi : 

PowerPoint^, ( 

Hijmor 

nel 2001 per '• 

prudenza 

\ . iy e uno di 

Lessig ha di chi ; 

nuìo magc 

'■--■;.:•■: 



m» 



£& 



Choose license type. 

• Creative Ce 






Installiamo i Creative Commons 

a Installiamo adesso l'add-in Creative Commons cliccando due volte sul 

3 file ccsetup.exe che abbiamo scaricato. Quando compare la schermata 
dell'add-in mettiamo un segno di spunta su / accept theTerms ofthe U- 
cense Agreement e clicchiamo su Instali Al termine dell'installazione riavviamo 
il computer cliccando su Yes. 



La scelta della licenza 

Colleghiamoci ad Internet, apriamo uno degli applicativi della suite Mi- 
M, crosoft Office, ad esempio Word, andiamo nel menu File e selezionia- 
mo Creative Commons. La finestra che si apre elenca i vari tipi di licen- 
ze disponibili: selezioniamo la voce Creative Commons e andiamo avanti clic- 
cando sul pulsante Next. 



£§& 



Lr licenza 

* Giuliano F 

tùasm &t io 
& Wùrt. £ 

OffiCS iélK 

- .iì : ■■ ,-i. 
\s predimi 
proprio M:l 
PowerPoln 
:ì: ) ; i^-1 
noi 20B1 | 
Oiun'àpruda 
iO'Ufrly ui 

ccntmvto j 

iXItCr* pui «jtfjTttlrflirtr'j^ffT gif aùitn 



^^SI^USS^SrTfiorm astia ucanra Lummpj? Ctasbun tu 



«le $t> uf#r>f\ 



stima rito per 
futilità dN 
Jioft Office 
tefettnrf, la 
nont£, n&ò 
-i fwoftft * 
\n\attm and 



ili", 1 ,1 il 



: Mf» 



■ .1 ' ' " * 






"Riis wo* n hcmHKd EiiadCr p {.radlwr CqrartBFlS flB^^rt-lfcBCai 






di rt^-vo 1 . Qc«i « PLiwrpDinl (Wtonnu ridare ttì>? iw toh eie imi óropi) dOCafimiit) 
Qffiù» l* Hcatua Cicaf/vn Cvm,wn$ ftfvfcrita. a fuiatw tei propria \avatù 



■ Microsoft once*, v-iri- nni.ì- T..jfttù m 
j oxiJultviU: ;;?■■.■,<»-.■'.■ • Ma iiv.ihju AM .<,:;:. i intremsrilarB J0as8bitt <M 
:-;•;-. Itftmw por gn UEcmu dn utN^ano «Mcroult Office Word Mrcrosoft Oftiw 

PowerPoint Microsoft G^t Enwl" :■■ ^^ _^_ Vj 



Autorizzazioni e condizioni d'uso 

^ Nella finestra successiva definiamo la gestione del documento. Sele- 

5zionando l'opzione No per entrambe le domande visualizzate decidia- 
mo che il documento non può essere commercializzato o modificato. Dal 
menu Jurisdiction ofyour license scegliamo il Paese (nel nostro caso Italy) alle cui 
leggi deve essere assoggettata la licenza. Infine clicchiamo su Finish. 



Il documento é "marchiato" 

a All'interno del documento originale appare un link che riconduce al si- 

6to Internet della licenza Creative Commons, l'indicazione della tipolo- 
gia di tutela e l'apposito logo. Una volta fatto questo, possiamo distri- 
buire il nostro documento in Rete sicuri di averlo protetto con la licenza che ab- 
biamo scelto. 



Win Magazine Marzo 2007 




Reti informatiche e Internet Explorer 6 



Nelle prossime pagine l'inserto 
da staccare e conservare ►►» 



In questo numero 



INTERNET PRIMI PASSI 

Presentato a puntate e realizzato con un linguaggio semplice e comprensibile anche ai non addetti ai lavori, questo corso dimo- 
stra di essere un valido supporto per chi muove i suoi primi passi nell'affascinante mondo dei computer, fatto di bit, informa- 
zioni digitali e multimedialità. 

Continua il nostro viaggio alla scoperta di tutte le principali funzioni dell'interfaccia grafica e degli strumenti principali di 
Outlook Express. Impareremo, inoltre, ad utilizzare la guida in linea e a ricevere, inviare e rispondere ai messaggi di posta elettro- 
nica che arrivano nella nostra casella e-mail. 

Le procedure mostrate nel seguito della guida si riferiscono a sistemi su cui è installato Windows XP con Service Pack 1. Ciò non 
toglie che, a parte qualche piccola differenza, tutti i concetti esposti possano essere applicati anche ad altre versioni delle varie 
applicazioni prese in esame. 

Non perdiamo altro tempo. Continuiamo questo lungo viaggio alla scoperta di Internet e di tutti i suoi aspetti più nascosti. 



GUIDA ALLA LETTURA 



E»- 



Propone una serie di azioni utili 

per mettere subito in pratica 

l'operazione descritta 




INTRODUZIONE 



Descrive la funzione svolta 

dal comando o dalla procedura trattati 

nel paragrafo, spiegandone 

la terminologia associata e indicando 

in quali situazioni e con quali 

obiettivi utilizzarli 



EEMS3S3- 



Si tratta di indicazioni necessarie 

per svolgere ogni operazione senza 

incorrere in spiacevoli inconvenienti 

o ottenere risultati inattesi 



ESUMO- 



Descrive, in forma generale, 

i passi da seguire per compiere 

una qualche operazione 



Conclude ogni singola 

lezione della guida. Introdotta 

da una semplice descrizione 

dell'attività da eseguire, propone 

una serie di passi strettamente 

correlati agli argomenti trattati 






Vtsualiizare l'Assistente Office, 

Se necessarro, fanfare Microsoft Word o urtati™ applicazione ed attivate l'attutente; poi nasconderlo, 

1 Fai clic sulEo «rumenta Q Guida in linea Mitrofoft nòrtrè_appktaik>fì* nella barra Standard. 

Sr attivo l'AiùHvnti:- Office con il retalo fumetto. 



"U 



Domande all'assistente 



■ F. passibile porre domande! alJ'sis&isienie con ì.i Stessj [arnica wi* ritta in Ricerca libera. Non ci sono vantaggi ,id usa- 
ne P'rt&sralente rispetto all'uso di Riccua liberii. L'unico vantaggio dèU'asa&ten te b rappnv.'iitalu-dai siir>i suggerimenti. 



disponitele sulla band 



È anche possibile ridune a icona le finestre facendo die sullo strumento 
degli strumenti Avvio veloce 

10 Procedura 

1 Avviare ("applicazione Office desiderata. 

2 Selezionare lo strumento O GuMa in litica Microsoft nome, applicano^ nella barra degli strumenti Standard. 

3 Dìgjlaie irt domanda desiderata nello spatio del rumeno destinato allo scopo 

4 Selezionare il pulsante Cina 

5 Selezionare nell'elenco degli argomenti proposti creilo considerato ptù affine alla domanda posta. 

Q Attivila 

Trovare risposta ponendo una domanda all'Assistente Office. 
Attivare l'Assistente Office, se necessario, 

1 Fai di e nella finestra dell Assistente Office 

Si presento il fumetto dev'assistente Office. 

2 Scrivi Come posso stampare un documento? come domanda desiderata, 
ti testo è vauolizzoto nella casella di lena del fumetto. 

3 Fai clic su Certa 

ir apre un elenca di argomenti guida concimi. 



9 



A Fai clic sull'argomento Stampa di un d 

St presenta {iltfl finestra ùinìenenle i'nrgvmiww gukfa setezrórtofo. 

Chiudere la finestra della Guida con un clic sul pulsante Chiudi, all'estrema destra In alto nella Finestra, Chiudere l'ap- 
plicazione Office attiva con il pulsante Chiudi, all'estrema destra in alte nella finestra dell'applicazióne. 



Consolidare le conoscenze utilizzando la Guida in linea di Windows XP. 

1 Aprire te Guida di Windows XP 

2 Trovare l'argomento erte tratta ia stampa di un documento. 

3 Attivare il pulsante Indice. 

h Usare la finestra Indite per trovare l'argomento che tratta l'eliminazione di un file e di una cartella. 



19 



Hai perso un numero del corso Internet primi passi? Richiedi l'arretrato a servizioarretrati@edmaster.it 



o 



o 



o 



§ Procedura 

1 Attivare la connessione a Internet e avviare Outlook Express. 

2 Selezionare dall'elenco cartelle quella desiderata. 

3 Ripristinare il riquadro Outlook Express selezionando l'omonima cartella nell'elenco cartelle. 

4 Eseguire un'attività selezionando un collegamento ipertestuale disponibile nel riquadro Outlook Express. 

Attività 

Utilizzare la finestra Outlook Express. 

Collegarsi a Internet e avviare Outlook Express. 

1 Fai clic sulla cartella \Q\ Posta eliminata. 

// contenuto della cartella selezionata è visualizzato nel riquadro di destra. 

2 Fai clic su [3] Outlook Express per ripristinare il riquadro Outlook Express. 

Si ripristina la visualizzazione di Outlook Express nel riquadro di destra. 

3 Fai clic su Leggi posta nel riquadro Outlook Express. 

Si esegue l'attività e il riquadro di destra cambia in accordo con la scelta effettuata. 







Notare che viene aperta la cartella Posta in arrivo. Il riquadro di destra per questa cartella mostra nella parte 
superiore l'elenco dei messaggi e nella parte inferiore il contenuto del messaggio selezionato. 
Posizionare il puntatore del mouse sul bordo di separazione tra i due riquadri fino a quando il puntatore del mou- 
se cambia in doppia freccia verticale. Trascinare il bordo verso l'alto per aumentare la dimensione del riquadro di 
anteprima e successivamente ripristinare la dimensione originale. Trascinando, tenere premuto il pulsante sinistro 
del mouse. 

Le impostazioni del Layout finestra 

■ La finestra dell'applicazione Outlook Express è personalizzabile. Utilizzando la finestra di dialogo Proprietà - 
Layout finestra si possono nascondere o mostrare alcuni componenti della finestra stessa. Implicitamente la barra 
Cartelle viene mostrata sotto alla barra degli strumenti e l'elenco delle cartelle viene mostrato nel riquadro di sini- 
stra in alto. Sotto all'elenco delle cartelle trova posto 
il riquadro dedicato all'elenco dei contatti. La barra 
Cartelle, l'elenco delle cartelle e il riquadro dei con- 
tatti possono essere nascosti per incrementare lo 
spazio a disposizione del riquadro Outlook Express, 
destinato all'elenco e all'anteprima dei messaggi. 
Con questi componenti nascosti si possono utilizza- 
re i menu di Outlook Express per selezionare le car- 
telle, la rubrica e gestire i contatti. Implicitamente la 
finestra dell'applicazione Outlook Express mostra 
anche la barra degli strumenti, nella parte alta della 
finestra, e la barra di stato nella parte bassa della 
finestra stessa. Se si necessita di un'area maggiore 
per la visualizzazione delle informazioni e non si fa 
riferimento ai contenuti della barra di stato, que- 
st'ultima può essere nascosta. 



■ Proprietà - Layout finestra 



Layout 
Generale 



\i 



Inoltre, per lo stesso motivo, si può nascondere 
anche la barra degli strumenti se si preferisce l'utiliz- 
zo dei menu. Se si utilizza la barra dei menu e si desi- 
dera fruire di tutto lo spazio possibile per visualizza- 
re le informazioni, si possono nascondere le etichet- 
te degli strumenti disponibili sulla barra degli stru- 



JLÌ2<] 



È possibile visualizzare o nascondere elementi di Outlook 
Express in base alle proprie esigenze. Selezionare le 
caselle di controllo relative ai componenti desiderati. 



W [Contatti !" Barra di Outlook l~~ Barra visualizzazioni 

R Barra cartelle R Bara di stato 

W Elenco cartelle R Barra degli strumenti 

Personalizza barra... 
Riquadro di anteprima - 



=| Il riquadro di anteprima consente di visualizzare rapidamente 
un messaggio senza aprirlo in un'altra finestra. 

W Visualizza riquadro di anteprima 

(* Sotto i messaggi C Di lato ai messaggi 

W Visualizza intestazione riquadro di anteprima 



La finestra di dialogo Proprietà - Layout finestra 




Win Magazine 71 



Outlook 
Express 



menti, in modo da ridurne la dimensione. Dopo un certo tempo l'utente si renderà conto che non è necessario visua- 
lizzare le etichette degli strumenti. Con l'incremento dell'elenco messaggi si potrebbe desiderare di nascondere il 
riquadro di anteprima per assegnare un'area maggiore alla visualizzazione dell'elenco stesso. Il riquadro di antepri- 
ma può essere nascosto e mostrato in qualsiasi momento. Per leggere un messaggio e-mail senza il riquadro di ante- 
prima è necessario fare doppio clic sull'intestazione del messaggio per aprirlo nella sua propria finestra. Se si desi- 
dera, si può cambiare la posizione al riquadro di anteprima. Per impostazione predefinita l'applicazione Outlook 
Express utilizza la suddivisione orizzontale per la visualizzazione dell'elenco messaggi e del riquadro di anteprima. 
Inoltre l'elenco messaggi viene visualizzato nella parte superiore della finestra Outlook Express mentre il riquadro di 
anteprima viene visualizzato nella parte inferiore della stessa finestra. La finestra di dialogo Proprietà - Layout fine- 
stra consente di suddividere l'area verticalmente e posizionare il riquadro di anteprima alla destra dell'elenco mes- 
saggi. Il solo componente che non viene implicitamente visualizzato è la Barra di Outlook. Questo componente è 
un riquadro contenente icone, di grande formato, utilizzate per accedere alle varie cartelle. 

@) Attenzione 

Volendo personalizzare la visualizzazione della barra degli strumenti, tool inclusi, selezionare il pulsante Perso- 
nalizza barra disponibile nella scheda Generale della finestra di dialogo Proprietà - Layout finestra o estrarre il 
menu contestuale della barra stessa e scegliere Personalizza... 



o 



> Procedura 

1 Selezionare il menu Visualizza. 

2 Selezionare il comando Layout... 

3 Selezionare o deselezionare i componenti che si desiderano mostrare o nascondere nell'area Generale. 

4 Selezionare o deselezionare le opzioni dell'area Riquadro di anteprima. 

5 Continuare la selezione delle opzioni come desiderato. 

6 Selezionare il pulsante Personalizza barra... 

7 Selezionare l'elenco della casella Opzioni testo. 

8 Selezionare l'opzione Nessuna etichetta di testo. 

9 Selezionare Chiudi. 

10 Selezionare OK. 




o 



Attività 
Cambiare il layout della finestra di Outlook Express. 

1 Fai clic sul menu Visualizza. 

Si apre il menu Visualizza. 

2 Fai clic sul comando Layout... 

Si apre la finestra di dialogo Proprietà - Layout finestra. 

3 Fai clic sull'opzione Barra di stato, per deselezionarla. 

L'opzione interessata è deselezionata. 

4 Fai clic sull'opzione Q Di lato ai messaggi nell'area Riquadro di anteprima. 

L'opzione interessata è selezionata. 

5 Fai clic sul pulsante Personalizza barra... 

Viene aperta la finestra di dialogo Personalizza barra degli strumenti. 

6 Fai clic sul pulsante della casella Opzioni testo. 

Si apre la finestra di dialogo Personalizza barra degli strumenti. 

7 Fai clic sull'opzione Nessuna etichetta di testo. 



72 Win Magazine 








o 



Jt! 



o 



► L'opzione appare selezionata nel relativo campo. 

8 Fai clic sul pulsante Chiudi. 
Si chiude la finestra di dialogo Personalizza barra degli strumenti. 

9 Fai clic su OK. 

Si chiude la finestra di dialogo Proprietà - Layout finestra e l'aspetto della finestra cambia in accordo con le 
opzioni modificate. 

Notare la differenza dell'aspetto della finestra Outlook Express. Aprire la finestra di dialogo Proprietà - Layout 
finestra, selezionare l'opzione Barra di stato nell'area Generale e l'opzione Sotto ai messaggi nell'area Riqua- 
dro di anteprima. Successivamente accedere alla finestra di dialogo Personalizza barra degli strumenti e sele- 
zionare Visualizza etichette di testo. 



o 



o 



a 



La Guida in linea di Outlook Express 

■ Outlook Express è un'applicazione molto semplice da utilizzare, tuttavia, per sfruttarne a pieno tutte le poten- 
zialità o per risolvere un problema inaspettato potrebbe essere necessario ricorrere alla sua guida in linea, richia- 
mabile facilmente cliccando sul menu ? (punto interrogativo) e selezionando il comando Sommario e indice. La 
finestra della guida è divisa in due riquadri. Quello di sinistra permette di selezionare il metodo di ricerca, con le 
schede Sommario, Indice, Cerca; il riquadro di destra, invece, è riservato alla visualizzazione del documento 
d'aiuto. La scheda Sommario consente di cercare aiuto selezionando in una struttura gerarchica l'argomento d'in- 
teresse ed espandendolo fino a trovare l'informazione desiderata. Ogni macro argomento è visualizzato sotto for- 
ma di libro chiuso che si apre con un semplice clic del mouse. L'apertura del libro ne mostra i contenuti, sotto for- 
ma di documenti o di altri libri. Ogni documento è rappresentato da un'icona gialla con un punto interrogativo o 
un foglio con sovrapposto un libro aperto. Facendo clic sull'icona o sul suo testo si ottiene la visualizzazione del 
documento stesso. 



ESM3KH 



^nì*l 






e- 

Opzioni 



Sommario J | n dice | Cerca | 



[jyj] Cenni prelin :ok Express 

^ Lettura di rrn la elettronica 

^ Creazione e invio di messaggi di posta eie 
^i Visualizzazf messaggi di ne^ 

^Gestione di di messaggi 

^t Lavorare >n in linea 

•■: ' : : 

. •. :• ' 'aibiV.i 

^ Accesso facilitato 
^ Rubrica 



J ±1 



Microsoft- 

Outlook Express 

Guida 

Introduzione a Outlook Express 

Microsoft Outlook Ewpress porta sul desktop il mondo dell' 

:.."::■:; 

condividere informazioni e idee. 

Gestione di più account di posta elettronica e newsgroup 



::..':! i.j?:^: 1 '. : 



Sfogliare i messaggi con rapidità e facilità 



mplicità. È inoltre possi 



La scheda Indice consente la ricerca 
per mezzo di parole chiave. È sufficien- 
te iniziare a digitare alcuni caratteri per 
vedere l'elenco degli argomenti che si 
approssima alle lettere introdotte. 
Individuato l'argomento è sufficiente 
farvi doppio clic (o selezionarlo e pre- 
mere il pulsante Visualizza) per pren- 
dere visione del contenuto nel riqua- 
dro di destra. La scheda Cerca consen- 
te una ricerca per stringa. È sufficiente 
digitare una parola e premere il pul- 
sante Elenca argomenti (o anche solo 
il tasto Invio) per ottenere l'elenco dei 
documenti d'aiuto che contengono 
quella parola. Individuato l'argomento 
è sufficiente farvi doppio clic (o sele- 
zionarlo e premere il pulsante Visua- 
lizza) per prendere visione del conte- 
nuto nel riquadro di destra. A differen- 
za della scheda Indice, il riquadro di destra mostra l'argomento con la parola digitata in evidenza. 

Se i file della Guida in linea di Outlook Express non contengono risposte ai propri quesiti, è possibile provare con il 
Servizio Supporto Tecnico Clienti in linea. Premendo il pulsante Guida Web, della barra degli strumenti, nella fine- 
stra della guida, si visualizza un documento che ne spiega le caratteristiche. Inoltre, il documento contiene un col- 
legamento ipertestuale che in presenza di una connessione Internet apre il sito support.microsoft.com che con- 
sente di ricercare informazioni nella Knowledge Base, partecipare ad un forum ed altro ancora. Dagli articoli tecni- 
ci della Knowledge Base alla risoluzione guidata dei problemi e ai file disponibili per il download, con il supporto 
in linea è possibile accedere a risorse che consentono di trovare le risposte più specifiche al proprio quesito. 



Win Magazine 73 



tempo leggere i s 

spostarsi tra di e: 
: nuove cartelle in 
regole peri mess 
specificati venga 
E inoltre possibile 



z\ 



La finestra della Guida in linea di Outlook Express 



Outlook 
Express 



© Esercitazione 



Utilizzare l'applicazione Outlook Express e verificare 
l'acquisizione dei concetti di posta elettronica e-mail. 

1 L'applicazione Outlook Express è un browser utilizzato per visualizzare le pagine Web su Internet. 

Vero Falso 

2 Poiché Outlook Express è un programma a se stante può essere avviato senza attivare l'applicazione Internet 
Explorer. 

Vero Falso 

3 Utilizzo dei caratteri maiuscoli nella composizione di un messaggio e-mail equivale a urlare. 

Vero Falso 

4 Nell'indirizzo e-mail carolj@sarahlee.com, sarahlee è il nome utente, il nome del sottodominio o il nome del 
dominio? 

5 Avviare Outlook Express. 

6 L'elenco delle cartelle è posizionato nel riquadro di sinistra della finestra Outlook Express. 

Vero Falso 

7 Aprire tutte le cartelle disponibili e controllare la presenza di eventuali messaggi. Aprire la cartella Posta in 
arrivo. 

8 Modificare la dimensione del riquadro di anteprima secondo le proprie necessità e successivamente ripristinare 
le dimensioni originali. 

9 Nascondere il riquadro Contatti e la barra degli strumenti. Notare il diverso aspetto della finestra Outlook 
Express. 

10 Mostrare il riquadro Contatti e la barra degli strumenti. 



o 



o 



o 



Jti 



74 Win Magazine 



■ EDIZIONI 

'master 



o 



LEZIONE IO 



Inviare, ricevere 




^ IN QUESTA LEZIONE IMPARERETE A: 

*/ Comporre e inviare 
messaggi e-mail 

Comporre un messaggio fuori linea 
Inviare e ricevere i messaggi 



Leggere i messaggi e-mail 
Rispondere a un messaggio e-mail 
Inoltrare un messaggio e-mail 
Stampare un messaggio e-mail 



O 



O 



\i 



La composizione e rinvio 
i un messaggio e-mail 



■ Ovviamente per inviare un messaggio è necessario prima comporlo. La composizione del messaggio vie- 
ne realizzata nella finestra Nuovo messaggio. La finestra Messaggio include una serie di menu e gli stru- 
menti più frequentemente utilizzati per attivare i comandi necessari. Nella finestra Messaggio sotto la bar- 
ra degli strumenti, sono disponibili le caselle destinatari, oggetto e testo, necessarie alla composizione del 
messaggio. L'e-mail può essere inviata direttamente a più persone separando gli indirizzi con la virgola o 
col punto e virgola nella casella A:, oppure in copia ad altri destinatari, inserendo gli indirizzi e-mail nella 
casella Ce:. Si possono anche inviare copie silenti (nascoste) inserendo gli indirizzi nella casella Ccn:. Il 
destinatario della copia silente riceve il messaggio nella propria cartella ma i destinatari diretti e in copia 
non vedono il suo indirizzo. Inviando un messaggio e-mail è buona norma inserire l'oggetto del messaggio 
in modo da fornire al ricevente indicazioni sul contenuto del messaggio stesso. Infatti, visualizzando la car- 
tella Posta in arrivo, l'oggetto del messaggio viene mostrato nella colonna Oggetto dell'intestazione del 
messaggio. Se non viene inserito l'oggetto e si attiva la procedura di invio del messaggio, l'applicazione 
Outlook Express chiederà di inserire 
l'oggetto del messaggio. 

Quando si invia un nuovo messaggio o 
una risposta a un messaggio ricevuto, è 
possibile assegnarvi una priorità affin- 
ché il destinatario sappia che il mes- 
saggio deve essere letto immediata- 
mente (priorità alta) o con comodità 
(priorità bassa). Accanto ai messaggi ad 
alta priorità viene visualizzato un pun- 
to esclamativo. 

I messaggi a bassa priorità sono contras- 
segnati da una freccia rivolta verso il bas- 
so. Selezionando lo strumento Invia, 
disponibile sulla barra degli strumenti 
della finestra Messaggio, Te-mail verrà 



File Modifica Visualizza Inserisci Formato Strumenti Messaggio ? 


Invia 


M Q Q "9 

Incolla Annulla 


fi/ 

Controlla 


Controllo ... 


fi 

Allega 


i! 

Priorità 




|0£B A: | , rossi&"talentoeducation . it 


H3 Ce: |m.biancf 


Oggetto: |Riunione 




* * I 


= * « S 


I - 1>H 




Arial jj |l0 jj il, | G C S A t | \= -E 






E' indetta un 
presso la no 
Gli argornen 
Cordialment 


a riunione per il giorno 25 maggio p.v. alle ore 15.00 

stra sede. 

i dell'ordine del giorno vi verranno trasmessi a breve. 

G. Verdi 









La finestra di dialogo Messaggio 




■bMI E DIZIONI 

S 111 MASTER 



Win Magazine 75 



Inviare, ricevere 
e rispondere 



inviata automaticamente al destinatario e verrà memorizzato nella cartella Posta inviata. Il messaggio potreb- 
be venire memorizzato nella cartella Posta in uscita se non può essere spedito immediatamente. Questa situa- 
zione si verifica quando il server Internet al quale si è collegati non è funzionante o il messaggio è stato 
composto off-line (non connesso ad Internet). L'invio del messaggio memorizzato nella cartella Posta in 
uscita può essere riproposto selezionando lo strumento Invia e ricevi. I messaggi composti off-line ver- 
ranno spediti alla successiva connessione col provider Internet. Inoltre, chiudendo l'applicazione Outlook 
Express con messaggi ancora presenti nella cartella Posta in uscita verrà chiesto se questi messaggi devo- 
no essere spediti prima dell'effettiva chiusura dell'applicazione. 

@) Attenzione 

Selezionando l'icona alla sinistra delle caselle A: e Ce: viene aperta la rubrica di Outlook Express, consentendo di 
selezionare gli indirizzi dei destinatari del messaggio. È anche possibile selezionare l'indirizzo del destinatario in 
copia silente. Dopo l'aggiunta dei destinatari alla casella Ccn e la chiusura della rubrica, la casella Ccn viene 
aggiunta alla finestra Messaggio. La finestra Messaggio può anche essere aperta dalla finestra dell'applicazione 
Internet Explorer selezionando lo strumento Posta disponibile sulla barra degli strumenti Pulsanti standard e 
successivamente il comando Nuovo messaggio... 

Il messaggio è creato nel formato predefinito HTML ma può essere cambiato in Testo normale per un singolo 
messaggio o per tutti i messaggi. Nelle caselle A: e Ce: può essere utilizzato anche un nome di gruppo (o lista di 
distribuzione) per inviare lo stesso messaggio a tutti i componenti del gruppo. Per maggiori dettagli consultare il 
paragrafo "La creazione di un gruppo" nella lezione 11. 



o 



Crea messaggio disponibile sulla barra degli strumenti di Outlook Express. 



i Procedura 

1 Attivare la connessione Internet e avviare Outlook Express, se necessario. 

2 Selezionare lo strumento | 

3 Digitare nella casella A: l'indirizzo e-mail del destinatario diretto. 

4 Selezionare la casella Ce: 

5 Digitare l'indirizzo e-mail del destinatario per conoscenza, se desiderato. 

6 Proseguire con l'inserimento degli indirizzi e-mail dei destinatari, come desiderato. 

7 Selezionare la casella Oggetto. 

8 Digitare in forma breve il contenuto del messaggio. 

9 Selezionare l'area dedicata al testo del messaggio. 

10 Digitare il testo del messaggio. 

11 Selezionare lo strumento | 4L 'I Imposta priorità, se necessario. 

12 Selezionare lo strumento [3 Invia. 

13 Selezionare OK se viene aperta la finestra messaggio Invia posta la quale informa che il messaggio verrà 
memorizzato nella cartella Posta in uscita. 



o 




Attività 



Comporre e inviare un messaggio e-mail. 

Attivare la connessione Internet e avviare Outlook Express. 



Crea messaggio disponibile nella barra degli strumenti Outlook Express. 



1 Fai clic sullo strumento |_ 

Si apre la finestra Messaggio con il punto di inserimento posizionato nella casella A:. 

2 Digita nella casella A: l'indirizzo e-mail di un destinatario diretto. 

L'indirizzo e-mail è visualizzato nella casella A:. 

3 Premi [Tab] per selezionare la casella Ce: 



o 



Jti 



76 Win Magazine 



^111 E DIZIONI 

S m MASTER 



o 



o 



►► // punto di inserimento è posizionato nella casella Ce 

4 Digita l'indirizzo e-mail del destinatario per conoscenza, se desiderato. 

L'indirizzo e-mail è visualizzato nella casella Ce: 

5 Premi [Tab] per selezionare la casella Oggetto. 

// punto di inserimento è posizionato nella casella Oggetto: 

6 Digita Meeting aziendale come soggetto del messaggio. 

// testo è visualizzato nella casella Oggetto:. 

7 Premi [Tab] per selezionare l'area dedicata al testo del messaggio. 

// punto di inserimento è posizionato nell'area del messaggio e gli strumenti di formattazione sono 
disponibili. 




resi 



Digita "E indetta una riunione per il giorno 25 maggio p.v. alle ore 15.00 presso la nostra sede. Gli argomenti 
dell'ordine del giorno vi verranno trasmessi a breve. Cordialmente", come testo del messaggio. 

// testo del messaggio è visualizzato nell'area ad esso dedicata. 



9 Fai clic sullo strumento 



Imposta priorità per impostare Alta priorità. 




Sul messaggio appare una riga informativa gialla che informa che il messaggio ha priorità alta. 

10 Fai clic sullo strumento [3 Invia. 

Si chiude la finestra di dialogo Messaggio e il messaggio e-mail è inviato al destinatario, oppure si apre la fine- 
stra Invia posta la quale informa che il messaggio è stato memorizzato nella cartella Posta in uscita. 

Selezionare OK se viene aperta la finestra messaggio Invia posta, la quale informa che il messaggio verrà memo- 
rizzato nella cartella Posta in uscita. Creare un nuovo messaggio e-mail e indirizzarlo a un'altra persona. Digitare 
il seguente oggetto Ordine del giorno e il seguente testo Prego inviare ordine del giorno entro lunedì prossi- 
mo. Inviare il nuovo messaggio e selezionare OK se viene aperta la finestra messaggio Invia posta. 

La composizione di un messaggio off- 

■ I messaggi si possono comporre anche lavorando off-line. Questa funzionalità consente di creare messaggi sen- 
za essere collegati a Internet. Se il collegamento alla rete Internet viene realizzato mediante connessione telefoni- 
ca commutata il costo del collegamento telefonico è direttamente proporzionale alla durata del collegamento 
stesso. Pertanto componendo i messaggi fuori linea si ottiene un notevole risparmio. Inviando un messaggio fuo- 
ri linea il messaggio è memorizzato nella cartella Posta in uscita. Il messaggio sarà spedito al server di posta elet- 
tronica e successivamente verrà inoltrato al destinatario quando si attiverà nuovamente la connessione a Internet, 
ovvero si ritornerà in modalità in linea o online. 

@) Attenzione 

Chiudendo l'applicazione Outlook Express con alcuni messaggi presenti nella cartella Posta in uscita, si sarà 
informati della loro presenza e si chiederà di inviare i messaggi restanti al server di posta Internet. 

Si può anche scegliere il comando Invia in seguito disponibile nel menu File della finestra Messaggio per 
memorizzare i messaggi nella cartella Posta in uscita e inviarli successivamente quando si ritornerà in modalità 
in linea. Nella parte destra della barra di stato è mostrato lo stato della connessione al server di posta Internet. 



o 



\i 



Q Procedura 

1 Selezionare il menu File. 

2 Selezionare il comando Non in linea. 

3 Fare clic sullo strumento C 



Crea messaggio disponibile sulla barra degli strumenti Outlook Express. 



4 Inserire l'indirizzo del messaggio, digitare I oggetto e il contenuto. 

5 Selezionare lo strumento [73 Invia. 




^111 E DIZIONI 

S 111 MASTER 



Win Magazine 77 



Inviare, ricevere 
e rispondere 



►►6 Selezionare OK se viene aperta la finestra messaggio Invia posta. 
7 Selezionare il comando Non in linea disponibile nel menu File per disattivare questa modalità. 



o 




Attività 
Comporre un messaggio lavorando off-line. 

1 Fai clic sul menu File. 

Si apre il menu File. 

2 Fai clic sul comando Non in linea. 

Un segno di spunta è visualizzato alla sinistra del comando Non in linea. 

3 Fai clic sullo strumento |... , -| Crea messaggio disponibile nella barra degli strumenti Outlook Express. 

Si apre la finestra di dialogo Messaggio con il punto di inserimento posizionato nella casella A:. 

4 Segui la traccia di fondo pagina prima di proseguire col passo successivo per inserire l'indirizzo del messaggio, 
digitare l'oggetto e il contenuto. 

// testo è visualizzato in accordo con la composizione del messaggio. 

5 Fai clic sullo strumento 3] Invia. 

Si apre la finestra messaggio Invia posta la quale informa che i messaggi di posta inviati sono inseriti 
cartella Posta in uscita da dove possono essere inviati scegliendo il comando Invia/Ricevi. 

6 Fai clic su OK se viene aperta la finestra messaggio Invia posta. 

Si chiude la finestra di dialogo Messaggio e il messaggio è inviato nella cartella Posta in uscita. 

Indirizzare il messaggio a un'altra persona. Nella casella Oggetto inserire "Nuovi funzionari commerciali". Nell'a 
rea testo inserire Prego partecipare alla riunione di benvenuto con i nuovi rappresentanti commercial'r.Tony De 
Carlo, Baine Kramer e Peter Wold, in forza a Worldwide Sporting Goods. 
Ritornare al passo passo e proseguire. 

Aprire la cartella Posta in uscita e visualizzare i messaggi. Selezionare il comando Non in linea disponibile nel 
menu File per disattivare questa modalità. Notare che il testo "Modalità non in linea" non è più presente sulla 
barra di stato. 






/ nella 



o 



Altre modalità di composizione di un messaggio 

■ Un messaggio può essere composto prelevando brani da altri messaggi con la tecnica del Copia e Incolla. La 
copia può avvenire da un messaggio aperto o anche dal riquadro di anteprima. Questa tecnica consente di rispar- 
miare tempo nella digitazione di elenchi e citazioni. La stessa tecnica consente di inserire in un messaggio por- 
zioni di testo prelevate da altri documenti presenti sul proprio computer. Ad esempio è possibile aprire una lette- 
ra con Word, copiare il testo desiderato e incollarlo nel nuovo messaggio che si sta componendo. 

Similmente un messaggio può essere composto prelevando brani da altri messaggi con la tecnica del Taglia e 
Incolla. Tale tecnica risulta utile quando si compongono più messaggi contemporaneamente e in seguito si deci- 
de di spostare del testo da un messaggio all'altro. Ovviamente, questa tecnica è disponibile anche per spostare 
porzioni di testo da documenti di altro tipo presenti sul computer. Componendo un messaggio con le tecniche 
sopracitate spesso si ottiene molto più testo del desiderato. Il testo inutile o superfluo può essere selezionato e 
cancellato utilizzando il tasto [Cane] della tastiera. 

@) Attenzione 

Non è possibile tagliare del testo da un messaggio ricevuto o inviato. Si può tagliare del testo solo da messaggi in 
via di composizione o salvati nelle Bozze (non ancora inviati). La barra degli strumenti dei messaggi ricevuti o 
spediti non contiene i pulsanti Copia, Taglia e Incolla; per eseguire tali comandi è necessario utilizzare il menu 
contestuale. Copia e Incolla o Taglia e Incolla possono essere eseguiti con la tecnica Seleziona e Trascina come 
nelle altre applicazioni Windows che la supportano. 



o 



Jti 



78 Win Magazine 



■ EDIZIONI 

'master 



Reti informatiche e Internet Explorer 6 



o 



o 



Iw5 Opzioni 



-li-*] 

Controllo ortografia Protezione Connessione Manutenzione 

Generale ] Lettura ] Conferme ] Invio Composizione Firma 

Impostazioni firma 



P" Non aggiungere la firma ai messaggi di risposta e di inoltro 



Firma 



Privata 
Formale 



Firma predefinita 



Nuova 



Rimuovi 



Rinomina 



Modifica firma 

(* Testo 



Claudio CASTIGLIONI 
Talento SRL 



Predefinita 



Avanzate... 



Sfoglia 



La firma 
dei messaggi 

■ Dopo aver composto un messaggio 
normalmente si appone la firma del mit- 
tente. Il termine "firma" è qui utilizzato 
nella sua accezione più ampia, indicando 
tutti gli elementi che concorrono ad iden- 
tificare il mittente, i suoi titoli, il suo lavo- 
ro, i suoi recapiti, eccetera. La firma può 
essere una stringa di testo digitata o 
acquisita da file (anche in formato 
HTML). Outlook Express consente l'utiliz- 
zo di più firme. Ad esempio, una firma 
può essere utilizzata nei messaggi formali 
e un'altra per i messaggi privati. È altresì 
consentito associare una firma ad uno 
specifico account. Per utilizzare una firma 
è prerequisito crearla, definendo se tale 
firma sarà apposta automaticamente ad 
ogni nuovo messaggio oppure se il suo 
inserimento avverrà manualmente nei 
messaggi desiderati. 

§ Procedura 

1 Selezionare il menu Strumenti. 

2 Selezionare il comando Opzioni. 

3 Fare clic sulla scheda Firma. 

4 Fare clic sul pulsante Nuova. 

5 Fare clic sul pulsante Rinomina per cambiare il nome predefinito, se necessario. 

6 Fare clic sull'opzione Testo, se necessario. 

7 Digitare la firma desiderata nella casella Modifica firma. 

8 Selezionare l'opzione Aggiungi la firma a tutti i messaggi in uscita, se desiderato. 

9 Premere il pulsante OK per chiudere la finestra di dialogo o Applica per mantenerla aperta e digitare una nuo- 
va firma. 



r File 



OK 



Annulla 



Applica 



La creazione di una firma 




o 



\i 




Attività 
Creare una firma. 

1 Fai clic sul menu Strumenti. 

Si visualizza il menu Strumenti 

2 Fai clic sul il comando Opzioni. 

Si apre la finestra di dialogo Opzioni 

3 Fai clic sulla scheda Firma. 

La scheda firma passa in primo piano. 

4 Fai clic sul pulsante Nuova. 

Appare la scritta Firma n. nella casella Firma e in assenza di altre firme, la dicitura Firma predefìnita. 





^111 E DIZIONI 

S 111 MASTER 



Win Magazine 79 



Inviare, ricevere 
e rispondere 




5 Digita la tua firma nella casella di testo Modifica firma. Per andare a capo usa il tasto [Invio]. 

La firma appare nella casella di testo Modifica firma. 

6 Fai clic su OK per chiudere la finestra di dialogo o Applica per mantenerla aperta e creare un'altra firma. 

Si chiude la finestra di dialogo Opzioni o si applicano le modifiche senza chiudere la finestra di dialogo. 

Creare un nuovo messaggio ed osservare che la firma non è presente nel messaggio. Fare clic nell'area messaggio 
e selezionare il comando Firma del menu Inserisci quindi la firma desiderata. Chiudere il messaggio senza sal- 
varlo. Riaprire la finestra di dialogo Opzioni e selezionare sulla scheda Firma l'opzione Aggiungi la firma a tutti 
i messaggi in uscita. Dare l'OK. Creare un nuovo messaggio ed osservare che adesso la firma è già presente nel 
messaggio. Chiudere il messaggio ed osservare che non viene richiesto il salvataggio. Riaprire la finestra di dialo- 
go Opzioni e sulla scheda Firma rimuovere l'opzione "Aggiungi la firma a tutti i messaggi in uscita". Dare l'OK 
per applicare la modifica e chiudere la finestra di dialogo. 



o 



L'invìo e la ricezione dei messaggi 

■ Quando altri utenti Internet inviano messaggi, questi messaggi risiedono nel server di posta Internet 
e il destinatario deve recuperarli scaricandoli nel proprio computer. Per configurazione implicita l'ap- 
plicazione Outlook Express non controlla in modo automatico la presenza di nuovi messaggi nel server 
di posta. Per controllare la presenza di nuovi messaggi e-mail e per scaricarli nel proprio computer si 
deve utilizzare lo strumento Invia/Ricevi disponibile sulla barra degli strumenti Outlook Express. Se nel 
server sono presenti nuovi messaggi, questi saranno scaricati nella propria cartella Posta in arrivo. Ese- 
guendo il controllo presenza messaggi, i messaggi memorizzati nella cartella Posta in uscita vengono 
spediti ai destinatari. Una finestra messaggio di Outlook Express informa che i messaggi sono stati recu- 
perati. Se l'applicazione Outlook Express incontra dei problemi nella fase di recupero dei messaggi 
visualizza il codice e la descrizione dell'errore. Inoltre, Outlook Express visualizza i messaggi di errore 
per le diverse cause di mancata consegna del messaggio al corretto destinatario, come nel caso di indi- 
rizzo errato. 

@) Attenzione 

È possibile configurare Outlook Express per verificare ad intervalli regolari la presenza di nuovi messaggi nel ser- 
ver di posta Internet e avviare automaticamente lo scaricamento di questi messaggi nel proprio computer. La pro- 
cedura di configurazione è la seguente: selezionare dal menu Strumenti, il comando Opzioni e quindi la scheda 
Generale; successivamente inserire nella casella incrementale Rileva nuovi messaggi ogni XX minuti l'intervallo 
di tempo desiderato. 

È possibile controllare la presenza di messaggi e-mail in arrivo anche da Internet Explorer selezionando lo strumento 
Posta disponibile sulla barra dei Pulsanti standard e successivamente il comando Leggi posta. 



o 



Q Procedura 

1 Fare clic sullo strumento 



Invia/Ricevi disponibile sulla barra degli strumenti Pulsanti standard. 



2 Fare clic sul pulsante Sì per attivare la connessione al server di posta se necessario. 



Attività 



Inviare e ricevere i messaggi. 

Comporre un messaggio fuori linea. Aprire la cartella Posta in arrivo. 



1 Fai clic sullo strumento 



Invia/Ricevi disponibile nella barra degli strumenti Pulsanti standard. 



Uapplicazione Outlook Express avvia il trasferimento dei messaggi dal server di posta alla cartella Posta in 
arrivo e invia al server di posta i messaggi presenti nella cartella Posta in uscita. 

Visualizzare i nuovi messaggi contenuti nella cartella Posta in arrivo. Aprire la cartella Posta in uscita e notare 
che i messaggi composti fuori linea non sono più presenti. 



80 Win Magazine 



■ EDIZIONI 

'master 



o 



Jti