Skip to main content

Full text of "Bollettino del club utenti computer Z80"

See other formats


ANNO II 


NUMERO 


*** 

*** 

*** 

***** 

******** 

***** 

***** 

***** 

*** 

*** 

*** 

*** 

*** 

*** 

*** 

*** *** *** 

*** 

*** 


*** 

*** 

*** 

*** 

*** 

*** 

*** 

*** 


******** 

*** 

design 

*** 

*t* 

*** 

*** 


*** *** 

*** 

*** 

*** 

*** 

*** 

*4* 

*** 

*** 

**** 

*** 

*** 

*** 

*** 

*** 

***** 

*** 

**** 

***** 


BOLLETTINO DEL CLUB UTENTI MICRO DESIGN 
FEBBRAIO 1982 


Compatibilita' CP/M. 

Desideriamo fare alcune precisazioni sui "proarammi CP/M 
compatitali.1i". Abbiamo sempre detto che la netta supremazia del 
CP/M sugli altri sistemi operativi per microcomputer e' dovuta, 
oltre agli indiscussi vantaggi di semplicità" ed affidabi1ita', 
soprattutto all'enorme biblioteca di programmi disponibili per 
l'utente CP/M e» questo, lo ripetiamo, e' dovuto alla vastissima 
diffusione che tale sistema operativo ha avuto in tutto il mondo. 

Questa enorme massa di utenti e quindi di possibili 
acquirenti ha stimolato tutte le software-house, note e meno 
note, a sviluppare software per tale sistema operativo. 

Inoltre gli stessi utenti hanno scritto programmi 
interessantissimi sui loro calcolatori. Pertanto sul mercato 
occorre distinguere due tipi di programmi. 

PROFESSIONALI - sviluppati da ditte specializzate 
(Microsoft,Digital Research,MicroPro,etc.) sono di livello 
elevato, molto curati,ben documentati e supportati hanno, 
pero' prezzi elevati dovuti essenzialmente al copyrigth che 
tali ditte impongono sui loro prodotti. 

AMATORIALI - sviluppati da utenti che hanno inviato il 
frutto della loro fatica ai diversi club di appassionati. 
Tali programmi sono di buon livello ma in genere non sono 
ben documentati, d'altra parte il loro costo e' molto basso, 
a volte copre soltanto le spese di duplicazione e del 
dischetto♦ 

Tutti questi programmi vengono forniti sull'unico supporto che e' 
effettivamente standard* il disco 8 pollici singola densità' 
formatazione IBM. 

Questi dischi sono perciò' utilizzabili solo da chi possiede 
un sistema con floppy di tale tipo (ad esempio il nostro 
controller 5 e 8 pollici accoppiato ad un drive da 8 pollici e' 
perfettamente adatto allo scopo) mentre chi possiede solo i 
dischi da 5 po 11 iei potrebbe uti 1 izzare i programmi ma rion puo' 
1egger1i dir attamente, 



Per venire incontro alle esigenze di questi nostri 
affezionati utenti stiaMO allacciando rapporti con diverse 
software house per Metterle in grado di fornire i loro prograMMi 
anche su dischi da 5 pollici, coMpatibili con la nostra 
forMattazione♦ 


Inoltre per coloro che si trovassero in difficolta" abbiano 
organizzato un servizio rapidissimo per trasferire qualsiasi 
programma CF'/M da dischi a 8 pollici singola densità" su 
dischi da 5 pollici. 


Ritornando al discorso precedente vi diaMo alcuni esenpi di 

proqrawi professionali? 

MAC si tratta di un nacro-assenhler assoluto per 8080 con 

libreria che ne estende l'uso alle istruzioni Z80, e" 
fornito dalla DIGITAL RESEARCH. 

M80 e" un nacr o-assembler rilocabile che accetta le 

istruzioni Z80 oltre a quelle 8080. E' dotato di un 
L..INKER che consente di assegnare gli indirizzi di 
partenza dei vari noduli e di risolvere i rifer ineriti 
tra Moduli diversi. Ha noltissiMe altre possibilità' ed 
e' perciò' un po' conplesso da usare per i 
principianti. E' fornito dalla MICROSOFT. 

F80 Fortran standard con esclusione delle variabili 

conplesse. E7 dotato di L.INKER che consente di unire 
progranMi in assembler (M8Q) a prograMMi Fortran. 
SeMpre della MICROSOFT. 

MBASIC II BASIC piu' potente disponibile sul Mercato. ?A K di 
interprete♦ 

BASCOM Compì latore BASIC perfettamente compatibile con con il 

precedente. 


Tutti i prograMMi di cui sopra e, in genere tutti i prograMMi 
professionali vengono forniti all'utente solaMente in codice 
oggetto, cioè' non viene fornita la lista del prograMMa sorgente, 
per cui e' Molto difficile poter effettuare Modifiche o capire 
perfettamente il flusso del prograMMa. 


C'e poi una varietà' incredibile di prograMMi aMatoriali, infatti 
andiamo da prograMMi Molto seMplici ad alcuni comp 1icat ìssìmì e 
frutto del lavoro di gruppi di decine di appassionati♦ Moltissimi 
sono forniti anche di sorgenti, viene cioè' venduta anche la 
lista delle istruzioni e non soltanto il codice Macchina 
eseguibile in Modo tale che gli appassionati di buona volontà' 
possano cimentarsi in Modifiche e MiglioraMenti. 

Di tali prograMMi stiamo preparando una biblioteca e 
la presentereMO sui bollettini compatibilmente con lo spazio 
disponibile. 




jdOOOOV 































































PROGRAMMATORE DI EPROM 


11 p r o g r a m m a t o r e d :i. E P R 0 M p r e s e ri t a a 1 e u n i :i. n c a n v e n :i. e n t i e » 
sollecitati da alcuni nostri soci che ne avevano urgente 
ri ecess i t a ' » a b b i a m o e f f e 1t u a t o a 1 c u n e m i g 1 :i. o r j. e c h e n e c o n s e ri t o n o 
un uso sicuramente piu' facile ed immediato* 

Anzitutto la scelta dosila zona di memoria in cui e' stato 
inserito il programmatore e' guanto mai infelice» per poterlo 
utilizzare occorre che non sia presente sul bus alcuna scheda di 
memoria con indirizzo compreso tra 840Oli e 9FFFH* infatti» se 
e s i s t e s s e u n a tale s e h e d a s i c r e e r e b b e i m m e d i a t a m e n t e u ri 

c o n f 1 .i. 11 o in g u a ri t o s i a 1 a m e m o r i a c li e i .1. p r o g r a m m a t o r e 

risp onder ebber o ag 1 i stessi indirizzi cor tocir cuitando i segna1i 
di dato su1 bus. 

I ri se e o n do 1 u o g o i 1 p r o g r a m m a t o r e u t i 1 :i. z z a i 1 s e g n a 1 e d i 
WALT del bus# bloccando lo Z80 ogni volta che viene programmata 
una cella di memoria# guasto fatto non provoca nessun 
inconveniente se si utilizza della memoria statica# ma se abbiamo 
memorizzato su memoria dinamica i dati da programmare sulla EPROM 
e ' m o 1t o p r o b a b i 1 e che 1 a p r o g r a m m a z i o n e v e n g a a 1.1 e rata in 

guanto# durante lo stato di WAI i‘ # non vengono rispettate le 

t e m p o r i z z a z i o n i ne e e s s a r i e a 11 a d i ri a m i c a p e r m a n t e n e r e i ri a 11 e r a t i 
i dati in essa contenuti» 

In terzo luogo le memorie 2732 non possono in alcun modo 
essere programmate con la schedina per le 2532 (al contrario di 
guanto erroneamente indicato) perche' la loro disposizione dei 
Pin e' molto diversa e si corre il rischio di bruciarle 
irrimedia bi1m e nte * 

In o1tre t a1e pr og r a m m ato re # c o si ' c o nfigu r a t o » non e' 
c om p atibi1e c o n a1e u n sis t e m a o p er ativo e » chi h a d a p r a g r a mmar e 
d e 11 e E P ROM» s p e s s o # s e ri o n s e m p r e # h a i 1 c o d i c e r e g i s t r a t o s u 
disco e desidera leggere# scrivere sui dischi e programmare senza 
d o v e r s p e g n e r e i 1 c a 1 e o 1 a t o r e p e r e s t r a r r e o i n s e r i r' e s u 1 b u s 
schede diverse* 

N a t u r a 1 m e n t e i n o s t i t e e n i c i h a r d gare h a n n o r i s o 11 o t a 1 i 
problemi mentre i nostri programmatori hanno sviluppato un nuovo 
programma molto piu' versatile che permette di utilizzare* per 
controllare la programmazione# la tastiera alfanumerica e il 
video # 

Per guanto riguarda i prob1emi re1ativi a11'uso de1la memoria 
dinamica vi rimandiamo all'articolo ad essa dedicato 
raccomandandovi di effettuare con cura le modifiche consigliate 
che riso 1 ver anr.o i p r ob 1 em i de 11 ' u t i 1 i zzo de 11 a d i n am i ca eon i 1 
p r o g r a m m a t o r e * 

MODI FIC H E H A R D Vi ARE* 

Sono semplicissime* infatti basta estrarre dallo zoccolo 

l'integrato IC6 (74L.S04) sollevare i piedini 6 e 8 di ICÓ-c e 

ICó-a* reinserirlo nello zoccolo e quindi cortocircuitare* sullo 
stesso integrato, il piedino 5 con il 6 e il piedino 8 con il 9 

natura1mente da1 1 ato sa1dsture* Lo sehema e i1 disegno de1 

circuito stampato che riportiamo vi aiuteranno 3 d individuare ove 
ef f e11 i..i are le modif iche * 




Per poter progrsMMsre senza alcun rischio le 2732 (costano Molto 
care) abbiano preparato una schedina con i collegaMenti corretti 
c o m e ri n d i c a t o i n f i g u r a ♦ Vi r a c c o m a n d i a m o d i n o ri u s a r e 
assolu tenente la schedina 2532 - 2732* 



In figura sono riportati il circuito stampato » lato 
saldature? della piastrina di programi azione per le 2732 e il 
r e 1 a 1 i vo ? s e n p .1. i c i s s i m o ? d i a g r a m m a d i m o n t a g g i o * 

A questo proposito vogliano aggiungere che in connercio sono 
reperibili due tipi di EPROM 2732? una con tensione di 
P r o g r a n n a z i o ri e d i 250 e 1 ' a 11 r a e o n t e n s i o n e d i 210 * 

11 s e c o i ì d o t i p o e ' r i c o ri o s c i b i 1 e p e r e li e ' p o r t a 1 a s c r i 11 a S 

PROM 0 210 

e potrà' essere progrannate con la schedina indicata in figura? 
il prino tipo non porta la scritta di cui sopra e potrà' essere 
progrannate con la stessa schedina? purché' si abbia l'accortezza 
d i s o s t i t u i r e i 1 d i odo z e n e r c o n u n p o iì t i c eli o * 

D u e uItine a v v e rte n z e J 

1) la schedina riportata sopra dovrà' essere nontata con il lato 
s aids t u re dall a p a r t e o p p o s t a d e 11 ' o p e r a t o r e ? r e 1 ;iì t i vane n t e a 1 
progrannatore? in nodo che sia assicurata la coincidenza fra le 
scritte A e B presenti sulla schedina e sul progrannatore? 

2) poiché' sul progrannatore di EPRDM di N♦E♦ non e' inserito 
alcun anp lificator-e-separatore fra le EPROM e il BUS? le EPROM si 
t r o v a i ì o a d o v e r p ri. .1. o t a r e d i r e 11 a n e n t e i 'I. B US e s p e s s o n o ri h a ri ri o 
la potenza per farlo. Questo inconveniente si nanifesta di solito 
con la lettura sbagliata del contenuto della EPROM in progranna¬ 
li o ne e? nel caso il progra mia di gestione risieda sulla 2708 
i i ì s e r .i t a s u .1.1 a s c h e d i n a d e 1 p r o g r a n m a t o r e c h e g i a e e s u 1 b u s ? 
a n c li e c o ri li ri f u i ì z i o n a n e n t o s a 11 u a r i o d e 1 p r o g r a m n a s t e sso . 
Quest'ulti mo inconveniente potrà' essere a sua volta elininato 
inserendo un buffer del tipo 7'il...S2'15 secondo lo schiena riportato 
in figura. 








M 0 DIFIC H E S 0 F T W A E E » 

Le Modifiche software sono Molto piu / estese perche' non ci siamo 
limitati a fare qualche correzione Ma vista la scarsa 
v e r s a t i 1 i t a ' d e 11 a p r o <3 r a m m a z i o n e d a t a s t i era e s a d e e ima! e > 
abbiamo deciso di rifare completamente la EEROM da inserire sul 
programmatore in modo da renderlo indipendente ed in grado di 
essere gestito comodamente dalla tastiera alfanumerica cori uscita 
su video» Abbiamo perciò' inserito in tale EEROM una serie di 
comandi molto utili che rendono il programmatore di prestazioni 
comparabi 1 ri. eon programmatori de 1 prezzo di a 1 cuni mi 1 iori 

Elenco dei comandi disponibili sulla nuova EEROM da inserire 
s u 11 a s c h e d a del ■ r o g r a m m a t o r e « C o m e a 1 s o 1 i t o i c o m a n d i s o n o 
formati da una lettera e da una serie di dati esadecimali 
separati da virgole» L'ultimo dato deve essere seguito da return* 

C o m 3 n d i g e n e r a il i 5 

Dnrinn ? mmMM 


Fnrinn, mmmm 1 11 


Gn n n ri 


Mnnnn » Mmmm f 1111 


Snnnn 


J 


E 


C o m a ri d i s p e e i f i e i t 

C n n ri ri c o m p a r a il co n t e ri u t o dell a E E R 0 M s u 11 o 

'zoccolo con la memoria a partire 
d all ' i n d i r i z z o n n n 1 i * S e t a 1 e i n d i r i z z o 
non e' specificato assume come area da 
verificare quella che parte da 'IOOH* 
Nel caso che trovi delle locazioni 
d i v e r s e 1 e i n d i c a s u 1 v i d e o * 

E controlla se la EEROM sullo zoccolo e' 

cari c e 11 a t a . I n d i c a 1 e 1 o c a z i o ri i che 
sono diverse da FFH* 


d i s p 1 a q d e 11 e 1 o c a z i o n i d i m e m o r i a . 
da 11 ' i iì dir izzo nnnn f i iìo a mmmm* 

r i e m p i e 1 a m e m o r i a d a 11 a 1 o c a z i o n e 
n iì ri n a 11 a 1 o e a z i o n e mmmm c o n 11 * 

fa partire un programma dalla 
locazione nnnn♦ 

s p o s t a i 1 e o n t e ri u t o d e 11 e 1 o e a z i o n i d i 
m e m o r i a d a n n n n f :i. n o a mmmm i ì e 11 e 
1 o c a z i o n i a p a r t i r e d a 1111 * 

esamina ed eventualmente sostituisce 
i 1 e o ri t e n u t o d e 11 a 1 o e a z i o n e n ri ri n * 
E s e m p i o S10 0 0 3 3 - 'l s o s t i t u i s e e n e 11 a 
1 o e a z i o iì e 1 0 0 0 i il. c o n t e li u t o pre e e d e n t e 
(33) con 'H* 

f a r i p a r t i re i 1 p r o g r a m m a p e r 

d i g e s t i o ri e d e il. p r o g r a m m a t o r e * 

r i t o r n o a il. m o i ì i t o r o a il C E / M * 







T n ri n n 


trasferisce il contenuto della EPROM 
su 11 o :z: o cc o X o a p a r t :i. r e dall" i nd i r izz a 
n n n ri * Se n o n v i e ri e s p e c i f i e a t o 1 ' 
i n d i r i zzo a s s u n e X 0 0 H , 

l :> nn iì n * mmmm * 1111 P r ogr a mm az i one d i EPROM* nnnn i rid ics 

1'in diri zza d e1l'area eh e e o ntie n e i 
dati da prograMMare, se non 
specificato assurte X 0 0 H l mmmm indica 
1 ' :i. n d i r i z z o d e 11 a p r i m a c e 11 a d e 11 a 
EPROM che verrà' progrannata» se non 
s i s p e e i f i e a a s s u m e D 0 0 0 H c i o e ' 

d a .1. .1. ' i n i z i o ? 1111 i n d i c a i 1 n u rt e r o d i 

locazioni che verranno pr ograrmate a 
partire da mmmm» se non si specifica 
assurte tutte le locazioni da mmmm alla 
fine della EPROM * 

Notate che le EPROM a singola alirterrtazione possono essere 
progr3MMate anche in parte Mentre quelle a tripla alirtentazione 
devono sempre essere prograMMate tota1Mente * RicordisMo che in 
una cella possono essere alterati solo i bit che si trovano a 
livello 1, infatti in una EPROM cancellata tutte le celle 

contengono FFH. Quindi se debbiano alterare una sola cella 

contente FFH in una EPROM a singola alirtentazione possìbmo dare 
un com 3 rido del tipo 

PI 0 0 0 * DOOO * :l. 

che prograMMa il contenuto della locazione 1000 nella pr:i.Me cella 
della EPROM (Q00OH), Se invece abbiaMO da alterare anche una sola 
c e 11 a i ri u ri a EI-' R 0 M a tri p 1 a a 1 i m e ri t a z i o n e dovreMO Pro g r a mm aria 
tota Inerite con il cenando tipo 

P1 0 0 0 

pertanto ricordate che la progra mm azione parziale non deve essere 
u ti1iz z a t a pe r qu est o tip o di E P ROM* 

Oi diano un elenco dei diversi tipi di EPROM t 
EPROM a tripla a li Meri t azione! 2708 - 2716 Texas 

EPROM a siriaci a al inerì t azione t 2758 - 2516 -- 2716 -- 2732 - 2532 ♦ 

E a E:. P li! 0 M e h e f o r i i i ano c o i i t i e n e t u 11 i q u e s t i c o Mandi e d e ' 
t o t a 1 m e n t e i ri d i p e n d e n t e * e o n s e n t e q u i n d i d i u t i 1 i z z a r e i 1 
prograMMatore direttanente da video e da tastiera alfanuMerica 
senza necessita' di avere il controller per floppy* D'altra parte 
cori questa EPR0M i 1 p r ogr a mm ator e d i venta tota 1 m ente comp at i b i 1 e 
con il sistena e può' essere lasciato seMpre inserito sul bus in 
quan t o oeeupa so1 1 anto 1a parte superiore de 11a m e mo r i a * Il 
prograMMa su tale EPROM può' essere chiartato direttanente da CP/M 
©' pertanto perfettenente conpatibile con tale sistena 
operativo * 

li prograMMa di gestione del prograMMatore può' essere 
richiesto anche su disco CP/M conpatibile, in questo caso 
b as ter a' batter e il none de1 p r og ran m a p e r f ar1o p ar tire* 8i 
P°tra' cosi' e1iMinare la EPR0M 2708 residente su1 progra mm atore* 
e* naturaiMente, non si avra' piu' l'indipendenza conpleta del 
P r a g r a m m a t o re* Ma s a r a ' s e m p r e n e e e s s a r i o c a r i c a r e i n p rece d e n z a 
il CP/M* 







K**************************************************************** 

* Tsg 1.1.3ndo di :Lser :i.xione e or d:i.n:i. » * 

* ». 

» » 

VÌ34444444444444444444444444444444444444444444444444444444444 ^ 

» » 

» (... 4 A 4 1“' » * f t t M i M i i M M f LÌtt-3 4444444444444444444444 «4444444444 ^4 
* » 

4 4 4 1 fif .1. (*? r O ! I O 4 4444/v 4 444 4444 ^ 


V V \ v V V V V •’.• V v <■ 


)K I"' r (!) V !Ì. i’i C13» M M t » f M M M « 

W. )K 

(..■ (!) fi T !Ì. Q U F 3 Z !Ì. (!) I’l 0 MÌCF (3 * « ❖ * * ****<•*<, **<'*<■ **** + ******************* & 

*! )K 

W. K * X ',¥. )¥. W.XW.W.XW. % X< )*: >K W w >K >K >K >{< & # )K )K >K >K >K >K >K)K )K )K >K >K X< >X >K &&;*:}« W. W. >X >K )K * % )%. >X >KXOK)K>K>K>X>K ?* )K # 


MITTENTE 

MICRO design 
Vis Rostan 1 
16155 Genova 


STAMPE 


*♦*♦♦*♦ 


«•♦♦♦♦♦♦*♦♦ 


♦ *♦♦♦♦♦♦♦ 


NOTE 


Vi preghiamo di non inviare francobolli per risposte 
P e r s o n a 1 ri. » i n f a tt i r i c e v i a m o u n a t a 1 e v a 1 a n q a d i p o s t a c h e » p e r 
r' i s p o n dere a t u 11 i » d o v r e m m o t e n e r e impe q n a t i i n o s t r i t, e e n i c i 
esclusivamente per la consulenza « Ai quesiti di interesse 
generale rispondiamo sempre sui bollettini nel modo piu' chiaro 
P o s s i b i 1 e 4 I f r a n c a b o 3.1 i c h e e i s o i ì o g i u n t i s o n o s t a t i u t i 1 i x x a t i 
P e r 1 e s p e d i x :i. o n i d e i b o 11 e 11 i n i « 

A proposito dei bollettini ? gli arretrati sono esauriti» vi 
c o n s i g 3. i a m o p e r t a n t o d i f a r v e n e p r e s t a r' e u ri a c o p i a e di 
fotocopiarla» intanto cercheremo di ristamparli e di raccoglierli 
a n n o p e r a n n o e o n i 3. r e 1 a t i v o i n d i c e «