Skip to main content

Full text of "Win Magazine 83"

See other formats


VERSONE MSE VERSONE PLUS VERSIONE DVD VERSONE GOLD 

□ R wista+C D D R wista+D VD D R ivista +DVD Dou bte Side Hf R ivista +2D VD 
€3,90 €4,90 €5,90 €9,90^ 

■ Ròsta j I DVD <E VAi Magane N. 9 a € 8#> in più ■ Kifetì * V«n Fairiy HA a € 9#> in più 

■ F&fcta..V&i|tiMCfN.5a€?ft>iipiù ■ tìxìs .V* aB ? EMi*r&:i*ptu>H.2a€9#>Bipiù 



-tì Fino a 

INCLUDE EURO 




SCONTO ADSL 




MASTERIZZA DVD 

Ora non ti ferma nessuno! 



Alfinterno il link segreto per navigare fino a 12Mbps 



IL POZZO DELLE 
PASSWORD 

Perché registrarti ai servizi on-line 

se puoi usare gli account degli altri? 

□ Audio&Video 

MP3DAAUDIOFIU 

Normalizza le tracce, elimina 
i disturbi, inserisci i tag... 
e la compilation è pern 



PROVARE SUBITO!! 



DVD-ROM 

soWaW 

i£aoRN*n 



Usa le tecniche degli esperti per sfornare. 

</ Backup dei film in DVD, 
anche superprotetti 

Hard disk portatili da 8 GB 

Dischi di avvio da usare 
se Windows va in crash 

Fotoalbum da guardare 
con gli amici in TV 

S DVD zeppi di MP3 e dati | 

Ed in più... | 



efcFY 



I consigli per scegliere 
il masterizzatore giusto 
e i trucchi per usarlo al top 




-«te 



ALL'ASTA 

Con le nostre dritte rispanni fino 
al 30%. E se ti danno il "pacco", 
ecco cosa fare 

□ Grafica digitale 

FOTORJTOCCO 



13 miniguide per usare le nuove 
funzioni di Photoshop Elements 4 

□ Masterizzazione 

IL KARAOKE 
DIVENTA VIDEO 

Crea un DVD con basi, testi 

e videoclip originali per cantarci su 

□ Utilità&Programmazione 

LA TUA NUOVA 
SEGRETARIA 

Puntuale a tutti gli appuntamenti 
se te lo dice il computer 



=00 
■ o 

;rv 
:<n 

S u-i 
Eoo 



:i-n 



Natale con PC, colla e taglierino wafiiasH 

Addobbi per l'albero, biglietti d'auguri, segnaposto, menu 
colorati... con il computer è facile come un "art attack" 



TI BASTA WORD 

Ecco come gestire gli archivi 
senza scomodare Access 



=m 



HI 1H N I 
MASTER 

www.edmasfer.it 



D HARDWARE NO PROBLEM 



TANTO CINEMA, 
NESSUN INTOPPO 



Scopri 
come 
risolvere 
i problemi 
del tuo 
player DVD 
da tavolo 



OLA SCELTA GIUSTA 



MI SQUILLA 
IL COMPUTER 

A confronto 7 software 
per telefonare gratis 
da PC a PC e risparmiare 

sulla bolletta 



□ PARLIAMO DI... 



NEL MONDO DEI 
GRAFFITI DIGITALI 

Il mix giusto di animazioni, 

musica e programmazione 
diventa arte. Questa è la 
demoscena 




%JI m%Ml i^J 



Anno Vili - tiro 13 (83) - Natala 2005 

Periodicità mansìte 

&£ Ttib. di C$ n° «18 del 7 settembre 1998 

CodJSSht U28-5S3 

«-mai vÀwig@«*rtiSfeiJf 

v.'iViW.wra^anJKJt 

DIRETTORE EDITORIALE: Massi moSesfi 
DIRETTORE RESPONSABILE Massimo Sesti 

RESPONSABILE EDITORIALE: Gìanmara Bruni 

EDITOR: Grmek) Ratti undo. Matto BencVinni 

QXtRDItttMBITO KELtóZUMttLELlia Filinola 

REDAZIOHE Paoto lusitano, Giancarlo Gtovinazzo 



k. F-3iDi, IA. bdS-iti. M. Cunpjfcni; >:.. .v^kìIì ':. ^ma 1 Firn 

A. lana», A Ida» A Arena, C. Bruna M. fttofijiaà D. Cesa, 

ÙEotfeftMUaDOiza.CreBaitfi.J.Lij^tó 

SEGRETERIA DI REDAZIONE: Veronica longo 
TECMH» DI LABORATORIO: Vincenzo Carpino 

REALIZZAZIONE GRAFICA: CROMATI ICA S.tL 
RESPONSABILE GRAFICO: Paolo Oìstiano 

OOP.lUtJAMENTO TB:hJI0> incarto Skìfla 

ILLUSTRAZIONI: Matto Vetta Francesca Sardano 

IMPAGINAZIONE: S. Vitti», N. Mara, L Fenato, V. Mo&tso 

REAUZZAZION E MULTIMEDIALE: SET S.r.1 

COORDINAMENTO TECMCfc Piero Mannelli 

GRAFICA E REALIZZAZIONE CD- ROM Carlos Rega 

PUBBLICITÀ: 

MASTER ADVERTISING S.lL 

Via C Co tieni 1 - 20123 MILANO 

e-mail adverGsirg^edmastetit 

TèL 02 831212 - Fax 02 83121207 

SALES DIRECTOR: MaxScortegagna 

SEGRETERIA UFFICIO VENDITE: Daisy Zonato 

EDITORE: Edizioni MasterS.p.A. 



PRESIDENTE E .AMMIUSTP.ATOP.E DELEGATO: Militi* S&stì 

ABBONAMENTO E ARRETRATI 
I1U1A- Abbinamento AnniBk:Base Q2 numò t <D-fo>m) 
€ 3494 sccMo25%sul pszzo dicopèrtina € 4480 - Plus (12 nu- 
meri -• CD-Ron -. allegati extra) € 44$*, saaao23% sul pm s> fi 
copertina € 5&S© - DVD (12 numeri -. IWD-J&iti) € 59.9*1 sconto 
l£i -3i] : r-iso 6 j.p-j su £ &..#> - wi±i 11; ituimri - li'uTi- foit : 



Offerti vaMe finoal WE/200* 



di copertina -» >€ 532 tspediztonecon <Diriete}. 
Prima di ì nviare i pagamenti, vilificare ladisponlbìlità delleoo- 
piearretrateal nunt 02 831212. La flchìesB amtenenteiVs.dati 
anagrafici e il nome della rivista, dovrà essere inviala via fax al 
num. 02 83121206, oppure via posta a EDIZIOMIMASTERS.pA 
via CCorrenti 1 -20123 Milano, dopo avere effettuato il paga- 
mento, secando femodsfìtì diseguito elencato: 

- off ti 16321878 ovagfa postale Onviahdoaqiia della riavUB del 

- -BMgnolHPMJbniai tHfffibUf Ida invkrg in bure òóu;-ì i/ekine 
■ili irMeaat 

-carta di «{Gc,d(QiloVB A<APBSr,MA3TOO«D/EllR0CARD, Oli- 
vini dobVs.au c&z&bii £.3 mmeodela care, la da Q dissdenza e 
la \&.sotC£CJzbnei)i sferre afe iAksta). 

- BoJutKDbariorbkerB e a Hi WM /AùSTDJS.pA cfo tana <W- 

piaddbdsfiiB listane afe SdiSesBl 

SI FREGAD1 UTIUZZARE IL W0DU1O RICHIESTA ABBONAMENTO PO- 
STO NELLE fftGM BflERff DEUARMSA. 
L'abbonamento verràatftato sul primo nume» utile,success!w 
alla daa della «chiesta. 

SOSTITUZIONE: Quabia net piodoiifossa'o linv^iuif diferi o tmperfe- 
wri die ne frenasse?» lattatole da pane detenente, è p«\éia la sasr- 
MOfte^cna^oovóddrnaiataledffeiiaw Laamannesaràef- 



i'm'J-j!] 'J-iii trfcìivi J j.-jjiLi:' in ^ J'iili ¥ ne lUi'iI wdiii jjBifùJV. 



li'A' .ir:: i! ■.[)! S.HJLV- !£■;(: •;;-':b: u ;ii bit li •-! il?.-") i 

Edizioni Master- Servizio dienti Via C Correnti, 1 - 20123 Milano 
ASSìSTENZATHNXft (e-maiO:vÀnmag€iedmastoiit 

Servìzio abbonali: 

~* TfeL 02831212 - Fax 02 33121206 j 

I @ e-mail: servirioabbonafi® edrnaster.it V 



STW4PA.-STIGE SpA,viaPescarito,110, San Mauo 'torinese "tori- 
no -STAMPACD-ROM: NeotekltL Cda Imperatore, Bis'gnano 
fCS) - NZZOLI S.pA ViaG. DiVittorìa, a 20065 Inzago (MB - DI- 
STRIBUTORE ESCLUSIVO PER L'ITALIA Panini £ C S.pA, Via Vitor- 
chìano SI (Roma) -Finitodì stam paie nel mese di Novem tte200S 

£**«< tfaWrfa làaVtb.GD&LtelaMmito&ìifb, Wt 
tt&gìruG&ti OujbConptfa, ÙAUfa^ìm, <aayix:- UitS* O to >'A>^r 
iì*. Kfto^thìrnj UftdftW^avf, S^J^Sdn^ràd ftPC, Unii SìkO^! 
f ftiic tfgrf l ì^ii iV^gjjA*. WnxiWrtJ, Ihf la/tónfr, I fihis*W inOUJ, (a* 
poa &n»s G*l irOitì I f«Ke<d tD-toni Kwteo&iis. I («a di wmmi@&e. 
La rrta Wfeea, Wn£)«i Hone ÈreiKimcrt, b pegHTirtOÉ wa, U trfwtìì 
fìlriRcainDua WnluW, Kivi», la Oidi d Vln 
d «Vi lYa^tttttìttd-i. I KUd 3*ltóiaw, Ls6end 
l*S Wife I OVOd WiMH^lh», I Ibi d ftdstoìlXKt tó(dboWiì 




MASTERIZZA DVD 

Ora non ti férma nessuno! 

Usa le tecniche degli esperti 
per sfornare... 

Backup dei film in DVD, 
anche superprotetti 

Hard disk portatili da 8 GB 

Dischi di avvio da usare 
se Windows va in crash 

Fotoalbum da guardare 
con gli amici in TV 

• DVD zeppi di MP3 e dati 



Natale con PC, 

colla e taglierino m u 

Addobbi per l'albero, biglietti d'auguri, segnaposto, menu 
colorati... con il computer è facile come un "art attack" 



i.Ksj«tìia{wtit4Màrt*à< 
$#>:<ù<ii <jM*t<sm#i4 rat Vuotivi <b§\wi<j 

:-::.-" i.y! - ;■&,'"■ '":-. ■ rfurl ->.:-7i ?:*.j. i/.fi ; 
::l:f i (ili l'i bfl:" ''l'ósv:- : iimt<t\W-4<t:*<-<ì !'il^J:hh':<-'Sf<'\ 



CerSTea«i[i.B29 | 
de((EJ22004 




News 11) 

Le novità hardware e software 
del mese 

Mailbox 16 

Le risposte ai tuoi quesiti 

Una risposta a tutto . . 24 

Una selezione dei problemi 
più comuni risolti dagli esperti 

I prodotti del mese ...30 

Notebook, digicam, player MF5, 
cellulari.. I tecnosfìzi da mettere 
sotto l'albero, tra sempreverdi 
e novità in anteprima 

Win CD/DVD- Rom ....45 

I dispositivi hardware 

e software testati e recensiti 

per facilitarti nell'acquisto 

BkxkNotes 114 

Carrellata semiseria tra i migliori 
"scherzi" informatici apparsi 
in Rete, per sdrammatizzare 
la routine quotidiana 
e concludere in allegria il 2005 



In questo numero... 



Fir«)A99, w € 

DI SCONTO PER 

LA TUA ADSL 



WiriMagBzrne ti regala 

uno santo di 30 € 

pei navigare con la banda 

latga di Tiscali fino a 12 Mbit 

pag.132 



Presi in esame i programmi 
più utilizzati per telefonare 
<on ilPCe risparmiare tosi 

sulla bolletta 
pag.HL 



Scopri come sfruttale 

al massimo il player DVD 

e trovare rimedio ai problemi 

più comuni 

pag.86 



„_. _ ___.— (55S! 55 



Ti diciamo come acquistare 
su eBay il meglio dell'high tech. 
Con i nostri suggerimenti risparmi 
e stai alla arga dalle truffe 
pag-lM 




Una spruzzata di MIDI, un bel 
videoclip originale, i testi giusti 
ed ecco il tuo nuovo DVD karaoke 

pag.70 



iBfflilil 

Scopri le De mesce ne,animazioni 

grafiche in 3D realizzate con partico- 
lari tecniche di program mazone 
e arricchite da effetti" specialie audio 
in alta definizione 
pag-UX) 





itoriale 



Riflettori su 58 

Dati, film, giochi, fotoalbum e video karaoke. Puoi fare 
tutto utilizzando un semplice disco 

Non solo backup! 62 

Usiamo un supporto DVD per creare archivi aggiornabili, 
salvare immagini di sistema e simulare un disco esterno 

Film al riparo dall'usura 65 

Realizza i backup dei tuoi DVD Video originali per evilare 
che l'uso eccessivo possa rovinarli 

Doppio strato doppio film 66 

Su un disco Dual Layer possiamo masterizzare due titoli 
in qualità DVD per rivederli con qualsiasi lettore da tavolo 

Il karaoke diventa video 70 

Crea un filmato con i videoclip del tuo gruppo preferito 
da riprodurre con i player da tavolo 

Videogame in DVD: mettili al sicuro .... 74 

Le nuove protezioni non permettono una copia perfetta. 
Per fare il backup si ricorre ai sistemi di emulazione 

M'I i 'n ^—^^^M 

La nostra musica ad alta qualità 78 

Estrai le tracce da un CD, modificale e normalizza il volu- 
me dei brani MP3 per creare compilation perfette 

Una rock band in scatola! 84 

Batteria, amplificatore ed effetti per la chilarra... In uno 
studio di registrazione? No, a casa e accanto al PC! 

Hardware noproblem 86 

Vuoi sfruttare al massimo il tuo player DVD? Scopri come 
risolvere i problemi più comuni 

Natale con PC, colla e taglierino 88 

Scopri come realizzare Presepi, biglietti d'auguri e ad- 
dobbi natalizi utilizzando il computer e la Rete 

Diamo la ricarica alla murtifunzione ....94 

A volte utilizzare le slampanti all-in-one può diventare 
dispendioso. Vediamo come risolvere il problema 

Element...are mio caro Watson! 96 

Scontorni, correzioni e fotomontaggi facili da realizzare 
con la nuova versione di Photoshop Elements 

Crea un trailer per la tua videoteca 99 

Se abbiamo una collezione di DVD, creiamo un catalogo 
multimediale da guardare come se fosse un film 

Parliamodi 100 

Il mix giusto di grafica, musica e programmazione può 
diventare arte. Questa è la demoscena 

Sapevi che 103 

• Con Photoshop CS2 si può trasformare una foto a co- 
lori in un'immagine grafica stile pop art anni Sessanta 

• DAZ Studio, dall'immagine base del personaggio, per- 
mette di ottenere variazioni del suo aspetto 

|l || I i— — ^^^^^M 
Saldi on-line battuti all'asta 104 

Acquistare su eBay è conveniente, ma stai alla larga dal- 
le truffe. Ecco come fare... 



Copie di sicurezza anche sul Web 108 

Utilizza i dischi virtuali on-line per effettuare il backup dei 
tuoi dati riservai È semplice, pratico e sicuro 

Guarda come ti parlo in chat 110 

Una nuova funzionalità della versione 75 di MSN Mes- 
senger permette l'invio di audio ripreso "in diretta" 

Quando il PC perde l'autonomia 116 

Se il computer all'avvio fa le bizze e non ricorda più la 
data e l'ora, è il caso di cambiare la batteria 

NtestdiWinMagazine 118 

Sai proprio tutto sul Wi-Fi? 

Le estensioni dei file 120 

Alla scoperta degli INI, file di configurazione che conten- 
gono le impostazioni principali del sistema 

Il telefono lo carico col computer 121 

Con un unico dispositivo, da collegare al PC, possiamo ri- 
caricare il cellulare indipendentemente dal modello 

Per saperne di più 122 

Gli ActiveX sono strumenti molto potenti, ma possono 
dare più di un grattacapo se usati con disattenzione 

Metti al sicuro le tue password 125 

Utilizza le funzionalità dei criteri di protezione per rendere 
il PC inaccessibile ad utenti non autorizzati 



llfavoloso mondo di KDE 126 

Aggiorniamo l'interfaccia grafica di Linux per migliorarne 
caratteristi eh e e funzionalità 

Un carcere maledetto 130 

Terrificanti mostri infernali stanno seminando morte e di- 
struzione. A noi il compito di fermarli 

Ripulisci l'Ade dal Demonio 132 

Tocca a noi eliminare ad ogni costo le creature orribili che 
infestano il regno del male 

Un regno da salvare 133 

Nei panni di un giovane elfo coraggioso e intraprenden- 
te, scagiona la tua Regina da un'infame accusa di furto 

Il virus del mese 134 

Trojan.Totmau non danneggia il disco rigido ma trasfor- 
ma il PC in un server proxy per l'invio di posta spazzatura 

La sicurezza prima di tutto 136 

Non serve preoccuparsi delle minacce informatiche, con 
Norman Virus Control dormiremo sonni tranquilli 

Sapevi che 138 

• Con Microsoft AntiSpyware possiamo tenere sotto 
controllo gli ActiveX installati sul sistema 

• Creiamo scansioni personalizzate con Norton Antivirus 

Passe-partout per il Web 139 

Utilizziamo in Rete password pronte all'uso per non for- 
nire i nostri dati personali a spammer e cracker 



Babbo Win Magazine 
è arrivato! 

Carissimi amici, potevamo scordarci di voi pro- 
prio a Natale? Certo che noi "La vostra soddi- 
sfazione è il nostro miglior premio"... (pi ri pi - 
ripì... mi squilla il telefono). Tra salti mortali, avvita- 
menti acrobatici, tuffi a volo d'angelo, nottate tra- 
scorse a scrivere, impaginare e correggere, anche 
questo mese abbiamo sfornato un numero che al- 
lieterà le vostre giornate informatiche e che, senza 
esagerare, potreste regalare ai vostri amici (anzi, 
dovreste farlo!). 

Babbo Win Magazine bussa alle vostre edicole e vi 
porta in dono una rivista sempre più ricca e com- 
pleta (e non solo per questo periodo di feste). La 
versione Plus contiene ora un DVD pieno zeppo di 
software, un film in XviD per PC e player da tavolo 
compatibili, e in 3GP per cellulare. E siccome non 
vogliamo farvi mancare nulla, abbiamo deciso di 
inserire anche un programma commerciale com- 
pleto. Un software che non trovate gratis in giro per 
la Rete, ma che dovreste acquistare a parte. 
Win Magazine in versione DVD, invece, vi permet- 
terà di utilizzare il supporto allegato come non ave- 
te mai fatto prima. Si tratta infatti di un DVD Doublé 
Side in cui sul lato A è presente un film in DVD Vi- 
deo, mentre sul lato B ci sono 4 GB di contenuti re- 
dazionali (basta girarlo come una bistecca e inserir- 
lo nel lettore del PC!). 

Per la Gold, infine, si raddoppia. Oltre al DVD Doublé 
Side troverete anche un film Top Title in DVD Video. 
Ma l'aspetto più interessante è che tutta quest'ab- 
bondanza ha lo stesso prezzo di sempre. 
Chi vi offre di più? Con noi l'inflazione non esiste 
ed è festa tutto l'anno. Tenete d'occhio la vostra rivi- 
sta d'informatica preferita: continuerà a stupirvi an- 
che nel 2006. 

Luca Fììzzola 
lfilìzzola@edmaster. it 



l'ii H i i iY-^i W i W/ i' / i W I ' ] 

Mago Merlino aiutami tu! 140 

Quando usiamo il PC dimentichiamo i nostri appunta- 
menti? Ecco l'agenda con tanto di assistente pariante 

Backup dei dati? Meglio tardi che mai . . 142 

Mettiamo al sicuro i documenti archiviati nell'hard disk 
pianificando copie di sicurezza automatiche 



L'editor di testi diventa database 144 

Access è troppo tosto? Ti serve un database? Ecco come 
semplificarti la vita utilizzando Microsoft Word 

Sapevi che 146 

• Aggiungi un menu alla barra degli strumenti di Word, 
dal quale richiamare i tuoi documenti 

• Excel consente di assegnare un nome alle costanti 
utilizzate nelle formule dei fogli di calcolo 



I prezzi dei prodotti riportati all'interno 

della rivista potrebbero subire variazioni 



Win Magazine Natale 2005 



News 



►►SISTEMA 



WW...Windows Live 

- i 



MICROSOFT PUNTA SEMPRE DI PIÙ Al SERVIZI ON-LINE. 
PRESTO SARÀ SUFFICIENTE UNA CONNESSIONE AD INTERNET 
PER ACCEDERE A TUTTE LE NOSTRE APPLICAZIONI 



TRA UN Rp 
TOCCHERÀ 
AD OFFICE 



Tutto quello che sewe per 
usare il PC comunicare e 
informarsi è disponibile 
su una pagina Web che somi- 
glia tento al caro, vecchio desktop 
Si chiama Windows Live l'ulti- 
ma trovata di Microsoft. Il lan- 
dò in grande stile di tutti servizi 
è previsto per il prossimo anno, 
ma già ci sono le prime antici- 
pazioni. Nei laboratori di Red- 
mond c'è fermento. Giorno do- 
po giorno, si aggiunge una nuo- 
va tessera al puzzle. Immagi- 
niamo di collegarci ad una so- 
la pagina Web e da lì control- 
lare posta elettronica, chat, si- 
ti preferiti, eseguire la scansio- 
ne antivirale del PC... e chi più 
ne ha più ne metta. Il mecca- 
nismo ruota attorno al sito 
www.live.com (ancora in fase 
sperimentale) e in particolare 
alla pagina http://ideas.live.com, 
"Windows Live Ideas", dalla 
quale è possibile accedere al- 



le varie sezioni del servizio. Ef- 
fettuata la registrazione su U- 
ve.com, avremo a disposizio- 
ne una pagina Web che potre- 
mo personalizzare inserendo 
feed RSS, account e-mail, pre- 
visioni m etereo logiche della 
città in cui ci troviamo e, in fu- 
turo, un istant messenger do- 



tato di funzionalità Voice Over 
IP (VolP), per telefonare via In- 
ternet. Windows Live Mail, in- 
vece, è un servizio di posta 
elettronica con caratteristiche 
simili ad Outlook, ma fruibile 
direttamente via Web. 
È evidente che Bill Gates e so- 
ci punteranno molto su Win- 



dows Live. Non a caso con- 
sentiranno la fruibilità del ser- 
vizio persino agli utenti del 
browser Firefox, il concorrente 
open source di Internet Explo- 
rer. A quanto pare siamo sulla 
strada giusta per veder nasce- 
re il primo sistema operativo 
completamente on-line. 



Q>Q 8Jft %)ho,»~.» 



~^^'V 






iti Windows 1 ivi 



<*>-■ lw»**J) IWll 

* à'j «""'.<' Illa 

-. rlnnvM- 
ì 5tdoa: 

n Catapulta 

> l\i'la-<i 

> in:-jiTar.inHiio 



* l'itti a i « < r i n .1 

Par acmilamalia - la rj»n>H* Hi pnWa alattmn»-» Wod— «I i.a Mail « MMI Hwm*l fi» rie qui M-n hai 

-uccio Un aoBOpnt "fidava uve Malli becpn ccpip paitsccaia alla vciupna ceco. 

» A.liinnillClirmmlt! 



Q MISI. II - Tup mai 

QahSA II - I alalie- 
Lai "Mi* it - Mp-do 
C zpiiIbib - Tpp \»i*[ /■ocrjnqi 
R aepaLblu.:!! :* 
C -ÙIIIOIS - bCIO'l 

E 



i>t|i|urlniurill; ji_u 1 
1 Opno*i svaniate 



''■■■imTii 



igringt un taVsdjol trfm.e LPA ijtw n'a-maanm i 
«««l'enne rvc-psciu.cq....:.!»: ^^^ 



R «pjcblic; fcc.e- 

= .la.A4,j'. H *l 



Iiiijii'j fi e OFIML. 



e ou par :;D3riifC io uè i:si:tcn zi Teca in remate t 



" '■ ■■>. ■ 



Cor? Windows LiVe potremo anche gestire i feed RSS dei siti di maggiore interesse. 



Anche per chi usa Word ed 
Excel il 2006 potrebbe esse- 
re l'anno dell'approdo su In- 
ternet Il servizio Office Live 
utilizzerà la sponsorizzazio- 
ne pubblicitaria per fornire 
gratuitamente l'attivazione 
di un dominio Internet e gli 
strumenti necessari per co- 
struire e pubblicare il proprio 
sito Web Per utilizzare il ser- 
vizio bisognerà effettuare 
una registrazione al link 
www.microsoft.com/offi- 
ce/off icel ive/default.mspx 
utilizzando un account Pas- 
sport e aspettare paziente- 
mente che un invito di Mi- 
crosoft arrivi nella nostra 
mailbox. E prevista anche 
una versione a pagamento 
del servizio che, priva di in- 
serzioni pubblicitarie, met- 
terà a disposizione decine di 
applicazioni per piemie azien- 
de. Nel 2006, dunque. Bill 
Gates non tirerà fuori dal ci- 
lindrosolo Office 12. 




UN'ALTERNATIVA GIÀ VISTA? 

LA CASA DI REDMOND RIPARTE DAZERÒ CON IL SISTEMA 
OPERATIVO SINGULARITY CHISSÀ SE ARRIVERÀ MAI SUL PC 



Singiiarly sembra fantascienza, ma c'è già chi ci scherza su con 
delle skin perWindows. 



Un nuovo sistema 
operativo sta muo- 
vendo i suoi primi 
passi nei laboratori di ricerca 
Microsoft. Si chiama Sin gu- 
fa rity e, almeno a detta dei 
suoi creatori Jim Laruse Ga- 
le n Hunt, dovrebbe essere 
una vera rivoluzione. Secondo 
le prime anticipazioni, ogni 



processo verrà eseguito in 
una sorta di "spazio isolato" 
che consentirà di limitare i 
danni causati da crash im- 
provvisi. Questo vuol dire che 
il blocco di una singola ap- 
plicazione non pregiudicherà 
in alcun modo il corretto fun- 
zionamento dell'intero siste- 
ma operativo e degli altri pro- 



grammi. Windows Live, Vi- 
sta, Singularity... viene spon- 
taneo domandarsi se nei la- 
boratori Microsoft resterà 
qualche programmatore ad 
occuparsi di noi poveri uten- 
ti Windows XP? 
Per saperne di più visita 
http://research.microsoft.com/ 
os/singularity. 



I Win Magazlne Natale 2 00 5 



►►MOBILI 



TV SUL CELLULARE 
SI FA SUL SERIO! 



Le nozze avverranno nel 
2006, in Italia e in altri 
Paesi europei. Già è stato 
firmato un accordo, a otto- 
bre scorso, tra Me dia set e 
TIM, per mostrare su cellu- 
lare alcune partite della se- 
rie A e della Champions Lea- 
gue, a partire dal 2006. 



La tecnologia usata sarà il 
DVB-H (Digital Video Broad- 
casting su Handset, ossia 
trasmissione, da uno a mol- 
ti, del video digitale su cel- 
lulari). In sostanza, le emit- 
tenti televisive trasmette- 
ranno alcuni canali su tutto 
il territorio nazionale, rag- 



giungendo in contempora- 
nea gli apparecchi televisi- 
vi di casa e i cellulari. Sarà 
una TV a tutti gli effetti, ma 
sul cellulare, quindi non co- 
me gli attuali servizi UMTS 
che consistono solo in un 
costoso download di video. 
La TV su DVB-H userà una 
rete dedicata, in cui il se- 



gnale cadrà a pioggia sugli 
utenti, così come accade 
con la TV normale o con la 
radio: chi vuole, si sintoniz- 
za sui canali. Ci sarà però 
bisogno di cellulari specia- 
li, dotati di un chip che sup- 
porta il segnale DVB-H: co- 
me il Nokia N92, che uscirà 
nel 2006. 



SIAMO SEMPRE GLI ULTIMI 



e per ricevere il DVB-H in Ita- 
. Ma dovremo ancora aspet- 
tare qualche mese, in alcuni pae- 
si europei già ci si muove da 
tempo. Vodafone UK, 
\ ad esempio, ha an- 
nunciato che da 
febbraio venderà, 
I per cellulari, due 
pacchetti di cana- 
I li SKY. Il primo è 



news e sport; il secondo è com- 
posto di canali di intrattenimento. 
Il prezzo? 6 sterline al mese per 
ciascun canale, con accesso illi- 
mitato. I listini italiani non so- 
no stati ancora annunciati, ma 
è probabile che si terranno su 
questa rascia. Si consideri che 
in Corea la TV su cellulare è co- 
me la radio: gratis (si pagano 
solo alcuni canali satellitari). 



Ì Nokia N92 è uno dei primi célulari a supportare 
la tecnologia DVB-H.Armerà in Italia né 2006. 



News 



MUSICA? 

NON SOLO ROKRJ 

Motorola ha da poco lanciato 
sul mercato il RAZRV3Ì, cel- 
lulare in grado leggere MP3 e 
altri formati multimediali. Il 
Motorola V3i, così come il no- 
to ROKR, è un dispositivo di 
nuova concezione per l'ascolto 
della musica in quanto integra 
il software iTunes di casa Ap- 
ple e consente l'accesso ai 
servizi di acquisto on-line dei 
brani audio 

È QUESTIONE 
DI MILLIMETRI 

Dopo Nec e Motorola, anche 
LG scommette sui cellulari 'sot- 
tilissimi". In soli 14 millimetri 

dì spessore il KV5900 racchiude 
un cuore hi-tech che conferi- 
sce al cellulare potenzialità 
multimediali senza pari, an- 
che grazie a una memoria da 
512 MB! 

TELEFONINI 
USA E GETTA 

QuickPhone è il nome che Vo- 
dafone utilizzerà per identifi- 
care i distributori automatici 
di telefonini di fascia econo- 
mica che nei prossimi mesi 
potremmo veder comparire 
nelle nostre città. Già presen- 
ti in alcune aree del Regno 
Un ito, saranno la salvezza di 
chi deve fare una telefonata 
urgentissima. Certo che ba- 
sterebbe portarsi dietro una 
bella scheda telefonica.. 



ARRIVA LA BANDA LARGA. 
QUELLA VERA! 



IL METEO 

NEL TELEFONINO 



Ormai da diversi mesi le 
compagnie di teleco- 
municazioni internaziona- 
li stanno sperimentando 
HSDPAIHighSpeedDown- 




link Packet Access), tecno- 
logia, nota anche come Hi- 
gh-Speed, che potenzia le 
prestazioni delle rete ra- 
diomobile UMTS. Buone no- 



Nelk grandi fiere 
tecnologiche si 
fanno le prime 
dimostrazioni déla 
velocità dé'HSDPA 



tizie, queste, per chi spera- 
va di usufruire di velocità di 
navigazione elevate già con 
ITJMTS e che invece si è 'ac- 
contentato" di una banda 
di 300 Kbps. Da quanto già 
fatto da Vodafone, che ha 
già aggiornato la rete UMTS 
del centro di Tokio, e in ba- 
se alle dimostrazioni pub- 
bliche effettuate da TIM du- 
rante SMAU 2005, è lecito 
aspettarsi che presto anche 
in Italia potremo navigare 
attraverso la rete cellulare 
a velocità di quasi sei volte 
maggiori rispetto aH'UMTS! 



Weatherreivs, azienda ame- 
ricana specializzata nelle 
previsioni del tempo e nella di- 
vulgazione di informazioni di 
pubblica utilità, ha da tempo lan- 
ciato su scala internazionale un 
innovativo servizio che permet- 
te ai oculari dolati di Flash Player 
Life di visudizzaie inlòrmaziori me- 
teorologiche in forma grafica. Il 
servizio, presto attivo anche in 
Italia, consente di scaricare bre- 
vi animazioni Flash che riprodu- 
cono le immagini satellitari, ag- 
giornate ogni 30 minuti, della re- 
gione in cui d si trova. Tre ha già 
lanciato il servizio di Weather- 



news die può essere utilizzato 
dai possessori del Sony Ericsson 
fSOS e, in futuro, anche di altri mo- 
delli del catalogo. 








• 

1 * -S: 


m 

\ 



Wki Magazbie Natale 2005 



News 



►►INTERNET 



GOOGLE METTE 

GLI OCCHI SULLE ASTE 

DOPO AVER SBARAGLIATO LA CONCORRENZA NEL SETTORE 

DELLE RICERCHE SU INTERNET, PER IL MOTORE 

DEI MOTORI È ARRIVATO IL MOMENTO DI SFIDARE EBAY 




Sono passati solo pochi me- 
si da quando si è diffusa la 
voce di un ipotetico servizio 
sperimentale ideato da Google 
(Wallet) diretto antagonista di 
Paypal (il sistema di pagamento 
on-line utilizzato anche per 
effettuare gli acquisti su eBay) 
ed ecco trapelare altre indi- 



screzioni sull'imminente lan- 
cio di un nuovo sistema per 
pubblicare annunci personali fi- 
nalizzati al commercio elettro- 
nico. Si tratterebbe di un servizio, 
attualmente in fase di speri- 
mentazione, che vede Goo- 
gle gestire un enorme archi- 
vio pubblico in cui gli utenti 











-'■ 


— ih- 


~-Mav— 


~. 


— ,._ 


- 


IO 




Clonale i 


S— fc.| 


— "i 


£99 






-.... 




. -, , , 


N— ~ 


d 




f" —*"■"■ 


J—-J 


A W~ 






>--MHUinin 















Ecco la prima schermata non ufficiale di Google Base apparsa su 
httpjltéendro.comes. 



TELEFONARE A COSTO 
ZERO (0 QUASI) 

EBAY, PAYPAL E SKYPE RIVOLUZIONANO 
IL VOIP TREMANO LE COMPAGNIE 
TELEFONICHE DI TUTTO IL MONDO 



E ormai in dirittura di ar- 
rivo il tanto atteso ser- 
vizio VolP che permetterà 
agli utenti di eBay 
4www.ebay.it) e Skype 
4www.skype.com) di co- 
municare a costi bassis- 
simi. Il servizio prevede 
la possibilità di pagare con 
Paypal (www.paypal.it), 
sistema tanto caro ad eBay. 
Impressionante il nume- 
ro di utenti potenziali. Ba- 
sti pensare che ai 79 mi- 



lioni di iscritti a Paypal si 
vanno ad aggiungere i 157 

milioni di account di eBay. 
Le prospettive per chi usa 
il VolP per tei efona re so- 
no esaltanti. Lo scorso ot- 
tobre l'amministratore de- 
legato di eBay, Meg With- 
man, ha addirittura fatto 
circolare l'ipotesi secon- 
do cui i costi delle comu- 
nicazioni vocali potreb- 
bero tendere allo zero in un 
futuro non così lontano. 



possano liberamente inserire 
annunci, oggetti e prodotti da 
vendere all'asta. Il vero punto 
di fòrza è che tutti i dati inse- 
riti, quindi gli oggetti e i servi- 
zi offerti, saranno individua- 
bili attraverso il motore gene- 
rico di Google (www.google.it) 
o quelli settoriali, tipo Froogle 
(http://froogle.google.com) e 
Locai (http://frooglegoogie.com/ 
locai). Si tratta solo di indi- 
screzioni o le cose si stanno 
davvero muovendo in questo 
senso? Beh, su Internet c'è 
qualcuno che sostiene di es- 
sere già riuscito a catturare la 
pagina della schermata d'ac- 
cesso alla versione sperimentale 
del servizio. A questo punto 
non d resta che aspettare qual- 
che settimana per scoprire se 
quella finale sarà molto di- 
versa da questa gustosa an- 
teprima. 



VIRGILIO CHIUDE 
I BATTENTI? 

STA PER FINIRE L'AVVENTURA DI UNO 
DEI PORTALI PIÙ IMPORTANTI. 
TELECOM FA SPAZIO A ROSSO ALICE 



C'erano facce sorprese 
allo IAB Forum di Mi- 
lano quando Ramon 
Grijuela, responsabile del 
Broadband Content di Te- 
lecom, ha lasciato inten- 
dere che la chiusura di Vir- 
gilio potrebbe essere im- 
minente. È la fine di un'e- 
poca per tutti coloro che 
erano abituati a farsi ac- 
compagnare per mano nei 
meandri del Web dal sim- 
patico nonnino che ne ma- 
gnificava le meraviglie. "Il 
bello di Internet" lascia 



così spazio ad Alice, "la 
splendida della Rete". 
Telecom Italia ha deciso 
di far convergere tutte le 
proprie energie sul porta- 
le Rosso Alice. Tra le par- 
tite del campionato di cal- 
cio trasmesse in streaming, 
i brani musicali e interi al- 
bum da acquistare diret- 
tamente on-line, i film in 
prima visione godibili di- 
rettamente sul computer 
di casa, dovrebbe dunque 
trova re posto anche i I mo- 
tore di ricerca di Virgilio. 



ITUNES: ARRIVANO I VIDEO 

APPLE METTE IN VENDITA VIDEOCLIP DEI CANTANTI 
E SERIE TV PURTROPPO ANCORA NON PER TUTTI 



Duemila video musicali, sei filmati brevi 
dei Pixar Animation Studios e cinque 
programmi televisivi della ABC e di Disney 
Channel, fra cui le serie TV "Lost" e "Despe- 
rate Housewives". Apple, con la nuova ver- 
sione di iTunes, ha deciso di strafare: se pri- 
ma si potevano acquistare solo i brani, ades- 
so tocca ai filmati. In questa prima fase, però, 
i programmi TV sono disponibili solo negli Sta- 
ti Uniti 1,99 dollari a video) e la divisione 
italiana del Music Sto re di Apple non per- 
mette di acquistare i videoclip, anche se il lan- 
cio del servizio dovrebbe essere imminen- 
te. D'altra parte nella versione 6 di iTunes 
(www.apple.com/it/itunes/download) è com- 
parsa la sezione Video. Un motivo ci deve 
pur essere. 



i Magazlne Natale 2005 




News 



»AUDI0&V1DE0 



I TUOI SCATTI A TEMPO DI MUSICA 

ARRIVA DA SONY LA DIGICAM CHE FA LO SUDESHOW CON LA COLONNA SONORA IN FORMATO MP3 



Abbiamo mai pensato di 
aggiungere un file audio 
alle nostre foto senza usare il 
computer? Con la fotocamera 
digitale Cyber- shot DSC-T9 di 



Sony questo è possibile: uti- 
lizzando le funzioni musicali 
integrate nel dispositivo, po- 
tremo infatti realizzare facil- 
mente lo slideshowdei nostri 



scatti ed inserire come musi- 
ca di sottofondo le melodie 
precaricate o i brani memoriz- 
zati in formato compresso MP3 
La Cyber- shot DSC-T9 è dota- 






6.0 



MEGAPIXE15 



(. JHIi' ■ ■' 




HQ 



« 



ni 

MENU 



i 

li 



r r~c 



i 1 



a> 



La fotocamera digitale Sony Cyber-shot DSC-T9 permette di creare uno slideshow delle nostre 
foto completo di musica. D'ora in poi le presentazioni in TV non saranno più monotone. 



Cari Zeiss 

Vorlo-Tess." OPTKAl ?» 



Cyber-shot 



ta di un sensore Super HAD da 
6 mega pixel e zoom ottico 3X 
che garantiscono un'ottima 
qualità d'immagine nelle più 
disparate condizioni di ripresa. 
Sul retro della digicam sono 
inoltre presenti un display LCD 
da 2,5 pollici e alcuni comodi ta- 
sti funzione. La memoria in- 
terna di 58 MB è espandibile uti- 
lizzando una Memory Stick 
Duo oppure una Memory Stick 
PRO Duo. Questo modello è, 
infine, particolarmente ma- 







neggevole e compatto, tanto 
da poter essere facilmente por- 
tato nel taschino della giacca. 
La fotocamera è infatti spessa 
appena 20 millimetri e pesa 
soltanto 134 grammi (batteria 
esclusa), 



SONY CYBER-SHOT 
DSC-T9 

QUANTO COSTA: ruL 

DISPONIBILITÀ; Marzo 2006 
SITO INTERNET: WWWSOrty.it 
CONTATTA: Sony Ha lia 

Tei. casa 



L'HI-FI SPOSA LMP3 



1VC s& per immettere sul mer- 
cato UX-E15, il primo impianto 
Hi-Fi in grado di riprodurre bra- 
ni MP3, oltre naturalmente a 
tutti gli altri formati più diffusi. 
Il sistema non solo legge CD 
Audio o CD-R/CD-RW che con- 
tengono brani MP3 e WMA, 
ma dispone di una porta USB 




che permette di collegarlo al 
PC, ad un lettore MP3 oppure 
ad un iPod. Durante la ripro- 
duzione, è possibile visualizzare 
i titoli dei brani, controllare le 
funzioni del lettore MP3 diret- 
tamente dal pannello frontale 
o dal telecomando e addirittura 
ricaricarne la batteria durante 
il collegamento. La qualità e la 
dinamicità del suono sono in- 



L'impianto Hi-Fi JVC UX-E15 
può essere collegato ai lettori MP3 
e alfiPod tramite l'apposita porta USB. 




fine garantite dalla tecnologia 
Active Hyper Bass Pro, che au- 
menta la profondità dei toni 
più bassi, e dalle potenti cas- 
se da 2xS0W. 



IVCUX-E1S 

QUANTO COSTA; «19900 
DISPONIBILITÀ; Dicembre 2005 
SITO INTERNET: WWW.jvtitafa.it 
CO NTATTA; Te 1. 02 26991664 



I Win Magazlne Natale 2 00 5 




3 Z> JQ 

3 1 VT 

' J ) 

- i j 

J 1S 

■fa 

j" 1 



UN WIDESCREEN 



^nn' 



DA BENQ 

IL PRIMO LCD 

DA 20 POLLICI 

CON RISPOSTA 

DA8MS 

a tecnologia dei monitor 
LCD fa passi da gigante 
e sempre più spesso striz- 
za l'occhio al settore d ei vi- 
deogame. Con un temp 
risposta da record, sol 
ms, lo schermo a cristal 
quidiFP202WdiBenQ 
ranlisce immagini fluide e ni- 
tide ed esperienze di gio- 
co mai viste. Con i suoi 20 
pollici (ben 43 centimetri di 



Lo schermo LCD FP2Ù2W di BenQ 

è l'ideale anche per lavorare con piii 
finestre contemporaneamente, \ 





►►GRAFICA DIGITALE 

LA FOTOCAMERA 
SENZA FILI 

È DI CANON LA PRIMA FOTOCAMERA 
DIGITALE WI-FI 



Con la fotocamera Digital 
IXUS WIRELESS di Canon 
non dovremo più preoccupar- 
ci di collegarla al PC per scari- 
care o stampare le foto che 
abbiamo scattato. Il supporto 
Wi-Fi (IEEE 802Ub), infatti, non 
solo d permetterà di trasferi- 
re al volo le immagini su un 
computer dotato di scheda Wi- 
reless, ma potremo addirittu- 
ra controllarne in remoto lo 
scatto o inviarle ad una qual- 
siasi stampante PidBridge com- 



patibile nel raggio di 30 metri. 
La digicam è dotata di un Led 
blu che s'illumina nel corso 
delle comunicazioni Wi-Fi e la 
qualità delle immagini è ga- 
rantita dal sensore da 5.0 Me- 
gapixel e dallo zoom ottico 3x. 



CANON DIGITAL 



IMI si Vi N3l*->1 



QUANTO COSTA: €52300 
DISPONI BILrrÀ; Gennaio 2006 
SITO INTERNET: wwwxanon.it 
CONTATTA: Canon -Tel. 8488005» 



PER GIOCARE 



m\ m * i 




r.i'„-*y9 


' 


-, ^ W'j&s^m 




■ 


a \ 

vi """ 



hezza) in formato wi- 

creen visualizzeremo a 
a schermo i film in DVD 
innato 16:9. LTP202W 
:gra, inoltre, il sistema 

"Senseye", una tecnologia 
tale in grado di miglio- 
! automaticamente la 

jlità dell'immagine, re- 
lare i livelli di luminosità 
e ridurre i contorni frasta- 
gliati. La risoluzione mas- 
sima di 1680 xlfl50 pixel e 
il contrasto di 600:1, infi- 
, permettono di lavora- 
gevolmente con due fi- 
tre affiancate. 



BENQFP202W 

QUANTO COSTA: «799,00 
DISPONI BIUTA: Dire more 2005 
I SITO INTERNET www.benq.ft 
CONTATTA: Be nQ - Tel. 02 45404700 




NEWS 



►►GIOCHI 

PER VINCERE LA BATTAGLIA 
OCCORRONO NERVI SALDI! 



COMMANDOS 
STI IKE FORCE 

TIPOLOGIA: Azione .5 para tutto 
DISPONIBIUTÀ: Febbraio 2006 
SITO INTERNET: 

wwwicom ma n<losarikeforre.rom 



La pioggia viene giù inces- 
sante, con regolare intensità, 
e il freddo gelido arriva fin nelle 
ossa. Samo appostati da ore sul 
tetto di un edificio, coi nervi a 
fior di pelle, in attesa del mo- 




mento buono per spaiare al co- 
mandante del plotone nemico. 
L'esito di ogni missione in Com- 
mandos Strike Force, nuovo gio- 
co della Eidos, è condizionato 
molto dalla nostra abilità a non 
farci scoprire dal nemico. Gio- 
cando di sorpresa e privando gli 
avversari della loro guida, po- 
tremo volgere le sorti della bat- 
taglia a nostro favore. L'attesa è 
febbrile per questo nuovo titolo, 
a metà tra uno sparatutto e un 
gioco di tattica. Peccato che do- 
vrà passare un lungo inverno 
prima di poterlo provare sul no- 
stro computer. 



UN GIOIELLO PORTATILE 

LA GP2X SI PRESENTA SUL MERCATO VIDEOLUDICO 
COME VALIDA ALTERNATIVA ALLE SOLITE CONSOLE 



Aleggia non poco mistero su 
GP2X, una nuova conso- 
le portatile che, a detta del 
produttore GamePark, darà fi- 
lo da torcere sia a Nintendo 
DS sia a Sony PSP In realtà, 
parlare di macchina "nuova" 
è forse un tantino esageralo: 
GP2X è il successore di Ga- 
mePark 32, o GP32, console 
che ha riscosso un successo 
enorme nel Sol Levante per 
l'ottima compatibilità con i PC. 
Questa caratteristica, ovvia- 
mente, è presente anche in 
GP2K: programmare giochi per 
questa console è piuttosto 
semplice ed economico e que- 
sto permetterà una prolifica- 
zione di titoli gratuiti o a bas- 



so costo, sviluppati da pro- 
grammatori indipendenti e 

scaricabili direttamente da In- 
ternet. Non mancano caratte- 
ristiche di pregio: il display è un 
LCD TFT da 3,5" a 16,7 milioni 
di colori con risoluzione di 320 
x240 pixel mentre l'audio, ste- 
reo, supporta risoluzioni fino 
a 16 bit e 48 KHz. Interessan- 
te la versatilità di questa GP2X: 
altre a eseguire video- ., 
giochi, funziona - 
da lettore au- 
dio /video 
grazie al 
supporto al 
DivX/XviD,MP3, 
Ogg e via dicendo. Ri- 
produce, inoltre, formati grafici 



quali |PEG, BMP, GIF e gli 
e-book, rivelandosi quindi 

uno strumento per il diverti- 
mento portatile davvero om- 
pleto. C'è anche l'uscita TV, as- 
sente nelle console concor- 
renti. Al momento, la console 
può essere acquistata su 
wwwlik-sang.com al prezzo di 
circa €160,00. 



MBOX360 
CONTRO IPOD 

I due gioiel li tecnol ogici di Apple 
e Microsoft non andranno mol- 
to d'accorda Secondo quanto ri- 
velato dalla stessa Microsoft, Ap- 
pi e non ha concesso le licenze 
per permettere di trasferire bra- 



ni acquistati tramite la piattafor- 
ma ÌTunes da ÌPod a Xbox360. 
Anche se sarà possibile vedere i 
file, questi non potranno essere 
ascoltati tramite la console. Ri- 
mane comunque confermata la 
possibilità di trasferire brani in 
formato MP3 e AAC o di ascoltar- 



li in streaming collegando il lettore 
alla console. Dato che Microsoft 
ha fin da subito posto l'accento 
sulle capacità multimediali di Xbox 
360, non è comunque escluso 
che futuri accordi fra i due colos- 
si dell'informatica possano sbloc- 
care queste limitazioni. 



Win Magazlne Natale 2005 




Il nostro 
esperto 
di Sistema 
risponde... 



IL COMPUTER 
E TROPPO UNTO 

Da un po' di tempo il computer è 
lentissimo, tanto che l'esecuzione 
dei comandi è ritardata di parecchi 
secondi. Nel sistema, un PC con 
processore AMD a 1 GHz e 256 MB 
di RAM, è installato Windows XP 
HomeEdition. Può dipendere tutto 
da una rottura dell'hard disk? 

Scuola Primaria Montaqui la (E) 

Sicuramente un disco rigido non in per- 
fette condizioni provoca rallenlamenti di 
tutto il sistema. Teniamo conto, comun- 
que, che eventuali problemi di natura 
hardware sono in genere accompagnati 
da un'evidente rumorosità meccanica. 
Se non si sentono sinistri scricchiolii 
provenire dall'interno del case, la causa 
di tutti i problemi è da ricercare nel 
software installato nel sistema. Sicura- 
mente c'è da dire che la configurazione 
del PC in esame è un po' limitala rispet- 
to alle esigenze di Windows XP e degli 
attuali programmi in commercio. Ad 
ogni modo, prima di ogni altra cosa, è 
opportuno fare una deframmentazione 
dell'hard disk, utilizzando l'apposito tool 
integrato nel sistema operativo. Per av- 



viarlo, dal menu Start/Programmi! 
accessori! Utikà di sistema clicchiamo 
su Utikà di deframmentazione dischi. 
Nella maggior parte dei casi, questa 
operazione è in grado di rimediare ai 
rallentamenti del sistema. 



L'AUTORUN . 
NON PARTE PIÙ! 

Da un po' di tempo non funziona 

più l'autorun del CD-Rom. Non mi 
risulta di aver installato nessun 
software che possa averlo disabili- 
tato, ma sta di fatto che non riesco 
più a far partire in automatico l'in- 
terfaccia dei supporti che inserisco 
nel lettore. Come posso risolvere 
questo fastidioso problema? 

Guido 

La soluzione del tuo problema è più 
complicata di quello che può sembrare 
a prima vista. Dobbiamo, innanzitutto, 
accedere alle proprietà dell'unità ottica. 
Per farlo, apriamo Risorse delCompu- 
ter, la cui icona è di solito presente sul 
desktop: individuiamo l'unità, clicchia- 
moci sopra col tasto destro del mouse 
e scegliamo Proprietà. 



Jpljsi 



zie ^zcne 9;jaIIZ3 



stna utllzsc d£cc p'Iua cella oViarvrenta:lona: 



Irna «.bla» disc» dopa d«henirentea< 



TalEa peframmarta j tmzrcl I "patta I ^£Laltsa rapporto 



I Flb frannxrtxi ■Flcccrtgul I I FI e 'Issi I I spaile djconialc 



j R>- cvj.iìi-f 


VKuatea P'=(arU 


3I.IUTi3iII ? 


J 0:1*1*7* - 


- ? | / ' Cacs 


Cartel; | 


ImdrzEtl'J kn- 


«ftH-l <•«-(-' ■'■"■ 





violil i 

I «r 

M : X1 



Pitii-pmì del ««t onv» 

|-'| w ;u:Ij:o nt«m::i:n sul 

jj ]n-til3!0-©a»ka:l3il 
Q- CairbahcocxCnl 
*ji Eìpol disco 



%.J PJe:**© d telo 

fjl C»curon: 

> j Cicunen: 

Q- Pimelo d co'OoIo 



G =n=t =b *'*■' ' <V | - ai-are | C©n:iyis ce | 

£c e: oruic in :eo d contenuto :u nd :c:gf a 3 .nopcfo:»rc do 
ft'^ij ir« «I ibi'ivl r.«TPivft ngii vn tfi r.lV In vft'.'n hpn di ~rtrt«nii"> 



_jCoc.ineri 
Unità dsi 



J$nn-py-/ 
JÉLLntaDvI 



p Dpeiazori 

^ S£li;i:na= l'cp=t=:icn= :a 



Donneigli 






•,f.-l-A*l'-p«-;rni 



;Og:e:tl £«lì:l:n;t] . 



I^TEoriedel ::rrpu»r 



La funzione AutoPlay diWindows XP permette di configurare il comportamento 
delle unta ottiche quando inseriamo un supporto al loro interno. 



Se abbiamo Windows 98/ME/2000, 
nella relativa schermata controlliamo 
che la voce Abilita autoplay sia effetti- 
vamente attivata. Altrimenti, mettiamo 
un segno di spunta nella casella corri- 
spondente. 



VB^BaU.yr HJ iBli M — m W ■■■^10 
•■#* M ti» «M twawv Mam> m™ a nnq 



Un disco particolarmente frammentato allunga di moia le operazioni di lettura 
e scrittura delle testine, con conseguente rallentamento di tutto il sistema. 



AutoFix di Microsoft corregge anche 
gì autopkypiù difficili da far funzionare. 



Se nel sistema è installato Windows 
XP, nella schermata Proprietà - Unità 
CDIDVD apriamo la scheda AutoPlay 
e scegliamo l'operazione predefinita 
da eseguire quando inseriamo un 
supporto nell'unità. Se non risolviamo 
il problema, dobbiamo utilizzare un ri- 
medio radicale: dal sito Internet Micro- 
s oft http://downl oad.m icrosoft.com / 
download/2/3/2/2326455e-a840- 
4c61-bc28-3afal820b240/AutoFix.exe 
scarichiamo lo strumento AutoFix, un 
piccolo programma che non richiede 
installazione. Una volta eseguito, con- 
trollerà quali sono le impostazioni che 
impediscono il corretto funzionamen- 
to dell'autorun: cliccando su Repair 
provvedere a correggerle. 



IL DISCO ESTERNO NON VA 

Possiedo un hard disk estemo da 
60 GB USB 2.0 autoalimentato, ma 
ogni volta che tento di accedervi, il 
sistema mostra un messaggio di 

errore relativo al Controllo di ri- 
dondanza ciclico. La meccanica 
sembra funzionare correttamente. 
Potrebbe dipendere da una cattiva 
alimentazione dell'unità da parte 
della porta USB del computer? 

Nazzareno 

L'errore è la conseguenza di un test 
CRC (Cyclic redundancy test) fallito, con 
cui il sistema controlla che i valori me- 
morizzati nei vari settori dell'hard disk 
siano corretti. Di solito un simile pro- 
blema viene riscontrato su singoli file 
danneggiati, masterizzati male su un 
supporto ottico. Nel tuo caso, invece, è 
molto più probabile che ad essersi 
danneggiato sia un intero settore del 
disco. Addirittura, dici che non riesci 
nemmeno a sfogliare la directory prin- 
cipale dell'hard disk. Quindi c'è da 
supporre che ad essersi danneggiato 
sia un settore fondamentale, forse 
quello che contiene la tabella delle 
partizioni. Puoi allora provare a riparare 
il disco con uno specifico strumento 
messo a disposizione da Windows. 
Apri il menu Start/Esegui e digita il 
comando chkdsk seguito da Invio. 
Partirà una procedura automatica che 
cercherà di porre rimedio a eventuali 
errori presenti sull'hard disk. 



I Win Magazlne Natale 2005 



Mailbox 



e- C:\WirHDO WS\system32\chkdsk.exe 


.|D|x| 




Il File system è di tipo NTFS. 

fluwei'tensa! Pa»"anett*o F non specificato 

CHKDSK eseguito in modalità cola lettura. 

'Jerifica. dui file in corso (fase 1 di 3>... 
Uerifica file completata. 

Uerifica degli indici in corso (fase 2 di 3).._ 
25 percento completato. 


▼ 1 




hi 


► 













In moti casi un semplice controllo con lo strumento Check Disk diWindows può 
servire per risolvere eventuali errori presenti nei settori del disco rigido. 



UM ICONA PÉRI MIEI CD 

Ho notato che inserendo un CD nel 
computer, ad esempio un gioco, 

nelle schermate di Risorse del com- 
puter, al posto della classica icona 
del lettore ottico ne compare una 
personalizzata del supporto. Cosa 
posso fare affinché ciò accada an- 
che quando inserisco i CD che ma- 
sterizzo personalmente? 

Davide 

È necessario creare un file autoruninf, 
contenente le informazioni necessarie 
al file eseguibile da avviare automati- 
camente nel momento in cui inserisci il 
supporto nel lettore e al file immagine 
relativo all'icona che desideri associar- 
gli. Puoi creare il file utilizzando il Bloc- 
co Note di Windows. Ma il nostro con- 
siglio è quello di ricorrere ad un 
software come Auto ruainf Editor (che 
trovi nella sezione Sistema del Win 
CD/DVD -Rom). Il programma, comple- 
tamente gratuito, non richiede alcuna 
installazione. Dopo aver scompattato 
l'archivio compresso aifl0.zip avvia 
l'esegu i bi le AutorunlnfEdito r. exe . N el 
campo Enterthe program to run indi- 
ca il file da eseguire automaticamente 
durante il caricamento del CD. Nella se- 
zione Select an icon to representyour 
CD in My Computer or Explorer, in- 
vece, riporta il percorso in cui è memo- 
rizzato il file (tipicamente in formato ICO 
o PNG) corrispondente all'icona da as- 
sociareal CD. A tal e scopo, puoi utiliz- 
zare le tante risorse on-line che trovi su 
Internet dopo aver fatto una semplice 
ricerca con Google, utilizzando come 
parola chiave il termine icone. Al termi- 
ne, clicchiamo su Save e chiudiamo il 
programma: il file autoruninf verrà au- 
tomaticamente creato nella stessa di- 
rectory in cui avevi scompattato Auto- 
run.inf Editor. Non devi fare altro che 
copiarlo nella directory principale del 
CD che ti appresti a creare insieme al 



file da eseguire all'avvio e all'icona 
personalizzata. Quindi puoi procedere 
a masterizzare il supporto. 

IN BREVE 



PROGRAMMI 
CHE SI ODIANO 

È possibile installare sullo stesso 
computer sia Nera Burning Rom 6 
sia Roxio Easy CD & DVD Creator 6, 
senza creare incompatibilità tra i 
due software? 

Ettore 

Le vecchie versioni dei programmi an- 
davano in conflitto tra loro se insellate 
insieme sullo stesso computer. Per 
fortuna, questi problemi sono slati ri- 
solti con il rilascio degli aggiornamenti 
di entrambi i software. 



SI E PERSO 
LO SCANDISK 

Sul mio computer è installato Win- 
dows 2000. Ogni volta che lo spen- 
go in maniera errata o in seguito ad 
un crash del sistema, all'accensione 
successiva non viene più effettuato 
lo scand isk. Co me mai? 

Daniele 

Forse dopo una reinstallazione di 
Windows, l'opzione che consente di 
attivare loscandisk al riawio del siste- 
ma è stata disabilitata. Vai su 
Start/Esegui, scrivi Msdos.sys e scegli 
di aprire il file con il Blocco Note. Cerca 
l'opzione Autoscan= e dopo l'uguale 
scrivi 1 se vuoi che loscandisk parta 
su tua richiesta; 2 per farlo partire in 
automatico; per disattivarlo. Non rie- 
sci a trovare il valore Autoscan? Ag- 
giungilo personalmente sotto il para- 
grafo Options. 




Il nostro esperto 

di Sicurezza risponde... 



PORTE APERTE? 
SICUREZZA A RISCHIO 

Da un po' di tempo tutti i firewall die 

ho provato ad installare non mi han- 
no più garantito la sicurezza neces- 
saria durante le mie navigazioni su 
Internet. Per verifica re la loro cor- 
retta configurazione, mi sono colle- 
gato al sito Internet Symantec 
(www.symantec.com) e ho esegui- 
to il Security Test disponibile on-li- 
ne II risultato è stato che sul mio si- 
stema risultano aperte alcune por- 
te di comunicazione, in particolare 
la 21, la 23 e la 80. Che posso fare? 
Marsilio 

Nel tuo caso, ci sono certamente al- 
meno due porte che non ti serve tenere 
aperte: la 23, utilizzata dal servizio Tel- 
net e la 80, necessaria al corretto fun- 
zionamento di un server http (que- 



















*"*F 


_i— < 


=1 




■-•1 


•—■» 


jl 




_r- 


-1 


" 




1 

... 






, — i 


il 









Un buon firewall ben configurato ci 
permette di tenere sotto controllo 
tutte le porte di comunicazione 
aperte sul sistema. 



st'ultima porta è ovviamente indi- 
spensabile se usi il computer per pub- 
blicare in Rete un sito Web). Per disabilitare 
il servizio Telnet, dal menu StartlEse- 
gui digita il comando serwces.msc per 
aprire la console di gestione dei ser- 
vizi di Windows. Seleziona la voce Tel- 
net con il tasto destro del mouse, sce- 
gli la voce Proprietà dal menu conte- 
stuale e imposta l'opzione Disabilita- 
to in Tipo di avvio. 

Più delicato è il discorso per ciò che 
riguarda le porte 80 e 21, utilizzata du- 



rante la navigazione in Rete. I browser 
si col legano alla porta 80 di un server 
per scaricare le sue pagine Web. A me- 
no che non hai configurato il tuo PC 
come server, dovresti bloccare tutto il 
traffico in uscita da questa porta. Lo 
stesso vale per la porta 21, che deve ri- 
manere aperta solo se hai un server FTP 
al quale altri utenti possono collegar- 
si per scaricare del materiale. Il fatto 
che queste porte risultino aperte, può 
essere il segno che un trojan si sia in- 
stallato di nascosto nel PC e venga uti- 
lizzato da un pirata informatico per ac- 
cedere al sistema. Dopo aver rimosso 
l'infezione con un qualsiasi antivirus, 
provvedi immediatamente a chiudere 
queste porte. Se utilizzi Zone Alarm, 
accedi al menu FirewalllExpertiAdd. 
Clicca su Action! block e poi su Modify 
nella sezione Protocol. In Destination 
port scrivi 80, al posto di Any. Ripeti la 
stessa procedura per le porta 21 e 23 o 
per tutte le altre che vuoi bloccare. 

ASPYBOT 

NON SFUGGE NIENTE 

La scansione del sistema con Spy- 
bot Search&Destroy segnala la pre- 
senza di alcuni errori nel registro di 
sistema, segnalati come problemi di 
tipo DSO, mentre Norton Antivirus non 
mi evidenzia la presenza di alcun 
virus. Di chi devo fidami i? 

Toto 

Capita che ci siano programmi o vo- 
ci di registro pericolose, evidenziate 
da Spybot (presente nella sezione An- 
tMtus&S'tcurezzadd Win CD/DVD-Rom) 
e non dall'antivirus. Ma è un evento 
che riguarda perlopiù la presenza di mi- 
nacce non pericolose per la privacy. 
In genere si tratta di quei programmi 
che tengono esclusivamente traccia 
delle nostre abitudini in Rete. Contro 
i quali sono appunto specializzati i 
programmi anti-spyware. A differen- 
za degli antivirus, che invece se la ca- 
vano meglio con minacce ben più 
pericolose causate da virus, worm e 
trojan. 



Win Magazlne Natale 2005 



Mailbox 




Il nostro 
tecnico 
Hardware 
risponde... 



DUBBI SUI 64 BIT 

Ho aggiornato il mio computer con un 
nuovo processore AMDa 64 bit, sicu- 
ro di ottenere un buon guadagno in 
termini di prestazioni complessive del 
sistema. Ma un mio amico mi ha det- 
to che Windows KP continuerà co- 
munque a funzionare a 32 bit. E vero? 
Luca 

I nuovi processori AMD e Intel a 64 bit of- 
frono alcuni indubbi vantaggi: garanti- 
scono una maggiore disponibilità di me- 
moria virtuale e una migliore capacità di 
supportare grandi quantità di memoria 
fisica. Per poter sfruttare questi vantaggi, 
però, bisogna avere un sistema operati- 
vo che supporti i 64 bit: per esempio Win- 
dows Server 2003 x64 Edftìon o Windows 
XP Professional x64 Edition, che Miao- 
soft ha distribuito qualche mese fa. Ha 
ragione il tuo amico, quindi: Wndows XP 
non può funzionare a 64 bit. Comunque, 
non disperare: se hai una copia origina- 
le di Wndows XP Professional puoi ot- 
tenere gratis la versione a 64 bit richie- 
dendola direttamente a Microsoft. 
Tieni conto, comunque, che per avere vi- 
sibili incrementi di performance, devi uti- 
lizzare anche applicazioni che supporti- 



no i 64 bit. Al momento sono molto po- 
che e destinate a usi professionali (per 
esempio Sonar 4, per l'elaborazione au- 
dio). Purtroppo, per fare un esempio, nes- 
sun videogioco supporta questa tecno- 
logia. Non ancora, perlomeno. 



Ho una stampante USB 2.0, ma sul PC 
sono disponibili solo porte USB 11. Di 
conseguenza, ogni volta che la collego, 
un messaggio mi avverte che la peri- 
feria può funzionare più velocemen- 
te se collegata ad una porta USB ad 
alta velocità. Per risolvere il problema, 
ho dunque deciso di acquistare una 
scheda PCI D- U NK DU-520 che fo m isce 
4 porte USB Z0 aggiuntive. Ho instal- 
lato i driver forniti in dotazione con la 
periferica, ma da quel momento se col- 
lego la stampante o altre periferiche 
alle nuove porte USB viene visualiz- 
zato il messaggio Periferica scono- 
sciuta. A cosa è dovuto? 

Sandra 

Come prima cosa, scarica e installa il 
Service Pack 2 per Windows XP che ri- 
solve, tra le altre cose, anche molti prò- 



S Gestione periferiche 



File Azione Visualizza ? 



uà é? 



H-JJ PTAR51TANO 
EH J Computer 

+i ^> Controller audio, video e giochi 
(S- 1^ Controller disco floppy 
È-Q Controller IDE ATA/ATAPI 
B- ^ Controller USB (Universal serial bus) 

Controller host standard avanzato da PCI a USB 



' Controller host Universal 
' Controller host Universal 
' Hub principale USB 
' Hub principale USB 
' Hub principale USB 
» Hub principale USB 



Aggiorna driver... 



Distraila 



Rileva modifiche hardware 



Proprietà 



S • '\ Mouse e altre periferiche di puntamento 



£ opportuno disabilitare il controller USB l.l presente sulla scheda madre del 
proprio PC quando si installa una scheda PCI che fornisce altre porte USB 1.0. 
In questo modo potremo evitare eventuali problemi di incompatibilità. 



blemi hardware. Puoi farlo utilizzando 
il servizio di aggiornamento automati- 
co on-line Windows Update, attivabi- 
le dal menu Starti Programmi Win- 
dows Update. Sono noti alla stessa 
Microsoft, infatti, alcuni problemi di in- 
compatibilità tra Wndows XP e le spe- 
cifiche del protocollo USB 2.0. Prima, 
però, può essere utile disattivare il Con- 
troller USB 1.1 presente sulla scheda 
madre. Per farlo, apri il Pannello di con- 
trollo e accedi alla sezione Sistema 
cliccando sulla relativa icona. Apri la 
scheda Hardware e clicca sul pulsan- 
te Gestione Periferiche. Individua la 
voce relativa al controller e seleziona- 
la col testo destro del mouse. Quindi, dal 
relativo menu contestuale, scegli la vo- 
ce Disattiva. È possibile comunque 
che il problema sia causato da un'in- 
sufficiente alimentazione delle porte 
presenti sulla scheda D-Link. Conside- 
ra, infatti, che alcuni produttori di stam- 
panti consigliano espressamente ai lo- 
ro utenti di connettere la periferica di- 
rettamente alla scheda madre e non 
ad un eventuale HUB USB acci unti va 



WHDOWS9S ESERIAL ADI: 
LA STORIA INFINITA 

Ho acquistato un secondo disco fisso 
Maxtor Serial ATA da 120 GB. Dopo 
l'installazione dell'unità, però, Win- 
dows 98 SE non vuole più saperne 
di ripartire, comunicandomi di non 
riconoscere il protocollo Serial ATA. 
Potreste darmi unasoluzioneal pro- 
blema o devo rinunciare al mio nuo- 
vo hard disk? 

Enzo 

Purtroppo la compatibilità di Windows 
98 SE con il protocollo Serial ATA non è 
delle migliori. Puoi comunque provare 
a risolvere i tuoi problemi seguendo i pas- 
si che ti proponiamo. Riavvia il com- 
puter e entra nel BIOS. Per farlo, premi 
il tasto F8 prima che compaia il logo 
di Wndows che indica il caricamento del 
sistema operativo. Devi ora attivare la 
Modalità Compatibilità [Compatibi- 
lity Mode) invece di quella di default, 
che è Enhanced Mode, per il control- 
ler SATA. Riavvia nuovamente il siste- 
ma e installa i driver del controller SA- 
TA, forniti in dotazione con l'hard disko 
con la scheda madre, qualora il SATA 
sia integrato. Per aggiornare i driver, in 
Gestione Periferiche/Altre periferi- 
che clicchiamo con il tasto destro del 



mouse su Controller PCI per l'archi- 
viazione di massa (PCI Mass Stora- 
ge controller) /Proprietà IDr iver /Ag- 
giorna e, nella relativa schermata, sfo- 
gliamo l'hard disk e indichiamo dove 
sono memorizzati i driver aggiornati. 

IN BREVE 



HARD DISK INVISIBILE 

Ho montato un secondo hard disk 
nel computer, ma non riesco a vi- 
sualizzarlo in Risorse del compu- 
ter. Il BIOS lo riconosce perfetta- 
mente e inoltre sono sicuro di 
averlo collegato correttamente e di 
aver configurato i jumper (slave e 
master) nel modo giusto. 

Gianni 

Se è così, forse il disco non è stato 
ancora partizionato. È un'eventualità 
rara, ma può succedere: in genere i 
produttori hardware vendono i loro 
prodotti già formattati e pronti all'uso. 
Per renderlo utilizzabile puoi usare il 
comando fdisk, dopo avere riavvia- 
to il sistema tramite floppy di boot o 
il CD di installazione di Wndows. 



LA SCHEDA VIDEO 
ODIA IL COMPUTER 

Ho comprato una nuova scheda 
grafica ATI. Dopo aver dis instai lato 
i driver della vecchia, ho montato 
la nuova e riavviato il PC. Nessun 

segno di vita Pensando ad un di- 
fetto della periferica, ho rimesso la 
vecchia e tutto è tornato a funzio- 
nare correttamente. Cosa posso 
fare? 

Carlo 

Diamo ovviamente per scontato che 
la scheda sia stata installata corretta- 
mente nell'apposito slot della sche- 
da madre e che siano stati utilizzati 
gli stessi driver su entrambi i compu- 
ter sui quali hai effettuato i tuoi test. 
Una possibile spiegazione al proble- 
ma potrebbe dunque essere che la 
scheda madre del tuo computer pre- 
senti delle incompatibilità con quel 
particolare modello di scheda grafi- 
ca. Prova ad aggiornare i driver della 
motherboard e a installare la versio- 
ne aggiornata di quelli della periferi- 
ca video (wwwati.oom}. 



I Win Magazlne Natale 2005 



Mailbox 




I DIVX BLOCCANO 
IL SISTEMA 

Quando apro una cartella conte- 
nente video DivX o ne visualizzo 
l'anteprima appare questo mes- 
saggio: Si è verificato un Er- 
rore in explorer.exe. L'appli- 
cazione verrà chiusa e, dopo 
qualche secondo, si blocca tutto 
il sistema costringendomi a riav- 
viare il computer. Come mai? 

Rossella 

E probabile che il malfunzionamento 
sia dovuto ad un problema di co- 
dee. Windows li utilizza anche per vi- 
sualizzare un'anteprima dei filmati 
compressi in formato DivX/XviD. Ba- 



Il nostro 
tecnico 

Audio&Video 
risponde... 



blemi, il sistema va incontro a un 
errore. Explorerexe è appunto il pro- 
cesso corrispondente a Esplora ri- 
sorse. La soluzione consiste nel di- 
sinstallare i vari paozhetti di codec (Divx 
o K-lite, per esempio. Se utilizzi que- 
sti ultimi, tieni presente che sul Win 
CD/DVD-Rom, nella sezione Indi- 
spensabili, è presente l'ultima versio- 
ne aggiornata) per poi reinstallarli 
uno per volta, verificando man ma- 
no il corretto funzionamento del si- 
stema. Se l'errore dovesse perma- 
nere, hai un'ultma possibilità: con- 
sultare il Visualizzatore eventi di Win- 
dows raggiungibile da Pannello di con- 
trollo! Strumenti di amministrazione/Ge- 
stione Computer. Qui vengono ri por- 



a 


Cesti .nr periferiche 




- 


e feue '/bJdL^d ' 






• *1 £-3 £ J3L 


■£• 




- accesi 

- 9 Computer 

Fi ©■ Cli Lulb clJu, -iJsu t 
© Ccccc audio 
©(rrFrvriftn 
0s Drveraucio precedi 
© Ferreriche d acquiti 
Q FwrtsifctwJCjitn, 
n.cdtd< ACV? Audi? 
H S CcrfaVet rKm floppy 
B <£i Ccrt -olio' hes: bus EU 
fcd & Lcrt'oller l.t A A,'AIA( 
FI fè Cli Lulfc- fCfl e VID 

- ^ Ccrt'olter USE (UmVwK 
B Qd ■"■ ™*n tnterwF r-Wfr» 
B Tj Mouse e due peif erichi 
H -J Verf eriche d sic tema 

- ,y PLrlBÌCOVeL 3 D 

- >#. FVocesori 

B V ^"t^dfì ri rfttF 
D q| Scì=dc video 
(=)-§ beimi 

- .^- Tcb.bic 
H «^ Lrita disco 

E) -^ i ntf rivrifm-pov 
1 . '1 Lritc f Iodd" 


Piopntiò - Codec vide© ? X 






ISenaatal PnpiHS Deliaci 




—frlpr. di rrntprewm? vidfin 




tì D<vX60 jjifcj 
HìfdtKowVÌIteoÉccM 

^»| rr:i'1 ili 

;y lrcec-.4.5M:2 nteitcnVe Codec 

?à-l MiciLt*uHWiiu.wì vtudVideu 3 
^S| MS vPEG' V«c Cndoo 

:^| ms*leì2.dl 
Q IIB.LU32UI 
-^| ms/uv-dl 
jQ pdvrrndpc rll 

$») X^D l"PEG-i '«/ideo Isd?? 

R muovi Pr»-iclù 
















~IK [ Annuir 



Se /a riproduzione di filmati compressi causa blocchi inspiegabili del sistema, 
possiamo provare a porvi rimedio d'isinstahndo i codec video inutilizzati e che 
potrebbero creare incompatibilità. 



sta cliccare una volta sul file o aver tati tutti gli eventuali errori occorsi 
abilitato l'opzione VisualizzalAntepri- nel sistema. Così facendo potrai tra- 
ma perché Windows cerchi di mo- vare il codec che causa l'errore ed 
strarne il contenuto, richiamando il od- eliminarlo dall'hard disk. In questo ca- 
dec apposito. Ma se questo ha prò- so, apri il Pannello di controllo/Siste- 



mai Hardware/Gestione periferichelCon- 
tJo//i audio, video, giochi/Codec video, se- 
leziona quello difettoso e clicca sul 
tasto Pimuovi per disinstallarlo. 



FILM IN DVD 
TROPPO LUNGHI 

È mia abitudine realizzare copie 
di backup dei film in DVD per evi- 
tare di danneggiare le preziose 
copie originali. Con mio grande 
disappunto, però, ho scoperto che 
è stato interrotto lo sviluppo del 
programma DVDShrink, il mio pre- 
ferito. Potreste suggerirmi un 
software alternativo, in grado di 
comprimere altrettanto efficace- 
mente il contenuto di un intero 
supporto originale perfarlo rien- 
trare in un disco da 4,7 GB? 

Andrea 

Puoi usare ShrinktoS (presente nel- 
la sezione AudioScVideo del Win 



tili, magari in altre lingue, extra e 
menu. 



SUDI SHOW DI FOTO 
SENZA AUDIO 

Adopero da tempo Foto CD & DVD d el- 
la MagixìO per creare presentazioni ani- 
mate con le mie tòta II software mi 
perniate, inoltre, di importare una trac- 
cia audio direttamente da un CD per 
associarlo alla sequenza fotografica. 
Dicolpo,però,tuttociònon èpiù pos- 
sibile Ho provato anche a formattare 
l'hard disk, ma non c'è stato verso di 
poter ripetere l'operazione con suc- 
cesso. Riesco ad importare dal lettore 
persi no file in formato MP3, ma con i CD 
audio non c'è proprio niente da fare. Che 
cosa può essere successo? 

Mario 

Poiché hai addirittura formattato 
l'hard disk, sembra davvero molto 
improbabile che la causa di tutto sia 




D Movie Contoit 



Li'-nji i.c :.' rnr.jet adeelion 



» 



vdec TI: e s« I Ì676W13) 
# A-d» 

Ufi «n-Afoi:+-m*)iìi-v 

D£ d*'A:3i;4:kHz)»C-<' 
~l.fi Ir AC3iÌElHz)S:-o 



r*l«-|R(-(h"H>B 
retDRj: tutte I 

isDPCdfcb I 

i-okDPiIdtet 
rcbJIKoterl 



Target Slze selecacn 



r „-,;= 




Con Shrinkto5 possiamo scegliere quali contenuti copiare dal DVD e fino 
a quale livello di compressione armare senza perdere, comunque, di qualità. 



CD/DVD-Rom), ormai il software più 
popolare dopo la sospensione del 
progetto DVDShrink. ShrinktoS permette 
di comprimere il contenuto di un in- 
tero film all'interno dei 4,7 GB dei 
supporti. E lo fa a colpi di compres- 
sione. Per agevolare il programma 
nel suo compito e raggiungere l'o- 
biettivo, senza comunque rinuncia- 
re a una buona qualità finale, è op- 
portuno eliminare tutti i contenuti 
che non ci servono: file audio inu- 



di natura software. È invece molto 
più probabile che il tuo lettore non 
riesca più a fare il ripping, cioè l'e- 
strazione delle tracce dai CD Audio. 
Dovresti provare ad utilizzare un al- 
tro lettore e verificare che risultati 
riesci ad ottenere. Infine, c'è un'al- 
tra, remota, possibilità: magari, sen- 
za volerlo o senza farci caso, hai uti- 
lizzato un CD Audio rovinato o pro- 
tetto: due fattori che possono im- 
pedire l'estrazione. 



I Win Magazlne Natale 2005 



Mailbox 




"•■ 



Il Webmaster 
risponde*.. 



SE L ADSL 
LAMPEGGIA... 

Ho appena sottoscritto un abbo- 
namento ADSL Mi sono subito ac- 
corto, però, che dopo appena un'o- 
ra di connessione la spia di pre- 
senza segnale del router ha inizia- 
toa lampeggiare impedendomi di 
continuare il collegamento, Va 
avanti così: 30 secondi di connes- 
sione e poi altrettanti off-line, con 
luce lampeggiante. A cosa è dovu- 
to questo strano funzionamento? 
Gianluca 

Se il led ADSL lampeggia, significa 
che non hai un collegamento stabile 
sulla portante (il servizio che dal tuo 
doppino arriva alla centrale telefonica 
di zona). Può essere un problema re- 
lativo al cavo utilizzato per connettere 
il router alla presa telefonica (usurato 
o troppo lungo) oppure alla porta ATM 



utilizzata da Telecom Italia in centrale 
per fornirti la linea. In ogni caso, ti 
conviene comunicare il problema al 
provider, richiedendo un controllo del- 
la tua linea. Purtroppo, se la colpa è 
del doppino, puoi fare ben poco: Tele- 
com dirà che la tua linea è inadatta 
all'ADSL e il servizio ti sarà annullato. 
Ti conviene a gire subito, perchéaltri- 
menti il provider potrebbe comunque 
addebitarti il canone dell'abbona- 
mento. Speriamo, quindi, che la causa 
sia nella rete di Telecom Italia, che 
quindi potrà intervenire per risolvere il 
guasto. 



USARE EMULE 
CON UN ROUTER 

Utilizzo eMule 0.46c per condivide- 
re in Rete i miei file, ma non riesco 

mai ad ottenere un ID alto, che mi 
permetterebbe di scaricare più ve- 



CE POSTA... MA PER CHI? 

Per ottenere una risposta precisa in tempi brevi invia 

le tue richieste di assistenza in modo mirato. 



1) ASSISTENZA TECNICA 

Problemi con il computer e Internet? Difficoltà a mettere in pratica un articolo? 
Vuoi qualche chiarimento su come funziona questo o quel software presente 
sul CD/DVD-Rom? 
Scrivi a winmag@edmaster.it 

2) ABBONAMENTI 

Vuoi sapere come ci si abbona a Win Magazine? Sei già abbonato ma 
non hai ancora ricevuto qualcuna delle copie che ti spettano? 
Scrivi a abbonamenti@edmaster.it 

3) CD/DVD-ROM 

I supporti allegati alle versioni Base, Plus, DVD e Gold non funzionano 
e vuoi sapere quali sono le modalità per richiedere la sostituzione? 
Scrivi a servizioclienti@edmaster.il 

4) LE TUE IDEE 

Hai suggerimenti per un articolo che ti piacerebbe vedere pubblicato 
sulla rivista? Vorresti collaborare con la redazione per offrire il tuo contributo 
a Win Magazine? 
Scrivi a winmagidee@edmaster.it 





Geneiele \A irWtwrv. 1 »'..-n*.-lft| 


Gereiele | 










-Witlliliciito 


■rtes «Wte iele«-a::eitfi:e 

lilMlJ'* ,lj -...:.. 

CI nnrri.-.irw-fr.tn-W 
UH sei leeteveidic 

li^e-ttf Lttielreu 

UHMiriJleeJ - i! 
$UHseiie]jeiardicti 
e » -et Ufo Mele 'e. 
èy-etUroebereln. 


!'?•'.::, i:-: 'ì:\: 1 :l':jji - 

Ir «aie rollai}. ! s'i nece itsib 
lektiijut.>;uir AtieUe. 

r érrlr.v IP 


»l, 




| m V n N«hwl.»uY* u Libili, Uua- 1 


-/rlhi.- 




.vwnxwcn jifctt «-Bi*v *mms: 




ffi Jgi r«*Mi ere ' le e iteneerti pei i«D Mfc 
15 JS 111111 t.-rliwvtìvrrMli flrtì 
» Tr=n*vrlilrtnrrl TfP,' =[ 


onk 








"Sì. lèi. ".K. èU 










ai . kjj . [Sti . L 




-ife.lss.Mi. 1 

- >....i. 










«i.h- i liliale | 


Hee-eiè 




Jt-.V -kluMkiuti» i fc. Lei e V/'.'l na 
eemrtxaev Ira eéwe reti iv:t«trcere. 


«Mintole 
















■£*. 3' .ZH. t 




riMcW; WfeWS «leiee i RMBK eo<ri> coree» 
l-'IHrtfvt r ivi H nvivflt.'ll M"n*i^ 


z*. y .zìi. t 




.'.IV 


- 












L .'•li eie 










Ci: 


■mie 











Scriviamo un IP locale manuale, non automatico, per fare port forwarding. 



locemente. Ho impostato tutte le 
opzioni del firewall (Outpost) e ora 
vorrei configurare il router Allied Te- 
lesyn AT3624TR: scrivo l'indirizzo IP 
(ottenuto utilizzando il comando 
ipconfig) nella barra degli indirizzi 
del browser ma non riesco a com- 
pletare la configurazione per la 
mancanza di usemame e pas- 
sword. Come posso fare? 

Gianni 

Se non hai cambiato tu o qualcun 
altro al posto tuo l'account del router, 
dovrebbe essere attivo ancora quello 
impostato di default. Lo trovi scritto 
sotto il router o nel manuale. Alla 
peggio, il negozio dove l'hai compra- 
to saprà dirtelo. Puoi comunque pro- 
cedere con una configurazione ma- 
nuale utilizzando dei parametri stan- 
dard. Inserisci friend come userna- 
me e manager come password. Una 
volta entrato, devi configurare il port 
forwading per imporre al router di 
inoltrare al tuo PC il traffico che passa 
da alcune porte di connessione, 
quelle usate dai programmi che ti in- 
teressano. Altrimenti, il collegamento 
ad alcuni server (FTP di programmi 
Peerto Peer come eMule o DC-n-) av- 
verrà in modalità passiva, con conse- 
guenze antipatiche: ID basso e diffi- 
coltà di scaricare con eMule o di 
eseguire ricerche su programmi co- 
me DCn-. Nel menu interno del rou- 
ter, devi indicare la porta configurata 
su eMule e l'IP della scheda di rete 
(Internai IP Locai IP o IP). Se nel menu 
c'è la scelta del protocollo, crea due 
voci: una con TCP e l'altra con UDP (ti 
servono rispettivamente per la con- 
nessione e la ricerca file). Se non 
vuoi ripetere spesso questa opera- 



zione, ti conviene dare alla scheda di 
rete un IP fisso. Riscrivi quello del 
router cambiando, però, l'ultima cifra 
nelle opzioni della scheda di rete. 



UNA CONNESSIONE 
OSTINATA 

Ho un fastidioso problema: il mo- 
dem non ne vuole sapere di di- 
sconnettersi. meglio, si discon- 
n ette, ma se control lo i servizi attivi 
nel Task Manager il PC risulta anco- 
ra connesso, anche quando stacco 
fisicamente il modem. Il peggio è 
che non riesco a spegnere il PC, die 
ogni volta si blocca alla fase di Sal- 
vataggio impostazioni. Chetare? 

Flavio 

Non è il modem a non disconnettersi, 
bensì, molto più probabilmente, è 
l'applicazione utilizzata per accedere 
a Interneta bloccarsi. Nemmeno Win- 
dows riesce a chiuderla, ecco perché 
non riesci a spegnere il PC corretta- 
mente. Il sistema operativo deve 
chiudere tutte le applicazioni prima di 
potersi riavviare o spegnersi. Quasi 
certamente, il programma che crea 
questo inconveniente è quello utiliz- 
zato per la connessione e che ti è 
stato fornito insieme ai driver del mo- 
dem o dal tuo operatore per abilitare 
la connessione a Internet. Disinstalla- 
lo e reinstallalo. Oppure sbarazzatene 
definitivamente e fai partire la con- 
nessione tramite le normali opzioni di 
Windows: da Pannello di controllai 
Connessioni di rete, clicca su Crea una 
nuova connessione e configura un 
nuovo account di accesso alla Rete 
fornendo il nome utente e la pas- 
sword forniti dal tuo provider. 



I Win Magazine Natale 2005 



Una risposta a tutto 



Audio&Video 



Da stereo a surround! 

</ A casa ho un impianto audio SI ma tutti i miei DivX sono 

stereo. Come faccio a sfruttare anche gli altri tre canali? 
</ Esiste un modo per convertire l'audio stereo in surround? 



SERVE A CHI. 

... vuole sfruttare al massimo il proprio sistema 

5,1 o superiore 

... deve trasformare un suono stereo in surround 



E facile dire "surround", almeno quando si tratta di 
un DVD commerciale: ormai quasi tutti suppor- 
tano questo tipo di sonoro, che non fa altro che 
diffondere l'audio su 6 canali. Uno è destinato al 
subwoofer, una cassa dedicata ai toni bassi, gli altri 5, 
invece, sono utilizzati dai "satelliti", piccoli diffusori ri- 
servati ai toni alti. Tuttavia, con i DivX e gli XviD capita, 
nella maggior parte dei casi, di ascoltare un sonoro 
"stereo", cioè su solo due canali, con conseguente 
degradamento del "fattore immersione" del film. In- 
somma, non ci sentiamo più in mezzo alle scene 
perché l'audio viene diffuso solo da due casse. 
Questo non dipende da chissà quale difetto della 
scheda audio o del nostro impianto sonoro, ma dal 
processo di "compressione" al quale è sottoposto un 
DVD quando viene convertito in DivX o XviD. In prati- 
ca, dalle 6 tracce audio del DVD si passa a sole 2 per 
guadagnare spazio. Per ovviare al problema dobbia- 
mo rifare il processo di conversione mantenendo 
inalterato il numero di tracce audio o affidarci all'uti- 
lizzo di programmi come PowerDVD, di cui parleremo 
più avanti. 



CD a due canali 

A grandi linee, lo stesso principio si applica anche ai 
CD audio, con la differenza che questi sono registrati 
sempre in modalità stereo: quindi anche le canzoni 
ascoltate vengono diffuse sfruttando solo due canali. 
Per garantire un audio "immersivo" a film e musica 
abbiamo due soluzioni: una hardware e una softwa- 
re. Quella "hardware" consiste nell'utilizzo di apparec- 
chi che trasformino in tempo reale il sonoro da 2 ca- 
nali a 6 o più. Non c'è trucco e non c'è inganno: il ri- 
sultato viene in realtà ottenuto sfruttando processori 
che elaborano gli effetti di riverbero e di eco che dan- 
no la sensazione di "drcondare" l'ascoltatore coi suoni. 
Tra le proposte a "prezzo umano" la migliore è sicura- 
mente la tecnologia CMSS di Creative, particolarmente 
evolute nelle nuove schede della famiglia X-R. 

Sono due, ma sembrano otto! 

Esistono, però, valide alternative software, la migliore 
delle quali è PowerDVD. Di base, questo programma è 
un lettore multimediale che permette di visualizzare e 
ascoltare audio e video digitali. Dietro questa semplice 
facciata, si nasconde però una tecnologia, detta Cine- 
matic Surround Sound, che "espande" i due canali di 
una sorgente stereo portandoli fino a 8, nella nota 
modalità 71. PowerDVD è anche dotato della decodifi- 
ca Dolby Pro Logic II: si tratta di una tecnologia creata 



da Dolby che permette di convertire una sorgente au- 
dio a 2 canali in un suono surround 4.1. Il risultato of- 
ferto dal Dolby Pro Logic II è di solito il migliore otteni- 
bile partendo da una fonte a due canali, perché tende 
a separare meglio il segnale pur mantenendo una 
buona definizione, che inevitabilmente si perde se i 
canali diventano troppi. Ascoltare in surround una fon- 
tea due canali come un film o un CD, diventa quindi 
un gioco da ragazzi utilizzando PowerDVD, a patto di 
mettere le mani nei menu giusti. 



<flf \ IL SOFTWARE SUL EfCDEfDVD 

/ PowerDVD e presente nella sezione Auéio&Vìéeo 



DASURROUND A STEREO? 

I più cullasi di noisichiederanno come i professionisti 
delsettore riesca no a eseguire il processo contrario a 
quello visto finora, cioè b "compressione" di5 o più 
tracce aud io in u na che a ndrà poi masterizzata su 
DVD. Questo processo vienedetto "codifica" (quello 
visto in precedenza è b "decodifica") e viene effet- 
tuato usa iidocostaseapparecchiatu re (arrttanoaco- 
stare più d i 10.000 eu ro) oppu re sofisticati softwa re. 
UnodeipiùfamosièSurcode Dolby Digital (wwwsur- 
code.com), che poi 490 euro permette di"mixare" 6 
file WAV oAIFF(Ì6 caroli del 5.T)ìnun unico fife 
AC3, il formato surround per eccellenza nei DVD, 



Guardiamo un film in DivX utilizzando il Dolby Pro Logic II 




IDopo aver installato PowerDVD avviamolo dal 
menu StartlProgrammilCyberLink PowerDVD! 
CyberLink PowerDVD. Comparirà la finestra di visua- 
lizzazione e, in basso, il pannello di controllo dal quale 
è possibile accedere a tutte le funzioni del programma. 



PÒ 


1 


*-—"~~ 




/tv 

U 

s 

Un», 








4 


ih*»** 




T 




• 






i 


._ . .._. 


B 


>■'*■■ 


■ 


* 




L— J 


■ 


— ii r - i 




-Il 



2 Inseriamo un film in DivX nel lettore del computer 
(ma lo stesso discorso vale anche per un CD au- 
dio) e avviamone la riproduzione cliccando sul pul- 
sante Pky. Premiamo i tasti CTRL+C per accedere al 
menu delle opzioni di PowerDVD. 



par 


■Mi 






Link, 






_.— 


MB» 






; « 


— ii — i i* « im — i 










■■k ^■■■■■■■■S 





3 In alto a destra clicchiamo sull'etichetta Audio e, 
da qui, selezioniamo in Ambiente altoparlanti il 
numero di canali che vogliamo ottenere, cioè 4, 
mentre in Modalità di uscita selezioniamo Dolby Pro 
Logic llx. Clicchiamo infine su OK. 



Win Magazlne Natale 2005 



(r Una risposta a tutto 



Blocca... ed esporta! 

</ C'è un utente che mi infastidisce inviandomi decine 

di e-mail: posso "bloccarlo"? 
</ Devo cambiare PC: come faccio a importare l'elenco 

degli utenti indesiderati? 



Internet 



SERVE A CHI... 

- .„ vuole "limitare" le e-mail ricevute 
... vuole bloccare con Outlook i messaggi 
indesiderati 



Ci risiamo: quella fanciulla conosciuta durante le 
vacanze proprio non ne vuol sapere di lasciarci in 
pace e continua a tempestarci di e-mail fin troppo "af- 
fettuose" che rischiano di scatenare le ire della nostra 
fidanzata. Che fare? Forse è il caso di "bloccare" i mes- 
saggi che giungono dall'indesiderato mittente per far- 
lo, Outlook Express mette a disposizione un apposito 
strumento, fadle da usare e molto efficiente. Con esso 
potremo eliminare automaticamente le e-mail ricevu- 
te da un determinato indirizzo di posta elettronica, che 
non verranno così più visualizzate sul nostro compu- 
ter. Per usare questo strumento, ci basta selezionare 
con un clic un messaggio proveniente dal mittente da 
bloccare, quindi selezionare l'opzione Messaggio/ 
Nocca mittente e confermare con S; quando ci verrà 
richiesto. 

Dalle stelle alle stalle 

Da questo momento, tutte le e-mail pervenute da 



quel particolare destinatario finiranno direttamente 
nella Posta eliminata del client di posta, da dove po- 
tranno essere comunque lette, spostate o... eliminate 
definitivamente. A tal proposito, per cancellare auto- 
maticamente tutte le e-mail della Posta eliminata 
ogni volta che usciamo da Outlook, basterà aprire il 
menu Strumenti/Opzioni, cliccare in alto su Manu- 
tenzione e spuntare la casella Svuota la cartella Po- 
sta eliminata all'uscio. Oicchiamo infine su Applica 
e poi su OK. Quanto finora imparato ci permette di 
elaborare un piccolo "antispam": di fatto, possiamo 
creare una lista di mittenti da bloccare che comprende 
anche gli "spammer" più recidivi. Ci basta ripetere il 
procedimento appena visto per ognuno di loro ed il 
gioco... ops, il filtro, è fattoi 

Salviamo i mittenti... 

Questa lista può diventare anche molto lunga, perché 
frutto di mesi e mesi di aggiunte. A questo aggiungia- 
mo l'impossibilità di ricordare a memoria tutti i nomi e 
gli indirizzi bloccati e risulterà evidente la necessità di 
eseguire regolarmente il backup della lista dei mittenti 
bloccati. Creare una copia di riserva di questo ti pò ri- 
chiede di operare sul registro di sistema. Iniziamo an- 



dando su Start/Esegui, digitiamo il comando re gedi 
e premiamo il tasto Invio. Nel menu ad albero di sini- 
stra selezioniamo il seguente percorso: HK£Y_CUR- 
RENTJJS ER\ldentiies\{Numero}\S oftware\Mi- 
crosoft\Outlook Express\5.0\Nock Senders, dove 
per {Numero} è indicato un valore che contraddistin- 
gue ciascuno di noi. A questo punto clicchiamo col 
pulsante destro su Block Senders e selezioniamo 
Esporta. Infine, scegliamo nome {Block Senders.reg) 
e cartella del file che conterrà i dati relativi alla lista di 
mittenti bloccati. Fattoi La lista di mittenti bloccati è 
stata salvata e potrà tornard utile se si verificano pro- 
blemi o se dobbiamo cambiare computer e non vo- 
gliamo perdere questi preziosi dati. 

PIÙ FACILE, MASI PftGA 

Non tutti sa nno che esistono molti piog ra min i specia- 
lizzati nella creazione diuna copia di riserva nonsolo 
deb lista di mittenti bloccati, ma anche di tutti i pa 
ra metri "personalizzabili" di Outlook. Il migioreè 
AEF Outlook Express Badai p ( www.abf-soft .com), il 
cu i costo (circa € 25,00 ) è giustificato se effettu ia mo 
spesso il backup di Outlook e dei suoidati, Atbrknenti 
a miamoci di qualche minuto e seguiamo la procedu- 
ra esposta in questa pagina! 



Ripristiniamo la lista degl 


il 


itenti bl 


occati 






fi. 1-ylft.i tmtn toriM ' 

Wlnrknn Pi'iKir, rdttnr t/tr^lon i.(M 

Ver i i on" -J«a" fl :<JQ«'.i QvQO 

"Enaii]ei!''-3«a-ci;aowQra 
ver iloti -Strd:cfl0QQOQ3 

[•*F^UPB-NT,U«rB\Idrntl(lrT.\19il61l-C7-<0M-J'6f.BC'».ini?0W'r8f8)V 

* tvp»" -**o- d :O0C00wù? 

"rl.igs"'»d*-ird:OfO<»oOO 

[lKEV_CUM£trT_u:efiMd«.Hil«sM9»S61K?-:0M-^*4F-0M9-lW?0563*Dt8r,: 
OrWr~»"l»Q 001 OM" 

[HOFfcJBM ■--<:-_ KFP Ifl.i •'-■■--■ ::■■■..•!:■ .-.-._■.-:... . . ■ .- | 'tv.i.JBtWK' 
















fin 


Ito 


n«H«iry irtWir v»r>1oi ( fu* 






Mli_H 
BE8.S 




V-(*o.d:OoMOOoO 






comi mal 




Suini 
'Vtrs'l 

t <to> 

<S5fe 






*wtw- 

IfrVraOtfolMfYlt 

UMt 

.'ik'-U fVcara» r »-.:..« 


fMitiUnO 




T.sv. MHItWl01»llOiMK»»t»J 

tulli* jtuo ttU**aUW4/)>«&»-'U4 


I.v.... ■..-. — ) 


9~lC4J0tCJFB03K 
a-iotì ott.u soa>\ 


i*ii*o i 


DMfwÉM 


SnuUtolullt I 
flrnit 1 






I 01 || ««• 










[H<C._C 


.pi [-.T_uico\[iit'n ii i rt \ì *a5^4c :: 


■:<*B J7*,r b; 


*> ::-■:■>:■ :ìdo- . 



1 Selezioniamo StartiProgram milAccessorilÈtocco 
Note e dal menu File/Apri apriamo il file Block 
Senders.reg. Nella seconda riga di testo, dopo 
HKEY_CURRENTJJSER\ldentities\ selezioniamo il 
testo racchiuso tra parentesi graffe (parentesi incluse) 
e copiamolo. 



2 Apriamo il menu Modifica/Sostituisci e digitiamo 
il testo in Trova. Apriamo il registro di sistema e 
selezioniamo HK£Y_CURR£NT_US£R\ldentities. 
Individuiamo il valore Default User ID: clicchiamoci 
sopra col tasto destro del mouse, scegliamo la voce 
Modifica e copiamo la stringa riportata in Dati valore. 



3 Torniamo al Blocco Note, richiamiamo il menu 
Sostituisci e incolliamo la nuova stringa in Sosti- 
tuisci con. Clicchiamo su Sostituisci tutto, salviamo il 
file (FiielSaka) e chiudiamo il Blocco Note. Per ripri- 
stinare la lista su un altro PC sarà sufficiente fere 
doppio clic sul file Block Sendersreg. 



| Win Magazlne Natale 2005 



Novità in edicola 




Come una 
grande famìglia 

Ti presentiamo i componenti di Win Magazine: tanti altri prodotti editoriali 
per accontentare i gusti di grandi e piccini. Chiedili al tuo edicolante 



Win Magazine, si sa, è una rivista pen- 
sata per tutta la famiglia. Al suo in- 
terno troviamo varie sezioni che 
soddisfano un po' tutti, genitori e figli. Oltre 
alle quattro versioni (Base, Plus, DVD e Gold) 
abbiamo pensato di accontentare anche i 
singoli componenti della famiglia. Come? 
Pubblicando nuovi prodotti editoriali. Eco- 
sì, pian piano, ci siamo "allargati" e siamo 
diventati anche noi una piccola, grande fa- 
miglia, proprio come quelle dei nostri letto- 
ri! Con Le Guide di Win Magazine abbiamo 
pensato a mamma e papà: vogliamo tener- 
li sempre aggiornati su prezzi e caratteristi- 



che dei dispositivi che affollano gli scaffali 
dei negozi specializzati in elettronica di con- 
sumo. I più piccoli, potranno imparare numeri, 
parole e musica, giocando con Paperino, To- 
polino e tutti gli altri simpatici personaggi 
Disney grazie a Win Junior. I più "grandi- 
celli" potranno sfidare il proprio papà in di- 
vertenti partite con i tanti giochi disponibi- 
li nel supporto allegato a Win Magazine Gio- 
chi o imparare ad utilizzare i software più 
diffusi seguendo le videolezioni passo passo 
del Corsi diWin Magazine Win Magazine ha 
inoltre pensato bene di pubblicare una se- 
rie di film in DVD per bambini (Win Magazine 



Family) e una collana di titoli che terranno 
mamma e papà inchiodati alla poltrona (I 
DVD di Win Magazine). Ma non finisce qui! 
Abbiamo deciso divenire incontro anche ai 
desideri dei più esigenti, che non si accon- 
tentano di avere tutti i numeri di Win Maga- 
zine in formato cartaceo. . . li vogliono anche 
su DVD. Così, a fine anno, pubblicheremo 
Un anno di Win in DVD: 4,5 GB dei migliori 
software gratuiti e tutti i numeri di Win Ma- 
gazine in formato PDF, pronti da leggere e 
stampare. E giunto il momento di fare le pre- 
sentazioni! Ecco a voi tutti i componenti del- 
la grande famiglia di Win Magazine. y 



Win Magazbie Natale 2005 



Novità in edicola 



IN EDICOLA 




*• WIN MAGA3NE GIOCHI N.17 

Mensile dedicato a tutti gli appassionati di Videogiochi per PC e console. 
Questo mese, nella versione Bask troverai Vegas Make It Big, Un gio- 
co di simulazione in cui dovrai costruire dal nulla una vera e propria città "del- 
la perdizione", cercando di diventare il magnate dei casinò. Nella versione 
Premium CD, unitamente al supporto redazionale con giochi completi, de- 
mo e videotutorial, potrai divertirti con Legacy Qf Kain: Defiance, un gioco in 
cui l'eterna lotta tra Raziel e Kain si spinge oltre i confini tra il Bene e il Male e 
il tuo compito sarà quello di cercare la Fonte dell'Equilibrio. 
Nella Premium DVD, oltre al supporto redazionale, è disponibile anche un 
DVD da 8 GB con tanti giochi com pleti, dem o giocabili, videoclip, patch e m od . 




-■WIN JUNIOR - ILRE LIONE II: ILREGNO DI SIMBA 

Gioca e divertiti con Kiara, Kovu e i tuoi amici 
preferiti della giungla, Timon e Pumbaa. Momenti 
"ruggenti" ti aspettano con i giochi in stile arcade nella 
foresta più imprevedibile che ci sia! Avvia il gioco e 
vai alla cascata segreta: troverai 4 giochi strani e 
irresistibili. Puoi divertirti da solo o con un 
amico, per 10 minuti o per 10 ore! Nel fascicolo 
allegato, troverai tutti i comandi di gioco. 



I TECNOPLUS DI WIN MAGAZ1NE ▼ 
CARICATORE USB UNIVERSALI PER CELLULARE 

Ogni mese Win Magazine ti offre la possibilità di esten- 
dere la tua configurazione hardware con accessori 
utili e inalcuni casi indispensabili. In questo secondo nu- 
mero troverai il carica batte rie universale per cellulari da 
collega re a Ila porta USB del tuo PC. 

Win 



mmmm 

DAtS DICEMBRE 
IN EDICOLA 




Win 

> Magazine 



mm 



CU ACCISSORI INOliPINSABILI PCI) II TUO PCI 



CARICABATTERIA 

MI PER IL TUO TELEFONINO 



2° USCITA 

A SOLI fUROQ,90 



/CAlKABiTTBÌlA USI 

UHVEKUIPIR aiWlAtl 
k. SCODA PtAKA MIUSC 



^^ 



NOKIA 

-«Sony Ericsson 

SIEMENS 

AMoranou 

(AMSUMC 

Wjn £. 
Tecnoplus 

EDIZIONI «MASTER 




▼ WIN FAMILY - LUCKY LUKE: DALSY TOWN 

ADaisy Town si vive bene. È una tranquilla cittadina del 
West. Poi un giorno i fratelli Dalton si mettono in testa di 
far saltare la pacifica convivenza fra indiani e cowboy. Non 
hanno però fatto i conti con il nuovo sceriffo: l'irresistibile 
Lucky Luke. Uno straordinario film in DVD con le divertenti av- 
venture del cowboy più veloce del West 



£J7 3 DICEMBRE 
IN EDICOU 




I Win Magazbie Natale 2005 



Tnt/D 



OAL 20 DICEMBRE 
IN EDICOLA 




▼ IDVDDIWINMAGAZINE 
BIRTHDAY GIRL 

John fa il bancario in una cittadi- 
na vicino Londra. La sua vita 
scorre senza sorprese, fino al gior- 
no in cui decide di cercarsi una mo- 
glie via Internet. E così, dalla Rus- 
sia, arriva in Inghilterra la bellissi- 
ma Nadia che porterà un po' di 
scompiglio nella sua vita monoto- 
na... Una Nicole Kid- 
man non solo bel- 
la ma anche 
molto brava è 
la protagoni- 
sta di questo 
straordinario 
film 



iCorsidì 

Win 

DAI. 24 DICEMBRE 
IN EDICOLA 



I CORSI DI WIN MAGATINE 
EXCEL ► 

Videocorso pensa» per chi 
vuole imparare a usare 
Excel da zero o desidera 
utilizzare al meglio 
questo straordinario 
software. Le prime le- 
zioni costituiscono 
un'introduzione alle 
varie funzionalità, la 
parte centrale mostra, 
con esempi chiari, come 
utilizzare Excel sia per lavoro 
che per gestire un bilancio familia- 
re, infine l'ultimo capitolo affronta ar- 
gomenti più avanzati come Ma ero e 
tabelle pivot. 45 videolezioni da non 
perdere! 



Novità in edicola 



todvd 

DISPONIBILE 

IN EDICOLA 
RAGGIO*- 



mr 









fin"Wi 



(C^'uvyHUjyìn JS? 

•M".\ r vi l <_-'- : '7^ 







--UN ANNODI,. 
WINMAGAZINEINDVD 

Straordinaria raccolta di tutti 
numeri di Win Magazine pub- 
blicati in edicola nel corso del 2004. 
11 riviste in formato PDF, pronte da 
stampare o consultare al computer. E in più, circa 200 pro- 
grammi gratuiti e un manuale con la guida all'uso del DVD e l'in- 
dice completo delle riviste. 




Le Guide df 

Wtn 



DISPONIBILE 

IN EDICOLA 



LEGUIDEDIWINMAGAZINE 
100 CELLULARI ► 

Ormai con il cellulare possiamo fa re di tutto: scatta re foto, re- 
gistra re filmati, a scolta re musica, gioca re e... videochiama - 
re. In questo numero presentiamo 100 modelli di telefonini, vi- 
deefonini e smartphone: ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le 
tasche. Inoltre, nel CD a (legato, sono presenti ben 400 giochi e 
applicazioni da installare subito sul telenonino, oltre ad una 
straordinaria raccolta di sfondi e suonerìe. 



.11 

CELLULARI 





Win Magazbie Natale 2005 



REGALI DI NATALE 



L'HI-TECH 
DEL 2006 

Notebook, digicam, player MP3, cellulari... 
I tecnosfìzi da mettere sotto l'albero, 
tra sempreverdi e novità in anteprima 



Notebook e accessori 




rata» 



\ . 




JASU5A7DB 

i PENSATO PERI GIOCHI 

} Un portatile su misura per gli appassionati di videogame. Equipaggiato con display panora- 
mico Color Sh ine e caratterizzato da una sezion e video capitanata dal chip ATI MOBIUTY Ra- 
deonTM X700 128MB DDR, l'Asus A7Db èingradodigarantjrele migliori performance anche 
con i giochi di nuova generazione. Insiemeal notebook viene fa mito in dotazione un joy- 
stick e il videogame Xpand Rally per sfruttare al meglio le sue atti me prestazioni 3D 



Contatta: Asus Itaiy - Tel. 199 400089 
Sito Internet: vwuwasus.it 




WACOM PENPARTNER2 

PRENDI APPUNTI COL NOTEBOOK 

È la nuova pen tablet ultra sottile e compatta, ideale per pas- 
sare agevolmente da un'applicazione all'altra e, grazie al pro- 
gramma justWrite Office fornito in dotazione, per scrivere a 
mano su documenti elettronici Microsoft Off ice. 



Contatta: Pico Sri - TeL 0522 511332 

Sito Internet: www.wacom.com 



UNDY BORSA PER NOTEBOOK 

UNA VENTIQUATTRORE 
BAPASSEGGIO 

Realizzata in leggero e resistente al- 
luminio, questa borsa ha molte ta 
scfte e scompartì che permettono 
di tenere in ordine tutti gli acces- 
sori. Non manca una serratura di si- 
curezza a combinazione numerica. 

Contatta: Lindy- TeL 031 484011 
Sito Internet: www.lindy.it 



Win Magazlne Natale 2005 




Grafica digitale 



REGALI DI NATALE 




pim.Di su rum» mnuaci 



< 




KODAK EASYSHAREZ730 

CONDIVIDI LE TUE EMOZIONI 

E sempre più tacile ottenere foto perfette anche 
nei minimi dettagli con la nuova fotocamera 
Kodak d e Ila S eri e Z . Q uà lità ga ra ntita dal fotti m o 
obiettivo Schneider-Kreuznach Variogon in 
grado di garantire uno zoom ottico di 4x. Pro- 
gettate per chi ama particolari ricercati senza ri- 
nunciare alla semplicità d'uso di una fotoca- 
mera pronta a scattare, la nuova EasyShare 
Z730 dispone di u ria tombinazio ne esclusiva 
di modalità preimpostate e controlli man uà - 
che permettono di attenere le fóto sempre 
come lesi vuole. 

Contatta: Kodak - Tel. 02 660281 

Sito Internet: vww.kDdak.it 




NIKON COOLPIX PI I 

L A DIGICAM SENZA FIDI 

Alta qualità dell'immagine, zoom ottico 8x e un 
potente obiettivo Zoom-Nikkor 3,5x (equivalen- 
tead un 36-126mm del formato 35mm) sono le 
credenziali della nuova digicam nipponica. Che 
offre anche il vantaggia di un supporta LAN 
Wi- Fi integrato (IEEE 802.11b/g) in grado di 
am pi iare le potenzia lità di ri presa, senza do- 
ver utilizzare scomodi cavi e fili. La Coolpix PI 
offre inoltre 16 pratici modi Scena che consento- 
no di realizzare facilmente splendide foto in una 
vasta gamma di situazioni tipiche. 

Contatta: Nital -Tel. Oli 8996804 

Sto Internet: www.nital.it 





KODAK EASYSHARE 
PICTURE VIEWER , 

I MOMENTI PIÙ 
BELLI SEMPRE 
CONTE 

Un elegante fotoalbum digi- 
tale piccolo come una carta 
di credito. E in grado di me- 
morizzare fino a 150 imma- 
gini da vedere tutte le volte 
che si vuole nell'ampio 
schermo LCD. 

Prezzo: €149,00 

Contatta: Kodak -Tel. 02 660281 

Sito Internet: wwwkodakit 

ITTI 

HP DESKJET 5440 

UN POSTER PER 
I TUOI RICORDI 

Permette di imprimere le im- 
magini su carta fotografica di 
formati diversi, a partire da 10 
xl5 cm fino al grande forma- 
to panorama 05 x61D mm). 

Prezzo: €79,00 
Contatta: Hewlett Packard 
Tel 848 800871 
Sito Internet: wwwhp.com/it 



EPSON PICTUREMATE 500 

IL LABORATORIO 
FOTOGRAFICO PERSONALE 

Un prodotto ideale per non dover più aspetta- 
re per vedere stampate le proprie foto. Grazie 
alla PictureMate sarà possibile farlo ovunque e 
con un'elevata qualità. Grazie alla possibilità 
di funzionamento a batteria, potremo stam- 
pare le nostre foto in casa come all'aperto, 
durante un pic-nic o una gita in barca. E tutto al 
costo di appena € 0,29 per foto. 

Contatta: Epson Italia - Tel. 800801101 
Sito Internet: www.epson.it 




SANDISK 

DIGITAL PHOTO 
VIEWER 

Lettore di memory card 8 in 1 
in grado anche di riprodurre 
fotografie (JPEG) e filmati dis- 
tali (MPEG le MJPEG) sul tele- 
visore. Sul retro sono presenti 
due porte USB ed è disponibi- 
le un secondo slot Compact 
Flash per archiviare altri dati. 

Prezzo: €61,00 

Contatta: Sofleam 

TeL0392075S32 

Sito Internet: wwwsandiskcom 



Win Magazbie Natale 2005 




DI NATALE 



LA MUSICA CHE STA 
ANCHEHEUASCIHNO 



Player audio portatili 



IPODVIDEO I 

. ELiPOD 
ABBRACaO IL VIDEO! 

Il nuovo player di Apple è un condensato 
di tecnologia. La grande novità è la pos- 
sibilità di leggere, oltre a tutti i formati 
audio e grafici supportati dalle versioni 
precedenti, anche file video MPEG- 4 e 
H264 Possono essere riprodotti sul dis- 
play a colori da 2,5", su un televisore o con 
un proiettore grazie all'uscita video (via 
cavo audio/video o Universal Dock op- 
zionali). Ridottissime, in perfetto stile 
iPod, le dimensioni: 103,5x61,8x11 mm e 
135 grammi per il modello da 30 GB, 
103,5x61,8x14 mm e 157 grammi per quel- 
lo da 60 GB. 

Contatto: Apple - Tel. 800 554533 
Sito Internet: wwwapple.it 





THOMSON PDP2256K 

ASCOLTALO OVUNQUE 

Con 256 MB di memoria, questo minuscolo lettore USB, dal 
design elegante e dotato di un ricco corredo di funzionalità, 
permette di ascoltate ore e ore della nostra musica preferita. 
Usuo particolare design lo rende indossabile come accesso- 
rio elegante e al tempo stesso funzionale, da mettere attor- 
no al collo o su un portachiavi. I display retroilluminati a 
due righe forniscono una serie di informazioni interes- 
santi {traccia, artista e durata residua della batteria) 

Contatta: Thomson -TeL 848810168 
Sito Internet: www.thomson.it 




PACKARD BELL V1BE 300 

PUOI GUARDARCI LE FOTO 

Elegante e leggero con il corpo in alluminio, è 
dotato di un display da 1,8" e può registrare 
audio da fonti esterne. Grazie alla funzione 
OTG può caricare le immagini in memoria 
direttamente dalla fotocamera digitale ed 
è dotato di lettore per schede SD e MMC. La 
memoria interna è di 5 GB. Riproduce i file 
MP3, WAVE e WMA. Interessanti le dimensio- 
ni: 95x60x16 mm per un peso complessivo di 
95 grammi. 

Contatto: Packard Bell - TeL 039 6294500 
Sito Internet: www.packardbell.it 




MP3KRAUN512MB 

TUTTA LA MUSICA CHE VUOI 

Lettore MP3 e WMA dal design particolarmente 
elegante e raffinato, interamente di colore nero. E 
caratterizzato da una memoria di 512 MB utile per 
conservare centinaia di file musicali o dati, espan- 
dibile comunque tramite slot per memory card SD 
e MMC Dispone di display LCD 3 colori con tec- 
nologia OLED peruna visualizzazione ottimale 
in qualsiasi «indizione di luminosità. È, inoltre, 
presente un sintonizzatore radio FM e un Digital 
Voice Recorder, utile per prendere appunti vocali. 

Contatto: CDC- TeL 800 408040 

Silo Inteii :: : www.rompLJterdiscount.it 



I Win Magazlne Natale 2005 




MOBIBLUDAH-1500 

SETTE NOTE IN UN PALMO DI MANO 

24 millimetri di lato e solo 28 grammi di peso (batte- 
ria inclusa) sono misure eh e fanno del DAH-1500 uno 
dei lettori MP3più piccoli al monda Nonostante que- 
sto ha 512 MB di memoria, la radio FM, il display 
OLED retioi Numi nato e una pratica funzione oro- 
logio. Gli auricolari sono disposti in un modo da po- 
ter essere utilizzati come laccio per portare il prodotto 
al collo. Ad un singolo connettore possono essere 
collegate le cuffie oppure il cavo USB per scaricare dal 
PC le canzoni e per ricaricare le batterie agli ioni di li- 
tio, che garantiscono un'autonomia massima di 15 
ore. Il lettore ha, in otre, sei tipi di equalizzazione pre- 
definiti e uno impostabile dall'utente. 

Contatta: CDC -TeL 800 408040 

Sito Internet: www.computetdiscount.it 




SONYDCR-DVD403 

REGISTRA SUL DVD 

Piccolissima ed estremamente maneggevole, la Handyam Sony permette di fissare i 
propri ricordi più belli in maniera semplice e veloce. È sufficiente inquadrare, riprende- 
re e inserire successivamente il DVD registrato nel lettore di casa. La videocamera per- 
mettedi registrare su DVD da 8tm, in formato DVD- R/RW, offre audio surround 
a 5.1 canali, risoluzione di 3 Mega pixel, registrazione in 16:9, monitor LCD Wide da 
2,7" e obiettivo Cari Zeiss Vario-SonnarT* con zoom lux. 

Contatta: Sony Italia - Tel. 02 618381 
Sito Internet: vwvwsony.it 



SAMSUNG EGO CAMERA 

FOTO E VIDEO IN UN CUC 

Grande quanto un pacchetto di sigarette, la Samsung Ego Ca- 
mera garantisce 42 minuti di registrazioni in qualità miniDV 

grazie a 1 GB di memoria interna e ad una ulteriore Memory 
Stick da 1 GB fornita in dotazione. Leggerissima (pesa solo 150 
gra m m i ), off re un display da 2" ami riflesso da 211.0 00 co la - 
ri, uno zoom ottico lOx e una stabilizzatore di immagini di 
ultima generazione. La connessione USB 2.0 e la funzione 
PictBridge permettono di condividere col PC foto e vid eo. 

Contatta: Samsung Electronics Italia - TeL 199 153153 
Sito Internet: vwwv.samsung-italia.com 




EPSON EMP-TWD1 

I TUOI FILM SU MEGASCHERMO 

Cosa c'è di meglio che vedersi un bel film, senza però avere il problema di collegare 
tutti i cavi di un normale impianto Home Cinema. Da oggi è possibile grazie al video- 
proiettore Epson EMP-TWD1, che integra videoproiettore, DVD e due casse multidire- 
zionali La funzione Auto Detect consente a EMP-TWDldi riconoscere in automa- 
tico il disco in uso: inserendo un DVD potremo quindi vedere il film proiettato sullo 
schermo, mentre inserendo un CD potremo ascoltare la nostra musica preferita. E se 
sulCD ci sono delle foto, ecco Epson EMP-TWD1 trasformarsi in proiettore di foto 
per permettervi di vedere anche le vostre fotografie digitali su grande schermo. 

Conlatta: Epson Italia -Tel. 02 660321 
Sito Internet: vwwv.epson.it 



DIUNAMAIM00N 

PROMETTE LA LUNA... 

Una completa stazione multimediale che incorpora un display LCD 
da 20", pronto a diventare un monitor LCD per computer e un letto- 
re DVD-DivX. È previsto anche un utilissimo lettore di memory card 
in grado di leggere ogni tipo di scheda di memoria. Il Diunamai 
Moon offre un'ampia serie di interfacce e connessioni audio e 
video e la possibi liti d i sfrutta re la tecno logia Dolby Digita I DTS 

Contatta: Diunamai -Tel. 06 90085502 
Sito Internet: vwvw.diunamaLcom 



Win Magazlne Natale 2005 



Home Th eatre 




KI55DP600 

RITORNO AL FUTURO 

Un DVD player compatìbile con i nuovi standard High Definitìon oltre che, natu- 
ralmente, con tutti i più comuni formati audio e video (MPEG, DivX, WMV9 ecc.). 
Il Kiss DP- 600 è, inoltre, predisposto per il col lega mento Wireless, tramite una 
scheda PCMOA WLAN 802.11g fornita in dotazione, che consente di condivi- 
dere ed utilizzare tutti i contenuti digitali presenti sul PC. 



TELE SYSTEM BOX INTERATTIVO TS74DT 



II decoder, sviluppato sullo standard interattivo MHfpuò memoriz- 
zare IMO canali e aggiornarsi automaticamente via etere. È do- 
tato, inoltre, di lettore di Smart Card e presa seriale RS 232. 



Contatta: Realtek-TeL 0515870340 
Sito Internet: wwwkiss-technology.com 



Contatta: Telesystem - TeL 0444460800 
Sito Internet: www.telesystem.it 




PIONEER DCS 33 

IMMERSI NELLE SCENE DEL FILM 

Un sistema audio surround 5.1 integrato in grado di legge- 
re DVD e DivX. Ha una potenza totale di ben 600 Watt e, 
grazie alla tecnologia 3spot surround permette di si- 
stemare il kit anche in spazi ridotti co Notando le casse 
posteriori sopra quelle anteriori e conservando l'in 
qualche misura) la spazialità degli effetti sonori 



Contatta: Pioneer -TeL 02 93911 
Sto Internet: www.pioneer.it 



Win Magazbie Natale 2005 




REGALI DI NATALE 




i 



Telefonia 



U3P7200 

L'ALTA DEFINIZIONE 
NEL CELLULARE 

Un elegante e raffinato telefonino tri-band dedicato a 
chi è sempre alla ricerca di un prodotto non solo tec- 
nicamente avanzato, ma anche bello da vedere. In 

soli 99 grammi di peso e dimensioni veramente con- 
tenute (96 x 50 x 37 mm), il nuovo LG R7200 integra 
una fotocamera da 2 Megapixel capace di una ri- 
soluzione massima di 1.600x1.200 pixel e di re- 
gistrare video MPEG-4 (risoluzione massima 
208x160 pixel, a 15fps). Supporta inoltre, la connes- 
sione USB 2.0 e Bluetooth. 

(intatta: LG Electronics - TeL 199 600099 

Sito Internet: www.lge.it 



euro 
349, 0C 




IL CELLULARE DIVENTA 
UN VERO C0MP!!II!L 



SONY ERICSSON K750I 

MEDIA CENTER IN MINIATURA 

Dorato d i lettore MI? e fotocamera da 2 Mega- 
pixel per scatti ad alta risoluzione anche di 
notte. Il design è elegante ed è realizzato con 
una qualità costruttiva notevole. L'ampio dis- 
play da 262.0 00 colori può essere usa» co- 
me mirino per la fotocamera. È dotato di 
zoom digitale e flash, e le fotti possono es- 
sere personalizzate attraverso una serie di 
filtri. E munito di cuffie stereo, connettività 
Bluetooth, porta infrarossi e supporta le suo- 
nerie multìmediali.ltasti laterali, purtrop poso- 
no un po' scomodi. 

Contatta: Sony Ericsson - TeL 06 48895206 

Sito Internet: wwwsonyericssoniom/il 



MOTOROLA R0KRE1 

TARGATO 
CUPERTINO 

E il primo cellulare compatibi- 
le che permette di scaricare e 
ascoltare i brani del Music 
Stare iTunes di Apple. La play- 
list può arrivare fino a 100 bra- 
ni circa, più che sufficienti per 
gli appassionati di musica. E 
se durante la riproduzione 
qualcuno telefona, la canzo- 
ne viene messa automatica- 
mente in pausa. Dal punto di 
vista tecnico, il Rokr è un tri- 
band GPRS con fotocamera 
VGA e flash integrato, può 
essere collegato al PC trami- 
te Bluetooth e cavo USB ed 
ha altoparlanti stereo. La 
memoria è espandibile con 
TransFlashfinoa512MB. 

Contatta: Motorola 

TeL 199 501160 

Sito Internet: 

www.motorola.com/rokr 




PIONEER EASY 5 GSM 

TELEFONA CON SEMPLICITÀ 

All'inizio ci si sente spaesati: 5 piccoli pulsanti sono davvero pochi per un cellulare di ultima 
generazione. Ma ben presta, però, si inizia ad apprezzarne la semplicità d'utilizzo. Easy 5 è 
il n uovo GSM d uà I band con tecnologia d i u rama generazione che, grazie ai suo i 5 ta- 
sti, permette di utilizzare altrettanti numeri telefonici precedentemente memorizzati 
con richiamo automatico. Il telefono è inoltre dotata di funzionalità vhravoce. 

Contatta: Pioneer - Tel. 02 93911 

Sito Internet: wwwpioneetit 




Win Magazbie Natale 2005 



REGALI DI NATALE 



Multimedia 




.-JITIMHMA... ANCHE 
nft PARURE Al PftRCO 




NORTEK PDVX500 

CINEMA DA PASSEGGIO 

nche il più incallito dei cinefili non può rinunciare alla più 
completa libertà di movimento. In questo caso, il lettore DVD 
portatile PDVX500 della Nortek è il compagno ideale di viag- 
o. Grazie a uno schermo 16:9 ad alta risoluzione e a un 
mpio spettro di compatibilità con i più diffusi 
formati audio e video, permette di 
portare con sé i film preferiti o d i visua - 
lizzare in tempo reale le riprese effettua- 
te con la videocamera. 

Contatta: Nortek -Tel 051865320 
Sito Internet: vwmnortek.it 



IRIVERU10 

FILM E MUSICA 
CON UN uno 

Non presenta alcun pulsante per- 
ché tutte le funzioni si seleziona- 
no attraverso il display LCD da 2,2' 
sensibile al tocco. Ha una capaci- 
tà di 1 GB ed è in grado di ripro- 
durre i formati MP3, WMA, ASF, 
OGGQ10,MPEG-4SPeJPEG Ha 
la radio FM integrata ed è munito 
di telecomando a infrarossi. Pesa 
solo 70 grammi e la batteria al litio 
ha un'autonomia di 20 ore. 

Contatta: Widinet -TeL 06 97742211 

Sito Internet: wwwjriveicom 




TECHSOU3M3III 

AUDIO E VIDEO IN MINIATURA 

MV3 player dal design innovativo, con scocca in alluminia, 512 
MBdi memoria e display LCD dal" con 65.000 colo ri Riprodu- 
ce video, MP3, radio e integra l'utilissima funzione Voice Recor- 

ding. Dotato di batteria ricaricabile al litio e interfacda USB 2.0, in- 
clude cuffie, caricabatteria e, naturalmente, software digestione. 

Contatta: Nexths- TeL 02 3654031 
Sito Internet: www.il.techsolo.net 



CREATWE ZEN VISION 

RIPRODUCE DI TUTTO DI PIÙ 

Grazie al capiente hard disk interno può contenere fino a 
120 oredivideo, circa 15.000 brani in MFS e decine di mi- 
gliaia di immagini digitali. Ha un display LCD da 3,7 pollici 
eh e su pporta u na risoluzion e di 640 x480 pixel a 262.000 co- 
lori. Integra il registratore vocale, la radio FM e una ru brica per- 
sonale. Ha anche unoslotperinserire schede Compact Flash. 

Contatta: Creative -TeL 800 906454 

Sito Inter!',:?;.: wwwcreative.com 




SAITEKA250 

SUONO DI QUALITÀ SENZA FIU 

La nuova linea di casse Saitek è realizzata con tecnologia Neodymium, in grado di garantire 
una qualità audio eccellente ad un prezzo contenuto. Dotatedi connettività Wireless, locas- 
se A-250 consento no di accedere alf intera libreria musicale presente su I PC da q uà tela- 
si punto della casa. È inoltre possibile collegare direttamente il lettore MP3 o NPod. 

Contatta: Eurogate - Tel. 02 84742243 

Sii» Interri;-': wwwsaitek.com 



Win Magazbie Natale 2005 



Console e accessori per videogame 



IHWÉCÓHSÓlF 
UBERIDIGIOCARE 



Prodotti 




MICROSOFT XB0X360 

DIVERTIMENTO A360 

Oltre a essere dorata della potenza necessaria per grafica, audio 
e giochi on-line di elevata qualità, la console Xbox rappresenta 
un sistema intelligente in grado di leggere CD, DVD ed MP3. Do- 
tata di hard disk da 20 GB, gamepad Wireless, pana Ether- 
net integrata e di abbonamenti] S ilver gratuito, Xbox 360 of- 
fre ino Ine la possibil ita di con nettersi a Xbox Live, i I principa- 
le network mondiale di giochi on-line per console ed intrat- 
tenimento. ^_^ 

Contatta: Microsoft Italia - TeL 02 70398398 a 

Sito Inler nsì: www.microsoft.com/italy ^pW 



F 



SONY PLAYSTATION PORTABLE 

OLTRE LA CONSOLE 

Funzioni di gioco davvero uniche, per grafica 
e velocità, ottima qualità di riproduzione di 
MP3 e compatibilità nella riproduzione delle 
immagini. Queste sono solo (alcune!) delle 
principali caratteristiche della console porta- 
tile Sony. Ma se passare il nostro tempo gio- 
cando con un bel videogioco non ci basta più, 
possiamo trasformare la PSP anche in un 
pratico player video tascabile 

Contatta: Sony Italia - Tel 02 618381 
Sito Internet: wwwsony.it 



rid&S 




SfU^ 



IHRTHEATEREXPERIENCEPSP 

IL TEATRO A PORTATA DI MANO 

Un'innovativa custodia con amplificatori audio e 
batteria supplementare ricaricabile inclusa che 
aumenta a 7 ore il tempo di funzionamento 
della Playstation Portable. 

Contatta: LH.R. - Tel 0321864337 
Sito Internet: wwwihr.it 




DB-LINEIOYTECHTECH 
PACKXL-PSP 

PERSONALIZZA 
LA PLAYSTATION 
PORTABLE 

La soluzione giusta per 
completare la dotazione di 
serie della console Sony. Of- 
fre, inoltre, una solida base 
verticale che premette di ri- 
caricare la console mante- 
nendola in un angolo visivo 
di 20°. 

Prezzo: €24,90 
Contatta: DB-Line 
Tel. 0332749000 

Sito Internet: 
wwdbline.it/ioytech 




MICROSOFT MOUSE HIGH DEFINITI0N LASER 

LA PRECISIONE È IMPORTANTE 

Costruito con tecnologie ad alla definizione, questo mouse garanti- 
sce una risoluzione di 1.000 dpi, assicurando il migliar livella di 
risposta in relazione al movimento della mano. Ideale, quindi, in 
tutti quei giochi un cui la precisione di puntamento è indispensabile. 

Contatta: Microsoft Italia - TeL 02 70398398 
Sito Internet: wwwmicrosofLcom/italy 



C0NCEPTR0NICS 
GAMESTARUSB 

VIVI LE EMOZIONI 
DEL GIOCO 

La scelta ideale per sentire 
appieno tutte le emozioni 
del gioco. Il gaming on-line 
non è mai stato così reale 
grazie al superbo suono cri- 
stallino e al dispositivo per la 
cancellazione del rumore. 

Prezzo: €36,00 

Contatta: 2L- Tel. 02 45279004 

Sito Internet: 
www.conceptronic.net 



Win Magazlne Natale 2005 



REGALI DI NATALE 



Multimedia&Libri 




APOGEO 

HARDWARE 
HACKHG 

Il libro illustra come prendere 
un computer ordinario e tra- 
sformarlo in qualcosa di me- 
glio, più veloce, più grande, 

più divertente. Il volume of- 
fre suggerimenti, trucchi, in- 
dicazioni sulle tecniche e 
spiegazioni su come perso- 
nalizzare le componenti 
hardware del proprio PC. 

Prezzo: €9^0 
Contatta: Apogeo 
Tel. 02289981 
Sito Internet: 

www.a pogeon line .coni 



Q fgani 2Za 
„ "a tua. 




EDIZIONI RAG 

ORGANIZZA IATO A 
RAGCOUAMP3 

Questo libro racchiude tutto 
ciò che bisogna sapere di es- 
senziale sugli MP3 (come 
procurarsi i brani, modificarli, 
salvarli su vari supporti...), 
aggiungendo argomenti 
inediti e di grande utilità. 
Suggerisce tecniche e trucchi 
pergestire le raccolte di brani, 
utilizzando in modo intelli- 
gente strumenti standard 
come Excel. 

Prezzo: €9,90 
Contatti: Edizioni Fag 
Tel. 02 4885241 

Sito Internet: 
www.fag.it 




FILM IN DVD -ALIAS QUARTASERIE 

L'ARTE DELLO SPIONAGGIO 

Finalmente disponibile la quarta stagione della famosa 
spy story oimai diventala un vero cult tra gli appassionati 
di tutto il mondo. Colpi di scena, guest star internaziona- 
li e un castche vede protagonista la bellissima Jennifer 
Garner che, nei panni dell'agente segreto Sydney Bristow 
si troverà a II e prese con nuovi e pericolosi casi da risolvere. 

Contatti: Buena Vista Home Entertainment -TeL 02290S51 
Sito Interri : : wwwbuenavista.it 



aWCTJKVb iSVCOSs 

itale in 
Affitto 



i 




FILM IN DVD - NATALE IN AFFITTO 

UN NATALE COME NON LO 
AVETE MAI VISTO 

Una divertente e spassosa commedia degli 
e q u ivoci 1 1 gio vane, ricco e stressate ma - 
nager Drew Latham è convinto diesalo 
rivivendo i ricordi dell'infanzia potrà vin- 
cere una volta per tutte il sua pessima 
rapporto con il Natale. Riuscirà nel suo in- 
tento? 



Contatta: Universal - TeL 06853763 

Sito Internet: wwwuniversalpicture.com 





VIDE0GI0C0 PER PLAYSTATION 
DRAGONBALLZTENKAICHI 

DIFENDIAMO LA TERRA? 

Una nuova esperienza di combattimento 
nel mondo di DragonBall Z. Muoviamoci 
con massima libertà in enormi ambienta- 
zioni di gioco in 3D, che si possono distrug- 
gere completamente sotto i nostri colpi! Il 
gioco include più di 60 personaggi con- 
trollabili: mai così tanti eroi sono stati dis- ' 
pò ni bili in un videogame d'azione. 

Contatta: Atari -TeL 02 937671 

Sito Internet: wwwalari.com 



FILMINDVD-IIANTASTia4 

LA LEGGENDA DEI FUMETTI 

Un film per tutti gli appassionati dei mitici fumetti Marvel. Il 
cofanetto, composto da due DVD è arricchito da commenti 
audio, scene tagliate, making of del fi Im e dal le featu rette 
del casting, pkco le presentazio ni dei principali protagoni - 

stì Inoltre sono inclusi video musicali e tutti i trailer del film. 

Contatta: 20lh Century Fox - 06844301 

Sito Internet: wiuw20thfox.it 



iVIDEOGIOCOPERPC 
| A NEED F0R SPEED MOST WANTED 

CORRERE COME PAZZI 

Svegliatevi con l'odore dell'asfalto 
bruciato che permea l'aria, segno del- 
le corse clandestine che si sono svolte 
durante la notte in città. Con Need far 
SpeedMostWanted, prenderemo par- 
te ad un affascinante gioco che ci sfide- 
rà a diventare i più famosi e ricercati pi- 
loti (pirati!) della strada. 



euro 



Contatta: Electronic Aris - TeL 02 8790931 
Sito Internet: wwwelectronicarts.it 



Win Magazbie Natale 2005 




TUTTO BIMBI: 
MHftUiyiUGBJft 



MEDI0NTV14" 

LA TV DEI TUOI MIGLIORI AMICI 

Un divertente televisore bello da vedere anche spen- 
to. Alle due tradizionali versioni (Topolino e Principes- 
se) si aggiungono anche quella di Winnie the Pooh e 
quella in edizione limitata di Cenerentola, con il suo 
particolare colore azzurro L'ampio schermo da 14" 
permette una perfetta visione dei film, special- 
mente se visti con il lettore DVD coordinato II tele- 
visore è inoltre munito delle funzioni di ricerca auto- 
matica dei canali. 

Contatta: Medion - Tel 0331596333 

Sito Internet: wvwttmedioait 



) 



«*-r 





MEDION DVD PORTATILE 3,5" 

LA FORMA DEL DIVERTIMENTO 

Questo simpatico player, grazie al suo formato "joypad", è stato appositamente 
realizzate per consentire ai nostri bambini di poter vedere in qualsiasi luogo i 
film e cartoni preferiti. E disponibile sia in versione Classic dedicata ai maschietti, 
sia in quella Princess, realizzata perle bambine. 



Contatta: Medion -TeL 0331 596333 
Sito Internet: wwwmedionjt 





MEDION CLOCK RADIO SVEGLIA 

NON FARE TARDI A SCUOLA! 

La simpatica sveglia per imparare le ore e per... svegliarsi 
sempre in tempo, con un segnale acustico classico o con la 
radio AM/FM. integrata. Ottima la facilità di lettura, garanti- 
ta anchedalla retroillum inazione notturna 



Contatta: Medion - TeL 0331 596333 

Sito lnternet:www.medioait 



GIOCO PER BAMBINI 
T1MMYACACCIA DI SOGNI 

DORMI TRANQUILLO 

Aiuta il piccolo Timmy a superare la sua paura del buio. 
Una storia die guiderà i nostri bambini in unaseriedi 
pagine interattive ricche di grafica colorata e incredi- 
bile creatività. Un titolo grazie al quale i giocatori più gio- 
vani potranno divertirsi e superare qualche paura. 

Contatta: Microforum Italia -TeL 06 33251274 
Sto Internet: wvwttmicroforum.it 



CART0NEANIMAT0 
POPEYE VOLUME 3 

FORTE CON GLI SPINACI 

marinaio più famoso del mondo che da 
75anni diverte e incuriosisce gran di e pic- 
cini Con la pipa sempre in bocca e una 
scatola di spinaci per difendere Olivia e 
Pisellinodal malefico Brute, ritornano le 
avventure di Bracciodi Ferro per la gioia di 
tutta la famiglia!!! 

Contatta: Edizioni Master - TeL 02 831212 

Sito I nternet: vwwttedmasteuì 




Win Macjazlne Natale 2005 




Gli allegati di Win Magazine @ 



PLUS 



Oltre 2 GB DI SOFTWARE, 
uno straordinario FILM COMPLETO 
IN FORMATO MPEG 4 da 1,2 GB 
e il VIDEOCORSO su OFFICE 2003 
i Pag. 50 



111 2«S2r- 




-.LREGALO 4 8H2«« 





BASE 



Sul CD-Rom Redazionale in regalo 
k PRODOTTI COMPLETI e il FILM 
COMPLETO PER CELLULARE 

compatibile con i modelli Nokia 
1 Pag. 48 




+ 4 GB DI SOFTWARE 

asoK 

► 



Questo mese trovi un DVD 
Doublé Side con oltre 4 GB 
DI SOFTWARE, il FILM 
COMPLETO in DVD VIDEO, 
il VIDEOCORSO su OFFICE 
2003 e in regalo 
WIN BACKUP 1.86 
Pag. 52 




GOLD 



Un'offerta da non perdere! 2 FILM IN DVD 
VIDEO, DVD REDAZIONALE, VIDEOCORSO 
su OFFICE 2003 e WIN BACKUP 1.86 
in regalo 1 Pag. 54 





tt SS» &«•«• <w« 

,- -| (in r-"4 90 *!J.3W 



$888, 

iNriAUA 



PenodciVà mensile 

Natali 2005 

Armo VII. 1K> 13 W 



■ il - ■ , ~ i- »*■* Semplicemente, 

Magazine Windows 



ESCLUSIVA ASSOLUTA! 



SCONTOADSl 

F E 'K>LL\J 

Airimetno il link segreta per nailgpte lino a UMbps 



D Amivirus&Sìcuraza 

IL POZZO DELLE 
PASSWORD 

Perché registrarti ai servizi ornine 
se puoi usare gli account degli altri? 

a Audio&VIdeo 

MP3DAAUD10FIU 

Normalizza le tracce, elimina 



Gli allegati del mese 



fi Esplora i contenuti 

Software distribuiti gratuitamente 



FREEWARE 

Software distribuiti gratuitamente 
e liberamente utilizzabili. Il più del- 
le volte sono così be n rea lizzati da 
non avere nulla da invidiare ai pro- 
grammi commerciali, 

SHAREWARE 

Software limitati Dell'utilizzo. 
E necessario pagare una piccoli 
somma di denaro all'autore de I pro- 
gramma per attivarne tutte le fun- 
zionalità, 

TRIAL 

Programma commerciale distribuito 
in versione di prova per brevi periodi 
di tempo, scaduto il quale è necessa- 
rio acquistare una Ike nza d'uso che 
dà diritto anche a ricevere l'assi- 
stenza tecnica in caso di problemi, 

DEMO 

Software che può essere utilizzato 
senza limiti di tempo ma con alcune 
ira portanti funzioni disabilitate. 
Nel caso dei videgiochi, queste 
limitazioni corrispondono ad 
un certo numero di livelli giocabili, 

PRODOTTO COMMERCIALE 

Software coni pleto in tutte \e sue 
funzionalità che Win Magazine 
regala ai suoi lettori. 



SE HAI PROBLEMI 

CON IL SUPPORTO CD/DVD 

Conatta il Servizio Clienti all'indirizzo 
servìzfoclientì@ed master.it ricordandoti 
di specificare la rivista e il numero di copertina 



l!Mfll* 

Clicca qui per tornare alla pagina ìnzìale 

del CD/DVD-Rom. Questo pulsante non 

è attivo se ci troviamo nell'interfaccia 

principale 



irretì 

Questo comando permette di accedere ad 

una sezione contenente informazioni su 

come installare i software e per 

consultare l'indice degli arretrati 



ES3 



Questa sezione contiene gli indirizzi 

e-mail per contattare la redazione per il 

servizio tecnico 



Per conosce re tutte le pubblicazioni 
edite da Edizioni Master 



Sezione contenente 
Font, Sfondi e ClipArt 

lUMjHiHJHMIlt 

I software di cui non puoi 
fere a meno 




Q Installiamo il software 



j — k_ — 






>corso iniltimediale (sreonrtr »Mrtc) 






1 


■ 1 


■ pncn 

...... 

i ■■ 


.... ■ 
B 

i imo- ««Un di U.b* |-| 

1 


r ..-.■. p ■ 

1 

! 


BlmMMM II ■■'-"■■ i 1 



B Le categorie del software 
Sulla parte esterna dell'interfaccia del CD/DVD 
sono presenti le sezioni con tutte le catego- 
rie del software. Cliccando su ciascuna icona si 
accederà ad una nuova finestra che riporta l'elenco 
del software presente in quella categoria con tanto 
di recensioni. 



^ Installiamo il programma 

•y Dopo aver selezionato un programma dalla 
lista e aver letto la relativa recensione, pos- 
siamo decidere di installare il software cliccando sul- 
l'icona Saha linsta Ila. Se il file è in formato .exe l'in- 
stallazione partirà in automatico, altrimenti si tratterà 
di un file zip compresso. 






l^/n- 'BA)OtniM> 

Adobe Photoshop CS? 



73 




^ Non installare con il rosso! 

I a I Clicchiamo sull'icona a forma di semaforo 
presente al termine di ogni recensione, per 
verificare se il nostro sistema hardware è compati- 
bile con i software che stiamo per installare. 



In Magazine Natale 2005 



Gli allegati del mese @ 

di Win CD/DVD- Rom 




Questa sezione varia a seconda della 
ve 15 Ione di Win Magazine acquistata 



\i\m\m 

Questa sezione contiene il film completo 
in formato M-PEG A oltre ai relativi codec 



Hil.)J.Hil:toH.)AIJH»l 

Lo trovi esclusivamente su 
Win Magazine nelle versioni 
DVD e GOLD 



H.IAiVM:W.WJI* l l 

Selezione dei migliori programmi 
completi scelti per te 
dalla Redazione 



Sulla parte esterna dell'interfaccia sono 
presenti i pulsanti per accedere alle 
diverse categorie del software 



Questo tasto serve chiudere l'interfaccia 

del Win CD/ DVD- Rom 







toc 


3— » 


. 


M — 


-wimmiìmmm 




m*> ■■■ — i i 


V- 




• h^y~-**j^^l 


a«-^«. 


a*—»— 


* 






■ 


m — 


a«- 


. 


»"■ " 


a — , 





im'imn 

Clicca su questo tasto per 
abilitare/disabilitare l'audio 



Disinstallare un software 



Alla ricerca dell' Un insta !ler 

1 Alcuni software sono dotati della procedura di disinstallazione automati- 
ca (racchiusa sotto la voce Uninstaller). Per avviarla occorre cliccare sul 
pulsante Start di Windows e 
quindi scegliere la voce Pro- 
grammi. A questo punto occorre 
selezionare il nome del program- 
ma da eliminare; accedere al sot- 
tomenu e cliccare sulla voce giu- 
sta (in genere Rimozione o 
UninstalU. 

Rimozione manuale 

2 Se il programma che si vuole eliminare non è dotato della procedura di 
Uninstaller, procediamo manualmente alla rimozione dei file. Clicchiamo 
su Start/Pannello di 



controllo/Installazione 
applicazioni. 
Nella sezione Installai 
Rimuovi selezioniamo 
il programma da rimuo- 
vere (dalla lista Pro- 
grammi attualmente 
installati] e clichiamo 
su Aggiungi! Rimuovi, 
quindi seguiamo le 
istruzioni. 



K — ij min M t ma 



m 


_^ - - - .... 








OMgM 


»«i.ir._ 






._■ 


| 




H 


V=d 


H 


9 




^ 


fir 


1 

Ma* 










C '■'■»■ ■»"!- — 




■ ■ ■' 


> in 


w— 


e— 




Mbmm 


.,»•• 


» 


■•"—« 




^— 


ij— 


ffii.j4i»a.in—..i M . 




aaa 


UN 


SSl 


fllMtMMMilKln<JJ> 




!ZZ 


!»,■■ 




0t-,iti.i~i<:jn 




■ ..■ 


«MB» 




ftinumiwHv*ì+-nt 




*— . 


U» 




■ um— lao—wnmw 




» . 


UH 




rf...™,,-— — 










JJ-,™.--— .,, 




IMI 


■" 




HWO^HMM. 


*M 


•'■■ 


■ ■* 



Q Decomprimere i file su disco 



■ 

• 


Zilhi co-owjim 












|-:LggJ 

1 13 m 


1 •*- Il -». 


Il —. 1 


» Hw» ham «•» ewM n» a » 




I-* 


'*fcit*M»«lrt«™t»i«» nini win 


« ita- Mi tmm 



•J— » 
* — — 

ì 
» — ■■»■» 


saar- 


<^na>am 






IW • 


_~ 






im*t | 



a— <» 



J* — . 






i tJjslJlr I 



tn» Il a-* 



▲ Salvare o aprire i file? 

.j I software presenti sul CD/DVD sono in formato 
!-- • ZIP Per gestirli utilizziamo ZipGenius (presente 
nella sezione Indispensabili). Se sul PC è installato 
Windows XP con Service Pack 2, cliccando sul pulsante 
Salvai Installa dell'interfaccia ci verrà mostrata la fine- 
stra Download file. Cliccando su Apri avvieremo l'inter- 
facda di ZipGenius: per estrarre l'archivio compresso in 
una cartella del disco rigido clicchiamo su Estrai files e 
scegliamo la directory di destinazione. 



A Estrazione automatica 

j Cliccando su Salva nella finestra precedente, 
possiamo salvare sull'hard disk l'archivio com- 
presso contenente il software da installare. ZipGenius 
permette di estrarre un file ZIP senza avviare la sua 
interfaccia. Per fare ciò, individuiamo il file compresso 
memorizzato sul disco, clicchiamoci sopra con il tasto 
destro del mouse e scegliamo ZipGenius lEstrai in 
per scegliere la cartella dove scompattare l'archivio e 
avviare la procedura di scompattazione. 



▲ E se non abbiamo ZipGenius? 

^ Windows XP è in grado di gestire i file compres- 
si grazie ad un tool integrato, che permette di 
vedere gli archivi comefossero semplici cartelle conte- 
nente dei file. È sufficiente un doppio clic sull'eseguibi- 
le del software (in genere in formato EXE) per avviarne 
l'installazione. Se l'archivio contiene più file, cliccando 
sull'eseguibile ci verrà mostrata la finestra Avviso car- 
telle compresse. Clicchiamo su Estrai tutto per scom- 
pattare l'archivio in una cartella dell'hard disk. 



Win Magazine Natale 2005 



Gli allegati del mese 



Win 

Magazine 




Win 







. risasi, 

Tutto il software 
per Windows 




|NRMAL04?8S^ 




SUL CD- ROM 

i mi 'i li n^w 

Kara3D 6 

Un mondo a tre dimensioni 

File:xara3d6DL.zip 5.062 KB Trial 

Saint Paint Studio 10.12 

Grafica e animazioni per tutti 

File: SaintPaintzip 5.981 KB Trial 

Cam2pt 45.2 

Dalla fotocamera al PC 

File: cam2pc.zip 3.911 KB Freeware 

Easy JPEG Printer 2.0 

Stampare le immagini con fadlitì 

File : easyjpg.zip 439 KB Freeware 

Irranview 3.97 IH 

Completo visualizzatore per imma- 
gini 

File : iview397.zip 896 KB Freeware 



Asteroids 

Difendiamo la Terra da una pioggia 
di asteroidi 

File: Asteroidszip 16.77? KB Freeware 

Disaster 

L'invasione è iniziata... Si salvi chi 
puoi 

File : disasterzip 3.7 90 KB Freeware 

Clone Wars 

Estenuanti battaglie per il controllo 
della Repubblica 

File: CloneWarszip 9.741 KB Freeware 

Indiana 

Alla ricerca di un'antica mummia 
egiziana 

File : Indianazip 6.293 KB Freeware 



eMule0.46tDBip*w 

Fer condividere MP3 e film in DivX 
File: eMulezip 4.484 KB Freeware 

DC++ 0.674 i i^k 

Catenaccio: Impariamo a conoscere 
giiHUB 

File: DCPIusPlus-zip 3.045 KB Freeware 

Feed Reader 2.90 

Le ultime notizie sul PC 

File: FeedReadenzip 1.482 KB Freeware 

HTTrack3.33 

Scarichiamo siti Web sul nostro 
hard disk 

File : H TTrack333.zip 3.594 KB Freeware 

TpTest 3.1.2 

A quanto va la connessione? 

File : tptest31 2.zip 60 KB Freeware 

FlashFXP 3.2.0 buildlOSO 

Ricchissimo e veloce client FTP 

File : FlashFXP.zip 2.257 KB Trial 

Xbinary 1.101 >>« he 

Costruiamo una rete P2P privata 

File:XBinaiyzip 1.412 KB Freeware 

I Il l'M || — 

Nera 6.6.0.16 □i^.« 

Suite completa per 
la masterizzazione 



CDRWIN 4.0B 

Il duplicatore dei nostri supporti 

File: cdrwin40b.zlp 704 KB Denti 

BumAtOnce 0.995 O 

Masterizzazione avanzata 
per CD e DVD 

File: burnao0995.zip 3.885 KB Freeware 



□ Software [I^| Il tutorel è presente 
in italiano 1=1 sulla rivista 



TZCopy 

Protection 1 build 1.5.4 □ 

Proteggiamo i CD dalle copie 
non autorizzate 

File: tzcopy154.zip 2.201 KB Freeware 

AnyDVD 5.5.1.1 IH 

Rimuovere protezioni e copiare 
i film in DVD 

File :AnyDVD5511 zip 1.194 KB Trial 

DVD Fa b Detrypter 29 i i^e 

Copie perfette dei DVD video 
File: DVDFab29.zip 1.263 KB Freeware 

InCD 4.3.20.1 1p««2 

Usiamo i CD/DVD ri scrivibili 
come hard disk 

File: InCD.zip 6.551 KB Freeware 



Filmup 0.1.0.326 O 

Un completo archivio cinematografico 
File:f ilmup.zip 5.080 KB Freeware 

Mp3MyMp3 2.0 

Come salvare fonti sonore sul PC 
File: Mp3MyMp3zip 5.893 KB Freeware 

vanBasco's Karaoke 

Player 2.53 CI li*.?» 
Karaoke per tutti i gusti 

File:vanbascozip 784 KB Freeware 

MIDI Yoke 1.72 i^7o 

Un'interfacda MIDI virtuale 

File :MidiMezip 62 KB Freeware 

Camtasia Studio 30.1 ■ t*x 

Catturiamo l'attivitì del desktop 
File: camtasia.zip 26.580 KB Trial 30 giorni 

PoweiDVD6 i^a 

Tutta la qualità dei film in DVD sul PC 
File: PowerDVD6.zip 28.525 KB Trial 30 gg. 




SYMTHFOMT 1.0.10 i 

Tutto il necessario per i file MIDI 

Sequencere player MIDI che offre il supporto a librerie di 
suoni in formato SF2,DLS, GIG,4Q4 esfArk,che vengono 
utilizzate per creare il rendering "MIDI to audio". Il softwa- 
re, inoltre, mette a disposizione tutto il necessario per 
creare e manipolare i file MIDI. 

■ S.O.: Windows 98/ME/2000/XP ■ File: SynthFont.zip 



Un antivirus di ultima generazione 

Programma in versione gratuita per 4 mesi dalla data di 
attivazione, completo di aggiornamenti, solo peri lettori di 
Win Magazine. La chiave di autenticazione richiesta du- 
rante Tinslallazione è3R38E-3DEK8-TC9B-WVP2K-IZ9HS. 

■ S.O.: Windows 9x/ME/NT/2000/XP/2003 ■ File: normanzip 



Gli allegati del mese @ 



ShrinktoS 1.71 □ 

Clona in modo semplice DVD video 

File : Sh rinkTo5.zìp 2.034 KB Freeware 

Audarity 1.2.3 E3 É*»» 
Audio editing ai massimi livelli 

File: audacilyiip 2.910 KB Freeware 

CDgx 1.51 IH ■»*.* 
Estrarre le tracce audio dai CD in MP3 
File: cdex151.zip 1 .939 KB Freeware 

Mega MPJSplitter 1.1 1p*js 
Separare in più parti un unico file MP3 
File: megarrp3split.zip 348 KB Freeware 

UntookSSip^TB 

Per leggere MP3 corrotti dal lettore CD 
File: uncook95.zip 35 KB Freeware 

llnllirWJÙMJJulul.l M 
WinRar3.51D 

Avanzato programma per gestire i file 
compressi 

File : winrarzip 1 .053 KB Shareware 

Nero CD-OVD Speed 4.08 D 

Misura la velodtà di CD e DVD 

File: NeroSpeedzip 614 KB Freeware 

Mozilla Backup 1.4.3 □ 

Backup per i prodotti Mozilla 

File: MozBackup.zip 688 KB Freeware 

konoid 3.8.3 

Rimettiamo in ordine il desktop 

File: iconoidzip 512 KB Freeware 
Ta I ki ng Ala rm Clock 14 

Un reminder personale a tutte le ore 
File:AlarmClockzip 8.442 KB Freeware 



DocScrubberULO 

Creiamo documenti Word protetti 

File : docscrubber.zip 787 KB Freeware 



Fast Note 2.4.0 

Prendiamo nota dei nostri impegni 

File : fnote.zip 928 KB Freeware 

WinPDF Creator 1.00 

Documenti PDF professionali con pochi 
clic 

File : WìnPD F.zip 708 KB Freeware 

MofrSoft Freetalc 1.2.06 

Una calcolatrice sempre a portate di mano 
File : FreeCalc.zip 742 KB Freeware 



Hardware Sensore Monitor 
4.2.2.1 

Info in tempo reale sull'HW del sistema 

File: hwsensor&zip 717 KB Shareware 

Bios Agent 3.45 

Per conoscere al meglio il computer 

File: biosagentzip 306 KB Freeware 

RAM Booster 1.6 

Teniamo la nostra RAM sempre 
in forma 

File : Ramboosterzip 926 KB Freeware 

RegShotl.72D 

Pieno controllo sul Registro di sistema 

File : regshot17.zip 56 KB Freeware 

Autorun Inf Editor 1.0 

Rendiamo i CD avviatóri 

File : autorun inf10.zip 1 23 KB Freeware 

Mini l'I' | |i|| \\^m 

KP-AntiSpy 3.95 FU 

Opzioni extra per il nostro sistema 
operativo 

File : xp-AntiSpy.zip 311 KB Freeware 

AVG Anti-Virus Z361 

Un antivirus leggero ed efficiente 

File: avg71free.zip 15.152 KB Freeware 



Superscan 4.0 

Controllo per le porte del PC 

F il e : su pe rsc a n 4.zip 197 KB Freeware 



K- Lite Mega Codec 140 i e*. » 

Completa suite di codec per i file video) 
File: klmcodec138.zip 24.916 KB Freeware 



Zone Ala rm AntiSpyware 6.1 Maxthon 1.5 build95 □ 

Una difesa impenetrabile per il PC Aumentiamo la potenza di Explorer 

File : zaasSetup.zip 8.677 KB Trial 15 giorni i File: maxthon.zip 4.649 KB Freeware 



Spybotl.4 lUipag.» 
Pulizia completa dagli Spyware 

File : spybotsdl 4.zip 4.895 KB Freeware 



EzCal 

Vediamod più chiaro! 

File: ezcall.zip 67 KB Trial 

Mobile Disinfector 

L'antivirus chela tutto da solo 

File: disin.fector.zip 45 KB Trial 



Sudoku IO. 

Il puzzle dell'estate 

File : sudokuiq.zip 16 KB Trial 

JMSMessenger 

Fer chi ama chatlare sempre e ovunque 
File: JmsMessengerzip 17 KB Trial 

PocketWeb 

Tutto il Web nelle nostre mani! 

File: pocketwebiip 58 KB Trial 

MasterMind SIS 

Indoviniamo la sequenza giusta 

File: mastermind.zip 7 KB Trial 



RegCleaner4.3 build 780 □ 

Utility per ripulire il registro di Windows 

File : R eg Cleanerzip 505 KB Freeware 

TritaFile 3.0 IH 

Cancelliamo i file dall'hard disk 

File: TritaFilezip 688 KB Freeware 

ZipGenius Suite 6.0.2.1050 L~J 

Non solo file compressi 

File :zg602sui.exe 9.091 KB Freeware 

WinAVI Converter 5.81 ■?*,« 
Convertiamo i video in qualsiasi formato 
File: WìnAVLzip 4.550 KB Freeware 

Free Download Manager 15 EU 

Un valido aiuto per tutti i download 

File:fdm.zip 1.408 KB Freeware 

Adobe ReaderZ0.5 Full D 

Visualizziamo i nostri file in PDF 

File: AdbeRdrLzip 23.090 KB Freeware 



Ad-AwareSEPE1.06IZa 

Famoso programma anti-spyware 

File: AdAwareSEzip 3.817 KB Freeware 

Acrobat Reader 5.0.5 Full IZI 

PDF Viewer per i vecchi Windows 

File: rp505ita.zip 10.712 KB Freeware 



20 FOTO NATALÌZIE 

Metti un tocco di allegria e originalità ai 
tuoi auguri elettronici 

15 DEMO SCENE 

Spettacolari animazioni grafiche ricche di 
effetti speciali Audio e Video 

FILM PER CELLULARE 

Fucktheworid, in formato compatibile 
con i modelli Nokia 



irrpEJ '.-.» «rac 




MICRO BURNER 4.0.6 OC 

Masterizzazione sempre a portata di mano 

Piccolo tool che non richiede installazione e può trova- 
re facilmente posto persino su unfloppydisc.il prodot : 
to risulla "unregistered" ina la versione è completa. È 
supportata la masterizzazione per CD e DVD (anche in 
multisessione), per immagini ISO e CD audio. 

■ S.0.:Windows9x/ME/2O00/XP ■ File:MicroBurnerzip 



Investigatori con le orecchie a punta 
La regina degli Elfi è stala trattenuta nelle sue stan- 
ze, accusata di aver rubato le gemme di un mer- 
cante. Il nostro compito, come unico scudiero della 
sovrana, sarà quello di investigare sull'accaduto e 
scagionarla scoprendo la verità. 

■ S.O.: Windows 98/Me/2000/XP ■ Flle:wastesedge.zip 






PROVAI PROGRAMMI 

RAWSHOOTER 
_ PREMIUM 2006 iA» 

Converte i formati RAW 

La nitidezzaè ottima e i dettagli sono vi* 
sibili in modo chiaro. Sono supportati 
RAW file per circa 65 fotocamere digitali. 

■ S.O.: Windows 98/ME/NT/2000/XP 

■ File: acronistrueimage9-15zip 

■ Dimensione :7.063 KB 





WINZIP IO 

Archivi senza limiti 

Maggior rapporto di compressione, 
migliore dittatura dei dati e crea- 
zione di archivi direttamente su 
CD/DVD. 



iS.0.:Windo 
i File :win zip 10.zip 
■ Dimensione: 5.634 KB 



3fe*f- 




Wfci Magazlne Natale 2005 



Gli allegati del mese 



SUL DVD- ROM 




DVD-ROM 

FILM IN MPEG 

Win 

Magazine office 2003 

GE3 



O Software [I^i II lutoral è presente 
in italiano 1=1 sulla rivista 



WINBACKUPise 

Creiamo copie di backup con pochi clic 

Soluzione leggera ed efficiente per creare archivi di 
backup di tutti i nostri documenti più preziosi L'interfac- 
cia grafica, sebbene in lingua inglese, è semplice da 
comprend ere e il processo di archiviazione è davvero ve- 
loce e funzionale. È possibile creare backup su hard disk, 
memorie USB, CD e DVD, e persino su più computer con- 
nessi in rete. Infine qualsiasi backup potrà essere protet- 
to tramite password e potenti algoritmi di crittografia. 



Win Backup 



UUtilities 



l'il.».».1:«.lAlllhlAIJ.1MH 



Fogli di calcolo con Excel 
Presentazioni in PowerPoint 



79 VIDEOLEZIONI RUSSO PASSO 



1 S.O.: Windows 98/ME72DD0/XP/2ID3 

iFile:winbaekupiip 

1 Dimensione: 4.133 KB 

PROVA I PROGRAMMI 

COREL PAINT 
SHOP PRO X 

Fotoritoea) professionale 
a portata di tutti 




5SS9SP 

Vfdcocorso mu ir) mediale (ieimni*.i 



r* gJT^rr^W"! I 




\ PalrrtShopPra] 

SS ■* W 




KASPERSKY PERSONAL 

SECURFTY SUITE 

Prevenzione totale contro 

gli attacchi al PC 



FILM COMPLETO llllllll 



MCKEY 

ROUR 



LOMÉ| 

SINGER 



Sul DVD-Rom trovi tutti 

i contenuti di Win Magazine Base 

più i prodotti di seguito elencati 



1(1 UE WORLD 



PERPC,DVD 

g, CELLULARE 

Informato 



WlV 



Frank! Wells (MickeyRourke) esce 
di galera dopo dieci anni e, grazie al- 
fa iuto di un vecchio amico, riprende 
la sua attività di cowboy nei rodei. 
Sulla sua strada piomba all'improv- 
viso Scarlett (Lori Singer), una ragaz- 
za in fuga da un passato difficile, che 
gli chiedeaiuto e ospitalità.. 

Come visualizzare 
il film sul computer 

Se non disponiamo di un lettore 
da tavolo in grado di visualizzare 
rXviD, possiamo comunque 
utilizzare il PC. Vediamo come fare 
e come risolvere eventuali 
problemi con i codec video. 






Gli allegati del mese 



Adobe Photoshop 
BementS4oIìiM.9t. 

Gestiamo ogni aspetto delle foto 
File: Elemsits_40.zip 373.1 01 KB Trai 30 gg. 

Adobe MlustratorCS2 * , ■■ 
Realizziamo fanlastici disegni 
vettoriali 
File: lllustratorCS2zip408.626 KB Trai 30 gg. 

Adobe InDesign CS2 i ■« » 

Qea poster, depliant e volantini 
personalizzati 
File: lnDesign_CS2zip 233.021 KB Trai 30 gg. 



Ariti Joe 

Ora vediamo chi picchia più forte 
File: armJoezip 53.060 KB Freeware 



TheSuffering: 
TiesThatBind 

Orrore, paura esangue 

che schizzerà ovunque 

File: sttbjc_danozip 252.! 



KQ5D 

Qea stanze virtuali per tenerti 
in contatto coi tuoi amici 

File: icq5zip 4.1 06 KB Freeware 

Stypeuuuu IH 
Telefoniamo gratuitamente 
tramite Internet 

File: Skypezip 7.045 KB Freeware 



eDonkey 2000 u* 

Pratico e veloce ci ent 
per i nostri download 

File: edonkeyzip 3.080 KB Freeware 

FIodc049 

Un nuovo browser in arrivo 

File: Flickzip 7.708 KB Freeware 

msh unEzmm 

CopyToDVD3_u.O 

Scrivere CD e DVD senza 
problemi 

File: copytodiidzip 6.01 KB Shareware 

Zilla CD- DVD Rip 
N'Burnjjii) 

Masterizzazione e rippaggio 
in un colpo solo 

File: Zilla mb zip 0.084 KB Freeware 

ASPI Irtstallation 
Verifkatiori 

Sul nostro PC sono installati 
i driver ASPI? 

File: aspichkzip 30 KB Freeware 



AVI/MPEG/RM/WMV 
Joiner4& 

Video a pezzi? Aggiustiamoli 
File: aiiijripgjoinerzip 2.662 KBTrial 

fflfl/MPBG/ASF/WMV 
Splitter4oi 

Splittimo i nostri filmati 

File: airi_mpg_splitterzip 2.174 KBTrial 



MP3Gain as 
Normalizziamo il volume 
dei brani musicali 

File: MP3Gainzip 637 KB Freeware 

AudiograilsiiM 

Ci vuole ordine tra gli MP3! 

File: audiograilzip 1 .100 KB Freeware 

Adobe Pretti iere Pro 15 

Le nuove frontiere dell'editing 
video 
File premierepmzip172.886 KBTrial 30 giorni 

S6M-180U6MÌF^.7I) 

Librerie di suoni per campionare 
le basi MIDI 

File: SGlzip 80.838 KB Freeware 

llhlhrWJMH:?:!» 
DVD Genie 4M 

Il lettore DVD sotto controllo 

File: Mgeniezip 340 KB Freeware 

Camouflageiii 

Camuffiamo i nostri file 

File: Camouflagezip 2.644 KB Freeware 

7- Zip 43 □ 
Compattiamo i file 
nel formato Ti 

File 7z423zip1.031 KB Freeware 

ìText!i«e 

Un'alternativa a Blocco Note 

File: itext316zip 1 .01 5 KB Freeware 



Atlante Nova iMM 

Il Word Processor gratuito 

File: atlantisnorazip 757 KB Freeware 

Edit Pad Lite sasO 

Editor di testi potente e gratuito 
File: EditPadLitezipI .042 KB Freeware 

Word2Excel Converter zm 

I nostri documenti in (ormato XLS 

File: word2eccelzip 1 .010 KB Trial 30 giorni 

Il !!■ 

Power Strip 3 62 □ 

Scheda video sotto controllo 

File: pstiip-i.zipl.158 KB Shareware 

Speedfan4%EI 

Manteniamo il PC in efficienza 
File speedfanzip 1 .388 KB Freeware 

DtHardware2O0S t,m6saz 

Tutti i segreti del sistema operativo 
File: drhard2005ezip 2.705 KB Shareware 

SysTboloi 

II massimo per l'overclock del PC 

File:SjsToolzip 624 KB Freeware 

Sentirtela 

Un guardiano contro i virus 

File: Sentinel2zip 1 .808 KB Shareware 

TrueCryptsja 

Dischi virtuali crittografati 

File: trueayptzip 641 KB Freeware 



Asterisk Legger 1.02 

Superiamo la protezione 
delle password 

File: astio gzip 24 KB Freeware 

Swatit!zi 

Scoviamo i trojan 

che si nascondono nel PC 

File: swatitzip 1 .807 KB Freeware 

Dekart Private Disk 
LightialZi 

Protezione per i nostri dati 

File: PivBskLightzip 334 KB Freeware 



ToDoManager 

Pei sapere cosa c'è da fare 

File: todomaragerzip 27 KBTrial 

Photo Viewer 4M3 

Necessario per gestire le foto 

File: photo*»* zip 104 KBTrial 

Highway3D 

TesBcoda e guida al limite... 

File: highway3d.zip 647 KBTrial 

Profìmail 

Gestiamo le e-mail come sul PC 
File: prof ima ilzip 1.5 58 KBTrial 



|ava2REuj)iu 

Ambiente per l'utilizzo dei siti 
con applet e applicazioni lava 
File: jre15005zip 15.147 KB Freeware 



Hill III lllllllllllllll 




CP^ 



■F'topneU - Codec video 



S^wflh Prcotìa | 
flni+r ri finTff^f lìrrt 

31! 

ji1Di-X5.:CuJ=j 
Qlrdeoracscvl-tel 
Qlrrf»n«vH=nFir 
•jd) Ì41_32ax 

y Micicscft vPEMVfcec Tocet 

y Micicscf: =!LE Codec 

Bticicicfc.ìMw1 

:*$ imh2E1.dv 

^) insKdicJ'v 

1&i\ nbyjv.dl 

Q T^HEnlh Scieer Uftsrè lei 

Q Istiuv.dl 

32) XrfD M = EG-^ Video Codec 



2ì*l 



Ilnsensa il DVD nel lettore per avviarne l inter- 
faccia Se l'autorun fosse disabilitato, da Risor- 



Piopretà 



fcffl-W4WHiH- 



Volume | Suoni | Aucio | Voce 



Nome 


I Tpo | * 


©'. CMI87;8/-3^?< PCI Audio Device 


Confo 3r a... 


9 Codec audio 


Conto sr a... 


?> Driver «irfn ptFTfì-lRnri 


Rnnrn =r a 


3* Periferiche di Contiollo sjpporto 


Conio 3r a... 


*5 Pei iter iche dì acquebione vidsopieced.. 


Conto sr a... 


© Codec video 


Confo 3r a... ~ 



_ Propnetà penleica 
Produttore (Per ter che standard di sisierra) 
Percorsa: conosciuta 
State periferico: La periferico rundoio corcltomcntc 



»Hpipnhhrr 



Prnprpra 



■ 



DaPannello dì controllo/Suoni e periferiche 



se del computer clicca due volte sull'icona corri- 
spondente all'unità DVD per visualizzarne il conte- 
nuto e avviare il file Stort.exe. Per riprodurre il film 

èsufficientecliccaresulpulsantefi/m/nXviDe Problemi dì C0d6t? RìmUOVÌ XVÌP- -CrWnSOlo! 

poi sul tasto Visualizza, nella successiva scherma- ^ Se riscontri problemi nella visualizzazione, di- ^DaPannello di controllo/Suoni e periferiche 

taXviD. Se l'interfaccia non viene mostrata clicca ^ sinstalla i codecXviD presenti sul PC. Da Pan- 9 audio apri il tab Hardware. Individua la voce 

sul file RJCKTHE WORLD.avi per avviare la ri- nello di controllo! Installazione applicazioni in- Codec video e d icca su Proprietà per visualizzare 

produzione. dividua e rimuovi la voceXvid-A'1f>eg-4 codec e rimuovere i codeedi compressione. 

Il MI MI Hill MI MI MI I 



Wfci Magazlne Natale 2005 



@ Gli allegati del mese 




Magazine 




Sul DVD Doublé Side trovi tutti 
i contenuti di Win Magazine Plus 
più i prodotti di seguito elencati 



SUL LATO A DEL DVD DOUBLÉ SIDE 
FILM COMPLETO IN DVD VIDEO 




F U C K TRE WORLD 

FrankT. Wells (Mickey Rourke) esce 
di galera dopo dieci anni e, grazie 
all'aiuto di un vecchio amico, riprende 
la sua attività di cowboy nei rodei. Sulla 
sua strada piomba all'improvviso Scar- 
lett (Lori Singer), una ragazza in fuga 
da un passato difficile, che gli chiede 
aiuto e ospitalità. Ma la ragazza ha il vi- 



zio di cacciarsi nei guai e tocca a Frank 
ormai innamorato di lei, salvarla in più 
di un'occasione. La situazione però 
precipita e i due si troveranno costretti 
a fuggire verso il confine, inseguiti dal- 
lo sceriffo e dai suoi uomini. L'epilogo 
della caccia sarà emozionante e tutt'al- 
tro che scontato. 







Gli allegati del mese 



Mickev Rourke 



più conosciuto come 
Mickey, nasce il 
16/09/1956 a Schenec- 
tady, New York. Trasferito- 
si giovanissimo a Miami, 
J trascorre un breve periodo 
a studiare arte drammati- 
ca, per poi iscriversi e fre- 
* qjjentare l'Actor's Studio. Inizia la sua cattieta per il 
'•olande-schermo a 23 anni come comparsa nel film 
5541, di Spielberg, e negli anni tra il 1985 e il 1987 
L'anno del dragone, Nove settimane e mezzo 
. ...„ J heart, vette insuperate di tutta la sua filmo- 
\gnrfia. Tra alti e bassi, e alternando l'attività di pugile 
^soprannome "El Marielito", Rourke ha interpretato 
i É oggi 56 film. Tra gli ultimi figura Sin City, di Robert 
Rodriguez e Frank Miller. 



I Lori Singer 
Lori J a eque li ne Singer, na- 
ta in Texas nel 1957 da pa- 
I dre e madre musicisti, col- 
Jp tiva fin da piccola il sogno 
di diventare una ballerina. 
A 14 anni viene accettata 
1^ alla prestigiosa Juilliard 
Performing Arts School a 
. . — New York, e un anno dopo 

debutta come solista con la Western Washington 
Symphony. La sua carriera musicale si alterna con 
quella di modella finché, ispirata dal fratello attore 
Marc, inizia a prendere lezioni di recitazione. Nel 
1982 ottiene un ruolo nel telefilm Saranno famosi, 
che la lancia nel mondo di celluloide, dove interpreta 
tra gli altri Footloose (1984), di Herbert Ross e Ameri- 
ca oggi (1 993). di Robert Alt man. Attualmente vive a 
Manhattan col figlio quindicenne. 



Come visualizzare il film 




Il cinema in salotto 



111 film che trovi allegato alla versione DVD è 
in formato DVD Video. Non occorre installare 
alcun codec di compressione per visualizzarlo. 
Il DVD Video è compati bilesia con i lettori DVD da 
tavolo sia con quelli per PC. Inserisci il supporto 
nel l'apposito al loggia mento del player da ta voi o 
e goditi il film in assoluto relax. 



SCHEDA TKNICA 

TITOLOORIGINALE:F.TW. 
GENERE: Drammatico 
REGIA: Michael Karbelnikoff 
ATTORI: Mickey Rourke, Lori Singer, 
Brion |ames, Aaron Neville 
DURATA: 100 minuti 
SCENEGGIATURA: Mickey Rourke 
&Mari Kornhauser 
FOTOGRAFIA: James L Carter 
MONTAGGIO: |oe D'Augustine 
ANNO: USA 1994 
VIDEO: 4/3 



L'alternativa alla TV 



2 Per poter visualizzare il film sul monitor 
PC, occorre che sul sistema sia installato un 
lettore DVD e chiaramente un software per la ri- 
produzione (come ad esempio Power DVD, ma 
va benissimo anche Windows Media Player). In- 
serendo il supporto nel drive verrà automatica 
mente avviata la riproduzione del film. 




SUL LATO B DEL 
DVD DOUBLÉ SIDE 




Adobe Photoshop CS2 

Elaborazione delle immagini ad alti livelli 
File: PhotoshopCS2zip 336.913 KB Trial 30 giorni 

DAZ STUDIO 0.9.28.4 

Realizza perfetti modelli umani in 3D 

File: DazStudio.zip 67.585 KB Freeware 



Peter Jatkson's King Kong 

Il grande gorilla è tornato a incutere terrore 
File: kingkongzip 295.662 KB Demo 

Footba 1 1 Ma nage r 2006 

Porta in attivo il bilancio della tua squadra 
File: FM2006zip 403.594 KB Demo 

Hellbound 

Fate e maghi nel regno di Satana 

File: hellbound.zip 9.941 KB Freeware 



Altohol 120% 1.9.5.3105 

Crea unità ottiche virtuali nel tuo sistema 



A-Ray Scanner 2.0.2.3 

Scopri le protezioni dei CD Audio originali 
File: ArayScannerzip 345 KB Freeware 

OpenOffice 2.0 □ 

La suite per ufficio ora ha pure il datebase 
File: 00oj.0.0_itzip 77.404 KB Freeware 

Restare IT! 6.5 

Recupera i dati cancellati per errore 

File: RestorelTP65zip 48.881 KB Shareware 



Fascetta doublé face 



a copertina dellamaray 
box contenente il DVD 
Doublé Side è stampata su 
entrambi i lati. Se preferisci 
archiviare il film Fuck the 
World nella tua videoteca, 
non devi fare altro che estrar- 
re la fascetta, girarla e inse- 
rirla dal lato sul quale è 
stampata la locandina origi- 
nale del film. 



Win Magazlne Natale 2005 



@ Gli allegati del mese 




Magazine 

OHE 




nmonaco senza nome, come al- 
tri prima di lui, custodisce da 
sessantanni un'antica pergamena, 
che cela il segreto per il potere assolu- 
to. La sua vita scorre pacificamente 
finché Struker, il capo di un'organiz- 
zazione nazista alla ricerca dell'antico 
manoscritto, non fa irruzione nel mo- 
nastero uccidendo tutti i monaci. Riu- 
scito a fuggire grazie alla sua cono- 
scenza delle arti marziali, ma bracca- 
to dai nemici, il monaco si rifugia in 
America, dove si mette alla ricerca di 
colui che dovrà prendere il suo posto 
come custode del segreto. Incontrerà 
Kar, borseggiatore di strana dal cuore 
d'oro e dalle notevoli capacità adeti- 
che. Ma per i due non sarà facile so- 
pravvivere: le sauadrialie naziste sono 
già sulle loro tr 



TITOLO ORIGINALE: Bulletproof Monk 

GENERE: Azione/Commedia 

REGIA: Paul Hunter 

ATTORI: ChowYun-Fat.Seann William S 

laime King 

DURATA: 104 minuti 

SCENEGGIATURA: Ethan ReilT & Cyrus Voris 

FOTOGRAFIA: Stephan Czapsky 

& Anthony Nocera 

MONTAGGIO: Robert K. Lambert 

ANNO: USA 2003 i J 

VIDEO: 2.35:1 Anam orfico 

AUDIO: DD 5.1 Italiano, DD 5.1 Inglese 

SOTTOTITOLI: Italiano, Ingles 








ChowYun-Fa' 



1 955 e comincia a lavo- 



gì lUi'inil KVilllt'^BH-il 



ondo del cinema. I suoi 
lavori vengono premiati 
M I in patti a con prestigiosi 



notato da John 

Woo, col quale girerà numerosi film. Averter to- 

ino f (1986), The killer (1989) e Hard boiled 

ittengono un clamoroso successo anche ol- 

o. Anna e il re (1 999) e La tigre e il dra- 

00) sono djje delle successive produzioni 

udget. Ora sta girando la terza parte de 

l'edizione della prima luna, con Johnny 




Seann 
William Scott 



Nato il 3/1 0/1 976 in un 
paesino del Minnesota 
(USA), scopre giovanissi- 
mo la passione per il 
mondo di celluloide. De- 
cide quindi di fare l'atto- 

I I re e vince un concorso 

per giovani talenti a Los Angeles. Si fa le ossa gi- 
rando alcuni spot e apparendo in piccoleserhfte- 
levisive, finché ottiene il suo primo ruolo impor- 
tante nel 1 999, quando viene scelto per interpre- 
tare il ruolo di Stifler nel campione d'incassi Ame- 
rican pie. Il suo ultimo successo è stato Hazzard 
(2005), rifacimento della famosa serie TV degli 
anni 80. 



Wiif-nlnifi 




ema in salotto 



Il film che trovi" allegato alla versione 
G old è in formato DVD Video. Non occor- 
re installare alcun codec di compressione 
per visual izza rio. Il DVD Video è compatibile 
sia con i lettori DVD da tavolo sia con quelli 
per PC Inserisci il supporto nell'apposito al- 
loggiamento del DVD da tavolo e goditi il 
Film in assoluto rei a 



L alternativa alla TV 



Per poter visualizzare il film su 
del PC, occorre che sul sistema 
stallato un lettore DVD e chiaramente 
software per la riproduzione (come ad 
sempio Power DVD, ma va benissimo anc 
Windows Media Player). Inserendo il su 
porto nel drive verrà automaticamente 
iata la riproduzione del 



Il II !■■■■■■ 



ex- 



9 



1 





Win Magazlne Natale 2005 



55 



M 



i 1 i r 



HALU BEMtf 



ECCO I FILM 

CHE TROVERAI 

IN EDICOLA 

DAL MESE 

PROSSIMO 



p- 



DAL 

27 

DICEMBRE 






«rtW"-*"" 



't^V%LT^^ oS 



> 



■11I E DIZIONI 

: m MASTER 



DAL 

20 

GENNAIO 




o , ' 







CON 
DVD MAGAZINE 

VIVI UNA STAGIONE 

DI GRANDE CINEMA 





Masterizzazione 



Fai da te I Non solo backup! 




Non solo 
backup! 

ome usare un supporto DVD per creare 

archìvi aggiornabili, salvare immagini 

di sistema e simulare un hard disk esterno 




Cosaci 
occorre 



Software di 
master inazione 

■ La mata »eha_ 

Nero Burnire; Rom& InCD 
Quanto<ostz €79,00 
Sto Internet: 
tviwimaneurope.com 

Software backup 
disdii fissi 

■ Lanosi a see ha_ 

Norton Ghost 10 
QiuMxostx €6?99 
Sto Internet: 

iwMsynìantec.rt 



ns 



Tempo 

45 minuti 



Difficoltà 

Meda 



IL SOFTWARE} ' 
LO TROVI SUL V . 

bTcdbTdvd 

Mero Buming Rom éACLlt 
e Mero InCD 4120.1 sor» 
presenti nella sezione 
Masterizzazione 



F 



orse non ci abbiamo mai pensato, ma 
il DVD è un supporto che può risul- 
tare utile nelle situazioni più dispa- 
rate. Se, ad esempio, abbiamo l'hard disk 
pieno zeppo di fileMP3, foto, filmati, ecc., 
basterà masterizzare tutto su un paio dì 
supporti da 8,5 GB o4,7 GB per fare spazio 
sul disco fissa Così facendo, avremo sem- 
pre a portata di mano i nostri backup. Se 
poi vogliamo essere pronti ad intervenire non 
appena il PC comincia a dare i primi segni 
di defaillance, niente di meglio che creare 
un'immagine del sistema nel momento in 



cui è perfettamente funzionante e conser- 
varla su un bel DVD, pronta da ripristinare 
nel momento del bisogno (vedi box Eipri - 
stino d'emergenza). Le sorprese non finiscono 
qui. Utilizzando il disco in multisessione 
potremo aggiornare periodicamente i no- 
stri backup e sfruttare meglio tutto lo spa- 
zio disponibile E per dirla tutta, potremo ad - 
dirittura servirci di un DVD riscrivibile per 
usarlo proprio come se si trattasse di un 
hard disk esterno da almeno 4 GB! 
In questo articolo vi spiegheremo come 
realizzare tutto ciò. 




WP 



RIPRISTINO 
D'EMERGENZA 

Se il computer va in 
crash e non riusciamo 
ad avvi are Windows, ri- 
pristiniamol'immagine 
del si stema eh e abbia ■ 
mo creato. Inseriamoli 
CDoriginaledi Norton 
Ghost nel lettor e e av- 
viamoli PCimpostando 
il boot da CD. Caricato 
il programma, selezio- 
niamo l'apposita fun- 
zione di ripristino. 



Q Windows su un solo DVD 

Un supporto vergine da 4,7 GB di spazio è abbastanza capiente per contenere l'immagine del nostro sistema 
operativo. Ecco come crearne una con Norton Ghost 10, che potremo ripristinare ai primi segni d'instabilità. 











■■•1 


j41" prlwJÌT le Ifcr lì fovnj & ',tz ~. \ 


sr-rrn 




!..:...•.. 




M « |u«*W* 


•'"'"' l '» 


.P 


Slnlli-r \ 31tt 


f 


LVdrbuft 

& LVi*a w.«i!:«mbs:s.p 
jjrfrvl- [ 


tMffJJr 


IDI 


| ,„„ 


1 


"IK 









Vcucm !JK Un'ut z-tv.ii ■*;»<*-, fa*: , 
EiU* fu h*am*v u 1 1 Jm*w. 



& 



,.J.5!!!SS"S. I 



-Hfc-3' je&t«ì.— 



~E 



"»' 









□ 




Recovery pctrt cf C:* couplet :d sjcc 
fclapssd cme: UJ:UB:JU 


sifuly. 


















■J 

* 


The nei foiroence slcw b difetta: bea 
■urrirg. 


— 




| Cu* 


Qd li-:;- 













^ Un nuovo backup 

I * I Avviamo Norton Ghost 10 cliccando sul- 
'. l'icona corrispondente presente sulla sy- 
stray. Dall'interfaccia principale del programma 
clicchiamo sulla voce Back Up Now e quindi, 
nella nuova finestra, sul pulsante Define New 
Backup. Nella nuova finestra selezioniamo la 
voce Define a new custorn backup e confermia- 
mo cliccando su OK. 




Impostazioni personalizzate 

•y I Quando appare il wizard, clicchiamo su 
'^ Next e selezioniamo il drive del quale 
creare l'immagine. Proseguiamo con Next, sele- 
zioniamo la voce Indipendent recovery point e 
clicchiamo nuovamente su Next. Selezioniamo 
con Browse la cartella all'interno della quale me- 
morizzare il file immagine del disco e confer- 
miamo con Next. 



^ L'immagine è fatta! 

13 I Digitiamo in Home il nome dell'immagi- 
/ne e clicchiamo su Next. Selezioniamo 
M anually (no schedule) e proseguiamo con 
Next. Spuntiamo la voce Create recovery point 
now e clicchiamo su Finish. Al termine del pro- 
cesso di creazione dell'immagine clicchiamo su 
Close. Maste rizziamo quindi con Nero su un 
DVD il file dell'immagine. 



IWinMactazine Natale 200^ 



Non solo backup! I Fai da te 



Masterizzazione 



O Calcio in diretta, gratis! 

Ecco come seguire in diretta i match della nostra squadra del cuore, catturando 
con Windows Media Player e PPLive lo streaming dei canali satellitari stranieri. 



'U ► V.> <4« i-^'t ■> 




^ Le prime operazioni 

I * I Avviamo Nero e andiamo in File/Nuovo. 
' Nella schermata Nuova Compilation dal 
menu a tendina in alto a sinistra selezioniamo il 
formato DVD, mentre nella barra di scorrimento 
verticale evidenziamo l'icona DVD-ROM (ISO). 
Infine, nella finestra Multisessione, selezioniamo 
la voce Inizia a scrivere un disco rnukisessione. 



• D- V" S«™ I "*■> ) 



*•><•■»•••* •atvroimMrniiWttKm ,« 









M MM -»""H «•«■a»" !•>• MiMr FNM "■*« 


- *U '* Ù a tìf0r\|Ji<El3 ->r" ■] 4^»)».^.. 


tWI^I — «..- 




MM -» 


rfi-M M -» 


. _,»». 


-J*3" 


1 -J~— - 'jw 




SF 








* ^"^ST 


■:-.f .'..-:- 














■ i 'TI 1II.-.1I 














g*. 


^-^•_ 






._}«**• 


LXt» 








_/•*■> *»— 














O"—.-"— 


jiu-i™ 



@ l settaggi giusti 
Andiamo nella sezione ISO e alla voce 
Lunghezza nome file impostiamo ISO Li- 
vello 2. Controlliamo, inoltre, che le restanti voci 
siano selezionate come da figura. Queste impo- 
stazioni permettono di ottenere i risultati miglio- 
ri. Ora possiamo cliccare sul tasto Nuovo per 
passare alla selezione dei file da masterizzare. 



^ La nostra compilation 

I 9 [Sulla parte destra dell'interfaccia è possi- 
bile scorrere le directory del nostro disco, 
proprio come in Esplora risorse di Windows. Sul- 
la sinistra, invece, è visualizzato il contenuto del 
DVD. Selezioniamo i file da masterizzare trasci- 
nandoli a sinistra con il mouse. Clicchiamo infi- 
ne sul pulsante Masterizza. 



£ *- 


"— °~ *- ■- 






L_£*J 






»-"w" 








irli ili ifcm 

Nmo*M» 

ntMMMMMHM 

DEMMuuaMtM» 






1 

■ WM) 




MB[«* 






' * W * ù ". df# »- « i 3 ••■ 



- . tQnMV 



È Vai con la scrittura! 
Nella nuova finestra controlliamo che in 
Azione sia spuntata solo la voce Scoti, Im- 
postiamo poi la velocità di scrittura e clicchiamo 
su Scrivi. Quando appare un avviso sulla multises- 
sione, clicchiamo su Masterizza Multisessione Co- 
munque. Completata la masterizzazione, clicchia- 
mo su OK e poi su Fatto per espellere il DVD. 



S 



Una nuova sessione 

Per continuare a scrivere sul disco in multi- 
' sessione, inseriamolo nel masterizzatore, 
avviamo Nero e andiamo in File/Nuovo. Selezio- 
niamo il supporto DVD e nella sezione Multises- 
sione selezioniamo Continua a scrivere su un di- 
sco rnukisessione. Lasciamo le altre impostazioni 
come di default e clicchiamo sul pulsante Nuovo. 



^ A ggiorniamo il DVD 

I £ I ^ e " a fi nestra defeziona Traccia selezionia- 
* / mo l'ultima sessione in elenco e clicchiamo 
su OK. Le cartelle già masterizzate saranno evi- 
denziate in grigio. Aggiungiamo i nuovi file trasci- 
nandoli dalla colonna di destra e clicchiamo su 
Masterizza. In Masterizza Compilation clicchiamo 
su Scrivi per procedere alla masterizzazione. 



gj OLTREPASSARE 



IL LIMITE 

Come sui CD, anche sui DVD è possibile ma- 
sterizzale oltre la capacità massima del sup- 
porti). Utilizzando la funzione di overbur- 
ning, i masterizzato i riescono a scrivere 
molti MB in più rispetto a quelli previsti in fa- 
se di fabbricazione. Per fa re ciò sfrutta no la 
parte esterna della superficie del disco, nor- 
malmente non riservata alla scrittura dei da- 
ti. Ovviamente, questa operazione va usata 
solo in caso di reale necessità, dal momento 
che non garantisce l'integrità delle informa- 
zioni masterizzate al di là del limite e la pie- 
na compatibilità con tutti i lettori DVD. 



LEGENDA 


Ca-eBsiittìclw ava usi* | Daiebsie | U Ostarle- 1 Cestai* fi: ) Vaie 

1v ZsXttarV MVnftiiAGB Disc-ar-cni* 

2im«i% ■«* CD: ["".tfn r~iw>. f»~ 'Un* 
W ;=ni*-ie »vrai:ii:i.l>D 

.« r uùitt i:ì"'ì!.:'i.. .- '.1.- 
r Hon e ijdle-e il sfa 5 dipo la i sifone. 

r AsiiissippMe'lcitflfcl 




f^\ DIFFICOLTÀ 
WJ ELEVATA 

Èì\ DIFFICOLTÀ 
W) BASSA 

DIFFICOLTÀ 
MEDIA 






C v yjtWu _u »irl: p=i 1 w »ihw Jm'ywsi r p - r ij, a 












n.: | «n, u |- | £„,! « | 











Dall'interfaccia principale di Nero andiamo 
nel menu MasterizzatorelSeleziona Maste- 
rizzatore e selezioniamo nell'elenco visua- 
lizzato il nostro masterizzatore. Verifichiamo 
che il nostro modello supporti l'overburning 
controllando che accanto alla voce Overbur- 
ningà sia scritto Supportato, quindi clicchia- 
mo su OK. Andiamo poi nel menu File/ Pre- 
ferenze e apriamo la scheda Caratteristiche 
avanzate . Mettiamo un segno di spunta alla 
checkbox Consente sovrascrittura DVD e 
inseriamo nella casella di testo Dimens.Max 
DVD il valore corrispondente alla massima 
quantità di dati che possiamo scrivere sul 
supporto (per calcolarla possiamo servirci ► 



Win Maqazme Nataleaoosl 



Masterizzazione 



Fai da te I Non solo backup! 



della funzione Test di overburn del tool Ne- 
ro CD-DVD Speed presente nella suite di 
Nero). Clicchiamo infine su OK per conferma- 
re le nuove impostazioni e procediamo con 
la masterizzazione del supporto. 



im m^ 



# 



NESSUNA 
LIMITAZIONE Al FILE 



Talvolta i software di masterizzazione, per 
garantire la compatibilità dei supporti ma- 
sterizzati con i vecchi sistemi operativi DOS e 
Windows 9x, impostano di defàult de Ile re- 
strizioni sul numero di caratteri da utilizzare 
per i nomi dei file (max 8 caratteri più 3 per 
l'estensione) e del loro percorso all'interno 
della struttura del DVD. Per utilizzare i DVD 
senza queste limitazioni, basta settare i pro- 
gram mi come Nero in modo che accettino fi- 
no a 32 caratteri peri nomi di file e più di 2SS 
caratteri per il loro percorso. 
Avviamo Nero e andiamo in File/Nuovo. Nel- 
la schermata Nuova Compilation e selezio- 
niamo dal menu in alto a sinistra il formato 
DVD ed nella barra di scorrimento verticale 
l'icona DVD-ROM (ISO). Andiamo nella 
scheda ISO e nel menu File sistema selezio- 
niamo ISO 9660 +joliet. In Lunghezza no- 
me (ile (ISO) selezioniamo Alassimo di 31 
caratteri (liv.2) e nella sezione Attenua Li- 
mitazioni mettiamo il segno di spunta alle 
voci Permetti profondità di percorso mag- 
giore di 8 cartelle e Permetti più di 255 ca- 
ratteri nelle cartelle. 



IL MENU 
AUTOMATICO 

Su un unico DVD dati 
possiamo inserire fil- 
mati DivX(oMPEG) e 
immagini, senza crea- 
re particolari menu. 
Inserendo il DVD in un 
player DVD da tavolo 
compatibile DivX, po- 
tremo selezionare iti- 
le col telecomando. 
Per creare un simile 
supporto, awiarro Ma- 
ro e oeiarrc una Nuo- 
va Compilation in 
DVD-ROM (ISO). 
Nella struttura deldi- 
sco creiamo le cartel- 
le FILM e FOTO. Da 
Gestione file trasci- 
niamo filmati e im- 
magini nelle rispettive 
cartelle. Inseriamo un 
DVD vergine e clic- 
chiamo sul pulsante 
Masterizza la com- 
pilation corrente e 
poi Scrivi per avviare la 
masterizzazione. 



(£* COPIE 
W A RAFFICA 

Se siamo nella necessità di realizzare più 
copie dello stesso supporto, possiamo ri- 
sparmia re tempo sfruttando un'unica ses- 
sione di masterizzazione. In questo modo 
sarà sufficiente impostare le opzioni di co- 
pia una sola volta 

In Nero andiamo in File! Nuovo e nella scher- 
mata Nuova Compilation selezioniamo il for- 
mato DVD e quindi l'icona Copia DVD dalla 
barra posta a sinistra. Andiamo sulla scheda 
Scrivi e inseriamo in Numero di copie il nu- 
mero di copie che vogliamo masterizzare. Clic- 
chiamo su Copia per avviare il processo di du- 
plicazione. Una volta completata la masteriz- 
zazione del primo supporto vergine, questo 
sarà espulso e ci sarà automaticamente chie- 
sto di inserire il successivo. 

rfi> MA QUANTO 
W E GRANDE? 

Sebbene sui supporti DVD registrabili sia pre- 
sente la diritti ra 4,7 G B, i n realtà la dimensio - 
ne massima a disposizione è inferiore, intorno 
ai 437 GB. Questo "errore" in realtà è dovuto al 
fatto che i produttori approssimano i 
4700.00 0.0 00 byte a disposizione di u n disco, 
non tenendo conto che 1 KB è uguale a 1024 
byte, 1MB a 1024 KB e così via. I programmidi 
masterizzazione prevedono sempre una fun- 
zione in grado di visualizzare la dimensione 
effettiva dei DVD vergine 



Inseriamo un DVD vergine nel masterizzato- 
re e avviamo Nero. Andiamo nel menu Ma- 
sterizzazione e selezioniamo la voce Infor- 
mazioni sul Disco. Nella finestra Info Disco 
potremo visualizzare la dimensione utilizza- 
bile del DVD vergine accanto alla voce Ca- 
pacità Disponibile. 

MASTERIZZAZIONI 
SICURE 

Se du ra nte la fase discritturasuDVD avven- 
gono interruzioni nel flusso dei dati che arri- 
vano al masterizzatore il supporto che stiamo 
utilizzandopuò diven ire i lleggib ile. Per evitare 
e io, i dati, p ri ma di essere se ritti sul disco, pas- 
sano attraverso il Buffer, una piccola memoria 
presente all'interno dei masterizzatore, in mo- 
do da garantire un flusso continuo. Alcuni 
software, come Nero, utilizzano parte della 
memoria RAM del sistema in ausilio a quella 
dei bufferdel masterizzatore, in modo da ren- 
dere più affidabile il processo di scrittura e ri- 
durre il rischio di "bruciare" un DVD. 
In Nero andiamo nel menu fife e selezionia- 
mo la voce Preferenze. Apriamo la scheda Ul- 
trabuffer e nel menu Metodo selezioniamo la 
voce Configurazione Manuale. Nel box Di- 
mensione buffer inseriamo la quantità di me- 
moria RAM da utilizzare come Buffer (in MB). Il 
valore massimo inseribile è 80 e comunque 
non deve superare il 40% della memoria RAM 
totale. Confermiamo infine le impostazioni con 
un clic su OK. 



B II DVD diventa hard disk esterno 

Formattiamo un supporto riscrivibile con lo standard UDF di InCD ed usiamolo proprio come fosse un 
disco rigido esterno sul quale scrivere e leggere i dati masterizzati. 




È Preparariamo il supporto 
Inseriamo un DVDtRW nel masterizzatore e apriamo Risorse del computer. 
Clicchiamo col tasto destro del mouse su un'unità e selezioniamo JnCD For- 
matta. Se il disco è nuovo, scegliamo Formattazione Rapida; se è usato, per elimi- 
nare i dati e il file system e ricrearne uno compatibile con InCD, selezioniamo For- 
matta. Digitiamo un'etichetta da associare al DVD+RW e clicchiamo su Inizio. Com- 
pletala la formattazione, clicchiamo su OK. 



@ Un disco pronto all'uso 
Per usare il disco è sufficiente aprire Gestione Ri- 
sorse, selezionare i file da copiare e trascinarli al- 
l'interno del disco, proprio come facciamo normalmente 
con le cartelle di Windows. Ovviamente, dopo aver ef- 
fettuato sul disco, prima di estrarlo, dobbiamo attendere 
che il masterizzatore termini di scrivere su di esso. 




SERVE NERO 

Per utilizzare InCD 
è indispensabile 
che sul PC sia in- 
stallata una versio- 
ne registrata di Ne- 
ro Burnlng Romo 
Nero Express. Du- 
rante l'installazio- 
ne, infatti, verrà 
chiesto lo stesso 
codice di attivazio- 
ne utilizzato per la 
copia di Nero. 



IWmMaqazine Natale 200^ 



DVDFab Decrypter I Software 



Masterizzazione 



Realizza i backup dei tuoi DVD Video originali per evitare 
che l'uso eccessivo possa rovinarli 

Film al riparo 
dall'usura 



Tempo 

30 minuti 



Difficoltà 

Bassa 



° 




CJ era una volta DVD Shrink. . . Si po- 
trebbe sintetizzare così il pensiona- 
mento di uno dei programmi più 
usati per realizzare copie di backup dei DVD 
Video. Lo sviluppatore del software ha pen- 
sato bene di non rilasciare più aggio rna- 



rn [juv ld£ lu 



I? jChecfc 'ertevi vertior aitomsticall;» 
Avancte 

P HimjouUì;ì;,l-U,HU=.AHfc e eLUH 

Fé limiuveic ld RCE . speulud i uuJlv \v\ju\As Usi l 
1 2 ■ Europa Occidentale. Ciappole, Sud altea 



-: 



• 



01; 



Via le protezioni 

a. Avviamo DVDFab Decrypter e clicchiamo sull'i— 
•a cona a forma di roteili na per aprire il menu 
! delle impostazioni. Scegliamo la lingua tra 
quelle presenti nel campo Lingua, spuntiamo la voce 
Rimuovi CSS, RC, RCE, APS e le UOP e assicuriamo- 
ci che nello spazio sottostante sia selezionato il codi- 
ce regionale numero 2. Premiamo OK. 



Lingue, menu o entra? 

Clicchiamo su Re-author, trasciniamo col 
r mouse il file Title 1 (per eliminare menu ed 

extra) a sinistra, e selezioniamo il tab Co m- 
pression Setti ngs. La compressione da applicare 
scenderà al 30%. Per abbassare ancora il livello elimi- 
niamo i sottotitoli e le lingue straniere togliendo il se- 
gno di spunta allevod sulla destra. 



menti al progetto, forse in seguito alle pres- 
sioni subite dalle grandi major cinematogra- 
fiche. Le quali, per porre rimedio alla pirate- 
ria, hanno ideato nuovi sistemi anti- copia 
per i film in DVD. Ciononostante, resta co- 
munque un diritto dei consumatori realiz- 



%t r»nFm vnji*"* 


- 


K 




UttàJFAB a*™* 


. 












r-rbr \ih n-Vll IFÌ_RRfTI-=F51 


A - 




L>«B.i«:ut.|C» U*H fJV'J\ 
"pò d C m e: ■ ■ L<i^.i. Untfe, J 


J - 

CepWi'WCVT V"5 CI I" 












àÉ *- 



















Copiamo il film su disco 

a. Inseriamo il film nel lettore DVD eattendia- 

2mo che venga rilevato automaticamente 
I nel campo Origine. Cliccando sui tre punti- 
ni a destra del campo Destinazione, potremo sce- 
gliere una cartella vuota nella quale salvare il film. 
Premiamo OK e rispondiamo Si alla successiva 
domanda. Avviamo il processo cliccando Avvia. 




& • « 








Inizia la compressione... 

a. Andiamo sul tasto Backup e dalla nuova fine- 

5stra selezioniamo il tab Target Device Clic- 
chiamo su Browse, scegliamo la cartella in cui 
vogliamo mettere il nostro film compresso, e poi su 
OK. Posizioniamod sul tab bum Setti ngs e assicuria- 
moci di togliere il segno di spunta alle caselle. Al ter- 
mine clicchiamo su OK. 



zare copie personali di backup della nostra 
videoteca. Per farlo, potremo utilizzare DVD 
Fab e con il supporto delle vecchie versioni 
di DVD Shrink già installate sull'hard disk 
potremo anche comprimere le dimensioni 
dei film per farli entrare su un solo supporto. 



etVDtbMMM 




Ek fc» g~ \sk> 


<S> <* & ft ' ft 

(S-iO* CmiIb M^ ■■*•* «Uta 


B 




.- 






«f-i«-W 


ft^ — *™^ 




Tr- 1„ Z 


*m 


- 
mi 


- -mXrm 1 «SUI *•»! 


: C^— ih— i " ££ 














La struttura del DVD 



a Avviamo DVD Shrink e clicchiamo sull'icona 

3 Open Files. Selezioniamo la cartella con il film 
e premiamo OK, in modo che il software lo 
analizzi. Al termine, la percentuale di compressione 
(100% meno quella visualizzata) risulterà del 48%, 
troppo alta per avere una buona qualità di copia. 
Dobbiamo perciò comprimere il film. 



MMixifM twnnumq 



ìà 








j la» 


ti 


Me* 




..,.i. 






ITO VB.J 




rjfm*M* 


"---- 










v«iM *■•«*• m> 


ri 














ai»*.—**— ,-»**.«*« 










1 iranno 



... pronti per la masterizzazione 

a. Avviamo Nero. In Nuova Compilation selezio- 

6niamo DVD dal menu in alto a sinistra e più 
in basso DVD-Video e dicchiamo su Nuovo. 
Da Gestione File selezioniamo tutti i file del film com- 
presso etrasdniamoli nella cartella VIDEO_TS sulla 
sinistra. Infine clicchiamo su Masterizza la compila- 
tion corrente e poi su Scrivi. 



Win Magazlne Natale 2005 



m Masterizzazione 



Fai da te I Doppio strato, doppio film 




Tempo 

40 minuti 

Difficoltà 



Cosa d 
occorre 



Software di 
masterizzazione 

Lanosità «E Ita- 
Nero Vision 4 

fJuanSHoaa: Nera Vision 4 
è presente nellasuite Nero 7 
Pro miu nv che costa ^ 790 

Silo Internet 
wwwmaneuru pe.com 

Achi hvoteersc 

Man Euro pe -lèi. OBI 78?9503 



oppio strato 
doppio film 

Su un disco Dual Layer possiamo masterizzare due titoli 
in qualità DVD per rivederli con qualsiasi lettore da tavolo 




Come tutti i nuovi prodotti 
tecnologici, anche i maste- 
rizzatoli e i supporti Dual 
Layer hanno impiegato un po' 
di tempo prima di diffondersi. 
Non appena gli utenti hanno 
capito le possibilità offerte dal- 
l'avere a disposizione 8,5 GB di 
spazio, le loro sorti sono total- 
mente cambiate. Non c'è da 
meravigliarsi: con così tanto 
spazio possiamo effettuare 



backup di interi hard disk, ma 
soprattutto realizzare copie 1 a 
1 dei nostri film preferiti, senza 
perdere nulla in qualità. Ma le 
possibilità non finiscono qui. 
Chi non ha interesse ad avere i 
menu e i contenuti extra del 
film, può pensare di masteriz- 
zare due titoli su un unico sup- 
porto, mantenendo comunque 
la stessa qualità del DVD origi- 
nale. Per raggiungere i nostri 



scopi ci serviremo di Nero Vi- 
sion, che mette a disposizione 
potenti strumenti di authoring 
utili per creare i menu necessari 
per navigare tra i contenuti del 
DVD. Come se non bastasse, 
con lo stesso strumento possia- 
mo convertire i nostri film in 
DivX in formato MPEG -2 per 
poterli rivedere anche sul letto- 
re DVD da tavolo non compati- 
bile con il formato compresso. 



Q Prendi uno, vedi due 

Su un DVD Dual Layer possiamo masterizzare due film in DVD che avevamo già compresso e archiviato 
sull'hard disk. Per farlo è sufficiente utilizzare Nero Vision. 





V— " ■ 

+ 

4 



ij la; 



b^: 




ri ' u — n — a — * — T 

SD |B»- iBu-^IIfl^Z 



a - 



E Scegli il progetto 
Inseriamo un DVD Dual Layer vergine nel 
masterizzatore e avviamo Nero Vision dal 
menu StartlProgrammilNerolNeroVision. Dalla fi- 
nestra principale spostiamoci sotto la voce Cosa 
vuoi fare e selezioniamo Crea DVDIDVDVideo. In 
questo modo imposteremo automaticamente i pa- 
rametri ottimali per il nostro progetto. 



^ Attenti al formato 

I f I Nella schermata Contenuto teniamo sotto 
\£s controllo la barra in basso: indica una di- 
mensione massima per il nostro progetto di 4,38 
GB. Per modificare questa opzione, che è imposta- 
ta di default, selezioniamo il formato DVD-9 nel 
menu a tendina accanto alla barra stessa. Ora la 
dimensione massima sarà di 795 GB. 



^ Scegliamo i film 

j 3 I Giochiamo su Aggiungi Fik Video per carica- 
va^ re i file IFO contenenti la struttura dei due film 
già compressi sull'hard disk seguendo i passi del tu- 
torial di pagina 65. Selezioniamoli uno dopo l'altro 
e clicchiamo su Apri. Se lo spazio occupato sul DVD 
rientra nelle dimensioni massime, clicchiamo su 
Avanti per procedere con l'authoring. 



IWlnMagazIne Natale 2005 



Doppio strato, doppio film I Fai da te 



Masterizzazione 



DVD: personalizzalo come vuoi 

Con Nero Vision possiamo creare l'interfaccia grafica del nostro DVD con tanto di pulsanti e capitoli. 

Sarà possibile, in questo modo, accedere ai due film selezionandoli direttamente col telecomando del lettore. 




■" -i-i 









- 



i.1- 



_-J 



a Se vai di fretta 



U Se abbiamo seguito correttamente il Macro- 
passo A, d troveremo nella schermata Selezio- 
nare Menu: scegliamo uno degli stili grafici disponibili 
per creare il menu del DVD. Diamo un nome al disco 
digitandolo in Intestazione. Se invece vogliamo cam- 
biare la grafica del menu clicchiamo su Modif. menu. 









BhMI 


■ 


Jy» TaM dtMM'uvnn/Oainu » 

B MlÉHIW * 
P Ceto fa»»**** 






n&**«i ^(^T | 





@ Sì legge bene? 
Il testo del menu potrebbe essere poco leggi- 
bile pervia dei colori dell'immagine scelta co- 
me sfondo. Per risolvere il problema utilizziamo un ca- 
rattere diverso o modifichiamone il colore e la dimen- 
sione cliccando sul pulsante Carattere. Con qualche 
tentativo troveremo quello più adatto al nostro scopo. 




@ Cì piace? Salviamolo 
Terminata la creazione del menu, clicchiamo 
su Avanti per tornare nella schermata Sefezio- 
nare menu. Per evitare di dover ogni volta ripetere le 
stesse operazioni per altri DVD possiamo salvare tutto 
il lavoro cliccando su Salva come modello e richia- 
marlo la prossima volta dal menu Se/ez. un menu. 




: , v- 





a Uno sfondo personalizzato ^ Rendilo più gradevole 



■ Dalla finestra Modificare menu apriamo il 
w menu Sfondo, clicchiamo sul pulsante Cerca 
Immagini e selezioniamo un'immagine memoriz- 
zata sull'hard disk. Cliccando invece sul pulsante 
Applica Effetti possiamo modificarla con alcuni fil- 
tri messi a disposizione da Nero Vision. 



' -••" l"3 »Ol 


«■■«"— 




. 


29»» il ife i 




* 




■l>"-'-i'_U 
HBm»:s_cL-0_C 


- 


m 
m 










L- | 


tonti | 











^ Pulsanti perfetti 

I q I Per modificare l'aspetto dei pulsanti de- 
fechiamo due volte sulla relativa anteprima. 
Accederemo alla finestra Proprietà Pulsanti. In Tipo 
di contenuto selezioniamo Visualizza Immagine e 
clicchiamo su Sfoglia immagine per selezionare 
un'immagine da impostare come sfondo. 







•■ 1 


II 


HOLLYWOOD 






1*1 IH»- U- 


1»— 1 — «1 



^. Una visita di controllo 

I Clicchiamo nuovamente sul pulsante Aranti 
per passare alla finestra Anteprima, per vi- 
sualizzare come il DVD sarà riprodotto su un lettore 
da tavolo. Il telecomando virtuale simula il funzio- 
namento di quello reale che utilizzeremo per 
muoverci nel menu. Proseguiamo con Avanti. 



I a I Clicchiamo ora su Pulsanti per aprire il relativo 
y menu contestuale. Q verrà proposta una serie 
di pulsanti pronti all'uso. Scegliamo quello che più ci 
piace: clicchiamoci sopra col tasto sinistro del mouse 
e, tenendolo premuto, trasciniamolo sull'anteprima 
del menu nel punto desiderato. 




R 



Se il formato non si adatta 



Il (t II' P LJ ' sant ' predefiniti disponibili in Nero Vision 
J sono perfetti se usiamo come sfondo immagi- 
ni che si estendono orizzontalmente. Le immagini 
verticali vengono tagliate nella parte che fuoriesce dai 
margini del pulsante. Per evitare ciò, dal menu Pulsan- 
ti selezioniamo l'opzione Non usa fotogrammi. 



BnM*HM»«a 


1&*àA 




U pò» iMh «nulli 
AtTOnUMD 

r d«* ■ i 


' „ rmva» » 


Spini I..I— i.'W.i.l I 94 H l'f. OD 


Pi* — — m 




lai ih- l y- 1 


U— 1 -%l 



^ Pronto per la sfornata 

n Da Ila fi nestra Opzio ni di S crittura selezi onia- 
J mo il masterizzatore da utilizzare cliccando sul- 
la voce Scrivi su. Quindi clicchiamo su Scrivi: Nero Vi- 
sion provvedere prima alla creazione della struttura 
del DVD sull'hard disk e al termine inizieràa masteriz- 
zarla sul DVD Dual Layer inserito nel masterizzatore. 



Win Magazlne Natale 2005I 



f^ Masterizzazione 



Fai da te I Doppio strato, doppio film 



H Convertire un DivX in DVD Video 

Non tutti i lettori da tavolo sono compatibili con il famoso formato video compresso. Con Nero Vision 
possiamo, però, convertirlo in DVD Video, ricreandone la struttura. 





1 

-1-3 ^ !* » ' 3 * 


M09JII * 


1 4 t m t M 1 IM.^'.* 


firn 

3:..),,,, 
d: 





^ Niente di più semplice 

I 4 I II procedimento è simile a quello visto prece- 

J dentemente per masterizzare due film in DVD 
su un unico supporto. Dopo aver selezionato Crea 
DVDIDVDVideo dalla finestra principale, clicchiamo 
su Aggiungi Fik Video per selezionare il file DivX/XviD 
dal quale vogliamo ottenere un DVD Video compatibi- 
le con i lettori da Svolo. 




^ Basta un normale DVD 

^ Se utilizziamo un supporto da 4,7 GB ricor- 
J diamoci che potrà contenere fino a 2 ore di 
filmato in qualità DVD. Assicuriamoci, quindi, che 
nella barra Spazio totak utilizzato sia selezionata 
la voce DVD. Nel caso il film fosse più lungo di 
due ore. Nero Vision lo comprimerà per farlo entra- 
re sul disco riducendone la qualità. 



e Come inserire un capitolo 
Cliccando su Crea capitoli è possibile indicare 
delle sezioni per l'accesso diretto alle scene del 
film. Dalla timeline spostiamo il cursore del tempo fi- 
no al punto in cui desideriamo inserire il capitolo e 
clicchiamo su Dividi Elemento. Premiamo Avanti per 
passare alla creazione del menu e alla masterizzazio- 
ne, come abbiamo visto nel Macropasso B. 



DVD VIDEO: I TUOI PROBLEMI, LE NOSTRE SOLUZIONI 



DIVX E DVD PARI SONO 

7 Vorrei convertire un film dal formato DivX 
in DVD Video. In questo modo riuscirò 
• ad ottenere una migliore qualità delle 
immagini? 

Convertendo un filmato non è possibile otte- 
nere un risultato migliore dell'originale dal 
punto di vista della qualità video. C'è da dire, 
però, che un normale televisore ha una risolu- 
zione nettamente minore rispetto a quella dei 
monitor per PC e quando si visualizza un DVD 
convertito da un DivX si ha l'impressione che il 
video si veda effettivamente meglio. 

QUESTIONE DI QUAUTÀ 

7 Quanti film si possono masterizzare su 
un DVD, mantenendo comunque una 

qualità video finale accettabile? 

Un disco da 4,7 GB può contenere fino a 2 ore 
di video alla massima qualità, quindi un solo 
film. Se la durata è più lunga, il programma di 
conversione provvede a ridurre automatica- 
mente la qualità del video in modo da farlo 
rientrare comunque nel supporto. Anche utiliz- 
zando i nuovi dischi Dual Layer il ragionamen- 
to è analogo, solo che avendo il doppio di ca- 
pacità si possono memorizzare fino a 2 film in 
qualità DVD. 



IL FORMATO NON CONTA 

7 Vorrei masterizzare un film su DVD per rea- 
lizzarne una copia di backup. Mi chie- 

• devo, dunque, se conviene utilizzare un 
supporto -R o +R? 

Oggi non c'è più una grande differenza tra i due 
formati DVD. Il problema, semmai, può sussiste- 
re se si desidera riprodurre il disco su un letto- 
re da tavolo non molto recente. In questo caso 
si potrebbero riscontrare problemi nel corretto 
riconoscimento del supporto da parte del letto- 
re stesso. Prima di masterizzare, dunque, con- 
trolliamo con quali formati è compatibile il nostro 
player da tavolo. 

L'AUDIO È IMPORTANTE 

7 Ho un impianto Home Theatre con un 
sistema di casse 5.1 ma il DVD che ho 

• real izzato da I DivX si sente sol o stereo. 

Da cosa può dipendere? 

Evidentemente il film in DivX era stato realizza- 
to utilizzando l'audio in formato MP3 stereo. 
Convertendo il film in DVD anche il risultato fi- 
nale avrà, ovviamente, solo l'audio stereo. Per 
realizzare un DVD con un sonoro multicanale 
bisogna necessariamente partire da un DivX 
realizzato utilizzando l'audio nel formato AC3 
con supporto per i sei canali. 



E VELOCE, MA NON TROPPO 

7 Ho acquistato dei DVD vergine certifica- 
ti per velocità 16x ma il mio masterizza- 

• tore li scrive solo a 12x, nonostante il 
produttore garantisca il contrario. 

Da cosa dipende? 

La compatibilità tra supporti e masterizzato ri 
varia da produttore a produttore. Spesso si può 
verificare che il masterizzatore scriva il disco ad 
una velocità superiore di quella per la quale 
viene venduto. E possibile, comunque, miglio- 
rare la compatibilità con i supporti aggiornan- 
do il firmware del drive ottico. 

LO SPAZIO È RELATIVO 

7 Utilizzo dei supporti DVD vergini da 4,7 GB, 
ma il programma di masterizzazione mi 

• informa che non posso scriverci sopra più 

di 43 GB. Può dipendere dalla marca del disco? 

In realtà i supporti DVD indicano la capacità in 
modo errato. Dipende dal fatto che i produttori 
hanno usato un'approssimazione numerica. In 
pratica, considerando 1 Kbyte uguale a 1.000 
anziché a 1024 byte. Stessa cosa per i mega by- 
te e i gigabyte. In parole povere, la capacità ef- 
fettiva di un DVD a singolo strato è di 4,38 GB 
mentre quella di un DVD Dual Layer è di 795 GB 
e non 8,5 GB. 



IWInMagazIne Natale 2005 




erizzazione 






Fai da te I II karaoke diventa video 



Il karaoke 
diventa vìdeo 

83B° *^S Parti da una base MIDI e crea un filmato con i videoclip del 
tuo cantante preferito da riprodurre con un player da tavolo 



Difficoltà 

Alla 



0CD0DVD\ 

Tutti i software citati sarto 
presenti nella sezione 
Audio&Video, tranne 
Synthfbnt the trovi 
nel l'Interfaccia principale 
e Mero 6 presente in 
/Masterizzazione. Nella 
sezione Ai* dio & Video, solo 
sul DVD, è presente la libreria 
SGM-180 <on i suoni utili per 
campione re la base MI DL 



Una bella cena luculliana in 
compagnia di vecchi ami- 
ci e qualche brindisi per ri- 
scaldare gli animi. Cosa manca 
per completare una così piace- 
vole serata? Ma certo, una diver- 
tente sfida al karaoke. Per orga- 
nizzare una serata canora servo- 
no solo un bel po' di basi musi- 
cali, un televisore e un player ka- 



raoke come se ne trovano tanti 
nei negozi specializzati. Ma per- 
ché accontentarsi? Con l'aiuto del 
computer e gli strumenti giusti 
potremo trasformare un anoni- 
mo file MIDI in una bellissima 
base musicale. Fatto questo, non 
ci resta che aggiungere le parole 
e sincronizzarle con il ritmo del- 
la canzone. Il karaoke a questo 



punto è quasi pronto: dobbiamo 
solo creare un video che potre- 
mo poi masterizzare su un sup- 
porto ottico per riprodurlo diret- 
tamente con il player da tavolo 
collegato al televisore! Seguiteci, 
allora: nei passi che seguono vi 
guideremo alla scoperta di un al- 
tro divertente aspetto della ma- 
sterizzazione DVD. 



O Prepariamo il file MIDI 

Il primo passo consiste nel creare uno studio di registrazione virtuale sul PC. Per farlo, possiamo utilizzare 
la libreria multimediale MIDI Yoke e il software Synth Font. 



Inslullazicn? ^jidnta hardware 



Selezionare il drivei di periferica da installare pei ITtar*»aie- 



5 ; cdoncrc il pi odultoic e il rnodclb deib peritoneo tadwaic, qjndi se;: 
de»ia ci in disco corenenta il df ver da hjlsiìate, ccaa iare D b=a drivi 



Mudelu 

MDI^ckcNTC 



*\ Oliver serted ■mira diui 
I*rnnvt7rri girla lima 



MS Yoke: NT veti' 
Himbcr ci follo: |5 
M DI Feedback 
r Donìdeledleecb3;< 
^ lìerc-r -y£rrrrrlhi In 
f~ Dcb=:ay Cola Rote 
' DdtaFidib, thenCtrt [' 
loedbsck U:r II,": |"U3 



Copvroi: S 1 MKCC2 bi Jame O'Cor 



@ l driver perii sequencer 
Installiamo MIDI Yoke eseguendo il file 
myokentexe. In questa fase, nella scher- 
mata Selezionare il driver di periferica da instal- 
lare scegliamo la voce MIDlYoke NT Driver e 
clicchiamo su Avanti. Accettiamo le altre impo- 
stazioni e al termine rìavviamo il sistema. Poi 
installiamo Synth Font, seguendo la semplice 
procedura guidata. 



'" SynihFont - No file loaded yet! 



ile lew Edi! deb 




<e ea se . w w . 

Exit Setup At. View Input 3 ave Ari 



•Ur-ie» U^iRcT 



^tverts C*fe4Tracks 




|> i«. Ld» Ud> 



Onj OfW I IJO 
ìrrrr iwv 

Hwftftumm 



' "i a. ■ CKt 



Sci vvioui aplioni (in "SynlhrcnUfirj 

vrtlEMl tlh«ma| Qd>» SphEnM 



«Ufi rj i 



. Ili. .»>: 

S llB'tallnl'» 

/ nm 



■e4>^l*TO»M 



d ali al jfl M\ sS ali il s!l~sTsira 

WMBilitÉh 




^ Iniziamo la registrazione 

I ~ I Avviamo SynthFont e, dall'interfaccia 
\£/ principale, clicchiamo sul pulsante Setup. 
Nella nuova schermata apriamo il tab IO Ports, 
selezioniamo la voce MIDlYoke NTI e clicchia- 
mo su OK. Dal menu File selezioniamo Setde- 
fauk SoundFont file e carichiamo la libreria MIDI 
SGM-180.sf2 che avevamo provveduto a co- 
piare sull'hard disk. 



^ Prepariamo il file MIDI 



e 



Da FiklOpen carichiamo un file MIDI (uti- 
lizzando Google possiamo trovare su In- 
ternet molte basi non protette da diritto d'auto- 
re). Clicchiamo su Setup e, nella nuova scherma- 
ta, apriamo il tab Synth Engine. Dal menu Render 
q uà ky selezioniamo ShwN'Ckane impostiamo 
le altre opzioni come mostrato in figura. Clic- 
chiamo su OK per avviare il campionamento. 



IWInMagazIne Natale 2005 



Il karaoke diventa video I Fai da te 



Masterizzazione 



Tracce audio compatibili 

Con SynthFont possiamo convertire la base MIDI karaoke precedentemente campionata 
in una traccia WAVE, compatìbile anche con i lettori DVD da tavolo. 








__^j- M"* 



Er-.iKn:a«iu* ni il ìaj iGmmriStt 
OMUncBedio-l 1110 1M JGH \K ,1 ',-: 



È Registriamo il file WAVE 
Clicchiamo sul pulsante ToFìle, presente nell'inter- 
faccia principale di SynthFont, per aprire la finestra 
Save audio. Devi scegliere un nome per il file nel campo 
Nome file e il formato d'esportazione: optiamo per l'opzio- 
ne Wave file i*.wav) e clicchiamo sul pulsante Salva. Pos- 
siamo anche esportare in formato MP3 o OggVorbis, sce- 
gliendone la qualità in base al bit rate. 



^ Basi musicali da esportazione 

I j I Per memorizzare la parte musicale del nostro ka- 
raoke, clicchiamo sul pulsante Play e attendiamo 
che la base MIDI venga "tradotta" in una traccia audio. 
Per eseguire l'operazione possiamo anche cliccare su 
To Spkrs: il processo d'esportazione avverrà in tempo 
reale e nel frattempo potremo ascoltare la base sulle 
casse del PC. 




8UESTIONE 
I FORMATI 

Su Internet è facile im- 
battersi il fife infor- 
nato KAR. Si tratta d i 
nomali basi MIDI che 
contengono, a I loto ri- 
temo, una traoda de- 
dicata al testo della 
canzone, Questi file 
non sono compatibif 
conSynthFònt. Ma esi- 
ste un esca nota gè per 
risolvete questo neon- 
veniente. Da Risolse 
dd computer csp\oia- 
no il contenuto del- 
l'ha id disk per cerca re 
ilfi le inquestione. Se- 
lezionb nob col tasto 
destro del noi se e, dal 
menu a tendina, clic- 
chino su Rinomina. 
Seillìlesichiama, per 
esempio, 6ure.taw ri- 
nomini; molo in ba- 
«unftfe premiamo in- 
vio. Rispondo mo SI a I- 
b richiesta d i confer- 
ma dell'operazione. Il 
file può oia essere im- 
portato anche in 
SynthFont. 



B Recuperiamo le parole 

Dobbiamo ora estrarre il testo della canzone dal file MIDI, per poterlo poi sincronizzare con la traccia audio 
precedentemente campionata. Per farlo, usiamo VanBasco's. 



(intro< 




s 



Il karaoke sul PC 

Per riprodurre il fi 



^ Impostiamo la visualizzazione 

araoke usiamo Van- I •* I Clicchiamo col tasto destro del mouse nel- 



'Basco's: per installarlo, seguiamo i passi 
della procedura guidata accettando le imposta- 
zioni di default. Al termine, avviamolo e, nella fi- 
nestra Playlist Window, indichiamo la cartella 
contenente il MIDI, selezioniamolo e clicchiamo 
su Add per aggiungerlo alla lista di riproduzione. 



%£J la finestra di riproduzione del brano ka- 
raoke e scegliamo la voce Opzioni. Nella nuova 
schermata, apriamo la scheda karaoke. Selezio- 
niamo la font da utilizzare per riprodurre il testo, 
lo stile e la sua grandezza. Dal menu a tendina 
Tipo Karaoke selezioniamo l'opzione Un rigo. 



A Lo sfondo per il video 

I 3 [Dal menu Allineamento verticale scegliamo 
^ i-* '" tasso. Da Colori clicchiamo su Sfondo e, 
dal piccolo menu a tendina posto sulla destra 
scegliamo il colore Blu. Questo ci permette di 
aggiungere come sfondo del video karaoke (ve- 
di Ma ero passo G} un filmato o, se lo abbiamo, il 
videoclip della canzone. Clicchiamo su OK. ► 



Win Magazlne Natale 200 5 1 



m Masterizzazione 



Fai da te I II karaoke diventa video 



Un video per il testo 

Con Camtasia possiamo creare un video registrando tutto ciò che succede sul monitor In particolare 
lo scorrere del testo della canzone riprodotta con VanBasco's. 




Welcome! 



»rk,w. tonisi -q -staisi 



t. (1 1 TFI rw.^ Slu-lh «1 firn tu' fi m n j Whì» Ih- 
iriclEcodopics. 







Save Movie File As 1 






Salva jn: 


Q SoundFont 






Documenti 
recenti 

Desktop 


t2lrossivasco 
QSF2 
Q Viena 
Q zucchero 



E A termine, ma completo 
Installiamo Camtasia seguendo i passi 
della procedura guidata e poi avviamolo. 
Partirà un processo guidato di configurazione. Ci 
verrà chiesto innanzitutto se desideriamo acqui- 
stare una licenza del software o intendiamo uti- 
lizzarlo in versione di prova. In questo caso, 
spuntiamo la voce I would like to evaluate Cam- 
stasia Studio e clicchiamo su Fine. 



^ Catturiamo solo ciò che serve 

I -j I Nella schermata successiva selezionia- 
molo Start a new project by recording the 
screen e clicchiamo su OK. Nella sezione 
Screen Recording Setup spuntiamo la voce Speci- 
ficwindowe clicchiamo su Avanti. Nella succes- 
siva schermata, nel campo Dimension impo- 
stiamo le dimensioni del nostro monitor e clic- 
chiamo su Avanti. 



^ Silenzio, si registra! 

^ [Lasciamo inalterate tutte le altre opzioni 
■*di Camtasia, selezionando Avanti in ogni 



successiva schermata. Al termine, clicchiamo 
sul pulsante Fine. A questo punto, avviamo la 
registrazione premendo F9 e, dopo qualche 
secondo, mandiamo in play VanBasco's. Alla 
fine del brano premiamo FIO per salvare il vi- 
deo in formato AVI. 



Musica e parole a braccetto 

Sempre con Camtasia possiamo ora sincronizzare la base audio precedentemente creata con Synth Font 
e il video con il testo catturato dal player VanBasco's. 




e 



L'audio giusto per il video ^ Occhio e orecchio... 



I Dall'interfaccia principale di Camtasia 
clicchiamo su Import audio. Nella nuo- 
va schermata selezioniamo il file audio crea- 
to al Matro passo B e clicchiamo su Apri. 
Nella sezione Clip Bin sono ora presenti sia la 
traccia WAVE che il video con il testo. Trasci- 
niamo quest'ultimo sulla timeline e la clip 
audio sulla traccia Audio 2. 



I f I Avviamo il filmato e individuiamo il 
Spunto preciso in cui inizia a scorrere il 
testo. Premiamo Stop e appuntiamoci i secon- 
di trascorsi. Riavviamo il video osservando 
quando inizia la melodia. Affidiamoci alla 
sensibilità del nostro orecchio per individuare 
il punto preciso dal quale far iniziare la sincro- 
nia tra l'audio e il testo. 



^ Creiamo il filmato completo 

I ? [Apriamo il menu FiklProduce video as. 
• Selezioniamo il formato Avi video file e 
premiamo Aranti. Lasciamo le impostazioni vi- 
deo automatiche e clicchiamo su Audio Setup, 
selezionando l'opzione PCM, 44100Hz, 16 bit 
stereo. Clicchiamo su Avanti, impostiamo la ri- 
soluzione video su 720x480 e indichiamo do- 
ve salvare il file AVI. 



IWlnMagazIne Natale 2005 



Il karaoke diventa video I Fai da te 



Masterizzazione 



Q E ora masterizziamo 

Siamo pronti a sfornare il DVD Video karaoke da riprodurre in TV con il player da tavolo. 
Per fare Tauthoring di menu, pulsanti e capitoli, utilizzeremo Nero Vision Express. 





Inizia fauttioring 
Avviamo Nero Vision Expresse selezioniamo l'opzione 
Crea DVD. Clicchiamo su Aggiungi File Video, cerchiamo 
la cartella in cui avevamo salvato il video AVI creato al passo 
precedente, selezioniamolo e premiamo Apri. Il videoclip verrà 
configurato come primo titolo del nostro DVD. Clicchiamo su 
Avanti per proseguire. 



^ Un karaoke su misura 

1 «* I Selezioniamo il tempiale Karaoke tra quelli predefiniti 
'J di Nero Vision. Inseriamo il nome da dare al video con 
un doppio clic sull'immagine principale del tempiale e pro- 
seguiamo con Avanti. Premiamo il pulsante Più e poi Opzioni 
Video. Selezioniamo la modalità video Italia (PAI), chiudiamo 
la finestra e clicchiamo su Scrivi. 



IL VIDEOCLIP 
SULL'HARD DISK 

Utilizzando Stream 
Down (hup;//srjeam 
-down.cocsoftcom) è 
possibile memorizzare 
su irto rd disk ivkkoclip 
trasmessi h streaming 
su sWcomewww.mtv.it 
owww.iossoalke.it (nel 
momento inali scrivia- 
mo viene trasmesso il 
concerto Cam povolodi 
Ligabue), Dopoaverav- 
viato b riproduzione 
deb trasmissione con 
Windows Media Player, 
clicchiamo su me/Pro- 
prietà eapriamo la 
scheda File. \nPercoiso 
viene riportato f URI del 
filma to. Copia molo, ese- 
guiamoStream Down e 
d ice hfamo su Add.\ n- 
colia mo Mnd irizzo nel 
campo L/ffteconfermb- 
mocon OK. Se il down- 
load non parte inauto- 
ma tko, da Ifmte ria ceb 
principa ledei program- 
ma ci keniano su Down. 



@ Karaoke ad effetto 

L'effetto Blue Screen di Premiere Pro ci permette di impostare come sfondo del video karaoke appena creato 
un nostro filmato o, se lo abbiamo, il videoclip della canzone. 



£«cu«KeOI:4C«HJ&VI C0;O':1':OO ' Cffoet Owrtrols * 


Soojarw.lt , :v -.,;- '& •OU\ZCO ,j 


f fa<*d Effeets ^ 




© > rP»Mulidii tì 




j» Opacltj i> 




Vide* Effects :■> 




Ò M*r im \J\ 


» ZiirilorUv Cfl 




t> 6 =wnd r.n 




i> TtresrcM Cfl 




B aiurr co 




BTnMthfK M*W 




y»jtot- U fot oii 















,...% 




!* t LftftMiim 









•a ' on<itj 


a 






uu«m.n. 




19 » «irifm- — T 

; *> «i-iyny m 









Vtill-ftt * i '.i 









4 




+ &•****& * 


IO) e 










J D-WH- MiJ 




- ,a, "" h ' '*"■ 









Ha 




IN— 1 




«M* 


Mi 


li! 




"iiniim 














Mi 






















1 — Il te. 1 


1 tt 11 M II «É 1 









È Un video da ricomporre 
Importiamo i due filmati etrasdniamo quel- 
lo astenente la musica e il testo sulla trac- 
cia Video 1 della timeline, l'altro su Weo 2, disabi- 
litandone la relativa traccia audio. Dal menu Win- 
dowslEffectNideo EffectIKeying selezioniamo 
Chroma key. Andiamo nella finestra Monitor e 
clicchiamo su Effects Controls. In Video Effects 
apriamo il menu Chroma key. 



^ Buchiamo lo sfondo 

Nella sezione Color selezioniamo il co- 
lore da "bucare": premendo il tasto de- 
stro del mouse, trasciniamo il contagocce e 
selezioniamo il colore blu dello sfondo. In Vi- 
deo Effect clicchiamo sul triangolino in corri- 
spondenza della voce Èlend. Spostando il re- 
lativo cursore, lo sfondo del video karaoke di- 
venterà trasparente. 



Pronti per masterizzare 

Per salvare il filmato così modificato, da 
Filel Expo rtl Movie selezioniamo una car- 
tella di destinazione. Clicchiamo su Imposta- 
zioni e, dal menu File Type, selezioniamo il for- 
mato Microsoft DV AVI, confermando con OK. 
Aspettiamo il completamento del rendering e 
poi procediamo, eventualmente, con la ma- 
sterizzazione del video. 



Win Magazlne Natale 2005 



Masterizzazione 



Fai da te I Videogame in DVD mettili al sicuro 



Videogame in DVD 
mettili al sicuro 

Le nuove protezioni non permettono la copia perfetta dei giochi. 
Per fare il backup bisogna ricorrere ai sistemi di emulazione 



Rileggi 
anche 



Sul numero 81 (pag 64) 

di Win Magatine 

è stato pubblicato 

un articolo che spiega 

come creare copie 

di sicurezza dei CD Audio 

regolarmente acquistati. 




Il videogiocatore in- 
callito è un vero in- 
tenditore: sceglie ac- 
curatamente i suoi gio- 
chi e acquista i dischi 
originali per colle- 
zionarli. Preferirà 
quindi giocare con 
) una copia di backup 
per non danneggiare 
l'integrità del suppor- 
to gelosamente custo- 
dita Ma realizzare un du- 
plicato nel rispetto delle 
leggi sul diritto d'au - 
tore, non è co- 
me bere un 
bicchier 



d'acqua! I nuovi sistemi di prote- 
zione sono talmente efficaci che bi- 
sogna ricorrere ad appositi stru- 
menti in grado di emularli. Inoltre, 
non è raro trovarsi nella situazione 
di dover utilizzare una copia, per 
uso personale, su un portatile o su 
un altro PC di cui siamo legittima- 
mente in possesso. 

Videogiochi blindati 

L'affermarsi dei metodi di prote- 
zione è un fenomeno relativamen- 
te recente, legato sopratutto al diffon- 
dersi di materiale protetto da copy- 
right nei canali P2R Questa strategia, 
però, non ha fermato i pirati, ma ha 
creato soltanto malcontento fra i 



NUOVE PROTEZIONI PER I VIDEOGIOCHI COMMERCIALIZZATI IN DVD 

In dettaglio il funzionamento dei sistemi anticopia utilizzati sui videogame e akuni consigli in pillole per realizzare la copia di backup. 



SAFEDISC 
VERSIONE 3 



I 



SAFEDISC 
VERSIONE* 

SECUROM 
VERSIONE* 

SECUROM 
ERSIONI5&7 



SIARFORCE 
VERSIONE 3.0 



Akuni settori sembrano apparentemente danneggiati 
(weaksector), inoltre viene effettuata una se rie di con- 
trol li sul disco per ri leva re la presenza di eventuali firme 
digitali II controlla avviene durante la fase di caricamen- 
to del grata. 

In questo caso i settori danneggiati sono più numerosi 

(fino a 16). Per questo a urne mano le difficoltà in fase di 
copia 

Fa un controllo nei sottocanali per rilevare i file della pro- 
tezione e in più verifica che i dati sìa no scritti in una certa 
posizione e in umetto modo. 

La struttura dei dati è simile a quella della versione 4. La 
differenza consiste nel fatto che il check de Ila protezione 
viene effenuato più volte durame l'esecuzione del gioco. 
La protezione legge e valuta i parametri fisici del DVD ori- 
ginale, che non possono essere copiati da un supporto 
all'altro perchè dipendono dalla complessa struttura del 
glass master uti lizzato in fase d i sta mpa. 1 1 sistema di 
protezione estrae una chiave a 24 byte alfanumerica che 
contiene le i nfo rmazio ni s ui parametri fisici del su p porto 
copiato. Questa verrà utilizzata dall'eseguibile del giaco 
per confrontarla con la chiave autentica memorizzata nei 
dati del disco. Se non combaciano vuol dire die il disco 
non è "genuino". 



All'interno del disco sono presentii file 
OOOOOOOl.TMP e0000002.TMP Pervisua- 
lizzarli basta esplorare il contenuto del DVD. 

Se non è possibile individuare ifile 
OOOOOOOl.TMP e 00000002.TMP basta 
usare un programma come ARay Scanner. 
Non è possibile individuare alcun file diret- 
ta mente da Esplora risorse. Con ARay Scan- 
ner riusciremo ad individuare la protezione 

È sufficiente utilizzare ARay Scanner. 



Al termine della procedura di installazio- 
ne viene richiesto il riavvio del sistema 
pe r in sta I la re i d rive r Sta rf race. 
L'unico modo per individuarla è utilizzare 
ARay Scanner. 



SI COPIA COSI 



Utilizziamo Alcohol 120% pei generare 
un file immagine del DVD originale 
che, in seguito, caricheremo sulla peri- 
ferica di Alcohol in modalità emulazio- 
ne protezione. 



La procedura è identica a quella per Safe- 
Disc e SecuRom 4 La differenza consiste 
nell'uso dell'emù latore Ami - Blaxx. 



Possiamo ricorrere ad Alcohol 120% per 
generare il file immagine ed estrane le 
informazioni fisiche DPM (Data Position 
Measurement). Per eseguire il gioco biso- 
gna utilizzare un programma, Starforce 
Nightmare, perdìsattivare le unità ottiche 
del PC ed impedire l'analisi della struttura 
fìsica del disco. 



IWinMagazine Natale 200S 



Videogame in DVD mettili al sicuro I Fai da te 



Masterizzazione 




s 



consumatori meno esperti, ormai privati 
di qualsiasi diritto di creare una copia di 
sicurezza del software (gioco) regolarmente 
acquistato. I sistemi di protezione, infatti, 
sono talmente sofisticati che per realizza- 
re una copia di backup sono richieste al- 
cune conoscenze informatiche che vanno 
oltre quelle di base Quindi, ancora una vol- 
ta, nessun problema per i pirati. 

Sa ho generazionale 
con periferica virtuale 

Gli ultimi videogiochi in commercio occu- 
pano cosi tanto spazio su disco da richiedere 
necessariamente supporti più capienti del 
CD per essere contenuti. Ecco perché i pro- 
duttori stanno migrando definitivamente ver- 
so i DVD. La diffusione a basso costo dei 
masterizzatori Dual Layer, però, offre nuo- 
ve possibilità ai pirati che desiderano ef- 
fettuare copie illegali dei giochi. Dunque, le 
software house sono state costrette a cor- 
rere ai ripari e dare un ulteriore giro di vite, 
realizzando sistemi di protezione che im- 
pediscano di effettuare una copia di sicu- 
rezza 1:1. In questo articolo focalizziamo 
la nostra attenzione sulle protezioni adot- 
tate nei giochi in DVD, tralasciando quelle 
tipiche dei CD-Rom (che possono essere 
agevolmente clonati) . 



O PC pronti a tutto 

Prepariamo il sistema per creare copie di backup: installiamo la periferica 
virtuale di Alcohol 120% e analizziamo le protezioni con ARay Scanner. 



rie archivi* 


ti iià computer 


b*> 


o 


fai imiti 


uHS^ 


Unità dicco 


igio 


*£*• 


«B>» 


-ifcr- I-fri 


Vii ;n:) 


Periferiche 


anwdtivirimenbft 


41 


~:-- 


rmnyrhr, 
polc (AC 


IHÀ"'.D(r:) 



Fife alleviali MJuai mute 




il? 13 

0>Mi\irt Ccar«rti- 




llnBnifecrnrlglrin 




««* «S» 




àttica* 'j*\%< 




Keiifendie con archivi nm 


tvibili 


41 & 


& 






A. Periferiche virtuali nel PC 

I ■* I Scarichiamo e installiamo Alcohol 120% 
a* (www.alchol-soft.com). Alla prima esecu- 
zione del software (Start/Programmi/A/- 
coholl 20%/Akoholl 20%) verrà configurata la 
periferica virtuale. Clicchiamo due volte su 
Start/Risorse del computer per scoprire qual è 
l'unita ottica (virtuale) che è stata aggiunta (nel 
nostro caso F:). 



a Come individuare 
la protezione 
- Inseriamo il DVD originale del gioco nel PC. 
Eseguiamo ARay Scanner, ARay.exe, (www.aray- 
software.com), e dal menu a tendina selezionia- 
mo l'unità ottica in cui è presente il DVD. Clicchia- 
mo Scan e attendiamo che venga analizzata la 
protezione (in questo caso è stata rilevata la Safe- 
Disc2.9). Adesso sappiamo come comportarci... 



O Disco allo specchio 

Safedisc 3 &SecuRom4 possono essere emulate con Alcohol 120%. Bastano pochi clic del mouse per creare 
un'immagine e giocare con la nostra copia di sicurezza. 



Hrrw 




: 

■i — — — 
y • 

a 


*■»— ■ "■■■ 
bssjsssssssss— A 

1 -* ~r* '"""""" """" " 

M\ «•■ * :«•■•- M 

1 £=- issuss. 

1 iaa. laaa «tfe Ma- ta* 

^^M Pia.-»**» 

1 — 



t " — 
D- — 

*- 


~__^. 






e— 

w 

■NHaMb 


Uh 
a»..». —ai 


agsrjtffl»SK.'..ii l n.iJu. l ajaì 








ìrsniT- 




1 ■—!■■».. | 


|_j-_JL?^J 




' 



:. % c»fc E- 




tan 

tikLid 


' L 


rat ni<hi»ii»ii>ji<:<-nip"jla 






fcJ _J 


otri 




*-"" Je ■—'■— 


;fy> 


IIMrAril«rn>a-|l<tn 

«à* «a* 

•*i-i v.tr rvr (-. 1 


aiMo'ad-Mi*' 

^WMXllaMi. 

■Cjiu»i lVir.1 vv.M-' aliti t\ 




"" 


4 I 1 

Fi ii-i-V ■!;■■••' [JJJJ2 

sdaC.-.O 


Hecrwa 


Effl 





@ Immagine di backup 
Inseriamo il gioco originale nel masterizzato- 
re DVD del PC. Eseguiamo Alcohol 120% e 
dalla finestra principale scegliamo Crea immagine. 
Nella nuova finestra spuntiamo Salto veloce deg/i 
errori e clicchiamo su Avanti. Impostiamo la cartella 
in cui verrà creata l'immagine e clicchiamo su Inizia. 
Dopo pochi minuti avremo due file con estensioni 
MDSedMDF 



^ Configuriamo la periferica 

I •% I Dalla schermata principale di Alcohol, elic- 
la chiamo sulla voce Emulazione, presente nel 
riquadro Opzioni. Abilitiamo tutti i tipi di emulazione 
Ognora tifo disco. Esegui manger di periferiche ed 
Emulazione RMPS). Dalla stessa finestra, a sinistra, 
andiamo in Protezioni e spuntiamo Emulazione set- 
tori danneggiati. Emulazione sottocanaS ed Emula- 
zione kserhck. 



R 



Pronti all'esecuzione! 



I a I Per caricare l'immagine, da Risorse del com- 
J puter individuiamo la periferica virtuale (F:) e 
clicchiamoci sopra col tasto destro del mouse. Sce- 
gliamo Monta Immagine/Apri e cerchiamo il file 
AIDS creato al passo 1 (il percorso di default è 
C:\Documents and Settings\<nome utente>\Docu- 
mentì\Akohol 1 20%). Adesso possiamo installare il 
gioco e cominciare a giocare. ► 



Wii Magasele Natale 200$| 



Masterizzazione 



Fai da te I Videogame in DVD mettili al sicuro 



B Emula che ti passa! 

Alcohol 120% non è in grado di supportare le protezioni più recenti dei videogiochi. Se ARay Scanner rileva 
la SecuRom 5 o 7, dobbiamo necessariamente affidarci ad Anti-Blaxx. 



Documerti 
>rdivis 



Documenti - 
Cofcboratore 




UMm^r 



" ■ ? .'Vi' ■ è 



^ Software giusto al posto giusto 



e 



4à | Oeiamo l'immagine del disco seguendo la procedura de- 
'J scritta nel Maaopasso B ed installiamo il gioco montan- 
do il file AIDS sulla periferica virtuale {F:). Per la SecuRom 5 o 7 
l'emulazione di Alcohol 120% non è sufficiente per una corretta 
esecuzione dell'immagine di backup. Dovremo necessariamen- 
te ricorrere ad un software come Anti-Blaxx. 



é \ x 

sa 




FlMttlfMM«<W)MM 



ma [mi ( .m*i |i* 



V^tW, 



c.ijw jlWi^Jhi 









1 Pippo game 1 




*j# % c 


Help 
Info 




Advanced 
Settings 




Exit 





_^_ Pronti a giocare 

I 2 [Carichiamo l'immagine MDS del gioco, come visto nel 
J Passo 63. Portiamoci nuovamente sull'icona di Anti-Blaxx 
nella System Tray e scegliamo la voce Run game dopo averci 
cliccato sopra col tasto destro del mouse. Selezioniamo il pro- 
filo precedentemente creato [Pippo game) e prepariamoci a 
giocare con la nostra copia di sicurezza. 




k Setting e dintorni 

'Scarichiamo ed installiamo 
file Anti-Blaxx.exe. Avvia- 
mo il software, clicchiamo col ta- 
sto destro sull'icona a forma di 
CD, presente nella System Tray, e 
scegliamo la voce Settings. In se- 
guito selezioniamo la cartella 
d'installazione di Alcohol 120%, 
senza modificare le altre opzioni. 
Nella parte bassa della stessa fi- 
nestra configuriamo il tipo di 
protezione [Securom 7) e nel ri- 
quadro Game impostiamo il per- 
corso dell'eseguibile del gioco 
presente nella directory d'instal- 
lazione sul disco fisso. Si aprirà 
un'altra finestra in cui dovremo 
scrivere il nome del profilo (ad 
esempio: Pippo game). 




I;\P'ograniriW:c*TdSolt\Afcc f~ 



: G\Piogranm\D-Tools\d35nion. 

FMtórt* 

I C\Piuyidinli''VSOSPi;Selup.tM C~\ Iftiglsh 

Reslcra @ Alter 20 seconda O ^e' '<"« 3*™ e«fe 



Ms&oft 


p, H (te en:rys /j, U etele endjs 
^ (Atfrnhigits) w (Mora dargrous) 


Tj;: e*u( 


Wlidipra Ilari fam FouLtcantt Fcdr. {ut« 


Fraiccfion: 


Gorre: 


SeaRor 7 v | L;^hogf?nm^AéP£**■ iMMVfiHM | |_J 
3 ^o«n: nags 


UewrSU li 





*A\9.7f? <* 



3 Discop 
a iJC'ocutr 

a §*$««* 

fo /-.rsyicsnner 
DO Cd 
9 tì Cd 11 
flÌÙ" IIR 
: di ed I5a 
H fot-dlb 

ìr j iClo->>W42.3.H 



upuWl 



•*,m -4. "in 

Slrfcccv do 0.5 pelici fri lopp 

— l>scobcde('_:i 

■Wpaiifp^ :ìsco 

Bai j :isco 



Disk 
locale 



CD-ROM 
CD F.OH 



1C.74ÙD 
1.20 G3 



a Masterizziamo la copia di sicurezza 
Possiamo copiare su DVD vergine i file MDS, MDF e gli strumenti utilizzati per esegui- 
re il gioco, come Anti-Blaxx. Se dovessimo formattare il PC non saremo costretti a ri- 
creare le immagini. Avviamo Nero Burning Room e dalla finestra Nuova Compilation selezio- 
niamo la modalità DVD-ROM [UDF). Clicchiamo su Nuovo e da Gestione file individuiamo i 
file immagine e l'EXE di installazione dell'Anti-Blaxx. Trasciniamoli nella finestra UDFI_DVD 
e clicchiamo sull'icona Masterizza la compilation conente. Con Scrivi avvi eremo la scrittura. 



Vedremo come utilizzare Alcohol 
12 0% per realizzare le immagini dei 
supporti originali e per installare 
nel sistema una periferica virtuale, 
che potrà essere configurata per 
emulare i sistemi anticopia dei gio- 
chi in DVD. 

Cambia il nome, 
ma la sostanza resta 

Le protezioni più diffuse sui giochi 
in DVD sono la SafeDisc versione 2 



e 3, la SecuRom *New* versione 4, 5 
e 7 e la più temuta Starforce 3. La 
SafeDisc si avvale di una serie di 
check (controlli) sulle firme digita- 
li impresse sul disco e di alcuni "set- 
tori deboli" (weak sector), che ven- 
gono letti con facilità dai comuni 
lettori, ma che difficilmente pos- 
sono essere riprodotti in fase di ma- 
sterizzazione. La SecuRom, invece, 
è stata una delle prime protezione 
ad utilizzare uno schema di scrit- 



ti! ra particolare. In questo caso i 
settori del disco sono incisi seguendo 
una spirale ben definita II check 
della protezione avviene confron- 
tando il tempo impiegato dal drive 
per leggere i diversi settori con quel- 
lo di riferimento implementato nel- 
la protezione. Anche in questo ca- 
so non è possibile creare copie di 
sicurezza 1: 1 su DVD. Infine trovia- 
mo la Starfoce 3, che molti indica- 
no come la migliore soluzione per 




DUEINUNO 

Du ra irte fa creazione 
delfini mag ine, Alcohol 
1 20% crea due file con 
estensione MDSe MDF. 
Entrambi sonoessen- 
zia li per il corretto fu n- 
ziora mento della co- 
pia di backup. Quindi, 
non cancelliamoli! 



IWmMaqazine Natale 200^ 



Videogame in DVD mettili al sicuro I Fai da te 



Masterizzazione 




s 



Q Dalle stelle al backup 

Se dobbiamo realizzare una copia di sicurezza del nostro gioco protetto con Starforce 3.0, dovremo abilitare 
il DPM in Alcohol 120% e utilizzare Starforce Night ma re. 



«ZI •--• 



& 



<a> in* 




0, o i : £■ P J» 










■ - > HniltiK i L'IMUW a. 1 4 i 1 -w. l"VV h . - i H 


.iyi.j| 


- 




"^ '* Ltfi J O J s. -1-'.... " 


l«3 Hi» «: Ne Uctetect 4 ìm JUJ. J 
«pèaóiMK: COinCO CkJ ;j»C0JO) 

<t|i.iM,M-..li K'-'K-M *!-t:A *MHU 




Sew.. n«» mm« Inere» LT-j-Wci 

LI Jl ."-a» JULUJU. UuU>«MI- 


Ubi 






tuli-i »....» ,,,■• (....,i. : 




•-I 




^3""*TL 












|A-.„.„ 


1 .v» 







S Backup con accorgimenti 
Per creare l'immagine di backup, inseriamo il DVD originale nel masterizzatore 
e scegliamo Crea immagine da Alcohol. Spuntiamo l'opzione Data Position 
Measurement, DPM (solo alcuni lettori/masterizzatori la supportano) e serriamo Pre- 
cision su Nomai. Clicchamo Avanti e diamo un percorso di destinazione. La proce- 
dura impiegherà circa un'ora Al rermine, carichiamo l'immagine, inselliamo il gioco e 
riawiamo il PC perabilirare i driver della prorezione. 



fili 



.usandole 



- autorizzazioni 

Ijl,., ,. T, 

^Clicchiamo con il ta- 

sro desrro del mouse sulla 
chiave che riporrà i riferi- 
menti al Plug and Play (ad 
esempio 0003) e sceglia- 
mo dal menu a rendina la 
voce Autorizzazioni. Dalla 
finesrra successiva clicchia- 
mo su SYSTEM e dal ri- 
quadro Autorizzazioni per 
SYSTEM spumiamo la ca- 
sella Nega in corrispon- 
denza della voce In lettura. 
Clicchiamo su AppSca e 
riavviamo il PC per rendere 
effettive le modifiche. 



Autorizzazioni pei 0DO4 



Picts;io-e 
Uteri 3 auxr. 



fi >un ina d.uit ;CDI_4B0FAttHEttu ni 
^-iì'KlhM 



Coitolo compiei: 





D 


hletara 


3 


m 


4u:o»z?*aori arecai 







P^flmwwni sfarai " mnste-irri 
o*/:(iiOlc iueyiae Avatcde 



i^fc 



or del Registro di sistema 


difica Visualizza Preferiti ? 


« _| MS_PSCHEDMP a 
ffl d MS_PTIMINIPORT 
H Q PCOUFFIN 
IB □ RDP_KBD 
ffl Q RDP_MOU 
ffl Cj RDPDR 
B D 5Y5TEM 
ffl Ci oooo 

ffl Ci oooi 


Nome 

§3(Predeflnito) 
SS]Capat*ies 
gjClass 
SjÈJCIassajlD 


Tipo 


Dati 


REG_SZ 
REGJW/ORD 
REG_SZ 
REG SZ 


(valore non impostato) 
0x00000000 (0) 
system 
<4036E97d-E32S-llCE-BFCl 


^]ConfioFlags 
££]DeviceDesc 
^Driver 


REGJ1WORD 

REG_SZ 

REG_52 


0x00000000 (0) 
PnP BIOS Extension 
{4D36E97D-E32S-1 1CE-BFC1 


* Ci 0002 


lS3HardwareID 


REG MULTI SZ 


root\d347bus 


a CU 0003 


SN 


REG SZ 


(Standard system devices) 


a ts bìbbi 


S9 Service 


REG_SZ 


d347bus 


fc! l_ì 0005 








Ci Control 









j^_ Nascondiamo le periferiche-. 

I 7 I Dobbiamo negare al sisrema l'accesso alla periferica virtuale. Da Start/Esegui 
'J digiriamo Regedit e posizioniamoci sulla chiave: HKEY_LOCAL_MACHI- 
NE\SYSTEM\CurrentControlSet\Enum\Roo&SYSTEM. Osserviamo le sorrochiavi 
0001 , 0002, 0003, ecc. Clicchiamo su ognuna di essa e dalla finesrra a desrra os- 
serviamo il valore DeviceDesc. Se è presenre PnP BJOS Exestensiof? oppure Plug 
and Play BJOS Extension abbiamo individuato la chiave della periferica virtuale. 



k Premi solo 
i tasti giusti! 

J Scarichiamo e avviamo 
SFNightmare.exe. Clicchiamo 
prima su Disable node e poi 
su Disable CD. Attendiamo 
che il processo venga portato a 
termine senza chiudere il pro- 
gramma. Possiamo verificare la 
riusdta dell'operazione da Ri- 
sorse del computer, sarà visi- 
bile la sola periferica virtuale 
(F;). Carichiamo l'immagine e 
lanciamo il gioco. Al termine, 
per riabilitare le periferiche clic- 
chiamo su Enable Node e 
Enable CD (seguendo l'ordine 
dtaro). Riawiamo il sisrema. 



<* Starforce Ntglìtraare 


X 














Disable chi 


Enoble chi 




DratilsrSV 


Fnahlprh'' 




Cisoble ATA 


Dioble ATA 




( Disable CD 
^ Disaole node 


Ersta e CD 




fnable node 




Fi-Macie- Olf 


D r.MactcrOn 




PrSleve Of 


FT.SIave On 




Sc.lvos:er Di 


Se. Master On 


Pr.KInvR Olf 


-in -ì j=k/p On 


Pr.vloi-Sl Oli 


=i.Mns-SI Or 


ScVas-SI Dff 


Sc.Mae-3 On 


Pr.M-ScM Off 


Pr.M-S;.lv On 


Pr.vl-Sc.S DI 


Pr.M-ScS Or 


Fr.5-ScM DI 


Pi.S-5c.VIOr 


Pr.S BcB Olf 


~i.SS;SOn 


Fyit 


HrmFpnrp 







proteggere i software commercia- 
li. Si basa su un concetto tanto sem- 
plice quanto efficace: la protezio- 
ne analizza la superficie fisica del 
disco ed estrae una chiave a 24 by- 
te che viene confrontata con quel- 
la presente nei dati del disco, origi- 
nariamente creata facendo riferi- 
mento ai parametri fisici del glass 
master utilizzato per la stampa del 
supporto originale. Se non doves- 



sero coincidere, il disco copiato non 
verrebbe riconosciuto come vali- 
do. In definitiva, con le nuove pro- 
tezioni non esiste un metodo effi- 
cace che possa garantire la riusci- 
tadi una copia di backup fedele al- 
l'originale (1:1). L'unica soluzione 
consiste nell'utilizzare degli stru- 
menti che permettano di emulare 
i sistemi anticopia (alcuni di essi 
sono compresi nei software di ma- 



sterizzazione commerciali, come 
Alcohol 12 0%) . In questo modo, per 
realizzare una copia di backup non 
dovremo fare altro che masterizza- 
re in DVD i file immagine del gioco 
(MDS e MDF se utilizziamo Alcohol) 
e gli eseguibili d'installazione dei 
tool d'emulazione. Per giocare, ba- 
sterà montare le immagini su una 
periferica virtuale, avviare l'instal- 
lazione e abilitare l'emulazione... 




ISTRUZIONI 
BEN PRECISE 

SF Ni ghtma re disattiva 
le unite i ottiche del PC. 
Rispettiamo le istruzio- 
ni descritte nel /teso 
Menon premiamo a 
casaccio. Il si stema di- 
venterebbe insta bile. 



Wii Maqazbie Natale 200^1 



Audio&Video 



Fai da te I La nostra musica ad alta qualità 



La nostra musica 
ad alta qualità 




Estrai le tracce da un CD, modificale 
e normalizza il volume dei brani 
MP3 per creare compilation perfette 



Tempo 

5fl minuti 



O 



Difficoltà 

Media 



E CD H DVD 



Audadtyl23,CDeal51, 
MegaMRSp lì iterile 
Utwwk 9S sano presemi nella 
sscio w And ìa&Viéào 



tzn^ 



UGGÌ 
ANCHE. 



Sul numero 81 di Win 
Maga/ine abbiamo 
pubblicato un tutorial 
completo che spiegava 
passo passo come 
masterizzare copie 
legali dei nostri CD 
Audio originali. 



Il formato MP3 (tecnicamente cono- 
sciuto come Mpeg-1 Layer 3) è or- 
mai lo standard più usato per l'ar- 
chiviazione e l'ascolto della musica di- 
gitale. Grazie alle sue elevate caratteri- 
stiche di compressione, che permetto- 
no comunque di mantenere un'ottima 
qualità finale, possiamo trasferire il 
contenuto dei CD Audio su hard disk, 
riuscendo così a memorizzare centinaia 
di brani in poco spazio. I problemi si 
presentano però quando, durante la ri- 
produzione del nostro album preferito, 
notiamo delle imperfezioni: picchi au- 
dio, strani fruscii o fastidiosi "click". 
Questi errori sono spesso dovuti alla 
scarsa qualità della fonte di acquisizio- 
ne, ma evitarli è semplice, basta sapere 
quali programmi e impostazioni utiliz- 
zare per ottenere un'eccellente conver- 
sione. Bisogna poi agire direttamente 
sulle tracce per correggerle e modellarle 
a piacimento. Con le dritte giuste, pre- 
pariamoci a sfornare compilation audio 
in grado di soddisfare anche l'orecchio 
più esigente. 



Nel dettaglio le differenze fra le codifìche effettuate a diverso citrale. Per effettuare il test 
è stati preso in esame un file l'IfWE con dimensioni di 5.524 KB, campionato a 44100 Hi. 



TWfFfflT 



Qual ita scade nte, i n stì le radio FM. Q uesto bitta ■ 
64KBP5 te è irtilizzato in genere perlostreaming, grazie 
alle dimensioni notevolmente ridotte. 



128KBPS 



J20KBPS 



Qualità accetta bile. È il valore pi ù util izzato per 
la conversione in MP3, grazie allonimo rappo rto 

qualità/compressione 

Qualità CD. Bitrate ideale per f archiviazione dei 

nostri albumsu PC. Ifottimo livellodi qualità 

rende i file quasi indistinguibili dagli originali. 



DIMENSIONE 



251 KB 



502 KB 



1.254 KB 



La nostra musica ad alta qualità I Fai da te 



Audio&Video 



Estraiamo gli MP3 su disco fisso 

Da un CD Audio dobbiamo estrarre e convertire in file compressi tutti i brani musicali. Vediamo di seguito 
come utilizzare CDex per la creazione dei nostri file MP3. 























«mn» 








IK''i I'"" 




• nr 






■ ni | ,nMP.= 


>, ; 


Mfv.àr. .ti 


-•■FHl??MkV| 


a 








t»*«. 


A., 


AcWft LJk 


•~" 








*..- hb-jì a|«... 


■iK ±p> fl 


k« il», 


al 








gn*. 3n-k 


—' 


D»;«' 


C"»V**' 










(.*» \n, -j.1,1 




- t...i 


j-waws 










ta.-HT- |..s=r.,™ 


- 




Bt- J-fWI 












■ 




* iezm 


IH 










L 


:Q:| - 


-MI 1 





* <a * m m > a il a 



II* 

NKMAJ» 



iul»«:ÌHtfc<*«u»fl 

l«WlIlMDKjlli; i T-iit.:h- . 




Pah io alla libreria 

Installiamo CDex seguendo la semplice proce- 
dura guidata, inseriamo il CD da rippare nell'u- 
nità disco del PC e lanciamo il software. Una finestra ci 
awisa della mancanza del file wnaspi32.dll, chie- 
dendoci di utilizzare in alternativa la libreria Native 
NT SCSI. Clicchiamo su Sì per accettare e avviare il 
programma. 



Operazioni preliminari 

i Impostiamo per prima cosa la lingua, sce- 
gliendo dal menu OptionslLanguage, la vo- 
ce italiano. Ora clicchiamo su Opzioni/Impostazio- 
ni e scegliamo, nella finestra che ci appare, la se- 
zione Encoder. Qui regoliamo i parametri presenti 
come mostrato in figura e premiamo OKper rende- 
re attivi i cambiamenti apportati. 



WlPSagogo 

Siamo ora pronti a rippare il CD Audio: sele- 
zioniamo, dal menu Converti, la voce Estrai 
tracce da CD a file audio Compresso e attendiamo 
che il software compia la conversione. Al termine 
del processo, ritroveremo i nostri MP3 nella cartella 
My Music, presente in C:\Docurnents and set- 
tings\Norne_Utente\Documentf\My M usic. 



Il volume giusto 

Una volta codificati i brani nel formate MP3, può capitare di sentire fastidiosi picchi audio. 
Ecco come agire direttamente sulla traccia con Audacity per normalizzarne i livelli. 



1 ì 


.,,,,.• L. ..„• ■:.-,,. Bla] E, ..,,. 


pSv-a; • ■• 


- 


* 


■'B '" '"' ** 


« - \? j* * *i |M.„luu 


^-Wft'rojwl --J r-j /»|;»|££ 


-i,n »!« i.» '>* *J* 

! j j j , 


*■? *•* 




■■■■■■Il 



f-S>|H*J ^ * „ .j mj 



-K ~ 



H» Q 



3 



'* Sa.ft-W-iHi 1 



A'? >i. 




La traccia di partenza 

Eseguiamo il file Audacity.exe, selezioniamo la lingua Ita- 
liano e premiamo OK. per avviare il programma. Andiamo 
in File/Apri, scegliamo l'MP3 da normalizzare e premiamo Apri 
per importarlo nella finestra di lavoro. Clicchiamo sullo strumento 
Selezione (il primo in alto a sinistra sotto il menu File) ed eviden- 
ziamo tutta la traccia, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse. 



Norma lizziamo il file 

1 Dal menu Effetti selezioniamo Normalizza-, spuntia- 
mo i due box presenti nella nuova finestra di dialogo e 
clicchiamo su OK. Audacity normalizzerà in pochi secondi la 
traccia. Salviamo quanto fatto richiamando la voce File/Espor- 
ta come MP3, indicando nome e destinazione del file. Un ul- 
timo clic su Salva e il gioco è fatto. 




DAL CD AUDIO 
ALL'AI P3 

Per portare a termi- 
ne il processo di 
esportazione di una 
traccia audio in for- 
mato MP3, Audacity 
richiede la presenza 
nel sistema della li- 
breria Iame_enc<tll. 
La DLL è presente 
nell'archivio com- 
presso Audkìty.iip: 
basterà indicare il 
percorso in cui è sta- 
ta scompattata tale 
cartella sul nostro 
PC e il software fun- 
zionerà corretta- 
mente (l'indicazione 
è richiesta solo al 
primo salvataggio), 

MP3DA 
RIPARARE 

Se un MP3 risulta tal- 
mente danneggiato 
da non essere letto 
dal nostro player, uti- 
lizziamo il software 
Uncook95, semplicis- 
simo e gratuito. Il ri- 
sultato non è garanti- 
to al 100%, ma nella 
maggior parte dei ca- 
si riesce a risolvere i 
problemi. 



Win Magasele Nataleaoosl 



Audio&Video 



Fai da te I La nostra musica ad alta qualità 



Rumore e compilazione dei tag 

Dopo le operazioni preliminari, ripuliamo gli MP3 da rumori e settiamo i tag in modo che ciascun file indichi 
le informazioni del brano. Audacity ci viene in soccorso ancora una volta. 








1 • "l.V 1 \-otq j rtf. -.-ufivtt ì\\ 
.■" "XW>¥B rm'fts'hll.*; 




1 Tlrh ÌJi.WJ = iuJ*i« 




1 Jl.-.ld | Intvn^i/i 




1 mm \ii'e* 


1 'Immuti* ld hdjiki ,2 /»in 


«J5T 


1 "ìmw- |"hi 


*"' 1 




1 Cu,, ... |— 


Acrile j DK | ; 





Il campione del rumore 

Lanciamo Audacity e importiamo come visto 
in precedenza un file MP3. Ora evidenziamo 
con lo strumento Sefezione una parte di fruscio 
sulla traccia e quindi andiamo dal menu in Effet- 
ti/Rimozione rumore. Nella finestra seguente clic- 
chiamo sul pulsante Dai Profilo Rumore e atten- 
diamo che il software chiuda il box di dialogo. 



Ripuliamo il file 

Selezioniamo la parte di traccia da ripulire e 
richiamiamo nuovamente la voce Rimozio- 
ne rumore. Andiamo nella sezione Passo 2 e po- 
sizioniamo, a poco più della metà, l'indicatore pre- 
sente sulla barra di rimozione; clicchiamo quindi 
su Rimuovi il rumore. In pochi secondi Audacity 
ripulirà la porzione di file evidenziata. 



Modifica dei tag 

Selezioniamo ora dal menu la voce Proget- 
to/Modifica i tag ID3. Nella finestra che ci 
appare spuntiamo il formato ID3vl (per una 
maggiore compatibilità con i lettori) e compiliamo 
successivamente i campi presenti, indicando i dati 
relativi al CD da cui abbiamo estratto l'MP3. Clic- 
chiamo infine su OK per confermare. 



O Brani in formato MP3 a "pezzi" 

Abbiamo a disposizione un intero album in un unico file MP3? Vediamo come risolvere questo 
problema servendoci di Mega mp3splitter per separare le canzoni. 




Piamoci un taglio 

Lanciamo Mega MP3 Splitter e clicchiamo sull'icona Open MP3 file in 
alto a destra. Si aprirà una finestra da cui scegliere il file da importare 
selezioniamolo e clicchiamo su Apri. Sulla time line portiamo il cursore fino 
al termine del primo brano (possiamo aiutarci col tasto play per individuare 
il momento di silenzio) e premiamo l'icona con le forbici. Ripetiamo la stes- 
sa operazione per il resto dei brani. 



Il risultato finale 

Dopo aver effettuato tutti i tagli necessari sulla traccia, vedremo indi- 
cati nella sezione Breakpoìnts Listi singoli punti di rottura. Clicchia- 
mo sull'icona Change names, posta in basso a destra dell'interfaccia del 
software e, nella finestra che si apre, indichiamo il nome e dove salvare i 
file (la numerazione verrà applicata automaticamente dal software). Clic- 
chiamo infine sull'icona di salvataggio posta in basso. 



inMagazine Natale 2005 



La nostra musica ad alta qualità I Fai da te 



Audio&Video 




9 



Lezioni di editing 

Può capitare che alcuni brani siano bassi di volume rispetto agli altri, o piatti e senza equalizzazione. 
Vediamo come risolvere questi problemi con Audacity. 



ni 




• »»l 



iS"=1 ? l « 


A >• * ul \vF- 




:JS"|*| 1) t) - *a ■" * ' 


•■ '#m *■ * 6 ' 


■ tì T. . . % f 






i-*-i^l«|n ni i ? 


»» ' 


1 -; P 


■là 


JJIt 18*11. -UJIIr iMlb Ùft MW<lfc 
:■■ ■«•:j--:;.«sK,: Pi::. 
PwdSi*:: 

fl .'te r Haz* "nn !■■ <,x> ~ ;*e«rr~jc 
r-.-rt riMw> r- :*i-n— p 
r -k- ,+ - MfcVrlvlHW <" - AiMrilW-' 






- 


^t^^^^^^^^^^^^^^^^^T ^i 



Questione di volumi 

•< Lanciam o Audacity, imponiamo un MP3 e selezioniamo la traoda con 
lo strumento Selezione. Richiamiamo la f unzione Amplifica dal menu 
Effetti e spuntiamo l'opzione Non è consentito ilelipping. Il software ci impe- 
dirà cosi di applicare valori che manderebbero in distorsione la canzone. 
Agiamo ora sull'indicatore (posto sulla barra), per scegliere di quanti decibel 
amplificare il brano e clicchiamo infine su OK. 



Un tocco di brio 

■y Richiamiamo la voce Equalizzazione dal menu Effetti e costruiamo 
la curva di equalizzazione, modellando la linea blu con il tasto sini- 
stro del mouse (ad ogni clic corrisponde un punto di modulazione). Clic- 
chiamo poi su Anteprima per ascoltare il risultato e su OK per confermare. 
In alternativa possiamo utilizzare uno dei modelli predefiniti, spuntando 
una voce nel campo Predefmito e cliccando su Carica curva predefinita. 



Q Creiamo un CD-Audio 

Una volta modificati "ad hoc" i file MP3, creiamo la nostra compilation personale su CD con Nero 6 
e cancelliamo i fastidiosi silenzi tra una traccia e l'altra. 




'W » v rf# . ; -• ».■•- e—-.- 




<— * *<akiiK-t«»M*i 



-. immilli 



J. ' J. ■ 



1 










s 


'■- 

- 
- 


* EH 








■ 


£« 












tmm 


UP 






■e 






[IME* 


- 


un pin 


1 

D 

o 




. . i 










1 "ir ",! — 


*.. 




' 1 


' 1 1 ' 


1 









La giusta partenza 

Avviamo Nero Burning ROM dal menu 
Start/Programmi: verrà così visualizzata au- 
tomaticamente la finestra Nuova Compilation. Dal 
menu posto a sinistra dell'interfaccia, clicchiamo 
sull'icona CD-Audio e selezioniamo il tag CD Audio. 
Premiamo ora il pulsante Nuovo, sulla destra, la- 
sciando inalterati gli altri campi presenti. 



Pensiamo alle tracce 

1 Dalla sezione Gestione file sfogliamo l'hard 
disk e individuiamo la cartella con gli MP3 
da masterizzare. Selezioniamone uno e trascinia- 
molo (tenendo premuto il tasto sinistro del mou- 
se) nella sezione Audiol. Ripetiamo l'operazione 
per tutti i file, con un occhio alla barra in basso in- 
dicante lo spazio occupato su CD. 



La pausa è fin ita 

Nella sezione Audio I selezioniamo tutte le 
tracce e clicchiamoci sopra con il tasto de- 
stro del mouse. Nel nuovo menu scegliamo la vo- 
ce Proprietà. Nella sezione Proprietà traccia inse- 
riamo il valore secondi, nel box Pausa, e clicchia- 
mo su OK. Tornati alla schermata principale non ci 
resta che avviare la masterizzazione. 



WinMagazine Natale 2005 1 



Àudio&Video 



Hardware I M-Au dio Black Box 



Batteria, amplificatore ed effetti per la chitarra... In uno 
studio di registrazione? No, a casa nostra ed accanto al PC! 



Tempo 

50 minuti 



/O 



Difficoltà 

Media 



Una rock band co 
in scatola! 



Suonare la chitarra è la nostra passione 
ma, dopo l'ennesima registrazione 
"fetta in casa", continuiamo a non esse- 
re soddisfatti del risultato ottenuto: il suono 
dei nostri arpeggi non è nemmeno lontana- 
mente paragonabile a quello deibrani ascol- 
tati alla radio e registrati in uno studio. In 
realtà, perregistrarein modo soddisfacente le 
nostre composizioni non sono necessarie at- 
trezzature costose e una serie infinita di effet- 
ti. Bastano infatti pochi elementi per ricreare 
a casa la nostra sala d'incisione: un multief- 
fetto per chitarra che ci consenta di persona- 
lizzare i suoni, una buona scheda audio ed un 
software dedicata Noi di WinMagazine ab- 
biamo scovato la Black Box di M-Audio, un 
prodotto che, oltre a racchiudere le funzioni 
sopra elencate, è in gradodi simulateli na rea- 
listica e versatile batteria. Vediamo dunque 
come utilizzare questo strumento all-in-one 
e prepariamoci a registrare la nostra hit ser- 
vendoci del software Live Lite 4 GTR che tro- 
viamo in dotazione. 



'M-Audiu BldtkBux 




Operazioni preliminari 

L Inseriamo il CD M-Audio driver nel lettore e, avviata l'istallazione, selezio- 
niamo Biade Box dal menu a disossa. Cicchiamo su Insta Ila e seguiamo la 

' procedura. Colleghiamo la Black Box all'alimentazione e poi al PC col cavo 
USB. Apriamo poi il pannello di controllo M-Audio ÈlackBox cliccando due volte 
sull'icona nella systray. 



Elfeuls tìnd MIDI Performance Files j| About | 




EfFccts Input Sourcc Timing Sourcc 

Cu tor O Interno! drum mooSinc 
O Microphon© MIDI beat clock 


MIDI Cl-onncl 


1 Al1 fll 









Appli 1 




Uno sguardo alle impostazioni 

Dalla scheda Effects and MIDI selezioniamo rispettiva- 

2 mente le vod Guitar nella sezione Effect Input Source; MI- 
DI beat clock nel riquadro Timing Source ed Ali dal menu a 
tendina MIDI Channel. Spostiamoci quindi nella scheda Perfor- 
mance e portiamo la latenza al valore minimo (Less Latency) e 
clicchiamo quindi su Appfy. 



Prepariamo il Live Lite 4 GIR 

. Installiamo e avviamo Lire lite 4 GTR. Inseriamo la pas- 
sword presente sul CD insieme al file di installazione. Sele- 
zioniamo Unlock e poi Unlock Online (serve una connes- 
sione Internet). Nella pagina Web che si apre, scegliamo Resister 
now e compiliamo i campi del modulo. Clicchiamo su Submit per 
completare la registrazione. 



QUANTO C0S1A: 

M-Audio Black Box 
viene commercializza- 
taa€ 299,00 

IL Sm> UFFICIALE: 

www.™ -audio .coni 

A CHI RIVOLGERSI: 

Soundwave 

Tel, 0422 887465 

NOTE: 

La M-Audio Black 
Box viene fornita in 
dotazione del 
software di 
registrazione audio 
Ableton Live Lite 4 
GTR 




UN SUONO 
PERSONALIZZATO 

Per modificare a no- 
stro piacimento gli 
effetti di chitarra 
dei preset possiamo 
utilizzare le quatto 
manopole disposte 
sotto lo schermo 
della Black Box. 
Potremo così cam- 
biare modello di am- 
plificatore, tipo di 
distorsione e rende- 
re più o meno pasto- 
so il suono, perso- 
nalizzandolo come 
desideriamo. 

ANCHE 
PERLA VOCE 

Oltre ad e ssere un 
multieffetto per chi- 
tarra, la M-Audio 
Black Box può esse- 
re usata anche co- 
me effetto voce. Ci 
basterà collegare il 
nostro microfono al- 
l'apposito ingresso 
Cannon (XJC) e re- 
golare il volume tra- 
mite l'apposita ma- 
nopola mie input 
(come visto per la 
chitarra). 



WinMagazine Nataleaoos 



M -Audio Black Box I Hardware 



Audio&Video 




Ancora qualche accorgimento 

I Avviato il programma, andiamo in Optionsl 

4PreferenceslAudio e selezioniamo ASIO in 
Driver Type eM-Audio MacBoxASIO in Au- 
dio Devices. Col leghiamo chitarra e altoparlanti alla 
Black Box e regoliamo il guitar input in modo che la 
spia di dip (distorsione) non si accenda e le manopo- 
le di inputlphyback ed output a piacimento. 



Scegliamo gli effetti batteria Pronti a registrare 



Sulla Black Box, usiamo i tasti p reset upldown 
per scegliere, fra i 100 preset memorizzati, l'ef- 
fetto chitarra che desideriamo (ad esempio 
DUALRQ. Ora selezioniamo il tempo della batteria 
adatto al nostro brano (ad esempio PAT 21), utiliz- 
zando i lasti diumbeat upldown. Per attivare la d rum- 
machine basterà premere start/stop. 



Torniamo a Lite 4: apriamo un nuovo pro- 
getto da FikINew live set, clicchiamo sul 
pulsante di visualizzazione tracce e sele- 
zioniamo la prima. Attiviamo il tasto Mute e ponia- 
mo la traccia in registrazione spuntando il pulsante 
relativo. Premiamo infine il tasto di registrazione e 
quindi Play per iniziare la registrazione. 




EE23 



Connettore di tipo jack 

perii mi lega memo alia Black 

Box delle cuffie. Utile pei 

un migliora controllo 

del suono in fase 

di registrazione sul PC 



EE23 

Uscita digitale (solo 

a frequenza 441 kHzl per 

registrare il segnale usando 

un cavo di tipo S/PDIF da 75 

Ohm coassiale 

Pei il collegamento 

diretto della Black Box 

a delle casse o ad un mixer 

Ingresso da usare con cavi 

ditipoCannonOyt), 

pei il collegamento 

di un miciofonoalla Black 

Box. È utile pei manipolate 

direttamente la nostja voce 



■MIJI^!I^:):M 

Collegamento di tipo jack pei la chitana, 
pei mandare in input alla Black Box i nostii 
alpeggi, assoli e quant'altro 



UMiUM 



Connettori pei l'utilizzo di pedalidi tipo interninole, 
utili pei il controllo in tempo reale di un effetto o pei 

la riproduzione della batteria elettronica integrata 



■iBAiitiiMEnsanm- 

Connettore di tipo jack per il collegamento 



di un pedale d espressione, possiamo così 
ad esempio utilizzale un pedale pei il controllo 
del wah wafi (tipico del suono di limi Hendiix) 



Sistema di sicurezza Kensington 

che proteggere la nostra Black 

Box da eventuali furti 



Ingresso per 
l'alimentatore da 9V 



Hi!MMi-m.»HIH t |- 

Porta USB pei 

la connessione 

della Black Boxai PC 

tiamite apposito cavo 

(fornito nella confezione) 




Win MagazJne Natale 2005 



Audio&Video 



Hardware no problem I Lettori DVD da tavola e DVD Recorder 




Tanto cinema, 
nessun intoppo 

Vuoi sfruttare al massimo il tuo player DVD? 
Scopri come risolvere i problemi più comuni 



Esistono decine di marche e modelli 
di lettori DVD, tutti all'apparenza 
molto simili. Nella maggior parte 
dei casi è sufficiente collegarli alla TV, 
accenderli, inserire il disco e siamo 
pronti a partire. A volte però capita di 
trovarsi con l'immagine in bianco e nero 
o monocromatica, oppure addirittura 



deformata Potrebbe capitare persino di 
non sentire l'audio o di non riuscire a 
leggere un disco. 

In queste situazioni non serve andare nel 
panico, ma è sufficiente ripercorrere un 
passo alla volta il procedimento di 
installazione, per vedere se abbiamo 
dimenticato qualcosa. Controlliamo di 



aver attivato le uscite audio digitali, di 
aver impostato il giusto tipo di uscita 
video, di aver scelto il tipo di segnale più 
adatto. Molto spesso la risposta è dietro 
l'angolo, altre volte è un po' più com- 
plessa. Il consiglio è quello di tenere 
sempre a portata di mano il manuale 
d'uso e naturalmente. . . Win Magazine! 



IMMAGINI IN BIANCO E NERO 

7 Ho collegato il mio lettore DVD Sam- 
sung DVD- P244 alla TV (Sony 32CS71) 
utilizzando la seconda presa SC ART di- 
sponibile, ma vedo le immagini in bianco e 
nero. Come posso risolvere il problema? 

Il televisore di Sony è dotato di tre prese 
SCART. Le prime due compatibili con i 
segnali RGB e la terza con quelli S-Video. 
Probabilmente il lettore DVD è impostato in 
modo da inviare il segnale S-Video via 
SCART. Poiché questa presa sulla TV non 
riconosce correttamente il segnale, visualiz- 
za l'immagine in bianco e nero. Per risolvere 
il problema dobbiamo andare nel menu di 
configurazione del DVD e impostare l'uscita 
video su RGB. In questo modo, oltre a vede- 
re a colori, dovremmo ottenere anche un 
miglioramento della qualità d'immagine. 

NIENTE CD DTS 
SUL LETTORE DVD 

7! Ho un vecchio, ma ancora ottimo, letto- 
re DVD Sony DVP-S735, uno dei primi 
modelli a integrare un decoder DTS. Lo uso 
in abbinamento a un si ntoampl ideatore do- 
tato degli ingressi multicanale. Recentemen- 
te ho acquistato un CD in DTS, ma, quando lo 
inserisco, non si sente nulla. Devo regolare 
qualche parametro particolare perascoltarlo? 

Esistono alcuni CD musicali che contengono 
una traccia DTS. Possono essere ascoltati 



anche con normali lettori CD a patto che sia- 
no collegati a un sintoamplificatore multica- 
nale attraverso l'uscita digitale (ottica o coas- 
siale). Il lettore Sony è un eccellente player. 
L'unico suo difetto è proprio il problema con i 
CD DTS. Il decoder interno, infatti, elabora per- 
fettamente le colonne sonore dei film, ma 
non è in grado di decodificare l'audio multi- 
canale dei CD. Non ci sono problemi, invece, 
se questo genere di supporti si ascolta con la 
normale uscita digitale e un sintoamplificato- 
re con decoder incorporato. 



iHt DIGITAL SURROUND 





Un esempio di CD con audio multicanale 
DTS. Sul sito www.dtsonline.comc'è ilca- 
taìogo completo. 



AGGIORNAMENTO 
DEL FIRMWARE 

"■k Possiedo un lettore DVD Philips 
DVP3010/02. Ho sentito dire che i 
• modelli Philips permettono di ag- 
giornare il software interno per risolvere 



DTS 

Acronimo di Digital 
Theatre Sound. E un 
sistema di riprodu- 
zione multicanale si- 
mile a Dolby Digital 
5.1, rispetto al qua- 
le utilizza una com- 
pressione di dati 
me no e sa spe rata e 
offre una maggiore 
qualità. 

SIHTO 
AMPLIFICATORE 

E il cuore nevralgico 
di un impianto Ho- 
me Theatre. Si occu- 
pa delle decodifica, 
dell'amplificazione 
e dello smistamento 
e dell'invio ai diffu- 
sori di tutti segnali 
sonori provenienti 
da tettori DVD o CD, 
videoregistratori, 
decoder satellitari e 
DTT, ecc. 



problemi e migliorare la compatibilità con 
DVD, DivX o MP3. Dove trovo il program- 
ma e come devo procedere? 

Per trovare il firmware necessario, andiamo 
sul sito Philips (www.philips.it) e nel riqua- 
dro Cerca inseriamo la riga firmware e sigia 
dei lettore (in questo caso DVP30 10102). 
Verremo rimandati a una pagina dove tro- 
veremo le guide in formato PDF con le 
istruzioni per il download e l'installazione 
dell'aggiornamento. Di solito i file sono for- 
niti in formato ISO da masterizzare su CD. 
Assicuriamoci quindi di disporre di un 
software di masterizzazione adatto come 
Nero Burning Rom. Una volta scaricata la 
traccia ISO, per metterla su CD, avviamo 
Nero, andiamo nel menu Masterizzazio- 
ne e scegliamo la voce Scrivi Immagine. 
Selezioniamo l'immagine ISO, clicchiamo 
su Apri e poi avviamo la masterizzazione 



chimo*; 






— 












"■ ~ " 




— a 


6... . . 




ialina* 


odala 




















^r. 


miniti 


... , || 










SU 


■«MMlt 


™"~ *•"-"• 


~,"C 


l"* """"^ 


-1 






«■ma 




' "• 


. . : .. 




-■ 



Molti produttori dì player DVD, come Phi- 
lips, mettono a disposizione sul proprio si- 
to le istruzioni per scaricare ed installare 
l 'aggiornamento del finn ware. 



Win Magazine Natale 2005 



Lettori DVD da tavolo e DVD Recorder I Hardware no problem 



Audio&Video 



con Scrivi. Se non vogliamo sprecare un 
CD-R possiamo utilizzare un CD-RW e poi 
cancellarlo alla fine dell'operazione di 
aggiornamento. 



IL CD NON VA SUL DVD 

Uso il mio lettore DVD Philips anche 
W per ascoltare i CD. Ho acquistato fal- 
• bum "Buoni o Cattivi" di Vasco Ros- 
si e l'ho inserito nel DVD come sempre. 
La riproduzione, però, non va Come mai? 

Alcune etichette discografiche, per far fron- 
te al dilagante fenomeno della pirateria 
audio/visiva, hanno deciso di inserire nei 
loro CD una vera e propria protezione con- 




Questoè illogoclieidentìficaiCDconpìotezione 
anti-copia Questi dischi potrebbero non fun- 
zionare su alcuni lettori DVD. 



tro la copia. Ne esistono di vari tipi e ognu- 
na con diverse varianti. Alcune inibiscono 
completamente la riproduzione del disco 
su personal computer. Altre, invece, impon- 
gono di ascoltare il CD solo utilizzando il 
player software integrato nel disco stesso e 
non , ad esempio, Windows Media Player o 
Winamp. Queste protezioni fanno sì che il 
CD non rientri più nello standard di CD 
Audio, secondo le indicazioni internazionali. 
Per questo motivo su alcuni lettori DVD, ste- 
reo delle automobili o, addirittura, su player 
CD, questi dischi protetti vanno incontro a 
gravi problemi di funzionamento, come 
salti o interruzioni. In alcuni casi non sono 
nemmeno riconosciuti e appare il segnale 
No Disk. È bene, quindi, osservare sempre 
la confezione di un CD prima di acquistarlo, 
per accertarsi che la "famigerata" protezio- 
ne non sia presente. 



DVD GIAPPONESI 

7 Sono un appassionato di animazio- 
ne giapponese. Durante un recente 
viaggio a Tokyo ho acquistato alcu- 
ni DVD, confidando nell'appartenenza del 
Giappone alla stessa regione dell'Italia (la 
2), per un corretto funzionamento del di- 
sco. Una volta inserito il DVD nel lettore, 
l'immagine a schermo appare perfetta, 
ma in bianco e nera Come mai succede? 




«••ntf» 



" 



§ UfDU 




Per una corretta visualizzazione dei DVD in NTSC occorre 
possedere un televisore o un lettore DVD in grado di trasfor- 
mare il segnale video in PAL. 



Nonostante il Giappone e l'Italia per la 
riproduzione dei DVD appartengano alla 
stessa regione, utilizzano due standard 
video differenti: NTSC il Giappone e PAL l'I- 
talia. Se si vedono in bianco e nero i DVD 
giapponesi, vuol dire che probabilmente il 
lettore DVD o il televisore non sono in gra- 
do di trasformare il segnale NTSC in PAL. A 
seconda del modello del lettore, potrem- 
mo trovare nel menu delle impostazioni 
un parametro che ci consenta di attivare la 
transcodifica del segnale (la conversione 
da un formato all'altro). Se l'opzione non è 
disponibile, significa che il lettore non ha 
questa funzionalità. In tal caso l'unico 
modo di vedere a colori il DVD, senza 
sostituire il lettore o il televisore, è guardar- 
lo con il PC (i lettori software hanno sele- 
zioni automatiche per il formato video). 



LE FOTO IN 
JPEG SU DVD 

Guardo i file in 
f formato |PEG 

con il mio let- 
tore DVD. Ho prova- 
to a masterizzare su 
CD- ROM alcune fo- 
to che avevo nel 
computer, ma il 
player non le legge. 
A cosa può essere 
dovuto? 

La maggior parte dei 
lettori in commercio 
riconosce solo i CD 
masterizzati in for- 
mato ISO 9660 ojoi- 
let. Inoltre il nome dei 
file, per essere visua- 
lizzato correttamente 
a video, non deve su- 
perare gli 8 caratteri 
e non può contene- 
re simboli speciali o 
spazi. In questo caso 
il problema è certa- 
mente dovuto a uno 
di questi due fattori. 



DTS MUTO DALLA TV 

/Il mio lettore DVD compatibile con 
audio DTS è collegatoa un televiso- 
re tramite presa SCART RGB. Quan- 
do ascolto le tracce Dolby Digital non ci 
sono problemi. Se invece seleziono l'au- 
dio in DTS, dai diffusori del televisore non 
si sente niente. Come mai? 

La codifica DTS si differenzia da quella 
Dolby Digital per un minor livello di com- 
pressione e, quindi, per una resa migliore. 



Per essere riprodotto dai normali televisori, 
il segnale Dolby viene ri eia borato interna- 
mente dal lettore DVD per essere trasfor- 
mato in stereofonico. Per l'audio DTS que- 
sta operazione non è possibile e quindi il 
televisore non è in grado di riprodurlo. Per 
ascoltare l'audio via SCART l'unica possibi- 
lità è selezionare la traccia Dolby Digital, 
sempre presente su tutti i DVD. Per ascolta- 
re le colonne sonore in DTS è necessario 
col legare il DVD a un impianto home thea- 
tre multicanale. 



? 



IMMAGINE DEFORMATA 

Ho da poco acquistato un lettore DVD 
Panasonic DVD -S49 che, inattesa di 
prendere un televisore al plasma, ho 
collegato al mio vecchio CRT 4/3. Quan- 
do guardo i film in formato 16/9, però, le 
immagini sono deformate. Nella sezione 
video ho impostato il valore 16/9. Ho for- 
se sbagliato? 

L'impostazione migliore per guardare i film 
in formato anamorfico su un televisore 4:3 
è andare nel menu d'impostazione e, alla 
voce Video, selezionare 4:3 Letterbax. Se 
invece il televisore dispone della funzione 
16:9, possiamo attivarla e lasciare l'impo- 
stazione del DVD su 16:9 



UN LETTORE DVD 
SENZA CODICE D'AREA 

■% Possiedo un lettore DVD Samsung 
DVD-HD935. Vorrei sapere se esiste 
un sistema per renderlo "region free" 
in modo da riprodurre anche i DVD ac- 
quistati negli Stati Uniti o in altre nazioni 
che non appartengono all'area 2. 

Basta semplicemente il telecomando. Pre- 
miamo in sequenza il tasto reptat e i numeri 
5, 7, 5, 3 e 8. Alla fine apparirà un 1 in al- 
to a sinistra (indica la regione a cui il lettore 
appartiene). Premiamo il tasto 9 per sbloc- 
care il player o un numero da 1 a 6 per im- 
postare una delle sei regioni disponibili. At- 
tendiamo 15 secondi, e spegniamo e riac- 
cendiamo il lettore. 




Se vogliamo coUegare il lettore D\<D ad un impianto home theatre verifichiamo che ildi- 
spositivo abbia le uscite audiomulticanali. 



Win MagazJne Natale 2005 



m Grafica Digitale 



Fai da te I Natale con PC, colla e taglierino I 



Natale con PC, 
olla e taglierino 




Scopri come realizzare Presepi, 
biglietti d'auguri e addobbi natalizi 
utilizzando il computer e la Rete 



Tempo 

240 minuti 



O" 



Difficoltà 

Media 



IL SOFTWARE/ 



□CDHDVDV 

Il softt-igre citato è presente 
nella sezione Grafica Digitale 



lì 




Cosaci 

occorre 



Software di 

grafica vettoriale 

La nostra se ka„ 

Adobe Illustratela 

Software*! 
desktop pubi bshing 
■ La nostra ss ka_ 

Adobe lnDesgn(32 



UGGÌ 



SUL WEB 



ciub.tclopoli5.com/ 
belenes/ propone 
personaggi ed 
architetture doublé face 
con una grafica 
accattivante. Rivolto ai 
bambini è il Presepe 
proposto dalla RAI 
(www.junior.rai.it/ 
specia Sonatale/ 
presepe.htm) e quello 
disponibile su 
www.billybear4ldds. 
com/holidays/ 
eh ristmas/crafts. htm, 



e piace 'o Presepe?" Chiedeva 
così un imperterrito Eduardo 
De Filippo nei panni di Luca- 
riello in una delle sue commedie più bel- 
le, Natale in casa Cupiello, al figlio, so- 
prannominato amorevolmente Nennil- 
lo, cui proprio non poteva importar me- 
no della solita Capanna riproposta ogni 
anno. E la sua risposta era irriverente: 
"A me nun me piace, nun me piace e ba- 
sta!" . Eppure, per molti, allestire il Presepe 
è un rito irrinunciabile, un appunta- 
mento al quale non si può mancare. 
C'è addirittura chi usa Internet e il com- 
puter per tirarlo su! Quest'anno provia- 
mo a svincolarci dai soliti preparativi na- 
talizi in modo da stupire amici e paren- 
ti dando libero sfogo alla nostra fanta- 
sia. Tutto quello che ci occorre è il no- 
stro fedele PC, la Creative Suite di Ado- 
be, una buona stampante ink-jet, forbi- 
ci, cutter e colla. 

Insomma, prepariamoci ad un attacco 
d'arte natalizio! 

Mo' vene Natale... 

Se è vero che il Presepe è una tradizio- 
ne tipicamente italiana, non possiamo 
però dimenticare che essa si esprime lo- 
calmente in forme e peculiarità diffe- 
renti. Accanto al celeberrimo Presepe 
napoletano vanno ricordati quello lec- 
cese, nonché il siciliano, il romano, il li- 
gure e il lombardo-veneto. Quest'ultimo 
purtroppo sta pian piano scomparendo, 
nonostante sia molto economico e faci- 
le da realizzare. Si tratta di un Presepe 
realizzato interamente con la carta: per- 
sonaggi, animali, architetture e fondali so- 
no disegnati su fogli che poi vengono ri- 
tagliati, colorati e incollati su un car- 
toncino. In questo modo le sagome ven- 



Natale con PC, colla e taglierino I Fai da te 



Grafica Digitale 



Q Presepe in miniatura 

Ritagliare sagome da colorare, da giornalini e libri, è un'abitudine che appartiene ormai al passato. 
Ora c'è Internet a venirci in aiuto! Nel terzo millennio si fa così... 



<•**«*. 





»•-■ 










C^Sj 


<Ur. «r...K.I.Wl.nJ.. 











; 




M 




•— 




E5D 




iB=3^gf 






e Primo: registrarsi! 
Tra i tanti siti Internet che offrono modelli di pre- 
' sepi su carta ne abbiamo scelto uno realizzato 
da Alexis Xenakis, il webmaster di Credi emania 
(www.crechemania.com). Si tratta di un'icona conservata 
sul Monte Athos. Per scaricarla è sufficiente registrarsi al 
seguente link: http://crechemania.com/php/modules. 
php?name=\bur_Account8.op=new_user. 



^ Sette lìveli per illudere rocchio 

|| •} ■ La Natività è stata scomposta in sette livelli: 
w i primi sei corrispondono ad altrettanti per- 
sonaggi (o gruppi), il settimo è il fondale che con- 
tiene gli altri. In questo modo si cerca di conferire 
tridimensionalità all'icona. Istruzioni e commenti 
sono presenti inwww.crechemania.com/design/ 
byzantine/byzantinedesignhtml. 



^ Occhio ai bordi! 

I _ [È consigliabile stampare il Presepe su carta 
fotografica o su fogli con peso superiore agli 
80 grammi. In mancanza, possiamo incollare le sa- 
gome su cartoncino. Fatto questo, mano a forbici e a 
cutter] È un'operazione cruciale che richiede pazien- 
za perché dobbiamo ritagliare le sagome lungo i 
contorni esterni ed interni. 




a. Spalmiamo la colla vinilica 

i. Fatto dò, non resta che incollare i livelli uno per uno. Prima dob- 
biamo piegare i lembi esterni in avanti (verso il lato stampato). 
Sulle alette del background sono visibili delle linee verticali che delimita- 
no lo spazio dove vanno applicati i lembi degli altri sei livelli. Iniziamo ad 
incollarli su un'aletta. Dopo un po' ripetiamo l'operazione con l'altra ala. 



f a Presepe 

La Natività ha 
preso forma, ma l'au- 
tore non ha previsto il 
tetto! Beh, poco male 
possiamo costruirlo da 
soli. Non è necessario 
recuperare chissà qua- 
le materiale; possiamo 
utilizzare anche un 
semplice lembo di 
stoffa. Possiamo addi- 
rittura reperire una sca- 
tola poco più grande 
ed adornarla seguen- 
do l'esempio che tro- 
viamo sul sito. 




I LEGGI 

SUL WEB 



gono dotate di una base che per- 
mette loro di reggersi in piedi. 
Questa tradizione è diffusa an- 
che nelle aree cattoliche austria- 
che e tedesche ed è attestata dal 
'700. Ed, allora, perché non rin- 
verdirla grazie agli ultimi ritro- 
vati della tecnologia moderna? 
Con pochi clic, ma dopo diverse 
sforbiciate, potremo avere un Pre- 
sepe da scrivania tutto nostro! 



Cos'altro c'è da fare? 

È naturale che i preparativi per il 
Natale e il Capodanno non si esau- 
riscano neir allestimento di al- 
bero e Presepe. In ogni famiglia, 
infatti, c'è chi si attiva a spedire bi- 
glietti d'auguri e/o inviti ad ami- 
ci e parenti, chi si mette dietro ai 
fornelli a cucinare succulenti piat- 
ti, chi addobba la casa tirando 
fuori dagli scatoloni conservati 



in soffitta festoni, calze, pupaz- 
zi, palle di Natale, ecc. Noi, nel 
nostro piccolo, possiamo contri- 
buire in diversi modi. Innanzi- 
tutto, possiamo creare coloratis- 
simi biglietti d'auguri (da tra- 
sformare eventualmente in ori- 
ginali inviti per il cenone) e rea- 
lizzare addobbi e festoni, non- 
ché i menu e i segnaposto da esi- 
bire sulla tavola imbandita! 



Il Presepe è un'arte! 
Lo sanno bene quei 
siti che forniscono 
suggerimenti, 
consigli e lezioni 
per costruirne uno. 
Tra i migliori vanno 
ricordati: il lombardo 
Presepio.org 
(www.presepio.org), 
Arte del Presepe 
(www.piesepe.bi/), 
che si ispira 
dichiaratamente 
ai soggetti napoletani 
del '700, quello 
delTAlAP, ovvero 
Associazione Italiana 
Amici del Presepio 
(www.presepio.it), 
I presepi di Ernesto 
& Simone Fenili 
(web.tiscali.it/ 
fenili presepio), 
Idee per il Presepe 
(www.ciellea.it/ 
fantasilandia/ 
ideepresepe.asp). 



Win Magazlne Natale 2005 1 



m Grafica Digitale 



Fai da te I Natale con PC, colla e taglierino 



Buone feste a tutti! 

Grazie alle funzioni integrate in Adobe InDesign CS2 possiamo divertirci a realizzare preziose lettere 
d'auguri che non necessitano di essere confezionate in busta! 



m^ 



a 









. «« 



a»**»».. *<«hl.« 




^ Si parte da un rettangolo 

1 ,* 1 Da Fife/New clicchiamo su Do coment e nella 
v nuova finestra impostiamo il formato A4 Trac- 
ciamo un rettangolo servendoci del Rectang/e Tool, 
nella palette a sinistra, e clicchiamo su di esso col ta- 
sto destro del mouse. Selezioniamo la voce Stroke 
Weight e impostiamo lo spessore delle linee a 0,5 pt 



^ Una piccola rotazione 

•y Col tasto destro del mouse facciamo comparire 
• un menu da cui selezioniamo Transform e poi 
Rotate. Alla voce Angle digitiamo 45°. Dopodiché, con 
Sefection Tool, lo spostiamo e ne modifichiamo le mi- 
sure affinché gli angoli destro, sinistro e superiore toc- 
chino la cornice viola dei margini predefiniti. 



@ Una diversa prospettiva 
Dal menu fì/e scegliamo Place per inserire nel 
bigliettino una clipart. Il cursore si trasformerà in 
una spede di pennello. Per comodità portiamolo in al- 
to a sinistra sul filo del margine e clicchiamo. Poi, come 
già fatto per il rettangolo, ruotiamo di 45° l'immagine e 
trasciniamola al suo interno. 







*|É 1 1 60 ' 



10 mm 



*SH* Or 



p * mm 





"*= | £ Omm slC'Omm 

s 1 v 1 +zs !" 


IAJ | J 1 A«!r ° 





|y]Hyph enate 








Sete* 


* 


Lock Positicn 


Clrl+L 


Shfkft VHteigH- 
Fitting 




Dropbhadovv... 
Fealher... 


At-Ktfl-N 


Q[d|jl ÌLj 


► 


"n:eracti\e 


Y 


Tcg F'arc 


% 



V 



Sp-atd 



^ . 



m. Cantami, o Musa... 

Il h ti È il momento di scrivere con Typt Tool. Cliccando nell'area del rettangolo ve- 
dremo il cursore orientato di 45° Come per qualsiasi editor di testi, impostia- 
mo la font e le dimensioni del carattere, raggiungibili dal menu in alto. Per funzioni 
più evolute dobbiamo far riferimento al menu Type. Optando per Paragraph potre- 
mo decidere di centrare il testo e di porre dei margini rispetto al rettangolo 



^ Etvoilà! 

r Clicchiamo col tasto destro sull'immagine e sistemiamola sotto il testo con 
Arrange/Seno'to Back. Una volta composto il biglietto e compiuti gli ultimi 
ritocchi, possiamo procedere alla stampa. C'è da dire che quello che abbiamo com- 
posto noi è più un messaggio d'auguri da mettere sotto il piatto, anche se noi fare- 
mo di più e lo infileremo nel segnaposto. Ma questa è un'altra storiai 




^. Giochi di mano 



|| «• Da questo momento entra in campo la nostra 
*-' y abilità manuale! Dobbiamo piegare il foglio se- 
guendo la direzione dei lati del rettangolo. Per agevo- 
lare la piegatura, recliniamo i lembi del foglio in modo 
che la parte scritta vada verso l'esterno. Partiamo dai 
lati più corti e lasciando per ultima la base. 



A. Seguiamo la linea 

j Per rendere più marcate le pieghe passiamole 
■-' fra le unghie. A questo punto inseriamo il testo 
all'interno della busta. Ma dov'è? Presto detto: biso- 
gnerà soltanto seguire le pieghe precedentemente 
realizzate nell'altro verso, ma facciamo attenzione ad 
iniziare dal lato sinistro ed in senso antiorario. 



A. Un pizzico dì improvvisazione 

o Noteremo che un angolo del foglio supera il 
segmento superiore del rettangolo. Per risolvere 
il problema, pieghiamo la porzione che fuoriesce poco 
più sotto della linea stessa e ripieghiamola verso l'in- 
terno. Adesso possiamo proseguire... finalmente vedre- 
mo la buste del nostro biglietto di auguri! 



IWlnMagazIne Natale 2005 



Natale con PC, colla e taglierino I Fai da te 



Grafica Digitale 



B Aggiungi un posto a tavola 

Creiamo con Adobe I Must rat or CS2 coloratissimi e simpatici segnaposto con i quali stupire tutti i nostri 
commensali durante i cenoni di Natale e Capodanno. 







firxcarzszvi: 


M$-i 


| Cm.nl | 


1 ,i?' : ii*irm v | V/rih- 1 210 m _ 




: J 


J- IC v III m::cr5 « Hel;ht: | m i m- 


- 






:- 


® CKTK Cfcfcr OR33 OjIji 






È Due rette e un rettangolo 
Apriamo Adobe lllustrator. Da Fife clicchiamo su New e 
alla voce Height inseriamo il valore 148 mm e clicchia- 
mo su OK. Con Rectangk Tool tracciamo un rettangolo più lun- 
go che largo e al suo interno disegnamo, con l'ausilio del Line 
Segment Tool, due linee convergenti sul suo lato sinistro. 



a Un altro rettangolo, please! 

•y Dopo aver suddiviso il rettangolo in tre triangoli, clicchiamo su Object e poi Group, così 
facendo sarà facile copiare l'intero blocco. Per farlo possiamo andare su Cop /all'interno 
del menu Edit. Incolliamo sul foglio di lavoro un nuovo rettangolo, che andremo a riflettere spe- 
cularmente (di 90° rispetto all'asse verticale) con il comando TransformIReflect. Dopodiché 
spostiamolo dall'altra parte del fòglio. 



% * 
f L 



C Ho-EcrtJI 
S Ver: co 
O AngfcK |so 



Canee l I 




EJl Coi*. Ivi.» W».. Fìat ìl».l ^^ i>itl*v Hsi 



. 3 > 



"Z- ?-'-•:. Bt! ir» 



I • 

* ■*. 

4.T. 



'3J«:I 




[7Z. 



l>.«.:ri>,M'irl"t\ 



>t •-. il a 



Un segmento e due archi 



Ul due rettangoli devono essere perfettamente allineati per poter trac- 
ciare una nuova retta che unisca le loro basi. Per tracciarla adoperiamo 
Unt Segment Tool. Poi con Are Tool disegniamo un arco che parta dall'angolo 
destro del primo rettangolo. Come per quest'ultimo, copiamolo e incolliamolo 
per poi rifletterlo di 90° sull'asse verticale. Il secondo arco andrà posizionato 
sull'angolo sinistro dell'altro rettangolo. 



a CI vuole decoro! 

r. Poiché i due archetti non si toccano, provvediamo alla mancanza con 
J un piccolo segmento. Completata l'ossatura, inseriamo nel corpo cen- 
trale un'immagine (con FiklPhce) e un box all'interno del quale potremo scri- 
vere (a mano o direttamente col PC) il nome di ogni singolo commensale. 
Scegliamo un rettangolo arrotondato a cui potremo applicare con la palette 
dei pennelli (Brushes) il tratto e il colore che più ci garba. 




È Due è meglio di uno! 
Clicchiamo su Se/ect e su Ade raggruppia- 
mo tutti gli elementi dal menu Object/ 
Group. Copiamo il tutto e incolliamo due volte il 
segnaposto su un foglio A4. Aiutandoci con i tool 
RefJect e Se/ection posizioniamoli in modo che le 
loro basi combacino, coprendo tutta la pagina. 




Muove pieghe 

Il passaggio da byte a carta non presenta 
m grosse difficoltà. I due segnaposti andranno 
adesso divisi e arrotondati. Le uniche piegature do- 
vranno essere effettuate lungo i cateti dei due 
triangoli che condividono la loro ipotenusa col cor- 
po centrale del segnaposto. 




a Fatto? 

y Per i segnaposto è consigliabile utilizzare 
cartoncini o comunque fogli più pesanti 
del normale per tenerli tesi e capaci di accogliere il 
biglietto prima creato. Il nostro segnaposto sarà 
così una valida alternativa al piatto sotto il quale 
tradizionalmente si infilano i biglietti d'auguri! 



Win Maqazlne Natale 200 si 



m Grafica Digitale 



Fai da te I Natale con PC, colla e taglierino 



O Spumante e panettone 

Adoperando In Design CS2 possiamo preparare e decorare con immagini natalizie un originale ed elegante 
menu da stampare e presentare a tavola ai nostri ospiti. 




% :.;:-- 



• ■■ 
ss 

- 
J 



llimnu 
dilcenmt 
/i Naie fé 



— 



«E 




A Felice Natale! 

| ,j I Produciamo un nuovo documento di una so- 
^^^la pagina in orizzontale. Con Type Tool creia- 
mo un box alto circa 1,6 cm e lungo non più di 21 
cm. Inseriamo una frase d'augurio (come Felice Na- 
tale), ruotiamo il tutto di 90° (usiamo l'opzione Rota- 
tionAngk posta in alto) e spingiamolo a destra fino 
a toccare il lembo della pagina. 



A II menu e la copertina 

~ Inseriamo negli angoli una clipart dal menu 
\£J Filel Place. Ruotiamola di 90° e centriamola 
nel foglio. Digitiamo il menu in un box di testo com- 
preso tra i 19 e i 27 cm dell'area di lavoro. Sul retro 
del foglio inseriamo un box di testo per la copertina 
e, per finire, tracciamo una linea verticale dallo 
spessore di 0,25 punti a 94 cm. 



@ Si piega! 
Dopo aver stampato il menu, pieghiamo il 
foglio lungo quest'ultima retta. Il nostro sco- 
po era quello di realizzare un menu a tre facciate 
leggermente sghembo. Infatti, se osserviamo be- 
ne, la seconda piegatura farà in modo che fuorie- 
sca un lembo. Questo renderà ben visibile la scritta 
in verticale Feke Natale. 



ILEGGI 

SUL WEB 



Per i tradizionalisti 
e per tutti coloro 
che sono affezionati 
al gioco della tombola 
c'è da segnalare 
che dal sito 
Filastrocche.it 
(www.filastrocche.it/ 
creiamo/ tombola. asp) 
è possibile scaricarne 
una simpatica 
versione informato 
PDF da stampare e 
poi ritagliare. Sul sito 
www.quantomanca. 
com/speciale/Natale_ 
2 000/ 1 avo ri / la voi Ì5 
tomb.htm 
possiamo invece 
trovare un'originale 
tombola nella quale 
al posto dei numeri 
ci sono delle figure 
colorate. Nelle varie 
sezioni del sito 
è possibile inoltre 
reperire ricette, 
disegni, leggende 
e altri approfondimenti 
sul tema del Natale. 



È qui la festa? 

Ecco come possiamo abbellire l'albero di Natale con collane di CD bruciati, stelle disegnate 
e stampate direttamente con l'ausilio del computer. 




^ Stella, stellina... 

Ili Apriamo lllustrator e su un foglio A4 disegniamo una stella 
*■ * utilizzando il comando Star Tool. Per selezionarlo è suffi- 
ciente diccare e tenere premuta per qualche secondo l'icona del 
Rectangk Tool. Per aggiungere altre punte ali e nostre stelle dob- 
biamo tener premuto il tasto sinistro del mouse e contempora- 
neamente premere il tasto con la freccia verso l'alto tante volte 
quante più punte supplementari si desidera inserire. 



@ Lungo il nastro 
Possiamo colorare le stelle con i campioni disponibili nella 
palette a destra o con loro combinazioni. Disegnate due 
stelle di uguali dimensioni sulla stessa pagina, possiamo proce- 
dere a ritagliarle e disporle su un piano intervallandole con CD 
bruciati, dopodiché facdamo passare sopra un nastro. Non ci resta 
che incollare uno per uno CD contro CD e stella contro stella, fino a 
formare un festone come mostrato in figura. 



IWlnMagazIne Natale 2005 



Grafica Digitale 



Hardware I Epson RX520 



Le stampanti all-in-one hanno prezzi accessibili a tutti, ma il loro utilizzo 
può diventare dispendioso. Vediamo come risolvere il problema 

Diamo la ricarica 
alla multifunzione 



Tempo 

45 minuti 



Difficoltà 

Media 



o 



^mnn) 



QUANTO COSTO: 

La multili luioriG Epson 
RX520 viene compiici - 
«attuata a € 199,00 

ILSITO UFFKIALE: 

www.epson.it 

A CHI RIVOLGERSI: 

Epson Italia 
Tel. 800 8011 01 



Il livello tecnologico delle attuali stam- 
panti multifunzione è in grado di sod- 
disfare anche gli utenti più esigenti. Ol- 
tre a poter essere utilizzate come fotoco- 
piatrici, fax o scanner, molti modelli inte- 
grano un lettore multicard che ci consente 
di scaricare sul PC le foto contenute sulle 
schede di memoria della digicam Talune 
operazioni, poi, si possono eseguire a 
computer spento: è il caso del PictBridge, 
lo standard che permette di stampare foto 
d nettamente da una foto camera compati- 
ti ile. L'unica pecca consiste nel costo ele- 
vato delle cartucce originali che, con l'uti- 
lizzo intensivo della stampante, può pesa- 
re in modo rilevante sulle nostre finanze. 
La soluzione è semplice: adoperare un 
buon kit di ricarica. Abbiamo provato la 
multifunzione Epson RX520, un chip reset- 
ter per cartucce e il kit di ricarica Euronet in 
vendita sul sito www.inchiostri.it, che ha 
un costo contenuto e tutto il necessario per 
una ricarica perfetta. 




Rimuoviamo le vecchie cartucce 

^^ Dopo aver sollevato il coperchio della nostra stampante 

1 multifunzione, attendiamo qualche secondo in modo da permettere 
al carrello di fermarsi al posto giusto e quindi alziamo l'apposito fermo 
in modo da liberare le cartucce dal loro alloggiamento, feccia mo pressione 
sulla levetta posta nella parte posteriore e sblocchiamo la cartuccia. Infine 
tiriamola delicatamente verso di noi e liberiamola dal carrello. 




Azzerare il chip per cancellare la memoria 

■^ Raggiamo adesso l'angolo inferiore della cartuccia sulla tacca inferiore 

2 del chip resetter (non compreso nel kit di ricarica, ma acquistabile a 
parte su www.inchiostri.it a >€ 11,88} in modo da far coincidere i contatti 
della cartuccia con le punte argentate. Se la cartuccia è della misura piccola, 
inseriamo l'apposito supporto in plastica per farla coincidere alla perfezione. 



Aspiriamo il nuovo inchiostro... 

^ Prendiamo la boccetta corrispondente al colore della cartuccia e aspi- 

3 riamo una quantità adeguata di inchiostro (in questo caso 5 millilitri 
bastano). Evitiamo accuratamente che all'interno della siringa entrino 
bolle d'aria e, se succede, eliminiamole alla vecchia maniera dei medici, os- 
sia premendo lo stantuffo della siringa. 



IVWnMaoazine Natale 200S 



Epson RX520 I Hardware 



Grafica Digitale 





\ 


\ 


\ 


\ 




, e iniettiamolo nella cartuccia 



Nella parte inferiore della cartuccia ci sono due fori coperti da scotch 
grigio. Buchiamo con la siringa il foro immediatamente vicino a quel- 
lo usato per la stampa e iniettiamo molto lentamente l'inchiostro. 

Lasciamone una piccola quantità all'interno della siringa per essere sicuri di 

non inserire bolle d'aria nella cartuccia. 



4 



È tornata come nuova! 

a Tappiamo adesso il foro appena fatto con la nostra siringa utilizza n- 

5 do nastro adesivo e inseriamo la cartuccia nella stampante. Prima di 
stampare i nostri documenti è bene effettuare almeno tre cicli di 
pulizia della testina e un paio di allineamenti Lasciamo riposare la stam- 
pante per un paio di ore e il gioco è fatto. 



I li IvJ j J fll J 3 il li lW.' [{ lW.\ jV] I Nel dettaglio tutti gli strumenti presenti nel kit di ricarica EuronetSI-Unkolor, necessari 
per rigenerare le cartucce originali della Epson RX520, una m uh if unzione dotata di lettore multicarde porta di connessione Pici Bridge. 



HilIJiK-iii*!- 

Permeile di resellare 

i microchip delle cartucce 

di stampa. Il prodotte non 

è compreso nel kit, 

ma va acquistato a parte 

su www.inchiostri.it 

al prezzo di €11,88 



Permettono di evitare 

di sporcarsi' le mani di inchiostro 
durante le operazioni di ricarica 



rCZEnEl 



Contiene tutti i componenti secondari che possono essere utili 
durante la ricarica (carte assorbente, nastro adesÌvo> ecc) 



Contengono l'inchiostro da utilizzare 
per la ricarica delle cartucce 




|^2P§) 



QUANTO COSI»: 

Il kit di ricarica univer- 
sale SI -Unicolor viene 
coni Dioici.) lizzato 
a €17,88 

IL SITO UFFICIALE: 

www.inchiostri.it 

A CHI RIVOLGERSI: 

Euronet 

tei. 06 52207073 



23 



Permette di accedere 

a tutte le operazioni di setup 

della stampante multifunzione 

e alle operazioni ordinarie 
di manutenzione 



EESEEEH 

Tramite questi pulsanti è possibile selezionare 

la foto da stampare contenuta in una scheda 

di memoria e navigare nei vari menu 



Anche se non abbiamo la nostra 
foto preferita in memoria potremo 
fotocopiarla in pochi minuti 
o acquisirla perfotoritoccarla 



Serve per arrestare le operazioni 
di stampa, copia e acquisizione 
oppure per resettare 
le impostazioni effettuate 



Consente di avviare stampe i 
acq u isizion i o fotocopie 



Permettono di selezionare il numero 

di copie che la stampante dovrà tare 
e di navigare all'interno dei menu 



WfinMaqazine Natale 20csl 



Grafica Digitale 



Speciale trucchi I Photoshop Elements I 



Element... are 
mio caro Watson! 

Scontorni, correzioni e fotomontaggi facili da realizzare con la nuova 
versione di Photoshop Elements 



□CD0DVD\ 

La trial di Photoshop Elements 
4 e presente rnW'htéffaccia 
principale 



^H2) 



QUANTO COSTA: 

Abobe Photoshop 
E lomenti viene 
commercia lizzato 
a € 99,60 

IL 5 NO UFFICIALE 

www.adobe.it 

A CHI RIVOLGERSI: 

Adobe 

Tel. 039 65501 



Un solo software per cercare, edi- 
tare, organizzare e archiviare 
le immagini digitali memoriz- 
zate sull'hard disk. La nuova versio- 
ne di Adobe Photoshop Elements 4 
permette di fere questo e altro. In re- 
dazione abbiamo voluto mettere al- 



LEGENDA 


# 


DIFFICOLTÀ 
ELEVATA 


# 


DIFFICOLTÀ 
GASSA 


# 


DIFFICOLTÀ 
MEDIA 



la prova la funzionalità della sua in- 
terfaccia e testare i nuovi strumenti 
in grado di migliorare la qualità del- 
le nostre foto. Di seguito, abbiamo 
cercato di riassumere quelle che so- 
no le funzioni più utili e interessan- 
ti Agire sulla luminosità, sul contra- 



sto e sulla saturazione dei colori, eli- 
minare gli occhi rossi e realizzare fo- 
tomontaggi d'effetto diventano tut- 
te operazioni semplici da eseguire. 
Senza dimenticare che potremo an- 
che creare gallerie di immagini da 
memorizzare su DVD. 



SCELTE 
SELETTIVE 

Se vogliamo realizzare uno scontor- 
no veloce, ma la precisione non è 
decisamente il nostro forte possia- 
mo utilizzare il nuovo pennello di 
selezione messo a disposizione da 
Photoshop Elements. 
Avviamo il programma da Starti Pro- 
grammilAdobe Photoshop Elements 
4.0 e, dal menu di scelta rapida, clicchia- 
mo sul pulsante Edit and Enhance Pho- 
tos. Importiamo un'immagine da ritoocare 
tramite FielOpen e scegliamo, nella bar- 
ra degli strumenti, il tool Magic Selection 
Èrush Tool. Utilizzando il mouse come 
fosse un pennello, tracciamo un ghiribiz- 
zo sull'oggetto da scontornare. Aspettia- 
mo qualche secondo affinché venga 
automaticamente applicata la selezione. 
Dal menu a tendina Size possiamo sele- 
zionare lo spessore del pennello, in 
modo da rendere più o meno preciso lo 
scontorno del soggetto. 




/£ù C'È DA SPOSTARE 
W UN GATTO! 

Se le nostre foto presentano un 
fastidioso alone di luce che copre i 

particolari di sfondo, possiamo eli- 
minarlo facilmente e rendere di nuo- 
vo giustizia allo scatto. 
Selezioniamo il livello dell'immagine 
corrispondente allo sfondo e, dal menu 
EnhancelAdjust Color richiamiamo lo 
strumento Defringe Layer. Nella 
schermata Defringe selezioniamo la 
larghezza del campo di applicazione 
dello strumento: valori pari a 1 o 2 
dovrebbero essere già sufficienti ad eli- 
minare l'alone. 



*-*— -;*-— 




-. 


». ; ».»>. »•.*-,.. 




- 

. 

i 

- 

;. 

;. 
.. | 

s. 

:. 






«ssraascsnevsr 












^^ 





<£*, ESTRAZIONI 
W MAGICHE 



Per ritagliare in maniera estrema- 
mente precisa un'immagine dallo 

sfondo, Photoshop Elements mette 
a disposizione un particolare pen- 




nello che permette di cancellare in 
un clic tutti i particolari inutili. 

Per avere una selezione dai contorni 
precisi, dal menu Image clicchiamo 
sulla voce Magic extractor. Utilizzia- 
mo i pennelli Fo reground Èrush Tool 
e Background Èrush Tool (presenti 
sulla barra a sinistra) per indicare l'area 
da scontornare e quella da eliminare. 
Con gli strumenti Add to Selection 
Tool e Remove from Selection Tool, 
posti anch'essi sulla barra dei menu, 
possiamo correggere la selezione: il 
primo serve per cancellare tutto ciò 
che è esterno ad essa, il secondo, 
invece, per eliminare i particolari inter- 
ni. Spostiamoci ora sulla parte destra 
della schermata. Variando i valori di 
èrush size, nel campo Tool Options, 
definiamo le dimensioni del pennello, 
mentre tramite Feather e Defringe 
Width, nella sezione Touch Up, rego- 
liamo il grado di smussatura del con- 
torno. Per controllare la precisione del 



I Win Magazlne Natale 2005 



Photoshop Elements I Speciale trucchi 



Grafica Digitale 



lavoro clicchiamo in alto su Preview. Al 
termine, clicchiamo su OK per applicare 
le modifiche apportate. 



ritoccare e, come per magia, l'immagine 
tornerà ai suoi colori naturali. 



linea con una qualsiasi inclinazione e 
vedere la foto spostata lungo quell'asse. 



'0 PELLE 



UNEE 



MORBIDA 

Ci sono foto che vengono rovinate a cau- 
sa della cattiva esposizione alla sorgen- 
te luminosa durante lo scatto. A volte 
addirittura la pelle del soggetto appare 
grigiastra o eccessivamente rossa. 
In questo caso, invece di impazzire con 
le correzioni di luminosità e saturazione, 
possiamo provare ad utilizzare lo stru- 
mento Enhance/Adjust Colori Adjust 
Color for SkinTone. E sufficiente clicca- 
re con il mouse sull'area del volto da 



DI RIFERIMENTO 

Inquadrature sbagliate e foto storte? 
Non succederà più. 



TAGU 
PERFETTI 





V <----.— 


■o*- 




ai*—* 


*.—.. 








I..UW 


^^^^ 




i J 

- ' 

•a 


: 














■ . 






1 W 


byitttibif 

■ lUwTa 


: 

■ 








■ W— — 


— 




r=~3c= a i 



Quando dobbiamo ritagliare un'area 

di un'immagine possiamo utilizzare lo 
strumento Crop tool che si trova nella 

barra strumenti. 

Selezioniamo la zona che ci interessa e 
ridimensioniamola trascinandone i bordi 
con il mouse. Trovata la giusta riquadra- 
tura per ritagliarla, clicchiamo sull'icona 
che riproduce un segno di spunta verde, 
che appare all'angolo destro della sele- 
zione stessa. 



Con lo strumento Straighten tool che si 
trova nella barra degli strumenti posta 
sulla sinistra dell'interfaccia principale del 
programma, possiamo disegnare una 
riga di riferimento e ottenere al volo l'alli- 
neamento dell'immagine. Se invece ci 
sentiamo creativi, possiamo tracciare una 



LE FUNZIONI DI PHOTOSHOP ELEMENTS: COME E QUANDO UTILIZZARLE 

In dettaglio tutti gli strumenti che ci permetteranno di ritoccare in modo semplice e veloce le nostre foto digitali. 




mm 



TT. 



fil'itti ri Vi 



MAGIC SELECTION 
BRUSH TOOL 

MAGIC BCTRACTOR 

DEFRINGE 

RED EYE REMOVAL 

SKIN TONE AD|USTMENT 

STRAIGHTEN TOOL 



Dalla barra degli strumenti, 
in modalità Standard Edit o Quick Fix 

Image/Magic Extractor in modalità 
Standard Edit e Quick Fix 

Enhance/Adjust Color/Defringe Layer 
in modalità Standard Edit 



Enhance/Auto Red Eye Fix in modalità Standard Edit o Quick Fix 
oppure Edit/Auto Red Eye Fix in modalità Photo Browser 

Enhance/Adjust Color for Skin Tone 
in modalità Standard Edite Quick Fix 

Barra degli strumenti in modalità Standard Edit Oppure 
Image/Rotate/Straighten image in modalità Quick fi x 



Seleziona un'area in base al campionamento 
tracciato velocemente a mano libera 

Indicando con marker diversi sfondi e oggetto 
in primo piano, crea scontorni di precisione 

Elimina l'alone che si crea attorno ad un oggetto 
scontornato e poi incollato su uno sfondo 

Rimuove automaticamente l'effetto occhi rossi 

Corregge automaticamente il colore della pelle 
rendendolo più naturale 

Serve ad allineare l'immagine in base 
al tracciato di una rira di riferimento 



RACETAGGING 


Find/Find Faces for Tagging in modalità Photo Browser 


Permette di rintracciare una foto particolare in 
base alle miniature delle facce in essa contenute 


SEARCHBYMETADATA 


Find/By Details (Metadata) in modalità Photo Browser 


Consente ricerche di file in base ai metadata 
EXIF in essi contenuti 


PDF SUPPORT 


File/Open in modalità Standard Edit 
oppure File/Get Photos in modalità Photo Browser 


Visualizza pagine oppure singole immagini 
contenute all'interno di documenti PDF 


TEXTTOOL 


TextTool dalla barra contestuale degli strumenti 
in modalità Standard Edit 


Nel menu dei font sono visibili i campioni 
di tutti i font instai lati 


CROPTOOL 


Croptool dalla barra degli strumenti 
in modalità Standard Edit 


Per rendere attivo i ritaglio basta premere 

lo spunto verde che appare all'angol o d estro 

dell'area da ritagliare 



PIÙ VELOCI 
DELLA LUCE 

Se le nostre foto non 
hanno bisogno di 
particolari correzio- 
ni e se non abbiamo 
molto tempo a 
disposizione, possia- 
mo modificarle uti- 
lizzando la modalità 
di funzionamento 
Quick fix, attivabile 
cliccando sul relati- 
vo pulsante presen- 
te nella barra dei 
menu, in alto a 
destra. Nella scher- 
mata di lavoro tro- 
viamo subito sulla 
destra tutti i con- 
trolli di luce, colore 
e contrasto attivabi- 
li, rispettivamente, 
cliccando sui pul- 
santi Lighting, 
Color, Sharpen. Tutti 
i principali tool di 
selezione e ritaglio 
delle immagini sono 
invece presenti nella 
piccola barra degli 
strumenti a sinistra. 



Wfci Magazbie Natale 2005 1 



Grafica Digitale 



Speciale trucchi I Photoshop Elements I 



fà SGUARDI 
W CHIARI 

Per quanto si possa stare attenti, a 
volte può succedere di scattare una 

foto e accorgersi solo in seguito che il 
soggetto presenta il fastidioso difetto 

degli occhi rossi. 

Se non vogliamo perdere tempo con le 
correzioni, avviamo Photoshop Elements 
e, dal menu di scelta rapida, selezionia- 
mo l'opzione View and Organize Pho- 
tos, passando in questo modo nella 
modalità di funzionamento Photo Brow- 
ser (per accorgercene, verifichiamo che 
sia selezionato il pulsante Photo Brow- 
ser presente sulla parte alta a destra 
dell'interfaccia del software). Per aprire 
un'immagine selezioniamo il comando 
FilelGet Photos e specifichiamo se 
importarla da una periferica esterna o da 
una cartella presente sul disco rigido. 
Spuntiamo poi la voce Automatically 
Fix Red Eyes in basso a destra e clic- 
chiamo su Apri. Automaticamente, il 
programma provvedere a correggere le 
eventuali imperfezioni. 

fò UN BEL 
W CARATTERE 

Aggiungere una scritta ad una foto è 
semplicissimo, basta utilizzare il Text 

Tool nella barra strumenti, scegliendo 

la modalità Horizontal oVertical. 




"3 .'UnJ* I I 7 



*t> Adob« Photoshop Elementi 4.0 (Editor) DSCN1S9ajPG ©7SQttRGB'8) 
File Edit Irracte Erhanc; Laver Select : ilter View Windovti Help 

f>aJ3 Creite (*: ! : Photo Brcn 







Fixedsys 
O Foctlight MT LigH 
T\ Fore 

f[ Frankenstein SF 
Frank! n Gothic Bdo 



3AMPLE 

SflillDfc 
Sanple 

scmpec 

Ztmfit 

Semole 



Nella barra contestuale sono visibili tutte 
le font a disposizione, con a fianco un 
breve esempio di scrittura: potremo così 
renderci conto davvero di qual è il più 
adatto alle nostre esigenze. 

/^QUELLA FACCIA 
WCHQ GIÀ VISTA 

Se abbiamo una cartella piena zeppa 
di foto e ne cerchiamo una in partico- 
lare, possiamo provare a ritrovarla uti- 
lizzando il potente motore di ricerca 
integrato in Photoshop Elements. 
In modalità Photo Browser carichiamo 



lo strumento Find Faces for Jagging 
raggiungibile dal menu Find. Tra tutte le 
foto selezionate verranno evidenziate 
esclusivamente le miniature dei volti 
ripresi nei vari scatti, in modo da poter 
facilmente rintracciare l'immagine desi- 
derata. 

RICERCHE 
CON CRITERIO 

Per velocizzare la procedura di ricerca 
di alcunefoto che rispondono a parti- 
colari criteri, possiamo utilizzare le 

funzionalità avanzate del motore di 
ricerca integrato in Photoshop Ele- 
ments. 

Avviamo il programma in modalità Photo 
Browser cliccando sul relativo pulsante 
presente nel menu di scelta rapida che 
viene mostrato all'avvio. Selezioniamo 
l'opzione FindlBy Details (Metadata), 
in modo da effettuare una ricerca mirata. 
Possiamo scegliere nel campo Criterio 
nome, data e dimensione. Se invece 
decidessimo di utilizzare i metadata, 
cioè l'insieme dei dati registrati nel for- 
mato grafico Exif che contengono infor- 
mazioni sulle condizioni dello scatto, 
potremo compiere ricerche in base al 
formato ISO, al tipo di flash o alla lun- 



ghezza focale. Il tasto + che compare a 
lato di ogni singola voce permette di 
aggiungere campi di ricerca e di usarli in 
contemporanea. 



# 



fo DOCUMENTI 
9> PORTATILI 

La nuova versione di Photoshop Ele- 
ments permette di estrarre un'immagine 
contenuta all'interno di un file PDF. 

Avviamo il programma in modalità Photo 
Browser cliccando sul relativo pulsante 
posto sulla barra dei menu. Selezionia- 
mo lo strumento FilelGet Photos, cer- 
chiamo la cartella in cui è presente il file, 
impostiamo in Tipo File la voce PDF 
Files e clicchiamoci sopra due volte col 
mouse. Il file verrà così caricato all'inter- 
no del programma e per leggerlo con 
Adobe Reader basterà fare doppio clic 
sopra la corrispondente miniatura. Per 



n 



~3I=" 






modificarlo, selezioniamo l'opzione Go 
to standard edit presente nel menu 
contestuale che appare cliccando col 
tasto destro del mouse sul documento. 
Nella finestra con le miniature, nel cam- 
po Select selezioniamo Ima gè, in modo 
da visualizzare solo le immagini in essa 
contenute. A questo punto è sufficiente 
scegliere una foto col mouse e cliccare 
su OK. Nella nuova finestra verrà così 
caricato l'elemento grafico. 



HJ.UIHU:U.I.IIJ!l,..,U!MJJim« 



Anche l'ultima versione del 
programma di fotoritocco, 
così come altre applicazioni 
di casa Adobe, nasconde al 
suo interno delle divertenti 
stravaganze, conosciute an- 
che come Uova di Pasqua. 
Quando siamo in mo- 
dalità Standard Edit, 
nella palette Layers 
possiamo far apparire 
buffo mago. Basta tener 
premuto il tasto Alt e 
richiamare la voce Pa- 
lette Options presen- 
te nel menu More. 
Selezionando, invece, 
l'opzione dbocrt Pho- 
toshop Sementsdal 



menu Help, compare la 
schermata con icredits relati- 
vi agli autori del programma: 
tenendo premuto il tasto Alt 
ne acceleriamo lo scorrimen- 
to. Se invece, in modalità 
Standard Edit, premiamo 



Photoshop 
Hements-: 




y 

Lj 


DED " | 


;—■ 


ji ■ 


■ 


■ 




m\ 

•■.■- 1 




-Ejy" 









Alt prima di selezionare la 

voce Aboat Photoshop 
Elements e continuiamo a 

tenerlo premuto, alla fine dei 
credits potremo leggere un 
ringraziamento speciale, in 
qualità di attivi partecipanti 
al to svìl u ppo de I progra mma! 



I Win Magazlne Natale 2 00 5 



Photo Story 3 I Software 



Grafica Digitale 




8 



Se abbiamo una collezione di DVD, possiamo creare 

un catalogo multimediale da guardare come se fosse un film 

Realizza un trailer 
per la tua videoteca 



Tempo 



/O 



Difficoltà 



La nostra collezione di film è sempre 
più ricca e sicuramente abbiamo un 
elenco aggiornato, magari sotto for- 
ma di database. Ma se invece volessimo 
creare un catalogo multimediale con tutta 
la collezione o solamente con i nostri film 
preferiti? Potremmo realizzare uno slide 



■ 




>*4 



ivi EinEl 



1 1 —■—- i 



DVD in serie 

* Avviamo Photo Story, selezioniamo la voce 
Avvia nuova sequenza nella schermata intro- 
duttiva e clicchiamo su Avanti, quindi su Im- 
porta immagini. Selezioniamo i file grafici delle co- 
pertine e clicchiamo su OK. Proseguiamo con Avanti 
e clicchiamo su Sì quando ci viene chiesto di conti- 
nuare senza rimuovere i bordi neri delle foto. 



KTMSMMMKHnKStt 



*__.-._ ■ 



-1 — - 



Mettiamo tutto in salvo 

Procediamo al salvataggio del nostro lavoro. 

Selezioniamo Salva sequenza per la riprodu- 
* zione su computer e clicchiamo su Imposta- 
zioni dove scegliamo Profilo per computer 2 
(640x480). Clicchiamo su OK e quindi su Avanti per 
registrare in formato .wmv la sequenza che potremo 
in seguito masterizzare su CD o DVD. 



show con le copertine, aggiungere qualche 
didascalia e un sottofondo musicale oppu- 
re un nostro commento audio con la valu- 
tazione. E infine non sarebbe male salvare 
il lavoro su un CD o un DVD. Possiamo rea- 
lizzare tutto ciò usando Microsoft Photo 
Story 3. Ha tutte le opzioni che ci servono: 



importazione delle immagini, aggiunta 
degli effetti, della didascalia, dell'audio e 
possibilità di salvataggio nel formato più 
adatto. La fatica più grande è quella di pre- 
parare prima le copertine acquisendole 
con lo scanner o di cercarle già pronte su 
Internet e risistemarle. 




nDMHBBHyWHUF 



Note importanti 

a Nell'apposito campo a sinistra della foto digi- 

2tiamo informazioni importanti come anno di 
produzione, durata, ecc. Utilizzando i pulsanti 
al di sopra della textbox, scegliamo l'allineamento a 
sinistra ed in alto, clicchiamo su Seleziona carattere e 
impostiamo la dimensione a 8 ed il colore a bianco. 
Clicchiamo quindi su Avanti. 



Commenti d'autore 

a Per registrare un commento vocale usiamo il 

3 tasto Registra commento e parliamo al mi- 
crofono collegato al PC. Per inserire invece un 
brano musicale clicchiamo su Avanti e Seleziona (ile 
musicale. Selezioniamo un file in formato wma, .mp3 
o .wav e confermiamo con Apri. Passiamo alla suc- 
cessiva schermala con Avanti. 




Ed ecco come appare t'archivio multimediale da noi realizzato. Possiamo 
tranquillamente riprodurlo con Windows Media Player. 



QUANTO COSTA: 

Microsoft Photostory 3 
è gratuito per gli utenti 
registrati Microsoft 



IL SITO UFFICIALE: 

www.microsoftit 

MOTE: L'installazione 
di Photo Story 3 richiede 
che sul PC sia presente 
Windows Media Player 
10 jwww.microsoft.corn/ 
downloads/details.aspx 
?displaylang=it&farailyl 
D=b446ae53-3759-40cf- 
80d5<de4bbe07999). 



WinMaqazine Natale 200^1 



Grafica Digitale 



Parliamo di... I Demoscena 



Il misterioso mondo 
dei graffiti digitali 

Il mix giusto di grafica, musica e programmazione può diventare arte, 
anche se si usa un vecchio Commodore 64. Questa è la demoscena 



Una comunità underground che ha 
lo scopo di dimostrare, tramite 
"graffìtidigitali", che fl PCpuò crea- 
re arte. Sono i gruppi della Demoscena 

(Demoscene in inglese) , movimento che 
da circa trentanni sperimenta il giusto 
mix di programmazione, grafica e musi- 
ca per realizzate spettacolari animazio- 
ni con hardware anche non diultimissi- 
ma generazione. Ogni anno i migliori de- 
moscener, mettono in mostrale loro ope- 
re e si sfidano in affollati party. 

Si parte dalle basì 

Una demo (termine che deriva da "de- 

mo list rat ion", dimostrazione) è un'ani- 
mazione elaborata e visualizzata in tem- 
po reale E composta digrafica 3D e 2D, mu- 
sica mixata, anche in real-time ed effetti 
creati con il codice dei linguaggi di pro- 
grammazione In altre parole, è un vero 



e proprio programma in grado di sfrut- 
tare a fondo le capacità della macchina 
sulla quale viene eseguita. Vengono rea- 
lizzate senza scopo dilucro (ftee softwa- 
re) e sonoliberamente accessibili, copia- 
bili e distribuibili Le dimensioni di una 
demo non superano quasi mai i 20 Me- 
gabyte, ma si trovano anche eseguibili di 
appena 64 KB (65.536 bytes) , 4 KB (4.096 
bytes) o addirittura 256 byte. In questo 
caso sono definite "intra" (da "introduc- 
tion", introduzione) , un termine che ri- 
portai nostalgici degli anni Ottanta, alle 
evade intra, e alle origini della demosce- 
na. Oggi i ragazzi del TUM (box inbasso) 
si definiscono "pirati", ma in senso sdier- 
zoso ed ironico. Agli albori, invece, non 
c'era alcuna distinzione tra demoscener 
e cracker. I cracker, appassionati di vi- 
deogame, abili nel realizzareprogrammi 
che ne bypassavano le protezioni, erano 



soliti inserire all'interno del waiez (gioco 
o software sprotetto) una breve introdu- 
zione audiovisiva, nella forma di un testo 
scorrevole [scrollar textj contanto diba- 
se musicale (musiebackground). Lo sco- 
po era quello di dimostrare la propria bra- 
vura, farsi conoscere, diventare celebri 
Le crack intra, progenitrici delle demo, 
contenevano, infatti, le informazioni sul 
crackersgro up (gruppo di pirati) che ave- 
va realizzato il crack, unlogo o un'imma- 
gine cheli rappresentasse e gli imman- 
cabili ringraziamenti (greetings). Alcuni 
cracker divennero talmente esperti nel 
realizzare intra che non vollero più dedi- 
carsi alla sprotezione deigiochi (attività de- 
cisamente illegale) . Fu cosi che avvenne 
la scissione e la costituzione di due di- 
stinte scene: quella cracker, che tutt' og- 
gi continua a rimuovere le protezioni da 
giochi, software e applicativi vari e quel- 



EfCDElbVD\ 

Nella sezione Speciali 
abbiamo inserito una nutrita 

rattorta distene LVrno 



! LEGGI 

SUL WEB 



http://2005.tum- 
party.org 

Nella sezione Party Infor- 
mation, troviamo tutte 
le informazioni che ser- 
vono per raggiungere il 
'The Ultimate Meeting" 
(TUM). Il party tedesco 
che si terrà a Karlsruhe- 
Durlach, in Gol rivinti, dal 
27 al 29 dicembre. 



PARTY SPETTACOLO: I DEMOSCEN ER PUNTANO A VINCERE LE "COMPO 



I demo group si sfidano annualmente in com- 
petizioni internazionali (compo) che premiano 
(con la gloria) le demo più belle. Ci si diverte, si 

stringono nuove amicizie, si scambiano cono- 
scenze tecniche e si assiste allo spettacolo su 
grande schermo. Un appuntamento che tutti gli 



appassionati di informatica non dovrebbero per- 
dere è il "The Ultimate Meeting", TUM 
(http://2005.tum-party.org), che si terrà dal 27 al 
29 dicembre a Karlsruhe-Durìach, in Germania. 

Si tratta di uno degli eventi più attesi della de- 
moscena europea In un ambiente da pirata, ra- 



gazzi armati di PC, Commodore 64 e Console, 
con bandiere, cappelli, pappagalli e barbe finte, 
si sfideranno per dimostrare la propria compe- 
tenza, abilità e ingegnosità nel manipolare le 
capacità nascoste dell'hardware, mettendo in 
mostra i propri bottini: le demo. 




IWlnMagazIne Natale 2005 



Parliamo di... I Demoscena 



Grafica Digitale 



LE DEMO DEI GRUPPI INTERNAZIONALI CHE HANNO FATTO LA STORIA 




i Demo group: FARBRAUSCH ■ Titolo demo: Candytron 
Realizzato per: PC Sito Internet: www.farb-rausch.de 



Demo group: FUTURE CREW ■ Titolo demo: Second Reality 
Realizzato per: PC ■ Sito Internet: www.defacto2.net/apollo-x/fc.htm 




Demo group: SCOPEX 
Realizzato per: Amiga 



Titolo demo: System Crime 
I Sito Internet: www.se oop ex. a t 



i Demo group: THE BLACK LOTUS ■ Titolo demo: Ocean Machine 
' Realizzato per: Amiga ■ Sito Internet : www.tbl.org 



la demo, che si occupa esclusivamente di dimo- 
strare die il PC può diventare imo strumento per 
fare aite. Le prime demo nascono per piattafor- 
me a 8 bit come il Commodore 64 e lo ZX Spec- 
trum, per approdare in seguito alle più perfor 
manti 16 bit (all'epoca considerate un vero e pro- 
prio miracolo della tecnologia) , quali Commodo- 
re Amiga e Atari SI 

n fenomeno della demoscene su Personal Com- 
puter si svilupp a invece verso la fine degli armi Ot- 
tanta e dal 1995 diventa dominante In quest'ar- 
co di tempo cambia anche lo stile delle demo. Si 
abbandona lo scroller tipico delle crack indo eia 
musica assume un ruolo centrale, tanto die in al- 
ami casi le animazioni grafiche svolgono esclusi- 
vamente ima funzione di contomo. Qualcuno cer- 
ca anche di dare alle demo un significato e co- 
mincia a rappresentare vere e proprie storie, pic- 
coli cortometraggi Le tecniche diventano sempre 
più raffinate e gli effetti sofisticati (quelli 3D ven- 
gono introdotti quando appaiono sul mercato i 
videogiochi tridimensionali eie schede video con 
acceleratore grafico). Le demo diventano non so- 



louno strumento per dimostrare le abilità e le co- 
noscenze tecniche di chile realizza, ma anche lalo- 
ro immaginazione artistica. 
Oggi guardi una demo e vedi danzarepersonaggi 

virtuali, maree di colori che inondanolo schermo, 
movimenti vorticosi e tunnel infiniti. Scene così 



realistiche che non puoi non pensare alle intra dei 
moderni videogame e chiederti: "Possogiocarci?". 
No, non puoi Sono due cose diverse. Le demo non 
hanno interattività e le intro dei videogame non 
vengono generate in tempo reale, si tratta di soli- 
to di filmati in formato compresso. A differenza 



NEI DEMO GROUP OGNUNO FA LA SUA PARTE 



Il programmatore (rader), è colu i che conosce i vari 
linguaggi di programmazione (per esempio C, C++, 
Delp hi ma anche Assembry) e che d i fatto rea lizza la 
demo. Deve cura re tutto il codice fin nei min imi det- 
tagli, assidi randosi che sia privo di bug e che la si n- 
cronia tra musica, immagini animate e forme geo- 
metriche sia perfetta 

Il grafìa) (grafician o anche GFXer, GFXian), invece, 
crea immagini, loghi e texture, pixel per pixel, oppu- 
re utilizzando gli strumenti ti pia dei moderni pro- 
grammi di foto ritocco come Photoshop, Paint Shop 
Pro eGimp. Per creare modelli 3Do immagini rende- 



rizzate fa ricorso a 3D Studio Max, Lightwave, Maya 
o Blender. 

Il musicista (muskiano composer) compone la co- 
lonna sonora delle demo servendosi di vari tool 
musicali tra cui Cubase, Logic, Reason, Fruity Loops, 
Renoiseo Buzz. Deve avere quindi dimestichezza 
con il MIDI e l'audio editing. Anche se non conosce 
la teoria musicale è necessario cheabbia capacità 
compositive. Alcun i sono addirittura dei D|, che du- 
rante i party eseguono in real -ti me i mix necessari a 
supportare la demo del proprio gruppo. I party sono 
pursempre un momento di festa.. 



Win Magazlne Natale 2005 1 



Grafica Digitale 



Parliamo di... I Demoscena 



► dei videogiochi e di qualsiasi altro software, con 
le demo non ci si può fare nulla, nonhanno alcu- 
na utilità pratica. Esistono semplicemente per la 
gioia di chil e realizza e di coloro che amano guar- 
dai! e. 11 fine di una demo, come del resto di un 
party, un incontro tra demoscener (ilTUM è uno 
dei tanti) , è assolutamente ludico, perché la de- 
moscena altro non è che uno strumento di pia- 
cere. Far demo è divertente, ma richiede molto 
tempo, grandi competenze epazienza. In lealtà, e 
ima vera e propria forma d'aite futuristica die mi- 
scela musica .grafica e programmazione 

Non solo baldoria! 

I demogroup di ogni parte del mondo (Europa, 

Nord America, Israele, Giappone e Australia) si in- 
contrano ai party. E l'unica occasione che hanno 
per conoscersi, scambiare di persona informa- 
zioni, programmi, codice e conoscenze tecniche. 
Ma è anche un modo per competere tra loro ed 
espone le proprie produzioni su grande scherma 
Sfida, competizione e capacità tecniche sono il 
succo di qualsia si party di ali ipiù celebri, oltre al 
TUM, sono Inercia (Portogallo), Euskal (Spagna) , 
Saturne {Fiaacia),Demozone (Olanda) ,BreakPo int 
(Germania), SceneEvent (Danimarca), Gaihering 
(Norvegia), AssemMy (Finlandia) , Beact (Grecia) , 
Functìon (Ungheria),£ue«zJ( (Svizzera) e Sundown 
(Inghilterra). Quelli chehanno contribuito alla sto- 




Demoscener che festeggiano al èuenzli 2005 (il party svizzero), orgogliosi di aver presentato la loro scena. 



ria della demoscena ormai non esistono più. Ad 
esempio, Mekka Symposium (che dal 2003 è di- 
ventato BreakPoìnt), Lucky & Tigrou Party (LPT) 
in Francia e TheParty in Danimarca. Ai party si 
tengono competizioni (in gergo conrpo) perle de- 
mone inno 64 KB e4KB,le wild (filmati in DIVX 5x, 
VCD, SVCD), perla già fica pixel perpixel o rende- 
rizzata, perla musica nei formati 4 -Channd (il 
vecchio "mod" dell'Amiga) ,Multicharmd (itra op- 
zionali XM e IT) e streams (MP3 e OGG). Esisto- 



no conpetizioni anche per chi realizza demo per 
vecchie piattaforme come iCommodoreVicSO eC64, 
i PC 386 e per quelli che invece guardano al futu- 
ro e cioè ai letto ri multimediali come l'iPod, e alle 
console portatili come il Gameboy Advanced e ai 
nuovitelefoni cellulari. Ce n'è pertutti i gusti, per 
qualsiasi tipo di sistema operativo e piattaforma. 
Se qualche conrpo non esiste si può sempre in- 
ventare e se non è prevista nel programma uffi- 
ciale, puoi improvvisarla. 



LA CHIAVE PER DIVENTARE DEMOSCENER E LA SPERIMENTAZIONE 



er diventare 
demos cener 
I occorrono pas- 
sione, creatività 
e vogliadi misu- 
rarsi con gli altri. 

Cesare Cartiglio, Ne è convinto 

demoscener dal 1 989 — ._ 

Cesare Casth 

g/ioaka Dixan, nella scena dalf89, uno 
dei pochissimi demoscener italiani an- 
cora in attivila. Il musirista degli Spiri- 
li mg Kiós (Italia), degli mfx (Finlandia) 
e degli Shkfac ed Clowns (Norvegia) cre- 
de molto nella sperimenlazione, favori- 
ta anche dalla potenza di calcolo dei mo- 
derni PC Gin lui abbiamo parlato di de- 
moscena, tra nostalgia per il passato e 
prospettive future. 

"Cos'è cambiato nella demosoina da- 
gli Anni 80 ad oggir 

Lo spirito di chi la demo non è cambiato 
negli anni: l'idea di usare un computer o 
una console come mezzo per esprime- 
re la propria creatività e per confrontarsi 
con le capacità degli altri è sempre al cen- 
tro di tutta Quello che cambia sono le 
possib ilità espressive che ciascuna mac- 
chi na mette a disposizione. Ne conse- 



gue che un demoscener, per esempio un 
musirista, chescegliedi comporre usan- 
do un computer moderno avrà molte più 
possi bil ita espressive rispetto a chi usa- 
va un Commodo re Mo un Amiga. Que- 
sto si riflette sulla diversità delle relea- 
se. I musicisti che usano C64 sono co- 
slrerti ad usare una gamma di suoni li- 
mitatissima; per questo la loro creatività 
è concentrata su come sfruttare al mas- 



mitatezza delle possibilità di calcolo co- 
stringeva a passare tanto tempo sul co- 
dice, ottimizzando il più possibile gli al - 
go ritmi e trascurando, spesso la q ual ita 
estetica del risultato. 

"I party, le celebri sfide tra demo- 
scener, sono ancora frequentati co- 
me negli anni del grande boom di 
questa forma d'arte d igitale?" 



**Si possono avere buone idee 

e trasformarle in demo anche senza 

usare Internet yy 



simo quel tipo di suoni Diversamente, i 
moderni PC perrrtìtonodi raggiungere una 
qualità sono ra paragonabi le alle release 
"professionali" e una grande flessibilità 
timbrica, per cui la sperimentazione so- 
nora è entrata a far parte delle attività 
dei musicisti dei demo group. Allo stes- 
so modo, tirando Antibyte/Scoopex, si 
può dire che sui vecchi computer i pro- 
grammatori erano "più concentrati su co- 
me p rogrammare gì i effetti, piuttosto che 
sugli effetti stessi". In altre parole, la li- 



Cisono molti più party rispetto al pas- 
sato, di qualità superiore e organizzati 
ottimamente. In più, grazie a Internet è 
possibile conoscere le date e i regolamenti 
con largo anticipo. 

"Il n ragazzo che vuole avvicinarsi al- 
la de moscena,a>n che spiri» deve far- 
lo e di quali strumenti deve munirsi? 
Il problema è la mentalità. Ormai i no- 
vellini sono abituati ad essere imbocca- 
ti da decine di "comunità di riferimento". 



ad avere tonnellate di forume luoghi vir- 
tuali in cui lamentarsi e piagnucolare, a 
passare il tempo su IRC ad annoiare il 

p rossimo ed, in generale, a cop iare dal- 
fesperienza altrui senza costruirsene una 
propria (intendiamoti, è quello che fac- 
do io quando compro un nuovo router). 
La scena è tutta un'altra cosa Certo, la 
rete mette a disposizione risorse die è 
bene sfruttare, ma il vero divertimento 
viene dalla sperimentazione e dalla li- 
bera creativrtà. II punto di partenza è guar- 
daretiò che ranno gli altri e capirequal è 
il "campo di gioco". A quel punto si cer- 
ca di comprendere quali sono le proprie 
abilità e come impiegarle per produrre 
qualcosa di artistico. Si può decidere di fa- 
re da soli oppure cercare qualche amico 
che disegna o che fa musica co n cu i col- 
laborare. La osa importante da ricorda- 
re è che la scena non è la ReteSi possono 
avere buone idee e trasformarle in una de- 
mo anche senza essere co nnessi ad I n- 
ternet. Basta esseresvegli, curiosi crea- 
tivi, avere qualche talento eamiti altret- 
tanto originali Per quelli meno attenti e 
curiosi, ti so no srtì come www.pouet.net, 
wwwojuice.netewwwicene.org. 
1 1 resto si trova strada facendo. 



IWInMagazIne Natale 2005 



Sapevi die... 



Grafica Digitale 




3 



§> % 




Z4j) Con gli effetti grafici di Photoshop CS2 daremo a una foto 
l'aspetto pop tipico Anni 60. Grazie agli strumenti di DAZ 
Studio creeremo un modello con una particolare fisionomia 



V ► Photoshop CS2 




TEMPO DI REVIVAL 

Con Photoshop CS2 è possibile trasformare velocemente una foto a colori in 
un'immagjne grafica stile pop art anni Sessanta. Vediamo come simulare i 
classici cartelloni pubblicitari puntinati e i poster bicolore. 



Una foto a pois 

@ Apriamo la foto da modificare da 
FilelOpen. Con FiterlPixelatel 
Color Halftone attiviamo la fine- 
stra di controllo del filtro che crea l'effet- 
to puntinatura. Inseriamo 8 in Max 
radius e nei campi Charme/ rispettiva- 
mente i valori / 20, 180, 60, 30. Clic- 
chiamo su OK per applicare l'effetto e 
salviamo dal menu FiklSave as. 





(TZ= 3 - 












(t& 


■f SS b? 

■gg 




•> 


■j£ £&- «è» 




^^ .1^— 




|B^J UJ 






tal 


1 




— ■• -J 






Riapriamo la foto origi- 
nale e, nella palette 
Color, impostiamo co- 
me colori di primo piano e 
sfondo nero {R0 G0 80) e ros- 
so (R255 G0 BOI. Richiamia- 
mo Fiter Gallery da menu Fil- 
ter e applichiamo l'effetto 
SketchIStamp. Regoliamo il 
cursore di Light/Dark balance 
a 25 e di Smoothness a 5. Un 
clic su OK e salviamo. 




GulpJ 

| Per creare l'effetto fumet- 
Ito proviamo Fiker/Arti- 
istid Paint Daub regolato 
con Brush Size e Sharpness a 
12 e con Brush Type su Sim- 
pk. Un filtro altrettanto efficace 
è Dry Brush con Brush Size, De- 
tail e Texture impostate rispet- 
tivamente a 3, 5, 2. ancora 
Film Grain con GrainHighlight 
Area e Intercity a 5, 2, 7. 




W\ ► Daz Studio 



DALLA RUSSIA CON AMORE 



Con Daz Studio possiamo parti re dal personaggio base ed ottenere variazioni 
del suo aspetto lavorando sui parametri. No n solo le espressk) ni del viso ma tutti 
i lineamenti possono essere modellati con caratteristiche somatiche nordiche. 



Chiome selvagge 

@ Individuiamo il personag- 
gio di base selezionando 
nel menu Correntia car- 
tella Studio, quindi People e infi- 
ne Victoria. Con un doppio clic 
sull'icona di Victoria carichiamo 
il personaggio. Nel pannello 
Scene selezioniamo l'elemento 
Head e quindi in Content cari- 
chiamo Hair che si trova nella 
cartella Victoria. 





i — l 11 

§ 



Il profilo migliore 

!■ In Scene trasciniamo Hair su 
Head per associarti. Quindi in 
View selezioniamo con il 
mouse e trasciniamo prima la Dolly 
e poi la Pan Camera per portare il 
viso in primo piano. Nel pannello 
Parameters regoliamo poi Bend, 
Twist e Side-Side a -4, -1 2, -6 per 
visualizzare il viso secondo la pro- 
spettiva di lavoro migliore. 



Bella e sorridente 

f^TÌPer rendere i contorni del 
'. I viso più nordici operiamo 
l— Jin Parameters portando 
HdAfrican2 a -92 e Face square 
a 60. Regoliamo occhi e orecchie 
impostando EyesShntl a -145 e 
EarFfSmalla -23. Per le labbra 
portiamo UpUpFull a -42 e 
LipLowFulla 108. Modifichiamo 
poi a piacere l'espressione con i 
parametri Brow, Lip e Mouth. 




H Foto a 5 stelle 

Nel modulo Adobe Bridge è possibile attribuire ad una imma- 
gine una etichetta colorata o una valutazione da 3 a 5 stella E 
sufficiente selezionarla con il mouse e scegliere l'opzione 
desiderata dal menu labe. Tramite il menu FikeredfUrtfkered, 
che si trova a destra nella barra superiore, potremo quindi 
organizzare la visualizzazione dei file. 



N Alla ricerca della foto perduta 

In Adobe Bridge è presente un modulo per la ricerca delle 
immagini. Dal menu Edit richiamiamo Eind e in Lo<k in indicha- 
mo la cartella dove effettuare la ricerca utilizzando il pulsante 
Brows&Poi in Criterio resti ingiamo il campo indicando se ese- 
guire la ricerca per nome, per data creazione o modifica, per 
etichetta o in base ai m etadati. 



bJ Tasti caldi per Daz Studio 

Per r (program mare le scorciatoie da tastiee selezioniamo la voce 
Preferences dal menu Edit e attiviam o la scheda HotKeys. Per 
assegnare ad un comando una serie di tasti diversa da quella 
visualizzata nell'elenco, clicchiamoci sopra due volte e, quando 
appare la se ritta Press tf? e new hot key, ass egn iam o i nu ovi tasti 
semplicemente premendoli. 



Wii Magazne Natale 2005 1 



f* Internet 



Fai da te I Saldi on-line battuti all'asta 






< 



Saldi on-line 
battuti all'asta 




Acquistare su eBay è conveniente, 
ma stai alla larga dalle truffe. 
Ecco come fare... 



Tempo 

50 minuti 



Difficoltà 

Bassa 



r, V 




REGALI ALL'ASIA 

Basta ind ka re le ca rat- 
teristichedelb persona 
a aiivoglbmo regabre 
qualcosa d i speciale ed 
eBay seleziona pei noi 
le propostegli stetra le 
500mib insenuoniatti- 
ve ogni giorno in Itala. 
E il nuovo servizio Tro- 
varegaS lanaatodal si- 
to di aste per il Natale 
2005, C'è di tutto, <bl- 
CaiUgb nato ai cellula ri 
diuturna generazione, 
data moda alFarreda- 
mento, da igioielf ai vi- 
ni più prestigiosi eai più 
introva bili oggetti da 
collezione. Possiamo, 
così, individuare il rega- 
lo su misura senza per- 
derci tra aste e Com pia - 
lo subito. 



endere o comprare qualcosa di usato è 
sempre problematico, sia per l'acquirente 
che ha paura dei raggiri, sia per il vendi- 
tore che spera di spuntare un guadagno ade- 
guato. Quel che conta, in questi casi, è il contatto 
col maggior numero di venditori e comprato- 
ri Infatti, secondo le leggi economiche, l'in- 
contro tra domanda e offerta determina il prez- 
zo di mercato di un bene. E qual è la più gran- 
de piazza commerciale che si conosca? Ma è 
Internet, ovviamente! Basta collegarsi al por- 
tale di aste on- line più famoso al mondo, eBay 
(www.ebay.it), per comprare e vendere qual- 
siasi cosa con un paio di clic. Possiamo, ad 
esempio, acquistare abasso costo i gadget Hi- 
Tech dei nostri desideri, ma la procedura è 
identica anche se dovessimo comprare una 
motocicletta o un frigorifero. 
Ebbene, se il PC ha fame di RAM o di spazio li- 
bero su disco e Callof Duty2 non vuole saper- 
ne di girare conia nostra scheda grafica, possiamo 
fare un salto su eBay per trovare tutti i compo- 
nenti che potrebbero restituire nuovo vigore 
al computer. Ma la sezione "Informatica" del 
portale d'aste che conta più di 157 milioni di 
utenti iscritti, non si limita a questo. Ai colle- 
zionisti e i nostalgici della tecnologia è dedica- 
ta un'apposita sezione dal nome "Retrocom- 
puter", in cui possiamo trovare vintage infor- 



IJJ» ; | ! |JldlMJ.l,'.ll»U7TTmCT 

Colleghiamoci al sito www.ebay.it e selezioniamo Registrati (sotto il menu 
principale). Si aprirà una pagina in cui dovremo inserire i nostri dati perso- 
nali: informazioni anagrafiche, codice fiscale, indirizzo e-mail ecc. Dopo 
aver accettato i termini di licenza, clicchiamo su Continua, scegliamo ID 
utente e Password, selezioniamo una tra le domande proposte e indichia- 
mo la risposta. Clicchiamo su Continua: riceveremo un'e-mail di confer- 
ma. Utilizziamo il link al suo interno per completare la registrazione. Se 
l'indirizzo non va, nella pagina di conferma che si apre inseriamo il codice 
di attivazione ricevuto per poste elettronica. Adesso possiamo accedere 
ad eBay {Accedi) utilizzando ID e password scelti in fase di registrazione. 



Saldi on-line battuti all'asta I Fai da te 



Internet 



E Fai la tua offerta di partenza 

Per diventare acquirente su eBay basta registrarsi gratuitamente. In seguito potremo individuare l'oggetto 
dei nostri desideri, inserire ID e password dell'account e indicare una cifra al banditore virtuale. 



^-^^^J' tmt tm ■»■—■"»» 






fc3) ■*■'" n ~" w ' "- 


-,|—. 






M».*. ■ «.* f.inun 


jljl.ta 


-^- aj ~Jr-«— 


(«niMcteuiiini 


n.»«™ |ti>|| , 


«..,.^-r— i- 




. -*. ~ J — -. "•*■ 


.-r - iwu- 


riUIIIMI»»!*» 




IMNJI 

Pl.M 


l'C^-p SI 1 « SaSs»**' 



Chi cerca trova 

,. Sul sito www.ebay.it digitiamo, nel campo in al- 
' to a destra, la parola chiave dell'oggetto che 
stiamo cercando e clicchiamo su Cerca. Non tutti i ri- 
sultati che appariranno nella lista sono interessanti: ad 
esempio con "cellulare nokia 6630" si trovano anche 
gli accessori e non solo il telefono. Prima di accedere 
all'asta, dunque, leggiamo con attenzione la descri- 
zione di ciascun oggetto in vendita. 



_»..■—* — —IBIM 


f».—. 


£3h El *- i ■-•*• i C—, | tèm | 




._..._.... 


. — 


1 !•«*«•* 






*»n».rin(.im»1«rTirI* 






ÒwZZC ìwTli' 


~l» ■■ _ 





i. 



Batti l'asta 

Clicchiamo su uno dei risultati per leggere le 
caratteristiche dell'oggetto, i metodi di spedi- 
zione e di pagamento, l'offerta più alta ecc. Premiamo 
su Accedi. Nella nuova finestra inseriamo ID e pas- 
sword scelti in fase di registrazione per effettuare il lo- 
ginal nostro account. Per rilanciare clicchiamo su Fai 
un'offerta e inseriamo una cifra maggiore di quella 
corrente. eBay chiederà conferma. 



■ >l ■"■' 






Chi —■■■ * ténml .P., n . MmJ 








JiLr '" ' ' I ««" M '™*" 




HMdD di éèmwii MM DtfriU SMWH I?< MB -CIJÌ J. 1 «• 





Jfc. 



Stavolta vinci tu 



^ Se la nostra offerta supera l'importo preceden- 
te, saremo i vincitori temporanei dell'asta. Con- 
trolliamone l'andamento e, se è il caso, inseriamo una 
nuova offerta massima, anche dalla pagina de!/ mio 
eBay. Se alla scadenza la cifra non verrà superata ci 
aggiudicheremo l'asta. A questo punto, il nostro impe- 
gno sarà quello di completare in breve tempo l'acqui- 
sto dell'oggetto. 



matico (come il Commodore 64, 
l'Amiga 500, l'Alari ST ecc.), sche- 
de di espansione e pezzi di ricam- 
bio per i nostri "cari e vecchi bido- 
ni". Inoltre, visto che siamo in te- 
ma natalizio, perché non acqui- 
stiamo i regali su eBay? Cisono nu- 
merosi negozi virtuali, alcuni dei 
quali con sede fisica, che vendo- 
no notebook, palmari, cellulari ecc. 
nuovi di pacco, a prezzi decisa- 
mente convenienti. Quindi, non 
faremo la brutta figura di rifilare ai 
nostri cari la solita cravatta. 

Registrarsi è dubbilo 

Per essere abilitati all'acquisto de- 
gli oggetti messi all'asta dagli al- 
tri utenti, eBay richiede una pro- 
cedura di registrazione (in questo 
modo saprà esattamente chi sia- 
mo). Se fosse possibile registrarsi 



con dati fasulli, eBay sarebbe il co- 
vo di ogni genere di truffatori, ma 
non è così, anche se bisogna pre- 
stare la sempre massima atten- 
zione Una volta registrati si può ac- 
cedere alla propria pagina perso- 
nale (Il mio eBay) per tenere trac- 
cia di tutte le aste che ci vedono 
protagonisti, oppure, semplice- 
mente, degli oggetti che ci inte- 
ressano, ma per i quali non ab- 
biamo ancora fatto un offerta Una 
delle particolarità di eBay è che 
permette di modificare facilmente, 
anche dopo la registrazione, i pro- 
pri dati, tra cui il nome utente. 
Questo per evitare registrazioni 
ripetute La scelta di ID utente e 
password è molto importante. 
Il primo può essere modificato 
una volta ogni trenta giorni, men- 
tre la parola d'accesso è un ele- 



mento importante per la sicu- 
rezza dell'account. Scegliamo- 
ne una che contiene un minimo 
di sei caratteri, composta da let- 
tere e numeri. 



I sistemi di pagamento 

Per operare tranquilli e non utiliz- 
zare direttamente la carta di cre- 
dito possiamo attivare un account 
PayPal (wwwpaypaL it): uno stru- 



EHEEEEMIIE 



EnnnnEEiMEi 



Il feedback negativo è una macchia nella carriera di un ebayer (colui che ven- 
de e compra su eBay). Ecco alcune regole da segui re per nonriceveme: 

• Rispondere sempre «in celerità. Le e-mail degli utenti eBay vanno lette 

con regolarità e le risposte devono sempre essere puntuali e precise. 

</ Essere amichevoli Anche quando le condizioni lo richiederebbero, evitare 
di rispondere alle e-mail con toni aggressivi. 

• Parola d'onore. Vincere un'asta è un impegno ad acquistare l'oggetto. 



Oltre ad acquistare barrette di memoria RAM, hard disk, processori ecc. in grado 
di aumentare le prestazioni del nostro PC, eBay pullula di accessori per il mod- 
ding: oggetti eccentrici e stravaganti che daranno un aspetto piacevole al com- 
puter. Li trovi nella sezione Informatica e Uffido/Moddmglwwwebayit). 



CASE TRASPARENTE 

Ha un design unicorne attrae sicuramente 
faltenzione di tutti E caiatterizzato da ben 5 
ventole da 80 ni ni che si illuminano (luci arco- 
baleno) quando il sistema è acceso! Perfetto 
per qualsiasi configurazione di sistema e future 
espansioni può contenere infatti ben II drive. 
Inoltre, nella parte frontale sono presenti 2 por- 
te USB e 2 jack per microfono e casse/tuffi e! 






SUN BEATA RHEOBUS 5,25" 

Dispositivo in alluminio che permette, tramite quattro pratiche 
manopole, di controllare la velocità di funzionamento delle ven- 
tole interne, per trovare il giusto compromesso tra raffredda- 
mento e rumore. Ogii regolatore è dotato di un led; da a 7 
volt si illumina di rosso, da 7 a 12 di blu. Può essere utilizzato an- 
che per regolare la luminosità di eventuali neon installati nel PC 



NEON PER PC 

Disponibili in diverse colorazioni, sono tubi luminosi al 
neon alimentati a 12^. Si collegano aitali mentatene del PC 
senza bisogno di adattatori tramite connettore Molex, e 
il loro ingombro permette di collocarli ovunque Ine esi- 
stono di differenti dimensioni). So no tra gli accessori più 
ricercati e basilari per un modding davvero psichedelica 




Win Magazlne Natale 2005 



f^ Internet 



Fai da te I Saldi on-line battuti all'asta 



Q Pagare senza correre rischi 

Una volta attivato un account PayPal possiamo utilizzarlo per effettuare acquisti sicuri su eBay. 
Se la transazione va a buon fine non dimentichiamo di lasciare un feedback positivo al venditore. 



' PayPal - Pagamenti tramite sito Web PayPal - Conferma del pagamenl 



file Mzdfba V sia lisa ^si Gègialbr jtrurenti ? 



©>C@ : £ 



fp ht(j)s:// www.paypal.cain/it/cgi bm/webscr 



#come niza-= Putire rctizi© Q^voz Ila [-.ala ^ Fornir daux 

V Ui //172.16 0.5...L/VdinCutrpild.d 3 fi ||d»V jBcy iUin 81959=2260 (=ruv Mdy-2 - [iff PayPol - Pdyam 



informazioni sulla spedizione 

spedizione: 



.-alin 

NDti confermato I 



Scegli l'intermediario 



1 



Per procedere al pagamento dell'oggetto vinto all'asta clicchiamo su Paga 
adesso. Potrebbero essere elencati diversi strumenti di pagamento accet- 
tati dal venditore (bonifico, vaglia, PayPal, contrassegno). Se quest'ultimo lo con- 
sente scegliamo PayPal. Verrà caricato il sito www.paypal.it. Inseriamo username 
e password del nostro account PayPal e nella schermata successiva visualizzere- 
mo i dettagli del prodotto, il prezzo e l'indirizzo del mittente. Confermiamo con 
OK. Missione compiute! 



• ■ • 


• htnu irmi urto > tropi fbfVfl 


"— •"* ic«c/ 


Curerà ( VMI HI fl iBnrurity l Muli 1 




Bm«nUO numi ' 1 ' . imi 

H: é& ( J? 4t ^ 

Benvenuto. adaUfio ( : .'■ ■ :.- 1 


— -**.Ù 






C-tfMll 

flr|-tP 

1 i?i»i mnhiiif «1 

.'■.fi- ni 




m-. »«-*.. a 




Il iMpnl Ch» 1 «ri a Deliri end |l ..ini-... 


A'Smi -'-■■"■■■' « 


Muli IMI | Di p> B m P| F~H.. l H.b.. lal »fll 
D IMMIU Oli -t— ■..»— * i».,^» h- — — - 

ti «uiHii»uraiiti ai i j5o« ^?i"S J *" 1 *» 


Sffwio L*"N«>f> 


— ©ÙM 

Utmnt«immofwmii> * *" 




— '""-" 


sssrss" 


■— *» ««••— rt «-*.. ...... o •-*■•— — 


',. ..■■.-.. .i im 


!■._■_. . » . 





Lascia un feedback 

■j Dopo alcuni giorni il prodotto verrà recapiteto a casa. Se è tutto come pat- 
tuito lasciamo un feedback, cioè un commento sull'acquisto effettuato e 
sul venditore, che farà lo stesso con noi. Così facendo accresceremo il prestigio di 
entrambi all'interno della comunità di eBay A tal fine, da www.ebayit clicchiamo 
su 1/ mio eBay, se non siamo loggati inseriamo ID e password e dal riquadro Se- 
zioni (a sinistra) premiamo su Aggiudicati. In corrispondenza della transazione 
clicchiamo su Lascia un commento e compiliamo ilform. 



mento "virtuale" che fa da intermediario tra 
chi vende e chi compra, inviando pagamen- 
ti o aggiungendo fondi al conto (ne abbiamo 
parlato su Win Magazine 82, a pagina 120). 
Ovviamente, sia l'acquirente sia il venditore 
devono essere registrati al servizio. Se non 
abbiamo una carta di credito possiamo ri- 
correre alle prepagate, chiamate anche car- 
te di debito o ricaricabili. Sono strumenti di 
pagamento a tutti gli effetti, con l'unica dif- 

mm^i^tma 

Esiste un servizio gratuito che protegge gli a cqui- 

renli che non ricevono l'oggetto o ne ricevono uno 
differente dalla descrizione riportata nell'asta. 
eBay rimborsa la spesa da un minimo di 29 euro 
sino ad un massimo di 230 euro, trattenendo 28 
euro per "costi di e Lab Orazio ne"; se si e pagalo un 
oggetto 100 euro e non lo si è ricevuto, eBay rim- 
borserà72 euro. 

Per ottenere la protezione si devono soddisfare 
alcuni requisiti: non sono ammessi utenti con 
feedback negativi, l'inserzione dev'essere confor- 
me alle regole eBay, il pagamento non deve esse- 
re eseguito in contanti o tramite servizi di trasferi- 
mento come Western Union o carte ricaricabili co- 
me PostePay. Per informazioni: 
http : < /pa ges.ebay.it help/tp -tesp pp - coverage - 
eligibility.html. 



Win Magazine Natale2005 



ferenza che i soldi devono essere versati sul- 
la carta prima di effettuare l'acquista La pre- 
pagata italiana più famosaèPostePay (rilasciata 
da Poste Italiane, www.poste.it) che, facen- 
do parte del circuito VisaElectron, può esse- 
re utilizzata anche in abbinamento aPayPal. 
Per chiudere la transazione con la contro- 
parte possiamo fare ricorso anche a stru- 
menti più tradizionali come il bonifico ban- 
cario o postale, il deposito di garanzia o il va- 
glia postale. L'elenco completo è consultabi- 
le sul sito web http: / /pages. ebay. it/services/ 
buyandseU/payments.html?ssPageName=££ir. 
La tecnica adottataper la venditaè quella ti- 
pica delle aste (prezzo di partenza e rilanci 
fino alla chiusura), anche se in alcuni casi è pos- 
sibile acquistare ad un prezzo fisso (Com- 
pralo subito). 

Fare un'offerta è semplice: basta indicare 
una cifra superiore a quella corrente e 
sperare che nessuno faccia meglio. Si • 
può anche inserire la cifra massima da 
spendere: eBay rilancerà automaticamente il 
minimo per consentirci di vincere Fasta, fino 
al raggiungimento del massimale. 
A parità d'importo vince chi inserisce per pri- 
mo la cifra più alta Teniamo d'occhio l'asta 
tramite II mio eBay, visto che molti utenti 
aspettano gli ultimi minuti (a volte gli ultimi 
secondi) per rilanciare 




LE VECCHIE GLORIE 



Da piccolo sognavi il computer ma non te l'hanno 

mmprato? Adesso puoi toglierli il capriccio a parti- 
re da 1 euro. Vai su www.ebayit, dicca su Infor- 
matica e Ufficio e accedi a Retrocomputer. 

COMMODORE 64 

E il computer più venduto al 
monda Le sue catane (Etiche 
tecniche? Processore da 1 MHz, 
64KBytediRAMlebusdatia8 
bit. Nulla in confronto ai PC 
odierni ma al fé poca era a dir poco strepitosa Per giocare è ne- 
cessario il Datasene (piastra per cassette) e un joystick (entrambi 
possono essere acquistati su eBay). Dal 1993 non è più in produ- 
zione; ora è un oggeno cult. 

AMIGA s«o 

Molto popolare tra i ragazzi di 
tuno il mondo, gazi e al costo 
, conten uto e al le capacità m u rti- 
! mediali. E un computer compano, 
con CPU e floppy integrati nella 
tasti ea Pro dono da Era un'evolu- 
zione del Commodore 64. Usuo cavallo 
di battaglia? Il bus a 16 bit, capace di 
prestazioni gofiche in grado di lasciare a 
bocca aperta i videogiocatori dell'epoca 




/ 



9 



ATARIST 

Eterno rivale di Commodore, fAtari più apprezzato è 
stalo il modello SE Con un hardware simile a quello 
dell'Amisi prese subito piede in ambito musicale. 
Estato il primo computerà permettere di fare 
musica con le periferiche MIDI. Ancora 
oggi, molti appassionati lo conser- 
vano gelosamente. 




Saldi on-line battuti all'asta I Fai da te 



Internet 



*m 



im^ummi\imi\mm\iiHih\:\iwima 



A SPESE MIE? 

? Ho acquistato un oggetto su eBay da un Power- 
Seller ( negozio virtuale). 1 1 p rodotto è stato rego - 
larmente consegnato ma non funziona Ho con- 
tattato i I venditore: si è dimostrato p ronto a sostituì re la 
merce, ma non ad accollarsi lespesedi spedizione. È giu- 
sto che spetti a me pagare? 

Fbiché la sostituzione del prodotto è dovuta a difetti o a 
mancato funzionamento il venditore è tenuto ad accol- 
larsi le spese di spedizione. Nel pacco che spedirai al 
venditore non dimenticare di allegare una lettera in cui 
chiedi il rimborso entro dieci giorni della spesa sostenuta. 
Se il venditore dovesse rifiutare potresti agire per vie le- 
gali. Valuta però se è il caso di sostenere una costosa e 
lunga causa per pochi euro. Sevinci, il venditore dovrà 
pagare anche la parcella del tuo avvocato. 

FURTI DI ACCOUNT 

7 Mi è stata recapitata una fattura di 1.500 euro 
per un notebook acquistato su eBay II parados- 
so è che non sono stato io a comprarlo. Come 
devo comportarmi? 

Può capitare che gli account eBay vengano sottratti da 
malintenzionati per acquistare a sbafo o vendere mate- 
riale non del tutto legale. In questo modo la fanno fran- 
ca, visto che l'unico capro espiatorio è il titolare dell'ac- 
count eBay. Sesei estraneo alla faccenda, contatta im- 
mediatamente eBay tramite posta elettronica (invia an- 
che una copia per raccomandata), chiedendo di bloccare 
subito l'account che è stato utilizzato per la truffa. In oltre, 
sporgi denuncia alla polizia postale e metti a disposizio- 
ne il PC per eventuali ispezioni. L'account potrebbe esse- 
re stato rubato con qualche tool di hacking annidato sul 
tuo PC. Le fattura non va pagata, visto che non sei entra- 
to in possesso di alcun prodotto. In futuro, per proteggere 
il tuo account puoi installare la eBay Toolbar (http://pa- 
ges.ebay.it/d3ay toolbar). È una barra di Internet Explorer 
che permette di effettuare ricerche nella community e di 
gestire l'account con un paio di clic. Inoltre, l'icona Salva 
account non mancherà di avvisarti se stai navigando in 
un potenziale sito fraudolento o illegale. Come accade 
per il phishing, potresti commettere l'errore di inserire i 
tuoi dati (ID e password) in quella che sembra a tutti gli 
effetti un'asta di eBay ma che in realtà è una truffa. 



PREZZI AUfSTEUE 

7 Per un po' ho seguito un'asta in cui u n solo uten - 
te continuava arilanciarefinoafar lievitare il prez- 
zo del prodotto in maniera spropositata. È possi- 
bile che ci siano persone così bramose di aggiudicarsi 
un'asta, oppure c'è sono qualcosa? 

Partecipare alleaste può diventare come una droga! In 
alcuni casi il gusto di vincere fa perdere di vista l'obiettivo: 



aggiudicarsi un buon prodotto ad un prezzo più conve- 
niente di quello eh e si riuscirebbe a spuntare dal rivendi- 
tore sotto casa. Non è da escludere che sia lo stesso 
venditore (con un altro account) a rilanciare insistente- 
mente per raggiungere la cifra massima ottenibile. In 
questi casi c'è poco da fare. Ecco perché bisogna infor- 
marsi in anticipo sul valore di mercato del prodotto, farsi 
due confi in lasca ed evitare di farsi prendere dalla foga. 



ASPETTA E SPERA! 

Ho vinto un'asta su un DVD recorderda tavolo, ho 
effettuato il pagamento, ma non ho ancora rice- 
vuto nulla Ho perso i miei soldi? 

Per legge, entro 30 giorni dalla data dell'ordinazione, il 
venditore è obbligato a fornire la merce. Sollecita tramite 
raccomandata e concedigli un'altra settimana di tempo, 
dopodiché agirai pervie legali. Se hai la possibilità di di- 
mostrare la sottoscrizione del contratto e il venditore non 
è un "fantasma", potresti riuscire a recuperare i tuoi soldi. 
Contatta anche eBay e chiedi di chiudere l'account del 
venditore truffatore, in modo che non possa nuocere ad 
altri. Tieni presente che se il prodotto è stato acquistato 
all'estero potrebbe essere giacente in dogana. Quindi, 



non ferii prendere dal panico: il ritardo potrebbe essere 
causato da un intoppo burocratico. Se poi, al posto del 
DVD recorder arriva un mattone (o non arriva più nulla), 
allora si tratta di un vero truffatore. In questo caso fei par- 
tire subito una denuncia. 



SPECCHIETTO PER LE AUDDOlf 

Ho notato che alai ni ebayer esteri metto no all'a- 
sta delle chiavette USB per pochi centesimi, ma 
poi chiedono più di € 50,00 per la spedizione. È 
una truffa? 

Non proprio. Di certo è un modo per attirare potenziali 
acquirenti, fero, visto che i costi di spedizione sono sem- 
pre ben specificati, i partecipanti all'asta saranno consa- 
pevoli di ciò. Comunque, è un comportamento recrimi- 
nabile dal punto di vista etico: è come se il prezzo fosse 
imposto, non derivante quindi da un reale incontro tra 
domanda e offerta. Pertanto è scorretto verso tutti gli atri 
partecipanti della community che credono in questo si- 
stema. Avvisa di eBay che prenderà i dovuti provvedi- 
menti. In generale, per evitare brutte sorprese, il consiglio 
è quello di leggere sempre con attenzione l'offerta, le ca- 
ratteristiche del prodotto e le condizioni di vendita. 



Nei negozi virtuali di eBay è possibile acquistare alcuni prodotti a prezzi leggermente più bassi rispetto ai 
negozi tradizionali (con tanto di spese di spedizione). Se ci rivolgiamo ai Power Seller e scegliamo prodotti 
Compra lo su bìto non corre remo rischi, ma è ovvio che i veri affa ri si possono fa re so lo con le aste tra p rivati 
(del resto, chi non risica non rosica!) 




CREATIVE WEBCAM UVE 
ULTRA 

Può registrare video fluidi nitidi e in aha ri- 
soluzione VGA o immagini fìsse a 13 me- 
gapixel.Zoom digitale e Smart Face 
Tracking la rendono ideale con le applica- 
zioni in banda larga come la m essaggisti- 
ca istantanea e la videoconferenza Sup- 
porta il monitoraggio da remoto, findwidua- 
zione del movimento e altre modalità che 
. la ren do no adatta ad app licazi oni di 
I videosorveglianza 

Prezzari feti»*: €7^9 
CompralosubrtosueBay: €5900 




NIKON COOLPIX 8400 

Dotata di un eccezionale zoom 
ed un sensore da 8 mega- 
prxel consente riprese in 
un'ampia varietà di situazio- 
ni (panorami e primissimi 
piani) con una risoluzione 
sorprendentemente elevata 
La messa a fuoco minima, a 
soli 3 cm, permette di scat- 
tare maefo perfette, ricchissi- 
me di dettagli II corpo è rea- 
lizzato in lega di magnesio, lo 
schermo LCD TFT è orientabile e 
permette di registiare filmati con sonoro a 30 fps. 

Prendi forno: €$^rjO 
Compralo subitosi! eBay: €705,50 




2S% 



SONYERKSSONW80OI 

È un cellulare t riband GSM/GFKS di 
classe 1Q un player di musica digitale 
con edìo FMintegiata e una macchi- 
na fotogafìca da 2 megapixel La me- 
moryStickPro da 512 MB in dotazio- 
ne consente di archiviare fino a 120 
canzoni Inoltre, telefono e player 
funzionano indipendentemente fu- 
no dalfahro, in modo da tenere acce- 
so il telefono mentre si ascolta la 
musica 

Prezzo* listino: € 4i9 
Com pia lo subito su eBay: €405,00 



NOKIA N90 

Cellulare 

GSM/UMlSa co- 
lori con fotoca- 
mera integrata 
V(M,zoom20xe 
possibilità di regi- 
strare video in forma- 
to MP4 Girando f esclusilo cilindro rotante, la 
foto carnea da 2 megapixel 0.600x1.200 pixel 
con ottica Lari Zeiss) è pronta per scattare foto 
di elevata qualità Un tasto otturatore dedicato e 
lo schermo a 65536 colori 028 x 128 pixel) che 
funziona come mirino, rendono più facile 
la ripresa 

Prezaodi nstìtio: €73900 
Comprato subito su eBay: € 5 




WlnMagazIne Natale 2005I 



@^ Internet 



Software I Xbinary 



Utilizza i dischi virtuali on-line per effettuare il backup 
dei tuoi dati riservati. È semplice, pratico e sicuro 

Copie di sicurezza 
anche sul Web 



Tempo 

15 minuti 



/O 



Difficoltà 

Media 




I vantaggi di possedere uno spazio Web, 
utilizzabile come un normale hard disk, 
non si limitano alla creazione di una co- 
munità privata di utenti con i quali condivi- 
dere musica e film Possiamo utilizzarlo an- 
che per mettere al sicuro i nostri dati da vi- 
rus, crash di sistema e da tutto ciò che po- 
trebbe metterne a rischio la loro integrità. 
Magari pianificando un backup automatico 
utile per trasferire tutte le risorse dal nostro 
hard disk a quello remota Avremo la sicu- 
rezza di non perdere i documenti più impor- 
tanti, ma anche di ritrovarne una versione 
sempre aggiornata ogni qualvolta ci colle- 
ghiamo alla nostra porzione di spazio Web. 
In redazione abbiamo provato il servizio of- 
ferto da Xbinary, gratuito per 15 giorni e suc- 
cessivamente acquistabile a prezzi vantag- 
giosi. Abbiamo eseguito un backup che ci ha 
permesso di decidere non solo le risorse da 
trasferire dal computer locale a quello re- 
moto, ma anche quando e come farlo. 



'-binary 


Attivai) lu© 


clobal i>ata 

Y 


Sharing 

:me 


^ystem 




tp'aùQ 




••■»* ™£°- 


aie 3Rfl.~l.HT 
MI nr=-1i ' 


*.M=M~E ? i? gab/ts peri -li g o 
gift"?1i 


ni=eii=-iii:fs 




O - v ' " = gazine Alt *: In 


rnmnlTdir 


iTnnrt" Il nnrl re. riportata 'nll 


rMnt- 




ij "flirti' 

© i-'m-n i='M'n abi: o: OC 
co~ mun 


la rancarla r 

g,".e::coo 
;atonoirl 


i»rft-ft1t ara pa;.aman-n Un 

oro: : ooo : o in:ccti:o a wj_ 


a lnl=aa, 




OCiarUdiù-ito y^ni: 


1 li in aparin en' fa 'a V ì A, Madama '-, 1 la' 
'e cimmeria!;. 


*pa=s, 




N.n 


«orfé-adi 


poni: ili : 331 






Fcra;qul:ll :lc 


D;zoc-[crlo 


: ai ooo c?o e TcraBylo ;oni;ita': run;io con"" ore alo. 



Uno spazio Web da attivare 

. Colleghiamoci a www.xbinary.com e clicchiamo su clicca qui per accedere 

Iaita connessione protetta. Se non abbiamo ancora attivato un account, se- 
lezioniamo l'opzione Attiva iltuo spazio. Nella schermata successiva spun- 
tiamo la voce Prova gratuita, inseriamo i nostri dati personali nei campi contrasse- 
gnati da un asterisco rosso, un indirizzo e-mail valido al quale sarà inviato il codice 
di attivazione e clicchiamo su Irma. 



QUANTO COSTA: 

Il software Xbin 
è gratuito. 

IL SITO UFFICIALE: 

www.xbinaty.com 



Dileggi 



= ANCHE. 



Sul numero 82 di Win Ma- 
gazine abbiamo visto co- 
me attivare uno spazio 
Web da 5 GB, gratuito 
per 30 giorni, offerto da 
Xbinary, utilizzando un 
codice promozionale vali- 
do fino al 18/12/2005. 



WinZip - XBinary.zip 



File Actions Options (Help 



jnix| 



x 

k i _^> 

New Open Favorite* 






I Type 



Modified 



Applicatone 14/10/2... 




" r " ì '~ 







i ■ 
* 



<3 * SJ & 



« 






e» 

, _. 

mona 



... 

♦ . 



-:- fl?. - 



a l w 
& 



K 83 






buckuppldnlfkultt 






Proprio come un hard disk 

^ Scompattiamo ora l'archivio Xbinary.zip presente nella sezione Internet 

2 del Win CD/DVD -Rom ed eseguiamo il file xbinary.exe per avviare il 
software di gestione dell'hard disk remoto. Nel campo Inserire t'indirizzo 
xbinpersonak inseriamo la chiave d'accesso al servizio inviataci via e-mail in se- 
guito alla registrazione, digitandola nella forma username*password. Attiviamo la 
connessione a Internet e confermiamo con 0K. 



Mettiamo i dati al sicuro 

^ Clicchiamo sul pulsante Backup pianificato, presente in alto a sinistra 

3 nell'interfaccia principale di Xbin e poi su Nuovo nella schermata 
Operazioni pianificate per avviare la procedura guidata di creazione 
di una nuova operazione di backup. Nel campo Nome pianificazione asse- 
gniamole un nome esplicativo e a nostro piacimento e poi clicchiamo su Ag- 
giungi cartella o Aggiungi file. 



IWlnMagazIne Natale 2005 



Xbinary I Software 



lnternet(p 



2 Cunlituid^ii'iiu pidtiiriucuiiiiie 



None Pianili 

[giomdioo 

Luti jyyclh luuoi 



Cane la C: \Documems and S etdngsv^ll J seis^D DcumeniiMrrmagni 



Cartella remota di de*tmaaone tu «binarci 
|CdM«terMoto\ 



Tipa di backup 

r Salva in vbìna y una copia dei lile/csitells indbati 

e più acgiorna:a dei 



S sviscerivi h xbinary U 
' fife/cartelle hdical 



Duplica in xbinaiji a stiultira delle °oltccarl?ll? e dei 
(ila cmtaruii nele drectoiv indcate 



Conferma 



' 


Aoaiuici carrella 








AQalunai nie 






l'o-T:r 


■'- 


Eiiralna 



Momento esecuzione 
'• .M'avvio del srograTtma 

C Dgn gioino alle ore: [^ 

r Dgn: Ore [T^g 'Wi| *| 



Annulla 



™ Configurazione pidiiificcuione 



giorno ico 

Liild jiiyclli luuuli 



Tiuu I Pcuuisu 

Cacela C: ^D Dcumenis ard S ettingsv^ll U seis^D DcumeniiMmnag ni 



Carlela rBmcla di deshnazio 
[CdlvaiterMotov 



u xbinary 



Tipo di backup 

r Salva in vbinaiji .ina copa dei lile/caitelle indeati 

più aggiornala dei 



Sovrascrivi h vbnarji 
' file/cartelle heicat 



D.iplica in vbiraiy a stiuttua delle foltocartalb e de 



: (ile contaruli relediectoiv indcate 



Conferma 



Aoounei canni* 



M onerilo e*; 






6 

r 


AH avvio de 
Ogn giorno 


progjaTiins 




4.M.0O 3J 


r 


Ogn: Q 


[TI 


M.wbjo £j 



Annulla 



Questi file li trasferisco in Rete... 

. Nel campo Cartella remota di destinazione su xbinary indichiamo in 
quale directoiy del disco virtuale memorizzare il backup. Nella sezione Tipo 
di backup, spuntiamo l'opzi one Duplica in xbinary le struttura delle sotto- 
cartelle e dei file contenuti nelle directory indicate in modo da sincronizzare il no- 
stro hard disk con quello remoto. 



... solo quando lo dico io! 

. Spostiamoci ora nella sezione Momento esecuzione e indichiamo la da- 

5ta e l'ora nella quale avviare l'operazione di backup: scegliendo All'avvio 
del programma, questa verrà eseguita ogni volta che utilizziamo Xbin. 
Chiaramente, dobbiamo ricordarci di attivare prima la connessione a Internetl Al 
termine, clicchiamo su Conferma. 



t'dhn llii* II H l'L , l ■l'.\* ,{'\ J Xbinary offre un valido strumento per creare e gestire l'archiviazione on-line dei nostri dati più importanti. 



IJI.lAUJMMhUfrl.ira- 

Rissiamo assegnate un nome 
alla pianificazione in modo 

die sia facilmente individuabile 



iia,Mrfd»m,mn- 

Mostra tutti gli elementi, file 

o caitelle, che saranno copiati 

su Xbinary durante 

le operazioni di backup 



I tit i » 

Consente di scegliete 

in quale cartella ptesente 

sullo spazio Xbinary copiate 

gli oggetti selezionati 



llliM MWH J- 



A seconda delle nostre esigenze, 

possiamo scegliete la tipologia 

di backup da eseguite 



Apre la schetmata dalla quale scegliete la cartella 

memorizzata sul ptoptio computet da aggiungete 

alla lista degli cementi da copiate su Xbinaty 



',"'] Configurazione pianificazione 



Nome Pianificazione | 



I esempio di backup 



Lista oggetti locali 



Tip o 



Percorso 



Cartella 
File 



C:U)ocuments and Seti 
CADocuments and Seti 



Aggiung' b tetri 



D 



igs\WI UsersVDocuirienti 

ìg s\R ed azione_9\D esktop\R elazion. . . 



Cartella C AD o cuments and S etting s\R ed azione. 9\D esktop\rnater iale. . . 



Aggiungi* il 



a 



•:i 






:|r, ^ r ' 



Cartella feri ola di 

lEdMasterUalorcA 



destinazione su xbinary 



J 



Tipo di backup 

(• S alva in xbinary una copia dei file/ cartelle indicati 



Sovra se 



Mie cont 



ivi in xbinary la versione più aggiornata dei 



ile/carile indicali 



[' .iplic-3 i xbinary la struttura delle sottocartelle e dei 



nuti nelle directory indicate 



Momento esecuzione 



C~ All'avvio del programma 

1 14.50.00 — ; 



(* gni giorno alle ore: 



C Ogni: Ore |q 



I ^ì 



Conferma 



Annulla 



-ismisim 

Petmette di selezionate itile 

da aggiungete alla lista 
degli elementi da copiate 
sull'haid disk temoto 



-!AM.IIdtM 



Serve pei modificate 
il percotso, sul nostro disco 
locale, dei file e delle cartelle 
che sono nella Lista oggetti 

locali 



-EEM3 



In ogni momento possiamo 
eliminare gli oggetti presenti 
nella Lista oggetti locali 



Possiamo pianificate 
l'esecuzione delle vaile 
operazioni di backup 
configurate 



Win Magazlne Natale 2005 1 



0* Internet 



Software I MSN Messenger 



Per comunicare con i nostri amici possiamo registrare brevi 
messaggi audio da inviare "in diretta" 

Guarda come 
ti parlo in chat 



Abbiamo mai pensato di chattare e 
parlare contemporaneamente? Si 
chiama messaggistica istantanea 
vocale ed è la novità introdotta dalla versio- 
ne 7.5 di MSN Messenger. Riassunto in ter- 
mini molto semplici, due utenti che utiliz- 
zano questa release di MSN Messenger 
possono registrare in diretta la loro voce 
utilizzando il microfono del PC e inviarla 
sotto forma di messaggio al destinatario 
che potrà ascoltarlo subito o salvarlo sul 
proprio disco rigido. L'utilizzo del servizio è 
molto semplice, dato che nella finestra di 
chat aperta potremo usare un tasto apposi- 
to che, una volta premuto, attiva il registra- 
tore vocale e, quando viene rilasciato a fine 
registrazione, invia automaticamente il file 
audio al nostro interlocutore. Anche per 
chi riceve risulta semplice ascoltare il mes- 
saggio: è infatti sufficiente cliccare sul sim- 
bolo grafico che compare nella finestra di 
chat per avviarne la riproduzione. 



a«- 



Oi ffrr («mrrin -cnurtn 1 n'fffetf. ri 
mWeno ; owcbcvn ;jb;cC ci ;:rrpjia. 



2. V,fi. e d„ il cu»! 
(•«bua i«ÌtfMu4wd. t 
ru i tic dati ><fc>. 



fSI- Spi» V HsNTcdav 



."• l F' < -?-T 



sfiaccolo 

- -AnWfilMflattfrffM 
inMn-wrirl INnnrlrrtO 
u ; «i dtt V SN i» a TO'WeTCM-H* . . 

0."') 

•,:W .)---.. ~*wfckrdl . 
nrN ivi i.R- +b mr- -rrf, •/,*■' I. . 
jjsirtUuifc.Ciillie.Uns , 



Le impostazioni audio 

a Come prima cosa regoliamo le impostazioni di riproduzione e registra- 

Izione audio del Messenger. Andiamo sul menu Strumenti dell'interfac- 
cia principale del programma e selezioniamo la voce Configurazione 
Audio/Video. Clicchiamo su Avanti e seguiamo la procedura guidata accettan- 
do tutte le impostazioni di default. Nella schermata Configurazione Microfono 
impostiamo il livello audio di ingresso secondo i nostri gusti. 



Tempo 

15 minuti 



O 



Difficoltà 

Bassa 



^BÒ 



QUANTO COSTA: 

MSN Messenger 7.5 
è gratuito 

IL SITO UFFICIALE: 

httpyym stime s se nge reo m 




MESSAGGI VELOCI 
CON L'ADSL 

Per inviare e riceve- 
re i messaggi vocali 
con una certa rapi- 
dità è consigliabile 
che entrambi gli 
interlocutori dispon- 
gano di una connes- 
sione ADSL, piutto- 
sto che di una analo- 
gica a 56K. Una con- 
nessione veloce, 
infatti, permette di 
ridurre drasticamen- 
te i tempi di trasferi- 
mento dei file sonori 
e di far somigliare lo 
scambio di messaggi 
ad un vero e proprio 
dialogo tra due 
persone. 



A 


; • 


* a» * 






» t 






urne 


A.|ir.l' .-. MlEM 

Arttn» «rirxnn Cini 
eom».»> 

H!tQB«A*7 

Fra ami 


roaCoa-a*™ • 














M 


«Atem* 












■ 


























\ 


•fSSiiw 


«•»■ J ti ama» - 


- 


V.! • <§:«:.:..■• 


.-_•! 








H 




H ~~ 












« 


A 










^m. 










© 














_■ 


\u * 





A --* ^•'vr.ijjt.w.r j»W(ir, 

CMueM 

m 

rama dal 
lanata 

JL 



a. 

■f>5 ^iopt)crr»3» £jC»«c«r«r:»aM: 

^pn-n lYrlrMJJ—riitfen JAwr >YrtMT. I^rtrrfrrri.ilitrr-n^ 

*&&*, .-.« .1.-.- fi- AH*!!* -Ad. -H 

Sdìjnuailt -j 
C3mW 



i-IO 



Vai col messagg io! 

^«V Awidniamoci al miaofono (ricordiamo di parlare ad alta voce altrimenti l'audio 

2 non verrà registrato e il messaggio non sarà inoltrato) e, prima di cominciare a 
parlare, teniamo premuto il tasto sinistro del mouse sul pulsante Messaggio 
Vocak presente all'interno della finestra di chat. Quando abbiamo finito di registrare, 
rilasciamolo. Il messaggio vocale sarà inviato automaticamente al nostro interlocutore. todelfìleaudioè WAV per cui potremo ascollarlo con qualsiasi riproduttore. 



Pronto, chi parla? 

^ Ch i riceve il messaggio, così come eh i lo ha inviato, vedrà comparire nella pro- 

3 pria finestra di chat un simbolo grafico di grandi dimensioni diccando sul qua- 
le si avvierà la riproduzione del messaggio. Per salvare il fi le audio sul disco 
rigido clicchiamo sul link Saka con nome presente nel corpo del messaggio. Il forma- 



Wln Magazine Natale 2005 



I software VolP I La scelta giusta 



Internet 



^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^jEcco come si presenta l'interfaccia di Skype: semplice, chiara e funzionale. 



Cliccando qui, possiamo avviare una conversazione 
con più utenti contemporaneamente 



Apre il wizard per la ricerca di utenti nel database 

di Skype, in base a nome, età, sesso, lingua 
e provenienza geografica 



Apre la finestra di chat con l'utente 

selezionato nella lista dei conEttì 



5 Skype" - hayato7335 



hjiyjiiii 



McMIHJJHK.l.'!,:™ - 



Visualizza la finestra da cui è possibile aggiungere 

nuovi contetti alla nostra rubrica, immettendo il nome 

utente Skype, il nome completo o l'indirizzo e-mail 



E 



TTT 



Visualizza l'elenco dei nostri contatti, indicando 
per ciascuno lo stato di connessione alla rete Skype 

IJIim.'Mj.lTHTTTTT 

Visualizza i link per attivare e accedere ai servizi 

avanzati di Skype, come la segreteria teletonica, 

Skypeln eSkypeOut 



r -' 




IJIIWJ^l'i'.i.fHilM^W:!- 

Avvia la teletonata verso l'utente 

selezionato dalla lista dei contatti 



mii.t.Hiwi 



Permette di modificare il nostro sfato: in linea, 
non al computer, torno subito, ecc. 



File Visualirza 






I Strumenti 



Chiarii .9 



Aggiungi 
un contatto 



Cerca Conferenza 







Aiuto 

Ù 



Chat Invia File Profilo 



Contatti ' e Componi , (JJi Registri: 
•Contatti Skype (1/2 1 

Skype test di chiamata 

Gianfranco 
u Italy 



1 



Mon ci sono nuovi 



eventi 



t^J Serviè 



Q O 



j-' In linea 



2.451,298 Utenti in linea 



JEEEEH 

Visualizza la finestra in cui si può selezionare 
il file da inviare all'utente 



HE3SEE1 



Mostra tutte le informazioni disponibili 
sull'utente selezionata nella lista dei contatti 



-msnna 



Mostra il log di tutte le chiamate 
effettuate e ricevute 



-E 



Fa apparire un testierino numerico cliccando sul quale 
è possibile comporre i numeri telefonici da chiamare 



-ezeuei 



In questa sezione sono visualizzati gli a vaiare altre 
informazioni dei nostri contetti, come il nome 
e l'indicazione della provenienza geografica 



CT17TT 



£E 



Interrompe la telefonata in corso 



Tesoro, mi 
squilla il PC! 

Con i programmi giusti possiamo telefonare gratis ad altri 
computer e risparmiare sulla bolletta verso fisso e mobile 




VUOL DIRE 



VOIP 

Vokeover Internet Pro- 
tocol. E una tecnologia 
che, adottando tecni- 
che di compressione e 
di trasmissione delb 
voce sulla Rete, consen- 
te d i telefona re sfrut- 
ta ndo u n norma le col le- 
ga mento Internet 



E sufficiente disporre di un computer 
dotato di connessione Internet a 
banda larga per risparmiare moltissi- 
mo sulle bollette telefoniche: telefono fis- 
so, cellulare, messaggini e chat. La tecnolo- 
gia sembra quasi non essere mai realmente 
al passo con il nostro gran bisogno di 
comunicare Inutile rilevarlo, la necessità 
di essere in contatto con familiari, amici o 
persone dell'ambiente di lavoro si traduce 
in bollette salate alla fine del mese. Tutta- 
via, anche in questo campo, la Rete ci può 
venire in soccorso. Come? E sufficiente 
installare un programma di telefonia 



PC-to-PC per effettuare chiamate vocali 
verso qualsiasi altro computer connesso 
alla Rete sul quale sia installato lo stesso 
software da noi impiegato. Questo tipo di 
chiamate è completamente gratuito: basta 
registrarsi, compilando il modulo presente 
sul sito del produttore del software o all'in- 
terno del programma, per iniziare a telefo- 
nare agli altri utenti del medesimo servizio. 
Avendo l'accortezza di acquistare una buo- 
na cuffia da spesa si aggira intorno ai 15 
euro) con microfono incorporato, potremo 
goderci telefonate illimitate verso compu- 
ter situati in qualsiasi parte del mondo, con 



una qualità audio equivalente, o persino 

superiore a quella del normale telefono, 
senza che neppure un centesimo sia adde- 
bitato sulla bolletta! 

Telefoni fìssi e cellulari 

I software sviluppati dalle compagnie ope- 
ranti su tecnologia VolP ci consentono di 
usare il nostro PC anche per chiamare i 
telefoni fissi (PC-to-Phone) e i cellulari 
(PC -to -Mobil e). Queste telefonate sono 
sempre a pagamento: è necessario acqui- 
stare in anticipo delle ricariche di traffico 
telefonico, proprio come si fa con il celiti- : 



Wii Magazine Natale 2005 1 




Internet 



La scelta giusta I I software VolP 




SKYPE 



SKYPHO 



. *«..* »r—H"t 




F1REFLY 



tosto chiamale PC- to -PC 

Costo chiamate PC-to-Phone nazionali 

Costochiamate Pt-to-Mohite nazionali 

Chiamate PC-to-Phone internazionali 

Chiamate PC -Io-Mobile internazionali 

Scatto alla «sposta 

Ricezione chia mate Phone- lo -Pc 

Ricezione eh iamate Mobile- to-Pc 

Taglio minimodella ricarica telefonica 

Aflrechiamate gratuite 

Registrazione account 

Metodi di paga mento accettati 

Configurazione VolP 

Supporto telefoni USB 

Segreteria telefonica 

Inoltro chia mate 

Conversazioni vocali con utenti multipli 

Video chia mate 

Configurazione volumi microfono/cuffie 

Rubrica confitti / Lise confetti bloccati 



Gratuito 

€ 0,017 al minuto IVA compresa 

€ 025 al minuto IVA compresa 

Si 

Sì 

No 

€ 30,00 per 12 mesi, € 10,00 per 3 mesi 

€ 30,00 per 12 mesi € 10,00 per 3 mesi. 

€1000 

No 

Dal programma 

taro di credito, Moneybookers 

Preimpostata 

Si 

€ 15,00 per 12 mesi, 4 5,00 per3 mesi 

Sì al costo della telefonata 

Si 

No 

No 

Sì/Si 



Gratuito 
€0,015 

a partire da €0,183 
Sì 
Sì 
No 
Sì 
Sì 
€5,00 

No 

Sul sito 

Carta di credito 

Da impostare 

Sì 

Sì 

No 

Sì 

No 

Sì 

Sì /No 



Supporto skin 

Salvataggio logchat 

Aggiorna mentiautomatki 

Scotciatoieda testiera configurabili 

Programma in Italiano 

Guida in Italiano 



Quanto costa (iv 



Sito del produttore 



No 
Sì 
Sì 
Sì 
Sì 
Sì 



Gratuito 




Gratuito 
€0,M3 
€0,2S 

Sì 

Sì 

No 

No 

No 
€6,00 

No 

Sul sito 

Cara di credito 

Preimposrata 

Si 

Si 

No 

No 

No 

Si 
Sì /No 



MESSAGGI 


Messaggistica Istantanea ichatl 
Scambio file 


Sì 


No 


Sì 


Sì 


No 


No 


treazione Identità distinte 


Sì 


No 


No 


INTERFACCIA 



web.skype.com/home.it.html 



No 


Sì 


No 


Si 


No 


No 


No 


No 


No 


No 


Sì 


No 


Gratuito 


Gratuito 


www.skypho.net 


www.freshtel.net 




Skype unisce tariffe competitive a un ottimo 

software proprietario, comodo da usare 

anche come client di messassistica. 



Skypho è il servizio ideale per risparmiare. 

Peccato che il softwa re, sviluppato da terzi. 

non sia il massimo da usare. 



Un programma semplice e comodo 
per telefonare a nche in VolP Le tariffe, però, 
sono più alte di quelle della concorrenza. 



lare. Le chiamate VolP, tuttavia, beneficia- 
no di tariffe veramente vantaggiose, in 
particolarmodo quelle internazionali. Se 
abbiamo parenti in paesi lontani, come 
l'Australia, gli Stati Uniti, o il Brasile, grazie 
al nostro fido PC potremo chiamarli molto 
più spesso, sia a casa sia sul cellulare, 
spendendo una frazione di ciò che siamo 
stati abituati a sborsare. Ovviamente, il 
software da preferire è quello che permet- 
te di effettuare telefonate a fissi e mobili 
con la tariffa più conveniente. Attualmen- 
te sulla Rete è possibile trovare un gran 
numero di software di telefonia, ma alla 
prova dei fatti pochi sono quelli veramente 
funzionali ed affidabili. Oltre ad includere 



le funzioni viste sino ad ora, un buon pro- 
gramma dovrebbe soddisfare ulteriori 
requisiti. C'è da dire subito che non tutti i 
client consentono di ricevere gratuita- 
mente chiamate da telefoni fissi (Phone- 
to-Pc) e cellulari (Mobile- to-Pc). Dovrebbe 
poi essere possibile effettuare video chia- 
mate: collegando una Webcam al compu- 
ter possiamo vedere in volto il nostro 
interlocutore, mentre gli parliamo utiliz- 
zando il microfono. L'eventuale supporto 
alle conversazioni con utenti multipli, 
invece, può essere molto utile in ambito 
lavorativo e molto divertente da provare 
con amici e parenti. Che cosa succede se 
qualcuno ci telefona mentre siamo lontani 



dal PC? Se il programma include la segre- 
teria telefonica, il chiamante avrà la possi- 
bilità di lasciarci un breve messaggio, che 
poi potremo ascoltare con comodo al 
nostro ritorno. Nel caso, invece, di chiama- 
te indesiderate, se il client lo permette, è 
possibile aggiungere l'utente alla lista dei 
contatti bloccati e dormire sonni tranquil- 
li. I programmi di telefonia sono general- 
mente semplici da usare, tuttavia il VolP 
richiede un'attenta impostazione dei para- 
metri essenziali. Qualora questi valori non 
siano preconfigurati nel programma, 
dovremo farlo noi. L'operazione è noiosa, 
ma non impossibile; tuttavia può crearci 
qualche difficoltà se non abbiamo la 



■i Magazine Natale 2005 



I software VolP I La scelta giusta 



Internet 




KQPRO2003B 




YAHOO! MESSENGER 
W1TH VOICE 



© « «. * 



GOOGLE TALK 

' Gft»*fTW 

,- •-,lrL£j:s2? c -l:' e,i 'l 

tak- ', 



T1SCALI NETPHONE 




Gratuito 
€0,041 
€026 

Si 

Si 

No 

Si 

Si 
€5,00 

No 

Del programma e sul sito 

Carta di credito 

Preimpostata 

No 

No 



Gratuito 
Non supportato 
Non supportato 
Non supportato 
Non supportato 

No 

No 

No 

No 

No 
Sulsito 

No 
VolP non supportato 

No 

Si 



Gratuito 
Non supportato 
Non supportato 
Non supportato 
Non supportato 

No 

No 

No 

No 

No 
Sulsito, solo su invito Gmail 

No 
VolP non supportato 

No 

No 



Gratuito 

€0,02 

Non supportato 

Non supportato 

Non supportato 

No 

Solo con connessioneTiscali 

No 

€600 

PC-to-Phone, usando la connessioneTiscali. 

Sul sto 

Telefonala 

Preimpostata 

No 

Si 



No 






No 




No 




No 


Si 






Sì 




No 




No 


Si 






Si 




No 




No 


Si 






Sì 




No 




No 


Si/Si 






Si/Sì 




Si/Si 




No /No 


Sì 






Sì 




Sì 




No 


Si 






Sì 




No 




No 


Sì 






Sì 




No 




No 


No 






Sì 


No 


No 


Sì 






Sì 


Sì 


No 


Sì 






No 


No 


No 


No 






No 


No 


No 


No 






Sì 


No 


Sì 


No 






Sì 


No 


Sì 


Gratuito 






Gratuito 




Gratuito 




Gratuito 


icqphone.icq.com 






it.messenger.yahoo.com 




www.googlecom/talk 




netphonetiscali.it 


8 






7 




6 


6 


Il celebre ICQ si mantiene al passo con i tempi 
integrando la tecnologia VolP L'iscrizione è un 
po' lunga e noiosa, le tariffe non molto basse 


Un ottimo clientdi Messaggistica Istantanea, 

indicato per pa ria re al PC con uno o più a mici 

contemporaneamente 


Un programma di chatsemplìce, 

ma efficace. Purtroppo per usarlo 

è necessario possedere un account Gmail. 


Limitato, ma funziona bene Gli utenti 

che hanno una connessioneTiscali 

possono telefonare gratis in tutta Italia. 



necessaria dimestichezza. Anche cuffia e 
microfono devono essere configurati pri- 
ma dell'uso e, se il programma include 
una procedura guidata, potremo evitare i 
problemi più comuni relativi all'audio del- 
le telefonata 

Se invece il problema sono cuffie e 
microfono e proviamo nostalgia per la 
classica cornetta, la soluzione ideale con- 
siste nell' investire alcune decine di euro 
in più in un telefono USB. Una volta colle- 
gatolo al PC, sarà come tornare ad utiliz- 
zare il telefono di casa. Prima, però, è 
importante scegliere un software di te- 
lefonia che supporti questo tipo di perife- 
rica. Infine non è da sottovalutare la pre- 



senza della classica, comoda funzione di 
messaggistica istantanea: durante le con- 
versazioni Pc-to-Pc può sorgere l'esigenza 



di inviare dei messaggi testuali e non c'è 
niente di meglio che poterlo fare col pro- 
gramma che stiamo già usando. 



QUANDO IL PC PER RISPARMIARE NON BASTA 



Telefonare dal PC è economico, ma 
a volte poco pratico, e poi non ci 
libera dal canone felecom. 
Se siamo decisi a tagliare i ponti 
col nostro attuale fornitole di 
telefon ia fissa, poss iamoorientarci 
verso alcune interessanti offerte 
VoIR Sottoscrivendo EuteliaVol@ 
(wwweuteliaii) si ha diritto alla 
connessione ADSLIMbit illimitata, 
al modem in locazione, a chiamate 



gratuite illimitate verso i numeri 
Eutelia, a IA ore mensili di chiamate 
gratuite verso i telefoni nazionali, al 
mantenimento del nostro numero 
telefonico, e ad altro ancora II tutto 
a soli 39,90 €/mese Iva inclusa. 
Lofferta Linea U nica di www.Parla.it, 
invece, comprende la connessione 
ADSL illimitata da 1,2 Mbit, il 
modem in locazione, il manteni- 
mento del vecch io n u mero, la costi- 



tuzione di una seconda linea telefo- 
nica con numero Parla.it, telefonate 
illimitate a tutti i numeri fissi nazio- 
nali e dell Europa occidentale, tarif- 
fe agevolate verso le altre destina- 
zioni, ed altro ancora. Il tutto a par- 
ti re da soli 39,89 € /mese iva inclu- 
sa. Con entrambi gli abbonamenti, 
graz ie a s pecia li adattato ri, è possi - 
bile continuare ad utilizzare i nostri 
apparecchi telefonici. 



Wii Magazine Natale 2005 1 



0* Internet 



Block Notes I Le migliori bufale dell'anno 



Bufale di qualità 

Carrellata semiseria dei migliori "scherzi" informatici apparsi in Rete, 
per sdrammatizzare la routine quotidiana e concludere in allegria il 2005 




Piacere, 
mi presento... 

1 Prima di tutto, cos'è 
una "bufala"? Si trat- 
ta di burle tele- 
matiche, a volte di cat- 
tivo gusto, che ci vengono 
propinate attraverso un 
messaggio di posta elet- 
tronica che invita alla sua 
diffusione puntando su "te- 
mi sensibili". Viene cosi 
generata una mole 
enorme di e-ma' 
nutili che rallen- 
tano Internet a li- 
vello globale, con 
annesse conse- 
guenze. Come di- 
fendersi? Basta eli- 
minare il messag- 
gio senza inoltra r- 
oa nessuno. 




Il gatto bonsai 



La birra 
fa male? 

3 Un "hoax" è un mes- 
saggio che parla di fin- 
ti virus e minacce an- 
nesse e connesse, invitando 
alla sua diffusione. Tra i mi- 
gliori del 2005 se ne segnala 
uno che consigliava di non in- 
stallare uno screensaver che 
pubblicizzava una nota birra, per 
evitare, addirittura, la rottura 
del disco rigido. Benché esi- 
stano virus che possono agi- 
re in questo modo... questa 
era una bufala! 



Win Magazlne Natale 2005 





2 Sembra impossibile, eppure una delle bufale di maggior suc- 
cesso del 2005 rimane quella dei "bonsai kitten" (diamo un'oc- 
chiata al sito www.bonsaikitten.com). Si tratta di un mes- 
saggio che denuncia un metodo barbaro per far crescere dei po- 
veri gattini in piccole bottiglie di vetro. È tutta una bufala, ma so- 
no ancora in molti a distribuire questo messaggio... 

Un brindisi per la fine 
dell'anno 

4 Fresca fresca di e- 
mail: un messag- 
gio recita che, in 
via del tutto speciale, vie- 
ne offerta una cassa con- 
tenente 6 bottiglie di ottimo 
champagne a chi rispedisce l'e-mai 
appena ricevuta ad almeno 10 per- 
sone. Inutile affrettarsi a spedire de- 
cine e decine di messaggi: s' 
tratta di una bufala che ri- 
schia solo di "intasare" le gjà 
congestionate connessioni In- 
ternet. C'è da dire, comunque, che 
lo scherzo è di quelli davvero divertenti! 



Le migliori bufale dell'anno I Block Notes 



L'eredità del caro estinto 

A gennaio, 
è compar- 
so un mes- 
saggio di po- 
sta elettronica 
proveniente 
da un presun- 
to mercante tai- 
landese al qua- 
e era stata dia- 
;nosticata una gra- 
ve malattia che lo 
avrebbe portato a breve 
alla morte. Per questo, il 
commerciante cercava qual- 
cuno a cui dare il suo pa- 
trimonio affinché lo ridistri- 
buisse a opere di carità... 



MSN sarà a pagamento? 
Forse, chissà! 

7 Una delle bufale più recenti chiama 
in causa il servizio di messaggi sti- 
ca istantanea Microsoft: in un mes- 
saggio si afferma che MSN è diventato 
a pagamento e con esso anche il ser- 
vizio di posta elettroni- 
ca. Tuttavia, chi di- 
stribuisce il messag- 
gio ad almeno 18 con- 
tatti sarà esonerato dal 
pagamento. Inutile dire 
che, anche in questo caso, 
si tratta di una bufala bella e buona 



Internet 






Mai 

abboccare 

all'amo 



9; 



Phishing verrà ricor- 
dato come il più gran- 
de problema di sicu- 
rezza informatica del 2005: è 
l'arte di sottrarre dati personali 
utilizzando messaggi di posta elet- 
tronica come "esca". Uno dei tan- 
ti, invitava gli utenti di alcuni grossi 
istituti di credito (Banca Intesa, San 
Paolo IMI e Fineco} a cliccare su un link per 
confermare i propri dati che finivano, così, nel- 
e mani di personaggi poco raccomandabili. 



Chi l'ha 
visto? 

^* Sempre a gennaio, 
fl*k scorso, un'e-mail 
^^ chiedeva aiuto per 
l'identificazione di un fan- 
ciullo trovato superstite 
dopo lo tsunami che colpì 
le coste del sud-est asia- 
tico e del quale veniva al- 
legata una foto, che tra 
l'altro, aveva dimensioni 
notevoli: circa 1 MB! Il mes- 
saggio invitava a diffon- 
dere l'avviso, sebbene in 
realtà il ragazzo fosse sta- 
to identificato già da pa- 
recchio tempo. 




Occhio ai punti 



8 Un messaggio piuttosto diffuso so 
steneva che chiamando il nu- 
mero 848 782782 venivano 
accreditati 2 punti bonus su 
la patente. In realtà a 



questo numero, a 
pagamento, rispon- 
de il Servizio infor- 
mazioni patente a 
punti che fornisce il com- 
puto totale dei punti della pa- 
tente, senza possibilità di accre- 
ditare alcun bonus (che viene, invece, 
accreditato automaticamente). 





Posta 
bollente"! 

jA 0^ Un'altra bufala 
III "evergreen" è 
^fc%^ quella che vor- 
rebbe far credere che i gestori 
del servizio di posta elettroni- 
ca Hotmail stiano verificando 
a validità degli account utente. 
Se non si diffonde il messaggio 
ricevuto ad almeno altri 10 iscrit- 
ti al servizio, i vari account ver- 
ranno disattivati. È una bufala 
risalente al 2003, ma che an- 
che quest'anno ha fatto sfa- 
celi in Rete. 

ine Natale 2005 1 



Sistema 



Hardware I Batteria tampone 




Quando il PC perde 
la sua autonomia 




Se il computer all'avvìo fa le bizze 
e non ricorda più la data e l'ora, 
è il caso di cambiare la batteria 



Tempo 

45 minuti 



O 



Difficoltà 

/.tedia 




La baneria 

compatìbile con 

tuie le schede 

madri 




SONYCR 2032 

Può essere usata non solo per la 
scheda madre del computer, ma 

anche per altri dispositivi 

elettronici di uso comune come 

radiosveglie, calcolatrici, orologi, 

apparecchi fotografici ecc. 

Quanto costa: €2,50 

Sito Internet: www.dmail.it 



Ci siamo mai chiesti in che modo il 
computer riesce a tenere memo- 
rizzate le impostazioni del BIOS o 
a visualizzare sempre la data e l'ora cor- 
retta anche dopo che è stato spento? La 
risposta è che, oltre alle memorie più 
blasonate, qualiRAMe disco rigido, sul- 
la scheda madre è presente anche uno 
strano componente che prende il nome 
di CMOS. Senza utilizzare strani termi- 
ni tecnici, diciamo subito che si tratta di 
una memoria di piccole dimensioni e a 
basso consumo sulla quale sono regi- 
strati, già in fase di produzione, i para- 
metri di configurazione del BIOS neces- 
sari al corretto avvio e funzionamento 
del computer. Questa memoria viene 
mantenuta attiva anche con il PC spen- 
to per mezzo di una piccola batteria al- 
loggiata sulla mo inerbo ard che, tipica- 
mente, ha una durata di 2 o 3 anni. 
Quando si scarica ce ne accorgiamo 
perché all'avvio del computer vengono 
visualizzati errori del tipo "CMOS 
checksum error" o "Battery check fai- 
led". Di seguito vedremo come effet- 
tuarne la sostituzione. 



■ J*:IIJ.!:^HI,'lk't^|.>:llAI 



Le caratteristiche hardware dei 
notebook sono molto simili a 
quelle dei normali computer 
desktop. Anche questi sono 
dotati di una memoria CMOS 
alimentata da una piccola bat- 
teria. Solitamente la batteria 
tampone dei portatili dura di- 
versi anni e difficilmente si pre- 
senta l'esigenza di cambiarla. 
In ogni caso l'operazione di so- 



stituzione della batteria risulta 
complicata, perché bisogna 
aprire il portatile, individuare la 
posizione della batteria, che 
varia a seconda delle esigenze 
di assemblaggio dei costruttori, 
e poi estrarla. Per evitare ulte- 
riori problemi, la cosa migliore 
per chi possiede un notebook è 
rivolgersi ad un centro assi- 
stenza. 



Batteria tampone I Hardware 



Sistema 




Bastanodue dita 

(j^_ La sostituzione della batteria sui computer desktop è un'operazio- 
<* ne semplice. Scolleghiamo tutti i cavi connessi al lato posteriore 
™ del case, avendo cura di rimuovere soprattutto quello di alimen- 
tazione. Fatto ciò, apriamo le paratie laterali. Se disponiamo di un cabi- 
net moderno, come quello della foto, possiamo togliere le viti usando 
semplicemente le dita. 



Sostituzione rapida 

j± Sistemiamo il case in posizione orizzontale per poter vedere meglio 
^ all'interno del case. Per individuare la batteria usiamo come punti di 
" riferimento gli slot PCI o quelli della RAM. Prestiamo attenzione al si- 
stema di bloccaggio della stessa. Se questo è come quello nella foto, basta 
premere con le dita sulla clip superiore e la batteria salta fuori dal vano da 
sola. Inseriamo quindi una nuova batteria nello stesso vano. 




Quando serve il cacciavite 

I La maggior parte dei case attualmente in commercio, oppure di pro- 
duzione non recente, adottano viti normali. In questo caso per ri- 

! muoverle non possiamo usare solo le dita, ma dobbiamo ricorrereal- 
l'aiuto del classico cacciavite a croce. Stacchiamo i cavi collegati ai connet- 
tori della parte posteriore del case, togliamo leviti presenti e ri muoviamo i 
pannelli laterali. 



Adottiamo una leva 

^. Alcuni costruttori di schede madri utilizzano un sistema di bloccaggio 

4 della batteria tampone, differente da quello visto al passo 2. In tal caso 
la batteria non è fermata da un semplice gancetto, ma da un sistema 
un po' più scomodo. Mentre facciamo pressione verso dietro sul fermo della 
batteria, in modo da piegarlo, usiamo il cacciavite come leva per estrarre la 
batteria esaurita. Procediamo quindi ad inserirne una nuova. 



Una scelta accurata 

Per chi desidera approfondire il discor- 
so, primadi aprire il case e mettere mano 
sulF hardware del PC è opportuno spie- 
gare meglio il termine CMOS. Questa si- 
gla non è altro che l'acronimo di Com- 
plementary Metal- Oxyde Semiconduc- 
tor e indica un tipo di tecnologia usata 
per la realizzazione di transistor a basso 
consumo di energia. In questo modo vie- 
ne costruita la memoria utilizzata dal 
BIOS della scheda madre, che quindi 



può funzionare per diversi anni anche se 
alimentata da una piccola batteria tam- 
pone. Indipendentemente dal produtto- 
re di schede madri, il modello di batteria 
utilizzato per l'alimentazione della me- 
moria CMOS è denominato CR2032. 
Queste batterie, utilizzate anche per al- 
tre categorie di prodotti, sono facilmen- 
te reperibili nei negozi di elettronica e 
materiale fotografico. Dobbiamo però 
tenere presente che, a seconda del pro- 
duttore o del sito Internet dal quale deci- 



diamo di effettuare l'acquisto, le diffe- 
renze di prezzo trai vari modelli possono 
essere davvero notevoli, anche se la loro 
funzione è unica. Non dimentichiamo 
che su vecchie schede madri la batteria 
tampone potrebbe essere disposta in 
posizione verticale, ma la procedura di 
sostituzione non cambia. Basta utilizza- 
re infatti un comune cacciavite per scal- 
zare la batteria dal suo alloggiamento, 
prestando sempre grande attenzione a 
non danneggiare altri componenti. 



Win Magazlne Natale 2005 



Sistema 



Test I Sai proprio tutto sul Wi-Fi? 



Sai proprio 
tutto sul Wi-Fi? 

Le tecnologie Wireless non hanno segreti per te? Sai realizzare una rete 
locale senza fili? Metti alla prova la tua preparazione giocando con noi 




112005 può essere considerato 
l'anno in cui le tecnologie 
Wi-Fi hanno raggiunto la pie- 
na maturità. A prova di ciò, 
basta pensare che molti note- 
book in commercio integrano 



già una scheda di connessione 
Wireless. D'altra parte non si 
contano più le strutture pubbli- 
che (aeroporti, alberghi, bar, 
luoghi di ritrovo ecc) in grado di 
offrire un servizio di connessio- 



ne Wi-Fi a Internet. Anche in 
casa e in ufficio le reti locali sen- 
za fili stanno prendendo il 
sopravvento sulle classiche LAN 
cablate, soprattutto grazie alla 
praticità dell'installazione, alle 



alte prestazioni raggiunte e al 
calo dei prezzi delle attrezzature 
hardware. E tu sei pronto ad 
adottare questa nuova tecnolo- 
gia? Gioca con noi e scopri qual 
è il tuo profilo di esperto Wi-Fi 



\ 




Sai proprio tutto sul Wi-Fi? I Test 



Sistema 




\ 



SCOPRI QUANTO SEI PREPARATO NEL CAMPO DELLE CONNESSIONI WI-FI 

Fai riferimento al box Risposte, die trovi nella pagina precedente, per calcolare il tuo punteggio finale. Al termine leggi il profilo in basso. 



MENO DI 11 PUNTI 





DA 11 A 18 PUNTI 



GRAZIE, 

NON MI INTERESSA 



vera necessità. Ritieni 



mente l'argomento. Ma 

giorno verrà. 



DA 19 A 25 PUNTI 



APPASSIONATO 
SENZA FIU 



re le novità informatiche 
che possono semplifi- 
cargli la vita. Ricordi 
quando hai deciso di 



~j — .. . 

book in modalità Wire- 
less? Addio cavi e cavet- 
ti e viva la praticità! 



DA 26 A 29 PUNTI 



ESPERTO WI-FI 



le tue giornate a perfe- 
zionare la configurazio- 
ne Wireless della tua 
rete domestica e sei il 
punto di riferimento per 
tutti gli amici che com- 



nel mondo del Wi-Fi. 



PIÙ DI 29 



L'ANTENNATO 



qualche volta ti ci fermi 
a navigare col note- 
book che porti sempre 
sottobraccio. E che dire 
poi di casa tua? Puoi 
connetterti alla Rete da 



sotto il letto! 



Win Magazlne Natale 2 e» 5 



Le estensioni dei file I I file INI 



f* Sistema 



Rie INI: Windows 
parte da qui! 

L'avvio dei software e del sistema è regolato da alcuni file 
di configurazione che contengono le impostazioni principali 



ALEGGI 
ANCHE. 



Sul numero 78 di Win 
Magazine abbia moana- 
lizzato il significato delle 
estensioni dei Mie. 




Quando accendiamo o riawiamo il 
computer, Windows carica le impo- 
stazioni memorizzate in appositi 
file, detti "file di configurazione". Questi 
settaggi sono molto importanti perché 
gestiscono il funzionamento del sistema 
operativo durante l'intera sessione di 
lavoro. Normalmente i file di configura- 
zione si trovano nella cartella G oppure 
C:\Windows ed utilizzano l'estensione 
INI, abbreviazione di "init" (inizializza- 
zione). Oltre a Windows anche alcuni 
software memorizzano le loro imposta- 
zioni di avvio utilizzando file .ini memo- 
rizzati all'interno della loro cartella di 
installazione o in quella del sistema. 
Un .ini in realtà non è altro che un nor- 
male file di testo diviso in sezioni, rac- 
chiuse tra parentesi quadre, al cui inter- 
no sono contenuti i nomi dei parametri 
seguiti dal segno uguale e dal relativo 
valore (ad esempio, timeout=30). 

La famiglia degli INI 

I principali file con estensione INI sono 
System. ini, Win.ini e BootAni II file 
System, ini, ereditato da Windows 3. 1, era 
inizialmente utilizzato per abilitare i set- 
taggi di base del sistema operativo. 
Configurandolo opportunamente è possi- 
bile condividere il file di swap e modificare 



>.' Utilità Confiqu razione di sistema 



Generale 5WIEPI.M [ WIN.INI | BOOT.INI | Se-vizi | Jwlo | 



' ! 

Izl 13 [drwers] 

;■• 13 W3ve=rrmdrv.dll 
'-- 13 timer=timer.dr" 
1-13 [ma] 
|--0 [dnVer3Z] 
ffl [MSenr] 



la quantità di 
memoria virtuale 
da utilizzare per 
velocizzare tutte le 
operazioni che pre- 
vedono uno sposta- 
mento di dati all'in- 
terno del sistema 
Il file Win.ini, an- 
ch'esso di antica 
data, contiene inve- 
ce i settaggi relativi 
a font, sfondi del 
desktop, driver di 
periferiche ecc. 
Ultimo in ordine di 
"apparizione", ma 
non di importanza, 
è il file BootAni, 
presente in Win- 
dowsNT72000/XP,il 

quale contiene tutte le informazioni utili 
all'esecuzione dei sistemi operativi instal- 
lati sul PC. Proprio grazie ad esso, durante 
la fase di avvio viene visualizzato il boot 
manager che ci permette di scegliere qua- 
le sistema operativo eseguire.Il file 
Bootini è organizzato in due sezioni: 
[bootloader], all'interno della quale ven- 
gono definiti il tempo di visualizzazione 
della schermata di avvio (riportato in 



bpoita *u 



Sposta gù 



Trova 



Disatilita tutto] 



1 



£|flj|lt, 



IT Boot ini Blocco note 



Fle Modifica Formato Visualfeza '• 



[boot loader] 
timeout =30 

default=multi(ù)disk(0)rdisk(0)partition(l)\wiNDOWS 
[operati ng systems] 

multiC03disk(0)rdiskC0)partitionCLAWINDOWS-"Internet' 
multi C03disk(03rdiskC0)partitionC23\wiNDOWS="Giochi" 
multi C03disk(o3rdisk(l)part iti on (1 3 \WINDOWS=" Lavoro" 



Ecco un classico esempio di file Bootini utilizzato per la gestione di più sistemi operativi installati sullo 
stesso PC. In questo caso è configurato per consentire l'avvio di tre diverse versioni di Windows XP 
installate su due hard disk, di cui il primo ha due partizioni rdisk(0)partiion(l) e rdisk(0)partiion(2). 



L'Utilità Configurazione di sistema, ovviabile digitando il comando msconfig 
nel menu Start/Esegui, permette di accedere rapidamente al contenuto 
dei file Systemini, Win/mi e Bootini. 



corrispondenza della variabile Timeout) 
e il sistema da lanciare come predefinito 
(indicato come valore di Default) ; 
[operating systems], che ospita le infor- 
mazioni relative al percorso dei sistemi 
operativi installati. 

L'utilità Configurazione 
di sistema 

Per modificare un file .ini basta aprirlo 
con un qualunque editor di testo, ad 
esempio Blocco note di Windows. In 
alternativa possiamo utilizzare il modulo 
Utilità Configurazione di sistema, al 
quale si accede utilizzando il comando 
msconfigin StartìEsegui. Da questo pro- 
gramma è possibile visualizzare e modi- 
ficare il contenuto dei file .ini che abbia- 
mo sopra descritto e verificare lo stato 
dei servizi di Windows. Ricordiamo, 
comunque, di prestare la massima atten- 
zione nel maneggiare i file .ini, in quanto 
modifiche inappropriate possono com- 
promettere il funzionamento del nostro 
sistema operativo. 



^jnjx 



/fastdetect 



I Win Magazine Natale 2005 



Caricabatteria universale per cellulari I Hardware 



Sistema 



Con un unico dispositivo, da collegare al computer, possiamo ^fff^ 0\ 
ricaricare il cellulare indipendentemente dal modello fjgjg^rj 



Il telefonino 
lo carico col PC 



Il carica batte ria USB 
universale per cellulare 
lo possiamo trovare 
in edicola, a partire dal 
5 dicembre, col numero 
2 di Win Mogaano 
Tecnoplus. 



CARICABATTERIA 

» 



m> i 



A casa, in viaggio, in palestra, ovun- 
que ci troviamo non rinunciamo 
mai a portare semp re con noi il cel- 
lulare. Probabilmente però ne possedia- 
mo più di uno e sappiamo bene quanto è 
seccante utilizzare per ciascuno di essi il 
rispettivo caricabatteria, dal momento 
che ogni alimentatore è diverso dagli altri 
per modello e tipo di connettore. Unaso- 



luzione molto pratica è l'adozione di un 
caricabatteria universale USB come 
quello proposto sul numero 2 di Win Ma- 
gazi ne Tecnoplus (in edicola a partire dal 
5 dicembre). 

Potremo collegare il kit ad unaportaUSB 
delPCoNotebooke ricaricare la maggior 
parte dei modelli di cellulare attualmente 
disponibili in commercio. 



CONNETTORE USB 



E la parte che si collega 
alla porta USB del PC 





E il connettore 
alquatesicollegano 

gli adattatori 




Win Magazlne Natale 2005 



Sistema 



Per saperne di più I ActiveX 




ActiveX: armi 

a doppio taglio 

»• Le plug-in di Windows e Internet Explorer sono 



strumenti molto potenti, ma possono dare 
grn^i più di un grattacapo se usati con disattenzione 




tì«llllll« rr 



Navigando in Bete con Internet 
Explorer, chissà quante volte ci sarà 
capitato di visualizzare una finestra 
pop-up che ci invita ad installare un con- 
trollo ActiveX, ossia una plug-in in grado 
di estendere le funzionalità del nostro brow- 



Successivamente, gli uomini dizio Bill 
hanno ulteriormente sviluppato lo 
standard ed hanno creato il Com- 
ponentObjectModel (COM), un'in- 
tera architettura software più avan- 
zata e ancora più versatile, che con- 
sente ad un programma in esecu- 
zione di comandarne un altro e di in- 
teragire in maniera trasparente. Dall'u- 
nione dell'esperienze maturate con OLE 
e COM è nato poi ActiveX, un set di tec- 
nologie sviluppate per condividere infor- 
mazioni tra applicazioni differenti. La più 
nota implementazione della tecnologia 
ActiveX sono i cosiddetti controlli Acti- 
veX, veri e propri programmi perfetta- 
mente integrabili in Internet Explorer. In 



/ controlli ActiveX rappreseli tano 

un set di tecnologie sviluppate per condividere 

informazioni tra differenti applicazioni 



ser. Il caso più comune si presenta, ad esem- 
pio, quando visitiamo un sito Web con con- 
tenuti realizzati utilizzando la tecnologia 
Macromedia Flash: tipicamente, la prima 
volta che accediamo ad un sito simile, un 
messaggio a video ci consiglia di scaricare 
ed installare un ActiveX che renderà il no- 
stro browser in grado di riprodurre corret- 
tamente la pagina, animazioni Flash com- 
prese. Ma come funzionano gli ActiveX? 
Vediamolo nel dettaglio. 

Un po' di storia 

Tutto è nato con FOLE. Con questo ter- 
mine, acronimo di Object Linking and 
Embedding, Microsoft diversi anni fa ha 
definito uno standard per consentire 
l'esecuzione di un'applicazione all'inter- 
no di un'altra. Un esempio banale può 
essere un documento Word che al suo in- 
terno contiene un foglio di calcolo Excel. 



pratica un controllo non è nient' altro che 
una plug-in che può essere integrata nel 
browser semplicemente visitando una 

pagina Web. All'interno del codice HTML 



della pagina deve essere presente, ovvia- 
mente, il richiamo al software da installare. 

Analisi al microscopio 

Quando si scrive il codice HTML di una 
pagina Web, per richiamare un ActiveX ba- 
sta inserirlo trai tag <OBJECT> </OBJECT> 
all'interno dei tag <BOD¥> </BOD¥>. Ad 
esempio, per includere in una pagina il 
controllo ActiveX relativo a Windows Me- 
dia Player, è sufficiente creare un docu- 
mento di testo vuoto e inserire i seguenti tag 

<HTMLXHEADX/ HEAD> 

<BODY> 

<OBJECT ID="WMPlayer" 

CLASSID="CLSID: 22D6F312-B0F6 

-11D0-94AB-0080C74C7E95"> 

<PARAM NfiME="autoStart" 

VALUE="True"> 

</OBJECT> 



Completato il codice, basterà cambiare l'e- 
stensione da TXT ad HTML per avere un 
esempio di un ActiveX incapsulato in una 

normale pagina Web. 



I CINQUE CONTROLLI ACTIVEX PIÙ UTILIZZATI IN RETE 

Le principali plug-in sviluppate per Internet Explorer, grazie alle quali Windows è in grado 
di effettuare alcune operazioni importanti, come l'aggiornamento dei software via Web. 

32B 



ACTIVEX 



WuWebtontrolClass 

Sftockwave Flash Object 

Office Update Installati»! Engine 

EpulmagetontrolCass 

Sy ma ntec Antivirus Sta nne r 



S 



Su di esso si poggia Windows Update, il sistema di 
aggiornamento di Windows attraverso Internet. 

Consente la visione di filmati interattivi realizzati con 
tecnologia Macromedia Flash. 

Permette alla suite Microsoft Office di effettuare un 
aggiornamento via Web. 

Effettua luploadsul sto di Ebay delle im magni di un 
oggetto che si vuole vendete. 

È utilizzato da Symantec per effettuare una scansione 
on-line alla ricerca di virus e trojan 



www.microsoft.com 



wwwmac romedia.com 



wwwmicrosoft.com 



" 



wwwebay.com 






I Win Magazlne Natale 2005 



ActiveX I Per saperne di più 



Sistema 



LA GESTIONE DEI COMPONENTI AGGIUNTIVI 



Con l'avvento del Service Pack2 
le modifiche a Internet Explo- 
rer per garantire maggiore si- 
curezza sono state molte. Tra le 
altre cose è stato inserito un tool 
molto efficace in grado di ge- 
stire in maniera intuitiva i con- 
trolli ActiveX installati. Il pro- 
gramma è raggiungibile clic- 
cando su Strumenti! Gestione 
componenti aggiuntivi Nella 
schermala principale vengono vi- 
sualizzati tutti gli ActiveX e i 
Browser Helper Object {BHO) 
caricati in IE. Cliccando su uno 
qualsiasi dei controlli ActiveX 
visualizzati è possibile abilitar- 
ne l'utilizzo o inibirlo semplice- 
mente selezionando i pulsanti At- 
tivo/Disotti va, nel caso in cui 
invece si voglia procedere con 
un upgrade basterà cliccare su 
Aggiorno ActiveX. 
Dal menu a tendina Mostra: si 
può scegliere il tipo di visualiz- 
zazione. La visualizzazione di 



3S 



. y ■& -, I co~np:ren:i ag:iutrvi soie zocrsniti eie astsrdoic le t.trci:raitc :©l bo'seei V/eb. /Ma-ni 

'' ciiM/cn. altvae o aggottiate i ooìtpo*enli «giù irvi Ce '«ne disattivalo ut cotrpo tenie 
sggun:ivc> e postole eh; Écire cagne We: icn tJ~z\y\K. 

\) tJM | Sotr potenti aggun:ivi atUèltreme cai^aà in Irtsrtst E*f loe' ▼] 



H 



UH 



3'ìodcIs Tm\xt -el»r 

Jajtoiniiws Messenger 
35 WUVotCortrd Ctss 



i\Jcn verl'K. . . at:K-ato 

Vi tv, fi C. Al fef&i 

Attivalo 

Kt'osrttW .. Minato 



Citello heter -'■ 
riii'iJliAilivr-. 
Cjtensonebo/'se 
Co-t'db ActWc* 



g:ogfetootar . 
Iniir mI.CuiI 



il 



SzJczonac un c^npcncntc aociutvo dol'clrrco pc cffcituatc le cenemi orbi 



f'BUfrtftf.lW 






He di3:tli>*:r: -r :orfcony(c 
aggun:i>*,, selezcna'b 3 scìglera 
D wH va. Pei «yy w« aie <. ri i-ui uul 


» 'Ai 




Ac:iveX. telaio "«Ho e iccoisc 
Aq30naAct"G^. 







l:i5ci;qjpci:ggo-af 
i coir Dotane ago. urti»*: 



àggEira iv ■--- 



Ultcron inorrnjcri sui cinxnc* 3:oi,nl> v . . 



default è Componenti aggiun- 
tivi attualmente caricati in In- 
ternet Explorer, ma è selezio- 
nabile anche Componenti ag- 
giuntivi che sono stati usati da 



Internet Explorer, modalità 

grazie alla quale vengono vi- 
sualizzati tutti gli ActiveX in- 
stallati, anche quelli non in ese- 
cuzione. 



ActiveX vs Applet Java 

Integrare un controllo ActiveX in Inter- 
net Explorer è un'operazione molto sem- 
plice: basta cliccare su Sì quando appa- 
re la finestra pop-up che ci avverte del- 
l'opportunità di effettuarne il download 
e procedere con l'installazione. 
Quando in una pagina Web è presente 
il tag <OB}ECT>, il browser controlla il 
cosiddetto CLASSID, cioè un numero 
che identifica l'applicazione da avvia- 
re. A questo punto, se il programma è 
presente nel sistema, viene avviato. In 
caso contrario il browser leggerà l'URL 
contenuto nella direttiva CODEBASE da 
cui scaricare il software e mostrerà una 
finestra con la richiesta di scaricamen- 
to e installazione. 

Una tecnologia per certi versi simile è 
quella delle applet Java, anch'esse ap- 
plicazioni inserite all'interno di pagine 
Web e per certi versi paragonabili ai con- 
trolli ActiveX, ma con un'unica grossa 
differenza: la maggior sicurezza. Infatti, 
mentre un applet generalmente non in- 
teragisce con il sistema operativo o con 
altri programmi installati sul PC, un con- 
trollo ActiveX, una volta installato, può 
arrivare a condizionare in modo irre- 
versibile non solo il comportamento di 
Internet Explorer, ma anche quello del- 



lo stesso Windows, in quanto hanno pie- 
no accesso al sistema operativo. 

Vantaggi e problemi 
di sicurezza 

Addentrandosi in siti hard o semplicemente 
andando in cerca di screensaver, loghi e 
suonerie non è raro vedere apparire al- 
l'improvviso un invito che promette me- 
raviglie a patto di installare il controllo Ac- 
tiveX di turno, assolutamente sicuro e cer- 
tificato. Questa situazione rispecchia quel- 



la di un sito "educato", ma è decisamente più 
frequente ritrovarsi un regalo sgradito in- 
stallato a nostra insaputa dopo aver sem- 
plicemente navigato su Internet Grazie al 
Service Pack2, Windows XP ha fatto passi 
da gigante in termini di sicurezza anche 
sul fronte degli ActiveX Infatti, non appe- 
na si visita una pagina Web che richiede 
l'installazione di software, Internet Explo- 
rer pone all'utente la domanda fatidica: 
Installare ilsoftwarefMoìti pericoli ven- 
gono evitati, ma sono ancora molti gli uti- 
lizzatori di Windows XP SPI e, in ogni ca- 
so, anche con Windows XP SP2 una semplice 
svista può innestare una plug-in malevo- 
la all'interno di IE. Tutti i controlli ActiveX 
si annidano nella cartella C:\Windou>s\ 
Downloaded Program Files. Sbirciando 
all'interno di questa directory possiamo 
trovare molti ActiveX leciti comunemen- 
te installati, come Java Runtime Environ- 
ment e Shockwave Flash Object Verifica- 
re quale sia un ActiveX pulito da uno ma- 
ligno è abbastanza semplice: il più delle 
volte basta cliccate con il tasto destro sul con- 
trollo sospetto, selezionare Proprietà e da- 
re un'occhiata alla sezione CodeBase del- 
la scheda Generale dove viene indicato 
l'indirizzo Web da cui è stato scaricato l'Ac- 
tiveX in questione. Altra scheda da tenere 
sotto controllo è quella denominata Ver- 
sione, al cui interno si trova una descri- 
zione del controllo ActiveX e la casa di pro- 
duzione. Una veloce ricerca su Google por- 
ta il più delle volte a scoprire se la società 
che ha installato il controllo è fidata o no. 

Quando la bolletta è a rischio 

Come detto sopra, un errore nell'installa- 
zione di un controllo non sicuro può por- 
tare più di una grana. Chi naviga in Rete, 
prima o poi, nella sua carriera di internau- 



DISATTIVARE GLI ACTIVEX IN INTERNET EXPLORER 



Per proteggersi da controlli pe- 
ricolosi Internet Explorer ci met- 
te a disposizione delle opzioni 
in grado di rendere la nostra na- 
vigazione sicura, cioè alzando 
il livello di protezione e disabi- 
litando esecuzione e scarica- 
mento degli ActiveX. 
Per fare ciò clicchiamo su Stru- 
menti/Opzioni Internet, an- 
diamo sulla scheda Protezio- 
ne, selezioniamo come area da 
proteggere Internet e clicchia- 
mo su Livello Personalizzato. 
Nella sezione Controlli e piug- 



Jj - ( . r ., -;..... 

fi L*»,wrlie*si*fl^iMwx 

'" 1 tìOti-l 



OCMIM 
j] lraitóa<«ia>ia?W(onio*fcnMXi«n<w*w» w 

■SSlÉfiSiL «L 



►tilt W l*«.TMt=«H 


wloiii" t%M 


-cito™ 







in ActiveXl Esegui Controlli e 
plug-in ActiveX basterà spun- 



tare Chiedi conferma per es- 
sere avvertiti ogni volta che un 
controllo ActiveX inserito in una 

pagina Web visitata vorrà in- 
stallarsi. In questo modo avre- 
mo il controllo completo su quel- 
lo che vogliamo installare e ri- 
teniamo lecito. In alternativa 
potremo addirittura decidere di 
selezionare Disattiva e li mi- 
nando del tutto la possibilità di 
aggiungere plug-in a Internet 
Explorer perdendo però funzio- 
nalità importanti come ad esem- 
pio Windows Update. 



Win MagazJne Natale 2005 I 



Sistema 



Per saperne di più I ActiveX 



PREVENIRE E MEGLIO CHE CURARE: SPYWARE BLASTER 



Se non vogliamo inibire la 
possibilità di utilizzare ActiveX 
attraverso l'aumento del livello di 
sicurezza in Internet Explorer ma 
siamo in cerca di un valido scudo 
contro i controlli nocivi, possiamo 
utilizzare il software freeware 
Spyware Blaster (scaricabile da 
www.javacoolsoftware.com), 
un'applicazione che impedisce 
ad ActiveX dannosi di insediarsi 
in IE. Per garantire la protezione 
anche contro nuove minacce, 
Spyware Blaster è dotato di una 
funzione di live update che consente 



di scaricare in modo automatico gli 
aggiornamenti sui nuovi pericoli. 
L'installazione è davvero molto 
semplice e una volta avviato il 
programma sarà buona norma 
cliccare subito sulla scheda 
Updates, quindi sul bottone 
Check For Updates. 
Scaricate le ultime definizioni, selezio- 
niamo la scheda Internet Explorer 
e spuntiamo Prevent the installa- 
tion ofActiveX-based Spyware I 
potentially unwanted software 
per prevenire l'installazione di malwa- 
re durante la nostra navigazione. 



SpywareBlaster 




mirimi 



llcsIritfDdtiflca 



MHJIIilBClO» 



Internar FHplorcr Prorccrion 

rvditirjnrr SpyMMrillnt.tes'K li.lrmrl r-j,i„r.i nn'-jllnii 

PI provent trio InstaimiDn or Acuvex Oaeod «ovviare / potendolo/ unwanted eortvrare. 

□ l'i l:i C4ii ,,'J 'ii*;l.ing tnokica 

Customize the Block List 

vou c^n atKetii'ciydisDbic pruicmofitor rtcmsDywclicckinglIrcm. 



Reir laro 

|3lvvl-j B r..1l 1 Vx2Rv lT .uii.tiL=T 1 BtL-tv.omi Trnivijuiilw - ì«OO0COO-5=t.9 - 

FlfMM DL_ T^FOinpoCpe ÌODOOOMO d&*3 1 0^ aOD; ;d056- 0H«; T I 

0t««r,i.(,ii.tei - (C00X26e.8230.tDJ4. Bit F.e3£9t>1 E7J1 er> 
13 SKlxBh.dl *00l D."E$D ESCI 1 1 d3 M1 E 0:00279S0£86 1 

|2lM«i^Aiii-u.iiH-ai-inftnnrw?.n4fir.j4iri-nnn9.n'"it?nitA474i) 



« Ite 



«rfhrt te 



ta, si è trovato a dover fronteggiare una mi- 
naccia informatica dalle conseguenze as- 
solutamente tangibili per il portafogli: ildia- 
ler. Controllo ActiveX per eccellenza, bal- 
zato agli onori dei telegiornali di tutto il mon- 
do, il dialer non è altro che un piccolo softwa- 
re in grado di modificare il numero di te- 
lefono utilizzato per connettersi al proprio 
Internet provider e inserire al suo posto un 
numero a pagamento Tutto questo è pos- 
sibile soltanto quando si ha una connessio- 
ne dial-up e si utilizza un modem analogico 
56K collegato alla presa telefonica. Fino ad 
oggi le connessioni ADSL sono risultate im- 
muni ai dialer dal momento che utilizzano 
un modem digitale che non ha possibilità 
di comporre alcun numero telefonico L'u- 
nico metodo per utilizzare un dialer con 
l'ADSL richiede all'utente di alzare la cor- 
netta del telefono, comporre un numero a 
pagamento, ricevere un PIN e inserirlo nel- 
la pagina del sito Web che si vuolevisitare. Ma 
tutto questo comporta la scelta dell'utente. 
Con le connessioni dial-up invece il più del- 
le volte l'installazione del dialer avviene al- 
l'insaputa dell'utente che non ha neppure 
la possibilità di leggere il contratto di utiliz- 
zo del software La metodica per verificare se 
si è vittima di un dialer che ridireziona la 
nostra connessione è osservare se nelle Con- 
nessioni di rete sono presenti delle connes - 
sioni sospette con impostati numeri 899 e ve- 
rificare uno ad uno gli ActiveX installati in 
Internet Explorer cliccando su Strumen- 
ti/Opzioni Internet/ Impostazioni/Visua- 
lizza oggetti (raggiungibile come detto an- 
che dalla cartella C:\ Windows\Doumloa- 
dedProgram Files) . Per correttezza dob - 
biamo ricordare come nel folto panorama 
dei dialer molti sono offerti in maniera as- 
solutamente legale che mostrano chiara- 
mente i termini e soprattutto i costi di utilizza 



Windows Genuine Advantage 

Se i dialer sono il lato oscuro della forza di Ac- 
tiveX, sicuramente le potenzialità di questa 
tecnologia vengono messe in luce ad ogni 
nuovo aggiornamento del software alla base 
di Windows Update. Con l'ultima versione del 
software di aggiornamento la scorsa estate è 
stato introdotto anche un sistema di verifica 
dell'autenticità della propria copia del siste- 
ma operativo installato sul PC, ilWindows Ge- 
nuine Advantage. Tutto il meccanismo di va- 
lidazione è portato a termine grazie all'im- 
piego di un controllo ActiveX Nella fattispe- 
cie si tratta di una libreria DLL denominata 
LegitCheckControldtt residente nella cartel- 
la C:\WINDOWS\system32 che si occupa di 
leggere la product key del nostro sistema, e 



confrontarla con il database di chiavi origi- 
nali di Windows. In pratica ogni volta che si 
visita il sito diMicrosoft Update viene richia- 
mata la dll che si occupa di recuperare dal re- 
gistro di sistema la nostra product key e in- 
viarla via Internet. Nel caso in cui la nostra 
chiave non venga riconosciuta come origi- 
nale l'installazione degli aggiornamenti è ini- 
bita. Il processo di validazione sembrerebbe 
insuperabile se non fosse che a Redmond non 
solo hanno creato un metodo antipirateria, 
ma hanno anche offerto gli strumenti per elu- 
derlo. E sufficiente disattivare il controllo 
LegitGieclcCoiitrol.dll da Gestione compo- 
nenti aggiuntivipei continuare a usufruire di 
Windows Update senza effettuare alcuna ve- 
rifica di autenticità della nostra copia. 



J 



a \é & > ,c — ■&*** 3-4 i • 



^3 Indietro ' 
Indirizzo .fS]' http; //update .microsoft.com/windowsupdate/Y6/default.aspx?ln=it 



|^| H Vai Collegamenti 



Microsoft.com Home I Mappa dal sito 



Cerca su Microsoft, e 



: 1» ; MKTOBOff 

Windows 



Windows Update 



Famiglia di prodotti Windows ! Windows Marketpla ce i Famiglia di prodotti Office I Microsoft Update 



I Home Page Windows Update 

Opzioni 

Verifica cronologia aggiornamenti 

Plpnstma aggiornamenti nascosti 

Modifica impostazioni 

Domande freguenti 

Guida in linea e supporto tecnico 

Utilizza opzioni amministratore 



* 



Convalida autenticità di Windows 

[ ID supporto; 0x8DDD10Q3 ] 
Per ottenere gli aggiornamenti, è necessario convalidare il software Windows in uso. La 
procedura di convalida consente di verificare se si utilizza una copia di Windows 
autentica e provvista di licenza. 



Continua 



Perché utilizzare software Microsoft autentico? 

Il software Microsoft autentico offre maggiore affidabilità, accesso più 
rapido al supporto e prestazioni complessive migliori. È possibile ottenere 
informazioni sui vantaggi del programma Windows Genuine Advantage. 




- 



Quando effetti! imito l 'aggiornamento di Windoti's anime dal sito htìp-Jhaindou'supdate.m icrosoft.com, 
l'iene verificatala validìtàddla copiadel nostiosistemaoperativo b amite l 'esecuzione di un appositoActweX 



Win Magazlne Natale 2005 



Software I Windows XP 



Sistema 



Utilizza le funzionalità dei criteri di protezione per rendere 
il PC inaccessibile ad utenti non autorizzati 

Metti al sicuro 
le tue password 



Se possediamo un computeruti- 
lizzato anche da altre persone, 
la nostra prima preoccupazio- 
ne quasi sempre è quella di evitare 
che chiunque possa accedere indi- 
scriminatamente al sistema. Spesso, 
infatti, non è sufficiente utilizzare le 



password, ma si rende necessario 
adottare enteriche le rendano meno 
individuabili, cambiandole di fre- 
quente o usando combinazioni di 
numeri e lettere non riconducibili 
all'utente (il nome, la data di nascita, 
ecc.). A tal proposito, possiamo uti- 



lizzare la funzionalità Criterio pas- 
sword di Windows XP per impostare 
il numero minimo di caratteri delle 
password e la loro validità, in modo 
da favorire un giusto ricambio e limi- 
tare la possibilità che qualcuno pos- 
sa impadronii sene. 



m Hi*.. (-*■. *»■-<. Su-™ ' 


ktOoMIMli 


\> ;■•■..- inai i«i. :-(.%.- II. '.,wmr.-iri 

3nJ ■ SU* 






^~""~'~" 0"*"" ' 


.«.«* '. 



•- -t i ^ iS 






g*rri-iln-ti-H-»i 



>ì.«-»r -viWrtt- 1- 1 rrr 
iiikc-d ocr :r ttcytf a -<W2|3 
i« « certo -i ci <;m U i :»-» • 



Cerchiamo i criteri 

a. Per impostare le proprietà delle password accediamo a 
•f Windows XP con un account da amministratore, andia- 
1 mo in Start/Impostazioni/ Pannello di controllo e clicchia- 
mo su Strumenti di amministrazione. Nella nuova finestra clic- 
chiamo sulla voce Criteri di protezione locali, per aprire il pannel- 
lo di Bestione dei criteri. 



Eccoci a destinazione 

^ In Impostazioni protezione locale possiamo visualizzare 
*• l'elenco dei aiteri di protezione del sistema operativo. Faccia- 
1 mo doppio clic sulla voce Criteri account per espandere l'e- 
lenco delle sottocartelle. Clicchiamo due volte sulla voce Criterio 
password per visualizzare sul pannello di destra l'elenco dei criteri 
che è possibile applicare alle password degli account di Windows XP 



O 



Difficoltà 

Bassa 



ini 




CONSENTIRE 
LE MODIFICHE 

I criteri di protezione 
dellepassword possono 
essere applicati soltan- 
to agli utenti che pos- 
siedono alcunespecifi- 
che proprietà. Per modi- 
ficarequesti attributi, 
accedendo a Windows 
con un account da 
amministratore di siste- 
ma, andiamo in 
Start/Impostazioni/ 
Parmeiioàicontroih, 
clicchiamo sull'icona 
Strumenti <S animai- 
straziane, quindi su 
Gestione Compater, 
Dal pannello di sinistra 
andiamo in Gestione 
computer (locale)/ 
UtSità di sistema/ 
Utenti e gruppi locali/ 
User e clicchiamo due 
voltesu uno degli 
account visualizzati a 
destra. Nella scheda 
Generale della nuova 
finestra accertiamoci che 
tutte le checkbox presen- 
ti al suo interno non sia- 
no selezionata Clicchi a- 
rao infine sul pulsante 
OKp a conferra are e 
chiudere la finestra. Ripe- 
tiamo questa operazione 
per tutti gli altri utenti 
che devono rispettare i 
criteri di protezione 



xnputer b« 



Sf Le password devono essere corrom al regime di conplessta 
^»l i irupF9?r mhhvt r flKwrr ^ 
IpVaidità mss:iira pa«v.o'd 
?P Vd idild I Ili) lill Id ps>bWU L 



Prnnneia - vaitiniii massima pauwDrn 



Usate vate 
n iw+torl 
31 gerni 
Olmi li 



Inprslfl7hni ri finii 

,—~3 VrlillilÀ 



|l gj qiornl 



i ODniDuter b:ale 




■:■.,-•:.■■■'■■ ::■:■■■:.>■■ j •-.■;■■•* ■ :rforrri aiiequsit di conplessta 
ighcs;o rnhrro password 


Cisa:tvatc 
cantieri 


lidild IN4MÌ 113 pSMWLIll 

Arili À minifnt p wwrvrl 


31 yu ni 


Proprietà - Lunghezza mìnima password 


l?ix|B ■ 




1 IIMZidÀLli JÌ|JLleJUi;lLUdi [ 


Nessuna cassfcrd lìcHesla 
C 








| OK | | Annulla 


1 Aaplca 



uà mi grami? 



a. Dall'elenco dei criteri clicchiamo due volte su Validità massima pas- 

3 sword, andiamo poi nella casella di testo La password scadrà tra ed 
inseriamo un valore, ad esempio 30. Clicchiamo su OK per conferma- 
re. Trascorsi i giorni stabiliti, apparirà a video un messaggio che ci inviterà a 
cambiare la password di accesso. 



Non troppo corta... 

^ Clicchiamo su Lunghezza minima password per impostare il numero 

4 min imo di caratteri di ogni password di accesso a Windows XP Nel box 
Nessuna password richiesta inseriamo un numero di caratteri non 
inferiore a 6 e clicchiamo su OKper confermare. Il criterio verrà applicato appe- 
na creeremo o modificheremo la password di un account. 



Win Maqazme Nataleaoosl 



f^ Linux 



Fai da te I II favoloso mondo di KDE 



Il favoloso 

mondo di KDE 




Aggiorniamo l'interfaccia grafica 
di Linux per migliorarne 
caratteristiche e funzionalità 



Tempo 

SO minuti 



O 



Difficoltà 

Media 



t^r 



LEGGI 
ANCHE. 



Sul numero 80 di Win 
Magazine abbiamo 
pubblicato un tutoria! 
che spiegava passo 
passo come compilare e 
aggiornare il temei della 
nostra distribuzione 
Me pis Linux. 




Con l'uscita del numero 
72 di Win Magazine è 
stata allegata la 
distribuzione Me pis 
Linux personalizzata per 
i nostri lettori. Chi ne 
volesse richiedere 
l'arretrato può rivolgersi 
all'indirizzo e-mail 
servizi od ient iSedma ster.it 




ifìfiffiS? SSS *££= 



Sappiamo bene che il KDE non rappre- 
senta un semplice tema grafico di una 
distribuzione Linux, ma svolge l'im- 
portante ruolo di intermediario tra noi e il si- 
stema operativo vero e proprio, altrimenti 
gestibile esclusivamente da riga di coman- 
do. Fornisce, inoltre, una serie di strumen- 
ti e applicazioni che ci permettono, tra le al- 
tre cose, di guardare un film in DVD, ascol- 
tare un po' di buona musica, masterizzare 
CD /DVD, scrivere tesi e relazioni, fare di 
conto e tanto altro. Parafrasando un antico 
proverbio, possiamo trasformarlo in un mot- 
to informatico molto più consono alle nostre 
passioni: Kernel sano, in KDE sana Dopo 
aver visto come compilare e aggiornare il 
kernel, il cuore e la mente della nostra di- 
stribuzione, è finalmente arrivato il mo- 
mento di fare una bella cura ricostituente 
all'aspetto grafico del Pinguino. 

Aggiornarsi è importante 

L'installazione di una nuova versione di KDE 
non presenta alcuna difficoltà, in quanto 
gli sviluppatori del window manager rila- 
sciano i singoli aggiornamenti già pac- 
chettizzati per le singole distribuzioni e 
pronti per essere installati. Non c'è nean- 
che bisogno di rimuovere la vecchia ver- 
sione, in quanto gli strumenti di aggiorna- 
mento provvedono in maniera automatica 
ad installare ciò che serve e a rimuovere tut- 
to quanto è ormai diventato inutile. Nel ca- 
so della Mepis Linux personalizzata Win 
Magazine, la procedura da seguire è anco- 
ra più semplice. Servono soltanto una con- 
nessione abbastanza veloce alnternete il pro- 
gramma di gestione dei pacchetti KPacka- 
ge. Seguendo i passi di seguito riportati, riu- 
sciremo in pochi minuti a "cambiare il vestito" 
al nostro amato Pinguino e a migliorarne 
ulteriormente le prestazioni. 



Il favoloso mondo di KDE I Fai da te 



Linux 



Q Scarica ciò che serve dalla Rete 



Sono molte le fonti su Internet, dalle quali scaricare gli aggiornamenti del KDE. Dopo averne scelto una, 
dobbiamo configurare K Package indicando l'indirizzo Web dal quale effettuare il download. 



£. opzioni KPackage 



tEpg | Ciche Varia | 



: losrisc i finn di p neri- cito 
-Host remoto — 



1_ usa hosr'r;~oro(r;'ilop:vi)r:ninn Al 1 !)! 



-CPKC-: Detiar — 
C Abllfcl 






■j n: 









-APT Dpnian 

x Abili:] 




"■cstèlonc col oacchcttl... 





r>*iao BWlKt VW&* »* Se» 1 "*" su/i*** ripswiKn ynetn «*o 

. . ■ ^ + - dm " ; 


* 


q> tvanna 1 ufi* ,«;*< 




-Isa 


'■ 
- 


p ,Prrfct.:lif 
» , .II" Si alt! 




•rtconr.4 «e 

| [ 


s 3 


*J 




T lori ti m i»T7,>f"?>c* 
*• WhK.rji..»^*!. 
, Tao* CDtfX 
M» co»c 
&nor*« FJ 

JC*M»a C« 

(pllOT 






A£CM • 


1 Aȃ~ 


«jwxfalr . 


a_[_ .. 







'*r fc]«J»tia -tii«*j;B ^Qualtn $trw>#*fi rrp>;*u»ri *y«o 



t ipt pml • ajaeiin- pafluqn «valium* 



nd et ini filar 



i» '.'.•.il '.ap*. nariia.ci V>- -" oanJCla aalp 



tuo f. •.>,-.. ' f.-, r < 



,. -■-:. .-, ..i-i. 



li 



i;eo:i usuo*" • 



S Verifichiamo sempre la fonte 
Accediamo al sistema con l'account root e 
impostiamo le sorgenti da cui prelevare gli 
aggiornamenti. Avviamo KPackage da KJSiste- 
mal KPackage e apriamo il menu Impostazio- 
nilCon figura KPackage. Nella nuova schermata, 
spostiamoci sulla scheda Tipi e spuntiamo la 
voce Attivo nel campo A PT:Debian. Clicchiamo 
su OKe chiudiamo KPackage. 



^ Da dove scarico ogg i? 

I •* I Apriamo una finestra di Konqueror con 
v£/ privilegi di amministratore: clicchiamo su 
Sistema IFilesysteml File manager, digitando, 
quando richiesto, la password di root. 
Spostiamoci nella cartella letclaptl. Indivi- 
duiamo il file sources.list, clicchiamoci sopra 
col tasto destro del mouse e scegliamo la voce 
Apri conIKwrite. 



S Riordiniamo le idee 
Come ultima riga del file digitiamo il co- 
mando deb http:lifkg4cde.alioth.debian.orgl 
kde-3.4. ILI, prestando particolare attenzione a ri- 
portare lo spazio prima del comando ./. Salviamo 
il file e chiudiamo Kwrite. Attiviamo la connes- 
sione a Internet e, tornati in Kpackage, clicchiamo 
su SpecialelApt Debia ni Aggiorna per aggiorna- 
re il database dei pacchetti. 



Q Meglio prevenire che curare 

Ora che abbiamo trovato tutto il materiale che ci serve, possiamo procedere con una prova generale 
d'installazione, per verificare che la procedura d'aggiornamento vada a buon fine. 



EKcntn ckiw stfcua tncofu/ix» avo 
uiEtftfo agamia 



P«th«[to . 
- QDSfWT 

a a.»™ 

U<P«*"«ja 

- ù coinè 

Q'H 

U"v>Oo*f« ... 

Uoptnonciartj 
UOD'noTitTO . 



',.,J1 (■,„■.!• V, ■(■!,](,. ", Ci* 



,»., r.9.4.1*. 43J 

1«pr J.9JI- d? = 

IM_ 10.06.776.. 10.Q.' 



.wsoe:*. ix.>- 






:■:■:-. : M 

796- IAM 



Ultori 



»5( 1.3.1.1 . 



ja-3 

113 



kppp 



UCrJlMID 

vat.il •W«ei*k»>a 

V'*!-' 

[Imttiilnne 

i Imt n i tona - nk 

n — ; •■ Mori- 




• 




ristaila: 5 Pacchetti APT: Deblan 




WCCHE1T 




ttMM t*i 

•tanti 
abortite 




Non 5:artftts 

Igrrm» i man;. «r«l 

IgronhcM 
XRWpOOClW 
KPfwa(nondsln5ialar«) 
X f-bnUfrt t**rMa fine vi a 








risiane annoio 



È Vasta gamma di pacchetti 
Dall'interfaccia principale di KPackage, 
apriamo la scheda Aggiornato per elen- 
care tutti i nuovi pacchetti disponibili in Rete. 
La U verde posta di fianco al nome indica una 
nuova versione di un pacchetto già installato 
nel sistema. Cliccando su ciascuno, nella se- 
zione Proprietà viene mostrata una sua breve 
descrizione. 



^ Solo dò che serve 

I j lA questo punto possiamo decidere di 
^installare solo alcuni pacchetti per veri- 
ficare che tutto funzioni correttamente. Per 
farlo, non dobbiamo fare altro che selezionarli 
singolarmente e cliccare sul pulsante Installa. 
Nella successiva schermata, spuntiamo le vo- 
ci Rispondi sì e Mantieni questa finestra. Quindi, 
clicchiamo su Installa. 



A Ultime verifiche 

I 3 I Per controllare che tutta la procedura di 
aggiornamento funzioni alla perfezione, 
possiamo effettuare un test di installazione. 
Nella finestra Installa -KPackage spuntiamo la 
voce Prova e clicchiamo su Installa. Parte la 
procedura di aggiornamento, ma in realtà 
nessun pacchetto viene effettivamente instal- 
lato nel sistema. 



Win Magazlne Natale 2005 



f^ Linux 



Fai da te I II favoloso mondo di KDE 



B Inizia l'aggiornamento 

Siamo pronti per installare la nuova versione di KDE. Teniamo presente che tutta la procedura potrebbe 
durare diversi minuti. La nostra attesa sarà, comunque, ripagata. 



3li: r i<:.:- d i| rjnlic £:»:< 



* 
il 



■ ■ Fsiw'ili a :iHt:i 
i Contrai al e ere 
Dcsc 72 orìc 
seepa tur.i 
jnstelle 
JnftalU i EftgnHW 

li. sin stalla Isegnsd 



3.4.1-1 
3.-1.1 l 
3.4.1-1 

) QA77I 



jcDntib 

d&i'll 

UkjL-j y 203.. 4:3.4.1-1 



Proprietà 



kpackage 



versione 

gruppo 
dimensione 
dimensione-file 
descrizione 



<pr, 



unjc 



4J.4 _-l 
4 3.3 2-1 
adr t 
135300C 
580 -W» 
<CI oeckace T3t 
his s e jontenc 
.ir 1 - .'."_'b puc'.u;ji 
>'cutc;ie*'cur*ei 



"•ccchcttì Ceche ipcclcle inpcstazlor Aiuto 



i EuptniJi ylucu 
> £or;ral e bero 

Deselezlora 

Segns :uttì 

invaila 

lri,l.illu «:::mì: i 

Ui& ~&ta a i cegnat 
r CJcon:rc» 
E'JIKIC 

Ur.'::iii-k-i. 
f Qeditcrs 
Ul;a:e 



j4J-_ 
3 41-1 
= 'll " 

p.0.6.77t 



44K ?0Ca0fi7 f » 



203... 4 j 41-1 



kpackage 



nome 

versione 

vece h la «versione 

gruppo 



kcackagc 

-1 : ^ -1.1 1 

4:3 3.2-1 

135G0CP 

6fl~l!iC 

KDLpac<egene' 
Tli '; il- *1'HT K*'d 

a"d deb package 



^ Tutti i pacchetti da installare 

|| .* ' Torniamo all'interfaccia principale di KPackage e, dal menu Pacchetti, 
selezioniamo la voce Segnatutti. Aprendo la scheda Aggiornato, no- 
tiamo un segno di spunta verde che compare di fianco al nome di ciascun 
pacchetto. Questo a dimostrazione del fatto che tutti quanti saranno inte- 
ressati dall'aggiornamento del sistema. 



^ Procediamo con l'installazione 

■j Sempre dal menu Pacchetti, clicchiamo su Installa i segnati. Viene 
^nuovamente visualizzata la schermata Installa KPackage. Mettiamo 
un segno di spunta alle voci Ignora i mancanti e Ignora hold per forzare co- 
munque l'installazione dei pacchetti. Quindi, clicchiamo su Installa per 
avviare la procedura di aggiornamento. 



Qj KPackage 



file Pacchetti | Cache] Speciale Impostazioni Aiuto 




I 

a 



Svuota cache dei sacchetti 



& Search: 



Pacchetto •» 



Segn Summai Dimensione ±_ 



S Q DEBAPT 
a £j admln 
® alien 

^ apt-utils 
^K hiiìfmr.'rnpnni't 



instali... 476K 
Utilitie... 272 K 
APTut... 452 K 
c """ IAS1L. 







S Cancellianw ogni traccia 
Terminata l'installazione dei pacchetti, svuotiamo la cache di KPacka- 
ge, in modo da rimuovere ogni traccia dei file utilizzati per l'aggiorna- 
mento e liberare, così, spazio prezioso sull'hard disk. Apriamo il menu Ca- 
che e clicchiamo su Svuota la cache della cartella dei pacchetti. La nostra di- 
stribuzione è ora finalmente aggiornata. 



^ Pronti per nuovi aggiornamenti 

I m. I Dobbiamo ora aggiornare la lista dei pacchetti installati nel siste- 
>/ma. Apriamo la Konsole e acquisiamo i privilegi di amministratore: 
digitiamo il comando su, premiamo Invio, inseriamo la password di root e 
confermiamo con Invio. Poi digitiamo apt-get update, ricordandoci di man- 
tenere attiva la connessione a Internet. 




WlnMagazIne Natale 2005 



II nostro fido amico 
Pinguino ha finalmente 
un aspetto tutto nuovo. 
Notiamo t'affascinante 
effetto trasparenza 
dei menu. 



!■ fa I 



\ 



£s 



!<9» 



Terrificanti mostri infernali stanno 
seminando morte e 'distruzione. 
A noi il compito di fermarli 



fc 



r* 



■si 



ti 






4 



3 S 



A 



Difficoltà 



r 



QUANTO C 

The SuRering: Ties 
InalBind viene 
commercia fuato 
a €49,90 



Il L'I .IIIH.Ht 



www.n Mway.com 



PenUimlV2GHz. 
5T2 MB RAM, scheda 
video campa tìbie 
DÌiectX9.0c, scheda 
audio, 2 GB di spazio 
su disco ria ido, 



iMj'IWfc'i'i'ifVi 



SUFTBWMi 



utto ha inizio inni istituto di péna, 
quando uno strano incidente causa 
un'improvvisa mancanza della luce. 
Questo è il primo mistero di The Suffe- 
ring. Subito dopo iniziano a verificarsi 
strane morti. Ben presto ci si accorge che 
la causa di tutto sono delle misteriose 
presenze infernali che pian piano stanno 
decimando la popolazione del carcere. Le 
azioni di bonifica finora eseguite si sono 
dimostrate inutili. In queste condizioni 
verremo chiamati a intervenire insieme 
iostr a squadra. Oltre a una buona do- 
tazione di armi, avremo a disposizione so- 
lo il nostro coraggio e un'abbondante do- 
se di sangue freddo. Gli scontri con i mo- 
stri non ci lasceranno il tempo di respira- 
re e l'unica nostra preoccupazione sarà 
quella di salvarci la vita. 









L'Inferno in Terra 



Fiamme e fuoco invadono ormai il carcere. 
Muoviamoci velocemente, andando avanti 
(E!) e indietro (ED), proteggendoci le spal- 
le strisciando a sinistra (E) e a destra (D) lungo 
la rednzione. Controlliamo ciò che succede intor- 
no a noi, cambiando continuamente visuale 
(MUOVI IL MOUSE). Al momento, non abbiamo 
ancora nessuna arma 




D'un tratto si aprirà un cancello attraver- 
so la quale si intrufolerà lesto un com- 
pagno. Da bravi, seguiamolo (Stanche 
er la porta che darà accesso alle celle di mas- 
ima sicurezza. Una volta qui, troveremo un 
m Diente buio: attiviamo la visuale in prima 
r ersona (QJ) e iniziamo a sparare a tutto ciò 
che si muoveintomop noi. 



Finalmente un'arma 



Mettiamoci davanti la porta delle Secu nty 
(SPOSTA IL MOUSE VERSO DESTRA): 
quando la luce diventa rossa apriamola 
(E). Verremo così in possesso di un fucile e, una 

volta entrati, avviciniamoci al tavolo e recuperia- 
mo il foglio poggiato sopra (passiamoti vicino per 
raccoglierlo). Non ci resta che dargli una veloce 

occhiata (S). 



Muoviamo*! in silenzio 



Usciamo dalla stanza e avviciniamoci a 
quella già aperta, eh e si chiuderà prima di 
poter passare. In fondo al corridoio si 
aprirà però un'altra cancellata. Entriamo e se- 
guiamo il percorso obbligato, camminando lenta- 
mente (LKJ+(D) e tacendo poco rumore. Una 
pratica che, nei livelli avanzati di gioco si rivelerà 
molto utile. 





tu col nemico 



Qualche passo e ci troveremo davanti un mo- 
stro. È dannatamente veloce. Q correrà incon- 
tro per dilaniarci: prima che ciò avvenga, 

prendiamo la mira col mirino (MUOVI IL MOUSE) e 
spariamo un colpo (TASTO SINISTRO DEL MOUSE): 
diamo dimostrazione del nostro sangue freddo e cer- 
chiamo d i no n sbagl iare. 



Eneraia e munizioni 



Guardiamoci sempre intorno: non manca- 
no le cariche di munizioni e "bottigliette" 

prontea ristabilire la nostra energia Queste 
ultime si trovano in posti in genere visibili, tuttavia 
impariamo a voltare spesso lo sguardo alla loro ri- 
cerca (MUOVI IL MOUSE). Se ne avvistiamo una, 
raccogliamola e prepariamoci a nuovi scontri. 



Occhio ai detenuti 



Dopo rincontro con un cane 

risposto al telefono (ED) che 

è messo a suonare, ci troviamo in una stan- 
za buia. Accendendo la luce, troveremo alcuni dete- 
nuti che vogliono "farci la festa". Uccidiamoli (TASTO 
SINISTRO DEL MOUSE) ed ecco che apparirà un altro 
mostro che inizierà ad attaccarci 




Noi siamo il mostro 



Inseguendo il mostro ci troveremo in una 

sia nza senza apparente via di fuga I nizia mo 
_ a spaccare qualche cassa (ROTELUNA DEL 
MOUSE) e... scoprire cosa ci rende spedali Passando 
in modalità "I nsanity mode" ci trasformeremo in un 

mostro sanguinario ( SS) che non teme niente e nes- 
so no, seb bene q uesto "effetto" du ri poch i second L 



H Avanti 
E Indietro 
B Sinistra 
S Destra 



(3 Insanity mode 

Q Azio ne/Apri /Usa 
Q Prima /Terza persona 
H Leggi documenti 



spacca/atta cca- 

cambiaarma— i 



spara- 





□ E : 


!' .. I-M-! 


rMnrmrir 


_ ; i' ::1 i_- i 


" ° I w 1 1 1 R l T I v I u 1 ' 


lJ ° : : '. , — i 


joiaia r , i 


t L 


l 1 ' JH J BlM M 


•>> 


l'. 








Win Magazlne Natale 2005 131 




aur a, s gomento e terrore s ono 
gli ingredienti di Hellboimd. Se 
l'inferno dantesco poteva ap- 
parirci cupo e tenebroso, il mondo 
nel quale all'improvviso siamo stati 
catapultati inatte ancora più timo- 
re. In un abisso che somiglia ad un 



incubo, mostri e creature terrifican- 
ti sono ovunque, anche negli anfrat- 
ti più nascosti. Noi siamo stati chia- 
mati per sterminare uno dopo l'al- 
tro tutti gli esseri diabolici e ripor- 
tare la serenità in questi luoghi ma- 
ledetti. Nei panni di uno dei quattro 



protagonisti (due maghi e due fati- 
ne) attraverseremo questi meandri 
muniti di unapotente amia chespa- 
ra proiettili magici. Non sarà una ■ ' i roti 5 m ' 
passeggiata: alla fine di ogni livello 
un immenso guardiano saràR ad at- 
tenderci e a sbarrarci la strada! 




Difendiamoci dai nemki 



Durante il gioco non potremo potenziare la 
nostra arma (SIDsx). Sfruttiamo quindi 
l'aura protettiva (rilascia LSJsx), che ci 
rende invulnerabili per qualche istante, converte i 
proiettili nemici in bonus e respinge i restanti. Do- 
po averla usata, è necessario attendere alcuni se- 
condi perché si ricarichi. 



I mostri di fine livello 



I mostri di fine livello hanno una potenza di 
fuoco devastante. Schiviamo (fi! fiJ fi! E) 
i loro attacchi per conservare l'aura protetti- 
va sino al momento in cui prevediamo che nelle vi- 
cinanze ricada il maggior numero di proiettili ne- 
SicL In questo modo guadagneremo più bonus ed 
mineremo prima l'avversario. 



:- mia 
dimi 




Raccogliamo i bonus (FRECCE DIREZIONALA 
per recuperare parte dell'energia vitale. Ac- 
celeriamo questo processo di ricarica ucci- 
dendo gli avversari (LSJsx) quando hanno riem- 
pito lo schermo con i loro proiettili. Alla loro morte, 
infatti, tutti i colpi che hanno sparato si convertono 
automaticamente in monete. 



I g " I spara 

EE1 ED B 03 direzioni' 



Con le donne e citi facile 



Scegliamo un personaggio femminile se 
vogliamo rendere la partita più semplice. 
La ratina Kirasaflah ha uno sparo (tieni pre- 
muto LSJ sx) che punta da solo sui nemici più vi- 
cini, mentre la ninfa Nokundhi lancia proiettili velo- 
cissimi e ad ampio spettro Eviteremo così di alli- 
nearci con gli avversari per eliminarli. 



uando il ekxo sì fa duro 



Se usiamo un personaggio maschile, il 
co è più complessa Lo sparo è potente ma 
concentrato (CH3sx), per cui disponiamoci 
di fronte all'avversario per colpirla Inoltre i mostri 
saranno molti di più. Per distruggere quelli prove- 
nienti dall'alto e dal basso, attiviamo l'aura protet- 
tiva (rilascia EE3sx). 



1- -\ 








1- 






1 




aa 


a 



132 



Wfci Magazbie Natale 2005 



Waste's Edge I Gioco Di Ruolo 



Nei panni di un giovane elfo coraggioso e intraprendente, 
devi scagionare la tua Regina da un'infame accusa di fur 

UN REGNO 
DA SALVARE 



Waste's Edge ci vede im- 
pegnati a liberare la re- 
gina degli Elfi trattenu- 
ta nelle sue stanze, accusata di 
aver rubato le gemme di un 
mercante. Il nostro compito, 
come suoi unici scudieri, sarà 



quello di investigare sull'acca- 
duto e scagionarla scoprendo 
la verità. In altre parole, il no- 
stro ruolo non sarà quello del 
solito eroe invincibile, ma piut- 
tosto di una specie di Sherlock 
Holmes del fantasy. Si tratta d 




un compito tutt' altro che se 
plice, ma con la giusta detej? 
minazione, un po' di intuito fl 
un pizzico di materia grigia, poi 
tremo riuscire a mettere insie 
me i pezzi del puzzle e riso 





Gli avventori della locanda 

Una volta nel villaggio dobbiamo parlare 

con più gente possibile. Andiamo nella lo- 
canda a nord e cerchiamo un tipo poco ras- 
sicurante, di nomeAlekEndhelm. Parliamogli subi- 
to (INVIO). Anche se all'inizio potrà sembra re scor- 
butico e furfante, preste noteremo che le sue os- 
servazioni ci torneranno morte utili. 



L'oste la sa lunga 

A Probabilmente non troveremo persona più 

2 affabile dell'oste Orloth Redwyne, in tutta 
Waste's Edge. Anche se non è in grado di 
fornirci informazioni essenziali per la risoluzione 
del caso, può darci buone dritte su chi dovremo 
contattare. Potremo trovare Redwyne nella locan- 
da, solitamente dietro il bancone. 



Il nano sbarbato 

^ Non d metteremo moto primadi capire chi 
•y è implicato nella faccenda e chi no: per 
ese mp io, i I me rea nte che è state de ru bato 
ha un servitore. Si tratta di ErekStonebreaker, un 
nano senza barba che gira per la locanda. Dobbia- 
mo parlargli assolutamente (INVIO), perché lui po- 
trà fornirti altre importantissime informazioni. 




11 ''~* P dialoga con i personaggi 

QQtlirj direzioni 
US salva 



n rrm rr 



Un piccolo aiuto 

a Presto d sarà evidente che dovremo trovare 

4 il modo di parlare con la regina Silverhair, 
ma quest'ultima è sorvegliata da una guar- 
dia die non d lascerà passare per nessuna ragio- 
ne. Ovviamente bisogna trovare una soluzione a 

queste problema e forse il vecchio Fellnir Kezular 
potrebbe avere la risposta che cerchiamo. 



La Regina Silverhair 

^ Il vecchio e saggio Fellnir ci ha detto che "d 

sono molti modi per entrare in una stan- 
za"... e questo lascia intuire solo una cosa: 
se non possiamo usare la porta, passiamo dalla fi- 
nestra! Non dobbiamo arrampicarci dall'edera ma 
entrare nella stalla, salire al secondo piano e se- 
gui re la cornice fino al la stanza del la Regina 




Wn Maqazine Natale 200^ 



Antivirus&Sicurezza 



Virus del mese I Trojan. To Gnau 




spammer 
non lo sai 

TrojanTotmau non danneggia il disco 
rigido ma trasforma il PC in un server 
proxy per l'invio di posta spazzatura 



lem pò 

20 minuti 



O 



Difficoltà 

Media 




VUOL DIRE 



TROJAN 

Eu n vius mascherato 
a l'interno di u n'appfca - 
zioneapparentemente 
innocua. Eutlizzatodai 
piali infornatici per 
rubare informazioni 
lise iva te, esegu re ope- 
razioni da nnose sul 
sistema, oaccedervi in 
u nsecondo momento da 
u ncomputer remoto. 



Lo spam è ormai diventato il lato oscuro 
di Internet. Non è un caso che i princi- 
pali provider mondiali siano concordi 

nell' attribuire proprio allo spampiù del 60% 
di tutto il traffico di Rete che transita attra- 
verso i propri server. Ormai è più il tempo che 
passiamo a ripulire la nostra casella di posta 
da messaggi inutili, che quello impiegato per 
leggere le e-mail importanti. Una vera e pro- 
pria piaga dell'era informatica che, su vasta 
scala, comporta anche notevoli costi econo- 
mici per cercare di arginarlo. Lo spam può 
nascondere, infatti, minacceben più perico- 
lose, che vanno da virus e wormad attacchi di 
tipo Phishing in grado di mettere a repenta- 
glio l'incolumità dei nostri dati personali. 

La sottile linea di confine 

E normale che la principale preoccupazio- 
ne di tutti coloro che usano Internet sia quel- 



IDENTITÀ DEL VIRUS 

Le prind pali caratteristiche tecniche di Trojan, .banali 



Trojan. Totanau 
rifì;.< 4 novembre 200S 



Trojan 
52.735 byte 

: . . : , Windows 9x/BB[m/ 

2000/XP 

Canotti I E CONIBASSroM [MJD-TI 

Piratati Ifcdi* 
Demone;» Htdi 
Pihncre Bassa 

iraitonra U PC Intatto 
li; un mllsarrec utilizzato 



• tTrrtwft apsa. 




Trojan.Tamau 

5 diconbre 20C5 




Trojan.Totmau I Virus del mese 



Antivirus&Sicurezza 



la di bloccare quanti più messaggi di posta 
indesiderata possibili. Ma cosa succede se 
noi stessi dovessimo trasformarci in spam- 
mer e iniziare a inondare la Rete di inutile 
spazzatura? Un'eventualità non tanto re- 
mota, se pensiamo che è sufficiente rima- 
nere vittima del virus Trojan.Tbtmau per di- 
ventare pirati informatici inquinatori delle 
caselle di posta altrui. Si tratta di un cavallo 
di troia in grado di installarsi di nascosto sul 
PC mentre siamo collegati a Internet. A dif- 
ferenza di altri virus, non danneggiali con- 
tenuto dell'hard disk la sua funzione è quel- 
la di trasformare il PC in un server proxy che 
verrà poi utilizzato dai pirati informatici 
(quelli veri) per creare e inviare "tonnella- 
te" di spam. Tutto a nostra completa insa- 
puta, ma con il rischio non remoto di esse- 
re individuati come mittenti dello spam e 
con le conseguenze anche legali che una si- 
mile accusa comporta 

Colpevoli di spam! 

Ecco in dettaglio le fasi del contagio del vi- 
rus Trojan. Totmau. Come prima cosa, crea 



il file syscti32.dll all'interno della directory 
G\ WINDGWS\System e fa in modo che ven- 
ga caricato in memoria ogni volta che vie- 
ne eseguito il processo Expiorer.exe, cioè al- 
l'avvio del sistema 

Fatto questo, aggiunge il nuovo valore 
"sysctì32" =" {D5FB5E20-DE80-12CF-9C87 
-C0ABO05187DF}" alla chiave di registro 
HKE¥_LOCAL_MACHlNE\ SOFTWARE\ 
Microsoft\ WìndowsX CurrentVe rsìon\ 

ShellServìceObjectDelay 

Load in modo da garantirsi 
l'esecuzione automatica tut- 
te le volte che si avvia Win- 
dows. Appena viene attivata 
la connessione a Internet, il 
trojan si collega al sito Inter- 
net http: / /test-ware.dyndns. 
biz/[REMOVED] /cgi-bin/ 
resultpl (dove al posto di RE- 
MOVEDè in realtà presente 
un'altra parte di indirizzo che 
abbiamo rimosso per moti- 
vi di sicurezza) e inizia ad in- 
viare informazioni relative al 



computer infetto come l'indirizzo IP, la ver- 
sione del sistema operativo installato e la ve- 
locità di connessione. 
Infine, inizia a scaricare sull'hard disk tutta 

una serie di file e strumenti di controllo che 
verranno poi utilizzati da un eventuale pi- 
rata informatico per trasformare il nostro 
sistema in un server proxy adatto per l'in- 
vio dello spam. Ovviamente il tutto avverrà 
a nostra insaputa. 



VIRUS: ABBIAMO PARLATO DL. 

Tutte le tipologie di minacce informatiche già analizzate 
sui numeri precedenti della rivista. 



MINACCIA 




TIPOLOGIA 


PUBBLICATO SU... 1 


W3zMediakilLA<s>mm 


Worm Mass Mailer 


Win Maspane n.77 (tiglio 2005) 


Spyboi.PKC 


Worm 


Win Magazine n.78 (Agosto2005) 


vxz 


Malware 


Win Maga zi" ne n. 79 ISettem lue 2005! 


TrojaiLSlarlPage.P 


Trojan Hijacker 


Win Magazine n. 80 (Ottobre 2005) 


Spywa re-SpyAgem.B 


Spyware 


WinMagazine n. 81 INovembre 20051 


Troia nPSPBkk 


Trojan per 
Playstation Por table 


WinMagazine n.82 (Dicembre 2005) 



Così rimuoviamo il trojan 

Tutti i passi da seguire per eliminare manualmente il virus Trojan. Totmau e ripristinare il sistema. 



1D «abilitiamo il Ripristino configuraz ione 
di sistema 

Dal menu Start selezioniamo la voce Pannello di 
controllo e clicchiamo su Sistema. Apriamo la sche- 
da Ripristino configurazione di sistema e disabili- 
tiamo l'opzione Disattiva Ripristino configurazione 
di sistema su tutte le unta. Verrà avviata una pro- 
cedura automatica che eliminerà dall'hard disk i 
punti di ripristino già creati. Questo serve per cancel- 
lare eventuali file 
infetti che il virus 
copia nella cartella 
di sistema _Resto- 
re, in genere esclu- 
sa dai controlli 
effettuati durante le 
scansioni con i 
principali antivirus. 



3U na sta nsione del s istema a Ila ricerca 
di un'eventuale minaccia 

Per un'analisi più acculala, riavviamo Windows in 
modalilà provvisoria: al boot del sistema premiamo il 
tasto F8. Caricheremo così il sistema operativo senza 
nessun driver o processo assodato alle varie applica- 
zioni installate e quindi anche al virus. Eventualmente, 
cancelliamo tutti i file infetti individuai Al termine, riav- 
viamo il sistema 



normalmente. 
Potrebbe com- 
parire un mes- 
saggio d'avviso 
del tipo: 



i-« i 



2 Aggiorniamo le definizioni virus 
del software antivirale 

I passi da seguire per portare a termine questa pro- 
cedura variano da antivirus ad antivirus. Teniamo 
comunque presente che tutti i programmi sono 
dolati della funzionalità di aggiornamento automati- 
co delle firme virus direttamente dalla Rete, con una 
procedura guidala molto semplice. 



Titolo: IRLE PATH] 

Corpo del messaggio: Windows cannot find IRLE 
NAMQ. Make su re you typed the rame correctly and 
then try again. To search for a file, dickthe Start but- 
ton.and then clickSearch. 

che ci comunica che nel percorso indicato {FILE 
PATH) non è possibile trovare il file riportato nel 
messaggio [FILE NAMB. Questo perché la chiave 
del registro creala dal trojan e non ancora cancellala, 
nonostante la scansione antivirale del sistema, cerca 
di riawiare il programma, ma non trovando i file 



necessari emette questo messaggio d'errore. Per 
chiudere la relativa finestra possiamo diccare su OK. 

4 Procediamo con la pulizìa del sistema, met- 
tendo ma no al registro dì configurazione 

Dal menu Start/Esegui digitiamo il comando rege- 
dit e dicchiamo su OK per avviare l'editor del registro 
di sistema. Individuiamo la sottochiave HKEY_ 
L0CAL_MACH1NE\S0FTWARE\ 
Microsoft\Windows\CurrentVersion\Shell 
ServiceObjectDetayLoad ed eliminiamo il valore 
"sysct&T = , '{D5F&SE20-DE80-nCF-9C87- 
C0ABO05187DF}". Per tarlo, selezioniamolo col 
tasto destro del mouse e, dal relativo menu conte- 
stuale, scegliamo la voce Si mina. Ripetiamo la stes- 
sa operazione anche per il valore "(Default)' = 
"%System%\syscti32.dil", presente nella sottochia- 
ve HKEY_CLASSES_ROOT\CLSID\{D5Fè5E20- 
DE80-12CF-9C87-C0AR005187DF}\lnProcSer- 
ver32. Possiamo ora riavviare il sistema ed essere 
sicuri di aver eliminato l'infezione. 



B-Q WrelovM 
: © €3 CurentVsrs 
• • LJ Help 
;-£3 MINLheb 
BÙ nsiucye 
: • Q 5hdl 
m Ci Wndoi\sCE3ct 



ISo] EfjIortiou'eP'ooi . . . REG_D 




WinMagazine Natale 2005 



f^ Antivirus&Sicurezza 



Software I Norman Virus Control 



Non serve preoccuparsi delle minacce informatiche. 

Con un antivirus ben configurato dormiremo sonni tranquilli 

La sicurezza 



Tempo t m^\ 

30 mi ri nò 



prima di tutto 



V 



Finis, trojan, worm... Le analisi di setto- 
re hanno dimostrato che negli ultimi 
anni la loro diffusione è più che rad- 
doppiata, tanto da richiedere un'accortezza 
sempre maggiore per salvaguardare l'inco- 
lumità del computer. Esplorare il contenuto 
di CD e DVD, ma soprattutto navigare in In- 
ternet e spedire e-mail, ormai è diventato 
davvero rischiosa Anche i più esperti, in ca- 
so di infezione, trovano le difficoltà del caso, 
soprattutto se il virus è di quelli davvero 
dannosi, una circostanza che fa subito com- 
parire lo spettro della formattazione come 
ultima risorsa. Per fortuna, non sempre è 
necessario arrivare a una soluzione così 
estrema. E sufficiente perdere qualche mi- 
nuto in più del nostro tempo per scegliere 
un buon antivirus e configurarlo corretta- 
mente. Ecco come procedere con il software 
Norman Virus Control, gratuito per quattro 
mesi solo per i lettori di Win Magazine 



Setup diNVCv5.81 

Inseiire la chiave di autenticazione. 




Inserire la chiave di autenticazione del prodotto. Se non possedete una chiave di 
autenticazione, potete inserire la parola 'DEMO' per installare una versione dimostrativa 

Chiave dì autenticazione: 
I3R38E-3DEK8-TC9J3-WFZK-IZ9HS 



Annulla 



LO TROVI SUL \ 
EfCDrVfDVD 

Norman Virus Control 5.81 é 
presente fieli' Interfaccia 
Principale 



^gj) 



QUANTO COSTA: 

Solo per i lettori di Win 
Maga/ine, Norman 
Virus Control è g ratti ito 
per 4 mesi a partire 
dalla data di 
attivazione. 

IL SITO UFFICIALE: 

www.norraanit.com 

A CHI RIVOLGERSI: 

infoinomi anit.com 



Codice di riconoscimento 

a Scompattiamo il file normanzip e mandiamo in esecuzione il file 

1NVC58I_R4ITA. exe. Cicchiamo su Avanti per i primi due passi e accettia- 
9 mo il contratto di licenza cliccando su Sì. A questo punto inseriamo la chia- 
ve di autenticazione 3R38E-3DEK8-TC9J3-WVPZK.-IZ9HS nel campo apposito 
e clicchiamo su Avanti. 




Setup diNVCv5.81 



Aggiorna da Interne! 

Internet Update permette di effettuare aggiornamenti frequenti alle definizioni dei 
virus e indispensabili aggiornamenti di programma. 



a 



Si raccomanda di mantenere aggiornato il programma per proteggete il computer dagli attacchi 
dei virus. 

Si desidera che Internet Update verifichi la presenza di aggiornamenti durante l'installazione? 

I~* 51, cerca gli ultimi aggiornamenti 

Si desidera che Internet Update verifichi ogni giorno la presenza di aggiornamenti? 

iV |Sì, cerca gli aggiornamenti automaticamente 

Note: Per poter utilizzare Internet Update è necessaria una connessione a Internet. 



( Indietro 



Avanti : 



Annulla 



■:■ ■■ i,_i i-dL -dif.i — 

84 (gennaio) 




| Analizza dischetto 

| Analizza dischi fissi 

I Editor Operazioni 

■ E dit or di Configura zione 

Q Internet Update 

Qj Note sulla versione 

X Utilità 



Arrestare la scansione all'accesso 



jt w., 



l«|r 



»ZI\ 



Come contattarci... 
Informazioni licenza... 
Stato aggiornamento... 



■ U7. 



~rr 



Protezione automatica 

^k. Accettiamo di procedere con l'installazione di default e clicchiamo su 

2 Avanti. Scegliamo la cartella di destinazione e procediamo con Avanti. 
Nella nuova schermata spuntiamo l'opzione Sf, cerca gli aggiornamenti 
automaticamente e proseguiamo. Attendiamo quindi la fine di tutta la procedu- 
ra e, al termine, clicchiamo su Fine. 



A ggiorniamo il database dei virus 

_j^ Al termine dell'installazione l'antivirus è già perfettamente operativo. La 

31 prima cosa da fare, comunque, è aggiornare le definizioni dei virus. Clic- 
chiamo con il tasto destro del mouse sull'icona nella taskbar contrasse- 
gnata con una N bianca e, dopo avere attivato la connessione a Internet, sele- 
zioniamo la voce Internet Update. 



9 Win Magazine Natale 2005 



Norman Virus Control I Software 



Antìvirus&Sicurezza 



I f:f fll/:ì A '] M >] =1 !<'] A it'l >] A 1 iH Dal controllo degli allegati sospetti alla scansione di file 
e cartelle. Ecco tutto quello che serve per dire addio a virus, worm e documenti infetti. 



INSTALLARE E AGGIORNARE 
I PRODOTTI 



Da qui scegliamo le opzioni 
e la frequenza degli aggiorna menti 



HMJWMriUMr-.IJ- 

Sistema di fittiaggio 

di messaggi ed e-mail, 

sia beali che ricevuti 

da altre macchine 



IMPOSTAZIONI 
COMUNI 



E passibile selezionare i file 

o i software da escludere 

durante la scansione 

antivirus 



SCANSIONE 
SU RICHIESTA 



Possiamo configurare 

i parametri di ricerca 

della scansione (virus, 

trojan, worm, ecc.. j 



PROTEZIONE 
INTERNET 



Opzioni per Iti protezione 

della posta elettronica 

e degli allegati 



rE3 



onf gurazìone 



{Installare e aggioi 



EÉJM 



Consente di selezionare 
quali componenti 
del software installare 
o disinstallare 



Per configura re qua li 
messaggi sa fanno 
visualizzati nella console 
del software 



di NVC - [config] 



tare i prodotti! 



Norman Program lanager 
9 Componenti 
Q Gestione messaggi i 
PI Routing Tiessaggi 
£j Email SMS, SNMP 
I Norman Virus Control 
n Componenti 
H Impostazioni comuni 
Q Scansione su richiesta 
| Scansione all'accesso (utenti loi 
| Scansione all'accesso (servizi e 
g Protezione Internet 
Norman Quarantine 
ITITI Quarantena 



rJMIHIJMAIi-MMdl 



Modulo da configurare 
per ricevere e inviare 
i messaggi ad altri PC 
collegati in rete 



< 



EE22MO- 




Proprietà e impostazioni 

per il periodo 

di quarantena dei file infetti 



SCANSIONE ALL'ACCESSO 



i,«'ir<min 1 'in,«a. l i 
Scansione e azioni in caso 

di infezione proveniente da altri PC 
collegati in remoto 



SCANSION E ALL'ACCESSO 
(UTENTI LOCALI) 



Modalità di scansione 
e azioni da intraprendere 

in caso di infezione 



Al termine del perio- 
do di prova gratuita, 
i lettori di Win Maga- 
zine potranno acqui- 
stare il prodotto a 
condizioni partico- 
larmente vantaggio- 
se. Rinnovo per 1 an- 
no: <6 49,20. Sconto 
per rinnovi via Web 
20% (prezzo finale 
all'utente « 39,36). 
Lo sconto verrà rico- 
nosciuto a fronte 
dell'immissione, du- 
rante la procedura di 
registrazione, di un 
coupon che gli utenti 
riceveranno via mail 
pochi giorni prima 
della scadenza delle 
licenze. 




OBBLIGO UPDATE 

Avereunantfvinis non 
aggiornalo equivale a 
non averne alcuno. Ogni 
mese deci ne di nuovi vi- 
rus si diffondo no attra- 
versolntemeteb posta 
elettronica. Per avkare 
rischi è, du nque, fonda - 
mentale ricordarsi con 
cadenza a hneno setti- 
manale di aggiornare il 
data base delle lì ime an- 
tivirali del softwa re di 
protezione. 



l£jCoiifigurazicne di NVC • [cDiifig] 


9 Insialare e aggiornare ip'cdotti 
! 1 Norran D togram Marager 
9 Coroon=nti 


i 


cordane | File di uy nbd'diu 
- Rberca virus, cavalli ci Boia, w 


flj Gcsìjoìc mesieggi 
21 noulingmeisogg 
HE-iidil,SivS,SNiMP 




17 Hufih n arare** 

P Pubblc*à invaden:© 

f7 N ucvi virus «orwcuii Mili 


i~*'| No'rran Vi'us Control 
2 ConDonsnti 




Juvdoti ut lisza M orman < 
sndi^dle 'eiidiru sitguil 


| Impcstazion conimi 

9M l:S~™~!™.~}~. ™.£?r; 

| J-iVMisnnft All'arasi .limh hi 




*a+***mkmm 


C *ckidi dalla scoiiicne 


| Scansone all'acceca sswnie 
J Protezone htstnet 




17 Fila di (ormato indefinito 
17 Fils su urite di e:e 


[TI] Qioontcna 




r Fìl? elencati nelle Lista ci « 







■ tifili» (V|U!IM/ÌlMlÌ ili l*WC 


l=JnM 




.iwisKJt T-TffS |U|kw-h| Kid'ili-dl 














. asi..,»*.,,. 

33 

2? 












r3f-tZ0.A*. 

.1 liti— '-LÀ' 
:ii L_c£ l:.'. 




(ij-rZÓP. 
ril-rSI C:V 


Nj=w | 




«»... 












~ ,-:. ..• u« 4 rii P fedirà l>Ud 


Sdvu 




ly AmIimmcI-M F &4ra«K3$&tttft 


.liuti 










Scansioni personalizzate 

^ Dall'icona nella taskbar selezioniamo con il ta- 

41 sto destro del mouse la voce Editor di Confi- 
3 gurazione. Nella sezione Norman Virus Con- 
trol selezioniamo la voce Scansione su richiesta e 
spuntiamo, nella scheda Scansione, le minacce da ri- 
cercare e correggere. Cicchiamo su Salva, in basso a 
destra, e chiudiamo la finestra. 



Pulizie mirate... 

% Dall'icona nella taskbar apriamo YEditor Ope- 
razioni. Andiamo nella scheda Target, spun- 
tiamo Se/ez io ria unità e cartelle specifiche, 
selezioniamo col mouse l'unità C e clicchiamo su Sal- 
va. Scegliamo la cartella in cui salvare il file di configu- 
razione, assegniamogli un nome, clicchiamo ancora 
su Salva e chiudiamo la finestra. 



...da avviare allbccorrenza 

j^_ Per avviare l'analisi del PC alla ricerca di virus è 

69 sufficiente mandare in esecuzione il file di 
9 configurazione appena creato, cliccandoci so- 
pra due volte col mouse. Si aprirà la finestra di scan- 
sione dell'antivirus, che provvedere ad analizzare il 
percorso richiesto: clicchiamo su Chiudi per interrom- 
pere la scansione. 



Win Magazlne Natale 2 00 5 



Antivirus&Sicurezza 



Sapevi che... 







Ap Con Microsoft AntiSpyware possiamo tenere sotto controllo 
gli ActiveX installati sul sistema. Norton Antivirus, invece, 
permette di personalizzare le scansioni del sistema 



|©| ► Microsoft AntiSpyware 

MONITORAGGIO CONTINUO 

Molli Spyware o dialer si camuffano da normali controlli ActiveX per cercare di 
raggirare le nostre difese. Con Microsoft AntiSpyware riusciamo a tenere sotto 
controllo tutto ciò che è in esecuzione nel sistema Ecco come. 

Attenti all'ActiveX... 

S Dall'interfaccia principale di 
Microsoft AntiSpyware clicchiamo 
sul menu Toolsl Advanced Tools 
e selezioniamo l'opzione System 
Beffo rers. Nella relativa schermata di 
configurazione, individuiamo la sezione 
Applications e clicchiamo su Downha- 
ded ActiveX. Verranno mostrati tutti i 
controlli ActiveX installati nel sistema. 



1 ■^AntiSpcnifli.w 










Ber 




?**)".*"*:*" 









Microsoft Windows Update Web 
Control 

This Installed ActìveX is knoAn 

Rie pali: e: -:-■■:■:.:■■■;■■■;■■: 

\wuweb.dll 

Descriptkm: Wlrdows Update Web 

Control 

Publisher Microsoft Corporation 

Last modifìedrThu, 26 May 2005 

12:21:5; GMT 

Insto lied venterai 5,0,0,2439 

Download location: 

http : /pedate . microsoft com/windov\sup 

date/v6// 5Confro!s/en/x86/dient/wuwe 

b_site.ccb?113 15771039 le 

Tnct-sllaH AUc it,/-U,Aa- 

fo Block this ActiveX 

' -e-:-" "O'e rL~:-_; T::- Acv e'' ... 



... può essere pericoloso! 

j I Quelli contrassegnati con 

Ifc l una ^ e " a S' a " a sono 
1—1 ritenuti sicuri, mentre 
quelli evidenziati con una croce 
rossa sono potenzialmente 
dannosi. Per ognuno viene 
riportata una breve descrizione 
della sua funzione. Se la rite- 
niamo pericolosa, blocchiamo- 
ne l'esecuzione: selezioniamo 
l'ActiveX e clicchiamo su Block 
this ActiveX. 



; 



Ripristiniamolo 

I Clicchiamo su OK. per 
confermare. Se la disatti- 
vazione dell'ActiveX cau- 
sa malfunzionamenti del siste- 
ma, possiamo riabilitarlo in ogni 
momento. Clicchiamo su Tookl 
Real-time ProtectionIView alt 
èhched Events, selezioniamo il 
controllo ActiveX in questione 
spuntando la relativa casella di 
controllo e clicchiamo su Un- 
bhck item, 



*!S*—m • MM«« 



i, SSSKT"* 



5 



ItajJ ► Norton Antivirus 

CONTROLLI MIRATI 

Con Norton Antivirus è possibile configurare le scansioni per controllare alcune 
cartelle dell'hard disk. In questo modo possiamo esaminare, per esempio, solo 
la directory in cui salviamo i file scaricati dalla Rete o dal file sharing. 

Nuove regole 

S Avviamo l'antivirus e clic- 
chiamo su Scansione. Nel- 
la finestra Attività vengono 
elencate tutte le possibili tipolo- 
gie di scansione già configurate. 
Per crearne una personalizzata, 
nella sezione Azioni clicchiamo 
su Nuova. Partirà un Wizard che 
ci guiderà passo passo nella 
creazione di una nuova regola di 
scansione del computer. 



Scansione guidata 

f~~\ Procediamo con Avanti per 
' I chiudere la prima schermata 
1 I del Wizard. Nella successiva 
clicchiamo su Aggiungi cartella per 
selezionare la directory o le partizio- 
ni del disco da controllare nelle 
future scansioni. Nella finestra Scan- 
sione cartelle mettiamo un segno 
di spunta a quella che ci interessa e 
clicchiamo su Aggiungi. 







Scansione 




ilMtA P-iNifUao.MH M> nix 




yj Risii iit ii:i ::lr, m alari 




m SMi-sinar -«le sur-» t nv.if 




Q Scarsi: ie e tjBI i c 3ctilTtopcv 




^ Ccar 3lc le e ?lle jnK£ 




T, fini. dì „■■ :llu:nl. | 




PI Scorsici» cai Me 




iac« PaiUTrcijne invile 




vhsarun: v\»v« - - Visiilif? 




"°" w AntiVirus 1 ™- 






\ 



• ./ • > l l-U.I.".l 
! C! a FI- -.™- 

3""- 




Controlliconunclk 

|"T"| Clicchiamo su Avanti, 
I 5 1 assegniamo un nome 
* "ila nuova scansione, 
per esempio fife sharing e ter- 
miniamo il Wizard con Fine. 
Tornati in Norton Antivirus, 
nella finestra Scansione notia- 
mo la presenza della nuova 
voce fife sharing. È sufficiente 
cliccarci sopra per avviare il 
controllo della sola directory 
indicata 







EmiB,^LBBM 




*1 








Ui)t«re ir nome c« cum» KB 
irmi» n> f «hn:c del : :ob « 

ttiney-siiiiwi 


1»-|« !jJ»!t)-<Rl 












P Fri: l .„«»! .:. .,W>-:. u 











llnd«W> f 


,„, 1 


Wjb : 







Stantbn* 




■■ ■— ■■ 










•..,!„•. M 4 


a c.^..«« ll »m. u u 




n«puu 


— 1 aun>lwn Un- *■ unU mio— ■ 


J StMMaflHklIMaKfllM» 


3 6uM«naoMi«a 


_j BMMM<v ■;*« 


J '-l-.-.. 1 „...r'lr, 


* **«"* 



© Controlli programmati 

Con Microsoft AntiSpyware possiamo schedulare le scansioni del 
siste ma affinché vengano eseguite automaticamente ogni giorno 
ad orario prestabilito. Dall'interfaccia del software clicchiamo su 
5ca/? Schedule. Selezioniamo Daily dal menu S:hedt Je Spyware 
scan, impostiamo un'ora in Start tme e spuntiamo Eveiy Day. 



\M Scansioni mirate 

Microsoft AntiSpywa re permette di analizzare anche singole 
cartelle. Dal Finte [faccia principale clicchiamo su Scan of>wns. 
Abilitiamo la voce foin a full system scan e spuntiamo Scan 
se/eccea 1 drivesffolders. Clicchiamo su Select per indicare la car- 
tella e poi su Run Scan New per avviare la scansione. 



□ Un browser vaccinato 

Con la funzione Immunizza di SpybotSearc&Destroy possiamo 
bloccare automaticamente tutti gli script dannosi per Internet 
Explorer. Dal fin ter feccia principale del software apriamo la scheda 
Spybot-S&D e selezioniamo la vo ce / min un izza Quindi, nella 
nuova schermata clicchiamo sul pulsante Immunizza. 



!M Win Maqazlne Natale 2005 



Bugmenot I Software 



Antivirus&Sicurezza f^ 



Utilizziamo in Rete password pronte all'uso per non fornire Tempo ^\ 

.... ,, , ,, 20 minuti 11 

i nostri dati personali a spammer e cracker senza scrupoli Difficoltà 



Passe-partout 
per il Web 



baas 



Ormai per accedere a molti sitiWeb vie- 
ne richiesta una registrazione Inserire 
i dati personali diventa obbligatorio 
per scaricare le versioni trial dei software, leg- 
gere qualche news on-line o anche solo en- 
trare in un fora m d i discussione Sebbene ci 
vengano assicurate sicurezza e riservatezza, il 
rischio che i pirati possano prelevare i dati 
personali e usarli per inviare spam o 
quant' altro alla nostra e-mail, o a nostro no- 
me, resta elevato. Per ridurre questi pericoli e 
mantenere la privacy possiamo allora affidar- 
ci a Bugmenot, un sito che nasce da un'idea 
semplice e accattivante: la condivisione delle 
password. Ovviamente le parole di accesso 
che il sito chiede di condividere non sono 
quelle della propria mailbox o del proprio 
conto bancario on line. Bugmenot suggerisce 
semplicemente di condividere gli account 
che permettono di accedere a siti di news, di 
download, o che comunque richiedano una 
password o una registrazione iniziale. 



"'ibi muttlpIoijBrJt 














- 








area Premium 




1 && K*| 




taf «i ■ Ufoali ■ pi» ITI o« ■■■}«• 


nriumnin 


© 


rzo/n-i 








sa 














*■ M t* U» **ru« \MOt**+. HM ■ »— <M 


•• * 





Se non funziona 

^^ Ottenuta la coppia username/password, non 

31 ci resta che andare sulla form di login del si- 
J to e provarla. Per sicurezza ci conviene la- 
sciare aperta la finestra di Bugmenot, poiché, se il 
login non dovesse risultare valido (non c'è garanzia 
al 100%), è possibile ottenerne un'altro cliccando sul 
pulsante TH/S LOGIN DIDN'TWORK 



:' BugtócNai.cam Mozilla F1rc(o« 



Fle H.<Ji'Ld V(MJdÌ££d Va &ynJU S.iuiwi. 





bugmenot.com 

*■ Tali BVsrYone you know 
Bypass Compulsory Web Registrotion 
VP.L of si:e: I 



-|;:,/f»i..ii r 



Informazioni condivise 

■^ Apriamo il nostro browser e col leghiamoci al 

Il sito www.bugmenot.com. In questo modo 
accederemo alla pagina iniziale di Bugme- 
not, facilmente riconoscibile per il grande segnale di 
divieto visualizzato. Servendoci delle informazioni 
fornite sul sito potremo evitare le fastidiose proce- 
dure di registrazione di alcuni domini. 



0bugmenot.com 

Sifli»-up for filcs.ruxiltiplaycr.it the n addthe lojyu bolow... 

'Jlife.i«!oufil v.ìllU-s.luiix-d wiQi OV«3W«0 «k«»! 



Munì.:! 



•lly -.«iCi :-ctcf»ti 



Sharing delle password 

jtt. Se invece vogliamo contribuire inserendo 

41 username e password di login ad un sito, ripe- 
3 tiamo la procedura dei passi 1 e 2 e clicchiamo 
su 1WANTT0ADD MY OWN Inseriamo in User- 
name e Password i dati in nostro possesso e in Num- 
ber Be/ow il numero visualizzato in basso. Spuntiamo 
Terms of Use e clicchiamo su ADD ACCOUNT. 



2 inanimiti play*'-!" i, : ,^n . t: l gii e tu t. coni - *id2Uli urero: 
le "«tea .- nel:» va Lsr^br 1* untoli ■ 



0bugmenot.eom 
** Common sense isn :. 

Lotflii» details for.filcs.7mdtiplaijer.it 



*]]-,- A-.th rofcofSrsu (sfolsm-J 



La rkerca della chiave 

^ ±_ L'uso è davvero molto semplice. Inseriamo 

2 adesso nel campo URL ofsite l'ind irizzo com- 
: | pleto del sito cui vogliamo accedere senza re- 
gistrarci (ad esempio http://files.multiplayer.it oppure 
www.nytimes.com) e clicchiamo quindi sul pulsante 
SHOWLOGINS per visualizzare eventuali username 
e password presenti in archivio. 



resister or log I" 



ou requested Is available only to registeretì 
n is FREE and otfers <|rea( benefit*. 



Login dctails for www larimes coni r 1 "' 



r EEEE2Z3 EEEEB 




Scorciatoia per il browser 

^fc. Fer Firefox è disponibile un'estensione di Bug- 

51 menot, scaricabileal link http://extensions.roa- 
3 chfiend.com/bugmenot.xpi e richiamabile tra- 
mite il tasto destro del mouse. Quando ci troviamo su 
un sito, clicchiamo sul tasto destro e selezioniamo 
ÈugMeNot per ricevere una coppia di username e 
password da utilizzare per il login. 



Win Magazbie Natale 2005 



^ Utilità&Programmazione 



Talk ìng Alanti Clock I Software 







Mago Merlino 
aiutami tu! 







Quando usiamo il PC dimentichiamo 
i nostri appuntamenti? Ecco l'agenda 
con tanto di assistente parlante 



Difficoltà 

Muta 



LO TROVI SUL \ 

SfCDEfDVD 

lalkìng Alanti Clocke il motore 
dismisi vocale ir» "italiano sono 
presenti nella sezione 
t/trf/t à cSProgra mmazio t\ e 



; 



locando o lavorando al PC capita spes- 
so di perdere la cognizione del tempo. 
Ed è solo dando un fugace sguardo 
all'orologio di Windows che ci rendiamo conto 
di come si sia fatto tardi. Giusto il tempo di 
indossare la tuta e di fiondarsi al campo di cal- 
cetto, dove gli amici ci stanno aspettando a 
braccia aperte. . . per strangolarci! Ma quanto 
traffico... Non riusciremo mai ad arrivare in 
tempo! Abbiamo fatto l'ennesima figuraccia e 
la nomea da inaffidabile inizia a calzarci a 
pennello. Bisogna escogitare un sistema per 
ricordare gli impegni con debito anticipo. Per 
non urtare più la sensibilità di chi ci sta a cuore 
ed evitare una volta per tutte di fare la spesa 
quando il supermercato sta chiudendo, abbia- 
mo scovato in ReteTalking Alarm Clock, un'a- 
genda elettronica completamente gratuita, 
che ci avvisa dei nostri appuntamenti con dei 
simpatici pupazzetti parlanti. 



Oe«!BitHvM< • cartel* 



X»'-i» 



.j ■■ - 
»J I • ... 




Do ppia installazione 

Estraiamo il contenuto dell'archivio AkrmCtodczip in una cartella apposita- 

1 mente creata sul Desktop. Clicchiamo due volte sul file //ittsitiexe e installia- 
mo il Text-To-Speech Engine (motore di sintesi vocale) che utilizzeremo con 
Microsoft Agent li pupazzetti animati di Windows). Successivamente, avviamo l'instal- 
lazione di Talking Alarm Clock, con un doppio die sul file AkrmQockimi. Seguiamo 
la procedura guidata e completiamo la procedura. 



Software I Talkìrtg Alarm Gock 



Utilita&Programmazione 



ì 








Mi<TO«nfr$ Agenr versimi / (I i* 

ii'SLdlled. Thy diffdul. Jididcltif ia 
"Porto bello'. 



Croose tic defeutt Set the ci£i£ctei 



1 



Agente in borghese 

k Avviamo l'interfaccia del programma cliccando su 

2 Starti Programmi/Ala rm Clock/Ala rm Clock e con- 
trolliamo che Microsoft Agent sia installato nel sistema 
e correttamente funzionante. A tal fine, selezioniamo la voce 
M icrosoft Agent Status dal menu View. In seguito clicchiamo 
sul pulsante Choose the default character per scegliere il 
nostro segretario virtuale. 



•fi io 



?i rinvemhre ?005 



^tn\ rnnr Ifldf fllft WHl *-Att 

1 9 .1 

/ Il il IH Il IJ 

IH M 1--. H I' IU lìl 

70 >\ 27 K- ES 

2/ 28 29 3fr 




Il nostro primo appuntamento 

I Giunti a questo punto possiamo iniziare a fissare i 

4 nostri impegni. Dal menu Edit selezioniamo New 
Alarm e digitiamo un nome identificativo per l'ap- 
puntamento che vogliamo registrare. Clicchiamo sul pulsan- 
te Schedule presente nella barra laterale sinistra e impo- 
stiamo la data e l'ora in cui vogliamo che venga visualizza- 
to il promemoria. 




f™«hep«.ra«OJI 

«un to**** 

fumi»» **triw*c ■ annui 





■ ihì ifrti ■ ' IM .-n «• Ih .i r.-fc *•■» w fti M < -L-rn" "V m Ito 1 1- 
T~SJrnrr ^mvi -srrttt ' -imi H.-i.ifir" 
"ri» w «ifcrcdfo a JftWi: .*«* :i9;'t »i «>««U» >• "Hi 
l-MHiln -JhIi.-«_! :»-«« 



ij ^V" 1 



■h.i Miwrirorrrtal.-riWH iiv.vlr». (il *rv 



J_^^ 



Un pupazzo di segretario 



. La finestra che apparirà presenta due elenchi. Quello 

3 Microsoft Office cnaracters contiene tutti gli assistenti 
insellati insieme alla suite Microsoft Office che potremo uti- 
lizzare con Alarm Clock, ma che purtroppo non hanno il dono della 
"parola" I personaggi parlano sono contenuti nell'elenco Standard 
characters. Per essere avvisati da un messaggio vocale selezionia- 
mo dunque il nostro magico amico Merlino e clicchiamo su OK. 



y Pliyaneurd 
» X N»grm 

o Oratoti» alarir alar ira ar-.ó*<n ter 
t ■ thflastUrtt 

f. Dlarthltin alanti 

v Anima'* ihe ch.Tacif r 

B 

* 


i n (t w 




rirvarì. calerti -: :''-. -r \- fó ;- -;. enbe r^0 : "■_"'. Gli;:.' 


*■ 



Tu scrivi- M computer paria! 

, Dopo aver impostato l'evento clicchiamo sul pulsante Options. 

5 Selezioniamo Use Microsoft Agent, spuntiamo la voce Speak 
this message e nel campo adiacente digitiamo il messaggio 
che verrà visualizzato sullo schermo e al contempo riprodotto dalle 
casse del computer per mezzo del motore di traduzione Text-to-Speech 
Tutte le altre scelte possono essere lasciate invariate, così come sono. 
Terminato il processo possiamo anche chiudere il programma. 



ASSISTENTI PARLANTI 



w $£ v ^ 



PORTO BELLO 



MERLINO MftSTRO EUGENIO ROBOTTO 



QUELLI CHE NON PARLANO 



Alfora X, oltre al promemoria testuale, il nostro assistente ci 
ricorderà a voce di rispettare (impegno preso. 




UN AGENTE 
SPECIALE 

Affinché il testo 
digitato possa 
essere riprodotto 
dalla scheda audio, 
sul computer in uso 
devono essere 
installati alcuni 
componenti 
essenziali di 
Microsoft Agent. 
Qualora la 
riproduzione non 
dovesse funzionare, 
bisogna scaricare e 
installare le librerie 
SAP! 4.0 runtime 
dall'indirizzo 
www. micr o soft . com/ 
msagent/downloads/ 
user.asp. Sempre 
nella stessa pagina 
è possibile 
scaricare anche 
tutti gli assistenti 
parlanti che non 
vengono inclusi 
nell'installazione 
standard. 



PERSONAGGI 
FANTASMA 

Se abbiamo instal- 
lato Microsoft 
Office, ma sul siste- 
ma non sono pre- 
senti gli assistenti 
virtuali, andiamo in 
Start/Impostazioni 
/Pannello ili con- 
trollo/Installazione 
applicazioni e clic- 
chiamo sul pulsante 
Cambia relativo a 
Microsoft Office. 
Selezioniamo 
Aggiungi/Rimuovi 
caratteristiche, clic- 
chiamo su Avanti e 
mettiamo il segno 
di spunta su 
Personalizzazione 
avanzata applica- 
zioni. Clicchiamo su 
Avanti, estendiamo 
il menu di 

Caratteristiche con- 
divise di Office e 
clicchiamo con il 
tasto sinistro del 
mouse sull'icona 
Assistente tli Office. 
Impostiamo 
Esecuzione comple- 
ta dal computer 
locale, facciamo 
Aggiorna e inseria- 
mo il CD di Office 
quando ci verrà 
richiesto. 



Win Magazate Natale 2005I 



#*> Utilità&Programmazione 



Software I Win Backup 



Mettiamo al sicuro i documenti archiviati nell'hard disk 
pianificando copie di sicurezza automatiche 

Backup dei dati? 
Meglio tardi che mai 



Tempo 

15 minuti 

Difficoltà 

Gassa 



o 



lo trovi sul \ 
eTcdeTdvd 

WinBackop 1.86 

é presente ne\\' Interfaccia 

principale 



Nel nostro hard disk c'è di tutto: intere 
compilation MP3, gli spezzoni dei 
nostri lavori di video editing, docu- 
menti, link, foto delle vacanze e tanto altro 
ancora. Che peccato se tutto ciò dovesse 
andare perduto! L'ultimo virus in circolazione 
o un repentino calo di conente potrebbe com- 
promettere irrimediabilmente il nostro com- 



puter, rendendo irrecuperabili i dati salvati: 
documenti, fotografie, tutto potrebbe sparire 
in un soffio. Ecco allora che, per dormire sonni 
tranquilli, è necessario affidarsi agli strumenti 
giusti. In questo articolo vedremo come può 
venirci in aiuto un software come WinBackup 
Il programma ci permetterà, tra le altre cose, 
di pianificare le operazioni di backup in modo 



che vengano eseguite automaticamente in 
giorni e ore stabiliti, senza doverci preoccupa- 
re più di niente E per mettere al riparo file e 
documenti da sguardi indiscreti, WinBackup 
ci offre anche la possibilità di proteggere i 
backup con una password. Non perdiamo 
altro tempo allora, scopriamo come utilizzare 
il software al meglio. 





i'jl WinBackup Selup -, | 


1 Kb 


WinBackup has been 
successfully installed. 

Click the Finish button lo exit Ihis installai ion. 








1 E.W* |C..l ini:h 







| l3"'rf) Dackup (3< "SJ Beatolo 


a s iéj 


bP aerea fccttngs (U 




l' 1 ? W?? k ȓ AJd/FbiliuYB Fies | Sealii | 


1 U.irfe "ie; 1 


Gee t Citimat. 


1 LostDocko 1 CdwdAstJDa 


^UPS 
















Bdtkuu WudiJ 


Cluss 




1 iis Wizard Mi shev 
cieals 3 aackuq 


ou hcv le 










E5 CrcolcJob 


Jù\tBi:\uo~ù; [~~ 


-^ &> 


7 







Installiamo il programma 

j Avviamo il file di installazione di WinBackup, clicchiamo su Next, 

1 accettiamo la licenza d'uso del programma mettendo un segno di 
spunta sulla voce ! accept the licenze agreement e proseguiamo con 
un clic su Next, e quindi ancora su Next. Al termine del processo di instal- 
lazione diamo un ultimo clic su Finis/?. 



Al primo avvio meglio usare il wizard 

Avviamo il programma cliccando sull'icona WinBackup che troviamo 
sul desktop e successivamente sul pulsante Run Winbackup. Questa 
procedura va ripetuta ad ogni avvio di WinBackup. Al centro dell'in- 
terfaccia troveremo una finestra di color giallo relativa al wizard di creazio- 
ne dei backup. Chiudiamola cliccando su Close. 



"TEJxr 



| S-'t^Btiin &~srwiiu. S j=j | dp I i^g=.i 



...p Inh* | A*^REn^.9 Fies | Ssad- 1 



JhiL 



| E-.ll*;!.. I Uv.Ea.J. U) 



| S.icJJcJBacLt. 



Ben 



f^D-^Job 



3a/s Bacìi, y Tu |D. VB=cl.+SB *.4.u j AAj <£J g£> > 

^ Ri.hR.irl.iip d$ Rfi-rHiinR.-tH'iip (g* 3™<iip*rtliny 



tìi'WinBootajp 






-hi 


X 


| £?-£% DackuD tE?< *£d Hc=iorc ^ <=J | 1=1? 


tpU=noial!>cl:rg* 3 




= 


:oc«jpJobs A±;RencveFler | y C :r* | 




F*«j vlyCawxbr 
E-E|4*SiJmM(n) 


tirtnt-. 


ìi.'K 


~An 


| MmlfM 




& r "o(c01 re 


17CKD 


^rcric 


20E-35-C0T:5l 


B*QCàt riTiiir finis rm1S=f li' 


9] i : niin?ji 


3""ii/R 


.Ri Fin 


?nT-Tì-?3 -u ni 




B-QÙDawrioa* 

-0oJ238 


13 ri =otc03 j3c 


I. 3kB 


.PGFle 


20X-35-Ì0 17:0' 




13 » "otetMre 


Ì.27VD 


^rcric 


203E-D5-C0 17:15 




-□ED T'fe*ab_Vfett« 


Il r =■ ■■■ ns i • 


1?/KR 


. FfìFJn 


?flT-Tvfi1?n? 




D D&3 MfcUUad-c 












-U&Hj-^lBC 


m r -otco$jx 


É,!2 KB 


,FGFie 


20 JE-S^ 1 08:38 




R-LOOd 


ti! : o(cO'Ì3C 


EO/KB 


lPGFIc 


203ED5;0T:59 




B-DQF»1W =** 


I4rf=i* mi 


?"RKR 


R\l= =il- 


?irr-Ti^n na * 




B-Qlj Piogiairn 


E) ri] =ott09 jac 


Ì3K.B 


,PGFIe 


203=05-16 10:1' 




B-DÙ Te"*P 


13 n|-otclU|x 


'MiWV 


^HJHc 


2U± Jì ib 1U:bb 






*""••■■• 











Facciamo il nostro job 

Clicchiamo sul pulsante Create Job, digitiamo sulla voce comparsa in 

3 elenco il nome del backup (ad esempio "Estate 2005") e premiamo 
Invìo. In Sa ve Backup to clicchiamo sull'icona a forma di cartella e 
selezioniamo la directory che ospiterà il backup. Inseriamo il nome del file di 
backup in Nome file e confermiamo con Salva. 



Scegliere con cura i file da salvare 

Clicchiamo sulla scheda AddIRemove Files e mettiamo un segno di 

spunta sulla directory da clonare. Nel nostro caso dovremo selezio- 

1 nare la cartella che contiene le foto. In basso potremo visualizzare il 

numero di file inseriti nel backup, la dimensione totale espressa peso in 

kilobyte e il grado di compressione stimato. 



Win Magazbie Natale 2005 



WinBackup I Software 



Utilita&Programmazione 



Le ultime 
impostazioni 

I Torniamo a 

5 questo punto 
alla scheda 
Backup Jobs e clic- 
chiamo sul pulsante 
Backup Setti ngs. Nel- 
la scheda fife Settings 
selezioniamo Total 
Backup per effettuare 
almeno la prima volta 
una copia completa di 
tutti i dati. Deselezio- 
niamo ficdide files En- 
ding wth e spuntiamo 
invece Compress Da- 
ta to Save Space e Verify 
Backup fifes. 



Backup bettinqs 



t* Total Backup (Backup AH Files) 

C Incrementai Backup (Backup New/M odified files) 

Copji Ewistìng To: I <fj 

Copy the Backup File before replacing 01 updatmg 
to ensuie that (nere « always a working copy 

r™ [Exclude Files Ending wittii 



S | iv tb 



Example; ene^dllbmp 
f" S t o p P roeesses B efore R u nning B ack u p 



Ewarriple notepad.e«e,outIook-eKe 
r Split Backup into [ì MB ( 

fy Com press Data lo Save Space 
W Verify Backup Files 



OK 



La privacy 
prima di tutto 

, Per proteggere il 

é backup dalla ma- 
schera Backup 
Settings spostiamoci sul- 
la scheda Securif/ Set- 
tìrgs e spuntiamo Require 
Password to Access Da- 
ta, scriviamo la parola 
chiave scelta nel campo 
Password e ripetiamola 
nel campo Confirm. In- 
fine criptiamo i dati del 
backup selezionando 128 
bitAES Encryption dal 
menu a tendina. 
Clirchiamo OK per con- 
fermare. 



i WinBackup Seltmq; 



*} 



|7 Require Password to Start WinBackup 
Password: |™°™ 
Conlirm: I" _ 



p Fot maKimum securily. passwords or passphrases 

fe j-hould coritain 30 characters or more, 
co 



OK 



*! 



Backup Opeiation Completed 
T otal E lapsed Time: 00:00: 06 
FJytes Wiitlen to B ackup: 1 3.5 M B 

Number otWainings: 
View the Backup Log foi moie informalìon 



0K 




B oLkup pei olijn Cui it(.lclc<i E bp*ed r 1 1 k. OO CO 06. B>lci Vi u=n io To y=l. 1 3,5 v)B 
Backup Operatisi* StaitedJcb E stale 2005. Target: DABackipVEaehjpwtb 




Run Backup E verji: (Week 
Run Backup On: 

tm tt rwri tf rs ps 



OK 




Controllare i log per evitare errori 

, Cliccando sul pulsante Run Backup partirà la procedura di copia di 

7 tutte le nostre foto e al termine apparirà una finestra riepilogativa con 
tutte le operazioni effettuate. Clicchiamo su Backup Log per verifica- 
re che davvero tutti i passaggi siano stati effettuati senza errori. Nel caso si 
evidenziassero errori marcati in rosso sarà opportuno ripetere il backup. 



Backup a tempo 



Se dobbiamo archiviare una cartella periodicamente, ad esempio ogni 
domenica alle 19:00, clicchiamo su Schedule Backup. Mettiamo un 
segno di spunta su Schedule Backup Job, in Run Backup Every sele- 
zioniamo Wetk e l'ultima S (Sunday), mentre in Run Backup At. inseriamo 
19:00:00 come orario di esecuzione. Confermiamo con OK. 



8 



E IL MOMENTO DI RECUPERARE IL NOSTRO BACKUP 



ssi possiamo r 



crnodeì nostri 



r. a.'.' i"l 



$-<lt**u £_«*«. St St & g)&mM r ,é*rtt. □ 






S IitaiamtMrfSatATiirlSmtVKMlSS 



. Sl'Jl-^-Juie^o I h— 



ZMte 



nini Afta» -o^nin? 



( -_w-)ri- u £ c-vfcwri. tirui 



tliÉm'a )im*ji««ii 






Da /— m*v 



l.'l' ._< -1..'IL.1 1, 



Recuperiamo i file 

Per ripristinare i dati clicchiamo su 
quindi in Rettore from file clicchiamo sull'icona 
a forma di cartella e selezioniamo Backup, wbb. 
Se abbiamo impostato una password, quest'ulti- 
ma ci verrà richiesta Spuntiamo le cartelle da ripri- 
stinare e clicchiamo Rettore Files. 



.-'.v .ii*.-ii:i li 



Q •tf-ax-M'w It/Mt 




nestore Settings 



ii 



« 



<"" Dorìt Replace Files 
C Replace Qlder Files Only 
"- <? IRepiace AHRei 



OK 



Tutto al giusto posto 

Nel caso in cui volessimo rispristi, 
ma in una directory diversa da quella di origine, 
sarà sufficiente selezionare l'opzione Other 
Location raggiungibile dal menu a tendina pre- 
sente in Rettore To e successivamente individua- 
re un percorso in cui i file saranno posizionati 



Impostazioni di ripristino 

Clicchiamo Restore setti ngs per visualizza- 
re le opzioni di ripristina Nel nostro caso possia- 
mo selezioniamo la voce Replace Ali Files e 
confermiamo cliccando Ole In questo modo 
sovrascriveremo i file presenti nella directory di 
destinazione, con il backup creato in precedenza. 



Win Magazlne Natale 2005 



m Office 



Software I Word 



L'editor di testi 
diventa database 





Access è troppo tosto? Ti serve un 
database? Ecco come semplificarti 
la vita utilizzando Microsoft Word 



Tempo 

30 mi unii 

Difficoltà 

Mfcdia 



O 




L'UNIONE FA 
LASTAMPA 

Unendo ad un docu- 
mento Word informa- 
zioni provenienti da 
un database Accesso 
possibile personaliz- 
zare ogni sìngola co- 
pia da stampare. Un 
pratico esempio può 
essere il caso in cui 
vogliamo spedire la 
stessa lettera inte- 
standola a più desti- 
natari. Se abbiamo 
memorizzato i loro 
nomi all'interno di un 
file con estensione 
.mdb, sarà sufficien- 
te effettuare la cosid- 
detta operazione di 
"stampa unione". 
Per fare ciò, dall'in- 
terfaccia principale 
di Word andiamo in 
Strumenti/lettere e 
indirizzi/Stampa 
Untone e seguiamola 
procedura guidata vi- 
sualizzata sulla bar- 
ra Stampo un io ne che 
compare sulla destra, 



E abbastanza naturale per la maggior 
parte di noi non riuscire ad utilizzare 
Access con la stessa disinvoltura degli 
altri applicativi della famiglia Office, come 
Word ed Excel. Per questo motivo su molti 
computer Access è utilizzato raramente o 
non viene addirittura installato. Tuttavia po- 
tremmo ritrovarci nella necessità di dover 
utilizzare i dati contenuti all'interno di un 
archivio .mdb creato con Access (come nel 
caso di una rubrica o dell'elenco dei DVD 
del nostro amico) e di non essere in grado di 
consultarlo. La soluzione, a ben pensarci, è a 
portata di mouse: i componenti di Office so- 
no così ben integrati che è possibile utilizza- 
re un normale documento Word come inter- 
faccia per un database Access. Infatti, grazie 
ad un'apposita barra degli strumenti da 
Word possiamo importare un archivio in un 
documento e inserire, eliminare, modificare 
i campi delle singole tabelle proprio come se 
ci trovassimo in Access, ma operando in 
modo più semplice e intuitivo. 



iy Documento2 - Microsoft Word 



: File Modfica Visualizza Inserisci Formato Strumenti Tal 

| Lavorc - [jjf [g | - <A - £ - jfflj- 

: 4i tarmale » Times New Roman -r 12 ▼ I G C 




Una barra peri dati 

^ Apriamo un documento di Microsoft Word, an- 

1 diamo nel menu Visualizza/Barn degli stru- 
menti e selezioniamo la casella Database. Ap- 
pare la barra degli strumenti Database che può essere 
spostata a piacere sullo schermo, oppure inserita, me- 
diante trasdnamento, tra le altre barre degli strumenti. 



Word I Software 



Office 





- y. - lB £ - 1 • 3» - 1 □ - 

H* 3 ■- 1 


13 


1*. .. • 








C»«X«t — 




fc=(i. . 














>■* 1 r-todxs» L-Ke «sucre 1 co 


-i.ffn 


: i;ifeiu i Jììs si ni i 1 (sì j j» :u> iv;;» ,v i «eil 
: l,'2«CCE 1 5i« 53 j*H l IQì J J> ;Orf0i58 :." IAEIE 


<| 


lj 




| i»' | orrUs 





L importazione del database 

^. Sulla barra Database, clicchiamo sul pul- 

2 sante Inserisci database per inserire il data- 
base di Access tmdb). Nella finestra di dia- 
logo clicchiamo su Dati. In Origine dati selezionia- 
mo il database e confermiamo con Apri. Se nel 
database ci sono più tabelle apparirà un elenco. 
Selezioniamo una tabella e clicchiamo su OK. 



Gestione campi 



Nome campo; 



xj 



Telefono 



Aggiungi ►► | 



Rimuovi 



Nomi di campo nell'intestazione; 



Nome 
Cognome 
Indirizzo 
Città 



Rinomina... 



r| 



OK 



Annullo 



Gestirei campì— 

^^ Per visualizzare le intestazioni dei campi della 

5 tabella clicchiamo sul pulsante Gestione dei 
campi sulla barra Database. Per aggiungere 
un nuovo campo digitiamo il nome in Nome Campo 
e clicchiamo su Aggiungi. Invece, per eliminare un 
campo che riteniamo superfluo, clicchiamo su Rimuo- 
vi. Chiudiamo la finestra con OK. 



Fitra i reeed Ordina i rsccrd | Sefeaona campi | 
Ordirà per - 



(legnarne 
Poi ordina per 



^| (* Crescente C Decrsscente 



Ncme 
Poi ordina per 



^| (* Mescente C Decrsscente 



3 



L'ordine è importante 

j± Per ordinare i dati secondo un criterio, ad 

3 esempio cognome e nome, dalla finestra Da- 
tabase clicchiamo su Opzioni query. Andia- 
mo sulla scheda Ordina campi e in Ordina per sce- 
gliamo dal menu a tendina il primo campo. Attiviamo 
l'opzione Crescente che sta a lato. Facciamo la stessa 
cosa per il secondo campo in Poi ordina per. 



Ut 


1.*.» punita Mu »»>*ii Jlir 


-"'• ■*Q|> 

• L • '• -1' I 


_4 H 4> *l 1 l"* • W 
i il LI 




J 3 SK 1- '•' -' -f I 1 




<!■<-■ 




■ 






1 


i ■•:,■■ 


..'opivra* 


[neirtr-: 


CU 


7-1- ■,!» 


/-;. ...!].(..■ 


• ih ,il 


Cu» la dal ili, 
32 


riu 




Demmi» 


MMauvu 


VnkLibrU.» 


Omo™ 




F»h 


ftrtwli 


Vii d*,l* 


Milme 




M*ri« 


Rmb 


VrA,: 


Pf«ni 














1 





... senza tralasciare i record 

^ Per aggiungere una nuova riga alla tabella 

6 clicchiamo sul pulsante Aggiungi Record. 
Quindi, all'interno di ogni cella digitiamo il va- 
lore corrispondente. Se invece desideriamo eliminare 
un record della tabella selezioniamone uno o posizio- 
niamo il cursore del mouse su di esso e clicchiamo 
sul pulsante Elimina record. 




Maschera tuttofare 

j± Se lo preferiamo, possiamo visualizzare una 

Smaschera simile a quella di Access e gene- 
rata a partire dalla tabella. Per fare ciò, clic- 
chiamo sul pulsante Modulo dati. Dalla maschera 
possiamo effettua re tutte le operazioni che abbia- 
mo descritto nei passi precedenti. Cliccando sul pul- 
sante Origine si ritorna al documento Word. 



Abbellire la tabella 

^ Personalizziamo la tabella utilizzando le 

9 opzioni disponibili in Word. Selezioniamola 
cliccando sulla crocetta in alto a sinistra e 
dal menu Tabella selezioniamo la voce Format- 
tazione automatica tabella. Impostiamo lo stile 
che preferiamo dall'elenco Stili Tabella e clicchia- 
mo su Applica. 







21! 


S Insellici dali 








Inserisci rscuru — 
C*" [Tutti! 


T Da; 


ci come campo 


a| 




I - Irjseris 








OK 


Annulla 









Inseriamo tutti i dati 

.jfc. Senza sposterei dalla finestra di dialogo Data- 

4 base, per definire i record da inserire nel no- 
stro documento Word clicchiamo sul pulsante 
Inserisci dati. Nella nuova finestra Inserisci dati, all'in- 
terno di Inserisci record, selezioniamo l'opzione Tutti, 
deselezioniamo la voce Inserisci come campo e con- 
fermiamo con OK. 





Tiova nel campa 


*J 




'tova: 






Domenico 






Uel campo: 






Nome 


d 






Chiudi 




Trova 1 







Ricerchiamo una voce 

j^. Una volta creata la tabella in Word, dalla barra 

7 degli strumenti possiamo compiere ricerche 
per ogni campo mediante il pulsante Trova 
record. All'interno della nuova finestra, in Trova, inse- 
riamo il termine da ricercare e selezioniamo il campo 
di ricerca dal menu Nel campo. Clicchiamo su Trova 
per effettuare la ricerca. 



n*o 3oantro [ >wrt> : ié*soi - 








JibL 


Jl / 


<7 4 \e*v»*** 




Sili 91 il zi 


1 


J 1»™ » 


— ■ za\ •*"" 

' • ' '<@ ! 


M 


.M-T,- V ..,W:, 






Rttl^j L/i|.jli^in"TPiJ- 








rro 


'"vn-'i'i-r 1 

amiti 


Inditi rro 
Uraviranoaliii. 

v,.l. Lidi. ;c\ 


Cittì 





Stampe perfette 



^ Possiamo usare ulteriori opzioni per migliora- 
"1 A re ' a ' e SS'bilità dei documenti da stampare. 
" Andiamo nel menu Tabella e clicchiamo su 
Adatta. Dal menu che si apre, selezioniamo Adatta 
al contenuto per regolare automaticamente l'am- 
piezza delle colonne e delle righe della tabella sul- 
l'effettiva dimensione del testo. 



Win Magazlne Natale 2005 



Office 



Sapevi che. 







^> Word consente di creare un menu dal quale aprire 
rapidamente i documenti più usati. In Excel è possibile 
assegnare un nome alle costanti utilizzate nelle formule 



g ► Excel 

LE COSTANTI FACILI 

Chissà quante volte avremmo desiderato poter utilizzare semplici nomi di 
costanti nelle fòrmule dei nostri fogli di calcola Un esempio banale è quando si 

ha a che fare con il calcolo dei tassi d'interesse. Con Excel il problema è risolto. 



Ad ogni alla il suo valore 

Apriamo un nuovo foglio Excel 

Sed inseriamo un elenco di 
costanti che possono 
esserci utili per i nostri 
conti. Decidiamo, ad esempio, di 
utilizzare la prima colonna del 
foglio per le costanti e digitiamo 
10 nella cella A 1, poi 20 nella 
cella Al, procedendo così verso il 
basso fino ad inserire SO nella 
cella AS. 



► Word 

ACCESSO RAPIDO Al DATI 

Esiste una procedura in Word che permette di realizzare, in maniera semplice, 
un menu da aggiungere alla barra degli strumenti e dal quale richiamare 
rapidamente i documenti, risparmiando un bel po' di tempo. Vediamo come. 



La scatola degli attrezzi 

a Avviamo Word, andiamo nel 
menu Visualizza, clicchiamo 
sulla voce Barra degli strumen- 
ti e selezioniamo quindi Personalizza. 
Accederemo in questo modo alla fine- 
stra di dialogo dalla quale è possibile 
aggiungere alla barra degli strumenti di 
Word nuovi comandi, pulsanti e menu 
di documenti personalizzati. 



Far giuncete Ln «nardo a Lna barra cao.1 sr/unan:!, sa&loière j 



r» a-u m» i— "»■— >— i— *« r 

*-• ìj • «•^•a'>-3-j«s-jia aia 

■r -■ ■B--a--'-" 





HodHcasebaons 



St'unen 


1 


JL. 


L-hel.1 






hpodic 


'a:tere 


— 


tidccom e 


„,.. | 





"3 



Il menu Lavoro 

r~"l Andiamo nella scheda 
£\ Comandi, dall'elenco 
\ I Categorie posto a sini- 
stra selezioniamo la voce 
Menu incorporati. Dal riqua- 
dro Comandi posto a destra, 
individuiamo la voce Lavoro. 
Selezioniamola e, tenendo 
premuto il tasto sinistro del 
mouse, trasciniamola sulla 
barra dei pulsanti di Word, 
dove meglio preferiamo. 



•Si] de Efccrca sciate» L"sois3 -am:ro 

II] ; .w i =1 \ V as. a j ,-*. 


yrinj-tl 

= = m 


1SD 

l> - 


mi - .: - g e fi | = 


\q: 


ft - r~ 




■A 


U 


f; u 


L 


i 


1 '3 










7 7] 
J JJ 










i 43 










r; 51 










Jl 














=1 










'3 










"1 










3 



. .4 tì 



ri- 



ti 



~ 



__J 



• 






Un nomea ogni costante! 

T Per assegnare ad ogni 
costante un nome univoco, 
I andiamo nel menu Inseri- 
sci/Nome e clicchiamo su Definisci. 
Scriviamo il nome, ad esempio TAS- 
SOJOJERC, in Nomi nella car- 
tella di lavoro. Clicchiamo su Riferito 
a e quindi sulla cella della costante 
(A7). Clicchiamo su OK e ripetiamo 
il procedimento per le altre costanti. 



Popoliamo l'elenco 
dei documenti 

"ì Per aggiungere una voce al 
1 1 menu Lavoro apriamo un docu- 
\ I mento e clicchiamo su Aggiungi 
al menu Lavoro del menu Lavoro. Per 
eliminare un documento invece usia- 
mo la combinazione di tasti 
CTRL+ALT+- (l'ultimo carattere è il 
segno meno) e clicchiamo sulla voce 
corrispondente presente nel menu. 
Premendo CTRL+ALT+-, il cursore 
cambia momentaneamente forma. 



bc Hzdrco ti?jzlzzz .ree se (-firmato ;tiu"n:ro 


i.Jdiiidayfii* » e. / 1 "? 






A-yu ly a i iviu L=".tu 
I Di\T:irpi : rova.doc 






1 

:| Trucchi Word -Excel 

" 1 Vniiiamc e'ff ni rampi- ni Iniorsii chc.cÀ r< 



Arricchiamo le formule 

f^TÌ Nelle formule potremo 
1 1 utilizzare adesso diretta- 
I I mente i nomi assegnati 
alle costanti. Inseriamo, ad 
esempio, un valore nella cella 
C1, clicchiamo sulla cella CI, 
digitiamo sulla barra delle for- 
mule la stringa =CI+TAS- 
SO_IO_P£RCI100*C1 e pre- 
miamo Invio. Nella casella CI 
visualizzeremo il valore di 
C1 maggiorato del 10%. 



□ M .erosoli Excel Car lei 1 II 


m 


File Modifica Visualizza Inserisci Formato 


: j j?u lì'-j affili * Hi^a 


Ari 


il - 10 


- j G C S I ■ 


C2 r 


& =C1+TASSO 10 




A B C D 


1 

2 
3 
4 


10 


100 


20 




1101 


30 






40 








5 


50 








6 










7 
8 



















IJ3 Eliminare i caratteri nascosti 

Per rimuovere i ritomi a capo da un intero documento WqrJ o da 
una pane di testo selezionato, andiamo nel menu Alo difica/So stf- 
tyisci ed inseriamo nella casella di testo Troya i due caratteri" "e 
'p" (ossia p). Clicc hiamo q ui nd i s ul pu (sante So stku /se / tutto pe r 
completare l'opeiazione. 



Descrizione di oggetti 

Utilizzando Access possiamo inserire una descrizione (massi- 
mo 255 caratteri) per ogni oggetto contenuto in un DB (tabelle, 
ecc.). Pei tarlo, clicchiamo sull'oggetto con il pulsante destro del 
mouse, selezioniamo Proprietà ed inseriamo in Descrizione il 
testo desiderata Clicchiamo su OK per confermare. 



D Ripristino dell'interfaccia principale 

tavolando con Access può capitarci di ritrovare lo scheimo pieno 
di finestre e di non riuscire più ad individuare quella principale che 
utilizziamo pei creare gli oggetti del database. In questo caso, ci 
basterà premere ?1 1 e la finestra richiesta "riaffiorerà" subito a 
video. 



"^M Win Magazlne Natale 2005