Skip to main content

Full text of "Bollettino del club utenti computer Z80"

See other formats


ANNO II 


NUMERO 


1 


444 

444 

44# 

44444 

44444444 

44444 

44444 

44444 

444 

444 

444 

444 

444 

444 

444 

*** *** *** 

444 

444 


444 

444 

444 

444 

444 

444 

444 

444 


44444444 

444 

design 

444 

444 

444 

444 


444 444 

444 

444 

**4 

444 

444 

444 

444 

444 

4444 

444 

444 

444 

444 

444 

44444 

444 

4444 

44444 


EìOLLETTINO DEL CLUB UTENTI MICRO DESIGN 
GENNAIO 1982 


E' iniziato il 1982 e» da sewpre» ogni anno nuovo porta con se' 
la speranza di essere Migliore del precedente* 

GeneralMente ci si ripronette di rinnovarsi» di caMbiare 
abitudini e si fanno Mille buoni propositi» salvo poi accorgersi» 
dopo breve teMpo» che nulla e' caMbiato e che tutto continua coMe 

pr ÌM3 ♦ 

Per noi questo non e' avvenuto e i buoni propositi si stanno 
realizzando* Infatti» comc vi avevaMO annunciato» ci sono stati 
notevoli caMbiaMenti» ci sìsmo comp letaMente riorganizzati e 
abbiaMO fondato una nuova ditta che riteniaMO piu' adatta a 
soddisfare le Vostre esigenze? la 

MICRO design s*r*l* 

Via Rostan 1 
16155 Genova 

linea telefonica 1J 010 - 687098 
linea telefonica 2t 010 - 622754 

Alla linea 1» dedicata alla consulenza tecnica» troverete 
risposta alle Vostre doMande di hardware e di software da parte 
dei tecnici progettisti tutt i i Mer coledì' dalle 1 7*30 alle 19* 

Vi preghiaMo di prepararvi in teMpo le doMande è 31 non 
tenere iMpegnata eccessivaMente la linea per dare la possibilità' 
a tutti gli altri utenti di ottenere delucidazioni. Questa linea 
va intesa coMe un aiuto iMMediato per probleMi che necessitano di 
risposte brevi* Pertanto evitate di chiederci» comb ci e' 
capitato di sentire piu' volte» di trovare un errore in un 
prograMMa di 200 istruzioni o di individuare un MalfunzionaMento 
interMittente♦ 

Alla linea 2 risponderà' l'ufficio coMMerciale per probleMi 
rela tivi ai vostri ordini» alla d isponi bilità' dei Materiali» 
alle spedizioni etc. 

AbbiaMo alcune interessantissiMe novità' ed agevolazioni per 
i soci che vi presentereMO al piu' presto» vi invitiaMO pertanto 
a seguire attentaMente i prossiMi riUMeri del bollettino e a 
divulgarli il piu' possibile tra i vostri smìcì appassionati di 
MicrocoMPuter. 


MODIFICHE ALLA RAM DINAMICA 


Abbi bmo ricevuto Moltissime lettere e telefonate relative 
s11 b me m oria dina m ica e d a b bia m o d e cis o di p u b blicere a u1 b olle t- 
tino i risultati di Molte prove effettuate sulla scheda in que¬ 
stione ♦ 

Anzitutto pensiano sia opportuno riflettere su alcune se«- 
P1 ic i costataiiorii i 

:l)Le Memorie dinamiche costano circa un quarto delle stati¬ 
ci- he di equivaléht e c a pac it a ' * 

2 ) Le me m or i e stat i che? sono i nsost i tu i b i 1 i so 1 amente i n un 
ri u m e r o Molto limita; t. o d i a p p 1 i c a z i o n i « 

La conseguenza piu' ovvia di quanto detto sopra dovrebbe 
essere una progressiva scomparsa delle memorie statiche dal 
mercato# cosa che invece non si verifica# anzi le Memorie 
statiche pr e s e n t a ri o u n o s v i 1 u p p o c o ri t i . ì u o e d i n c e s s a ri t e <■ 

La spiegazione di questo fenomeno e' in realta' molto 
semplice ed e' dovuta al fatto che le Memorie dinamiche 
presentano un tasso di errore piu' alto rispetto alle statiche. 

Questo tasso di errore e' spiegabile se si pensa che nelle 
Memorie d i n amie h e 1 ' i n forma z i o ri e e ' i m m a g a z z i n a t a i n u n 
c o ri d ensatore d i e a p a c i t a ' d e 11 ' o r d i n e di q u a 1 c h e p i c o f a rad# c h e 
Puo ' per tanto essere se?ar icato con estr e m a f ac? i 1 i t a ' . A questo 
proposito si pensi che e' sufficiente talvolta il passaggio di un 
raggio a 1 f a # che p u o ' e s s e r e e m e s s o d a 11 o s t e s s o c o n t e n .i t o r e 

de Ila memor i a # per canee .11 ar e 1 ' i nf ornaz i one ♦ 

A quanto sopra si aggiunge il fatto che le temporizzazioni 

dei s e g n a1i di piio t a g gio d e11e m e m o rie de v o no e s sere 

particolarmente accurate e le tolleranze ammesse sono molto 
ristrette# 

A riprova di quanto vi abbiamo detto abbiamo verificato che 
in 5 sistemi in nostro possesso# che montano ben 56K di memoria 
RAM STATICA e T floppy# non abbi bmo mai riscontrato il Minimo 
problema# m e ri t r e ri e g li a 11 r i e h e m o n t a n o 1 e m e m o r i e d i n a mie h e > 
seppur raramente# qualche Malfunzionamento lo abbiamo dovuto 
subire» 

Alcune delle rio i e provoc ate da 11 e d i nam i ehe sono dovute 
anche a Ma n canz a d i s u f f i c i e n t e f i 11 r a g g i o d e 11 e a 1 i m e ri lazi o n i » 

i ri f a 11 i tali memo r i e a s s o r b o n o d e i p i e e h i q u a s i i s t a n t a n e i d i 

corrente di anche 100 mA per integrato e talvolta i condensatori 
d i f i 11 r o s t a ri d a r d n o n r i e s c o no a d e 1 i m i n a i • e i 1 d i s t u r b o e h e 
questi picchi di assorbimento provocano» Per ovviare a questo 
inconveniente consigliamo di Montare sol retro del circuito 
stampato# dirottarnen t e su11e pia z z o1e eo r ris p o n d enti a11e 
alimentazioni degli integrati# ogni due integrati o meglio ancora 
ogni singolo integrato di memoria# tre condensatori al tantalio a 
goccia da 'ì # 7 Microfarad# rispettivamente fra +12 e massa# •5 e 
Massa# +5 e massa» Si racc o m a n d a 1 ' u s o di c o n d e ri s a t o r i a 1 

t a n t a 1 i o a g o e c i a p e r e li e ' ha ri ri o u n e o m p o r t a m e n t o m i g 1 i o r e a 11 e 

alte frequenze» 

Per coloro che avessero avuto dei problemi nella taratura 
della resistenza da 270 ohm e fossero stati costretti a montarne 
u ri a d i b assi s s i m o vai o r e # co n s i g 1 i a m o u n m i g 1 i o r a m e n t o c h e c o ri s t a 
nel sostituire le due resistenze parallele al connettore B (R26 
ed R27 ) # da 10 Kohm# con delle resistenze da 1 Kohm. 






Coloro che dispongono della RAM DINAMICA e del progr shm ator e 
di EPROM si saranno accorti che l'insieme dei due non funziona 
troppo bene e avranno dato ingiustaMente la colpa alla cattiva 
qualità' delle EPROM che si erano procurati » o ad errori 
d e 11 ' o p e r a t o r e * 

In rea11a' 1a res po nsabi1ita' di ta1i m a1funziona m enti» che 
si Manifestano PrincipalMente prograMMando le EPROM 2708 » e' 
dovuta alla F ; :AM DINAMICA » in cui il circuito del rinfresco 
sutoMstico in presenza del segnale di WATT non funziona 
p e r f e 1 1 a m e ri t e . P e r q u e s t o m o t i v o q u a n d o s i u s a il program m a t o r e 
d i E P R 0 M > e h e g e n e r a g 1 i :i. m p u 1 s i d i p r o g r a m m a z i o n e m e t1 e n d o i n 
WAIT la CPU» le informazioni presenti sulla RAM DINAMCA vengono 
alterate * 

Accortici di questo problema abbiamo studiato il circuito e 
trovato la causa del malfunzionamento» Per fortuna le modifiche 
da apportare sono estremamente limitate e facili da eseguire* 
Eccovele ì 


1 ) - Soli e v a t e d a 11 o z o e c o 1 o i 1 p i e d i ri o 12 dell' i n t e g r a t o I e 6 
e cortocircuitate fra loro le piste relative ai piedini 12 e 13 
d e 11 o s t e s s o i n t e g r a t o » s u 1 e i r c u i t o s t a m p a t o » d a 1 1 a t o 

saldature * 

2)-Interrompete la pista che collega i piedini 1 di le12 e 
Ic 1 '1 e 13 di Ic3 al p iedino 6 di Ic 1 6 » 1 asc i ando pero' 

q u est' u 11 i m o c o ri ri e s s o a 1 p i e d i n o 1 4 d i I c 15 ♦ 

3 ) -1 ri t e r r o m p e t e 1 a p j. s t a c h e c o r t o c i r c u ita f r a 1 o r o i 

piedini 5 e 6 di le'}* 

'1 )-Col legate i piedini .1 di Icl2 e Icl4 e 13 di Ic3 al 

p i e d i n o 1 0 d i I c 15 » 

5 ) -Collegate i 1 p ied:i.no 5 di IcT al piedino 6 di Ic 1 6 ♦ 

Le modifiche saranno piu' evidenti guardando lo schema pratico di 
f i g .lei o s c h e m a e 1 e 11 r i c o d i f i g. 2 ♦ 

Talvolta il ritardo introdotto sulla generazione del REFRESH 
e ' i n s u f f i c i e ri t e e p e r t a n t o » n e 1 e a s o r i s c o ntraste a ri c o r a d e i 
malfunzionamenti» dopo aver eseguito le modifiche sopra 
accennate» aumentate CI a 1500 pF e R9 a 150 ohm. 


Minai 


?• 


intérb. Id5 

1 1 iiiiiiji 


COLLC6. 


■iW 

unni 


miy i 


lei 6 


1 


COLLEG.. 


la ro 

5AL. DATORE 


■inni 

Tcé 

■U”« 

t 

COUfG, 


LATO 

componenti 



0 -«"1— 


le 16 q 


ic4 q 


«NrcftR. -rRÌ-> 


Ic6 cj 

r 


GOLLfvAKf 


CONNETTORE A 


f i g * 1 


Schema pratico delle modifiche 

















•’ìm 




























































































































Partenza automatica di programmi sotto CP/M* 

A volte può" essere comodo far partire automaticamente» ogni 
volta che viene caricato il CP/M» un programma senza dover 
batterne il nome. Cioè" può' essere utile» dopo aver acceso il 
c o m puter» b a 11e re il t a s t o B e d e s e g uire» con g u està operazio n e » 
non soltanto il CP/M» ma anche un programma che abbiamo su disco» 
Il CP/M ha questa possibilità'» si può' infatti inserire, 

direttamente al suo interno» il nome di un file che partirà' 

a utoma tica me n t e o g ni v o11 a che vie ne ca ric sto i1 sis t e ma 

o p e r a t i v o » 

Vi raccomandiamo » come al solito» di operare le modifiche su 
una copia e di conservare sempre l'originale intatto. 

Nell'esempio riportato sotto faremo partire automaticamente 
il BASLG3. Notate che nella prima locazione da modificare occorre 
iriser:i.re i 1 numero di cara11eri che compongono i 1 nome e di 

s e g i..i i t o g li e q u i v a 1 e n t i A S C11 e s a d e e i m a 1 i d e 11 e 1 e 11 e r e del n o m e ♦ 
I...e modif iche vanno ef f e11uate su 1 f i le M0VCPM . C0M mediante i 1 
DOT» quindi il MOVCPM deve essere eseguito e il risultato posto 
sulle prime tracce con il SYSGEN (vedi manuali CP/M). 

DOT MOVCPM.COM 

NEXT PC 
2700 0100 


~sA07 
-• 0 A 0 7 

0 0 

0 6 

numero di 

car atter :i. 

che compongono il nome 

~ 0 A 0 8 

00 

42 

primo carattere B = 

42 

~ 0 A 0 9 

00 

41 

secondo 

A :== 

41 

0 A 0 A 

00 

53 

terzo 

S ™ 

53 

- 0 A 0 B 

00 


quarto 

L = 

^C 

~ 0 A 0 C 

0 0 

47 

quinto 

G 

47 

~ 0 A 0 D 

0 0 

33 

sesto 

3 = 

33 

~ 0 A 0 E 
-G0000 

0 0 

+ 

ritorno al 

CP/M, go 

alla 1o c a zio n e z ero 


quando il computer risponde con A> occorre ba11ere 

SAVE 38 MOVCPM.COM 
i n d i b i s o g lì a e s e g u i re il 


MOVCPM * * 


e i 1 


SYSGEN 


Per portare i1 nuovo CP/M inizia1iz z a to su1le prime tracce del 
disco. Ricordiamo ancora una volta che alla domanda "SCORCE DRIVE 
NAME" occorre in questo caso rispondere con return» mentre alla 
s e e o n d a 11 D E S TIN A T10 N D RIV E N A M E 11 o c c o r r e r i s p o n d e r e c o n A s e g u i t o 
p oi da r e tur n « R e s e 11 a t e e ripa r tit e co n B » verrà' carica t o i1 
C P /M e » di se g uito» il B A SIC » P o t r e t e » a11o s t e s so m o d o» f a r 
P a r t i r e u ri q u a 1 s i a s i p r o g r a m m a i n s e r e ri d o » sempre a p a r t :i. r e d a 11 a 
1 o c a z i o ri e A 0 7 H » i 1 n u mero d i c a r a 11 e r i e » d i s e g u i t o » 1 e 1 e 11 e r e 
i n o r d i n e » C i o ' p u o ' e s s e r e u t i 1 e s e » a d e s e m p i o » p o s s e d e t e u n a 
s t a m p a n t e o q u a 1 c h e p e r i f e r i c a e lì e deve e s s e r e i n i z i a 1 i z z a t a » 
i ri f a 11 i i li q u e s t o e a s o s i s e r i v e i 1 p r o g r a m m a d i i ri i z i a 1 i z z a z i o n e 
e» dopo aver ottenuto il file binario (mxk.COM)» si inserisce il 
nome dire 11 amente ne1 CP/M » con e indicat o sopra » p er f ar1o 
e s e g u :i. r e a u t o m a t i c a m e ri t e o g ri :i. v o 11 a e h e s i e a r i c a i 1 C P / M. 




A b b i s m a r i c e v u t o ci :L v e r s e r i c f i :i. e s t e d i s o c i e d :i. g r u p p j d i 
soci che desiderano Mettersi in contatto con altri appassionati 
della stessa zona per organizzare incontri e corsi o, p:iu / 
senp 1 icernente per scambiare informazioni ed esperienze» 

Pensiamo che sia importantissimo un nutrito scambio di idee 
i n q u a n t o c a n s e n t e d :i. c o n f r o n t a r e e s p e r :i. e n z e d :i. v e r s e , d i 
r e a 1 i z z a r e i n s i e m e p r o g r a m m i , d i s u p e r a r e q u e 11 e d i f f i c o 11 a " e h e , 
da so 1 i , avrebber 'o r ichiesto or e ed ore di stud io « Pubb 1 icliiamo 
quindi volentieri i loro nomi ed indirizzi predando chi e' 
interessato a scrivere o a telefonare direttamente a loro» 

P e r 1 a z o n a d i G e n o v a t 

Associazione Ligure di Informatica 
c/o Istituto Di Negro 
Via Milano 47 
1610 0 -- Genova 
Tel. 010 - 265321 

Riunioni sabato pomeriggio ore 15 - 18. 

P e r la z a ri a d i I... i v o r n o i 

SILICON COMPUTER 
Paolo Poti 
Vis Livorno. 25 
57027 Sari Vincenzo (Livorno) 

Tel. 0565 - 703159 

Per 1a zona di Mi1 anot 

ROBERTO SUPINI 
Via Ronchi, 2 
20131 Milano 
Tel. 02 - 2154226 

P e r la z o ri a d i N a p o 1 i t 

CARLO GARBI 

Coppola Pineta Mare, Torre 1/48 
Csstelvolturno (Caserta) 

P e r 1. a z o ri a d i T o r i n o ? 

EZIO PERINO 
Via Borgone, 42 
10139 Torino 
Tel, 011 - 338464 

Per la zona d.i Roma5 

DONATO DISEGNI 
Via Firenzuola 20/3 
00118 Roma 





COPIE CP/M DI DUBBIA ORIGINE 


A.1 curii soci si sono laMonta't:i. di non < 3 ver ricevuto le 
Modifiche del CP/M che abbiano spedito 3 tutti i nostri utenti 
registrati e di vedersi rifiutare corteseMente na ferManente il 
dischetto di IJPDATE al prezzo di lire 10,0 0 0 riservato sempre ai 
1 "1 o s t r i u t e n t i r e g i s t r a t i., T a 1 e s i t u a z i. o n e p u o ' e s s e r e d o v u t a a 
due Motivi? 

1) no n h a n no spe dit o 1e ea r t o1in e di r e gis t r a zion e a1lega te a d 
o g ri i c o n f e z i o n e s i g i 11 a t a o r i g i n a 1 e , I n q u e sto c 3 s o 1 a 
soluzione e'' Molto senplice, basta compì lare ed inviare 
i m m e d i a t a m e 1 ì t e t a .1. i c a r t o 1 i n e a 11 a MIC R 0 d e s i g n v i a R o s t a n 1 
1 6 15 5 G e n o v a e r i <3 h i e d e r e 1 ' i n v .i o d i t a 1 e m a t e r i a 1 e , 

2) hanno acquistato CP/M non originali, A tali soci, per 
serietà' anche nei confronti di chi ha acquistato gli 
origin a1i, no n po s sia no f o rnir e i1 s up po r t o ( m o difiche, 
c o l ì su 1 e n ze tele f o ri i c h e , a g g i 0 r ri a m eri t i , eo n sin 1 i , p r o g r a m m i 
di biblioteca, liste) che Mettiano a disposizione dei nostri 
clienti, 

Chi ha s Mar rito le cartoline ed e' in possesso dell 'firr-nr-rln di 
1 i c e iì z a s o f t w a r e f i r m a t o e t i m b r a t o d a 1 r i v e n d i t o r e p u o 7 , 
inviarci l'accordo e noi controllererto se e' stato inserito 
c o r r e 11 a m e ri t e n e 11 a 1 i s t a , 

Qualcuno ha addirittura coMperato a PREZZO INTERO copie 
contraffatte prive delle cartoline e dotate sbmp 1iceMente di una 
fotocopia del nostro vecchio accordo di licenza. 


Se avete dei dubbi sull'autenticità' della vostra copia potete 
scriverci specificando gli estreni dell'acquisto o Meglio 

a 11 e g a n d o u n a f o t o c o p i a d e 11 a f ili 11 u r a o d e 1 e o n t r a 1t o f i r Maio e 

tiMbrsto dal "rivenditor e" ♦ 


In seguito a tali probleMii. vi preghiaMO di rivolgervi 
a noi per l'acquisto di CP/M originali in quanto non vogliano che 
vi succeda como al sig, R♦A, che ha comperato un CP/M pagandolo 
il prezzo nomale e, venendoci a trovare di persona, ha scoperto 
che il suo nuMero di serie 303 - 901 non e' originale e non 
r i s u 11 a n e i iì o s t ri a r c li i v i , 


ite**************************************************************** 

ATTENZIONE 

Precisiano che la ditta 

R ♦ A ,N ♦ telecoMunicaziorii di Novara 

NON E' CONCESSIONARIA DELLA MICRO design 

e pertanto non e' autorizzata in alcun Modo a coMMercializzare 
prograMMi, schede o Manuali che coMpaiono nel nostro listino. 

I Materiali e i prograMMi da tale ditta forniti non sono 
supportati ne'tanto Meno garantiti dalla MICRO design. 

******************************************#**#*xa***************** 






T a q 1 :i. a n d o d :i :i. s c r :i. 2 : i o n e e o r d :i. n i 


W. XOK XOK * X< SOK * * W * >X K XOK XOK W * W » >« )K W >ì< >K XOKXOK )K )K *! X< HOKHOIOK * >K W W W 3 < !K >K XOK » * XOK». XC » » XOK » * ». 

* 
* 

* **. 




>K 

* 

* Cognome «t»»»»»»»*»»*»»»»»»»»»» Nomo * « 

* * 

* tf 

xc C ♦ A ♦ P »♦«**»*****«♦ » » * » C1 t t a »»»*♦»»»» i*»»»»»»*»»»»»»»»»»*»»»»» xc 


* 

Telefono♦♦♦♦♦/♦»♦♦♦*♦♦♦ * 


* 

jk I"'rovirici3 

)K 

* C Gin f i <3 u r a x i o n 0 nicro> *****♦•****♦****************♦*****♦♦*♦♦* 

* 

*«XOK * * X XOK XC XC * XC XOK * XC XC XC XC XC * X< >!< * »! XC X< * XC XC XC XC XC XOK* XC * XC XCXCXOK XCXC XC XC XC XC XCXC XC XC * XC XC * XCXOKXC * 5 K XC 


* 

XC 

XC 

* 


MITTENTE 

MICRO design 
Via Rostan 1 

16155 Genova 


* 


■* 


STAMPE 


* 4 <■ * » » * * ♦ ♦ ♦ ♦ » 


PREMIO MICRO Lg 

V i e o m u ri i c h i 3 m o c h e c o n :i. 1 31 - d i e e m b r e ••■■ 19 81 s c a d e i 1 
t er m i ne p er r i ch i e de r e 1 a c asse 11a co n p r ogram i che ven iva 
invia ta a ehi vedeva g;o m p ar ire su 1 video 1 f a 1 i n u ncio 0 e 1 pr emio « 

Tale annuncio compariva automaticamente a chi» con piu" di 
2/i K» faceva girare il programma originale di test del basic 
v <■ :l •> 0 o h e; » n e 11 ss v e r s i o ri e d a n o i f o r n i t a » s i t r o v a v a gì u 11 a 
c a s s e 11 3 i m m e d i a t a m e n t e d i s e g u i t o a 1 b a s i c »